Home / Politica

Politica

Articoli ed opinioni a tema politico

Giornalisti comprati

Udo Ulfkotte off-guardian.org Sottotitoli e trascrizione a cura di Terje Maloy Nel 2014, il giornalista e scrittore tedesco Udo Ulfkotte aveva pubblicato un libro che aveva suscitato grande scalpore su come la professione del giornalista sia totalmente corrotta ed infiltrata dai servizi di intelligence. Anche se attesa con entusiasmo da molti, la traduzione inglese del suo libro, Bought Journalists, non sembra sarà disponibile a breve. [Ne avevamo già parlato allora – Ed.]   Quindi ho curato i sottotitoli in inglese …

Leggi tutto »

Turchi e Curdi: un cauto ottimismo

  Israel Shamir unz.com (Aggiornamento al fondo) Tra le solite urla isteriche di “imminente genocidio” e “brutale tradimento,” la da tempo attesa operazione turca nella Siria nord-orientale sta procedendo e le truppe turche, accompagnate dai ribelli siriani loro alleati, avanzano rapidamente nell’ex zona di occupazione degli Stati Uniti ad est del fiume Eufrate, respingendo le milizie nazionaliste curde lontano dal confine. I soldati americani si erano ritirati dalla zona su ordine del loro Comandante Supremo (salvo alcuni reparti delle Forze …

Leggi tutto »

Giustizia ad orologeria?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Spesso, il funzionamento della giustizia viene considerato una forma di lotta politica: molti, a Destra, credono senza dubbio in questo concetto. Il vero problema, però, è un altro: ogni volta che si mette mano alla giustizia, un governo inizia a traballare ed iniziano estenuanti confronti per cambiare, in fin dei conti, il nulla che consente a Tomasi di Lampedusa d’esser sempre lo scrittore più ricordato dagli italiani. Dalle arringhe di Cicerone agli svolazzi gattopardeschi, nulla deve …

Leggi tutto »

La Guerra di Tutti che Nessuno Vuole

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Ora che i mille soldati USA si stanno ritirando dal nord della Siria dove avevano svolto funzioni di supporto alle unità curde dell’YPG (Yekîneyên Parastina Gel), che dal 2014 combattono con successo le forze dell’ISIS nella regione, i Curdi si sono ritrovati subito sotto attacco da parte delle forze Turche di Erdogan, che stanno attualmente bombardando città e villaggi nella regione. I Curdi in un certo senso se l’aspettavano. Sapevano che il momento sarebbe arrivato ben …

Leggi tutto »

Certo, Trump sta ‘tradendo i Curdi,’ ma dov’è la novità?

  Dave Lindorff counterpunch.org Il leader della maggioranza al Senato, Mitch McConnell, sta attaccando il presidente Trump per la sua volontà di ritirare le truppe statunitensi dalla Siria, dove sono impegnate da almeno cinque anni in una guerra illegale e sanguinosa contro il governo siriano e il suo esercito (senza contare i tre anni precedenti, in cui gli Stati Uniti avevano fornito armi e addestramento ai ribelli siriani, compresi i gruppi associati ad Al Qaeda). McConnell ed altri Repubblicani, così …

Leggi tutto »

The New York Times: Volker è stato messo in imbarazzo e si è dimesso

fondsk.ru “Venerdì 27 settembre, il Rappresentante Speciale del Dipartimento di Stato USA per l’Ucraina Kurt Volker si è dimesso improvvisamente. Non ha spiegato pubblicamente le ragioni di tale sua decisione, ma una fonte d’informazione ha affermato che Volker era giunto alla conclusione che, tenendo conto degli eventi degli ultimi giorni, non poteva più adempiere efficacemente alle sue mansioni”, riferisce uno dei più famosi quotidiani statunitensi, chiarendo che questa è la prima dimissione associata allo scandalo, scoppiato a causa di una …

Leggi tutto »

La spy story che ha come centro nevralgico la Link Campus di Roma, da cui il M5s pesca i suoi ministri

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Le mosse politiche del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, l’uomo che visse due volte, una volta a destra e una a sinistra, appartengono ormai alla quotidianità postideologica, ove i confini tra i diversi schieramenti si sono confusi e inquinati a tal punto che sono tollerate dall’opinione pubblica, sempre più disorientata, le maggiori nefandezze politico istituzionali.  “Giuseppi” infatti è passato in soli pochi giorni da una coalizione all’altra di opposto colore, senza mostrare alcuna esitazione, anzi giustificando …

Leggi tutto »

Lanci di pietre, zone proibite e stupri: la Svezia inizia a considerare il problema dei migranti in modo diverso

  Ekaterina Blinova sputniknews.com I problemi derivanti dalla politica di accoglienza della Svezia nei confronti dei richiedenti asilo stanno finalmente attirando l’attenzione dei principali media del paese. Gli accademici svedesi Bilyana Martinovski e Anders Hellström spiegano il perché la stampa stia finalmente iniziando ad interessarsi al problema. Il 19 settembre, alcuni giornalisti dell’emittente televisiva pubblica nazionale svedese Sveriges Television AB (SVT) sono stati attaccati con lanci di pietre mentre giravano un servizio sulla costruzione di un centro islamico nel distretto …

Leggi tutto »

Una superpotenza che sa solo mettere sanzioni è destinata a perdere il proprio status

  Moon of Alabama moonofalabama.org Il presidente russo Vladimir Putin ha parlato ieri alla riunione annuale del Valdai Discussion Club, a Sochi. Un video con la traduzione in inglese ed estratti della trascrizione sono qui. Per quanto riguarda il sistema globale, Putin ha fatto un interessante confronto storico: nel diciannovesimo secolo ci si riferiva ad un “concerto di poteri.” È giunto il momento di parlare in termini di un “concerto” globale di modelli di sviluppo, interessi, culture e tradizioni, dove …

Leggi tutto »

Alain Soral condannato a due anni di prigione per aver condiviso il video rap anti-Rothschild: “Gilets-Jaunes”

  Guillame Durocher unz.com La scorsa settimana, l’intellettuale nazionalista e anti-sionista francese Alain Soral è stato condannato a due anni di prigione per aver condiviso un video rap intitolato “Gilets-Jaunes“. Il videoclip (guardatelo mentre ancora potete farlo) è tipico dei giubbotti gialli nella loro denuncia dei media francesi, delle élite politico-finanziarie e nel loro appello per la democrazia diretta, in particolare per il già noto e proposto Référendum d’Initiative Populaire, o RIC. Nel video si chiede anche anche l’abrogazione della …

Leggi tutto »

Guardate chi non ride!

  Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com La politica internazionale è per molti un argomento scoraggiante. Comprendere ciò che sta accadendo nel mondo richiede la  conoscenza della storia, l’esperienza diretta di paesi e culture diverse, una certa comprensione delle lingue straniere (poiché le informazioni disponibili in inglese tendono ad essere incomplete e solitamente di parte) e molto altro. Ma esiste anche un altro approccio che può dare buoni risultati, anche per un bambino di sette anni: leggere le espressioni facciali e il linguaggio …

Leggi tutto »

L’affare Biden in Ucraina

  Israel Shamir unz.com I confini dell’Ucraina sono stati per secoli un campo di battaglia decisivo. Qui, Stoccolma, Berlino e Mosca avevano lottato per la supremazia. Qui, Carlo XII aveva perso per mano di Pietro il Grande, Stalin aveva sconfitto Hitler ed ora è probabile che i Clintoniani subiscano in Ucraina la loro sconfitta decisiva. I Democratici hanno commesso l’errore politico più grande del secolo attaccando Trump sull’affare Biden, cioè, così sarebbe se gli Americani avessero ancora un minimo di …

Leggi tutto »

Il clima e la pista dei soldi

  William Engdahl journal-neo.org Il clima. E chi l’avrebbe mai detto. Le mega-corporazioni e i mega-miliardari responsabili della globalizzazione dell’economia mondiale degli ultimi decenni, che, a forza di ricercare l’aumento delle rendite azionarie e la riduzione dei costi, hanno provocato così tanti danni al nostro ambiente, sia nel mondo industriale che nelle economie sottosviluppate di Africa, Asia e America Latina, sono i principali sostenitori del movimento di decarbonizzazione “dal basso,” dalla Svezia alla Germania, agli Stati Uniti ed oltre. Sono …

Leggi tutto »

Come la CIA, il Mossad e “la rete di Epstein” stanno sfruttando le sparatorie di massa per creare un incubo orwelliano

DI WHITNEY WEBB mintpressnews.com A seguito di un’altra catastrofica sparatoria di massa o un evento di crisi, le “soluzioni” orwelliane sono destinate a essere propinate a un pubblico americano spaventato, da parte della stessa rete connessa non solo a Jeffrey Epstein, ma a una litania di crimini e a una storia spaventosa di piani per annichilire il dissenso interno negli Stati Uniti. In seguito all’arresto e alla successiva morte in prigione del presunto trafficante di sesso minorile Jeffrey Epstein, una …

Leggi tutto »

La moneta è un bene pubblico che appartiene alla gente

comedonchisciotte controinformazione alternativa draghi lagarde moneta

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org “La Bce deve ascoltare e parlare con i mercati, ma non farsi guidare da essi; deve anche ascoltare e comprendere le persone, perché una moneta è in fin dei conti un bene pubblico che appartiene alla gente”. Christine Lagarde lo ha dichiarato nel suo discorso davanti al Parlamento Europeo il 4 settembre 2019. Visto che la nostra associazione Moneta Positiva sostiene da anni una “campagna per una moneta dei cittadini e libera dal debito“, stiamo pensando …

Leggi tutto »

L’Insostenibile Leggerezza del Politicamente Corretto

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Alla fine tutto sta andando come previsto. La politica degli sbarchi del M5S che da programma prevedeva i respingimenti, ad eccezione che per gli aventi diritto e richiedenti asilo pari a circa il 10%, si sta trasformando nella politica degli accoglioni del PD, dove le pratiche solidali di sodali prevalgono e portano alla scelta di porti di sbarco sicuri e condivisi oggetto di rotazione, in nome del “politically correct”. Lampedusa, Marsala e poi Catania ruoteranno per …

Leggi tutto »

Il golpe anglo-americano che aveva messo fine all’indipendenza dell’Australia

  John Pilger theguardian.com Nel 1975, il Primo Ministro Gough Whitlam, che è mancato questa settimana [L’articolo è dell’ottobre 2014 ed era stato scritto subito dopo la morte dell’ex primo ministro, N.D.T.], aveva osato rivendicare l’autonomia del proprio paese. La CIA e il MI6 si erano assicurati che ne pagasse il prezzo. Sui media e nell’establishment politico australiano è calato il silenzio sulla memoria del grande Primo Ministro riformatore Gough Whitlam. I suoi successi sono riconosciuti, seppur a malincuore, i …

Leggi tutto »

Come gli Houthi rovesciarono la scacchiera

DI PEPE ESCOBAR tramite il blog di The Saker zerohedge.com Lo spettacolare attacco del gruppo sciita yemenita ad Abqaiq solleva la netta possibilità di una spinta per scacciare la casa Saudita dal potere. Siamo gli Houthi e stiamo arrivando in città.Con lo spettacolare attacco ad Abqaiq, gli Houthi dello Yemen hanno rovesciato la scacchiera geopolitica nel sud-ovest asiatico – arrivando a introdurre una nuova dimensione: la chiara possibilità di investire in una spinta per far perdere il potere alla Casa …

Leggi tutto »

Jean-Claude Juncker, il presidente uscente della Commissione Europea, ancora non si rende conto dei propri errori

  Guillaume Durocher unz.com Il presidente uscente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, durante le sue ultime settimane in carica si è rivelato di una franchezza sorprendente. Ha da poco concesso una lunga intervista al quotidiano belga L’Écho, in cui parla della sua attività e delle sue frustrazioni come capo dell’Unione Europea. Juncker, dal 2014 ha dovuto affrontare la crisi greca, la crisi dei migranti e la cosa più temuta dagli eurocrati, il voto britannico sull’uscita dall’UE. I suoi commenti rispecchiano …

Leggi tutto »

Il più importante prigioniero politico al mondo

DI CRAIG MURRAY craigmurray.org.uk Siamo a solo una settimana dalla fine della lunghissima detenzione di Julian Assange, reo di non essersi presentato in tribunale dopo esser stato rilasciato su cauzione. Dal resto di quella sentenza riceverà la libertà condizionale, ma continuerà a rimanere in custodia cautelare in attesa dell’udienza sull’estradizione verso gli Stati Uniti – un processo che potrebbe durare diversi anni. A quel punto, svaniranno tutte le giustificazioni per la prigionia di Assange che i finti liberali britannici hanno …

Leggi tutto »

Hong Kong ha paura – Dei manifestanti

  Andre Vltchek journal-neo.org Un tempo era una stazione di polizia britannica ed anche una struttura penitenziaria, con il Victoria Prison Compound. Gli abitanti di Hong Kong tremavano solo a sentirne pronunciarne il nome. Qui è dove le persone venivano arrestate, interrogate, umiliate, torturate e fatte sparire. Ora, dopo che Hong Kong “è ritornata in Cina,” il complesso è stato convertito nel Tai Kwun Center, una delle istituzioni d’arte più grandi e dinamiche dell’Asia. Questa trasformazione è stata simbolica, così …

Leggi tutto »

L’unico ghetto ebraico in Medio Oriente

  GILAD ATZMON gilad.online I risultati delle elezioni israeliane di martedì scorso hanno confermato ciò che molti di noi sapevano già da molto tempo. Lo stato ebraico è una palude dell’ultra destra nazionalista. Israele è più falco e più falco che mai. Non esiste più un solo partito ebraico israeliano di sinistra. Il Partito Democratico è presieduto e guidato da un criminale di guerra. Quello che resta del Partito Laburista israeliano ha ben poco a che vedere con la pace, …

Leggi tutto »

LIBERTA’, SOVRANITA’, DEMOCRAZIA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Di Andrea Cavalleri Comedonchisciotte Questa riflessione non punta a disquisire sul dettaglio dei singoli termini, ma, una volta chiarita la sostanza degli stessi, a mostrare la loro correlazione. Dato che queste parole sono diventate pane quotidiano del dibattito politico, è essenziale approfondirne il significato, perché l’alternativa che si presenta al cittadino è fra prenderne coscienza o esserne preso per il naso.   Libertà. La parola più difficile da comprendere è senza dubbio la prima. L’istinto e …

Leggi tutto »

La fine di Israele

DI GILAD ATZMON gilad.online La lezione da trarre dall’attuale stallo politico israeliano è che Israele sta implodendo, rompendo gli elementi che non è mai riuscito a integrare in uno. Lo scisma non è più la dicotomia più quotidiana di Ashkenazi contro ebrei arabi (alias Sephardim); questa divisione è ideologica, religiosa, spirituale, politica, etnica e culturale. Né si divide in sinistra e destra, gli ebrei israeliani sono politicamente con la destra anche quando fingono di essere “sinistra”. Sebbene alcune delle voci critiche più …

Leggi tutto »

I mercenari del trasformismo vivono tra noi

DI ROSANNA SPADINI comeconchisciotte.org Giuseppe Conte, l’uomo che visse due volte, la prima a destra, la seconda a sinistra, l’uomo che sussurrava alla Merkel le sue ricette per far fuori Matteo Salvini e aprire i porti, l’uomo mai votato da nessuno, se non dalle cancellerie europeiste e globaliste, e dalla massoneria vaticana, lavorava da tempo alla riammissione della prodiga Italia a pieno titolo tra i Paesi europeisti. Le trame del novello Andreotti sono state candidamente rivelate dal ministro all’Agricoltura Teresa …

Leggi tutto »

Gli attacchi alle principali installazioni petrolifere saudite fanno capire che nello Yemen occorre far pace al più presto

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Dieci droni controllati dalle forze yemenite degli Houthi hanno colpito la scorsa notte due importanti installazioni petrolifere saudite ed hanno causato numerosi incendi (video). La raffineria petrolifera di Abqaiq (anche Babqaiq) si trova 60 km a sud-ovest del quartier generale dell’Aramco di Dhahran. L’impianto di lavorazione del petrolio tratta il greggio proveniente dal più grande giacimento tradizionale di petrolio del mondo, il supergigante Ghawar, e lo indirizza per l’esportazione verso i terminali di Ras Tanura …

Leggi tutto »

Draghi: politiche fiscali per aumentare la domanda

Mario Draghi_Sire

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Finalmente Mario Draghi è costretto ad ammettere che “la politica monetaria da sola è insufficiente per far ripartire l’inflazione e la crescita dell’Eurozona” e per la prima volta dichiara che “la politica fiscale dovrebbe diventare lo strumento principale per aumentare domanda” e avere “un ruolo molto più attivo”. In pratica Draghi ammette che le politiche monetarie adottate negli ultimi anni dalla BCE sono state fallimentari perchè non hanno prodotto gli effetti sperati nell’economia reale. Ma ammette anche che solo gli Stati …

Leggi tutto »

L’Iran sarà una potenza nucleare alla fine del 2020: nessun ritorno all’accordo del 2015

  ELIJAH MAGNIER ejmagnier.com L’iniziativa del presidente francese Emmanuel Macron per sbloccare la crisi iraniana non ha avuto successo, anche se all’inizio il presidente degli Stati Uniti l’aveva accolta positivamente. Questo insuccesso ha portato l’Iran a fare un terzo passo verso il ritiro dal trattato sul nucleare (JCPOA) e ha sollevato due importanti questioni. L’Iran oggi deve essere considerato una vera e propria potenza regionale per cui, riferendosi ad esso, bisogna dimenticarsi espressioni come “sottoporsi” o “ inchinarsi alla comunità …

Leggi tutto »

Salvini e la Pacchia Finita

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Sono settimane in cui un po’ ovunque si assiste alla caduta mediatica della Lega, dopo l’uscita di quest’ultima dal governo gialloverde avvenuta il mese scorso, e i titoli che hanno dominato i maggiori media nazionali ed esteri si riassumono in un’unica frase: “La Lega precipita nei sondaggi!” Il 5 Settembre i sondaggi davano Salvini in free fall, mentre gli Italiani approvavano il nuovo governo Conte bis guidato da MoV e PD. In realtà, sempre a guardare …

Leggi tutto »