Home / Archivi etichette: Usa

Archivi etichette: Usa

La National Intelligence degli USA: per il Presidente Porošenko è tempo di sloggiare

FONTE: Новости. События. (NOTIZIE. EVENTI) La Germania è rimasta delusa da Petro Oleksijovič (N.d.T. nell’originale sono usati il nome e il patronimico in Russo). Sono passati quattro anni dalla «rivoluzione della dignità» ucraina, ma non è ancora chiaro, egli intende davvero riformare il Paese o è interessato solo al denaro? Il famoso settimanale tedesco Der Spiegel pone tale domanda. È vero, in questo caso la pubblicazione non ricorda che il 21 febbraio 2014 il Ministro degli esteri tedesco ha apposto …

Leggi tutto »

Istantanee elleniche (Macedonia is Greece)

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Manifestazione nazionalista, il 4 febbraio ad Atene, in opposizione ai progetti della FYROM (ex Repubblica Yuogoslava di Macedonia) di assumere la denominazione di Macedonia tout-court; manifestazione non del tutto spontanea eppure indicativa di una corrente sotterranea, ma fortissima, di ribellione, che stavolta parte da destra e poggia sui residui sentimenti di identità nazionale, offesi dal governo di Tsipras, che offre simboli nazionali (Cipro, Macedonia) agli stranieri, in cambio di appoggio alle proprie politiche. La sinistra – …

Leggi tutto »

Il 4 marzo: elezioni per il governo di alto tradimento

DI GIANFRANCO LA GRASSA facebook.com Sul “Giornale” (quello on line), ci sono in questo momento ben 5 articoli contro i “grillini”. E’ una vera ossessione di F.I. che, se non prende abbastanza voti, non può proporsi come garanzia della possibilità di costituire un governo assieme al Pd (pur esso molto traballante come voti). E non è finita qui. Subito dopo c’è un articolo sull’intervista (penosa) al “nano”, in cui egli si è definito “il mago Silvio”. Cito un passo dell’articolo …

Leggi tutto »

RAGAZZI DAI 14 ai 18, PER SALVARVI: THE MOLISE KID…

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Quella che segue non è una battuta, è la mia esperienza di una vita intera, e da qui si parte, kids. Il seguito sarà un po’ una ‘montagna russa’, ma alla fine un filo di speranza c’è. Postulato 1: In qualsiasi Paese del mondo, se una mela cade da un albero e picchia sulla testa di chi sta sotto, è per il principio di Gravità di Newton. Se succede in Italia, è perché l’albero è uno …

Leggi tutto »

Attacchi americani uccidono 100 combattenti russi in Siria

FONE: ZEROHEDGE.COM La notte scorsa la notizia bomba era che almeno due mercenari russi in Siria erano stati uccisi dalle forze della coalizione a guida USA. Questa mattina Bloomberg ha pubblicato un’esclusiva, secondo la quale invece il numero dei cadaveri è ben maggiore di quanto non fosse stato divulgato: le forze americane avrebbero ucciso ‘dozzine’ di mercenari russi in Siria la scorsa settimana, “in quello che potrebbe essere il più grande scontro tra cittadini dei due paesi dai tempi della …

Leggi tutto »

Mercati vampiri: il prossimo collasso economico

DI JACK RANDOM counterpunch.org Le grandi aziende americane stanno facendo festa. Sotto Trump ottengono tutto ciò che vogliono, i mercati sono in rialzo come non ci fosse mai fine. Lunga vita a Donald! Il Dow Jones Industrial Average è salito da circa 20.000 a 26.000 dalla sua elezione. L’indice Standard & Poor 500 è passato da circa 2.300 a 2.800, mentre il NASDAQ 100 da 5.000 a quasi 7.000. Da qualsiasi punto di vista, questi sono clamorosi rialzi. La domanda …

Leggi tutto »

Siria – la guerra con Israele è imminente? (con aggiornamenti)

FONTE: MOON OF ALABAMA Intorno alle 6 del mattino orario GMT, la difesa aerea siriana ha abbattuto un caccia israeliano che stava attaccando il paese. C’è ora la possibilità che ne scaturisca una guerra più grande (l’intera storia dietro l’evento sarà sicuramente trattata nel prossimo libro di Elijah Magnier su Hezbollahh). [Questa è una storia in via di sviluppo che verrà aggiornata di seguito con l’arrivo di nuove informazioni. – L’ultimo aggiornamento (sotto) è un’intervista video con Elijah Magnier sulle …

Leggi tutto »

Genocidi Washington Style – tocca al Venezuela?

  DI PETER KOENIG Information Clearing House Ci sarà un motivo per cui nessuno osa parlare di “genocidio” quando si pensa alle atrocità commesse da Washington in tutto il mondo? – Se c’è una nazione che è colpevole di omicidio di massa, questa nazione è gli Stati Uniti d’America insieme ai suoi manipolatori sionisti. Ma sembra che nessuno ci faccia caso, o meglio che nessuno osi dirlo. È diventata una cosa normale che è ormai entrata nel cervello della gente. La nazione …

Leggi tutto »

L’imbroglio del Plunge Protection Team

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Dopo una grande ed improvvisa perdita di valore, gli ultimi due giorni hanno ridato guadagni agli indici azionari (anche se oggi con una caduta in tarda giornata).   Cos’è successo? Il mercato ha starnutito, tossito o qualcosa è stato mal interpretato ed oggi percepito sotto una luce diversa? A mio parere, ecco cos’è successo: Il Plunge Protection Team, come già fatto in precedenti cadute del mercato azionario, o la Federal Reserve per conto del Working …

Leggi tutto »

5 cose che ho imparato da Davos 2018

DI HUW VAN STEENIS weforum.org L’atmosfera di Davos 2018 è stata la migliore degli ultimi dieci anni. La crescita globale contemporanea, l’impennata dei mercati, la politica monetaria allentata ed alcune politiche a favore delle imprese stanno accendendo gli spiriti. Il sentimento era così buono che anzi alcuni ne erano frastornati, forse lo era anche troppo. Mentre Trump, Macron e Modi catturavano i titoli dei giornali, sono stati altri temi – le implicazioni dell’A.I., la Blockchain, il potere dei Big Tech, …

Leggi tutto »

CARO CANDIDATO, IL 4 MARZO LA MIA.. X ..TI VALE ORO. PRETENDO QUESTO IN CAMBIO

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Un’essenziale premessa, prima della parte vitale sul 4 marzo. Spiegato alla Zia. Me ne accorsi 30 anni fa con quel brutto figuro di Massimo D’Alema. Lo vedevi cortese sorridere alla ‘plebe’ (è ciò che pensa di noi, nda) solo due settimane prima del voto. Letteralmente supplicava la X sulla scheda dalla ‘plebaglia’. Poi la sua trasformazione quindici giorni dopo, da eletto: un vomitevole arrogante. E io pensavo sempre: bastardo, il nostro voto ti vale oro, poi …

Leggi tutto »

Anche i ricchi piangono

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Anche se probabilmente avete già dimenticato la festa, la Russia sta lentamente tornando alla vita dopo la pausa natalizia conclusasi il 14 gennaio con il bizzarro Vecchio Nuovo Anno, o forse con l’Epifania il 19 gennaio. Tutti sono andati da qualche parte, persino i candidati per la corsa presidenziale del 18 marzo: il comunista è andato a sciare in Austria, il conservatore a Bali. Alla vigilia dell’Epifania, si sono immersi nelle acque gelide: la prova definitiva …

Leggi tutto »

L’arma del giorno del giudizio: “Kayon”, il “terzo colpo” russo

DI ERIC MARGOLIS strategic-culture.org Mentre ci arrovelliamo su questioni fondamentali come uomini maldestri che cercano di palpeggiare donne ed il bisogno di ‘inclusione’ di genere e di razza, datemi un attimo per pensare a qualcosa di veramente importante e spaventoso: l’apocalittico siluro nucleare russo. Denominato in codice “Kanyon” dalla NATO, si dice sia qualcosa di nuovo e terrificante, un’arma “third strike”, progettata per annientare le coste est ed ovest degli Stati Uniti in una guerra nucleare. Sembra che l’intelligence americana …

Leggi tutto »

Scenario di guerra nucleare. Negli Stati Uniti, hanno escogitato come trascinare la Russia in un conflitto

  DI MARIA BALYABINA ria.ru I media americani stanno preparando il proprio pubblico a una guerra nucleare contro la Russia. Alcune pubblicazioni su questo argomento devono essere stampate una seconda volta volte, poiché, a quanto pare, i lettori non ci credono ancora.  Un conflitto armato tra NATO e Russia potrebbe portare a una guerra nucleare, sostiene l’edizione americana di The National Interest. Ecco: scrivono di quanto fosse bello con l’Unione Sovietica – promise che non avrebbe attaccato per prima. Poi, …

Leggi tutto »

Sanzioni di merda

DI DMITRY ORLOV Club Orlov Quale che sia la divinità pagana responsabile del tempo di questo inverno, questa sembra che stia prendendo in giro gli americani. Non credete nel riscaldamento globale? Bene, perché allora i moscoviti non possono godersi la rara vista dei salici in fiore a gennaio lasciando voi a congelare? Il risultato è stato brutale. Non solo le temperature molto basse, in una regione dove alcune persone sembrano credere che un berretto da baseball si qualifichi come copricapo …

Leggi tutto »

Inizia la più grande crisi economica dal diluvio universale ? La Cina abbassa il rating agli Usa. Come risponderà Trump ?

  DI ANTONIO DE MARTINI  corrieredellacollera.com Una notizia che da ieri cerca di farsi strada è che la società cinese di rating  DAGONG GLOBAL CREDIT RATING ha tagliato la valutazione del debito americano da A- a BBB+. Qualcuno, dal 1971 – quando Nixon osò rompere il patto di Bretton Woods che fissava la parità del dollaro con l’oro a 35 dollari l’oncia-  ha finalmente fatto notare che il sistema di stampare denaro senza copertura alcuna era da considerarsi inaffidabile. Oggi …

Leggi tutto »

Un altro passo verso l’Armageddon

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Il military/security complex americano ha fatto un altro passo verso l’Armageddon. Il Pentagono ha preparato una Nuclear Posture Review (NPR), che dà il via libera allo sviluppo di più piccole armi nucleari “utilizzabili” e ne autorizza l’uso in risposta ad un attacco non nucleare. Come avevano capito Reagan e Gorbaciov, ma non i guerrafondai che si sono impadroniti dell’America, ci sono già troppe armi nucleari. Alcuni scienziati hanno concluso che persino l’uso del 10% dell’arsenale …

Leggi tutto »

Recessione forzata come strumento di guerra sociale contro il 99%

DI RAMIN MAZAHERI TheSaker.is Se non capite subito questo titolo, non avete afferrato qual è l’obiettivo primario del capitalismo neoliberale degli ultimi 40 anni circa. Smettetela di dare per scontato che l’1% voglia un’economia di crescita… per favore. Veramente, basta. L’interesse dell’1% risiede nel sostenere il modello “mi tengo tutto quello che ho”. Accettate questa regola e sarete a metà della strada per l’illuminazione, e vedrete attraverso la menzogna tecnocratica secondo cui “l’economia è troppo difficile da capire”. Eppure, il …

Leggi tutto »

Iran – il supporto americano ai rivoltosi fa parte di un piano più ampio

FONTE: MOON OF ALABAMA Nell’articolo Iran – Gli agenti di regime change usano proteste economiche, abbiamo esaminato l’operazione israelo-americana in corso, l’istigazione di una rivolta in Iran. Ciò che segue sono alcuni altri punti di analisi ed una visione degli sviluppi da allora. Una rivoluzione colorata o una rivolta in Iran hanno poche chance di successo. Ma anche in caso di fallimento possono essere usate come pretesto per ulteriori sanzioni ed altre misure anti-iraniane. Gli incidenti attuali sono quindi solo parte …

Leggi tutto »

2018 – guerra o non guerra?

FONTE: SAKER.IS Se i primi mesi del 2017 sono stati un momento di grandi speranze dopo la sconfitta storica di Hillary Clinton, l’anno sta finendo in modo cupo, quasi minaccioso. Non solo la palude ha facilmente, rapidamente e totalmente sommerso Trump, ma l’Impero Anglo-Sionista sta vacillando a causa della sua umiliante sconfitta in Siria e i neoconservatori stanno ora minacciando il nostro intero pianeta con una serie infinita di intimidazioni. Inoltre, l’amministrazione Trump ha pubblicato una Strategia di Sicurezza Nazionale [in …

Leggi tutto »

La Bomba del Petro-Yuan

DI PEPE ESCOBAR Counterpunch.org La nuova Strategia di Sicurezza Nazionale “America First”  (55 pagine) La NSS, redatta nel corso del 2017, definisce Russia e  Cina “poteri revisionisti”,  cioè “rivali” e, a tutti gli effetti, concorrenti strategici degli Stati Uniti. Alla NSS manca poco per chiamare Russia e Cina paesi nemici, lasciando spazio per un “tentativo di costruire una grande partnership con questi e con altri paesi”. Comunque  la NSS qualifica Pechino “spericolata” e “irrazionale”. Mentre il Cremlino viene notato per …

Leggi tutto »

The Washington Post: permettendo la vendita di armamento letale all’Ucraina, gli Stati Uniti hanno attraversato il Rubicone

FONTE: FONDSK.RU Sotto l’amministrazione Obama, c’era un vero e proprio divieto di vendita di armamento letale americano all’Ucraina. Tuttavia, l’amministrazione Trump ha ritirato questo divieto, approvando un accordo commerciale per la vendita di armamento letale a Kiev, ha scritto The Washington Post il 20 dicembre. Secondo il giornale, il Dipartimento di Stato ha approvato una licenza commerciale che autorizza l’esportazione in Ucraina del sistema di fucile da cecchino Model M107A1, munizioni, pezzi di ricambio correlati e altre forniture del valore …

Leggi tutto »

Confermato: gli Stati Uniti “si stanno preparando ad attaccare” la Corea del Nord

DI ALEXANDER MERCOURIS theduran.com Un articolo sul Telegraph riporta che gli americani sono vicini a stilare una lista di opzioni per attaccare militarmente la Corea. Il giornale sostiene che l’articolo si basa su informazioni interne fornite da funzionari dei governi statunitense e britannico …abbiamo parlato della politica nei confronti della Corea del Nord con circa una dozzina di attuali ed ex funzionari in America e Gran Bretagna. Le conversazioni mostrano che l’amministrazione Trump è propensa a considerare l’opzione militare più …

Leggi tutto »

Fiaschi

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr In Grecia accadono strane cose. Accade, tra l’altro, che dopo 65 anni, venga in visita il presidente Turco Erdogan, e che i dialoghi non rispettino nessun tipo di protocollo, nemmeno formale, tanto da vedere perfino liti davanti alle telecamere. Perché tutto questo? Tsipras pensa di essere un grande statista e, forse, ha promesso agli USA di far “ragionare” Erdogan e di farlo recedere dalle sue recenti alleanze con Russia e Iran, in cambio di concessioni sulla soluzione …

Leggi tutto »

IL BITCOIN NON ESISTE. STATE MOLTO ATTENTI (spiegato a Zia Marta)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Quando il signor Romano, negoziante di periferia di 71 anni e che parla quasi solo dialetto, mi ha chiesto “Barnard, allora sto Bitcoin?”, ho capito che questa storia sta davvero diventando pericolosa, e il 99% – che non è in questo caso la famosa quota degli ordinari cittadini contro l’1% dei Potenti, ma è la quota dei fessi che sempre ci cascano nelle ‘illusioni’ finanziarie – ci smenerà il culo come mai prima. Il colosso di …

Leggi tutto »

Gerusalemme nel mio cuore

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Gerusalemme è prima di tutto un simbolo, e uno potente; il riconoscimento americano della sovranità ebraica sulla città santa è un segno della vittoria finale dell’ebraismo sul cristianesimo, e bisogna dolersene profondamente. Riccardo Cuor di Leone e Tancredi non capirebbero questa resa della città per cui hanno combattuto, ma i tempi sono cambiati. I cristiani di una volta non si riferivano agli ebrei come ai loro “fratelli maggiori”. Quel che è iniziato con gli americani che …

Leggi tutto »

MAGARI OBAMA AVESSE TASSATO COME TRUMP. CHE STAMPA DI MERDA ABBIAMO

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Trump oggi calerà le tasse agli americani per un totale di 1.460 miliardi di dollari in dieci anni, quindi aumenterà il Deficit di Stato americano notevolmente. Bene! Perché tutti strillano contro Trump? Vi ricordo come veramente funziona l’economia di uno Stato a moneta sovrana come gli USA: il Deficit dello Stato è aritmeticamente la ricchezza al netto di cittadini e aziende. Es: Stato USA spende 120 soldi e tassa 100 soldi, Deficit di Stato = 20 …

Leggi tutto »

Lavrov ha mandato Volker al knockdown diplomatico

FONTE: FONDSK.RU L’8 dicembre, nell’Ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina, si è svolta una strana iniziativa: una conferenza via Skype con il rappresentante speciale degli Stati Uniti per l’Ucraina, Kurt Volker, il quale si trovava con Rex Tillerson, Segretario di Stato degli Stati Uniti, nella capitale austriaca in occasione dello svolgimento del Consiglio dei Ministri degli Affari esteri dei Paesi membri dell’OSCE. Volker ha confermato di nuovo la sua idea in stallo di trasferire completamente la DNR e la LNR …

Leggi tutto »

GERUSALEMME CAPITALE D’ISRAELE? GUARDATE DALLA PARTE SBAGLIATA.

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Dopo 69 anni di negoziati di pace gettati alla fogna nel conflitto israelo-palestinese, per il mondo intero le speranze di vedere la fine di quella tragedia – fra l’altro uno dei carburanti principali del terrorismo (reazione) islamico contro l’Occidente – sono ormai nulle. Poi oggi Trump ha riconosciuto Gerusalemme come futura capitale d’Israele, e tutti a strapparsi i capelli. Brutta notizia per la pace, no? No. L’ho già scritto, ma lo ripeto oggi. Se si vuole …

Leggi tutto »

Perché i democratici candideranno Michelle Obama nel 2020

DI MIKE WHITNEY Unz.com La strada per i democratici è chiara. Devono accollarsi la responsabilità della loro umiliante sconfitta contro Donald Trump e tirare avanti. Cosa che significa smetterla di piangersi addosso e fare uno sforzo per recuperare i milioni di ex-Dems disillusi nel centro del paese che non hanno votato, perché non potevano sopportare Hillary, o che hanno cambiato parte ad hanno votato Trump. Sono queste le persone che i Dem hanno bisogno di riportare all’ovile se sperano di …

Leggi tutto »