Home / Markus

Markus

Un biologo, appassionato di montagna e di fotografia, che cerca, come può, di combattere contro i mulini a vento.

Autopsia della Rivoluzione Colorata – Mosca e Hong Kong

  DMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Nelle ultime settimane, due tentativi di rivoluzione colorata si sono svolti in parallelo, uno a Mosca e l’altro ad Hong Kong. Mentre un osservatore occasionale potrebbe pensare che il legame tra i due sia, nella migliore delle ipotesi, tenue, uno sguardo più attento fa capire che la metodologia è esattamente la stessa, utilizzata con successo in passato in vari esercizi di cambio di regime (più di una volta nel caso dell’Ucraina) anche se, recentemente, molti di …

Leggi tutto »

All along the watchtower – La guerra ibrida e le follie della storia

PEPE ESCOBAR asiatimes.com L’ultimo sogno imperiale americano è quello di costruirsi uno stato cinese vassallo There must be some kind of way outta here Said the joker to the thief There’s too much confusion I can’t get no relief Business men, they drink my wine Plowmen dig my earth None of them along the line Know what any of it is worth Dev’esserci un modo di uscire di qui Disse il giullare al ladro C’è troppa confusione Non riesco ad …

Leggi tutto »

La danse Mossad – Robert Maxwell e Jeffrey Epstein

  JENNIFER MATSUI counterpunch.org Al magnate dei media ed ex deputato laburista Robert Maxwell (padre di Ghislaine Maxwell, la partner nel crimine di Jeffrey Epstein) era stato tributato il funerale di stato a Gerusalemme, dopo che *accidentalmente* era caduto in mare dal suo yacht, sfortunatamente battezzato “Lady Ghislaine.” Successivamente, è stato rivelato che Maxwell Sr era una risorsa del Mossad e che aveva utilizzato la sua vasta rete di connessioni e di piattaforme editoriali per influenzare nemici e amici allo …

Leggi tutto »

A night at the Garden

  MARSHALL CURRY anightatthegarden.com Nel 1939, 20.000 Americani si erano radunati al Madison Square Garden di New York per celebrare l’ascesa del Nazismo, un evento in gran parte dimenticato dalla storia americana. A NIGHT AT THE GARDEN, realizzato interamente con filmati d’archivio girati quella notte, porta il pubblico a rivivere questo agghiacciante incontro e fa luce sul potere della demagogia e dell’antisemitismo negli Stati Uniti. A NIGHT AT THE GARDEN è stato diretto e curato da Marshall Curry ed è …

Leggi tutto »

Siria, alcune brecce nel fronte aprono la via ad un’avanzata in profondità verso Idlib

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Durante gli ultimi mesi, il governo siriano ha fatto alcuni progressi nella parte settentrionale del Governatorato di Hama, al confine con Governatorato di Idlib controllato dalla Jihad. Lo sfondamento delle linee di difesa jihadiste deve ora essere utilizzato per sviluppare una campagna militare di più ampia portata. La mappa mostra la situazione al 15 agosto 2019 (Rosso, controllo governativo; Verde, controllo jihadista).   L’operazione in corso è un movimento a tenaglia sul lato occidentale e …

Leggi tutto »

Gli ‘Indiani morti’ di Tarantino e le radici della violenza americana

  NANCY MARIE MITHLO newsmaven.io Il mio lavoro è quello di professore di Storia dei Nativi d’America in una importante università. In realtà, come per molti educatori, la mia è una professione a tempo pieno. Il piacere e l’onere di essere un accademico è che si è SEMPRE in grado di pensare ad idee complesse e gravose. Ecco perché adoro particolarmente andare al cinema. Cerco l’immersione completa, voglio essere completamente estasiata, concedermi il lusso di uno spazio, di un luogo …

Leggi tutto »

Jeffrey Epstein morto? Ne dubito seriamente!

  NORTHERNTRUTHSEEKER northerntruthseeker.blogspot.com Onestamente, oggi volevo prendermi un “giorno libero” da questo blog, solo per poter passare un po’ di tempo con la famiglia e qualche amico … Fra poco dovrei andare ad una grigliata e, considerando quanto sono brevi le estati qui nel Canada centrale, non vorrei perderla … Ma oggi ho un po ‘di tempo per terminare un importante articolo che riguarda un grave incidente accaduto, presumibilmente, nelle prime ore di questa mattina, quando quel mostro di pedofilo …

Leggi tutto »

L’elenco completo delle persone collegate ai Clinton morte in circostanze misteriose o ‘suicidatesi’ prima di testimoniare

  JIM HOFT thegatewaypundit.com Sabato scorso, il miliardario Jeffrey Epstein, il detenuto di più alto profilo in custodia negli Stati Uniti, è stato trovato morto nella sua cella di Manhattan. Questo è avvenuto il giorno dopo che erano state rese pubbliche duemila pagine di documenti giudiziari, precedentemente secretati, riguardanti il procedimento contro Jeffrey Epstein per atti di violenza sessuale su minori. I documenti descrivevano come Bill Clinton avesse partecipato a feste private sull’isola del pedofilo Jeffrey Epstein. Clinton aveva volato …

Leggi tutto »

Politica e pedofilia: un mix demoniaco

  WAYNE MADSEN strategic-culture.org Il rinvio a giudizio del facoltoso investitore Jeffrey Epstein da parte del procuratore americano per il Distretto Sud di New York (SDNY) con l’accusa di sfruttamento internazionale della prostituzione e cospirazione al fine perpetrare tale attività ha causato ondate di shock in tutti i settori politici, economici e sociali degli Stati Uniti e di altri paesi. La flotta di aerei privati di Epstein e le sue numerose residenze avevano indotto gli investigatori delle forze di polizia …

Leggi tutto »

Accusato di sfruttamento della prostituzione su minori, Jeffrey Epstein si sarebbe impiccato in cella

  ZARA MURADYAN sputniknews.com La notizia del suicidio di Jeffrey Epstein arriva poche settimane dopo le affermazioni secondo cui il finanziere americano era stato trovato ferito e inconscio sul pavimento della sua cella a Manhattan. All’epoca, diversi media avevano suggerito che avrebbe potuto tentare il suicidio. Il miliardario americano Jeffrey Epstein, che era stato arrestato il mese scorso con l’accusa di sfruttamento della prostituzione, si è suicidato impiccandosi nella sua cella al Metropolitan Correctional Center di Lower Manhattan, venerdì sera, …

Leggi tutto »

Come la ‘centrale di intelligence’ di Monsanto prendeva di mira giornalisti ed attivisti

SAM LEVIN theguardian.com Monsanto gestiva un “centro informativo” (fusion center) per monitorare e screditare giornalisti ed attivisti e aveva preso di mira una reporter che aveva scritto un libro critico sull’azienda, rivelano alcuni documenti. La società agrochimica aveva anche condotto indagini sul cantante Neil Young e redatto un memo interno sulla sua attività sui social media e in ambito musicale. I documenti esaminati dal Guardian mostrano come Monsanto avesse adottato una strategia su più fronti per prendere di mira Carey …

Leggi tutto »

Nella guerra commerciale la Cina ha sganciato l’atomica ed ora non si torna più indietro

  MICHAEL SNYDER informationclearinghouse.info Quando gli Americani inizieranno a svegliarsi e capire che cosa sta succedendo? Alla fine della scorsa settimana, il presidente Trump ha annunciato che gli Stati Uniti avrebbero imposto un dazio del 10% su importazioni cinesi del valore di 300 miliardi di dollari e questo ha segnato una drammatica escalation nella nostra guerra commerciale con la Cina. Questa mossa di Trump è stata uno shock totale per i funzionari cinesi e i mercati finanziari globali sono entrati …

Leggi tutto »

La Rivoluzione Tecnologica divora i propri figli

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Sono passati quasi tre anni dalla pubblicazione del mio libro Shrinking the Technosphere [Ridimensionare la tecnosfera] e qualche astuto critico potrebbe osservare che le cose non sono andate come previsto, perché la tecnosfera non si è ridimensionata. È vero, il libro era stato inteso come manuale di istruzioni un tantino ironico, ma poi non si sa quante persone si siano preoccupate di leggerlo e di mettere in pratica ciò che predico. Ci sarebbe però da discutere sul …

Leggi tutto »

Tulsi Gabbard: R.I.P.

  PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org È un peccato che Tulsi Gabbard abbia ceduto alla lobby israeliana. Le forze dell’Impero l’hanno interpretato come un segno di debolezza e hanno deciso di distruggerla. L’élite al potere considera la Gabbard una minaccia, proprio come era successo con Trump. La minaccia, in questo caso, è un attraente candidato politico che mette in discussione l’agenda dell’Impero. Trump aveva messo in dubbio l’ostilità nei confronti della Russia orchestrata dal complesso militare/di sicurezza. La Gabbard mette in …

Leggi tutto »

L’auto che quasi fu

ERIC PETERS ericpetersautos.com Nel reparto di Ciò Che Avrebbe potuto Essere, troviamo un’auto di cui quasi nessuno, a meno di non essere un addetto ai lavori dell’industria automobilistica, aveva mai sentito parlare, ma che era quasi riuscita ad essere. Non ne avete sentito parlare per una buona ragione. Beh, una buona ragione. . . dal punto di vista di altri addetti ai lavori. Quelli all’interno del governo. Era un’auto che era stata presentata dalla VolksWagen, che aveva voluto mostrare che …

Leggi tutto »

Mentre l’Iran sequestrava la ‘Stena Impero’ i suoi missili erano puntati sulla HMS Montrose

  ELIJAH J. MAGNIER ejmagnier.com Gli Stati Uniti hanno chiesto ufficialmente all’Europa, in particolare a Regno Unito, Francia, Germania e Italia di schierare una forza navale nello stretto di Hormuz allo scopo di proteggere le navi che vi transitano, una forza il cui comando e controllo potrebbe essere gestito dagli europei e non dagli Stati Uniti. Washington vorrebbe trascinare il vecchio continente in prima linea nel caso in cui ci fosse uno scontro militare con l’Iran. E’ chiaro a tutti …

Leggi tutto »

La decisione di un giudice americano potrebbe compromettere l’estradizione di Assange negli USA

TOM COBURG thecanary.co Un giudice degli Stati Uniti ha stabilito che Wikileaks era pienamente autorizzato a pubblicare le e-mail del Congresso Nazionale Democratico (DNC), il che significa che non è stata violata nessuna legge. La sentenza è molto importante, perchè potrebbe influenzare direttamente la richiesta di estradizione negli Stati Uniti di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks e la detenzione dell’informatrice Chelsea Manning. La sentenza Il 30 luglio, il giudice federale John G. Koeltl si è pronunciato su un caso intentato …

Leggi tutto »

L’ultimo Impero Occidentale?

THE SAKER thesaker.is “Guardare l’albero e non vedere il bosco” è una metafora appropriata se consideriamo la maggior parte delle cronache che descrivono, più o meno, gli ultimi venti anni. Questo periodo è stato notevole per il numero di cambiamenti, veramente tettonici, che hanno interessato il sistema internazionale. Tutto ha avuto inizio in quella che io considero la “Kristallnacht del diritto internazionale,” nell’agosto-settembre del 1995, quando l’Impero aveva attaccato i Serbo-Bosniaci in diretta e totale violazione di tutti i principi …

Leggi tutto »

Le allucinazioni dei mass media

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Per chiunque viva in Occidente (Stati Uniti, Unione Europea e le loro varie propaggini, come Australia, Nuova Zelanda) e voglia sapere cosa succede davvero nel mondo, l’ostacolo maggiore è il potente filtro alla realtà imposto dai mass media occidentali. [Questo filtro] utilizza due metodi per evitare che la realtà possa arrivare fino al pubblico, una attivo ed uno passivo. Il metodo passivo usa l’omissione e l’insabbiamento: determinati fatti ed eventi non vengono semplicemente riportati. Alcuni sono deliberatamente …

Leggi tutto »

Trump sta spingendo il Regno Unito verso la guerra – E’ lui che dev’essere fermato, non l’Iran

ROBERT FISK independent.co.uk È giunto il momento di renderci conto di ciò che sta accadendo veramente in questa totale e farsesca “crisi” del Golfo, in questa sciarada di bugie e pomposità che Trump e i suoi cagnolini di Londra ci stanno ammanendo. Un presidente americano razzista, misogino, disonesto e psicologicamente disturbato, spalleggiato da due consiglieri viziosi ed ugualmente disonesti e deliranti, sta minacciando di andare in guerra con l’Iran, mentre un buffone sventola-aringhe, anch’egli mentitore seriale, che probabilmente sarà il …

Leggi tutto »

L’ultima impresa dell’esercito di Israele, “il più etico del mondo.”

  PHILIP GIRALDI unz.com Otto giorni fa, undici edifici palestinesi contenenti settanta appartamenti monofamiliari situati nel villaggio di Wadi al-Hummus, nella parte est di Gerusalemme occupata illegalmente da Israele, sono stati demoliti in un’operazione militare da oltre 1.000 fra soldati, poliziotti e lavoratori municipali israeliani, con l’utilizzo di bulldozer, terne ed esplosivi. I residenti che hanno provato a resistere sono stati picchiati dai soldati, buttati giù dalle scale ed anche colpiti a distanza ravvicinata con proiettili di gomma. I soldati …

Leggi tutto »

I comandi del timone del 737 MAX non rispettano i requisiti di sicurezza, però erano stati certificati dalla FAA

MOON OF ALABAMA moonofalabama.org È probabile che il ritorno del Boeing 737 MAX in servizio regolare venga ritardato anche più del previsto. Un nuovo articolo del New York Times sulla deferenza verso Boeing della Federal Aviation Administration mette in luce un nuovo problema tecnico che probabilmente richiederà ulteriori modifiche dell’aeromobile. Sapevamo già che c’erano stati pochi controlli su Boeing per quanto riguarda il fallimentare Maneuvering Characteristics Augmentation System (MCAS): La società aveva effettuato in proprio le valutazioni del sistema, che …

Leggi tutto »

Le tensioni con l’Iran mettono in luce lo stato decrepito della British Royal Navy

  militarywatchmagazine.com Il sequestro da parte della Gran Bretagna di una petroliera iraniana nello Stretto di Gibilterra, portato a termine con la forza dai Royal Marines il 4 luglio scorso, aveva provocato un grave incidente internazionale, con l’Iran che aveva risposto ordinando al Corpo delle Guardia della Rivoluzione la cattura di una petroliera battente bandiera britannica nello Stretto di Hormuz, dopo che le ripetute richieste di Teheran di liberare la sua nave erano state respinte. La Gran Bretagna si era …

Leggi tutto »

Boris Johnson – Un pericoloso Yes Man di Washington

  strategic-culture.org La figura clownesca di Boris Johnson si è presentata carica di bagagli anti-russi al suo arrivo, questa settimana, a Downing Street nella sua veste di nuovo Primo Ministro britannico. La povera e sventurata Theresa May è stata sostituita da un tizio che sembra pensare che la geopolitica sia un circo dove ci prende a torte in faccia. I suoi deplorevoli commenti sull’affare Skripal, quando l’anno scorso aveva accusato il presidente russo Vladimir Putin di aver ordinato un tentativo …

Leggi tutto »

Come uccidere 10 milioni di Afgani e non vincere

PEPE ESCOBAR asiatimes.com “Siamo come poliziotti. Non stiamo combattendo una guerra. Se volessimo combattere una guerra in Afghanistan e vincerla, avrei potuto vincere quella guerra in una settimana. Ma non voglio uccidere 10 milioni di persone. L’Afghanistan potrebbe essere spazzato via dalla faccia della Terra. Non voglio seguire quella strada.” Anche considerando le continue cronache del trumpismo più demenziale, rafforzato ogni singolo giorno da un torrente di tweet e citazioni oltraggiose, quello che avete appena letto è assolutamente stupefacente. Qui …

Leggi tutto »

Il dilemma di Zelenskii

THESAKER thesaker.is Le recenti elezioni per il rinnovo della Rada ucraina hanno portato a due interessanti risultati: In primo luogo, quasi tutti i partiti nazionalisti non sono riusciti ad eleggere alla Rada nemmeno un rappresentante (i partiti di Poroshenko e Timoshenko hanno ottenuto alcuni seggi, ma solo 25 ciascuno). In secondo luogo, per la prima volta dall’indipendenza dell’Ucraina, il presidente del paese avrà la maggioranza assoluta nella Rada. Questi sono i risultati riportati dall’agenzia di informazioni Unian: Il Partito dei …

Leggi tutto »

L’Italia sequestra le armi di un gruppo neonazista… un istante dopo i media occidentali inventano una connessione con la Russia

DANIELLE RYAN rt.com Questa settimana, i media occidentali hanno continuato nella loro tradizionale riabilitazione dell’estremismo di estrema destra in Ucraina, riferendo che la polizia italiana aveva arrestato una banda neonazista “legata” alla Russia, anche se questo presunto collegamento era stato creato dal nulla. Lunedì scorso, la polizia italiana aveva dichiarato di aver sequestrato un deposito di armi e cimeli nazisti appartenenti ad un gruppo neonazista operante nel nord Italia. Il sequestro faceva parte di un’indagine protrattasi per oltre un anno …

Leggi tutto »

Gli agenti di influenza di Israele

  PHILIP GIRALDI unz.com Alcuni giornalisti dei media ebraici stanno iniziando a lamentarsi del fatto che il presidente Donald Trump stia “amando Israele” forse un po’ troppo, dal momento che continua a descrivere la sua preoccupazione per lo stato ebraico come la forza trainante che sta dietro ad alcuni dei suoi comportamenti erratici. È un punto di vista che sicuramente condivido, anche se descriverei l’apparente innamoramento della Casa Bianca per Israele come “eccessivo.” Quando il presidente degli Stati Uniti definisce …

Leggi tutto »

Gli USA ”scaricano” la Turchia dal Programma F-35

ULSON GUNNAR journal-neo.org La Turchia è stata ufficialmente “scaricata” dal programma del velivolo multiruolo da combattimento F-35. Il velivolo da combattimento multiruolo F-35, prodotto dalla Lockheed Martin, azienda del comparto della difesa statunitense, fa parte di un massiccio programma di armamenti che supera i mille miliardi di dollari. Un singolo aeromobile può arrivare costare oltre 100 milioni di dollari, più del doppio del nuovo Su-57 russo ed è di gran lunga più costoso di altri aerei russi, cinesi ed europei …

Leggi tutto »

Pirati inglesi sequestrano la nave iraniana Grace1 – L’Iran risponde e prende in ostaggio una petroliera britannica

MOONOFALABAMA moonofalabama.org   Tre aggiornamenti al fondo Agli inizi di luglio, gli Inglesi avevano usato la loro base coloniale di Gibilterra per sequestrare la petroliera iraniana “Grace 1” e il suo carico di 2 milioni di barili di petrolio. Il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Iraniane aveva, in seguito, minacciato di adottare misure analoghe contro le navi britanniche. Oggi Gibilterra annuncia che manterrà sotto sequestro la “Grace 1” per un altro mese. Possiamo prevedere che quei piani cambieranno presto. Sembra che …

Leggi tutto »