navigazione Tag

Russia

Guerra in Ucraina: la pompa di sangue mondiale

Big Serge bigserge.substack.com In Ucraina, dopo la decisione a sorpresa della Russia di ritirarsi volontariamente dalla zona occidentale di Kherson, nella prima settimana di novembre, non ci sono stati grandi cambiamenti nei fronti. In parte, ciò riflette il prevedibile clima tardo autunnale dell'Europa orientale, che lascia i campi di battaglia intrisi d'acqua e di fango e intralcia notevolmente la mobilità. Per centinaia di anni, novembre è stato un mese sfavorevole per tentare di…

La guerra in Ucraina: contraccolpi in Medio Oriente

Philip Giraldi – The Unz Review – 17 gennaio 2023 Nonostante l'inondazione di disinformazione proveniente dai media mainstream e dai governi occidentali, continuano ad esistere opinioni ovviamente molto divergenti sull'attuale guerra tra Ucraina e Russia. La narrazione ufficiale e sostenuta dai media è che Mosca abbia attaccato il suo vicino in violazione dei principi "basati sulle regole" delle relazioni internazionali, secondo cui un attacco a qualsiasi nazione da parte…

Ucraina: sta per arrivare la martellata?

Mike Whitney unz.com "Ecco una cosa che dovete capire. Non ci è stata data alcuna opportunità di agire diversamente." Vladimir Putin Il piano di impegnare militarmente la Russia è una tacita ammissione che gli Stati Uniti non sono più in grado di mantenere il loro dominio globale solo con mezzi economici o politici. Dopo un'analisi e un dibattito approfonditi, le élite occidentali hanno scelto una linea d'azione volta a dividere il mondo in blocchi militarizzati allo scopo di portare…

La Russia e la rotta artica: le frontiere commerciali si spostano sempre più ad est

Karin Kneissl thecradle.co La regione artica è stata a lungo una fonte di interesse per le trivellazioni offshore, in particolare nei periodi di alti prezzi delle materie prime. Tuttavia, negli ultimi anni è diventata sempre più interessante anche come corridoio commerciale, soprattutto per la Cina, nazione non artica. Il Passaggio a Nord-Ovest collega il Nord America al Pacifico, mentre il Passaggio a Nord-Est corre lungo la costa russa verso la regione Asia-Pacifico. La Russia considera…

La caduta di Soledar e Bakhmut è l’inizio della fine per l’Ucraina?

Larry Johnson sonar21.com Mentre gli opinionisti e i media occidentali continuano ad insistere sul fatto che l'Ucraina sta facendo il mazzo alla Russia, i fatti sul campo a Soledar e Bahkmut raccontano una storia diversa. Prima di entrare nello specifico dell'avanzata russa, vorrei sottolineare alcune buffonate di Niall Ferguson, nato in Scozia e residente negli Stati Uniti. Ferguson si diletta con l'ignoranza e l'illusione e lavora come Milbank Family Senior Fellow presso la Hoover…

L’ultima crociata – Parte II

Dmitry Orlov cluborlov.wordpress.com Siamo, per lo più inconsapevolmente, testimoni di uno sviluppo epocale: la fine della millenaria Drang nach Osten (l'inesorabile marcia verso est del cadavere rianimato dell'Impero Romano d'Occidente, con il Papa come capo simbolico e il Vaticano come capitale simbolica) nota come le Crociate. Di queste, le Crociate del Sud sono molto più note in Occidente, mentre le Crociate del Nord, lanciate nel 1147, sono molto meno conosciute. Ma erano durate molto…

Il piano per smembrare la Russia

Mike Whitney unz.com Per decenni, l'idea di smantellare l'Unione Sovietica e la Russia è stata costantemente coltivata nei Paesi occidentali. Purtroppo, ad un certo punto è stata concepita l'idea di utilizzare l'Ucraina per raggiungere questo obiettivo. Infatti, è proprio per prevenire un simile sviluppo che abbiamo lanciato l'operazione militare speciale (OMS). È proprio questo l'obiettivo di alcuni Paesi occidentali, guidati dagli Stati Uniti, creare un'enclave anti-russa e poi minacciarci…

L’ultima crociata – Parte I

Dmitry Orlov cluborlov.wordpress.com C'è una marcata divergenza di opinioni su come caratterizzare l'azione militare attualmente in corso in ciò che rimane dell'ex Repubblica Socialista Sovietica Ucraina: si tratta di un'operazione militare speciale russa per smilitarizzare e denazificare l'ex Ucraina, o è un'invasione russa non provocata che porterà alla Terza Guerra Mondiale, a uno scambio nucleare e alla fine del mondo come lo conosciamo (the end of the world as we know it TEOTWAKI in…

Il Neo-Bizantinismo della Russia

Laurent Guyénot unz.com C'è qualcosa di irresistibilmente attraente nella difesa dei valori tradizionali e religiosi da parte della Russia (che potrebbe essere chiamato neo-conservatorismo russo, se questa etichetta non fosse stata usurpata dai guerrafondai ebrei americani). Ma quali sono le vere origini? Tendiamo a pensare che sia una reazione alla decadenza postmoderna dell'Occidente. Ma c'è qualcosa di più profondo. Che cos'è la Russia? Come si definisce la Russia e come concepisce il…

La Russia vieta la raccolta forzata di dati biometrici

rt.com Il Presidente russo Vladimir Putin ha firmato una legge che regola la raccolta e l'utilizzo dei dati biometrici dei cittadini del Paese. La legge, approvata da Putin giovedì scorso, introduce un nuovo Sistema Biometrico Unificato (UBS), gestito dallo Stato, che sarà creato l'anno prossimo. L'UBS gestirà tutti i dati biometrici raccolti dai cittadini russi, comprese le immagini del volto e i campioni vocali. Tuttavia, la legge vieta la raccolta forzata di tali dati. I Russi che…

Dmitri Medvedev: “2022, ecco gli eventi che hanno cambiato l’ordine mondiale”

L'anno 2022 sta per finire. Complesso, formidabile, drammatico. L'anno è alle soglie di una nuova era, che è già stata segnata da cambiamenti cardinali in tutto - dall'allineamento dei "centri di potere" globali allo stile di vita quotidiano di molte persone. Una trasformazione inevitabile attende la maggior parte delle istituzioni internazionali che erano state create nel corso di molti decenni. Sono piuttosto decrepite e non sono in grado di assolvere ai loro compiti. Alcune sono diventate…

The Economist – I generali di Zelensky spiegano perché la guerra è in bilico

Larry Johnson sonar21.com Ho finalmente avuto modo di leggere l'intero pezzo pubblicato la scorsa settimana su The Economist - Volodymyr Zelensky e i suoi generali spiegano perché la guerra è in bilico – e lo ritengo importante. Dato che The Economist funziona come un pupazzo da ventriloquo, con la mano dei servizi segreti britannici infilata nel sedere dell'Ucraina che tira i fili e muove le bocche dei funzionari ucraini - questo articolo segnala un chiaro cambiamento nella politica del…

“Americani e Tedeschi contro la Russia fino all’ultimo Ucraino”

John Elmer johnhelmer.net Questa è un’intervista via e-mail con il giornalista Tamas Gergo Samu che risale ai primi di dicembre. Samu, un giornalista, è stato deputato del Parlamento ungherese a Budapest, poi consigliere del capo del Movimento per un'Ungheria Migliore (Jobbik Magyarországért Mozgalom), un partito chiave del blocco di opposizione parlamentare noto come Uniti per l'Ungheria (EM). Ha lasciato il partito Jobbik due anni fa ed è ora consigliere comunale indipendente nella città…

Il Generale Pazienza e la pausa che rinfresca

John Elmer johnelmer.net Nel 1929, quando l'economia statunitense era al collasso, ai copywriter pubblicitari della Coca Cola era stato chiesto di inventare un nuovo slogan. L'amministratore delegato dell'azienda aveva pensato che, per battere i suoi rivali, la Coca Cola avrebbe dovuto convincere gli Americani, disperati dal punto di vista economico, a pagare cinque centesimi per una bottiglia di qualcosa che li tranquillizzasse e li tirasse su. Era nato così lo slogan "La pausa che…

La non reciprocità del vittimismo e la logica occulta

Dmitry Orlov cluborlov.wordpress.com Analizziamo la seguente affermazione: "Gli Ucraini non possono essere nazisti perché il loro presidente è Ebreo." Questa affermazione, a prima vista, non ha senso. Ma, se si cerca di trovarci un po' di logica, si finisce inevitabilmente con "Un Ebreo non può essere un nazista" e "Se il vostro presidente non può essere un nazista, allora non potete esserlo nemmeno voi." Mentre quest'ultima affermazione consente un certo margine di manovra - alcuni Ucraini…

Una possibile soluzione per la crisi ucraina – una linea smilitarizzata come quella che aveva separato le due Coree nel 1953

John Elmer johnhelmer.net Nel mese di luglio, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov aveva detto che a garantire la smilitarizzazione dell'Ucraina attraverso una zona cuscinetto  sarebbero state le operazioni militari, non la politica. "Non vedo alcun motivo per mettere in discussione ciò che il presidente Vladimir Putin aveva annunciato il 24 febbraio 2022 e ribadito pochi giorni fa," aveva dichiarato Lavrov. "I nostri obiettivi rimangono gli stessi. E saranno raggiunti. C'è una…

Andrea Zhok: riflessioni su 9 mesi di guerra in Ucraina

Portiamo all'attenzione dei nostri lettori una lunga e condivisibile riflessione del professore Andrea Zhok sulla guerra in Ucraina, pubblicata ieri, venerdì 25 novembre, sul canale Telegram dell'amico Giorgio Bianchi. Buona lettura!  * * * Nel febbraio di quest'anno, nelle settimane precedenti all'ingresso delle truppe russe in Donbass si discettava su giornali e talk show delle prospettive possibili. A chi invitava a considerare come sensata, e anzi conveniente, la rinuncia…

Nato: la Russia è uno Stato terrorista

Nei giorni scorsi la centrale nucleare di Zaporizhzhia è stata bombardata dagli ucraini e sono ora in corso le indagini da parte dell’Aiea (Agenzia internazionale per l’energia atomica) per valutare i danni provocati. Anche se la fonte istituzionale afferma che finora nessun attacco pare abbia provocato problemi agli impianti che possano mettere in pericolo la sicurezza nucleare, alcune esplosioni si sono verificate a pochi metri dai reattori. Si parla di rischio nucleare, cioè quello che in…

La nuova crisi missilistica cubana che non esiste

Dmitri Orlov - The Saker Blog - 2 novembre 2022 L’espressione “crisi missilistica cubana” è fuorviante e malsana. Cuba non ha mai avuto missili nucleari; Cuba aveva temporaneamente ospitato alcuni missili sovietici. La crisi aveva avuto inizio quando gli Americani avevano dislocato in Turchia i loro missili nucleari a medio raggio, una evidente minaccia per l’Unione Sovietica che aveva pareggiato i conti installando missili analoghi a Cuba. Washington era andata su…

La Russia ha bisogno di una mobilitazione finanziaria

Di Valentin Katasonov, Geopolitica.ru La Russia ha urgente bisogno di una mobilitazione economica. Significa il massimo utilizzo e incremento possibile di tutte le risorse economiche: lavoro (umano), risorse naturali, produzione (capitale fisso), risorse scientifiche e tecniche e risorse finanziarie. Ho notato, tra l’altro, che la mobilitazione delle risorse produttive richiede il pieno utilizzo delle immobilizzazioni esistenti (il loro grado di utilizzo medio nell’economia è inferiore al 50%),…