Home / Archivi etichette: Unione Europea

Archivi etichette: Unione Europea

Perché la politica UE in Siria è un disastro? Perché è irrealistica…

FONTE: GEFIRA.ORG L’Europa deve capire che l’idealismo non paga. Bisogna essere realisti e pensare ai propri interessi in politica estera, il che, guarda caso comporta pace e stabilità. I paesi UE hanno commesso molti errori durante la guerra civile siriana, riducendo di molti i propri prestigio, influenza e sicurezza. L’obiettività porta a fare una seria valutazione su quale fazione sostenere, e ricordare che i forti fanno quel che vogliono e i deboli soffrono quel che devono. I realisti però non …

Leggi tutto »

Memorie del largo

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Le leggi dello stato greco sono scritte dagli esponenti della Troika, fin nei minimi dettagli. E necessitano di continue correzioni per esaudire a pieno i loro desiderata. Del resto la “crisi” in atto non è che un nome di comodo dato ad una vera e propria guerra, i cui obiettivi si realizzeranno ancora per molti anni del futuro, se non ci sarà reazione. L’ultimo attacco ha preso la forma dell’eliminazione dell’agenzia di riscossione nazionale, sostituita da …

Leggi tutto »

Chi percepisce il signoraggio sulla moneta euro ?

Peter Praet sul signoraggio

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Il signoraggio è quasi un tabù, e certamente è una delle parole più abusate e meno conosciute che io conosca. Ne ha parlato in un suo articolo qualche settimana fa Carlo Bertani, che trovate qui https://comedonchisciotte.org/signoraggio-che-passione/, e lo ringrazio perché mi offre lo spunto per cercare di chiarire uno degli argomenti più controversi tra quelli legati al sistema monetario. Carlo Bertani, che è certamente persona colta e preparata, afferma che “il reddito di signoraggio è passato …

Leggi tutto »

Euro-crack: l’Italia è ora in prima linea

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Sfumato lo scenario di una conflagrazione “politica” dell’Unione Europea sull’onda di una vittoria elettorale di Marine Le Pen, tornano alla ribalta le forze centrifughe di natura economica: l’Italia si trova adesso in prima linea. Gli allarmanti dati su debito pubblico, disoccupazione, crescita e sofferenze bancarie, suggeriscono che la situazione, complice la prossima instabilità politica, possa precipitare anche prima del rialzo dei tassi da parte della BCE: è quasi certo che, come nel bollente autunno del 2011, Mario Draghi …

Leggi tutto »

Perché i mercati ignorano i rischi geopolitici?

DI NOURIEL ROUBINI MarketWatch.com Con la vittoria di Macron sulla Le Pen, l’Unione europea e l’euro hanno schivato un proiettile (EURUSD, -0.1287% ). Ma i rischi geopolitici continuano a proliferare. La sfida populista contro la globalizzazione in occidente non sarà fermata dalla vittoria di Macron e potrebbe ancora portare a protezionismo, guerre commerciali e forti restrizioni all’immigrazione. Se le forze di disintegrazione continueranno, il ritiro del Regno Unito dall’UE potrebbe alla fine portare ad una disintegrazione dell’Unione. Su altri fronti, …

Leggi tutto »

L’emergenza, la pace

FONTE: ILPEDANTE.ORG Sul tema delle ONG umanitarie, al netto di quelle semisconosciute oggi giustamente sotto processo, in linea di principio non esulto quando soggetti non governativi operano in settori strategici e vitali. Ma è pur vero che se i governi non si attivano in quei settori o se ne ritirano adducendo i pretesti più penosi, è un bene che quegli spazi siano occupati da organizzazioni motivate e senza scopo di lucro piuttosto che dai “mercati” o da nessuno. Evidentemente chi …

Leggi tutto »

Il popolo della sovranità monetaria…

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Non voglio parlare di quello che ci siamo detti sul palco del Teatro Sacro Cuore di Modena il 29 aprile 2017, in un sabato pomeriggio di un weekend che finiva il martedì, che pensavamo ci avrebbe portato via molti spettatori, attirati dal primo mare della stagione e che invece ci ha regalato una platea piena e meravigliosamente partecipe. Certo ci sarebbe molto da dire sullo strano connubio tra Nino Galloni e Giuseppe Povia, due mondi completamente …

Leggi tutto »

Cosa c’entra Povia con Nino Galloni ?

Il cantautore Giuseppe Povia

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Quando abbiamo deciso di organizzare a Modena il 29 aprile 2017 un evento mediatico-spettacolare per parlare di sovranità monetaria, mi sono imbattuto in questo breve video che documenta l’incontro sul palco tra Povia e Nino Galloni, e sono stato folgorato dall’idea di creare le condizioni perché ci fosse un seguito concreto a questo incontro. La competenza e l’esperienza di Nino Galloni la conosciamo tutti e la sua frase “svegliamoci prima che sia troppo tardi” è per …

Leggi tutto »

Il PD milanese e il 25 aprile

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it …A Milano erano presenti i grandi vecchi della sinistra, Bersani e D’Alema, freschi di scissione dal PD ma, soprattutto era presente questo, l’immagine di copertina che, a mio avviso, esemplifica al meglio questo 25 aprile 2017 di tensioni e polemiche. Di chi si tratta? Tifosi del Verona in trasferta? Dipendenti del corriere SDA in stato di agitazione? No, il PD milanese mimetizzato! Insomma, i partigiani sono morti per Juncker e Tusk. Ovviamente la vulgata rassicurante e …

Leggi tutto »

Sapevatelo !!

DI NORBERT HAERING norberthaering.de L’UE-Commissione vuole conoscere il vostro parere sulle restrizioni sulla circolazione del contante. (Dovevate ) Fargliela conoscere! Come stimato membro della cittadinanza europea,  potreste essere portati  a conoscenza che alla Commissione Europea sarebbe piaciuto tanto conoscere  qual è la vostra opinione sulle possibili restrizioni sui pagamenti in contanti. ORA LO SAPETE (NdT : anche se dovevano avervelo detto il 2 Feb. 2016, quando è stato pubblicato il sondaggio sulle potenziali restrizioni sui grandi pagamenti in contanti) È …

Leggi tutto »

Fa più schifo chi ammazza i bimbi o chi se ne fa scudo per propaganda? Dietro il gas, c’è di peggio

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Prima di tutto, un grazie a Maurizio Blondet per lo spazio e l’interesse dedicato ai miei articoli negli ultimi giorni. Ora, veniamo a noi. Avrei voluto cominciare questo articolo con una lunga carrellata di fotografie di bambini ammazzati in bombardamenti e attacchi in Yemen, Iraq, Afghanistan, Donbass: insomma, in tutti i quei posti di cui non frega un cazzo alle anime belle che da ieri stanno battendosi senza esclusione di bugie per accaparrarsi il ruolo di …

Leggi tutto »

UE: il Messianismo e l’ombra di Weimar

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Uno spettro si aggira per l’Europa ed è un senso di smarrimento e paura.  Tra disfattismo e populismi, l’Unione Europea si trova sulla soglia di una svolta epocale e diverse sono le forze centrifughe che la attraversano in direzioni trasversali, si avverte ovunque un panico generalizzato e l’incapacità di rallentare e mettere a fuoco. Ci sono date che hanno segnato un cambio di rotta traumatico nella storia occidentale, una di queste è la caduta del muro …

Leggi tutto »

Che cos’è la moneta fiscale di cui parla il M5S ?

Beppe Grillo e Moneta 5 Stelle

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org L’intervista al Prof. Gennaro Zezza, dell’Università di Cassino, pubblicata sul blog di Beppe Grillo, costringe finalmente tutti a parlare di moneta fiscale, anche se purtroppo pochi conoscono a fondo questo strumento, e soprattutto nessuno sembra in grado di spiegare la differenza tra le diverse tipologie che possono essere ipotizzate. E’ come parlare di mezzi di locomozione, senza conoscere la differenza tra un triciclo ed una Ferrari : è vero che ci possiamo spostare con entrambi, ma con …

Leggi tutto »

Attentato a Westminster: l’ISIS sbarca in Regno Unito in vista della Brexit

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org A distanza di un anno esatto dagli attacchi terroristici di Bruxelles ed a sette giorni dall’avvio dei negoziati per il divorzio tra il Regno Unito e l’Unione Europea, Londra è stata teatro di un attentato carico di significati: un’auto ha travolto i passanti sul ponte di Westminster, per poi schiantarsi contro i cancelli del Parlamento britannico. Cinque i morti, una quarantina di feriti ed un inequivocabile messaggio: la Brexit non destabilizzi ulteriormente la già moribonda Unione …

Leggi tutto »

Come Lo “Shale” sta rimodellando il mondo: Tre nuove guerre

  DI TYLER DURDEN zerohedge.com Di recente abbiamo incontrato lo stratega geopolitico Peter Zeihan per discutere con lui gli eventi mondiali dopo l’elezione presidenziale Americana e il suo nuovo libro: “La Superpotenza Imprevista: la rivoluzione dello shale ed il mondo senza l’America”. Nel suo libro Peter ci parla di come le innovazioni nel campo dell’energia e delle risorse stiano rimodellando il contesto geopolitico globale.  Sono stati talmente tanti gli argomenti trattati con Peter che abbiamo deciso di dividerli in due …

Leggi tutto »

Come Hitler ed il Kaiser hanno creato l’Unione Europea

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org La supremazia tedesca è assoluta in Europa. 252 miliardi di euro di attivo commerciale. La Germania controlla  e domina il continente mandato in rovina dal suo euro ( ma perché fare la guerra? – domandava già LeBon), la Germania ribalta i risultati elettorali che non le piacciono (Portogallo, Grecia), sopprime le elezioni (in Italia), ordina per chi votare (qui in Francia Macron). Secondo Emmanuel Todd, la Germania dirige anche l’offensiva a Est contro la Russia, certamente …

Leggi tutto »

Lettera Aperta ai Greci: Vi stanno massacrando di fronte agli occhi del mondo intero e nessuno sta dicendo beh

DI PETER KOENIG globalresearch.ca Vi stanno massacrando di fronte agli occhi del mondo intero e nessuno sta dicendo beh. Nemmeno l’intelligentia greca. Il vostro governo. Pochi, ma troppo pochi, permettono il massacro perché non riguarda loro. Sono accecati dal falso fascino dell’euro e dall’appartenenza alla “classe privilegiata” dei nobili Europei (sic!). Apparentemente vivono bene a sufficienza, compresi i cavial-socialisti di Syriza. Lasciano il loro paese dissanguarsi a morte letteralmente, moralmente, socialmente e psicologicamente. Il sistema sanitario nazionale non funziona più …

Leggi tutto »

Perché gli Stati Uniti hanno bisogno di liberarsi dell’euro

DI ALBERTO BAGNAI Goofynomics “Se Donald Trump vuole restituire all’America il suo ruolo egemone, se vuole ‘make American great again’, ma anche se non vuole, dovrà togliere  di mezzo l’euro”, liberando l’Europa e il mondo dall’assurdo progetto di una moneta unica che ha dissepolto, senza che se ne sentisse il bisogno, la questione tedesca. E ha così provocato esattamente quello che avrebbe dovuto prevenire. Il perché ce lo spiega su Goofynomics Alberto Bagnai, occasionalmente in inglese, ma con la chiarezza …

Leggi tutto »

L’obsolescenza dell’uomo

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Scene di inizio primavera, ad Atene. Le manifestazioni proseguono stracche, tra l’indifferenza generale, la stessa indifferenza che sembra avvolgere i drammi individuali (licenziamenti, fine dell’assistenza sanitaria) che denunciano gli ultimi coraggiosi, in piazza o nel metrò. “Che muoiano tutti” grida una vecchia al funerale di un politico, corrotto come molti altri, esprimendo un pessimismo che si evidenzia anche nelle stesse autorità europee che, mentre da un lato cominciano a prendere coscienza del prossimo sfacelo, dall’altro non …

Leggi tutto »

Marine Le Pen: “Introdurrò il nuovo franco, con valore pari all’euro”

FONTE: ZEROHEDGE.COM Mercoledì la Le Pen ha detto alla stazione radio francese RTL che, dovesse vincere le elezioni tra meno di due mesi, introdurrà un nuovo franco con valore pari all’euro, così da poter farlo fluttuare, sebbene in precedenza avesse detto che qualsiasi nuova moneta nazionale sarebbe stata ancorata ad un paniere di valute. Ha anche detto che la nuova moneta verrebbe probabilmente svalutata “contro qualsiasi valuta la Germania utilizzi”, rendendo le esportazioni di automobili francesi più competitive, ma ha …

Leggi tutto »

Uno strumento fiscale per uscire dalla crisi : il “SIRE”

SIRE SIstema di Riduzione Erariale

DI FABIO CONDITI E STEFANO DI FRANCESCO comedonchisciotte.org Come può lo Stato trovare il denaro per uscire dalla crisi economica ?   Uno strumento fiscale come il SIRE, concreto e realizzabile fin da subito, potrebbe farci uscire dalla crisi economica ? L’analisi dei cosiddetti esperti economici è paradossale : tutti concordano ormai che per uscire dalla crisi economica sarebbe necessario un quantitativo importante di denaro da immettere nell’economia reale per uscire dalla recessione, visto che è caratterizzata da deflazione e …

Leggi tutto »

Può finire il Pd, non il romanzo criminale che sabota l’Italia

FONTE: LIBREIDEE.ORG In “Romanzo criminale”, la saga della Banda della Magliana ripercorsa da Giancarlo De Cataldo, nessuno riesce mai neppure a sfiorare il supremo potere del Grande Vecchio, il burattinaio che agisce nell’ombra e, dal Palazzo, manovra i fili che tengono insieme una sceneggiatura anche atroce, in cui si muovono guardie e ladri, terroristi e affaristi, servizi segreti e malavita imprenditrice. Nel saggio “Il più grande crimine”, il giornalista Paolo Barnard ricostruisce in chiave criminologica quello che chiama “economicidio” dell’Italia, …

Leggi tutto »

Ci siamo costruiti una “gabbia monetaria”

Ci siamo costruiti una gabbia monetaria

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org La guerra monetaria e finanziaria che stiamo inconsapevolmente combattendo, è impossibile da vincere se non ci liberiamo della “gabbia monetaria” che ci siamo costruiti e che riduce la nostra libertà di azione. Il forte e chiaro NO al referendario costituzionale del 4 dicembre, ha per il momento scongiurato il rischio di peggiorare la nostra situazione, con nuove progressiva cessione di sovranità da parte dello Stato italiano a vantaggio di entità sovranazionali. Lo scopo della riforma costituzionale …

Leggi tutto »

DDL Gambaro: arriva la Censura Online

DI MARCO BORDONI sakeritalia.it Se foste stati eletti nelle liste di un movimento nato e cresciuto online, se poi fossero successi incidenti, vi avessero espulsi e aveste occupato la legislatura in un lungo pellegrinaggio fra i più cangianti gruppi parlamentari (Misto, Gruppo Azione Partecipazione Popolare, Italia Lavori in Corso…) per poi approdare alla corte di Denis Verdini (sì, il gruppo di Ascari inviati da Berlusconi in missione dall’altra parte dell’emiciclo per tenere in vita i vari governi del PD)… Se aveste …

Leggi tutto »

Indizi per un prossimo governo di unità nazionale pro – UE? La strana convergenza tra M5S e PD…

DI MARCO ZANNI marcozanni.eu Nelle ultime settimane si inizia ad annusare una strana convergenza tra tre partiti che ad un’analisi superficiale non hanno niente in comune: Il Movimento 5 Stelle dell’accoppiata Grillo – Casaleggio, il Partito Democratico di Renzi – Orfini e la (decadente) Forza Italia ancora aggrappata all’ottuagenario Berlusconi e al suo fido prode Brunetta. Il tema di convergenza parte dalla visione sull’Unione Europea e si esplicita con tre provvedimenti molto simili tra loro e in grado di creare …

Leggi tutto »

Siamo in guerra monetaria e non lo sappiamo…

immagine di una bomba atomica vista da una ragazzina

DI FABIO CONDITI. comedonchisciotte.org Nella storia dell’umanità le guerre ci sono sempre state, ma sono cambiate le tecniche e le armi che i popoli hanno utilizzato nel corso dei secoli per sottomettere altri popoli. Oggi le guerre non si combattono solo con le armi tradizionali, ma esistono altre modalità che sono più difficili da individuare e per questo più insidiose. L’Italia è in guerra monetaria da anni e non lo sappiamo … ma neanche ce ne stiamo rendendo conto. Questo perché le …

Leggi tutto »

Dopo i sacrifici per entrare nell’euro e i sacrifici per restare nell’euro, i sacrifici per uscire dall’euro

FONTE: COMIDAD.ORG La cronaca “europea” della scorsa settimana è stata segnata dalle dichiarazioni, poi parzialmente rimangiate, del cancelliere tedesco Angela Merkel su una “Europa a due velocità” da formalizzare già al prossimo vertice di Roma. I media hanno sbrigativamente tradotto le posizioni della Merkel con l’ossimoro di una “doppia moneta unica”, una per i Paesi del nord ed un’altra per i Paesi del sud. Non sono mancati i consueti commenti circa l’influenza della campagna elettorale in Germania su questa presa …

Leggi tutto »

Non cambio idea a causa della Le Pen

DI GIORGIO CREMASCHI sollevazione.blogspot.it La mia prima manifestazione, oltre cinquanta anni fa, fu contro la guerra degli USA in Vietnam e uno di primi slogan che ho gridato era: fuori l’Italia dalla NATO, fuori la NATO dall’Italia. Non ho mai cambiato idea e non la cambio ora che la candidata presidenziale della destra francese, Marie Le Pen, propone la stessa scelta per il suo paese. Questo non mi fa paura, anzi. Il no alla NATO in Europa è stato sempre …

Leggi tutto »

Buon meno un anno a tutti !

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Sul The Automatic Earth, una miniera di originali riflessioni sulla crisi che stiamo vivendo, trovo questa tabella: Prendetevi un paio di minuti a guardare, riga per riga, la tabella. C’è da restarci di stucco. Come sapete, non sono un economista e non saprei tradurre esattamente Cumulative gross labor income (e poi scriverei labour perché quando traduco, uso la grafia britannica).[1] Non so quale rapporto ci sia tra questo termine e la maniera in cui percepisco il mio …

Leggi tutto »

Il mondo di George Soros sta cadendo a pezzi e lui incolpa tutti tranne che se stesso

DI BRYAN MCDONALD rt.com George Soros, il miliardario di origini ungheresi che per decenni ha imperversato nelle politiche europee e americane, è arrabbiato. E cerca disperatamente qualcuno da incolpare. Secondo Soros, in tutto il mondo occidentale la democrazia liberale è fallita. Questo perché, a quanto pare, quella che lui definisce la “società aperta” è in crisi. Ora, si può anche avere ragione su questo punto, ma dare la colpa a Angela Merkel sembra un po’ bizzarro; soprattutto quando girano voci …

Leggi tutto »