Opinione

Le opinioni sui vari argomenti

Berlinguer, ti voglio meno bene

DI MASSIMO BORDIN micidial.it Non ho vissuto la stagione politica di Enrico Berlinguer per il semplice fatto che negli anni Settanta ero un bambino. Ho conosciuto però la stagione della sua apologia, che dura tutt’ora. I compagni hanno sempre descritto il leader del PCI come un uomo onesto, capace di dare dignità al popolo della sinistra grazie alla sua rettitudine morale e alla sua abnegazione alla causa. Non avevo motivi per dubitare di tutto ciò da giovane, e non ne …

Leggi tutto »

DImenticare

DI TONGUESSY comedonconchisciotte.org Quel cimitero era enorme, quasi una città. All’inizio c’erano tombe che davano sfoggio di magnificenza con lapidi di splendida fattura e abbondanti fiori freschi. Tombe recenti. Ma via via che si proseguiva verso la parte opposta l’aspetto cambiava radicalmente. Lapidi modeste con foto sbiadite troppo uguali, ed erbacce che crescevano un po’ dovunque a dimostrazione della mancanza di interesse verso quei luoghi una volta ritenuti sacri e ora profanati dall’incuria ed onorati solo da rimasugli di fiori …

Leggi tutto »

Ecco perché Morricone è stato il più grande musicista della nostra epoca

DI MARCO CASTOLDI (MORGAN) instagram.com È morto Ennio Morricone… Ennio Morricone è stato senza dubbio il più grande musicista ‘italiano nel mondo’ della nostra epoca. Perché è riuscito a sfondare? Perché ha trovato l’equilibrio perfetto tra la musica classica e il pop senza mai rinunciare all’una per l’altra. Nella musica di Morricone c’è audacia, il suo approccio gli ha permesso di maneggiare sia la ‘canzonetta’ -trasformandola in un gioiello (il cielo in una stanza, se telefonando, il barattolo, cuore…) e …

Leggi tutto »

Mi trovo sempre più su posizioni di Destra perché sono molto di Sinistra

DI PAOLO BARNARD twitter.com Mi trovo sempre più su posizioni di Destra perché sono molto di Sinistra, ma la Sinistra è diventata così di Destra che oggi è solo una certa Destra che ancora predica qualche vago tema di Sinistra. (comprensibile solo a chi è nato prima del 1980, spiacente per tutti gli altri). Paolo Barnard Fonte: https://twitter.com Link: https://twitter.com/Barnard2018/status/1277022476942401544 28.06.2020

Leggi tutto »

La Svezia e lo strano orgoglio italico da Covid-19…

DI MARINELLA CORREGGIA Riceviamo e volentieri pubblichiamo Da mesi, denigrare la Svezia per la sua gestione della pandemia Covid-19 provocata dal virus Sars-CoV-2 è diventato uno sport internazionale. In Italia di più, come ben si spiega qui https://www.wumingfoundation.com/giap/2020/04/svezia-e-coronavirus/ Non vi si sottraggono nemmeno due italiani https://lanuovaprovincia.it/attualita/due-astigiani-in-svezia-raccontano-qui-chi-indossa-la-mascherina-viene-preso-per-matto/ emigrati da pochi anni nel paese scandinavo, supponiamo a scopo lavorativo. La Svezia ha un numero di stranieri di gran lunga superiore all’Italia, sia perché risulta più attraente lavorare là che per esempio in …

Leggi tutto »

Facciamo un gioco

DI GIANLUCA NERI macchianera.net Facciamo un gioco. In questo gioco muore una persona a qualche chilometro da dove abiti. Dopo qualche tempo, dicono che l’hai uccisa tu. Dicono che sugli abiti di questa persona hanno trovato il tuo DNA. Tu questa persona non la conoscevi, e perfino i suoi parenti dicono che lei non conosceva te. Ma gli inquirenti continuano a dire che l’hai uccisa tu. C’è un processo. Nomini un tuo avvocato. Il tuo avvocato chiede di poter esaminare …

Leggi tutto »

Fare del bene

DI TONGUESSY comedconchisciotte.org Un paio di recentissimi episodi mi hanno dato molto da riflettere su come la linearità di certi atteggiamenti venga s/travolta dall’impeto tumultuoso dell’universo indeterministico che ci circonda. Il primo episodio riguarda un paletto messo per evitare che certi SUV andassero a parcheggiare sopra a dei tombini frantumandoli e lasciando quindi aperta una voragine, possibile causa di incidenti. Nella realtà succede poi che proprio quel palo diventasse causa di incidente. Il secondo episodio è relativo ad una visita …

Leggi tutto »

“Non siamo casaleggini, siamo grillini”.

DI DEBORA BILLI facebook.com In questa frasetta, riportata a mò di gossip da Dagospia, c’è tutta la tragedia che ormai da anni si consuma all’interno del MoVimento 5 Stelle. Le famigerate due “anime” del M5S sono proprio queste, come ho raccontato tante volte, e non il ritrito confronto tra destra e sinistra oltre il quale i media proprio non sanno andare. Certo, l’anima casaleggina è sempre stata minoritaria, ed è per questo che tante volte ha finito col soccombere agli …

Leggi tutto »

Alla faccia del popolino, la BCE presta 1310 mld di euro alle banche ad interesse -1%

BCE TLTRO III

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Alla faccia del popolino, la BCE ha appena concluso la più grande asta di prestiti alle banche mai avvenuta prima, 1310 mld di soldi freschi di stampa, che finiranno nei bilanci delle banche ad un tasso di interesse negativo, fino a -1%. https://www.corriere.it/economia/finanza/20_giugno_18/bce-prestiti-record-banche-1310-miliardi-aiutare-imprese-post-covid-19-d9952308-b159-11ea-842e-6a88f68d3e0a.shtml Praticamente le banche vengono pagate dalla BCE per prendere i soldi in prestito e come nel passato li utilizzeranno per comprare titoli di stato con rendimenti superiori all’1%. Questa semplice attività permetterà loro …

Leggi tutto »

Muore la libertà con i nostri clic. Intervista a Michel Onfray

DI ROBERTO SAVIANO repubblica.it Nel suo nuovo saggio il filosofo francese descrive le sette fasi che trasformano uno Stato in dittatura e i pericoli del Grande Fratello. “Mai come oggi c’è stata una così forte servitù volontaria” Michel Onfray è un filosofo che leggo esattamente come ascolto Thelonious Monk, Chilly Gonzales o Martha Argerich, quando mi sento in mare aperto, senza direzione loro mi danno orizzonte. Onfray è un filosofo libertario, è un misuratore della tossicità del potere; un metodo …

Leggi tutto »

DA HONG KONG: LE MASCHERINE VANNO RAGIONATE

DI PAOLO BARNARD E NICOLAS MICHELETTI youtube.com La scienza dell’uso delle mascherine non è quella che strillano gli esperti prezzolati dalle Tv, né i Social. Va ascoltata invece con MOLTA ATTENZIONE. E chi meglio del N.1 in questa materia, dall’Università di Hong Kong, cioè dal cuore geografico di SARS e di SARS-CoV-2, può guidarci a ragionare su: mascherine, quando sì, quando no, e perché.

Leggi tutto »

Un potere ostile e “narcotico”

Roberto Pecchioli accademianuovaitalia.it L’estensore di queste note ha fama di rompiscatole, ipercritico, bastian contrario, per quanto preferisca definirsi un ribelle alla Juenger, un anarca che “passa al bosco”, come il grande autore del Lavoratore e Sulle scogliere di marmo.  Talvolta, dinanzi agli spropositi cui assistiamo, la reazione è insieme di rabbia e dolore, come un cane a cui qualcuno abbia calpestato la coda. I cosiddetti buonisti, poi, riescono a scatenare in noi reazioni scomposte; mentono spudoratamente oppure hanno smesso di …

Leggi tutto »

Montanelli non merita una statua

DI SILVIA BALLESTRA internazionale.it Nel 2019 sono state le attiviste del movimento Non una di meno, nel 2020 i ragazzi dei collettivi studenteschi: un anno una colata di vernice rosa (gli donava), l’anno dopo rossa. Non sembra amatissimo, l’Indro Montanelli in bronzo lucido e marmo nero che accoglie chi da piazza Cavour entra al parco di Porta Venezia (un tempo Giardini pubblici, ora Giardini Montanelli). Dunque non è solo in relazione agli avvenimenti di questi giorni in tutto il mondo, …

Leggi tutto »

Il sistema psico-immunitario della generazione proto-digitale

DI FRANCO BERARDI BIFO operavivamagazine.org È ormai largamente provato che il coronavirus colpisce (talora letalmente) persone di età anziana in maniera quasi esclusiva. Persone che hanno meno di quarant’anni non compaiono ch’io sappia negli elenchi dei decessi e sono rare seppur non rarissime negli elenchi dei contagiati. Eppure, quasi in tutto il mondo, i ragazzi e le ragazze hanno rinunciato alla scuola e hanno accettato le regole della detenzione sanitaria obbligatoria (DSO). Cioè hanno rinunciato alle due cose più importanti …

Leggi tutto »

Covid-19: «rivelazioni» e conferme di giugno

DI MARINELLA CORREGGIA emigrazione-notizie.org Intorno al Covid-19 si susseguono da mesi colpi di scena, rivelazioni e successive rettifiche. Grande è la confusione sotto il cielo. Ma non siamo ai tempi di Mao e quindi la situazione non è affatto eccellente. Cerchiamo di collegare alcuni puntini. 1. Oms: «Il contagio da parte di asintomatici è molto raro»…anzi «non sappiamo». Maria Van Kerkhove, direttrice del team tecnico dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per la risposta al coronavirus (1), lunedì 8 giugno osa …

Leggi tutto »

Di scuole, app e merce umana

DI MIGUEL MARTINEZ e GIACOMO TESIO kelebeklerblog.com La pandemia che stiamo vivendo sarà l’occasione per una grande svolta antropologica: conoscendo l’Italia, per fortuna molte cose di cui si chiacchiera in questi giorni, come le aule con barriere in plexiglas, probabilmente non si realizzeranno. Ma certamente, ne uscirà un enorme potenziamento per le quattro o cinque superaziende planetarie che hanno scoperto che noi esseri umani possiamo non solo essere clienti e consumatori, ma possiamo diventare merce noi stessi. Una svolta come …

Leggi tutto »

Tarro: il virus è morto, siamo immuni. Da Conte solo bugie ?

FONTE:LIBREIDEE.ORG App Immuni, vaccini e tracciamenti orwelliami in vista della micidiale Seconda Ondata? Non scherziamo: il coronavirus è “clinicamente morto”, come ha detto il professor Alberto Zangrillo, per un motivo semplicissimo: ormai tutti immunizzati. Anche perché gli italiani contagiati (senza sintomi) sono stati milioni, non certo la piccola minoranza indicata dalle autorità governative. A conti fatti, quindi, la letalità del Covid-19 risulterebbe pressoché irrisoria. Lo afferma il professor Giulio Tarro, virologo ed epidemiologo, già allievo prediletto del grande Albert Sabin, …

Leggi tutto »

Creare la realtà

DI PAOLA RONCO paolacci-ronco.it Ieri, quando a Bristol una folla enorme ha abbattuto la statua di Edward Colston, celebre filantropo ‘ma anche’ mercante di schiavi, mi sono commossa. Non tanto e non solo per la grande portata simbolica del gesto, quanto per una serie di motivi personali che, spero, mi aiuteranno a raccontare un paio di pensieri. La prima cosa personale è che io a Bristol ci ho passato quasi cinque anni, dal 2001 agli inizi del 2006. Quella statua, …

Leggi tutto »

Come i pappi del tarassaco

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Non ho ancora letto il lungo documento in cui il direttore d’Italia, il multi-imprenditore Vittorio Colao (riassumiamo: Banca Morgan Stanley di Londra, Vodafone, Corriere della Sera, Unilever), dispone del paese in cui vivo. Ma è già notevole la raccolta di neofuffa e di ossimori che compare nell’infografica; e sarebbe anche preoccupante nei contenuti se non sapessimo, per fortuna, che i governi sono governati dalla storia. E un giorno l’infografica, e il motore e il volano e …

Leggi tutto »

Il destino dell’Europa Orientale

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com La gente in Occidente tende a preoccuparsi eccessivamente di ciò che accade in Cina. Ma, in realtà, non hanno nulla di cui preoccuparsi; la Cina se la caverà benissimo anche senza di loro. In effetti, mentre gli Stati Uniti nel secondo trimestre del 2020 registrano un calo del PIL del 50%, la Cina è tornata in crescita economica. Le persone in Occidente tendono anche ad essere eccessivamente preoccupate per il Medio Oriente, sopratutto perché è da lì …

Leggi tutto »

Sembravano cavarsela benissimo senza di me

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com La vicenda di Silvia Romano ha creato due schieramenti opposti su una questione del tutto secondaria – l’affiliazione religiosa della ragazza – facendoci dimenticare la domanda fondamentale: che ci stava a fare questa giovane milanese in Kenya? Non è una domanda personale, nel senso che anch’io avrei fatto (anzi, ho fatto) cose molto simili nella mia vita, figuriamoci a ventitrè anni. La domanda riguarda invece l’immenso mondo della “cooperazione internazionale” nel suo complesso. La totalità del …

Leggi tutto »

“Coronavirus clinicamente non esiste più”. Ma Zangrillo forse ha un problema di comunicazione

DI SELVAGGIA LUCARELLI tpi.it “Il virus clinicamente non esiste più” è stata l’ultima contestatissima dichiarazione di Zangrillo in tv. In realtà il medico non ha detto nulla di folle, ma di incompleto, di scarsamente decifrabile per la maggior parte dei non addetti ai lavori e di scivoloso. Cosa non da poco, nel mezzo di un’epidemia. Il problema di Zangrillo, dunque, è ancora una volta la comunicazione Se c’è una cosa che il Coronavirus dovrebbe averci insegnato è l’importanza di usare …

Leggi tutto »

Aisha, Pasqualino e lo scontro di civiltà

DI GIOVANNI IOZZOLI carmillaonline.com Il mio giovane amico e collega Pasqualino è un concentrato antropologico di rara trasparenza. Modenese, figlio di meridionali, bassa scolarizzazione (molto bassa), operaio generico, già segnato da un futuro piuttosto in salita. Il suo eloquio andrebbe studiato in un dipartimento di linguistica: un impasto di italiano televisivo, da bar di periferia, napoletanismi arcaici e gergo da officina padana. Pasqualino raramente si occupa delle questioni sindacali, che gli sembrano remote e ostiche come la biologia molecolare; né …

Leggi tutto »

BATS? WUHAN MARKET? UNA STORIA CHE NON REGGE PIU’.

DI PAOLO BARNARD E NICOLAS MICHELETTI youtube.com Ci solo sono tre eminenti scienziati nel mondo che oggi mettono decisamente in discussione, su basi solide, la narrativa a cui tutti noi dovremmo credere: che un virus saltò da un pipistrello a un animale (forse in un mercato o altrove), e poi infettò il mondo. Ci sono troppi buchi in questa versione, eccoli dalle parole di uno di loro, Professore di Genetica Molecolare al prestigioso King’s College di Londra. Poi parla anche …

Leggi tutto »

Postfascisti e rivestimento a kapò

DI TONGUESSY comedonchisciotte.org Lo Stato italiano per migliorare l’efficienza energetica ha deciso di installare il rivestimento a kapò all’intero territorio nazionale. Si tratta di opere atte alla limitazione di tutte le dispersioni che naturalmente avvengono grazie ai moti convenzionalconvettivi dovuti ad agitazione termico/sociale. L’intera penisola sarà perciò interessata a questa gigantesca opera di contenimento nazionalpopolare che segue l’opera di distanziamento sociale appena legiferata tramite svariati e svarioni DPCM o, indifferentemente, DCPM.[1] Notevoli i significati che possono essere associati arbitrariamente agli …

Leggi tutto »

MASCHERINA BIRICHINA

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info La mascherina non ferma il virus, che è di gran lunga troppo piccolo: sarebbe come voler fermare le zanzare con una grata alle finestre. Ferma le goccioline di saliva, impedisce di dare e ricevere sputi involontari, quindi serve nei contatti ravvicinati per non infettare e non essere infettati – però condizione di non toccarla mai durante l’uso e di igienizzarla o cambiarla sempre dopo ogni uso, condizioni che pochi rispettano. Ma anche se usata correttamente, …

Leggi tutto »

Il “Lockdown” ha trasformato l’America in uno straccio in miseria

MIKE WHITNEY – 24 MAGGIO 2020 Fonte: The UNZ Review “… e quando tra due anni, guardandoci indietro, dalle rovine della nostra economia e dalle rovine della nostra libertà, vorremmo vedere una sorta di giustizia, che le persone che hanno preso questa decisione paghino una penale per quello che hanno fatto”. Peter Hitchens L’attività economica in tutto il paese è crollata, il PIL si sta riducendo al ritmo più veloce mai registrato e i dati economici sono peggiori di qualsiasi …

Leggi tutto »

Movida, ovvero il silenzio degli innocenti

DI DEBORA BILLI facebook.com I giovani sono stati chiusi in casa per settimane, non uscendo praticamente mai, visto che in famiglia non fanno la spesa. Hanno chiacchierato con gli amici via whatsapp, coccolato le fidanzate via messenger, seguito lezioni via zoom. Hanno dormito fino a tardi, videogiocato di notte, chiusi nelle loro stanze senza farsi vedere né sentire e senza litigare con nessuno. I giovani non si sono affacciati ad urlare contro chi “infrange le regole”, non hanno denunciato vicini, …

Leggi tutto »

Ma in Italia stiamo dando di matto o cosa?

DI GIUSEPPE MASALA facebook.com Ma i sessantamila assistenti civici che il governo vuole reclutare per vigilare sul rispetto delle norme di distanziamento sociale sono la versione italiana dei Basij degli Ayatollah iraniani che controllano il rispetto delle norme religiose (tipo l’utilizzo del velo da parte delle donne, il divieto del consumo di alcol e – orrore orrore – che ci siano effusioni amorose tra giovani)? Ma in Italia stiamo dando di matto o cosa?   Giuseppe Masala Fonte: www.facebook.com Link: …

Leggi tutto »

La medicina come religione

Giogio Agamben quodlibet.it Che la scienza sia diventata la religione del nostro tempo, ciò in cui gli uomini credono di credere, è ormai da tempo evidente. Nell’Occidente moderno hanno convissuto e, in certa misura, ancora convivono tre grandi sistemi di credenze: il cristianesimo, il capitalismo e la scienza. Nella storia della modernità, queste tre «religioni» si sono più volte necessariamente incrociate, entrando di volta in volta in conflitto e poi in vario modo riconciliandosi, fino a raggiungere progressivamente una sorta …

Leggi tutto »