Categoria

Società

Articoli riguardanti la società, civile e no

Il problema dei controlli nei progetti di educazione parentale

Di Francesco Bernabei per educazioneparentale.online Mi piacerebbe parlare brevemente di un tema che vivo frequentemente, quello dei controlli effettuati dalla Pubblica Amministrazione nei progetti di educazione parentale. Nei corsi e nelle chiacchierate fatti in pubblico e in privato ho sempre trattato di questo tema perché ho avuto modo di misurare presto quanta difficoltàproducevano i controlli ai gruppi di famiglie ed educatori, creandosoprattutto una sensazione di illegalità e di…

La società dei codardi

Nestor halak per Comedonchisciotte,org Mi trovo spesso a guidare lungo una strada accanto ad una scuola che è piuttosto difficile da percorrere perché sovente ostruita da numerosissime auto, parcheggiate ovunque, di solito con una sola persona a bordo ad aspettare. Si tratta dei genitori (genitore uno oppure due ma forse possono essere tre) o chi per loro, degli studenti che si sentono obbligati e probabilmente lo sono davvero, ad andare a prendere i figli all’uscita per evitare i terribili…

Essere è difendersi

Di Roberto Pecchioli, ereticamente.net Essere è difendersi. È la frase simbolo di Ramiro De Maeztu, poeta e scrittore spagnolo della cosiddetta Generazione del 98, fucilato senza processo nel 1936 dalla fazione repubblicana durante la guerra civile. Morendo assassinato disse ai suoi aguzzini: “voi non sapete perché mi uccidete, ma io so perché muoio: perché i vostri figli siano migliori di voi. “Non è andata così: meno violenti materialmente, ma indifferenti, conformisti, flaccidi. Così ci…

FIGHT WEB. FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO BARBARO

Di Sonia Milone per Comedonchisciotte Perchè la logica anatomica dell'uomo moderno è proprio di non aver mai potuto vivere, nè pensato di vivere, che da invasato. E' così che strane forze vengono sollevate e portate nella volta astrale, in quella specie di cupola buia che costituisce al di sopra di tutto quanto il respiro umano la velenosa aggressività dello spirito malvagio della maggior parte delle persone. E' così che quelle rare buone volontà lucide vedono sè stesse, in certe ore del…

Fino alla fine: l’abbandono dei bambini in Occidente

Di Christophe Lemardelé,  France-Soir.fr Il film western di Vigo Mortensen Jusqu'au bout du monde, attualmente nei cinema transalpini, si intitola The Dead Don't Hurt, in altre parole, non si soffre una volta morti... ma prima. Quindi il titolo francese non corrisponde in alcun modo a quello americano. Si basa sulle ultime immagini del film e sulle parole di un bambino che guarda l'oceano. Il titolo originale, invece, è quello che l'eroe dice al bambino che ha appena perso la madre. Non è un…

Il Sesso dei demoni

Di Roberto Pecchioli. ereticamente.net Sempre più spesso pensiamo di vivere in un incubo, un orribile sogno dal quale presto o tardi ci desteremo liberati dall’angoscia. Invece no: è tutto vero e dobbiamo bere l’amaro calice sino in fondo, restando ritti tra i detriti del mondo che fu il nostro. Si dice che a Bisanzio – la seconda Roma – esangui intellettuali discettassero del sesso degli angeli mentre il sultano conquistava la città. Le scimitarre troncarono il dibattito. Il Titanic…

Pensare l’impensabile

Oggi pensiamo ad ogni nuova evoluzione tecnologica, come qualcosa di ineluttabile, grazie anche all'enorme pressione mediatica che accompagna ogni novità. Cosa dire però della politica internazionale? Abbiamo la stessa capacità di accettare che qualcosa possa cambiare in maniera sconvolgente rispetto agli equilibri esistenti?

I figli del caos

di Valentina Bennati comedonchisciotte.org Fluidità e disforia di genere sono sempre più argomenti mainstream, proposte cavalcate da cantanti e personaggi dello spettacolo, adorati e imitati dai giovani che, in un'età delicata come l'adolescenza, ne fanno manifesto di autonomia e libertà. Attenzione, però, perché la mancata corrispondenza tra il sesso assegnato alla nascita e il genere a cui ci si sente di appartenere viene affrontata con farmaci che sospendono lo sviluppo sessuale prima di…

Il Prof. Stefano Isola: Da Homo Sapiens a Homo Digitalis nella società dell’insignificanza

Intervista di Massimo A. Cascone al professore ordinario di Fisica Matematica Stefano Isola, docente presso l’Università di Camerino. Esperto di sistemi dinamici, epistemologia e storia della scienza, con questa intervista abbiamo avuto il piacere di conoscere il suo punto di vista sulle trasformazioni in atto nella nostra contemporaneità, tutte aventi come filo conduttore le odierne tecnologie digitali, che stanno modificando tanto la società in cui viviamo che la psicologia degli stessi…

Per una Scienza al servizio dell’uomo o sarà schiavitù

Di Franco Maloberti per ComeDonChisciotte.org I progressi scientifici sono il motore dello sviluppo sociale ed economico. Per sviluppo non si intende però quello monetario, ma le aumentate capacità umane e quanto si può realizzare in termini di salute, standard di vita, accesso ai servizi, rispetto sociale e svago. Se si usano questo parametri per misurare lo sviluppo in varie parti del mondo, si vedono grosse differenze. Mentre nei paesi occidentali lo sviluppo umano è notevole, in oriente,…

Imprenditori: analfabeti macroeconomici

Di Tiziano Tanari per ComeDonChisciotte.org Il titolo, rispettoso, ma volutamente provocatorio, si rivolge ai protagonisti di questo articolo: gli imprenditori. Grandi e piccoli, in sostanza a tutti coloro che producono beni e servizi. Per comprendere il senso profondo di questa analisi dobbiamo prima spiegare che cos’è la ricchezza. Esistono due tipi di ricchezza: ricchezza reale e ricchezza finanziaria. Per “ricchezza reale” intendiamo i beni e servizi che utilizziamo per le nostre…

La fine del Populismo non è la fine del popolo

Di Fabrizio Bertolami per ComeDonChisciotte.org A seguito dell'esito delle ultime elezioni olandesi, molti commentatori si sono spinti a dire che l'era del Sovranismo è alle porte. Lungi dal voler dibattere sulla correttezza o meno dell'affermazione, vorrei invece porre l'attenzione sulla natura sociale, e solo dopo elettorale, delle rivendicazioni che gli elettori, singolarmente affidano ai partiti. La domanda è: se i cosiddetti partiti Populisti e Sovranisti non partecipassero,…

Come ti rottamo il maschio e la famiglia tradizionale con la favola del “patriarcato”

scenarieconomici.it Di Francesco Carraro Nella terribile vicenda dell’omicidio efferato di Giulia Cecchettin c’è una chiave di lettura logica, razionale, evidente. Ma ne è stata imposta un’altra assurda, contraddittoria, strumentale. E non è un caso che la prima l’hanno impiegata, d’istinto, i genitori del giovane assassino che lo conoscevano, e lo conoscono, ovviamente meglio di qualsiasi altro pensoso intellettuale o autorevole anchorman. “La sua testa ha smesso di funzionare,…

I complottisti sono un complotto del Potere

Di Jacopo Brogi, sovranitapopolare.org «Il mondo è una farsa per quelli che pensano, una tragedia per quelli che hanno sentimenti» Horace Walpole In una società democratica, liberale, aperta, inclusiva e tollerante, in un sistema (capitalistico) perfetto dove gli individui più ricchi fanno il bene della collettività grazie alle loro possibilità smisurate, frutto del loro merito e della loro intraprendenza, di cui possono beneficiare anche i meno fortunati, sia quelli più competitivi, sia…

Supermercati digitali

Nestor Halak per Comedonchisciotte.org Molti telegiornali hanno recentemente presentato una “sconvolgente” novità negli sforzi tesi a modernizzare la nostra società per raggiungere gli standard delle nazioni più “avanzate” (naturalmente gli Stati Uniti), e migliorare conseguentemente la vita della popolazione: finalmente (!?) anche in Italia, ai margini della grande pianura ipermercata, è stato inaugurato un supermercato senza più casse nel quale il pagamento può essere comodamente effettuato…

Il giorno che i morti persero la strada di casa

di Valentina Bennati comedonchisciotte.org Camilleri racconta come veniva vissuta la festa dei morti in Sicilia quando era un bambino, prima dell’avvento della modernità che ci ha condotto verso Halloween, fenomeno legato e spinto da tutto un indotto commerciale. Non so se in Sicilia la ricorrenza dei morti – con la tradizione dei dolci e dei giocattoli portati in dono la notte dalle anime dei parenti defunti “che poi si andavano a trovare il giorno dopo al camposanto per salutare e…

La violenza femmina

Introduzione a cura di Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org Quasi inutile dire e ammettere che viviamo in una società violenta. Violenta da tanti punti di vista, anche se non ci sono palazzi bombardati e macerie in strada, come purtroppo accade in tante altre parti del mondo, anche molto vicine a noi. La violenza che serpeggia e che via via esplode nelle nostre case, nei nostri luoghi di lavoro e nei nostri quartieri, è sintomo di un sistema culturale, economico e sociale altamente…

La Verità ci renderà liberi

Di Tiziano Tanari per ComeDonChisciotte.org Ogni giorno siamo immersi in una moltitudine di pensieri, decisioni e azioni. In teoria, le nostre scelte, dalle più piccole alle più grandi, dovrebbero basarsi su una conoscenza della realtà che ci circonda per permetterci di scegliere le decisioni migliori in modo lucido e consapevole. Ma quante e quali possibilità abbiamo di decidere veramente in modo autonomo secondo il principio di un effettivo libero arbitrio? Gli aspetti che…

Droga, Carriera e Destino

Al posto della Madre e del Padre, i cui ruoli rimangono sempre più ambigui e ora persino culturalmente svalutati, i ragazzi di oggi trovano spesso persone incerte, immature, onnipotenti, che anziché dare chiedono ai figli di tutto. Soprattutto chiedono ai figli, ancora una volta, conferme alla loro identità vacante, in una prassi che depaupera e svilisce il diritto del figlio di essere visto per quello che è, non per quello che il genitore ha bisogno che sia per alimentare il suo narcisismo.

La “forma droga” della cultura contemporanea

La cultura dominante si colloca contro ogni tentativo di evoluzione del Sé fondato sulla tesaurizzazione delle acquisizioni, perseguito all’insegna di ideali e di un Ideale dell’Io. Secondo lo Zeitgeist la storia va interrotta, la crescita non esiste, il tempo è crudele e ti depaupera. Va da sé che, in quest’orizzonte nichilista, nessun progetto sia perseguibile. Il proiettarsi nel futuro è già un salto nella morte.