Home / Opinione (pagina 3)

Opinione

Le opinioni sui vari argomenti

L’ultima guerra di Israele

  Gilad Atzmon gilad.online Nel mio libro del 2011, The Wandering Who, avevo approfondito il possibile, disastroso scenario in cui Israele è il nucleo di un’escalation globale a causa delle emergenti capacità nucleari dell’Iran. Avevo concluso che la sindrome da stress PRE traumatico di Israele (PRE-TSS) sarebbe stata fondamentale in questo sviluppo. “Lo stato ebraico e il discorso ebraico in generale sono completamente estranei alla nozione di temporalità. Israele è accecato dalle conseguenze delle sue azioni, pensa alle sue azioni …

Leggi tutto »

Chi vuole trasformarla in un’icona non ha capito la sua scelta

DI PIETRO BOCCHIA ilsussidiario.net Greta Thunberg mette in discussione il paradigma su cui si fonda lo sviluppo dell’Occidente. Quello del tornaconto qui e ora. Due strade sono possibili. Lo scorso mese una circolare ministeriale invitava le scuole “a considerare giustificate le assenze degli studenti occorse per la mobilitazione mondiale contro il cambiamento climatico” tenutasi venerdì 27 settembre. Ammesso pure che sia adeguato presentare così la mobilitazione – “contro il cambiamento climatico”? o piuttosto atta a sensibilizzare la realtà di tale …

Leggi tutto »

Qatar – L’educazione come arma

  Andre Vltchek journal-neo.org Sembra che non vi siano limiti a come il Qatar dilapida la sua ricchezza. Questo minuscolo regno di 2,6 milioni di abitanti è pieno di palazzi placcati d’oro, sontuosi in modo ridicolo e molti costruiti anche con un gusto terribile. Trabocca di Lamborghini e di Rolls Royce ed ora anche di altrettanto ridicoli e dispendiosi marciapiedi con aria condizionata (l’aria fredda arriva dal basso, nella calura dei 35 °C). Governato dalla Famiglia Al Thani, lo stato …

Leggi tutto »

Brucia, neoliberismo, brucia

DI PEPE ESCOBAR strategic-culture.org Il neoliberismo sta bruciando, letteralmente. Dall’Ecuador al Cile, è il Sud America, ancora una volta, ad indicare la strada. Contro le prescrizioni di austerity da parte dell’FMI, il continente sembra finalmente pronto a rivendicare il potere di scrivere la propria storia. Tre sono le elezioni presidenziali in ballo. Quella boliviana sembra essersi risolta domenica scorsa – ancorché i soliti sospetti paventino dei brogli. Ad Argentina ed Uruguay tocca domenica prossima. Il contraccolpo alle espropriazioni subìte sarà …

Leggi tutto »

L’orrore di Halloween! Hillary Clinton spera ancora di entrare alla Casa Bianca a cavallo della sua scopa

  Martin Sieff strategic-culture.org Attenti a non sbagliarvi: Hillary Clinton brama ancora la presidenza degli Stati Uniti ed è convinta di riuscire ad ottenerla: ha già preparato la sua strategia ed è pronta a lanciare un’altra fasulla e russofoba caccia alle streghe da far vergognare anche il senatore Joe McCarthy. Che prospettiva per Halloween 2020! Non a caso, l’ultima libidine per la presa di potere dell’Arcistrega dell’Ovest è stata segnalata dal marito, l’ex presidente Bill Clinton, il giorno prima di …

Leggi tutto »

Alla deriva

DI GIUSEPPE MASALA facebook.com Suonano particolarmente sinistre le parole di Donald Trump espresse durante un intervista radiofonica ad un programma diretto da Nigel Farage: “L’Italia starebbe meglio fuori dall’Europa, ma se vogliono rimanere…”. Ora se c’è una cosa certa è che il Presidente degli Stati Uniti conosca fatti di pubblico dominio e fatti non ancora di pubblico dominio e che quindi parli conoscendo la materia di cui si discute. Di certo era a conoscenza della fusione tra Peugeot e Fiat-Chrysler …

Leggi tutto »

Libano: per i manifestanti questa settimana sarà diversa da quella passata

  Elijah J. Magnier ejmagnier.com Dopo circa due settimane di manifestazioni spontanee diffuse in tutto il paese, donatori anonimi hanno investito una ingente somma di denaro  per fornire cibo, bevande e altre cose necessarie ai manifestanti affinché possano restare in strada fino alla “caduta del sistema politico, del governo e di chi governa le banche, in particolare la Banca Centrale.” Gran parte dei Libanesi e’ d’accordo con chi protesta contro la corruzione del sistema politico, basato sulle confessioni religiose, che …

Leggi tutto »

Odio, razzismo, xenofobia, nazionalismo, etnicismo… LILIANA SEGRE CI SALVERA’

DI FULVIO GRIMALDI fulviogrimaldi.blogspot.com “Il modo migliore per vivere con onore in questo mondo è essere ciò che pretendiamo di essere” (Socrate) “Grazie a Dio l’uomo non sa volare, e devastare il cielo come ha devastato la terra” (Henry David Thoreau) Liliana Segre: vittima tra le vittime Da zoticone vernacolare, isolato nel suo borghetto dietro la Luna, mi sono inevitabilmente sfuggiti i meriti per i quali la signora Liliana Segre, a parte il suo indubitabile fascino emanante sollecitazioni formidabili alla …

Leggi tutto »

Un mestiere in rosa, giovane e creativo

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Il mondo è pieno di ragazzine spocchiose che vorrebbero avere un posto fisso e trovano noioso fare le cassiere alla Lidl, sempre che le prendano. Invece di frignare, basterebbe che si guardassero attorno per rendersi conto che il mondo è pieno di occasioni, come abbiamo già scritto tempo fa. Guardate ad esempio questo avviso della Family Tree Surrogacy di San Diego California. 50.000 dollari a botta , anzi sul sito scrivono fino a 60.000… Lavorando a …

Leggi tutto »

I motivi per cui il complesso militare-industriale russo è più efficiente di quello americano

  Ruslan Khubiev stalkerzone.org Per il nostro paese, tenendo conto della sua storia nazionale, l’esercito è il Rubicone, l’ultimo baluardo di difesa e le sue capacità strategiche sono l’unica cosa che garantisce la sovranità della nazione. I soldati, gli ufficiali, i lavoratori del complesso militare-industriale e i comuni cittadini ne sono ben consapevoli e questo, alla fine, comporta alta efficienza e ottimi risultati. La “maledizione di una superpotenza” è il termine che descrive il caso di un paese che esercita …

Leggi tutto »

Il Vero Responsabile

DI BRUNO SEBASTIANI ugobardi.blogspot.com La gran parte degli ambientalisti accusa la rivoluzione industriale e il capitalismo di essere i responsabili del dissesto che sta conducendo verso il baratro la biosfera di questo pianeta. Questi due sistemi, uno tecnologico e l’altro economico, sarebbero i “super colpevoli” impersonali che, di generazione in generazione, si tramandano la responsabilità della crescente distruzione planetaria. Calandoci poi nei singoli periodi storici degli ultimi duecento anni, nel corso dei quali è maggiormente esplosa l’aggressività dell’uomo contro la …

Leggi tutto »

Classe rivoluzionaria cercasi

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info “Dateci una classe rivoluzionaria prima che sia troppo tardi!“: il grido di dolore sale da genti di tutto il globo, afflitte dai vari effetti antisociali e antiumani del nuovo ordine liberale: precarizzazione, neocolonialismo, recessione, impoverimento, megatruffe, sostituzioni etniche, guerre per le risorse: il sangue spiccia da cento piaghe e le lacrime scorrono in mille rivoli attraverso il Villaggio Globale. Ma la classe rivoluzionaria ancora non si vede –ossia quella classe sociale capace, per consapevolezza, intelligenza …

Leggi tutto »

Una storia del 21° secolo

  DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Negli anni ’90, mentre l’Unione Sovietica crollava con l’arresto del presidente sovietico Gorbachev da parte dell’ala dura del Partito Comunista,  Eltsin era il burattino degli USA e gli Americani e gli Israeliani saccheggiavano la Russia, i Neoconservatori avevano ordinato a Washington di rovesciare i governi del Medio Oriente. Lo scenario neoconservatore per la ristrutturazione del Medio Oriente era stato messo a punto ben prima degli eventi dell’11 settembre 2001. I Neoconservatori avevano affermato di …

Leggi tutto »

Oggi 2 Novembre…’A livella – Totò (Principe Antonio De Curtis)

Ogn’anno, il due novembre, c’é l’usanza per i defunti andare al Cimitero. Ognuno ll’adda fà chesta crianza; ognuno adda tené chistu penziero. Ogn’anno, puntualmente, in questo giorno, di questa triste e mesta ricorrenza, anch’io ci vado, e con dei fiori adorno il loculo marmoreo ‘e zi’ Vicenza. St’anno m’é capitato ‘navventura… dopo di aver compiuto il triste omaggio. Madonna! si ce penzo, e che paura!, ma po’ facette un’anema e curaggio. ‘O fatto è chisto, statemi a sentire: s’avvicinava ll’ora …

Leggi tutto »

IL GRASSO CHE COLA (LA NECESSARIA DENUNCIA DI LUCA RICOLFI )

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Il tipico giovane d’oggi  non  ha che lavori saltuari. Però non si fa  mancare le vacanze, non paga  affitto perché vive coi genitori, dai  quali erediterà la casa in proprietà  –  ha soldi in tasca per andare in 350 mila  a Modena  al concerto di Vasco Rossi  pagando  70 euro di biglietto, e per alimentare lo spaccio – onnipresente, corpuscolare, immenso  – di cocaina, hashish, eroina a scopo ricreativo.  Vive in un paese  che ha perso …

Leggi tutto »

Divertirsi fino a morirne

Neil Postman darkmoon.me “Quasi tutti hanno accesso ad una biblioteca pubblica (almeno in America). In queste biblioteche troviamo la più grande, profonda e illuminante letteratura che gli esseri umani abbiano mai prodotto. La maggior parte delle persone legge questi libri? Avete mai letto Cervantes? Avete letto i sonetti di Shakespeare? Avete letto Hegel o Nietzsche? I loro libri sono nelle biblioteche, potete andarci, perché non conoscete questa letteratura? Anche se così non fosse, penso che sareste d’accordo sul fatto che …

Leggi tutto »

La Commissione sul hate speech rischia d’essere strumento di censura per il pensiero non conforme

DI DONATELLA SALINA laluce.news Qualche giorno fa è stata approvata dal Parlamento italiano una mozione, presentata dalla senatrice Liliana Segre sulla questione del cosiddetto “hate speech”, al fine di monitorare e limitare le manifestazioni d’odio in rete. La senatrice è vittima da diverso tempo di attacchi e offese dettati dall’odio xenofobo in quanto ebrea ed è in prima fila in questa battaglia. Il testo pubblicato da un sito ebraico italiano e’ questo. La mozione riconosce la difficoltà di operare in …

Leggi tutto »

Mettere al sicuro il petrolio

DI MICHEL ONFRAY michelonfray.com Il vantaggio con Donald Trump è che é primordiale… Tra ciò che dice e ciò che pensa non c’è neanche il velo di una cartina da sigarette. E ciò che pensa è ciò che concepirebbe un bambino o un adulto non ben cresciuto… Perché può pensare molte cose nello stesso tempo o anche fare delle affermazioni contraddittorie l’una appresso all’altra, sentendosi comunque il meno imbarazzato del mondo. È il chiacchiericcio caratteristico del re bambino: “Lo dico …

Leggi tutto »

Un ottimo presidente della Repubblica

DI THOMAS FAZI facebook.com Nicola Zingaretti ha dichiarato oggi in un’intervista che Mario Draghi sarebbe un ottimo Presidente della Repubblica. Cioè secondo “il leader della sinistra italiana” (sic) colui che, secondo lo stesso Financial Times, nel 2011 ha di fatto «costretto Silvio Berlusconi a dimettersi a favore di Mario Monti», ponendo le sue dimissioni come condizione affinché la banca centrale continuasse a sostenere le obbligazioni pubbliche e le banche italiane, con l’obiettivo di realizzare le misure esposte nella famose lettera …

Leggi tutto »

Catalogna, l’unica soluzione è il referendum

DI NICOLA TANNO jacobinitalia.it Sulla situazione che si è venuta a creare attorno alla richiesta di indipendenza non bisogna fidarsi dei giudizi superficiali. La questione catalana, con tutte le sue contraddizioni, non può essere rimossa. La salma di Francisco Franco vola sul cielo di Madrid. Dopo quasi 45 anni dalla sua morte, 43 dalle prime elezioni democratiche e 23 anni di governi socialisti, finalmente lo stato spagnolo non si farà più carico della cura delle spoglie del Caudillo, ovvero del …

Leggi tutto »

Povero Bertani

DI DAVIDE comedonchisciotte.org Comedonchisciotte non è mai stato un blog personale.  Oggi però, chiedendo scusa ai lettori, devo appropriarmi di un piccolo spazio  per raccontare quello che è successo con Carlo Bertani. Il fatto nasce da un suo articolo di qualche giorno fa che ho deciso di NON pubblicare. Il motivo per cui ho deciso di non pubblicarlo è  parte del suo contenuto,  pieno di falsità nei miei confronti e  sgradevoli insinuazioni nei confronti di comedonchisciotte e quindi del mio …

Leggi tutto »

Ultimo tango a Perugia: l’autopsia del Movimento 5 Stelle

FONTE:LIBREIDEE.ORG Il Movimento 5 Stelle potrebbe anche risorgere, se solo ricominciasse a essere se stesso, cioè a riesumare le ruggenti battaglie democratiche ora dimenticate. Tornare a impegnarsi dalla parte dei cittadini lasciando perdere i tatticismi istituzionali e l’abbraccio mortale col Pd? E’ la tesi che Gianluigi Paragone, scomodo giornalista televisivo e ora deputato “dissidente”, rilancia dopo la débacle grillina in Umbria. L’infelice minuetto con Zingaretti, patrocinato da Conte? “Ultimo tango a Perugia”, lo definisce – parafrasando Bertolucci – Francesco Maria …

Leggi tutto »

L’innominabile realtà della violenza. Note su Joker

DI JACK ORLANDO carmillaonline.com Non capita spesso che da un film scaturisca un dibattito serrato e prolungato all’interno dell’habitat di movimento, solitamente distratto agli stimoli esterni. Eppure su Joker di Todd Phillips si stanno spendendo fiumi di inchiostro e di post; grande cosa l’interrogarsi a partire da certe cose, ma spesso l’analisi si concentra sulla banale assimilazione o rinnegamento del personaggio secondo i nostri schemi interpretativi e l’approfondimento si arena allora sulla benedizione o l’accantonamento. Ci si chiede se Joker …

Leggi tutto »

Il latte: il nuovo simbolo del razzismo nell’America di Donald Trump

  Kelly Riddell washingtontimes.com Questa settimana, nel giornaletto universitario Daily49er, Samantha Diaz, della California State University, ha descritto come il latte sia diventato il nuovo simbolo dell’odio. “Tutti voi, insieme al resto della nazione, siete talmente abituati a sentire decantare i benefici del latte che, probabilmente, non vi sarete nemmeno resi conto del sottile razzismo nascosto nelle nostre abitudini salutistiche,” asserisce la signora Diaz. Continua poi: “Potrebbe non sorprendervi che gli Stati Uniti sono stati fondati sul razzismo e che …

Leggi tutto »

Il gregge alza la testa (paralipomeni a “Avemo vinto, poppolo!”)

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.com – Avemo vinto, poppolo! – Per un paio d’anni siamo a posto Roma, 28 ottobre 2019 Ottobre, andiamo. È tempo di votare … Ben il 65% degli elettori umbri ha staccato il fondoschiena dalla poltrona per recarsi alle urne. I pecoroni, insomma, han lasciato gli stazzi, lordi di letame da olotelevisore, eccitati da pastori e capibastone e sottopanza, per addomesticarsi definitivamente in qualche stambugio da voto; ricavato, nella maggior parte dei casi, da scuole, scuole laddove, ormai, …

Leggi tutto »

I risultati delle elezioni in Umbria mi sembrano emblematici su più fronti

DI ANDREA ZHOK facebook.com I risultati delle elezioni in Umbria mi sembrano emblematici su più fronti. In primo luogo, sono una risposta piuttosto chiara a quella parte di commentatori di genio che scrollano il capo sconsolati di fronte al ‘cripto-fascismo’ degli Italiani. Che in una regione governata ininterrottamente da sinistra o centrosinistra per decenni la Destra vinca con 20 punti di distacco (e affluenza al 65%) dovrebbe mettere a tacere queste letture di comodo. Temo però che ciò sia un’illusione. …

Leggi tutto »

Le multinazionali evadono miliardi ma il governo vuole la galera per idraulici e muratori

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI liberoquotidiano.it Dato che il governo non vuole aumentare il deficit pubblico e neanche l’IVA, deve alla fine aumentare tante piccole tasse di qui e di là , e dato che si tratta di una coalizione traballante, di gente che non ha mai lavorato nel settore privato e che crede che ci siano 200 o 300 miliardi di “sommerso”, pensa di cavarsela con “la caccia all’evasione”. Come noto in Italia idraulici e altri che fanno …

Leggi tutto »

Elezioni in Umbria: cronaca di un’asfaltata annunciata

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Le elezioni che si terranno il 27 Ottobre in Umbria saranno la cartina di tornasole che dimostrerà a quale narrazione dei fatti politici degli ultimi mesi gli Italiani hanno creduto.  Se alla cronaca della crisi di Agosto dovuta alla pazzia megalomane e pericolosa di stampo esclusivamente salviniano, alimentata da qualche mojitos di troppo, com’è stata presentata dai media vicini PD e MoV, oppure a quanto dichiarato dalla Lega sulla necessità di staccare la spina ad un …

Leggi tutto »

L’insurrezione cilena

 DI CESAR GUZMAN-CONCHA jacobinitalia.it Quindici morti, oltre 1500 arrestati, circa 100 feriti da armi da fuoco (secondo i dati dell’Istituto nazionale dei diritti umani cileno). Al momento in cui scriviamo è questo il bilancio provvisorio della situazione in Cile. Da venerdì 18 ottobre Santiago è in stato di emergenza (ordine pubblico affidato all’autorità militare e restrizioni al diritto di riunione e di manifestazione) e da sabato il governo ha imposto il coprifuoco, ma nonostante questo decine di migliaia di cittadini …

Leggi tutto »

Viva la tassa sulle merendine

DI ALESSANDRO GIGLIOLI Piovono rane Quando a inizio mandato il ministro Fioramonti ha proposto “la tassa sulle merendine” è stato accolto da una salva di fischi e pernacchie – anche da autorevoli commentatori che hanno tentato, peraltro con scarso successo, di eleggerlo a nuovo Toninelli. Tra l’altro, siccome tutti vogliono inseguire il consenso e qui quasi nessuno è statista, contro la sugar tax si sono esposti in modo trasversale anche i politici: da Di Maio alla Bellanova. Salvini, as usual, …

Leggi tutto »