Categoria

Storia

Il Giappone tra CIA, massoneria e gesuiti

Loreto Giovannone Introduzione Questo articolo ricostruisce lo spietato annientamento dello spirito fiero di un popolo millenario, l’inquinamento delle sue istituzioni, l’infiltrazione dei tentacoli della piovra a tre teste - primi tra tutti i Gesuiti – ed il suo definitivo assoggettamento con i bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki, obbiettivi civili e non militari, crimini dello sterminio coloniale USA mai condannati. L’area geografica dell’Oceano Pacifico che…

1953: AEREI DELL’ESERCITO AMERICANO SPRUZZARONO SOLFURO DI ZINCO-CADMIO SU IGNARI CITTADINI DI WINNIPEG

nogeoingegneria.com Qualche tempo fa, ho riferito dell’Operazione LAC (Large Area Coverage), che fu eseguita nel 1957 e nel 1958 dalla “U.S Army Chemical Corps”. Principalmente, l’operazione di irrorazione coinvolse vaste aree con solfuro di zinco cadmio. La “U.S. Air Force” usò un C-119, “Flying Boxcar” per disperdere solfuro di zinco cadmio a tonnellate in atmosfera negli Stati Uniti. Il primo test fu compiuto il 2 dicembre del 1957 lungo un percorso che congiunge il Sud Dakota ad…

A CENTO ANNI DALLA MORTE, PERCHÉ LENIN È ANCORA ATTUALE?

Di Domenico Moro   Il 21 gennaio 1924 moriva Lenin. Cento anni sono tanti e moltissime cose sono cambiate, eppure il lascito di Lenin è, in gran parte, ancora attuale. Lenin è stato uno dei personaggi storici più importanti del XX secolo, l’uomo che più di ogni altro ha contribuito alla Rivoluzione di Ottobre e alla fondazione dell’Unione Sovietica. Ma, come diceva il filosofo ungherese Lukács in un pamphlet, scritto subito dopo la morte di Lenin, l’importanza dell’uomo politico russo va…

In difesa di Re Artù

Di Gerald Therrien (alias: Uno yankee canadese alla corte di Re Artù) risingtidefoundation.net Osservando il declino e la caduta dell'attuale impero nordatlantico, sembrano esserci molti esiti possibili. Un risultato possibile è la completa distruzione della cultura nordatlantica, mentre un'altra possibilità è la correzione di questa cultura nordatlantica che le permetterà di cooperare con il resto dei popoli di questo pianeta per il loro bene comune. Anche se a scuola ci hanno insegnato…

L’ordine basato sulle regole

voteno2bigdough.substack.com Non molti hanno visto o sentito parlare dell’"Ordine Basato Sulle Regole", a meno che non si tratti di esperti di affari esteri che si prendono la briga di guardare oltre le principali piattaforme mediatiche. In sostanza, si tratta del quadro di riferimento basato sul dollaro statunitense all'interno del quale si svolge la maggior parte degli affari internazionali dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Ma poiché l’OBR è la questione di fondo in gioco nella…

A 30 anni dal genocidio francese in Ruanda

Di Thomas C. Mountain, countercurrents.org Sono passati 30 anni dal genocidio francese in Ruanda e, a causa della disinformazione che si sta diffondendo, è giunto il momento di guardare con attenzione a ciò che è realmente accaduto nel 1994. La DGSE francese, la Direzione Generale per la Sicurezza Esterna, la CIA francese, organizzò, finanziò, istigò e protesse gli squadroni della morte Interahamwe, basati sugli Hutu ruandesi, che massacrarono centinaia di migliaia di Tutsi,…

A 75 anni, la NATO è ancora utile?

James W. Carden – The American Conservative – 3 aprile 2024 Settantacinque anni fa, il 4 aprile 1949, i ministri degli Esteri di 12 Paesi europei e nordamericani si riunirono a Washington e firmarono il Trattato del Nord Atlantico che istituiva la NATO. Con la guerra che infuria nell'Europa orientale e le richieste di alcuni alleati della NATO di inasprirla, è necessario affrontare questioni impopolari ma critiche riguardo alla storia dell'alleanza, alla sua…

La tragedia della Libia

Larry Romanoff – Moon of Shangai – Marzo 2023 Questa è una di una lunga serie di storie tragiche che coinvolgono l'imperialismo statunitense e la disinformazione dei media. Come per tutte le altre, dovete mettere da parte tutte le sciocchezze che avete letto nei media occidentali sulla Libia e sul suo presidente, Moammar Gheddafi, e imparare alcune verità. Gheddafi divenne leader della Libia con un colpo di stato incruento contro il vecchio re Idris , che era stato…

Aleksandr Dugin: quale futuro per la Chiesa Ortodossa in Russia

Proponiamo qui uno stralcio dell'articolo pubblicato sul sito nacjonalista.pl, che riguarda l'analisi delle fasi storiche dell'ortodossia russa. In questa fase di contrasto dell'occidente contro la Russia, e di evoluzione dopo l'attentato terroristico di Crocus, Dugin pone l'accento sulla questione centrale del rapporto della sua nazione, ex comunista, con la presenza della Chiesa ortodossa e il ruolo della cristianità in Russia. Da nacjonalista.pl, 22 marzo 2024 L'adozione dell'Ortodossia da…

Territorio Libero di Trieste: il segreto che fa tremare Washington

Riceviamo e pubblichiamo. -- Di Adam Bark Nel cuore dell’ Europa, in uno dei punti più strategici di tutto il Mar Mediterraneo, si celano ormai da 70 anni retroscena molto spinosi. Si tratta di una storia intrisa di inganni e violazioni, occultata e riscritta per soddisfare l’interesse di chi, da oltreoceano, comanda il nostro Paese: la storia del Territorio Libero di Trieste (TLT).  Lo status giuridico di Trieste, stabilito dall'art. 21 del Trattato di pace di…

La guerra persa del Nazismo ucraino

Introduzione In questo lungo articolo è contenuto l’intero saggio scritto da Ivan-Paul Khimka nel 2014, con la ricostruzione puntuale ed approfondita del nazionalismo radicale Ucraino nel tempo, oggi comunemente chiamato nazismo Ucraino. Il lettore non offuscato dalla propaganda o dalle notizie manipolate del mainstream che vuole essere informato sull’argomento, si armi di pazienza e di tempo per la lettura. Che la non-nazione italica mostri palesi disturbi psicopatologici tra la…

Mussolini e la Moneta: dal Duce a Monti i governi italiani mai sono usciti dal “fantasma” del debito!

di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani) Capire chi ha detenuto il controllo della moneta in un dato periodo storico, ci conduce direttamente a quello che è anche un giudizio a posteriori sull'operato dei governi che hanno caratterizzato una determinata epoca. Certo, non è mai semplice, in quello che metaforicamente potrebbe essere un percorso a ritroso, seguendo il flusso del denaro, arrivare a determinare in modo definitivo in quali mani questi numeri che nascono dentro i computer…

The masquerade svela la Storia nascosta: “Viviamo la peggior Italia dal 1861, ecco perchè”

Di Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org La nostra vita nazionale, così incerta e traballante è soltanto - si fa per dire - frutto di una infinita serie di “mascherate”, ossia di leggende metropolitane e distorsioni interpretative promosse dal sistema e fatte sedimentare nella società civile dai suoi pretoriani piazzati nei gangli della politica, dell’informazione e della saggistica nell'ultimo mezzo secolo di storia, tricolore ma soprattutto atlantica, anzi il riflesso condizionato e…

Come Panama è diventata lo SKYNET del totalitarismo orwelliano nelle Americhe

Di Cynthia Chung “LA GUERRA È PACE, LA LIBERTÀ È SCHIAVITÙ, L'IGNORANZA È FORZA” - “1984” di George Orwell (il mantra del Grande Fratello) È noto il detto “La storia è scritta dai vincitori”, reso famoso da Churchill, anche se non ne è l'autore. È una frase che tutti abbiamo sentito e che concordiamo essere vera in gran parte dal punto di vista, consapevole o meno, che noi, cioè il mondo occidentale, costituiamo questo gruppo di “vincitori”. In altre parole, un punto per la…

Israele: Masada 2024?

Julian Macfarlane – News Forensics – 22 febbraio 2024 Per gli israeliani moderni l'assedio di Masada rappresenta l'eroismo ebraico, una pietra miliare dell'identità nazionale, un'eroica "ultima resistenza" per Israele. Secondo la storia, gli eroici difensori della roccaforte resistettero ai Romani per tre anni e alla fine si suicidarono piuttosto che accettare la sconfitta. Morale: Israele non può essere sconfitto. I soldati arruolati nelle Forze di Difesa israeliane…

Lavrov e i 500 anni di dominio

Loreto Giovannone per ComeDonChisciotte   “…la spiegazione del passato ha il fine di “illuminare i problemi del presente” (Carl Polanyi. La grande trasformazione, , p. 7.)   Il 10 dicembre 2023 il Ministro degli Esteri della Federazione russa Sergej Lavrov ha tenuto un importante discorso che rimarrà nella Storia per aver indicato la direzione intrapresa dalla Russia oggi. Un discorso di diplomazia, equilibrio nella geopolitica, alta qualità dei ragionamenti, ma che è apparso…

La bufala di Costantino e la falsificazione della storia occidentale

Laurent Guyénot - The Unz Review - 8 febbraio 2024 Il cattolicesimo romano, scriveva Fëdor Dostoevskij, "ha proclamato un nuovo Cristo, non come quello di prima, ma sedotto dalla terza tentazione del diavolo - la tentazione dei regni del mondo: ‘Tutte queste cose ti darò se ti inginocchierai e mi adorerai!’". Questo è il principale rimprovero mosso dagli ortodossi alla Chiesa romana. Lo trovo del tutto giustificato e aggiungo che il falso Cristo cattolico è in realtà…

Edward Luttwak: la Geoeconomia e il possesso dei mercati

di Fabrizio Bertolami per ComeDonChisciotte.org La tesi di Luttwak, è stata enunciata la prima volta nel suo articolo From Geopolitics to Geo-Economics: Logic of Conflict, Grammar of Commerce su “The National Interest” del 1990 (tesi ampliata e dettagliata nel successivo saggio del 1993 The Endangered American Dream) nel quale prospetta un futuro di accentuati conflitti di natura economica per il predominio su materie prime e mercati tra le grandi potenze mondiali. Egli sostiene…

Il mito sionista del “Ritorno”

Di Claudio Mutti, eurasia-rivista.com In un libro che all’epoca provocò un certo scalpore, il filosofo francese Roger Garaudy sottopose ad una critica spietata quelli che egli definiva “Les mythes fondateurs de la politique israélienne”. Garaudy usava la parola mito nel senso estensivo che essa riveste allorché designa un racconto o un concetto suggestivo (il linguaggio odierno direbbe “una narrazione” o ancor peggio “una narrativa”), insomma: un racconto fornito di credito e prestigio – che…

“Lo scontro di civiltà” non è quel che pensi

Quella che segue è una sintesi del celebre testo del politologo americano Samuel Huntington "Lo scontro di civiltà", del quale molti, forse troppi, citano solamente il titolo senza averne compreso realmente il contenuto. E' un testo che anticipa di 30 anni gli avvenimenti di questo periodo e nel quale l'autore propone alcune soluzioni, drastiche ma non certo irrealistiche, al fine di mantenere un equilibrio internazionale necessario al funzionamento del sistema mondiale.