RUSSIA UCRAINA 2

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Patrick Armstrong
patrickarmstrong.ca

TATTICHE, STRATEGIA E OPERAZIONI

Finora, l’operazione militare russa in Ucraina è stata una ricognizione in forze preceduta dalla distruzione dei rifornimenti e dei quartieri generali delle forze armate ucraine con armi lanciate a distanza. L’obiettivo è quello di scoprire dove sono le forze ucraine, circondarle, confrontare i dati dell’intelligence russa con la realtà sul campo e, allo stesso tempo, distruggere i quartieri generali conosciuti, i mezzi aerei e navali, le linee di rifornimento e i depositi di munizioni. E, forse, con la speranza che la velocità e il successo (nella prima settimana le forze russe/LDPR hanno preso il controllo di una parte dell’Ucraina grande come il Regno Unito) avrebbero forzato una fine anticipata delle ostilità (ovvero il riconoscimento della realtà).

Al momento [i Russi] si stanno preparando per la fase successiva. La lunga colonna che ha tanto ossessionato gli “esperti” della CNN è la preparazione per la fase successiva. Che è: “non avete capito l’antifona, quindi ora dobbiamo colpire.” Il fatto che la colonna sia rimasta lì indica che i Russi sanno di avere la completa superiorità aerea. In secondo luogo è un messaggio alle forze armate ucraine: è finita, arrendetevi. (E non bisogna mai dimenticare che i Russi/Sovietici sono sempre stati i migliori nell’inganno strategico, quindi chissà cosa c’è realmente in campo rispetto a quello che mostrano le immagini).

Per quanto posso vedere, [i Russi] hanno creato tre calderoni (accerchiamenti). Probabilmente il più importante è quello intorno a Mariupol, dove si trova la principale concentrazione del Battaglione Azov, la principale forza nazista. Un altro si sta chiudendo intorno al grosso delle forze armate ucraine, di fronte alle LDPR. E sembra che se ne stia sviluppando un altro ad est di Kiev. È già intuibile un super calderone che ingloberà tutti e tre. I nazisti saranno sterminati; al comune soldato ucraino sarà permesso tornare a casa. La domanda da incubo è quanti Ucraini comuni saranno liberi di scegliere.

Il dilemma per i Russi è il combattimento urbano. Non vogliono provocare un’altra Raqqa, in cui ogni edificio viene distrutto, ogni persona uccisa e la solitudine è chiamata pace. Sanno che, alla fine della giornata, ci saranno ancora Ucraini e vorranno tenerseli amici: Washington può creare solitudini lontano, ma Mosca non può crearle vicino [ai propri confini]. Questo complica enormemente il problema, per esempio nella liberazione di Mariupol, visto che che i nazisti stanno usando gli abitanti della città come ostaggi. Lo stesso problema esiste, in misura minore, nelle altre città della Novorossiya. La mia ipotesi è che circonderanno la maggior parte dei centri urbani, sperando che Zelinsky & Co rinsaviscano. Temo però che la battaglia di Mariupol sarà orribile.

Ci sono alcune piccole indicazioni, nell’ottava giornata di combattimenti, che i negoziatori ucraini si stanno rendendo conto che la neutralità è un qualcosa che devono accettare. Vedo che, piano piano, iniziano a rendersene conto anche da parte americana.

L’obiettivo finale della Russia non è ancora visibile. Con questo intendo l’obiettivo strategico finale; sappiamo qual è il primo obiettivo strategico. I Russi stanno pianificando di creare una Novorossiya indipendente o una Novorossiya da usare come merce di scambio con l’Ucraina. Penso che la risposta dipenda da ciò che decideranno Zelinsky e Kiev (e i locali). Tra circa una settimana esisterà una Novorossiya indipendente e la Russia continuerà ad avere il martello.

Mi aspetterei che nelle prossime 24/48 ore inizi la resa su larga scala delle forze armate ucraine (le forze cecene già ne rivendicano una e hanno un’impressionante collezione di “trofei” che lo provano). Una parte significativa delle forze armate ucraine è ora circondata e, come al solito (vedi Sun Tsu), i Russi hanno lasciato loro una via d’uscita.

LA GRANDE STRATEGIA

L’impotenza dell’UE e della NATO è chiara a tutti (beh, ok, non a tutti quelli della CNN, o al Congresso degli Stati Uniti o nelle sale del potere in Occidente. Ma non sono il mondo intero). A questo proposito, consiglio di guardare cosa sta succedendo a Riyadh – Abdul Aziz è stato molto bravo a capire da che parte soffia il vento e si può supporre che lo siano anche i suoi discendenti.

I 97, o quanti fossero, aerei da combattimento che erano stati promessi con entusiasmo, ovviamente non stanno arrivando. La no fly zone non può essere “dichiarata.” I Ceceni hanno catturato un sacco di MANPAD forniti dalla NATO. Tutto ciò che uno potrà ottenere dal sostegno della NATO è la distruzione quando combatterà la guerra in cui era stato trascinato ed una cartolina di Natale extra quando sarà stato sconfitto e rovinato.

Stiamo assistendo al crollo del trionfalismo post Guerra Fredda, della “fine della storia,” dell'”unilateralismo” e di tutto il resto. La realtà sta mordendo, e morde forte. Basta guardare la parata di teste parlanti ed “esperti” della CNN che speculano su quanto sia pazzo Putin: loro non capiscono, quindi deve essere pazzo. Per l’Occidente, così com’era, è finita. La confusione, le stronzate, le vanterie, l’isteria, i divieti: all’Occidente non è rimasto nulla nell’armadietto. Versare la vodka russa nel cesso, licenziare un cantante e un regista, cambiare il nome di una bevanda o di un’insalata, vietare i gatti o gli alberi, sanzionare un plutocrate russo e rubargli lo yacht, indossare una t-shirt blu e gialla. Patetico. E non permettere, in nessun caso, ad un’emittente russa di indurre in tentazione i pecoroni con la “disinformazione.” Proprio come nell’URSS, ma in modo più stupido. E chi pensava che fosse possibile essere ancora più stupidi?

Il judo consiste nell’inganno e nell’usare la forza dell’avversario contro di lui. Putin, il judoka, ha usato il judo per suicidare l’Occidente. Metti i tuoi soldi nelle nostre banche, possiamo congelarli; metti i tuoi beni nel nostro territorio, possiamo rubarli; usa i nostri soldi, possiamo annullarli; metti il tuo yacht nel nostro porto, possiamo confiscarlo; metti il tuo oro nel nostro caveau, possiamo prenderlo. Questa è una lezione che rieccheggerà in tutto il mondo. Una nuda illustrazione del fatto che l'”ordine internazionale basato sulle regole” è semplicemente che noi facciamo le regole e vi ordiniamo di obbedire. Fra due o tre settimane chiunque nel mondo sia sulla potenziale lista dei bersagli occidentali avrà già spostato i suoi beni fuori dalla portata dell’Occidente. Xi si permetterà un piccolo sorriso.

Per quanto riguarda le sanzioni occidentali contro la Russia, penso che ci sia una risposta molto semplice: la settimana scorsa 1000 metri cubi di gas costavano 1000 dollari; oggi più del doppio. La prossima settimana non saranno certamente più a buon prezzo. Idem per l’alluminio, il potassio, il titanio. Le compagnie aeree russe affittano i loro aerei; e adesso? Motori a razzo russi? [Gli Americani se li possono scordare]. Quello che la gente in Occidente non capisce è che il rublo è la valuta che i Russi usano all’interno del loro Paese, ma che è il prezzo del petrolio e del gas la valuta russa negli scambi internazionali. Sono sbalordito dalla stupidità: si stanno tagliando la gola e distruggono la propria economia.

La Russia si siede e ride.

L’ordine mondiale è cambiato. Seconda settimana.

Patrick Armstrong

Fonte: patrickarmstrong.ca
Link: https://patrickarmstrong.ca/2022/03/04/russia-ukraine-2/
04.03.2022
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
28 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
28
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x