Home / Opinione (pagina 3)

Opinione

Le opinioni sui vari argomenti

L’allarme democratico (quello vero)

DI GIOVANNI IOZZOLI carmillaonline.com È in corso un’offensiva politico-poliziesco-giudiziaria contro il sindacato Si Cobas e soprattutto contro le centinaia di lavoratori e lavoratrici che stanno affrontando, sotto la direzione di questa sigla, durissime battaglie sul terreno della difesa dei posti del lavoro e del diritto alla contrattazione. Non è la solita recriminazione contro la repressione – che in Italia, del resto, non guarda in faccia a nessuno e interviene puntuale, da sempre, dentro ogni contraddizione reale. Qua siamo davanti a …

Leggi tutto »

Stereotipi

FONTE: VEGANGAME.IT Ho avuto modo di vedere il film-documentario The Game Changers noleggiandolo su iTunes con i sottotitoli in italiano, ma è altresì disponibile su altre piattaforme e on demand su Vimeo, Google Play e Netflix. Ecco dunque una piccola recensione che scrivo nella speranza di convincervi a guardarlo e farlo vedere ad altre persone, perché nulla più sostituirsi alla visione del materiale originale. La visione di The Game Changers è consigliabile a tutti – sportivi e non – ma …

Leggi tutto »

L’uso militare nascosto della tecnologia 5G

DI MANLIO DINUCCI voltairenet.org L’operazione organizzata dai “Cinque Occhi” contro Huawei mira esclusivamente ad assicurarsi che in Occidente la tecnologia 5G non sia controllata da una società cinese. Come attesta un rapporto del Pentagono, questa tecnologia civile ha infatti innanzitutto un utilizzo militare. Al Summit di Londra i 29 paesi della Nato si sono impegnati a «garantire la sicurezza delle nostre comunicazioni, incluso il 5G». Perché questa tecnologia di quinta generazione della trasmissione mobile di dati è così importante per …

Leggi tutto »

Il successo dei buoni

DI PAOLO DESOGUS facebook.com Negli ultimi giorni mi sono chiesto come avesse fatto il movimento delle sardine a raggiungere un così grande successo. Negli ultimi anni abbiamo infatti avuto manifestazioni di operai, cassintegrati, disoccupati che al massimo riuscivano ad ottenere qualche trafiletto nei quotidiani locali. Solo il grande sciopero degli insegnanti contro la Buona scuola di Renzi era riuscito ad avere un buon successo di partecipazione nonostante le molte censure mediatiche, come i vergognosi pestaggi della polizia contro gli insegnanti …

Leggi tutto »

Come evitare la prossima era glaciale

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com Alla maggior parte delle persone piace una vita prevedibile. Qualcuno ama un briciolo di eccitazione e un po’ di assurdità, ma anche costoro tendono a preferire un risultato prevedibile; alla fine, è meglio andare a casa e ritornare al lavoro, piuttosto che ritrovarsi abbandonati su un’isola deserta o divorati da un orso polare. Il desiderio di prevedibilità da parte del pubblico ha creato una nicchia di mercato per le persone che fanno previsioni. Stranamente, non importa molto …

Leggi tutto »

La guerra fredda mondiale dello sport

DI ALBERTO NEGRI ilmanifesto.it È scoppiata la guerra fredda mondiale dello sport. Ieri è toccato alla Russia, esclusa per doping dalle Olimpiadi e dai Mondiali di calcio, domani potrebbe essere il turno della Cina o di chiunque altro. Per coincidenza – ma è solo una coincidenza davvero strana – proprio ieri a Parigi si teneva la riunione, più volte rimandata, del «Formato Normandia», il gruppo per la «risoluzione» del conflitto in Ucraina orientale composto da Ucraina, Russia, Francia e Germania. …

Leggi tutto »

(Video) Assad: “L’Europa principale attore nel caos creato in Siria”. Ecco l’Intervista integrale che la Rai non ha voluto trasmettere

DI ANTONIO DE MARTINI facebook.com Per nove anni e mezzo i media italiani non hanno dato la parola a uno dei protagonisti della guerra di Siria, il paese che è l’ombelico della nostra civiltà. Ci hanno fatto assistere in silenzio al massacro di mezzo milione di esseri umani e hanno trasformato in profughi indesiderati sei milioni di persone, rifiutando loro persino il diritto di asilo che è il primo pilastro della umana convivenza fin dal principio del mondo. La Rai …

Leggi tutto »

Emmanuel Macron sta affrontando il suo personale “Giudizio di Dio”.

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Emmanuel Macron sta affrontando il suo personale “Giudizio di Dio”. I sindacati francesi, le corporazioni professionali e i demagoghi di sinistra e di destra si sono uniti per sconfiggere la riforma dell’esorbitante sistema pensionistico francese. È un test per stabilire se il “sacro modello francese” possa essere adattato al 21° secolo, permettendo di mettere sotto controllo il crescente rapporto debito/Pil. Un precedente tentativo di affrontare questa “bestia”, effettuato dal Governo Chirac-Juppe nel 1995, si concluse …

Leggi tutto »

L’Emilia è paranoica

DI JERRY SIMONINI jacobin.it La campagna elettorale nell’ex regione rossa per eccellenza procede per narrazioni e miti: da una parte si promette di difendere un baluardo di civiltà, dall’altra di liberare l’ultimo fortino rosso. Due immagini che non aiutano a capire cosa accade da quelle parti Ciò che non siamo, ciò che non vogliamo «Non possiamo consegnare l’Emilia-Romagna alla destra»: sono chiare e semplici le parole di Pier Luigi Bersani, che di questa regione fu presidente per un triennio, a …

Leggi tutto »

Per amore degli Ebrei

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Inghilterra e Francia, due antagonisti, due pilastri della civiltà europea, sono entrambe dominate dal parossismo della giudeofilia. Il risultato delle imminenti e molto importanti elezioni parlamentari in Gran Bretagna è imperniato su questo tema, con i Laburisti e i Conservatori che fanno a gara a chi professa in modo più profuso l’amore per gli Ebrei, mentre gli Ebrei non riescono a decidere chi detestare di meno. La Francia, dopo un anno di manifestazioni della classe media …

Leggi tutto »

La destituzione di Trump e lo scenario della Guerra di Secessione

DI BRANDON SMITH alt-market.com L’anno scorso abbiamo parlato molto di una guerra civile negli Stati Uniti, tanto che ultimamente persino i mezzi di comunicazione più diffusi hanno sviluppato l’argomento. Secondo un sondaggio realizzato da Rasmussen nel 2018, il 31% degli elettori americani credevano che l’America avrebbe conosciuto una seconda guerra civile nel corso dei 5 anni a venire. un sondaggio più recente dell’Istituto politics and Public Service segnala che 7 elettori su 10 stimano che gli Stati Uniti siano a …

Leggi tutto »

Che coglioni, i granchi

DI FRANCESCO ERSPAMER facebook.com Che coglioni, i granchi, a non capire che le bottiglie di plastica non sono conchiglie e che usarle come tane può essere letale. A dargli qualche decina di migliaia di anni imparerebbero, come specie; ma in questo caso non ne avranno il tempo: l’umanità sta cambiando il pianeta a una velocità insostenibile per l’evoluzione. A molti umani (in America e in Italia ormai sono probabilmente la maggioranza), non importa nulla: peggio per i gamberi, troppo stupidi …

Leggi tutto »

Come mai non vedi più i tuoi amici?

  DI JUDITH SHULEVITZ The Atlantic.com Appena UN SECOLO FA l’Unione Sovietica si imbarcò in uno dei più strani tentativi di rimodellare il calendario delle persone in un modo in cui nessuno aveva mai provato prima. Mentre Joseph Stalin cercava di trasformare una nazione agricola arretrata in una nazione industrializzata, il suo governo ridimensionò la settimana e la portò da sette a cinque giorni. Sabato e domenica furono aboliti.  Al posto del fine settimana, nel 1929 fu introdotto un nuovo …

Leggi tutto »

Lo strano timing con cui è scoppiato il caso Mes

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net Oggi non sarò breve, lo premetto. Ma vi prego di leggere con attenzione queste righe, soprattutto di farlo con la mente aperta. Senza preconcetti di schieramento, soltanto valutando i fatti messi in fila e cercando di trarre delle conclusioni logiche. Roba da rasoio di Occam, insomma. O di gioco dei puntini da unire della Settimana enigmistica. Partiamo da un principio chiaro: cosa penso del Mes ritengo sia chiaro a tutti, inutile ricominciare uno sterile dibattito sui …

Leggi tutto »

SARDINE: NON ABBOCCARE, NON ACCREDITARE, SMASCHERARE

FONTE: FULVIO GRIMALDI (BLOG) Pubblico parte di un contributo dell’amico Piotr al dibattito se convenga o meno, interpretando Gramsci e altri in modo non omogeneo a seconda degli interlocutori, provare a inserirsi nel movimento di piazza delle cosiddette sardine. Fenomeno non spontaneo, ormai inconfutabilmente dimostratosi fiancheggiatore di un establishment domestico e internazionale rappresentato da oligarchie neoliberali (da noi PD, IV e annessi) parademocratiche, atlantiste, pro-UE, guerrafondaie. Le stesse che, tentando di coprire le proprie responsabilità per il deterioramento di tutte …

Leggi tutto »

Hollywood mette in scena la Shoah degli uiguri

DI GIANCARLO  SCOTUZZI giornaledibordo.org Per gentile concessiuone dell’autore Lo stile è quello rituale: da inquisizione. In Italia attecchisce meglio che altrove, perché secoli di dominazione vaticana hanno sedimentato mentalità da rogo. I libertari che s’azzardano a difendere l’accusato sono considerati rei loro stessi. In questi giorni è il turno persecutorio contro la Volkswagen, incriminata dai linciatori made in USA per aver aperto una fabbrica nella capitale dello Xinjiang. Nello Xinjiang, regione autonoma della Cina, ci sono tre carceri che ospitano …

Leggi tutto »

A tutt’oggi, sono il solo vincitore delle elezioni del 12 dicembre

DI GILAD ATZMON gilad.online Negli ultimi 15 anni, ho continuato a mettere in guardia sia gli Inglesi che gli Ebrei sulla possibilità delle gravi conseguenze che potrebbero derivare dalla continua attività della lobby ebraica in Gran Bretagna ed oltre. Sull’argomento ho scritto migliaia di articoli, ho tenuto discorsi, interminabili interviste e ho pubblicato dei best seller sulla politica dell’identità ebraica e, in cambio di ciò, ho ricevuto una serie infinita di insulti. Tuttavia, sopravvivo e, con un po ‘di fortuna, …

Leggi tutto »

La sanguinosa truffa del London Bridge

DI ALBERTO NEGRI facebook.com Il vertice Nato si apre nella capitale britannica con il duello rusticano di London Bridge tra un pregiudicato jihadista, che aveva già ucciso due persone, e l’assassino di una disabile, entrambi in libertà vigilata. Una storia di Natale in un’atmosfera pulp e di ipocrisia piccolo borghese che mescola l’assalto alle vendite del Black Friday con l’acquisto da parte dell’Italia dei caccia americani F-35, come se di questo avesse bisogno un Paese che frana e va in …

Leggi tutto »

Cronaca italiana

DI NATALINO BALASSO facebook.com Vengo a sapere di un progetto del 1958 denominato A119. Gli Stati Uniti volevano fare esplodere una bomba nucleare sulla Luna per creare una scia luminosa visibile dalla Terra. Dal che si deduce che la specie umana è fondamentalmente cretina. Ho letto alcune delle minacce alla consigliera Mosco di Padova dopo che era stata critica sulla scelta del Comune di ospitare un concerto di Fabri Fibra per la notte di Capodanno. Per carità, tutto può essere …

Leggi tutto »

YES, WE MES

DI ANDREA ZHOK facebook.com Come notava un amico c’è chi dice che il MES dopo tutto non è che una specie di assicurazione. Bene così, se si vuol giocare al gioco delle semplificazioni, facciamolo. Il MES, come emergerebbe nelle formulazione recentemente emendata, sarebbe un po’ come un’assicurazione sulla casa. Un’assicurazione un po’ speciale, però. L’assicurazione MES è un’assicurazione assai costosa (14 miliardi già versati, 125 miliardi di possibile versamento futuro). Beh, però ne varrà la pena, no? Dunque, vediamo. Se …

Leggi tutto »

Un Paese in malora che spende 14 miliardi per i caccia F-35.

DI TOMMASO DI FRANCESCO ilmanifesto.it In un Paese che frana e va in malora il governo decide di spendere 14 miliardi di euro per i caccia F-35. Che non ci serviranno a nulla perché Haftar in Libia ci abbatte i droni quando vuole e chiunque ci piglia per i fondelli. Favori che facciamo a Trump, che non ce ne fa nessuno, per presentarci con l’abito della festa al vertice Nato di Londra. Ma i 5-S non erano contrari agli F-35? …

Leggi tutto »

Perché continuiamo a mangiare carne?

DI PAUL B. PRECIADO liberation.fr Attenzione: questo articolo può urtare la sensibilità di chi legge. Qualche mese fa ho letto una storia che continuo a sognare tutte le notti. Su cento mucche portate al mattatoio due sono incinte e sono uccise in stato di gravidanza avanzata. La trasformazione immediata della mucca in capitale (carne, pelle, ossa, sangue) è più vantaggiosa del costo che comporterebbe aspettare che la mucca metta al mondo il vitellino e lo alimenti. Nel momento del suo …

Leggi tutto »

Energia per la vita?

DI BRUNO SEBASTIANI comedonchisciotte.org L’Expo Milano 2015 aveva come tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. I due argomenti sono i più importanti in assoluto per la nostra sopravvivenza sulla Terra e sul secondo in particolare mi soffermerò in questo articolo. Prima di farlo vorrei però tentare di definire in modo più appropriato i due argomenti. Non era infatti il pianeta il soggetto da nutrire, bensì i suoi abitanti, intesi come esseri umani. Sicuramente era questa l’interpretazione autentica degli …

Leggi tutto »

Natale ad Hammamet

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Sullo scandalo Open si leggono così tante scemenze, fra l’altro copiate da B. senza pagargli i diritti d’autore, che è meglio mettere qualche puntino sulle i. “Mi scuso con le persone perbene perquisite perché colpevoli di contribuire in modo onesto alla politica. Subiscono la gogna mediatica pur avendo seguito le regole con la massima trasparenza” (Matteo Renzi). Gli imprenditori in questione non sono stati perquisiti per la loro “onestà” e “trasparenza”, ma perché sospettati di aver …

Leggi tutto »

A Belfast avevo visto i primi scontri e i primi morti. Mi avevano preparato per il Medio Oriente

  Robert Fisk independent.co.uk Rispetto al Medio Oriente, l’Irlanda del Nord era una destinazione tranquilla. Tragica, settaria, brutale, ipocrita; la piccola guerra civile, per quello che era, era ciò che quelli dell’intelligence militare britannica definivano un conflitto a “bassa intensità.” Noi giornalisti scrivevamo le nostre storie. Poi tornavamo nei nostri alloggi in affitto di Belfast. E vivevamo (o almeno così pensavamo) nel Regno Unito. Ho assistito alle mie prime, vere battaglie in Falls Road e a Derry e ho corso …

Leggi tutto »

Jullian Assange punito per aver smascherato i crimini dei governi ora rischia la morte in carcere

DI SOUFIANE BELIAZIR laluce.news Siamo stati abituati a pensare, a suon di propaganda del regime “liberale” in cui viviamo, che la democrazia è un valore e anche ciò che ne consegue, la libertà d’opinione e la libertà di stampa, finché non ci siamo imbattuti nella storia che ha fatto cadere la maschera pirandelliana del sistema. Grazie alle rivelazioni, uniche, del giornalista e attivista Jullian Assange siamo venuti a conoscenza di informazioni di un’importanza eccezionale. Per questo, Assange da oltre 9 …

Leggi tutto »

Uno spot pubblicitario transgender è la prova che vogliono conquistare il cuore, la mente e il corpo dei bambini

  Robert Bridge strategic-culture.org Quante persone ricordano i giorni in cui lo scopo degli spot televisivi era quello di vendere al pubblico un prodotto nuovo di cui non c’era nessun bisogno e non quello di promuovere una qualche pericolosa agenda? Sembra che quei ricordi si siano persi troppo in fretta. Il mondo della pubblicità aziendale ha finalmente attraversato il Rubicone culturale. In una pubblicità appena uscita, un’altra grande multinazionale esalta uno di stile di vita, che, ovviamente, non ha assolutamente …

Leggi tutto »

Il sovranismo psichico

DI ANDREA ZHOK facebook.com Dopo essere stata presa in giro sui social per mesi la definizione di “sovranismo psichico” ha l’onore di essere ospitata come voce dalla Treccani online. Forse è il caso di smettere di ridere e di chiederci se ci siano ancora limiti che i poteri mediaticamente ed economicamente più influenti (l’establishment) considerano non sorpassabili, o se oramai siamo arrivati al punto in cui si ritiene che valga tutto, assolutamente tutto, pur di abbattere l’avversario. Già, perché ospitare …

Leggi tutto »

Il fondo taglia-Stati

  DI GUIDO SALERNO ALETTA milanofinanza.it Ideato per favorire la speculazione contro l’Italia, il nuovo Esm, per la nemesi del mercato, rischia di favorire l’attacco alle banche tedesche e la disgregazione dell’Europa C’è una guerra economica e finanziaria in corso, a livello globale, e l’Italia si trova sulla linea di frontiera. La riforma del MES, (o ESM che dir si voglia) si colloca a pieno in questo scenario, nella prospettiva di fronteggiare una prossima crisi e la speculazione che si …

Leggi tutto »

La Sinistra viene da Gerusalemme

  Gilad Atzmon gilad.online Ieri abbiamo saputo che Roger Hallam, co-fondatore di Extinction Rebellion (“XR”) si era scusato dopo che i suoi commenti sull’Olocausto avevano suscitato indignazione. Ero curioso di scoprire quello che poteva aver detto Hallam per provocare un simile sconvolgimento. Il politico tedesco dei Verdi Volker Beck aveva accusato su Twitter il sig. Hallam di “aver gettato discredito sul movimento per il clima.” Il Ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas aveva  affermato che il genocidio nazista era stato …

Leggi tutto »