Home / Archivi etichette: Trump

Archivi etichette: Trump

La crisi è solo all’inizio

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Molti, compresa la Russia del Presidente Putin, si sono chiesti perché gli US hanno lanciato un attacco illegale sulla Siria prima delle indagini degli ispettori sulla natura delle armi sul sito del presunto attacco chimico. Questa domanda diffusa sbaglia completamente il bersaglio. L’attacco degli US sulla Siria è un chiaro crimine di guerra contro un paese sovrano, indipendentemente dal fatto se la Siria ha usato armi chimiche, favorendo i terroristi di Douma supportati da Washington. …

Leggi tutto »

Il fiasco missilistico di Trump. Il Pentagono si è accordato con Mosca su quali obiettivi colpire?

DI MIKE WHITNEY unz.com I missili in Siria del 14 aprile servivano a mettere a tacere i critici del presidente. Gli attacchi, coordinati con Mosca, non hanno fatto fuori alcuna truppa da combattimento russa, siriana, iraniana o di Hezbollah. Non hanno ucciso alcun civile siriano. Non hanno ostacolato l’offensiva militare dell’esercito siriano e non hanno annullato alcuna delle recenti conquiste territoriali a Ghuta est. Non hanno neanche distrutto alcuna infrastruttura critica. In pratica, gli attacchi non hanno portato a nulla, …

Leggi tutto »

Donald “l’animale” rimane in Siria

Di NICK PEMBERTON Counterpunch.org Un altro attacco con armi chimiche per mano (presumibilmente) del Presidente siriano Bashar al-Assad. Il pubblico è stato bombardato da immagini di vittime dell’attacco. Dove sono state [messe] le immagini delle vittime di Donald Trump? Se i media liberali si oppongono veramente a Trump come dicono, perché non si sono così indignati per i crimini di Trump? Donald Trump ha proseguito definendo Assad un animale. Ma quale è stato il trascorso di Donald Trump nella regione? …

Leggi tutto »

L’ipocrisia delle armi chimiche

DI ROBERT FISK counterpunch.org L’ipocrisia di tutto ciò. Queste ignobili intenzioni. La noncuranza. Le vergognose bugie e scuse. Non sto parlando del presidente USA dai tweet affrettati e impulsivi e dei suoi desideri di scappare dai raid della polizia sull’ufficio del suo avvocato -ovviamente c’è una connessione con la Russia. E non sto parlando del suo ultimo scandalo. E’ possibile che in questo momento la vita con Melania non stia andando a gonfie vele. Meglio parlare di questo che sedersi …

Leggi tutto »

Siria – Video Manipolati non fanno scoppiare la Terza Guerra Mondiale (Aggiornamento)

FONTE: MOON OF ALABAMA.ORG Stanotte U.S.A., Gran Bretagna e Francia hanno lanciato un attacco simbolico contro la Siria, ma senza intenzione di creare fastidi al governo siriano, alla popolazione o ai loro alleati. Non hanno colpito nessuno degli alleati della Siria e finora sembra che non ci siano stati morti o feriti. E’ stato un attacco una  tantum. Mattis […] ha detto che l’attacco è stato  “una botta e via”, a condizione che Assad non continui ad usare le armi chimiche. L’unico …

Leggi tutto »

I russi restano sbalorditi

DI ISRAEL SHAMIR Thetruthseeker.co.uk Il Presidente Trump è tanto incazzato per come sta andando lo Stormy affair che quasi preferirebbe una buona vecchia guerra, piuttosto che subire un’altra umiliazione. Cosa che andrebbe bene sia ai suoi nemici che ai suoi amici (anche se non ai suoi elettori). Si trova di fronte ad una scelta difficile che ha bisogno di tutto il suo coraggio, ma che deve scegliere? Mettere a rischio il benessere del suo paese e sfidare i missili russi, …

Leggi tutto »

Il retroscena economico dietro l’avvelenamento di Skripal. (Intervista a Michael Hudson)

DI  MICHAEL PALMIERI counterunch.org Left Out, un podcast prodotto da Paul Sliker, Michael Palmieri e Dante Dallavalle, ospita conversazioni approfondite con i più interessanti pensatori politici ed eterodossi economisti di sinistra. The Hudson Report è una nuova serie settimanale, con il leggendario economista Michael Hudson. In ogni episodio affrontiamo un problema economico o politico che è stato ignorato – o molto dibattuto – sulla stampa in quella settimana. In questa puntata discutiamo delle implicazioni economiche e politiche del tentato omicidio …

Leggi tutto »

Trump è davvero capace di annientare l’Organizzazione Mondiale del Commercio?

  DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Donald Trump: «L’OMC è una sciagura» Già durante la campagna elettorale presidenziale nel 2016, Donald Trump aveva promesso che avrebbe ripristinato i ruoli del business americano a livello mondiale, indeboliti dal fatto che Washington aveva a lungo giocato con i partner a vinciperdi. E questa promessa viene posta in essere. In primo luogo, è stata attuata la riforma fiscale, che, secondo Trump, aumenterà presto la concorrenzialità delle società statunitensi nei mercati nazionali ed esteri. In …

Leggi tutto »

Guerra Commerciale di Trump o De-Globalizzazione?

DI PETER KOENIG Countercurrents.org L’audace mossa “protezionistica” del presidente Trump di introdurre il 25%  di dazio sull’importazione dell’acciaio e il 10% su quella dell’alluminio – ma non è detto che si fermi qui – forse più che un semplice atto di “populismo” serve a mettere in atto la promessa fatta in campagna elettorale. Ma perché il termine “populismo” è sempre usato con un taglio tanto sminuente? Come se fosse molto sotto il livello  intellettivo di chi lo deride, come se …

Leggi tutto »

Un tenero esserino del futuro

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.it San Martino al Cimino, 22 marzo 2018 Certo, il mondo quotidiano è avvilente. La consapevolezza che anche gli uomini più avvertiti non possiedono la minima contezza della vera posta in gioco induce alla depressione. In assenza di uomini d’azione (e sia!) avanza il dotto alternativo in grado di resecare crini di cavallo in sezioni di minuscolo e fantastico spessore. Con tale nuova figura di rivoluzionario e combattente il dialogo è impossibile. O meglio: una qualsiasi base di …

Leggi tutto »

La menzogna competitiva

  DI DMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Nessuno crede che dire delle bugie sia proprio di un comportamento sportivo o onesto. Eccetto nel caso di professioni molto particolari – spia, agente speciale, etc. – mentire è considerato pressoché ovunque una manifestazione di sconfitta. Anche in forme relativamente inoffensive, come il vanto o l’esagerazione, la finzione e la demagogia, è una misera scorciatoia a cui si ricorre quando non si ha una verità favorevole da dire. Poi, ci sono altri tipi di inganni, …

Leggi tutto »

The Cambridge Analytica Files. “Sono io che ho creato lo strumento psicologico di guerra di Steve Bannon” (intervista)

DI CAROLE CADWALLADR theguardian.com Per oltre un anno abbiamo studiato Cambridge Analytica e i suoi collegamenti con la campagna per la Brexit nel Regno Unito e il Team di Trump nelle elezioni presidenziali americane. Ora, il ventottenne Christopher Wylie parla entrando nel merito per discutere del suo ruolo nel dirottare i profili di milioni di utenti di Facebook per colpire l’elettorato statunitense La prima volta che ho incontrato Christopher Wylie, non aveva ancora i capelli rosa. Questo è avvenuto dopo. …

Leggi tutto »

TRUMP: SALTA FUORI CHE SONO STATI CAMBRIDGE ANALYTICA & FACEBOOK. (ma non erano stati i russi?)

DI PAOLO BARNARD L’inglese The Guardian, lo stesso quotidiano che fece lo scoop su NSA-Edward Snowden, è fuori ora con un boato: UN WHISTLEBLOWER CANADESE DI 28 ANNI CHIAMATO CHRISTOPHER WYLIE RACCONTA COME LA SUA AZIENDA, LA CAMBRIDGE ANALYTICA, HA LAVORATO PER CREARE IL POTERE DI STEVE BANNON E PER TRUCCARE L’ELEZIONI AMERICANE DI TRUMP CON UN’IMMENSA “INFORMATION OPERATION” CHE HA CLASSIFICATO I PROFILI PERSONALI DI 230 MILIONI DI AMERICANI USANDO PRIMARIAMENTE FACEBOOK. Ma non erano stati i russi? Leggete …

Leggi tutto »

Bisogna che tutto cambi perchè nulla cambi

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Volevo compiere la mia analisi dei flussi elettorali in modo qualitativo (non quantitativo). Perché? Perché agli italiani sfugge che il “Gattopardo” dove “bisogna che tutto cambi perchè nulla cambi” è frutto della nostra creatività ma anche un nostro vizio! Il principio Corruzione = Crisi = Sacrifici è lo stesso di Mario Monti, stesso dicasi sulla retorica sui “nuovi” e quella sui “tecnici”. Il Piano Cottarelli è sicuramente (in parte) opportuno ma mi pare serva a riportare …

Leggi tutto »

Donald Trump: “America first! Costi quel che costi!”

  DI PIOTR megachip.globalist.it La risposta di Trump a Putin: un falco al Dipartimento di Stato, una torturatrice alla CIA   1. Donald Trump ha cacciato Rex Tillerson dal Dipartimento di Stato per mettere al suo posto Mike Pompeo, un superfalco neo-liberal-cons (ovverosia fa parte del gruppo della Clinton, di McCain, di Petraeus e guerrafondai vari). Fino a ieri è stato direttore della CIA, messo lì proprio perché i neo-liberal-cons non avrebbero fatto passare altri nomi. Da tempo si stava …

Leggi tutto »

Trump ordina l’uscita di Tillerson – la donna delle torture guiderà la CIA – (aggiornato)

FONTE: MOON OF ALABAMA Trump ha appena licenziato il Segretario di Stato Rex Tillerson: Donald J. Trump @realDonaldTrump 2:44 PM – 13 Mar 2018 Mike Pompeo, direttore della CIA, diventerà il nostro nuovo Segretario di Stato. Farà un ottimo lavoro! Grazie a Rex Tillerson per il suo servizio! Gina Haspel sarà la nuova direttrice della CIA, e la prima donna in questo ruolo. Congratulazioni a tutti! Secondo gli antirussi, Tillerson avrebbe ottenuto la posizione perché Trump è filorusso e Tillerson …

Leggi tutto »

Il protezionismo farsa di Trump

  DI MICHAEL HUDSON counterpunch.org Le minacce di Trump di questa settimana sono state un colpo uno-due. Prima ha minacciato di imporre tariffe di sicurezza nazionale su acciaio ed alluminio, principalmente contro Canada e Messico (assieme a Corea e Giappone). Poi ha proposto un’alternativa: esonererebbe questi paesi se scendessero a compromessi con alcune richieste americane. Queste richieste però hanno un significato economico così scarso che potrebbero essere viste come un esercizio di ciò che il mondo accademico chiamava la politica …

Leggi tutto »

Il crollo del credo sull’olocausto: un punto di vista da Israele

DI GILAD ATZMON gilad.co.uk Quello che segue è un estratto da un rilevante articolo scritto da Ofri Ilani per Haaretz, intitolato “Il crollo del consenso sul fatto che gli ebrei siano statti le prime vittime dell’Olocausto”. L’articolo esplora i fondamenti della religione globale dell’Olocausto, identifica le istituzioni internazionali che sostengono questa dottrina e gli eventi politici che lasciano capire che i Goyim non ce la fanno più con questa storia degli ebrei-solo-popolo-ad-avere-il-primato della sofferenza. Sono abbastanza d’accordo con la maggior parte delle osservazioni …

Leggi tutto »

ALL’1% GLI UTILI IDIOTI DELL’UCCIDENTE La Siria di Ghouta e la Ghouta di Amnesty, Palmira e Babilonia, i nazifascisti in agguato, il gender e i migranti: quando i “sinistri” condividono distruzioni e distrazioni di massa

  DI FULVIO GRIMALDI fulviogrimaldi.blogspot.it Quelli “del popolo” Quelli che risultano più nauseabondi sono sempre gli ipocriti. A partire dal “manifesto” e da tutta la combriccola pseudosinistra dell’imperialismo di complemento, che volteggia nel vuoto dell’interesse e del consenso di un elettorato italiano che, per quanto disinformato o male informato sulle cose del mondo, ha dimostrato di badare più alla sostanza che alle formulette di palingenesi sociale incise sulle lapidi della sinistra che fu. E la sostanza ci dice che mettere …

Leggi tutto »

Il popolo degli abissi si è messo in marcia

DI GIULIO SAPELLI ilsussidiario.net Il popolo degli abissi si è messo in marcia, ha reagito ad anni e anni di gioco di specchi e di disincanti. Niente è andato come previsto: come nel libro di Jack London, il popolo degli abissi si è levato, ha preso l’arma del voto come una bandiera e con calma risoluta ha detto basta a quattro mali che hanno disintegrato l’Europa e l’Italia. Il primo è l’ordoliberismus, ossia l’austerity fondata su bassi salari e distruzione …

Leggi tutto »

Steve Bannon in Italia

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Steve Bannon è un genio e lo ha dimostrato anche in Italia in una recente intervista non appena sbarcato. Bannon ha spiegato come le dinamiche di disinformazione di cui l’Italia è intrisa, tra cui la retorica su razzismo, su fascismo e comunismo (nel 2018), sul populismo, sul femminismo ecc siano un fenomeno conosciuto e digerito in USA e denuncia come esse rappresentino le stesse con cui Trump ebbe a che fare in campagna elettorale prima della …

Leggi tutto »

Godetevi le ultime settimane di relativa normalità

  DI JAMES HOWARD KUNSTLER kunstler.com Personalmente, credo che il laborioso ed implacabile Robert Mueller, il cavaliere bianco del Deep State, farà sparire il Golden Golem of Greatness, probabilmente con una sorta di accusa di riciclaggio di denaro che nulla ha a che fare con “l’ingerenza russa”. Anderson Cooper avrà un orgasmo multiplo. Rachel Maddow indosserà un elmetto giallo e taglierà con una motosega un modellino in scala della villa di Mar-a-Lago, per la gioia dei suoi adoratori. La #Resistenza …

Leggi tutto »

Netanyahu sotto assedio

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Il miglior Primo Ministro che il paese abbia mai avuto. Così Netanyahu viene chiamato dai suoi numerosi sostenitori. È il più longevo, dai tempi di Ben Gurion, fondatore dello stato ebraico; è in carica da più tempo di Putin. Ma ora sembra che stia per fare la stessa fine del suo predecessore Olmert, rilasciato dal carcere solo sei mesi fa dopo esser stato condannato per corruzione ed ostruzione della giustizia. Ora è il turno di Netanyahu …

Leggi tutto »

Un Trump russo?

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Ricordate il terribile assalto dei media mainstream al candidato Trump nel 2016? Dozzine di rivelazioni sui suoi capelli finti, su moltestie, elusione fiscale e così via; decine di sondaggi pubblici che dimostravano che la nazione voleva Hillary e odiava lui, articoli che ti convincevano che solo la spazzatura bianca razzista poteva pensare di votarlo. Hanno persino stampato quella copertina di Time (o era Newsweek?) con il saluto Signora Presidente! E poi è arrivato il giorno del …

Leggi tutto »

Mercati vampiri: il prossimo collasso economico

DI JACK RANDOM counterpunch.org Le grandi aziende americane stanno facendo festa. Sotto Trump ottengono tutto ciò che vogliono, i mercati sono in rialzo come non ci fosse mai fine. Lunga vita a Donald! Il Dow Jones Industrial Average è salito da circa 20.000 a 26.000 dalla sua elezione. L’indice Standard & Poor 500 è passato da circa 2.300 a 2.800, mentre il NASDAQ 100 da 5.000 a quasi 7.000. Da qualsiasi punto di vista, questi sono clamorosi rialzi. La domanda …

Leggi tutto »

Ahed Tamimi: la Mandela palestinese?

DI MARK LEVINE tikkun.org Ahed Tamimi ora è solo un numero. Solo una delle migliaia di palestinesi imprigionati illegalmente da Israele, quando siamo a metà del suo cinquantunesimo anno di occupazione. Per la precisione 6.154, 59 delle quali donne, 250 bambini, ed ora un altro. Ahed è in prigione perché ha “schiaffeggiato” un soldato israeliano che stava occupando casa sua. Poco prima, lui o un commilitone aveva sparato in testa a suo cugino con un proiettile di gomma, mandandolo in …

Leggi tutto »

Anche i ricchi piangono

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Anche se probabilmente avete già dimenticato la festa, la Russia sta lentamente tornando alla vita dopo la pausa natalizia conclusasi il 14 gennaio con il bizzarro Vecchio Nuovo Anno, o forse con l’Epifania il 19 gennaio. Tutti sono andati da qualche parte, persino i candidati per la corsa presidenziale del 18 marzo: il comunista è andato a sciare in Austria, il conservatore a Bali. Alla vigilia dell’Epifania, si sono immersi nelle acque gelide: la prova definitiva …

Leggi tutto »

 Trump e Berlusconi: messaggeri dell’ Effetto Seneca

DI UGO BARDI cassandralegacy.blogspot.it Donald Trump e Silvio Berlusconi , come capi di stato, hanno molto in comune. Qui io sostengo che sono entrambi il sintomo di una enorme transizione politica che sta invertendo quelle tendenze che cominciarono  più di due secoli fa con la rivoluzione francese. I diritti umani hanno un costo e questo costo finora è stato pagato dai combustibili fossili (i nostri “”schiavi dell’energia“) . Ora che i nostri schiavi oscuri ci stanno lasciando, a chi toccherà …

Leggi tutto »

Secondo Ipsos, il PD è il primo partito…

DI DANIELE SCALEA facebook.com Secondo Ipsos, il PD è il primo partito tra gli ultra-65enni, tra le persone meno istruite e tra le persone religiose e praticanti. Tre categorie che su Brexit e Trump sono state bistrattate alla stregua di un cancro della società, dopo il 4 marzo saranno salutate in Italia dai medesimi giornalisti e intellettuali come “ceti responsabili” e “freno al populismo”‘.   Daniele Scalea Fonte: www.facebook.com Link: https://www.facebook.com/daniele.scalea/posts/1480651745366051?pnref=story 28.01.2018   Nella foto: Matteo Renzi con le sue …

Leggi tutto »

L’arma del giorno del giudizio: “Kayon”, il “terzo colpo” russo

DI ERIC MARGOLIS strategic-culture.org Mentre ci arrovelliamo su questioni fondamentali come uomini maldestri che cercano di palpeggiare donne ed il bisogno di ‘inclusione’ di genere e di razza, datemi un attimo per pensare a qualcosa di veramente importante e spaventoso: l’apocalittico siluro nucleare russo. Denominato in codice “Kanyon” dalla NATO, si dice sia qualcosa di nuovo e terrificante, un’arma “third strike”, progettata per annientare le coste est ed ovest degli Stati Uniti in una guerra nucleare. Sembra che l’intelligence americana …

Leggi tutto »