Home / Archivi etichette: Russia

Archivi etichette: Russia

Putin offre la pillola rossa a Washington, che però sceglie la blu

DI FINIAN CUNNIGHAM informationclearinghouse.info Questa settimana Putin ha dato a Washington la possibilità di scoprire la verità sui rumors per i quali Trump avrebbe dato informazioni riservate ai russi. Washington ovviamente ha rifiutato l’offerta. È un po’ come in Matrix, in cui al protagonista vengono offerte una pillola rossa e una blu. La prima lo porterebbe ad una dolorosa presa di coscienza della realtà, l’altra a continuare in un’indolore schiavitù. I media statunitensi ci sono andati pesanti con le accuse …

Leggi tutto »

Vladimir Ilic Trump ?

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Che Dio benedica Donald Trump per aver fatto fuori James Comey! Solo pochi giorni prima di questo passo decisivo, Justin Raimondo di www.antiwar.com ha definito Comey “l’uomo più potente d’America“. Comey stava spingendo gli Stati Uniti in una guerra inutile e non voluta con la Russia. Rispondendo a una domanda di Lindsey Graham, noto mercante d’armi, Comey ha detto che i Russi sono “la più grande minaccia di qualsiasi nazione sulla terra, considerando le sue intenzioni …

Leggi tutto »

Washington sta preparando un first strike nucleare sulla Russia. Siete pronti a morire ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info “Cinquanta anni fa, le strade di Leningrado mi hanno insegnato una cosa: se una lotta è inevitabile, devi colpire per primo” – Vladimir Putin In 1984 di Orwell, le notizie non conformi al Grande Fratello vengono gettate nel Buco della Memoria. Nella reale distopia in cui attualmente viviamo in America, le informazioni non vengono invece neanche riportate. Il 26 aprile – 16 giorni fa – il Tenente Generale Viktor Poznihir, vicecapo della Direzione Operazioni Principali …

Leggi tutto »

Le regole di Sauron a Washington

DI PAUL CRAIG ROBERTS strategic-culture.org “Il problema è che il mondo ha dato retta agli americani per troppo maledetto tempo” – Il Dr. Julian Osborne, dalla versione cinematografica del 2000 del libro di Nevil Shute del 1957, On the Beach Un lettore mi ha chiesto perché i neoconservatori spingono verso una guerra nucleare se non ci possono essere vincitori. Se tutti muoiono, a che serve? La risposta è che i neoconservatori credono che gli Stati Uniti possano vincere con un …

Leggi tutto »

I migliori scienziati americani confermano: l’obiettivo degli Stati Uniti è ora quello di conquistare la Russia

DI ERIC ZUESSE unz.com Il Bollettino degli Scienziati Atomici ha pubblicato uno studio, il 1 ° marzo 2017, che iniziava così: Il programma di modernizzazione delle forze nucleari statunitensi è stato ritratto come uno sforzo per rendere sicure le testate nucleari: in realtà ne migliora di molto le capacità militari. Il programma ha implementato nuove e rivoluzionarie tecnologie che aumentano notevolmente la capacità di targeting dell’arsenale balistico U.S.A. La forza distruttiva dei missili è aumentato di circa tre volte – …

Leggi tutto »

Perché la nuova Guerra Fredda è più pericolosa di quella precedente

DI STEPHEN COHEN thenation.com La discutibile narrazione ufficiale della Guerra Fredda rende attualmente la guerra con la Russia più probabile di quanto sia stata durante i precedenti 40 anni. Il Redattore del Nation Stephen F. Cohen ed il conduttore radiofonico John Batchelor continuano le loro discussioni settimanali sulla nuova guerra fredda tra gli USA e la Russia. (Lo show è arrivato alla quarta edizione, le puntate precedenti possono essere trovate qui). Cohen ricorda che nel 2014, quando scoppiò la crisi …

Leggi tutto »

Il Nuovo Ordine Mondiale di Putin

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org Possiamo forse dire che Vladimir Putin sia il leader Russo più popolare di tutti i tempi? Si direbbe di si. In un recente sondaggio condotto dal centro di ricerca statistica sull’opinione pubblica Pan-Russo, i tassi di approvazione di Putin hanno raggiunto un incredibile 86%, vale a dire il doppio di Obama quando ha lasciato l’incarico nel 2016. Ma ciò che è più sorprendente è che la popolarità di Putin è resistita attraverso un momento difficile per …

Leggi tutto »

DI ROBERTO QUAGLIA roberto.info Per il pubblico occidentale la guerra è un grande spettacolo. A parte i più anziani, che hanno assaporato la seconda guerra mondiale, l’esperienza che noi abbiamo della guerra è esclusivamente audiovisiva, prevalentemente bidimensionale e soprattutto, è artefatta, completamente artefatta, non c’è proprio nulla di vero. Le autentiche immagini delle guerre, guerre – detto fra parentesi – quasi tutte iniziate dall’Occidente, ci vengono nascoste. Non le abbiamo mai viste. I telegiornali mostrano altro. In cambio, però, ci …

Leggi tutto »

Washington userà il nucleare contro Russia e Cina?

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Non tutti vogliono sentir parlare della minaccia di una guerra nucleare. Alcuni trovano rifugio nel diniego e dicono che non avverrà perché non ha senso. Purtroppo per noi, l’umanità ha fatto una lunga serie di cose che non avevano senso. Nei post degli ultimi anni, ho sottolineato documenti scritti e cambiamenti operati nella dottrina di guerra che fanno capire che Washington sta preparando un attacco nucleare preventivo contro Russia e Cina. La demonizzazione di Putin, …

Leggi tutto »

DOPO XI-JINPING ARRIVA PUTIN PER L’INTERESSE PUBBLICO. (DEMOCRATICI COME CAZZO SIETE MESSI?)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Perché, chiedo, io sono l’unico giornalista che pur avendo due gambe, due braccia e un cervello in una scatola cranica vedo le cose che nessun altro vede? Putin è l’oggetto di questo tragico articolo, uno come Puntin… pensate come siamo messi. Io vedo che fra Eurozona, Partito Democratico USA, e PPPs (le Public Private Partnerships) in Africa, Asia, Sud America, la democrazia che iniziammo a conoscere con Montesquieu nel diciottesimo secolo è diventata oggi una pustola …

Leggi tutto »

La Macron-economia spiegata ai meno stupidi

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org Due importanti giornalisti della sinistra tradizionale, Aude Lancelin e Serge Halimi (autore di I nuovi cani da guardia: giornalisti e potere) hanno ben riassunto quest’elezione ancor prima che avesse luogo. Non era difficile. Nel suo editoriale su Monde diplomatique, Serge Halimi esprime il proprio disgusto nei confronti di «un nuovo voto utile». «Il candidato globalista» (ha fatto il 50% in America del nord, compatrioti espatriati, complimenti!) vincerà contro la nazista di turno, Marine Le Pen. Nelle …

Leggi tutto »

La Grande Ritirata

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Il 14 settembre del 1812, Napoleone entrò a Mosca. Il culmine del suo impero, che non si era mai esteso così a est. Così, semplicemente espandendosi, Napoleone distrusse tutto ciò che aveva costruito e fece morire tra i ghiacci 400.000 dei suoi devoti soldati. Difficile trovare un esempio migliore del destino dell’Occidente oggi. Il commentatore Mirkhond, parlando delle elezioni francesi, scrive: “Purtroppo il crescente impoverimento di sempre più vasti settori della società europea, non aiuta certo …

Leggi tutto »

Noam Chomsky: «Con Trump rischiamo la guerra atomica»

DI PATRICIA LOMBROSO ilmanifesto.it «Per la prima volta nella storia dell’umanità viviamo una situazione pericolosissima, che rischia la stessa sopravvivenza della specie umana. Parlo della capacità mostruosa odierna di uccidere da parte degli Stati Uniti. Grazie al progetto iniziato anche con l’amministrazione Obama ed ora finito nelle mani di Trump, per l’ammodernamento tecnologico nucleare che ha raggiunto livelli radicalmente superiori all’arsenale nucleare russo quale deterrente. I margini si sono assottigliati al punto che non si può escludere una catastrofe nucleare». …

Leggi tutto »

Terra contro mare: una nuova guerra mondiale potrebbe essere inevitabile

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Il raid americano in Siria e la minaccia di un analogo intervento in Nord Corea hanno riacceso i timori di un conflitto mondiale esteso a Russia e Cina. È un argomento non nuovo, che abbiamo già trattato evidenziando le condizioni critiche dell’economia occidentale e la più generale crisi del sistema internazionale post-1945, dove l’egemonia angloamericana appare sempre più in affanno. Tocca ora completare l’analisi, soffermandosi sull’emergere di nuove realtà geopolitiche capaci di spodestare l’impero atlantico. L’intesa tra …

Leggi tutto »

Donald il pagliaccio

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Nel giro di pochi giorni le vicende sono precipitate …  e sembra che Donald abbia dimenticato le sue promesse elettorali, soprattutto in politica estera e in modo particolare in Siria, dove invece di ristabilire i rapporti con tutte le parti del conflitto per la lotta contro il terrorismo, ha lanciato 59 missili da crociera tomahawk contro al-Shayrat e l’aeroporto militare della Siria orientale. L’attacco di Trump non è stato pienamente legittimato nemmeno all’interno degli Stati Uniti. …

Leggi tutto »

Israele ha appena ricevuto un enorme Regalo dalla Russia. Da che parte sta?

FONTE: MOON OF ALABAMA La Russia ha appena pubblicato una dichiarazione piuttosto sensazionale su Israele e sulla Palestina. Riconosce, come aveva già fatto, Gerusalemme-Est come capitale dello Stato di Palestina. Ma ora la Russia riconosce anche, a certe condizioni, Gerusalemme-Ovest  come capitale dello Stato di Israele. Questa dichiarazione creerà una grossa ondata che deve essere inquadrata nel contesto più ampio della guerra in Siria. Ecco la dichiarazione originale  in russo apparsa sul sito del Ministero degli Esteri e un estratto della …

Leggi tutto »

Trump bombarda la Siria: neanche 100 giorni per essere fagocitato dal sistema

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Nella notte tra il 6 ed il 7 aprile è finita l’effimera parabola del presidente “populista” Donald Trump, fagocitato dallo stesso establishment che diceva di voler combattere: con 59 missili da crociera lanciati su una base aerea siriana, il neo-inquilino della Casa Bianca ha punito “il regime di Assad” per l’attacco chimico di Idlib dello scorso 4 aprile, un’evidente orchestrazione ad hoc. È superficiale affermare che Trump sia succube di Israele o degli alleati sunniti: il …

Leggi tutto »

Nuovo attacco aereo americano in Siria, su richiesta di al-Qaeda

FONTE: MOON OF ALABAMA In questo giorno esatto, cent’anni fa, gli Stati Uniti entrarono nella prima guerra mondiale. La notte scorsa hanno invece attaccato un aeroporto siriano in modo palesemente ostile ed intenzionale. L’attacco ha fatto sì che ora al-Qaeda possa “richiedere” agli americani attacchi aerei contro obiettivi siriani. L’evento probabilmentà porterà ad una guerra molto più grande. Il 4 aprile, aerei siriani hanno colpito una sede di al-Qaeda a Khan Sheikhoun, nel governatorato di Idlib, che è sotto il …

Leggi tutto »

Missili Usa sulla Siria: tante domande, tanti dubbi, una certezza. Al-Baghdadi e l’Arabia ringraziano

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Nella storia moderna, penso che un cambio così repentino di linea politica da parte di un governo non si sia mai verificato. Dopo aver minacciato, stanotte Donald Trump è passato alle vie di fatto in Siria: con 59 missili Tomahawk lanciati da due portaerei al largo del Mediterraneo, la Casa Bianca ha impresso una svolta netta alla sua presidenza e a sei anni di guerra in Siria. La reazione americana per la strage di Khan Sheikhoun, …

Leggi tutto »

L’anello mancante (Siria, gli Stati Uniti attaccano nella notte con decine di missili. Colpita la presunta base del raid chimico)

DI PEPE ESCOBAR facebook.com   Gli  S-400 russi posizionati in Siria avrebbero potuto facilmente disabilitare quei goffi  Tomahawks. Ma l’ ordine è venuto dal cielo – e quindi non hanno fatto nulla. Il Pentagono aveva mandato, per tempo,  la dritta a Mosca perché sapeva che  cosa c’era in gioco. Così Mosca ha deciso di far marcia indietro – in cambio di QUALCOSA tutti gli attori possono accettare – qualche volta – di fare la mamma. Lo Show dei Tomahawk è …

Leggi tutto »

Fa più schifo chi ammazza i bimbi o chi se ne fa scudo per propaganda? Dietro il gas, c’è di peggio

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Prima di tutto, un grazie a Maurizio Blondet per lo spazio e l’interesse dedicato ai miei articoli negli ultimi giorni. Ora, veniamo a noi. Avrei voluto cominciare questo articolo con una lunga carrellata di fotografie di bambini ammazzati in bombardamenti e attacchi in Yemen, Iraq, Afghanistan, Donbass: insomma, in tutti i quei posti di cui non frega un cazzo alle anime belle che da ieri stanno battendosi senza esclusione di bugie per accaparrarsi il ruolo di …

Leggi tutto »

I beneficiari di una guerra con la Russia

DI BRIAN CLOUGHLEY   counterpunch.org   Il 30 Gennaio NBC News ha riferito che “In una innevata pianura Polacca dominata dalle armate Russe per decadi, le truppe e i carri armati Americani hanno inviato un messaggio a Mosca e dimostrato la potenza di fuoco dell’alleanza NATO. Nel mezzo delle preoccupazioni rispetto al fatto che l’impegno del Presidente Donald Trump rispetto alla NATO sta tentennando, i carri armati hanno sparato salve per dichiarare come l’alleanza di 28 stati rappresenti un vitale …

Leggi tutto »

Miracolo a San Pietroburgo! Se le bombe sono per Putin, il complottismo va in onda tra gli applausi

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Fatti, dinamica e triste conta di morti e feriti è inutile che la faccia io: ognuno di noi vive incollato a Internet e alla tv, gli aggiornamenti sono continui. Mi limiterò, parlando a caldo dell’attentato a San Pietroburgo, prima a mettere in fila alcuni fatti e poi a trarre l’unica conclusione extra-indagini che si possa ritenere vera, fuori di dubbio. Si è colpita la seconda città della Russia non in un giorno qualsiasi e non in …

Leggi tutto »

Attentato a San Pietroburgo. (Hanno fretta. La rivoluzione colorata in Russia è già diventata rossa di sangue)

DI GIULIETTO CHIESA facebook.com Almeno dieci morti e 30 feriti in una, forse due esplosioni nella metropolitana di San Pietroburgo.   Fonte: www.facebook.com 4.04.2017   San Pietroburgo, esplosione in metro. ‘Due offensive contro Putin’ Colloquio con Giulietto Chiesa a cura di Americo Mascarucci “Questo attentato si colloca a mio giudizio all’interno di quella rivoluzione colorata che sta esplodendo in Russia. Vedo un chiaro rapporto di causa effetto”. Ne è convinto il giornalista Giulietto Chiesa esperto della Russia e delle sue …

Leggi tutto »

L’antirussismo spiegato da Orwell

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org A proposito della rivalità tra russi e americani, un inquieto generale De Gaulle rivelò a Alain Peyrefitte: «le due super potenze vanno d’accordo come pane e formaggio». Era lo storico Charles Beard che, durante la lugubre presidenza Truman, parlava di una guerra perpetua per una pace perpetua. La guerra perpetua è quella che l’America sta conducendo oggi in diverse parti del mondo. Gli Stati Uniti hanno guidato nel mondo 200 conflitti, come ha dimostrato Oliver Stone …

Leggi tutto »

La Maledizione della “Thinking Class”

DI HOWARD KUNSTLER Kunstler.com Facciamo finta che in questo paese esista  davvero un qualcosa che si possa chiamare The Thinking Class, sempre che dire certe cose non sia troppo politicamente scorretto  – dato che questo implicherebbe l’ esistenza di un’altra classe, forse più grande, che opera solo per effetto di impulsi ed emozioni cerebrali a livello intuitivo, primordiale  (limbic lizard-brain level). Personalmente, io credo che esista una categoria di gente che pensa, o almeno ne ho qualche  vaga idea. Questo fenomeno inverosimile del …

Leggi tutto »

Germanwings, Malaysia Airlines e la politica dei disastri aerei

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org A distanza di due anni dallo schianto del volo Germanwings 9525 sulle Alpi francesi, il padre del presunto responsabile della tragedia aerea, il copilota Andreas Lubitz, ha pubblicamente rigettato le conclusioni delle autorità francesi e tedesche: testimonianze inventate, errori nelle indagini, omissioni ed un movente, la depressione del figlio, senza fondamento. La versione ufficiale, fabbricata da media ed inquirenti nell’arco di 24 ore dallo schianto e rimasta immutata sino ad oggi, poggia su basi molto fragili. …

Leggi tutto »

Navalny democratico made in USA (Come funziona la tecnica delle rivoluzioni colorate)

] DI MANLIO DINUCCI ilmanifesto.it La tecnica delle ‘rivoluzioni colorate’: far leva su casi veri o inventati di corruzione e altre cause di malcontento per fomentare una ribellione. Un poliziotto sfonda la porta di casa con un ariete portatile, l’altro entra con la pistola spianata e crivella di colpi l’uomo che, svegliato di soprassalto, ha afferrato una mazza da baseball, mentre altri poliziotti puntano le pistole contro un bambino con le mani alzate: scene di ordinaria violenza «legale» negli Stati …

Leggi tutto »

L’America rischierà la terza guerra mondiale per prevenire l’emergere di un superstato UE-Russia

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “La Russia è parte organica e inalienabile dell’Europa in senso allargato e della civiltà Europea. I nostri cittadini si considerano Europei. Per queste ragioni la Russia propone un movimento verso la creazione di uno spazio economico comune che vada dall’Atlantico al Pacifico, una comunità a cui gli esperti Russi si riferiscono come “l’Unione di tutta Europa”, che rafforzerà il potenziale Russo nel suo sforzo economico verso la ‘Nuova Asia’. ” – Presidente della Russia Vladimir Putin, …

Leggi tutto »

La Russia è pronta a sganciarsi dal sistema bancario internazionale ?

DI MATTHEW ALLEN russia-insider Secondo un recente report (1), la Russia avrebbe già sviluppato ed attuato un’alternativa nel caso in cui venga estromessa dal sistema bancario internazionale – le perdite del breve termine sarebbero probabilmente seguite da guadagni a lungo termine. Per quanto riguarda le sanzioni occidentali, la maggiore vulnerabilità russa è senza dubbio nel suo settore bancario, che nel bene come nel male è legato a quello internazionale. Se Mosca vuole mantenere lo status quo, non c’è molto che …

Leggi tutto »