navigazione Categoria

Cultura

Maturità negata: la deriva della scuola moderna

Le condizioni in cui versa la scuola italiana di oggi non hanno mai raggiunto livelli così bassi: le modalità con le quali gli studenti si troveranno, a giorni, ad affrontare l'esame di maturità, sviliscono totalmente la concezione di Giovanni Gentile, ideatore di quell'istituto e ci svelano quanta povertà di spirito critico ci sia nelle menti dei più giovani.

DONUM PROMETHEI – L’uomo contemporaneo nell’abisso della tecnica

di Federico Fracassi, InStoria.it Nel secondo dei tre imperativi categorici che Kant (1724-1804) definisce costituenti la vera morale, è da ritrovare l’auspicio costantemente disatteso dell’età contemporanea: «agisci in modo da trattare l’uomo così in te come negli altri sempre anche come fine, non mai solo come mezzo». Non a caso infatti il destino di quella che i Greci chiamavano techne è argomento esemplarmente frequentato da gran parte dei Dialoghi platonici in tono paideutico, già allora…

Tutto tende all’ordine attraverso il disordine

Di Rocco Quaglia, ComeDonChisciotte.org Si è in un’epoca in cui è possibile avvertire una certa insoddisfazione nella nostra società del benessere. Le religioni e i sistemi sociali hanno fallito, non soddisfano il nostri bisogni primari, e l’enorme aumento di malattie nella nostra popolazione e il disagio nell’intero ecosistema terrestre sono il risultato sempre più evidente del fallimento. Altra cosa evidente è che, in questo nostro tempo, la tecnologia, l’etica e la ricerca metafisica non…

Recensione dell’opera: “Il Manuale del Leccaculo” di Richard Stengel

L’autore Richard Stengel nel suo saggio “Il manuale del leccaculo” , ci presenta le origini dell’adulazione e ci consegna diverse prospettive, e punti di vista sul tale concetto. La panoramica ci illustra vari personaggi partendo da Satana, primo adulatore della storia, ma oggi l’umano non è secondo a nessuno. Un’opera ironica ed autoironica, ricca di documentazione. Molti gli autori citati nell’arco del tempo. Avversata come un male, oppure onorata come scienza del buon vivere, spesso la…

Dalla recinzione delle terre alla recinzione della vita – 3a Parte

Donne e Natura sono accomunate dall’oppressione e dallo sfruttamento che le società patriarcali hanno esercitato ed esercitano tuttora su di esse. Molte studiose femministe, ciascuna nel proprio campo di competenza, hanno messo in luce questi aspetti e hanno proposto nuovi modelli di conoscenza che possono rappresentare delle alternative al pensiero unico del capitalismo globale.

Viaggiare nel medio evo – 3

Di Machabeus, ComeDonChisciotte.org La Toscana medievale è fitta di centri importanti, espressione delle libertà comunali e delle città-Stato.  Erano tenacemente repubblicane, di economia vivace come espressione della middle class borghese e commerciale, intraprendente nel settore bancario. Erano anche - quasi sempre - in guerra fra di loro: Vivaci ma faziose, come sono faziosi i Toscani. Il primo luogo degno di attenzione è San Quirico in val d’Orcia, ove nel Seicento il cardinale…

Dalla recinzione delle terre alla recinzione della vita – 2a Parte

Donne e Natura sono accomunate dall’oppressione e dallo sfruttamento che le società patriarcali hanno esercitato ed esercitano tuttora su di esse. Molte studiose femministe, ciascuna nel proprio campo di competenza, hanno messo in luce questi aspetti e hanno proposto nuovi modelli di conoscenza che possono rappresentare delle alternative al pensiero unico del capitalismo globale.

Dalla recinzione delle terre alla recinzione della vita – 1a Parte

Donne e Natura sono accomunate dall’oppressione e dallo sfruttamento che le società patriarcali hanno esercitato ed esercitano tuttora su di esse. Molte studiose femministe, ciascuna nel proprio campo di competenza, hanno messo in luce questi aspetti e hanno proposto nuovi modelli di conoscenza che possono rappresentare delle alternative al pensiero unico del capitalismo globale.

Natura e Letteratura, le radici dell’uomo

di Patrizia Ligabò per ComeDonChisciotte.org Noi siamo natura, noi siamo parte di essa. Fin dalle prime forme di comunicazione si è esaltata Madre Natura. Nelle prime pitture rupestri, nelle prime riproduzioni artistiche nei ritrovamenti archeologici. In molte opere letterarie note è evidente il rapporto con la natura. Citiamone alcuni fra i più noti: La vita di Giovanni Boccaccio , in Charles Baudelaire nella tematica dello spleen, in Dante nella Divina Commedia nell’inferno, nell’opera di…

Un Battiato che se ne va, un Fedez che rimane

Ruggero Arenella Comedonchisciotte.org Sul ponte sventola bandiera bianca. I tempi stanno per cambiare, anzi sono già cambiati. E cambieranno ancora di più. Ho sbagliato a mettere nel titolo l'articolo indeterminativo per entrambi. Di Fedez se ne possono creare in laboratorio quanti se ne vuole, sono perfettamente intercambiabili. Avrei potuto mettere Achille Lauro al suo posto, o le decine di altri che per fortuna non conosco. Battiato si inscrive ormai alla triste lista dei veri…

Neo Skēnḕ: l’arte come necessità

Il teatro e le arti visive si ritrovano su un nuovo palcoscenico di Giacomo Ferri per ComeDonChisciotte.org La mancanza di nuovi eventi e di spettacoli per i teatri e per gli spettatori, di occasioni pubbliche per gli artisti e gli appassionati d’arte, ha dato vita ad un’iniziativa che non si era mai vista prima. Il progetto, che nasce dallo storico dell’arte Simone Teschioni Gallo e dal gallerista Niccolò Mannini, ha origine da una battuta amara del direttore del Teatro di Rifredi…

Le nuove forme omologate ed uniformanti delle città.

Città e futuro… che ne è stato dell’uomo? - parte 2 L'alienazione dell'uomo moderno sta assumendo una nuova forma: quella delle città omologate del futuro che tendono ad uniformare le diversità. di Ivana Suerra "Il Mekong era piatto e senza drammi Si scivolava via lenti fra le due sponde che erano l'essenza di quella contraddizione che dentro di me avrei tanto voluto risolvere: a sinistra la sponda laotiana con i villaggi di capanne all'ombra delle palme di cocco, le barche a remi…

Le nuove forme omologate ed uniformanti delle città – Parte 1

L’uomo e la tecnologia del futuro nell’immaginario di Giulio Bona per ComeDonChisciotte.org “E l’uomo disse: Che sia la luce! E fu benedetto dalla luce…” cit. Animatrix, Il Secondo Rinascimento, Parte II Voglio iniziare parlando di futuro. Il futuro come lo vedevamo un po’ di tempo fa almeno, non è esattamente quello che vediamo oggi. La concezione del futuro fino alla prima metà degli anni ‘70 del XX secolo, per alcuni almeno, era un futuro spesso prospero, dove avremmo dimenticato gli…

Il Mondo Nuovo e la cancellazione della storia

Pepe Escobar asiatimes.com Nel 2020, abbiamo assistito alla consacrazione del tecno-feudalesimo, uno dei temi principali del mio ultimo libro, Raging Twenties. Alla velocità della luce, il virus del tecno-feudalesimo si sta metastatizzando in una variante ancora più letale, una selva di specchi, dove la cultura dell'annullamento è imposta da Big Tech su tutto lo spettro, la scienza è regolarmente svilita come fake news nei social e il cittadino medio è scombussolato fino alla lobotomia.…

Viaggiare nel medio evo -2

La Via Francigena e l’Itinerario di Sigerico Di Machabeus, ComeDonChisciotte.org Poco prima dell’anno mille, a Canterbury, il nuovo arcivescovo, Sigeric, doveva andare a Roma per ricevere dal papa il pallium, rituale stola episcopale. Era l’anno 990. Sigeric andò, fece quel che doveva fare e tornò in sede. Sulla via del ritorno prese nota dei luoghi di sosta di un giorno o meglio di un pernottamento, le submansiones: sono 79 giorni di viaggio, da Roma usque ad mare, il canale della Manica.…

Sulle note dell’annichilimento: “Symphony of Destruction”

DISAMINA DI UN BRANO METAL DAL '92 AD OGGI di Giacomo Ferri, ComeDonChisciotte.org I Megadeth, per chi non li conosce, sono una band heavy metal americana nata, come tante, all’inizio degli anni ‘80, ma non sono qua per fare un’analisi della loro musica, anche perché musicologo non sono e non voglio neanche fingere di esserlo. Superata la classica iconografia di questi gruppi metal, se vogliamo ricca di stereotipi, mettendo di lato teschi e catene o bigottismi legati alla “musica del…

Viaggiare nel medio evo – 1

Di Machabeus, ComeDonChisciotte.org Già a partire dal V secolo il mirabile reticolo delle strade consolari romane fu per molti tratti abbandonato. Vasti terreni si erano resi impraticabili perché impervi dopo l’abbandono delle colture; per non dire delle aggressioni di lupi e orsi, incursioni di briganti antenati degli attuali scippatori nelle aree di parcheggio. Un Castiglioncello in Toscana ha il toponimo ‘del Trinoro’, ossia Latronorom. Ghino di Tacco, nel primo Trecento, è il…

Covid 19. A cosa serve, come ce lo raccontano, a chi giova

UN LIBRO PER DECIFRARE IL PRESENTE E CIO' CHE ORMAI E' STORIA Di Jacopo Brogi, ComeDonChisciotte.org La Covid 19 è il passato, un passato remoto. Un tempo andato, mai dimenticato. Perché c’è chi ha davvero documentato il trapasso di un’epoca. Al netto della propaganda, per ciò che diranno dal futuro voltandosi indietro, fino al nostro presente. Paolo Borgognone, storico di razza, autore di saggi preziosissimi che riescono sempre a decifrare senza troppi fronzoli la nostra contemporaneità…

L’importanza di saper comunicare

Di Patrizia Cattaneo Cosa è successo all'opinione pubblica in questo ultimo anno in materia di emergenza Covid19? Si sono create due "fazioni" contrapposte: una tra chi crede alla narrazione del mainstream e l'altra tra chi ha sentito nascere dentro dei dubbi, accorgendosi gradualmente di sempre più palesi contraddizioni. Avvocati e Medici di indiscussa fama, si sono pronunciati ed esposti reclamando un contraddittorio costruttivo, ma di contro hanno assistito ad una pesante censura del…

Prof. Draghi… e la scuola?

Prof. Gabriele Bastianutti - (CSEPI) Il linguaggio porta con sé l’ombra dell’indefinito e ogni parola è una semplice indicazione per un sentiero da percorrere. La parola non si abbraccia, la parola si attraversa. Ma il linguaggio è il nostro mondo, direbbe Wittgenstein, ed è per questo che la parola funge da rimando ad un contenuto, ad un significato che diventa medium per la comunicazione, elemento imprescindibile ed insostituibile per il confronto e la relazione. Utilissimo è il…

Le riflessioni di un filosofo sulla filosofia della nostra epoca

Di Andrea Grieco, ComeDonChisciotte.org Tutto il genere umano si raccoglie all'insegna della follia, come su un grande scenario in cui gli attori indossano ora l'una ora l'altra maschera, mutando ruoli, relazioni e prospettive. Scoprire il gioco, guardare il rovescio delle cose, significa svelare l'implicito dualismo in ogni realtà e nella realtà generale, il contrappunto assiduo di razionale e irrazionale, di insipienza e di saggezza in cui si intesse la trama illusoria della vita;…

“Memorie di un filologo complottista” di Francesco Benozzo

intervista a Francesco Benozzo letture.org Prof. Francesco Benozzo, Lei è autore del libro Memorie di un filologo complottista pubblicato da Edizioni La Vela. Il complottismo rappresenta l’abito mentale naturale di un filologo, mosso, forse più degli altri, dalla ricerca della verità; in che modo il complottismo costituisce un dovere anche per la stessa scienza, che – come Lei afferma nel pamphlet – «o è complottista o è qualcosa di diverso dalla scienza»? L’opposizione oggi in voga tra…

Un vero Comico per l’Umanità, un Grillo per l’austerità [VIDEO MONOLOGO]

Monologo video “15 Ottobre 1940: Il grande dittatore di Charlie Chaplin” Introduzione Di Daniele Viciani Le vere opere d’arte sono immortali e proprio adesso, “Il Grande Dittatore” di Charlie Chaplin, ha qualche motivo in più per essere ancora attuale. Viviamo un periodo storico in cui tutti gli esseri umani, di qualsiasi estrazione sociale, in qualsiasi momento della quotidianità e della vita, vogliono “esserci”. È un “esserci” virtuale che sta trasformando e stravolgendo la…

“Lettere carbonare” nell’antologia del presente

Con questo contenuto la rubrica CdC Cultura annuncia l’iniziativa di proporre idee per la lettura di libri o la visione di film, introducendo brevi recensioni o riflessioni sulle opere da consigliare.   L’ultimo anno è stato senz’altro una grande sfida al talento, e non solo all’intelligenza. L’eccezionalità che ha investito questo periodo ha bloccato le energie creative della società, costringendola all’idioma della guerra, a cui la pandemia è stata paragonata, e quindi…

Tentativi di oasi poetiche

Di Patrizia Ligabò, ComeDonChisciotte.org L’avvento della cultura di massa ha indotto gli intellettuali ad un distacco dalla società. La ferrea convinzione della loro superiorità, produce distanziamento, chiusura verso il popolo e la sua realtà. Questo distacco, avvenuto dopo la seconda guerra mondiale, sembra aver portato la cultura ad una grande trasformazione. La preoccupazione di Eugenio Montale ”La poesia in futuro non sopravviverà!” (1), da lui palesata nel ritirare il premio Nobel nel…

La “Scala F(ascista)” rivisitata

Gilad Atzmon - 26 dicembre 2020 – The UNZ Review Rileggendo oggi il lavoro di Theodore W. Adorno sulla "personalità autoritaria" e sulla "Scala F" scopriamo che nel 2020 sono proprio i liberali, i progressisti e la cosiddetta "sinistra" a manifestare 8 dei 9 atteggiamenti più problematici, antidemocratici e autoritari. La teoria della personalità autoritaria è stata introdotta negli anni Trenta nel tentativo di spiegare il fascino di massa del fascismo e delle ideologie…