navigazione Categoria

Politica

Articoli ed opinioni a tema politico

Basta con l’accusare i Poteri Europei, oggi il “NEMICO” lo abbiamo in casa….. che sia ben chiaro a tutti!!!!!

di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani) comedonchisciotte.org Per anni i nostri politici ci hanno fatto credere che tutto quello di brutto che ci accadeva era imposto dai “Poteri” di stanza a Bruxelles, mentre oggi abbiamo la certezza che invece sono i “Poteri forti” che comandano il nostro paese a volere tutto questo. Prendo spunto dalla “in-addivenire” riforma del catasto, e dal solito “refrain” con cui i nostri politici commentano ogni disastrosa misura che ha caratterizzato la…

Una facile previsione

SARA’ MARIO DRAGHI IL PROSSIMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ? Così titolava un articolo di ROBERTO SOMMELLA per milanofinanza.it. Era l’ottobre 2012, nove anni fa. https://comedonchisciotte.org/sara-mario-draghi-il-prossimo-presidente-della-repubblica/ Oggi ci si pone ancora quella stessa domanda, ma ora le possibili risposte seguono la stessa logica del vaccino: c’è una sola risposta ammessa, ed è sì. Nell’ormai abituale linguaggio orwelliano quell’inquietante cognome è diventato…

Il “secolo albanese” è iniziato e cambierà i Balcani

di Emanuel Pietrobon osservatorioglobalizzazione.it Nei Balcani occidentali sta nascendo un nuovo ordine, albano-centrico, costituito dalla triade Albania–Kosovo–Macedonia del Nord. Nessuno sembra essersene accorto né interessato, ma questa triade riscriverà le relazioni internazionali nei Balcani, o meglio le sta già riscrivendo. Il 16 settembre di quest’anno ha avuto luogo un evento politico tanto importante quanto trascurato – in Italia come all’estero –, ovverosia la prima riunione…

Le vere ragioni della vittoria pidiota e sinistroide alle comunali italiane

di Anatolio Anatoli & pollpot (eccezionalmente insieme) Lasciamo stare le stron***e, confezionate in forma di “analisi politica”, delle puttan**le mediatiche che scrivono sui giornali di carta, che popolano i talk show televisivi e infestano anche il web, perché sono un riflesso della “voce del padrone” e tendono a nascondere e/o a deformare la realtà sociopolitica del Paese. Lasciamo perdere le dichiarazioni dei politicuncoli e/o segretari di quelle latrine finanz-globaliste-giudaiche…

Il miele amaro dell’APE: quando andremo in pensione?

coniarerivolta.org Mancano solo tre mesi al 31 dicembre, eppure il Governo ancora non ha stabilito quale sarà il destino dei pensionati italiani dal 2022, ovvero quando la breve parentesi triennale di quota 100 andrà ad estinguersi. Le decine di ipotesi vagliate nei mesi scorsi per porre un argine al cosiddetto 'scalone Fornero' sono state via via accantonate ed altre sono emerse nel dibattito. Ricordiamo che con quota 100 è stato possibile, dal 2019 al 2021, accedere alla pensione con…

Perché perdiamo? Autocritica sovranista.

di Matteo Brandi Le Elezioni Amministrative 2021 ci hanno schiaffato in faccia una verità che il nostro mondo, quello sovranista e anti-sistema, fatica a vedere: stiamo perdendo. L'analisi dei risultati elettorali deve essere scevra di simpatie e tifoserie, dunque non può che risultare spietata. Ma è l'unico modo che abbiamo per capire cosa fare e cosa non fare per migliorarci. Prendiamo in considerazione Milano e Roma. MILANO A Milano, la lista civica di Gianluigi Paragone si attesta…

Draghi si presenta agli industriali con la sua vecchia ricetta: svalutazione interna

di Musso atlanticoquotidiano.it Draghi ha fatto un gran discorso all’assemblea di Confindustria, giovedì (23 Settembre 2021, ndr). La prima grande novità è che egli vede l’inflazione: l’aumento dei prezzi e la difficoltà nelle forniture in alcuni settori. L’economia globale attraversa una fase di aumento dei prezzi, che riguarda anche i prodotti alimentari, i noli e tocca tutte le fasi del processo produttivo. Non sappiamo ancora se questa ripresa dell’inflazione sia temporanea o…

Quando lo Stato ti è nemico

di Costantino Ceoldo comedonchisciotte.org Ci sono momenti nella vita di popoli e Nazioni in cui i loro governi hanno come nemico non lo straniero con cui entrano in guerra ma il loro stesso popolo, o una parte più o meno consistente di esso. L’esempio più tragico che viene facilmente alla mente è la persecuzione degli ebrei tedeschi da parte del governo del Terzo Reich: una persecuzione immane, in nome di un odio insensato e privo di fondamento, che culminò nel tentativo di genocidio…

Francis Fukuyama e la fine dell’egemonia americana

di Markku Siira È ironico, ma anche in qualche modo appropriato, che l'analista e autore Francis Fukuyama, che negli anni '90 delirava per la “fine della Storia” e il trionfo della democrazia liberale occidentale guidata dagli americani, ora scriva – nella rivista dei circoli finanziari The Economist, nientemeno! – sulla fine dell'egemonia statunitense. Fukuyama ammette persino che le fonti a lungo termine della debolezza e della recessione americana sono “interne piuttosto che…

La caduta dell’America Imperiale

di Rod Dreher Mi sono svegliato questa mattina con i video clip di afgani che precipitavano verso la morte dal carrello degli aerei cargo dell'aeronautica americana che decollavano dall'aeroporto di Kabul: https://twitter.com/ragipsoylu/status/1427189716294815752 Un amico ha sottolineato che questo è un fermalibri adatto, anche se orribile, all'avventura americana in Afghanistan. Ha scritto, dell'uomo che cadde l'11 settembre e degli afgani che stanno cadendo oggi: “entrambi accettano…

Confederazione Lavoro Libero Nazionale

Di Alberto Conti, ComeDonChisciotte.org L’Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro. La sovranità appartiene al popolo. Dopo 73 anni questo progetto democratico è fallito, i sindacati hanno tradito i lavoratori, i partiti politici hanno tradito gli elettori. Nel vuoto della rappresentanza politica si è materializzata una dittatura di tipo nuovo, la “dittatura vaccinista”, che col pretesto di salvaguardare la salute pubblica ha rovesciato l’impianto costituzionale, abolendo i diritti…

L’egemonia di Gramsci e i partiti senza popolo del tardo capitalismo

Possono i partiti popolari di oggi, con i loro programmi a favore delle tutele sociali e del lavoro, in difesa della Costituzione e delle vecchie istituzioni repubblicane, essere ancora forieri di un'emancipazione collettiva? La risposta è negativa se viene a mancare una seria riflessione sulla forma partito e il suo modo di svilupparsi nell'essere sociale. Quella che segue è una analisi storico politica sulla cellula fondamentale di rappresentanza economica e sociale per le classi popolari.…

Gli antifascisti che dicono?

di Enza Sirianni comedonchisciotte.org In questi giorni, che hanno preceduto il nuovo decreto Covid, approvato in Consiglio dei Ministri il 23-7-2021, ho avuto parecchi confronti sia diretti, sia attraverso i miei limitati canali social con amici e conoscenti, sul green pass e i pericoli per la democrazia in esso insiti. Alcuni asserivano che avrebbero, alla fine, emesso un provvedimento annacquato per non rischiare di sollevare proteste di piazza e non violare apertamente diritti sanciti…

Digitocrazia e palazzismo

Il Pedante La tecnocrazia, recita asciuttamente l'Enciclopedia Garzanti, è un «sistema politico fondato sulla gestione del potere da parte degli esperti e dei tecnici delle varie discipline». A ben vedere è un concetto acefalo, un calembour autologico dove gli strumenti (la tecnica, i tecnici) di un'attività (κράτος, il potere) diventano di quest'ultima gli autori e finiscono così per rappresentarla senza un soggetto, dadaisticamente appesa a se stessa. La tecnocrazia è uno sterzo che guida,…

La Piu’ Bella.

di Patrizia Ligabo', ComeDonChisciotte.org Nel 2016 lavorai come scrutatrice in un seggio di una zona popolare di Milano, in periferia in occasione del referendum per modificare la Costituzione. Precisamente a Gratosolio, nella periferia sud della città. Immaginavo che l’affluenza sarebbe stata poca, sbagliando completamente. Raggiungemmo l’80% di presenze, fu uno dei seggi più partecipati. I votanti vennero in sedia a rotelle, con le stampelle, accompagnati, anziani, giovanissimi. Io mi…

Tutti contro il blocco dei licenziamenti

da ConiareRivolta.org L’ennesima, lunga tragedia che si sta consumando sulle spalle dei lavoratori riguarda il blocco dei licenziamenti. A intervenire nel grottesco teatrino tutto italiano, in cui le giravolte di Salvini e l’accelerata di Draghi avevano messo all’angolo il PD e i sindacati, assecondando tutte le richieste di Confindustria, è stata per ultima la Commissione europea che, solo pochi giorni fa, ha bollato il blocco dei licenziamenti come superfluo e potenzialmente pericoloso. Nulla…

Un linguaggio aggregatore per il “Fronte del Dissenso”

Di Raffaele Varvara, ComeDonChisciotte.org Dopo l’assemblea tenutasi sabato 24 aprile a Roma, le centinaia di associazioni, comitati, movimenti, collettivi che in questi mesi hanno organizzato manifestazioni in tutta Italia, hanno dato ufficialmente vita nella serata di lunedì 10 maggio al "Fronte del Dissenso", un coordinamento nato per unire e incanalare le energie verso un percorso condiviso di liberazione. Un’ impresa per nulla facile, anche se l’unione viene invocata da più parti ma c’è…

Idee per la creazione di un blocco sociale di resistenza unito

L'Italia è una polveriera. Centinaia di manifestazioni sparse su tutto il territorio sono il sintomo del profondo stato di agitazione che anima le nostre vite. Il passo successivo all'agitazione è l'organizzazione dell'agitazione, secondo i 3 "comandamenti" di Gramsci: "Istruitevi perchè avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza, agitatevi perchè avremo bisogno di tutto il vostro entusiasmo, organizzatevi perchè avremo bisogno di tutta la vostra forza". In questo percorso verso…

Socialismo o liberalismo? Ombre del mondo post bipolare

Di Federico Fracassi, instoria.it Mediamente la storiografia contemporanea converge nell’attribuire la vittoria della Guerra Fredda agli USA, dichiarando sconfitta l’URSS e con essa il comunismo o il cosiddetto socialismo reale. Ma nonostante si sia spesso parlato in ambienti americani di “fine della storia”, ciò che attendeva all’orizzonte, dietro le macerie del Muro di Berlino, era un mondo post bipolare ancora pieno di incognite e disordini. Se tuttavia ci si smarca da una visione…

Pannolini a Bonaccini: le istituzioni sotto attacco

Due attivisti modenesi, Marcello Scunzani e Vincenzo Carloni, hanno dato vita ad una pacifica contestazione dell'operato del presidente emiliano-romagnolo Stefano Bonaccini, consegnandogli, presso l'uscio di casa, un pacco contenente pannolini usati e recante la scritta "Frode covid". I due sono poi stati sbattuti come mostri in prima pagina dalla stampa di regime e denunciati per "molestia aggravata." A Vincenzo è stato anche notificato un provvedimento del comune di Modena che sancisce il…

Caro Draghi le risorse non sono scarse

Nel suo discorso attraverso cui ha chiesto la fiducia al Senato, l’ormai premier Mario Draghi ha dichiarato quanto segue: <<Spesso mi sono chiesto se noi abbiamo fatto tutto quello che i nostri nonni e padri fecero per noi. È una domanda che ci dobbiamo porre quando non facciamo tutto il necessario per promuovere al meglio il capitale umano, la formazione, la scuola, l'università e la cultura. Una domanda che non possiamo eludere quando aumentiamo il nostro debito pubblico senza aver speso…

Incanalare le energie verso la rivoluzione: consigli pratici e divertenti

Di Raffaele Varvara per ComeDonChisciotte.org Dapprima "Kissinger", l’app che ti permette di baciare la persona che ami anche se non è lì con te. Kissinger è un dispositivo che si applica sullo smartphone e che ti permette di trasmettere un bacio a distanza simulandone il contato fisico con le vibrazioni del vostro dispositivo. Il dispositivo è dotato di sensori che ti permettono di ricevere ed inviare segnali simulando un vero e proprio bacio. L’app si puo’ utilizzare tramite WhatsApp,…

E allora il MES?

coniarerivolta.org Nell’assistere all’insediamento del neonato Governo Draghi, un esecutivo che si appresta ad amministrare l’austerità per i prossimi anni e a mettere i tre soldi del Recovery Fund al servizio delle richieste di Confindustria, una domanda ci viene spontanea: ma che fine ha fatto il famigerato Meccanismo Europeo di Stabilità (altrimenti detto MES)? La lettura dei giornali di questi giorni è disorientante: fino ad un paio di settimane fa il ricorso al MES era considerato una …

L’obiettivo di Mario Draghi: liberare la “distruzione creativa” del mercato

Di Thomas Fazi, la Fionda.org Molto si chiedono quale sarà la filosofia di politica economica a cui si ispirerà il nascente governo Draghi. Diversi commentatori – basandosi su un’interpretazione assolutamente fallace dell’operato di Draghi alla BCE (l’idea che le politiche monetarie espansive rappresentino una politica “keynesiana”); su un suo ormai celebre articolo di qualche mese fa sul Financial Times, in cui Draghi ha sdoganato il debito pubblico (quello “buono”); e in alcuni casi,…

Agenda 2030: non avrai nulla e sarai felice

Di Roberto PECCHIOLI, MaurizioBlondet.it Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile in un grande programma d’azione per un totale di 169 obiettivi o traguardi. Così è scritto nel sito ufficiale delle Nazioni Unite. Promessa o minaccia? Piuttosto la seconda ipotesi. Il Grande Reset – grande…

Draghi, nani e fate: compromessi per l’Italia

Di Ilaria Muccetti, CSEPI – Centro Studi per il Pieno Impiego per CDC Nulla di nuovo nel Bel Paese. Vince la logica del mancato voto di fiducia: nessun stupore se tornano vecchi nomi, anche se ministri senza portafogli. Ancora una volta si assiste al “circo di nani e ballerine” al quale si è dovuto abbassare il neo Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi. Strategia o semplice volontà di far nascere immediatamente un governo che possa rimettere ordine i conti dello Stato? Ancora…

Il Governo Draghi non viene in pace: la condizione per il Recovery Fund è l’austerità

Di ConiareRivolta.org Mentre si lavora per assicurare al Presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, la più ampia maggioranza parlamentare per dare vita – dieci anni dopo l’esperienza del Governo Monti – all’ennesimo governo tecnico, sul piano comunicativo si ripete come un mantra il seguente messaggio: “Monti è stato chiamato per tagliare la spesa, Draghi invece è stato chiamato per spendere le risorse concesse all’Italia dall’Unione Europea”. Questo mantra veicola una…

Debito buono e debito cattivo

Di Alberto Conti, ComeDonChisciotte.org Davanti a uno sconosciuto è buona norma accordare la fiducia nelle buone intenzioni, almeno fino a prova contraria. Mario Draghi non è affatto uno sconosciuto, e le prove contrarie abbondano, compreso l’uso funzionale della menzogna, come ho recentemente dimostrato (vedi “La pistola fumante” relativa alla questione Target2). I suoi meriti sono noti a tutti, i suoi demeriti solo a coloro i quali hanno i mezzi intellettuali per comprendere i…

Da Eugenio Cefis a Bill Gates: il nuovo volto delle Multinazionali

TRA PASSATO E PRESENTE: LA MUTAZIONE DELLA "RAZZA PADRONA" Di Ivana Suerra, ComeDonChisciotte.org Se non fosse morto nella notte fra l’uno ed il due novembre 1975, Pier Paolo Pasolini – vittima di una “storia sbagliata” – avrebbe, forse, qualcosa da raccontare sull'appunto n.21 del suo ultimo ed incompiuto metaromanzo Petrolio. Probabilmente, quell'appunto non si presenterebbe oggi come una mera pagina bianca e, verosimilmente, ciò aiuterebbe a comprenderne il titolo così evocativo…