Home / Archivi etichette: Stati Uniti

Archivi etichette: Stati Uniti

Ecco quello che sta succedendo in Yemen

  FONTE: MOON OF ALABAMA La foto mostra la protesta di ieri a Sanaa, in Yemen, fatta da circa 1 milione di persone contro la guerra che Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti stanno conducendo contro di loro da due anni. New York Times e Washington Post non hanno riportato la cosa. Entrambi però hanno ampiamente riportato una dimostrazione di 8.000 persone a Mosca, guidata dal ultra-razzista ultranazionalista antisemita Alexey Navalnyy . Navalny, che ha meno …

Leggi tutto »

Gli Usa attaccheranno la Nord Korea ? (Twettare a voce alta e brandire un grosso bastone)

DI ERIC MARGOLIS lewrockwell.com Panmunjom, il “villaggio della pace” nervosa zona demilitarizzata (abbreviato DMZ) tra Nord e Sud Korea, è uno dei più strani posti che mi sia capitato di visitare. Rudi militari Nord Koreani appostati, tenuti sotto stretta sorveglianza da altrettanto rudi truppe militari Sud Koreane in aggressive pose da judo e occhiali a specchio. Quando filmavo a Panmunjom, ero stato avvisato della possibilità che soldati Nord Koreani entrassero in qualsiasi momento in sala conferenze e trascinassero me e …

Leggi tutto »

“Nell’alfabeto, non ci sono solo la A e la Z”

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Quando qualcuno ti dice di scegliere tra A e B, pensa a quante altre lettere ci sono nell’alfabeto” Poco dopo l’elezione di Trump, c’è stata una raffica di minacce telefoniche e/o virtuali a vari centri ebraici, precisamente 159 sparsi in ben 38 stati degli Stati Uniti. Minacce che suscitarono uno sdegno planetario contro la ondata di antisemitismo negli Stati Uniti. Così, nasce la curiosa idea che il Presidente degli Stati Uniti dovrebbe condannare quelli che fanno …

Leggi tutto »

Ecco la VERA ragione dello stupido divieto di laptop e tablet sugli aerei

FONTE: MOON OF ALABAMA Le compagnie aeree chiedono protezionismo – gli U.S.A. vietano laptop e tablet alle società concorrenti Febbraio 2017: i CEO di Delta, United ed American Airlines sperano che Trump blocchi la concorrenza degli arabi Le tre grandi compagnie aeree degli Stati Uniti si lamentano che Emirates, Etihad Airways e Qatar Airways – sostenute dai governi di Qatar ed Emirati Arabi Uniti – siano ingiustamente sovvenzionate e che la loro espansione nel mercato statunitense rappresenti una concorrenza sleale …

Leggi tutto »

La guida di Harvard sulle fake news: il moderno “indice dei libri proibiti”. Presto anche in Italia ?

DI STEPHEN LENDMAN globalresearch.ca L’Index Librorum Prohibitorum era una lista di pubblicazioni ritenute eretiche, bandite dalla Chiesa cattolica.* I genitori pagano $63.000 all’anno affinché i loro figli vengano così disinformati? Dopo il colpo di stato ucraino del 2014, con l’instaurazione di una “dittatura democratica” guidata da due partiti neo-nazisti, Harvard ha espresso preoccupazione per una futura “aggressione russa”. Alcuni membri di facoltà hanno chiesto l’intervento militare degli Stati Uniti. Non una parola sul golpisti appoggiati dagli USA. È stato il …

Leggi tutto »

Gli psichiatri di spicco seguono il Manuale per Fare Carriera dei pezzi grossi della finanza

DI BRUCE E LEVINE counterpunch.org Non dovrebbe sorprenderci che il cinismo sia sempre di più il passatempo nazionale negli Stati Uniti, dal momento che vediamo continuamente i pezzi grossi a capo delle grandi banche che sfuggono ai processi per i crimini commessi e professionisti affermati – tra cui anche psichiatri – che vengono premiati con avanzamenti di carriera a seguito di azioni deplorevoli. Iniziamo con il ripercorrere brevemente la recente parabola nella carriera di Jamie Dimon, CEO di JPMorgan. Solo …

Leggi tutto »

#Russia Connections = Nixon Watergate ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Dato che i governi delle attuali fake democrazie sono scelti più dalle divinità del capitale che dai poveri mortali, non ci potevamo aspettare che Donald Trump rispettasse le promesse elettorali, però sembrano piuttosto scarsine quelle onorate finora. Forse per la politica interna qualcosa sta funzionando, ma per quella estera è un disastro: per la pacificazione della Palestina, Trump si rivolge a Netanyahu «Israele e Palestina? Uno Stato o due è la stessa cosa» (?); per il …

Leggi tutto »

La Casa Bianca sta considerando l’uso della forza militare contro la Corea del Nord

DI TYLER DURDEN zerohedge.com Una strategy review della Casa Bianca sulle opzioni della Nord Corea prevede la possibilità di usare sia la forza militare che un cambio di regime per contrastare la minaccia di armi nucleari, riporta il WSJ: una prospettiva che tiene sulle spine alcuni alleati degli Stati Uniti nella regione. La revisione avviene in un periodo in cui gli eventi hanno teso la stabilità della regione: tra essi, il lancio nel mese scorso da parte della Corea del …

Leggi tutto »

Contro ogni probabilità

DI ISRAEL SHAMIR unz.org Il grasso faccione di Michael Moore appare sempre indecente, come i genitali di uno di mezza età. Quello sciatto ciccione farebbe marciare le vecchie babbione anche senza il “pussyhat” (cappello rosa con orecchie da gatto, simbolo della protesta contro Trump – ndt). Basta la sua faccia. Sembra proprio George Soros: la stessa oscena Femminuccia. Secondo me è la sua faccia che lo condanna: come diceva Oscar Wilde, “tutte le creature brutte sono anche immorali”. Basta guardare …

Leggi tutto »

La Cina si prepara ad un “collasso di regime” In Corea del Nord

DI TYLER DURDEN zerohedge.com Durante il fine settimana, dopo articoli sul blocco cinese alle importazioni di carbone nordcoreano – causato dal lancio di un missile balistico la scorsa settimana – che ha segnato un’escalation preoccupante nei rapporti tra le due nazioni, precedentemente “amichevoli”, abbiamo discusso di come la  Cina abbia rivelato che non solo Kim Jong-un stava potenzialmente perdendo un “alleato molto importante”, ma che ciò potrebbe anche mettere il suo instabile regime a “rischio” di un potenziale colpo di …

Leggi tutto »

La Presidenza Trump: RIP. Adesso rimane solo la rivoluzione

  DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Donald Trump ha sovrastimato il suo potere presidenziale? La risposta è si. Steve Bannon, il principale consigliere di Trump, è politicamente inesperto? La risposta è si. Possiamo concludere dalle risposte a queste due domande che Trump affronta uno sforzo al di la delle sue capacità e pagherà un prezzo alto. Quanto alto? Il New York Times riporta che “le agenzie di intelligence americane… hanno cercato di capire se la campagna elettorale Trump era collusa …

Leggi tutto »

Un video del Pentagono avverte: “inevitabile” un futuro distopico per le grandi città del mondo

DI NICK TURSE theintercept.com E’ l’anno 2030. Scordatevi le macchine volanti, i robot camerieri e i marciapiedi mobili che ci avevano promesso. Non ci sarà niente del genere. Ma questo non significa che il futuro sia del tutto imprevedibile. Secondo uno sconcertante video del Pentagono ottenuto tramite The Incercept, il futuro delle città globali sarà un amalgama di scenari da “Fuga da New York” e Robocop– con sprazzi di “Guerrieri” e “Divergent” qua e là, un mondo infernale alla Robert …

Leggi tutto »

Soros alle corde

DI WAYNE MADSEN Strategic Culture.org Anche se il multi-miliardario, magnate degli ‘hedge fund’ e agitatore politico su scala internazionale – George Soros – ha già perso alla grande con l’elezione di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti e la vittoria della Brexit nel Regno Unito, rischia di perdere altro terreno politico e finanziario, mentre soffiano sul globo i venti burrascosi del cambiamento politico. Soros, che si considera il Maestro Supremo delle opzioni a breve termine sulle azioni, riuscendo spesso …

Leggi tutto »

Zero Hedge: Negli Stati Uniti È in Corso una “Rivoluzione Colorata”

FONTE: VOCIDALLESTERO.IT Zero Hedge riporta un articolo di The Saker, un  blog di un analista militare americano di alto livello, tradotto da volontari in molte lingue e molto seguito soprattutto durante la crisi in Ucraina, in cui si commentano le proteste anti-Trump  in corso negli USA come una  grottesca riedizione  delle rivoluzioni colorate, questa volta in casa propria, contro le proprie istituzioni e contro il popolo americano.  L’autore si augura che il Presidente eletto possa rendersi pienamente conto del rischio che corre, di …

Leggi tutto »

Dietro il Muro bipartisan

DI MANLIO DINUCCI ilmanifesto.info È il 29 settembre 2006, al Senato degli Stati Uniti si vota la legge «Secure Fence Act» presentata dall’amministrazione repubblicana di George W. Bush, che stabilisce la costruzione di 1100 km di «barriere fisiche», fortemente presidiate, al confine col Messico per impedire gli «ingressi illegali» di lavoratori messicani.  Dei due senatori democratici dell’Illinois, uno, Richard Durbin, vota «No»; l’altro invece vota «Sì»: il suo nome è Barack Obama, quello che due anni dopo sarà eletto presidente …

Leggi tutto »

75 anni di bugie continue: Pearl Harbor

DI DAVID SWANSON counterpunch.org Pearl Harbor Day oggi è come il Columbus Day di 50 anni fa. Vale a dire: la maggior parte delle persone ci credono ancora. I miti sono ancora beatamente mantenuti nel loro stato indiscutibile di dogmi. “Nuove Pearl Harbors” sono agognate, urlate ai 4 venti e debitamente sfruttate dai fabbricanti di guerre. Eppure l’originale Pearl Harbor resta l’argomento più popolare degli Stati Uniti per tutte le cose militari, tra cui la rimilitarizzazione a lungo ritardata del …

Leggi tutto »

Trump riuscirà a sistemare l’economia nel 2017 ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info Il mondo occidentale e quella parte di globo che si beve le spiegazioni dell’occidente vive in una finzione. Ce ne accorgiamo ogni giorno – nelle presunte macchinazioni russe per far eleggere Trump, nelle dichiarazioni che Saddam Hussein e le sue (inesistenti) armi di distruzione di massa fossero una minaccia per gli Stati Uniti (un fungo atomico sopra le città statunitensi), che Assad usava armi chimiche in Siria contro la sua stessa popolazione, che l’Iran avesse …

Leggi tutto »

La dichiarazione di Putin sull’espulsione di 35 diplomatici russi dagli Usa

FONTE: EN.KREMLIN.RU Consideriamo le recenti non amichevoli mosse intraprese dall’uscente amministrazione statunitense come una provocazione, che mira ad indebolire ulteriormente le relazioni tra Russia e Stati Uniti. Ciò in direzione opposta agli interessi fondamentali sia del popolo russo, sia di quello statunitense. Considerando le responsabilità riguardo la sicurezza internazionale che Russia e Stati Uniti detengono, questo danneggia anche tutte le relazioni internazionali come fossero una sola. Come di consuetudine a livello internazionale, la Russia ha valide motivazioni per reagire. Benché …

Leggi tutto »

Trump, la Russia e i pirati

DI JACQUES SAPIR russeurope.hypotheses.org Il “Presidente eletto” e non ancora insediato degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato attaccato molto violentemente sui suoi legami reali o presunti con la Russia. Le dichiarazioni di Barak Obama (Presidente in carica fino al 20 gennaio 2017) riguardanti la possibile responsabilità del governo Russo nella “pirateria” del server informatico della direzione del Partito Democratico (DNC) sono venute ad inscriversi in questo contesto. La Harvard Gazette ha intervistato l’ex generale Kevin Ryan su questo argomento …

Leggi tutto »

Guerra bipartisan – Un nuovo studio incoraggia maggiori interventi da parte degli USA

DI PHILIP GIRALDI unz.com La classe dirigente e le comunità realiste di politica estera negli Stati Uniti sembrano spesso essere separate dal linguaggio che le guida nel parlarsi a vicenda. Quando un realista o un libertario parla di non-intervento o di moderazione in politica estera, come fece Ron Paul nel 2008 e nel 2012, la risposta della classe dirigente è di accusa di isolazionismo. Come osservò il Dott. Paul durante le sue campagne, il non-intervenzionismo e l’isolazionismo non hanno niente …

Leggi tutto »

Attenzione: stanno tentando di rovesciare Trump!

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Quella di lunedì, negli Stati Uniti, dovrebbe essere una tranquilla giornata di democrazia. I Grandi elettori si riuniscono nella capitale di ogni Stato per eleggere il presidente, rispecchiando il voto popolare. Di solito è una formalità ma questa volta rischia di non essere tale. Uno dei migliori commentatori americani, Paul Craig Roberts, denuncia apertamente un tentativo di un colpo di stato (leggi qui), altri giornalisti nei giorni scorsi avevano evidenziato lo stesso pericolo, …

Leggi tutto »

Il Council on Foreign Relations vede un conflitto Nato-Russia come scenario di conflitto maggiormente a rischio per il 2017

FONTE: ZEROHEDGE.COM Il Council of Foreign Relations ha reso pubblico nella giornata di ieri il suo annuale Preventive Priorities Survey (Sondaggio sulle priorità preventive) che valuta possibili punti focali nello sviluppo di conflitti già in corso, come anche di potenziali conflitti in base alla loro possibilità di manifestarsi nell’anno successivo, insieme a una valutazione del loro possibile impatto sugli interessi USA. Un confronto caldo tra Nato e Russia è stato classificato come “top risk” (massimo rischio) nell’ambito del sondaggio del Council …

Leggi tutto »

Aspettando Hillary e le sue guerre

FONTE: DEDEFENSA.ORG Ecco un primo articolo che segue alla nostra presentazione-commento, che non è certo adatto a rassicurarci; è scritto facendo l’ipotesi che la signora Clinton sarà eletta presidente ed anche perché questa ipotesi è molto diffusa tra i massimi dirigenti e le élite del Sistema detto Blocco Americanista Occidentalista ( Blocco BAO – n.d.T) ; di conseguenza è anche molto gradita a quella parte considerevole di opinione pubblica che non vuole allarmi e si mantiene entro i limiti imposti …

Leggi tutto »

Paul Craig Roberts: “Le armi nucleari di Putin potrebbero spazzare via l’intera costa orientale degli Stati Uniti” in pochi minuti

DI MARC SLAVO shtfplan.com Basta dire che, sebbene siano in gioco dei bambini, questo non è un gioco. Coloro che stanno giocando alla guerra contro la Russia e all’escalation del conflitto in Siria mettono a rischio le vite di tutti gli americani. Certo, la minaccia dello sterminio nucleare ci ha accompagnati fin dall’inizio della Guerra Fredda, ma adesso la Russia ha schierato un arsenale nucleare più vasto e distruttivo di ogni altro Paese al mondo. L’economista e commentatore politico Paul …

Leggi tutto »

LA VERA CRISI UMANITARIA NON STA AD ALEPPO

DI PAUL CRAIG ROBERTS counterpunch.org Perchè sentiamo parlare della crisi umanitaria di Aleppo e non di quella diffusa ovunque in tutta la Siria, dove il male che governa a Washington ha sguinzagliato mercenari dell’ISIS a fare a pezzi la popolazione? Perchè non sentiamo parlare della crisi umanitaria in Yemen, dove gli USA e i loro vassalli sauditi stanno massacrando donne e bambini yemeniti? Perchè non sentiamo parlare della crisi umanitaria in Libia, dove Washington ha distrutto una nazione, lasciandosi alle …

Leggi tutto »

LA CELEBRAZIONE DEL 1%. L’INEGUAGLIANZA FA BENE ALL’ECONOMIA ?

DI MICHAEL HUDSON counterpunch.org Parafrasando Mark Twain, tutti si lamentano dell’ineguaglianza, ma nessuno fa qualcosa contro di essa. Ciò che al contrario accade spesso è di usare il concetto di ineguaglianza come pretesto per proiettare le proprie vedute su come rendere la società più prospera ed allo stesso tempo più equa. Queste vedute dipendono in larga parte dal fatto che l’osservatore abbia una considerazione dell’1% come innovativo, intelligente, creativo, che la sua ricchezza sia dovuta al suo apporto al resto …

Leggi tutto »

MILLE PALLE DI FUOCO

  DI DMITRY ORLOV Russia-insider.com “La Russia è pronta a rispondere a qualsiasi provocazione, ma l’ultima cosa che vogliono i russi è un’altra guerra. E, se vi piacciono le buone notizie, questa è la migliore che ascolterete.” Si sente nell’aria un soffio da III Guerra Mondiale. Negli USA è già cominciata la guerra fredda 2.0 e la retorica anti-russa proveniente dalla campagna di Clinton, fa eco sui mass media, rievocando maccartismo e paura rossa. Come risposta, parecchi cominciano a pensare …

Leggi tutto »