Home / Politica (pagina 2)

Politica

Articoli ed opinioni a tema politico

Israele bombarda nuovamente Gaza – Ma è una “risposta”?

  MOONOFALABAMA moonofalabama.org Da mezzogiorno di venerdì, uno scambio di colpi di armi da fuoco tra i Palestinesi assediati nella striscia di Gaza ed Israele si è intensificato fino a sfociare in pesanti bombardamenti e in lanci di missili. Ancora una volta, il resoconto dei fatti da parte dei media statunitensi dimostra che questi non sono in grado di descrivere in modo imparziale il conflitto. Il titolo del blog di Jeff Bezos: Più di 200 razzi sono stati lanciati da …

Leggi tutto »

Pence un cristiano? POMPEO? – Ci sono cristiani che amano e cristiani che odiano

  FRED REED unz.com Pompeo: “E’ la mia fede in Gesù Cristo che fa la vera differenza.” Pompeo dice che Dio potrebbe aver inviato Trump per salvare Israele dall’Iran. “Da cristiano, credo certamente che ciò sia possibile,” ha detto Pompeo … “Sono fiducioso che il Signore è al lavoro qui.” Pence, un evangelico cattolico che si era quasi fatto prete: “Ho preso un impegno con Cristo.” Cristiani? Questi cristiani sostengono una guerra contro lo Yemen dove un gran numero di …

Leggi tutto »

Andare in prigione per una vignetta nella Francia di Voltaire

  JEAN MAROIS unz.com Alain Finkielkraut ha dichiarato di recente: “Soral è il più pericoloso e inquietante personaggio della scena pubblica.” Per comprendere il significato di queste parole, dovete sapere chi sono Alain Finkielkraut e Alain Soral. Finkielkraut è uno dei nostri Neoconservatori francesi. Un ex-trotzkista trasformatosi in nazionalista. Incarna ciò che Soral chiama il National-Sionismo, quella nuova ideologia promossa a tutto spiano dagli “intellettuali” ebrei e dagli “esperti” dei media che, dopo aver chiesto l’abolizione dei confini e affogato …

Leggi tutto »

Lyra McKee, Julian Assange e i patetici Pulitzer

  MARTIN SIEFF strategic-culture.org Mercoledi scorso hanno seppellito Lyra McKee in pompa magna, una cosa che lei non si sarebbe mai aspettata e che avrebbe certamente disprezzato, nella sua, e anche mia, natia Belfast. La più promettente, talentuosa e coraggiosa giovane giornalista irlandese indipendente della sua generazione è stata uccisa a 29 anni con due proiettili mentre seguiva per lavoro una piccola e tipica manifestazione di protesta a Derry City, il 18 aprile. Un paio di sospetti, ottusi giovani irlandesi …

Leggi tutto »

Venezuela: Guaidó si è dato la zappa sui piedi, alla Casa Bianca rullano i tamburi di guerra

MOONOFALABAMA moonofalabama.org Il fallito tentativo di colpo di stato di ieri in Venezuela ha danneggiato significativamente la posizione internazionale dell’amministrazione Trump. Ha delegittimato i suoi agenti venezuelani, Juan Guaidó e Leopoldo López. Dopo aver riconosciuto che il loro piano originale di “cambio di regime” era fallito (di nuovo), la Casa Bianca ha iniziato a far rullare i tamburi di guerra. Quello non era il piano: L’amministrazione Trump, che aveva sostenuto Guaidó fin da quando aveva sfidato per la prima volta …

Leggi tutto »

Putin concede la cittadinanza russa agli abitanti del Donbass, in Ucraina accusano Zelenskij

fondsk.ru Il 24 aprile, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto sulla concessione della cittadinanza con procedura semplificata ai residenti delle Repubbliche del Donbass (DNR – Repubblica Popolare di Donetsk e LNR – Repubblica Popolare di Lugansk ndr.). Nel Decreto pubblicato sul sito ufficiale del Presidente della Federazione Russa si legge: “Si stabilisce che le persone che risiedono permanentemente nei territori dei distretti separati delle regioni di Donetsk e Lugansk in Ucraina, hanno il diritto d’inoltrare domanda per l’acquisizione …

Leggi tutto »

La guerra all’Iran e il bluff americano

PEPE ESCOBAR consortiumnews.com Vasti settori dell’opinione pubblica occidentale sembrano non rendersi conto che, se lo Stretto di Hormuz verrà chiuso, ne seguirà una depressione globale. L’amministrazione Trump, ancora una volta e nel modo più brillante, ha dimostrato che nel giovane e turbolento XXI secolo il “diritto internazionale” e la “sovranità nazionale” appartengono già al Regno dei Morti Viventi. Come se un diluvio di sanzioni contro gran parte del pianeta non fosse abbastanza, l’ultima “offerta che non si può rifiutare” recapitata …

Leggi tutto »

Europee: perché Salvini farà il pieno nonostante il caso Siri

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org “Coloro che fanno una rivoluzione a metà non hanno fatto altro che scavarsi una tomba“, diceva Louis de Saint-Just, uno dei maggiori artefici del Terrore durante la Rivoluzione francese. Vero che oggi non ci sarebbe bisogno di ghigliottine di sorta, perché il sistema costituzionale prevede leggi elettorali che promuovono le coalizioni, quindi le istanze sostenute dai diversi partiti dell’eventuale maggioranza parlamentare devono necessariamente cercare mediazioni e compromessi nella gestione del potere. Sembra una frase scolpita sulla …

Leggi tutto »

L’anniversario della valuta europea e i funerali del taglio da 500 euro

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Cosa c’è dietro la liquidazione della banconota «Bin Laden» Venti anni fa una nuova valuta ha visto la luce. Il 1 ° gennaio 1999, la Banca Centrale Europea (BCE), istituita poco prima, ha iniziato a emettere euro non in contanti, che sostituiva le valute nazionali dei principali Paesi dell’UE. Dal 2002, è stata avviata l’emissione dell’euro in contanti, e nello stesso anno il denaro nazionale è stato ritirato dalla circolazione. Oggi, l’euro è la valuta ufficiale di …

Leggi tutto »

Libia: gli USA si schierano dalla parte di Haftar

  MOONOFALABAMA moonofalabama.org La situazione sul terreno in Libia è cambiata poco da quando l’avevamo analizzata due settimane fa. Le truppe dell’esercito nazionale libico (LNA) del generale Haftar attaccano da sud le milizie che sostengono a Tripoli il governo riconosciuto dall’ONU. All’LNA mancano tuttavia le risorse necessarie per uno sfondamento più ampio. Diversi punti strategici del fronte sono stati persi e riconquistati più volte. Ci sono schermaglie sanguinose ma non battaglie importanti. Quelle devono ancora venire.   Alcune persone dubitano …

Leggi tutto »

Il caso di Julian Assange mette gli USA di fronte alla giustizia inglese, c’è qualche possibilità che possa essere scarcerato?

JOHN ELMER johnhelmer.net Il procedimento contro Julian Assange (nell’immagine qui sopra il 3° da sinistra) lo terrà nel Regno Unito per almeno diciotto mesi, probabilmente per due anni, forse tre, secondo i più noti avvocati londinesi. Il Regno Unito avrà allora un nuovo governo; anche gli Stati Uniti. Nel frattempo, gli avvocati di Assange si stanno preparando a dimostrare che l’incriminazione statunitense per cospirazione e hackeraggio informatico potrebbe essere sostituita dall’accusa di spionaggio. Una cosa del genere, argomenteranno, obbligherebbe la …

Leggi tutto »

Il gas russo e le elezioni ucraine

DI PETR ISKENDEROV  fondsk.ru L’Ucraina ha bisogno di forniture dirette di gas dalla Russia I risultati del primo turno delle elezioni presidenziali in Ucraina prefigurano una lotta ad alta tensione nelle prossime due settimane e mezzo. E uno dei punti importanti di questa lotta sarà la questione della futura cooperazione con la Federazione Russa nel campo dell’energia, in particolare, la salvaguardia delle forniture del gas russo e il suo transito attraverso il territorio ucraino verso l’Europa. Come hanno mostrato la visita …

Leggi tutto »

Bamiyan, Babilonia, Palmira, Notre-Dame

  PEPE ESCOBAR thesaker.is I Budda di Bamiyan erano stati distrutti da una setta intollerante che si dichiarava seguace dell’Islam. I Buddisti in tutta l’Asia avevano pianto. L’Occidente non se ne era quasi neanche accorto. Quello che restava delle rovine di Babilonia e il museo annesso erano stati occupati, saccheggiati e vandalizzati dall’installazione di una base dei Marines americani durante l’operazione Shock and Awe, nel 2003. L’Occidente non ci aveva fatto caso. Una vasta area di Palmira, la leggendaria oasi …

Leggi tutto »

Rispettare l’Altro

  DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Tempo fa, c’era il padre di un mia vecchia amica che era stato una sorta di Combattente della Guerra Fredda: aveva lavorato in un settore del comparto della difesa degli Stati Uniti, qualcosa che aveva a che fare con i sottomarini nucleari, se ricordo bene. A quanto pare, questo tipo di incarico lo aveva portato a sviluppare una forma particolarmente virulenta di russofobia; non tanto una fobia quanto piuttosto un profondo disprezzo per tutto ciò che …

Leggi tutto »

Il martirio di Julian Assange

  CHRIS HEDGES truthdig.com L’arresto, giovedì scorso, di Julian Assange mette a nudo tutta la finzione del principio di legalità e dei diritti di una stampa libera. Le illegalità commesse dai governi ecuadoriano, britannico e statunitense nel sequestro di Assange sono inquietanti. Sono il presagio di un mondo in cui i meccanismi interni, gli abusi, la corruzione, le menzogne e i crimini, specialmente quelli di guerra, commessi dagli stati corporativi e dall’élite dominante mondiale saranno nascosti al pubblico. Sono il …

Leggi tutto »

Nel luogo d’origine del petrodollaro si annida la sua fine

DI VALENTIN  KATASONOV fondsk.ru Sulla strada verso la liberazione dall’egemonia del dollaro USA Il petrodollaro statunitense ha due luoghi e due date di origine. Innanzitutto, la Giamaica. Lì, nella città di Kingston, alla Conferenza Monetaria e Finanziaria Internazionale dei Paesi membri dell’FMI del 1976, si è deciso di passare dallo standard del dollaro collegato all’oro a quello del dollaro di carta, completamente slegato dal metallo giallo. In secondo luogo, l’Arabia Saudita. Lì, nel 1974, dopo la Guerra Arabo-Israeliana del 1973 e …

Leggi tutto »

La Polizia Metropolitana ha arrestato Julian Assange

MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Alle 10 di questa mattina, ora di Londra, la Polizia Metropolitana ha arrestato Julian Assange, caporedattore ed editore di Wikileaks, nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra. RT ha filmato l’arresto dall’esterno dell’ambasciata. Una dichiarazione della polizia riporta: Julian Assange, 47, (03.07.71) oggi, giovedì 11 aprile, è stato arrestato da agenti della Polizia Metropolitana (MPS) presso l’Ambasciata dell’Ecuador, Hans Crescent SW1, su mandato emesso dalla Pretura di Westminster [Westminster Magistrates’ Court] il 29 giugno 2012, per aver mancato di …

Leggi tutto »

La Textron consegna all’US Army la prossima generazione di armi di squadra

DI TYLER DURDEN  zerohedge.com La AAI Corporation della Textron Systems, una società di sviluppo e produzione aerospaziale e per la difesa situata a Hunt Valley nel Maryland, con una sua dichiarazione (1) ha annunciato la scorsa settimana la consegna all’Armaments Center e Joint Services Small Arms Program (JSSAP) dell’Esercito degli Stati Uniti (U.S. Army Combat Capabilities Development Command – CCDC) del primo prototipo dimostrativo della futura generazione di armi con tecnologia di Squadra (Squad Weapon-Technology – NGSW-T) per lo sviluppo delle Capacità di …

Leggi tutto »

Grecia 2019: Xenocrazia

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Nelle feste popolari si ricordano i tempi della Rivoluzione del 1821, che liberò la Grecia dagli Ottomani, e i politici cercano di non parlarne, per non parlare dell’odierna Xenocrazia (il governo degli stranieri) e del recente tradimento sulla Macedonia del Nord. Ma l’esercito ignora gli ordini superiori (e politici) e, durante le parate, canta gli inni alla Macedonia greca: lo fanno tutti, dai corpi speciali agli Evzoni e perfino gli allievi della scuola ufficiali disobbediscono e …

Leggi tutto »

Chi diavolo ha fatto fuori Di Battista?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Non riesco a capire… spero non sia stato Luigi Di Maio, perché infastidito dalle proteste di Dibba contro l’appiattimento troppo servile nei confronti della Lega, vedi salvataggio per il processo farsa di Salvini che si sarebbe risolto in una strabiliante fuffa. Vedi continue critiche a certe linee di governo che tradivano l’identità originaria del MoV, perché né destra né sinistra non vuol dire dare un colpo al cerchio e uno alla botte in maniera indifferenziata, ma …

Leggi tutto »

Lettera al Presidente Trump

RAUL ILARGI MEIJER theautomaticearth.com President Donald J. Trump The White House 1600 Pennsylvania Avenue, N.W. Washington, DC 20500. Sig. Presidente, Le scrivo perché sto vedendo che è in procinto di accadere qualcosa che la riguarda, non ho modo di sapere se lei ne è al corrente e non sono a conoscenza di nessun altro che ne parli. Il fatto è, signore, che lei sta per essere incastrato, le stanno preparando una trappola e, a meno che lei  ne sia consapevole, …

Leggi tutto »

Rendere di nuovo grande la Cina – Riorientare l’Europa

DI DEENA STRYKER journal-neo.org Nel 1820, l’economia cinese era la più grande del mondo, come lo era da secoli. Poi le Guerre dell’Oppio, iniziate dall’Impero Britannico, hanno imposto l’oppio indiano al Paese. Verso la metà del secolo, la dinastia Qing era stata così indebolita che la Cina si trovava a un passo dall’essere fatta a pezzi dalle potenze coloniali, come è stato per l’Africa. Costretta a commerciare in modo sleale con il mondo, la quota di PIL totale della Cina si …

Leggi tutto »

Libia – Da Gheddafi ad Haftar

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org La Libia è tornata a far notizia, mentre il cosiddetto Esercito Nazionale Libico, sotto il comando del generale Haftar si sta muovendo per attaccare Tripoli. Come siamo arrivati a questo punto? Nel marzo 2011, il Regno Unito, la Francia e gli Stati Uniti avevano deciso di abbattere il governo della Libia. Le milizie dei Fratelli Mussulmani e le forze allineate di al-Qaeda, equipaggiate dal Qatar e sostenute dalla Gran Bretagna, avevano catturato la città di …

Leggi tutto »

La polvere mortale: gli USA disseminano radioattività e nessuno ne parla

  FRIEDER WAGNER sputniknews.com In un nuovo libro intitolato “Deadly Dust – Made in the USA: Uranium Weapons Contaminating the World” [La polvere mortale made in USA: le armi all’uranio impoverito stanno contaminando il mondo] l’autore tedesco Frieder Wagner fornisce un resoconto dettagliato di come gli Stati Uniti abbiano contaminato vasti territori usando munizioni all’uranio impoverito (DU) e della strategia di copertura messa in atto dall’esercito, dall’industria e dai governi, così come da parte di chi si occupa dei media …

Leggi tutto »

L’estrema destra tedesca sta diventando meno razzista – o più strategica?

DI SEAN WILLIAMS newrepublic.com Alexander Gauland è l’uomo della legge di Godwin [“a mano a mano che una discussione su internet si allunga, la probabilità di un paragone riguardante i nazisti o Hitler tende a 1”-wiki ndt]. Ci aveva avvertiti riguardo la “invasione di stranieri”, aveva sentenziato che un ministro tedesco dovrebbe essere “smaltito” in Turchia, e ripetuto ciò che Hitler scrisse nel 1933 attaccando i membri della “classe globalista” ovvero la “cricca internazionalista e senza radici”. Gauland rappresenta la facciata …

Leggi tutto »

Gustavo Villapol: Guaidó ha confessato di essere stato dietro gli attacchi perpetrati contro il Servicio Eléctrico Nacional (SEN)

di  Gustavo Villapol e VTV Global Research “Una confessione che a livello burocratico diventa una prova”, ha detto mercoledì scorso  il giornalista Gustavo Villapol nel riportare che il deputato golpista dell’Assemblea Nazionale, Juan Guaidó  ha confessato di essere stato dietro gli attacchi perpetrati contro il Servicio Eléctrico Nacional (SEN) che hanno colpito il popolo venezuelano a cominciare dallo scorso 7 marzo.  “Il señorito diputado Guaidó, ha detto al mondo intero che è  lui e il suo gruppo ad essere stati dietro quell’ attacco subdolo e terroristico messo in …

Leggi tutto »

Il Golan: una fatale dichiarazione di Trump

DI ELIAS SAMO strategic-culture.org Per le persone native del Levante, tre importanti “Dichiarazioni” hanno portato loro danni decisivi e catastrofici. La “Prima Dichiarazione” era [quella di] Dio che assegnava la terra del “Popolo Indigeno” al “Popolo Eletto”. La “seconda dichiarazione”, largamente denominata “la dichiarazione Balfour”, è stata la decisione del 1917 del governo britannico di stabilire una “casa nazionale per il popolo ebraico”, nella “Palestina del Popolo Indigeno”. La “Terza Dichiarazione” è stata l’annuncio di Trump di questa settimana, sulla base …

Leggi tutto »

La nave dei folli (americani) sta imbarcando acqua?

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Sembra certamente di si ed anche a velocità crescente. Aver trascorso le ultime tre settimane in una località nascosta, lontano da Internet, mi ha permesso di osservare l’aumento del suo rateo di affondamento. C’era la connessione wifi all’aeroporto e ho potuto scaricare tre settimane di articoli, su cui mi sono concentrato durante il lungo volo di ritorno verso la civiltà. Quello che ho letto è stato un po’ scioccante, specialmente dopo tre settimane di nient’altro che surf, …

Leggi tutto »

Venezuela, una nuova Siria

  ISRAEL SHAMIR unz.com Pochi giorni fa, con un aereo da trasporto Ilyushin IL-62M oltre cento fra soldati e ufficiali russi sono arrivati a Caracas. Simbolicamente, avevano fatto scalo in Siria, come se avessero voluto ribadire che il Venezuela è il prossimo paese, dopo la Siria, che dovrà essere salvato dalla rovina e dallo smembramento. La missione militare era guidata dal Capo dello Stato Maggiore, il generale Tonkoshkurov (“permaloso”, un nome che avrebbe fatto la felicità di Vladimir Nabokov). “Non …

Leggi tutto »

L’Europa dell’austerity è il paradiso dei miliardari

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Jean Claude Juncker nel suo incontro odierno con il Presidente Conte ci ha mazzolato ben bene: “Preoccupato per l’economia italiana. Servono altri sforzi”. Servirebbe dunque altro sangue della classe media diversamente asfaltata. Vuoto di memoria però, impossibile crescere mentre si è sottoposti a vincoli di deficit e mentre tutta l’Eurozona si sta rivelando come un’area di depressione economica permanente, provocata dalle stesse condizioni imposte dai trattati e dalla scarsità di moneta circolante. Anche l’altra sera, chez …

Leggi tutto »