Annettere l’Ucraina?

Perché i russi non vogliono [più] negoziare

 

Julian Macfarlane – News Forensics – 14 dicembre 2023

 

Probabilmente seguite i “Legacy Media”. Lo facciamo tutti.

Sono come il [cibo spazzatura di] McDonald’s: pieno di grassi cattivi, additivi e sostanze che causano il cancro, ma li si mangiate lo stesso, perché sono convenienti e avete fretta.

Proprio come avete bisogno di riempire il vostro stomaco vuoto, avete bisogno di qualcosa per riempire la vostra mente vuota, che ha fame di informazioni di qualsiasi tipo.

Beh, forse non voi o io: noi siamo su Substack! Non siamo come tutti gli altri sfortunati, a volte chiamati “grosso pubblico”.

carlino
Non mangio Fast Food – mangio solo veloce

Ma anche McDonald’s cambia con i tempi.

Vedrete che la CNN e il New York Times e le loro legioni di studenti liceali ormai superati che si spacciano per giornalisti non elencano più Zelensky in nessun menù, tranne forse in quello del distributore di snack nel seminterrato della Casa Bianca.

Niente più Double Zelly Burger.

E nemmeno più foto smielate di lui e di sua moglie. Niente più adulazioni sciatte da parte di star hollywoodiane fritte e un po’ rancide come Sean Pen(e).

Ora è il momento dello… lo Zaluzhny Burger.

zaluzhny
Con contorno di patatine fritte, per favore

Naturalmente, nel menu dell’Ucraina ci sono altri personaggi, tra cui un pugile che ha ricevuto qualche colpo di troppo sul naso, ma che è molto più intelligente di Zelensky e Zaluzhny,il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko.

vitali_klitschko

Ma i media vi diranno che è Zaluzhny l’autentico manzo! 100%. Non ci sono molte proteine, ma il 90% di grasso e non solo nelle guance, ma anche tra le orecchie.

Zelensky era [e tuttora è] un idiota, così come anche Zaluzhny è un idiota. Gli Stati Uniti amano gli idioti, basta dare un’occhiata ai suoi presidenti.

Chi comanda davvero?

Zelensky è stato eletto promettendo di negoziare con i russi.

Seguendo la lunga tradizione della democrazia occidentale, ha ovviamente rinnegato le sue promesse. Non che la cosa abbia avuto molta importanza. L’Ucraina, come gli Stati Uniti e il Regno Unito, non è gestita dai suoi politici, ma da persone che non vediamo mai, da potentati invisibili, con agende altrettanto nascoste.

I politici sono solo il nostro hamburger. E, dopo un po’, ammuffiscono e bisogna buttarli. In ogni caso non hanno sostanza. Un “liberale” potrebbe semplicemente dire che Zelensky non ha più valore di mercato.

Il gusto del pubblico americano per Zelensky – e per tutto ciò che è ucraino – diminuisce di giorno in giorno; allo zio Sam non piacciono i perdenti. Con le elezioni alle porte e Trump che si preannuncia vincente (anche se quasi chiunque potrebbe vincere contro Joseph Biden). L’establishment politico americano ha ancora meno simpatia per Zelensky

mafa_trump
Rendi l’America di nuovo grassa. MAFA

Ma come risolvere le questioni in sospeso?

Gli Stati Uniti hanno bisogno di un nuovo leader in Ucraina, che offra un nuovo approccio – che in realtà non è né nuovo né autentico – ma che consenta un margine di manovra – almeno per gli Stati Uniti – e possa essere visto come diverso. “Differenza” è sinonimo di “progresso” nella mente americana, a patto che non cambi nulla. Quindi, a questo punto, sembra che gli Stati Uniti vogliano che l’Ucraina cerchi di negoziare con i russi – una sorta di Minsk 3.0. I media ululano:

Il motivo per negoziare con la Russia. The New Yorker

Gli Stati Uniti chiedono privatamente all’Ucraina di dimostrare la propria disponibilità a negoziare con la Russia. Washington Post

Germania e Stati Uniti “faranno pressione su Zelensky per negoziare con la Russia. The Telegraph

Funzionari statunitensi invitano l’Ucraina a dimostrare di essere ancora aperta a discussioni diplomatiche con la Russia. CNN

“Provare” è la parola chiave. Provare non significa fare.

Deve essere ovvio che i russi non hanno bisogno di negoziare nulla dal momento che stanno vincendo e soprattutto perché l’Ucraina e l’Occidente hanno dimostrato più e più volte di non essere in grado di mantenere la parola data.

dita_incrociate

Se la loro parola è il loro impegno, quell’impegno è fatto di carta igienica. Pulisci e tira lo sciacquone.

In ogni caso, l’Ucraina se ne sta andando per il cesso, con carta igienica e senza, con merda o senza.

I neocon vogliono mantenere il flusso di denaro e far felici gli appaltatori della difesa. Hanno bisogno di scuse per spendere miliardi in nuovi e ancor meno pratici sistemi di difesa, piuttosto che, per esempio, nella sanità o nell’istruzione o nelle infrastrutture. Ottimo! Tutti guadagnano, tranne il 99% della popolazione, che si ritrova con – avete indovinato – McDonald’s.

Il governo degli Stati Uniti deve convincere gli europei che i russi sono una minaccia enorme, smettere di preoccuparsi di cose sciocche come il cambiamento climatico e sventrare i loro programmi sociali e ambientali per comprare gli F35, mentre sprofondano nella recessione.

Gli F35 non consumano molto carburante perché per lo più non riescono a volare.

Zaluzhny cambierebbe qualcosa?

Questo è il punto. No.

Permettetemi di ribadire i punti fondamentali per il vostro GRE 2024 (da Wikipedia: test standardizzato che costituisce un requisito di ammissione per molte scuole di specializzazione negli Stati Uniti, in Canada e in alcuni altri paesi, N.d.T.).

Diverso=Stesso

Progresso=Regresso

Diversità=Uniformità

Zelensky suona il pianoforte con il suo pene, fornendo un inno per le sue manie militari – che sono condivise da Zaluzhnyi che canta insieme a lui.

Gli Z Boys sono stati ugualmente responsabili del fallimento della controffensiva – non che la controffensiva avesse una qualche possibilità di successo sotto qualsiasi comandante, anche solo marginalmente competente.

Zaluzhny è esperto di missili antiaerei. Si è laureato alla Scuola Superiore di Ingegneria Missilistica Antiaerea di Minsk (1976) e all’Accademia del Comando Militare di Difesa Aerea (1986). Non è in alcun modo addestrato a gestire operazioni militari offensive o difensive su larga scala che coinvolgano mezzi corazzati e truppe, anche se ha studiato all’Accademia della Difesa russa nel 1998.

Le sue dichiarazioni sono spesso insensate.

“Se si guarda ai libri di testo della NATO e ai calcoli che abbiamo fatto, quattro mesi avrebbero dovuto essere sufficienti per raggiungere la Crimea, per combattere in Crimea, per tornare dalla Crimea e per entrare e uscire di nuovo…” – The Hill

Questo “Z” crea la strategia dai libri di testo invece di guardare alla realtà del campo di battaglia e a ciò con cui deve combattere e a ciò che ha il nemico. Finge di essere sincero e onesto.

“È stato un mio errore. La Russia ha avuto almeno 150.000 morti. In qualsiasi altro Paese, tali perdite avrebbero fermato la guerra.”

No. La Russia non ha avuto 150.000 morti, al massimo circa 40.000! Molto probabilmente molti meno.

Le perdite per la Russia sono state nell’ordine di 150.000, ma questo numero comprende sia i morti che i feriti. Per la Russia, il rapporto tra feriti e caduti è di 10 a 1, con il 70-90% dei feriti che tornano in servizio attivo; pertanto, il numero di russi uccisi in azione è molto basso. In Ucraina, invece, fino al 50% dei feriti muore.

Fonti ucraine trapelate indicano che tra 400.000 e i 500.000 ucraini hanno perso la vita.

In qualsiasi altro Paese, tali perdite avrebbero fermato la guerra.

Quindi, seguendo la logica di Zaluzhny, l’Ucraina avrebbe dovuto arrendersi già da tempo.

In qualità di comandante, Zaluzhny aveva la responsabilità di lavorare sulla base dei fatti, non della propaganda. Quindi, le sue interviste con i media occidentali sono solo occasioni per giustificare l’incompetenza.

“Come nella Prima guerra mondiale, abbiamo raggiunto un livello tecnologico che ci pone in una situazione di stallo”.

Ancora la stessa storia. Non c’è alcuna “situazione di stallo” nel Donbass. Non è affatto come la Prima Guerra Mondiale. Per quanto riguarda la tecnologia, i russi ce l’hanno, gli ucraini no. Quindi, dimenticate questa parte dell’argomentazione.

I russi continuano a spazzare via gli ucraini a un ritmo allarmante, mentre perdono pochissimi dei loro. Allo stesso tempo, stanno facendo progressi costanti, soprattutto ad Adeevaka, Liman, nella zona di Bakhmut, Marinka, Kupyansk….

I pochi villaggi che gli ucraini sono riusciti a conquistare nella controffensiva sono ormai in gran parte perduti.

I russi hanno la capacità tecnologica di attraversare i campi minati ucraini, mentre gli ucraini non hanno la capacità di attraversare i campi minati russi.

I russi si limitano ad aspettare. Gli ucraini continuano ad arrivare e continuano a morire: è una guerra di logoramento; vogliono una guerra lunga e lenta che smilitarizzi e debiliti non solo l’Ucraina ma anche la NATO, mentre la Russia si rafforza.

Naturalmente, Zaluzhny spera di ottenere gli F-16, nonostante il fatto che anche gli F-16 aggiornati non durerebbero molto a lungo in combattimento e dovrebbero essere pilotati da piloti della NATO, il che non è possibile.

Zelensky sarà anche un idiota, ma almeno sa suonare il pianoforte con il suo pene.

Zaluzhny è migliore? Tutto ciò che sa fare è masturbarsi.

È un po’ come sostituire Biden con Trump – o addirittura con RFK – e pensare che questo cambierà le cose negli Stati Uniti.

Basta tirare lo sciacquone.

La disperazione americana

Ma gli americani stanno diventando molto, molto disperati.

E se si osservano i discorsi e gli scritti di Putin, si vedrà che egli ha sempre creduto che l’Ucraina, compresa l’Ucraina occidentale, sia parte integrante della Russia, così come la Bielorussia.

D’altra parte, è una persona pratica ed è stato disposto a negoziare e a scendere a compromessi all’inizio, nel 2014, e di nuovo nel 2022, offrendo di mantenere qualcosa di simile allo status post-sovietico indipendente dell’Ucraina.

Oggi, l’Occidente non è in grado di far valere le proprie ragioni: gli Stati Uniti dovrebbero dimostrare di essere affidabili, onorando le promesse fatte al momento della caduta dell’Unione Sovietica e in seguito, e dovrebbero pagare un risarcimento. Questo ovviamente non accadrà.

Quindi, ora il Cremlino parla di annessione, in definitiva la soluzione più semplice e migliore.

La Russia non accetterà – e non può accettare – nemmeno uno Stato ucraino occidentale, che sarebbe inevitabilmente gestito dalle stesse forze oscure che hanno scatenato la guerra. Né accetterebbe una soluzione in stile coreano, che ovviamente non è mai stata una soluzione.

La Russia deve piuttosto creare una Repubblica ucraina veramente democratica che possa unirsi alla Bielorussia nell’Unione Russa. Questa Repubblica richiederebbe un referendum, che a questo punto non è possibile. Ma…

L’economia cinese è cresciuta di 6,4 volte (“x6,4”) in questi 25 anni, quella russa di 5,9 volte in questi 25 anni, quella indiana di 2,96 volte in questi 25 anni, quella statunitense di 1,36 volte in questi 25 anni, quella europea di 1,40 volte in questi 25 anni, quella giapponese di 1,17 volte in questi 25 anni e quella sudcoreana di 2,37 volte in questi 25 anni.

Ecco la performance dell’intero mondo in questi 25 anni:

25 anni=22/7=x3,14 (in realtà la somma è 21,56, e il risultato è 3,08, N.d.T.)

Quindi: x3,14 è la performance media globale nel periodo più recente di 25 anni.

In altre parole: mentre l’India ha registrato una performance leggermente peggiore rispetto alla media globale, gli Stati Uniti, l’Unione Europea, il Giappone e la Corea del Sud hanno ottenuto risultati notevolmente peggiori rispetto alla media globale in questi 25 anni.

La Russia ha molto da offrire – molto più di quanto possa fare l’Occidente – data la cattiva gestione e la corruzione del governo neonazista e la complicità dell’Europa, ora in crisi economica.

La popolazione dell’Ucraina è scesa da 43 milioni a 19 milioni, il che rende molto più gestibile la necessaria occupazione russa iniziale dell’Ucraina occidentale.

I processi per crimini di guerra serviranno a rieducare l’opinione pubblica ucraina e a far sì che i referendum passino. Ma alla fine si tratterà di una questione economica.

Come pagherà la Russia per la ricostruzione? L’Ucraina ha enormi risorse. Un tempo era la potenza economica e industriale dell’URSS. Potrebbe essere la stessa cosa per la Russia. L’Ucraina sarebbe come la Bielorussia, uno stato della Federazione. Sarebbe una democrazia pluralistica che garantirebbe i diritti etnici e la libertà di religione – che attualmente non esistono nell’Ucraina occidentale – e dipenderebbe dalla Russia piuttosto che dall’Europa, ora al collasso economico e sociale.

 

Dal momento che 4 oblast’ del sud sono già entrati a far parte della Federazione Russa, l’Ucraina occidentale potrebbe costituire una Repubblica separata, per cui l’area in rosa potrebbe essere limitata alla zona di lingua ucraina a ovest del fiume Dnieper, in pratica le regioni polacche di confine, bloccate, spopolate, agricole e dipendenti dalla generosità del resto dell’Ucraina.

Più probabilmente, l’Ucraina diventerà un unico Stato federale ucraino, con ogni oblast’ che godrà di autonomia locale, ma con garanzie di diritti e libertà fornite dalla Federazione Russa nel suo complesso.

I russi dovrebbero elaborare una Costituzione da sottoporre alla popolazione dell’Ucraina tramite referendum.

Per garantire un voto libero, sarebbe necessario epurare i Banderiti insieme ai loro sostenitori e invalidare tutte le acquisizioni di società straniere congelandone o espropriandone gli investimenti, alterando così le dipendenze economiche. Come si vede, la configurazione strategica dell’Europa orientale cambierebbe immediatamente, con le forze russe in vantaggio sui confini polacchi, rumeni e lituani.

Inoltre, la Russia avrebbe il controllo completo sulle abbondanti risorse strategiche dell’Ucraina.

new_ukraine

Come si può vedere dalla mappa, con i riquadri in territorio blu che indicano le basi, i russi avranno bisogno delle proprie basi (riquadri rosa) dall’altra parte del confine.

Questo è un altro buon motivo per annettere l’intera Ucraina. Se ai galiziani non va bene, attraverseranno il confine con la Polonia, anche se i polacchi li odiano e non possono aspettarsi un’accoglienza calorosa.

Le basi russe al confine sarebbero un incentivo per i polacchi ad adoperarsi per di ridurre gli attriti di confine, soprattutto se l’esercito russo nel 2025 raggiungerà l’obiettivo di 2 milioni. A questo punto, la Russia avrà distrutto almeno due eserciti della NATO e non si farà prendere in giro.

L’Europa è già in recessione. Il dollaro sta crollando. E gli Stati Uniti finiranno per seguirla. Nel 2014 molti ucraini pensavano che l’Occidente offrisse un futuro migliore della Russia. Ora la situazione è ribaltata. Basta tirare lo sciacquone.

Il futuro dell’Ucraina è con la Russia, che – grazie all’autarchia forzata e ai BRICS – sarà in gran parte isolata dalla prossima crisi economica globale innescata dal collasso economico americano.

Un tempo gli Stati Uniti erano la nazione cardine del mondo. Non lo sono più, come dice Eric Zuesse: è la Russia.

Oh, e il Putin Burger è molto più salutare!

 

j_macfarlaneJulian Macfarlane è un analista di strategia e media, di base a Tokyo

 

 

Link: https://julianmacfarlane.substack.com/p/annexing-ukraine

Scelto e tradotto (IMC) da CptHook per ComeDonChisciotte

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
98 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
98
0
È il momento di condividere le tue opinionix