Categoria

Guerra

La Tregua di Natale: una storia vera, accaduta durante la grande guerra

Paolo Germani Altreinfo.org Riproponiamo la lettera scritta da un soldato inglese in cui si racconta un fatto realmente accaduto il 25 dicembre del lontano 1914: la tregua di Natale. E’ importante ricordare che anche in tempo di guerra gli uomini possono desiderare e ritrovare la pace. Buon Natale a tutti! *** Questa lettera è stata scritta da un soldato inglese alla sorella e racconta una storia incredibile, avvenuta a Natale del 1914, durante la prima guerra mondiale,…

Sotto il vulcano

Nota del 17/12/2021: questo articolo non era ancora in programmazione ma, probabilmente a causa della migrazione del server, è scappato anzitempo. Non era ancora in programmazione perché stavo verificando una serie di affermazioni dell’autore che cito, Hal Turner, confrontandole con le critiche che gli sono state rivolte da un altro sito di informazioni sismiche, peraltro formulate in una maniera che suscitava il sospetto di una “excusatio non petita”. La verifica di questi dati richiedeva una…

La Gran Bretagna mira a creare soldati golem

di Leonid Savin geopolitica.ru Di recente, il Ministero della Difesa del Regno Unito, insieme al Ministero della Difesa federale tedesco, ha pubblicato un documento curioso . Intitolato “Human Augmentation - The Dawn of a New Paradigm”, si concentra sulle possibilità di potenziare tecnologicamente le capacità umane per aumentare le funzioni di combattimento dei soldati e non è la prima volta che l'esercito britannico sviluppa un tale concetto. Prima di questo, c'erano la “Joint…

La NATO ha sviluppato nuovi metodi di guerra cognitiva

di Leonid Savin geopolitica.ru Un ruolo di primo piano in questa direzione è svolto dal Centro specializzato Innovation for Defense Excellence and Security (IDEaS), noto anche come Innovation Hub, situato in Canada. Tuttavia, questo centro non è incluso nell'elenco dei centri di eccellenza accreditati ufficiali della NATO , come il Centro per la Difesa Informatica Cooperativa di Tallinn o il Centro per la Sicurezza Energetica di Vilnius. Probabilmente, la NATO non ha voluto attirare…

Ottobre in Grecia: meglio non celebrare

Storie di invasioni e di invasori, esterni ma sempre con decisive complicità dall’interno. Oggi come ieri, stranieri (principalmente tedeschi) si prendono il paese, ieri con le armi oggi con l’economia. In Grecia si dismettono le produzioni di energia locale per importare corrente da fuori, con i conniventi locali che lucrano sugli aumenti di prezzo. Intanto, la popolazione accumula legna e si prepara ad un inverno di ristrettezze, mentre la nuova narrazione si fa strada, appoggiandosi senza…

Quando lo Stato ti è nemico

di Costantino Ceoldo comedonchisciotte.org Ci sono momenti nella vita di popoli e Nazioni in cui i loro governi hanno come nemico non lo straniero con cui entrano in guerra ma il loro stesso popolo, o una parte più o meno consistente di esso. L’esempio più tragico che viene facilmente alla mente è la persecuzione degli ebrei tedeschi da parte del governo del Terzo Reich: una persecuzione immane, in nome di un odio insensato e privo di fondamento, che culminò nel tentativo di genocidio…

Capitano dei Marines: in due frasi la verità sull’Afghanistan

Lucas Kunce per The Kansas City Star – 23 agosto 2021 Quello che stiamo vedendo in Afghanistan in questo momento non dovrebbe scioccarvi. Sembra così solo perché le nostre istituzioni sono intrise di sistematica disonestà. Non serve una dissertazione per spiegare quello che state vedendo. Solo due frasi. Uno: per 20 anni, politici, élite e capi militari di Washington ci hanno mentito sull'Afghanistan. Due: quello che è successo la scorsa settimana era inevitabile, e…

L’Emirato Islamico dell’Afghanistan ritorna con il botto

di Pepe Escobar asiatimes.com La “perdita” statunitense dell'Afghanistan è un riposizionamento e la nuova missione non è una “guerra al terrore”, ma Russia e Cina. Wait until the war is over And we’re both a little older The unknown soldier Breakfast where the news is read Television children fed Unborn living, living, dead Bullet strikes the helmet’s head And it’s all over For the unknown soldier The Doors, “The Unknown Soldier” Alla fine, il “momento Saigon” è accaduto più…

Il Golfo dell’Oman come il Golfo del Tonchino nel 1964?

Patrick J. Buchanan – AntiWar.com – 06 agosto 2021 Una settimana fa, la MT Mercer Street, una petroliera di proprietà giapponese gestita da una società con sede nel Regno Unito di proprietà del miliardario israeliano Eyal Ofer, che navigava nel Mar Arabico al largo della costa dell'Oman, è stata colpita da droni. Una guardia di sicurezza britannica e un membro dell'equipaggio rumeno sono stati uccisi. La Gran Bretagna e gli Stati Uniti hanno immediatamente incolpato…

I Russi affonderanno una nave britannica la prossima volta?

The Saker thesaker.is Tanto per cominciare, ricapitoliamo quello che è appena successo nelle acque della Crimea. In primo luogo, la HMS Defender è entrata deliberatamente in acque territoriali russe in base al pretesto che gli Inglesi non riconoscono quella che chiamano l'"annessione" della Crimea. I Britannici lo negano, ma dopo aver visto esplodere quattro bombe davanti alla HMS Defender, avevano modificato la rotta come richiesto dai Russi. Poi, prima di approfondire la questione,…

Che succede se la Russia decide di “vedere il bluff” degli USA?

Se la Russia “vede il bluff” di Washington sull'Ucraina agli Stati Uniti restano poche opzioni Ted Galen Carpenter – Antiwar.com – 19 aprile 2021 Le crescenti tensioni tra la Russia e l'Ucraina stanno producendo un'ondata di spacconate da parte dell'amministrazione Biden, così come da parte dei “falchetti” dei think tank di Washington. L'amministrazione continua ad assicurare al governo dell'Ucraina che gli Stati Uniti e la NATO spalleggeranno Kiev nel suo confronto con i…

La NATO per porre fine alla guerra in Ucraina?

È come dire assumiamo i piromani per spegnere gli incendi Finian Cunningham – strategic-culture.org – 8 aprile 2021 L'accondiscendenza e l'interferenza in Ucraina da parte degli Americani e dei loro alleati della NATO è stata criminalmente sconsiderata e sta portando ad un lento, straziante conflitto da terra bruciata. I piromani devono andarsene. O la Russia dovrà agire. Prima di entrare in politica per diventare Presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky era meglio…

Ucraina redux: russofobia e la guerra per il gasdotto

Pepe Escobar asiatimes.com L'Ucraina e la Russia potrebbero essere sull'orlo della guerra, con conseguenze disastrose per tutta l'Eurasia. Andiamo al sodo, e tuffiamoci a capofitto nelle nebbie della guerra. Il 24 marzo, il presidente ucraino Zelensky, a tutti gli effetti, ha firmato una dichiarazione di guerra contro la Russia tramite il decreto n. 117/2021. Il decreto stabilisce che la riconquista della Crimea dalla Russia è ora la politica ufficiale di Kiev. Questo è…

L’Ucraina trascinerà Stati Uniti e NATO nel suo confronto con la Russia?

Le prospettive di pace si affievoliscono mentre l'Ucraina cerca di trascinare gli Stati Uniti e la NATO nel suo confronto con la Russia Rick Rozoff – Antiwar.com – 4 aprile 2021 Numerose dichiarazioni di funzionari ucraini e russi riportate questa domenica di Pasqua fanno presagire che le speranze di diminuire le tensioni nell'Ucraina orientale non siano buone. Le crescenti indicazioni di un imminente intervento del Pentagono e della NATO rendono la situazione ancora più…

I jet da combattimento russi hanno nuovamente impedito a Israele di effettuare attacchi in Siria

avia.pro L'esercito russo è passato dalle parole ai fatti, e ha iniziato a impedire all'IDF di bombardare la repubblica araba. La riluttanza israeliana ad attuare i precedenti accordi raggiunti tra Binyamin Netanyahu e Vladimir Putin per de-escalation la situazione sul territorio della Siria si è ora trasformata in problemi abbastanza gravi per l'IDF. Un giorno fa gli aerei israeliani stavano cercando di attaccare la capitale siriana dal confine libanese-siriano, ma i caccia dell'aviazione…

I rapporti tra gli USA, la Russia e la Cina nell’era Biden – Gianfranco La Grassa

Francisco La Manna intervista Gianfranco La Grassa ************************** Nel 1989 crolla in maniera repentina l’intero campo socialista europeo e nel 1991 si dissolve l’Unione Sovietica, a conclusione di un periodo, che va dalla fine della seconda guerra mondiale fino a questo evento geopolitico, contraddistinto sostanzialmente da un bipolarismo tra il blocco statunitense e quello sovietico. A questo punto, apparentemente, sembra che la sfera d’influenza globale sia dominata…

Indagine sui crimini di guerra nei territori palestinesi

Il procuratore del Tribunale Penale Internazionale (ICC) indagherà sui crimini di guerra nei territori palestinesi, facendo infuriare di Israele Stephanie van den Berg, Anthony Deutsch – Reuters – 3 marzo 2021 L’Aja - Il procuratore del Tribunale Penale Internazionale ha annunciato mercoledì che il suo ufficio indagherà formalmente sui crimini di guerra nei Territori Palestinesi, una mossa accolta dall'Autorità Palestinese e denunciata da Israele. La decisione segue…

La politica di pace della Russia incoraggia la guerra

Paul Craig Roberts – The UNZ Review - 27 febbraio 2021 Il 25 febbraio il ladro di elezioni ha ordinato un attacco aereo statunitense sulla Siria che ha ucciso 17 iraniani. Gli attacchi statunitensi e israeliani contro la Siria sono in corso da anni senza altre conseguenze che le denunce siriane e russe delle violazioni del diritto internazionale da parte di Stati Uniti e Israele. Chiaramente, l'agenda USA/israeliana ha la priorità sul diritto internazionale. Si potrebbe pensare che…

Confinamento selettivo

La pandemia in Grecia fa annullare tutte le celebrazioni e gli abitanti protestano mettendo le bandiere al contrario; gli esercizi commerciali chiudono, ma la mortalità, in Grecia, aumenta da più di dieci anni, e non a causa del COVID, anzi: i morti totali dei primi mesi del 2020 sono ancora inferiori a quelli del 2019. La Turchia non rinuncia alle sue mire su Cipro, partendo dalla parte nord ancora occupata attraverso “incursioni” a Famagosta, città fantasma dal 1974, secondo uno schema di…

Un vecchio documento della CIA pubblicato da WikiLeaks fa chiarezza sulla politica e sulle guerre imperialiste degli USA

Glenn Greenwald greenwald.substack.com La prima volta che avevo scritto qualcosa su WikiLeaks era stato all'inizio del 2010, quando il gruppo era ancora in gran parte sconosciuto. Quello che aveva attirato la mia attenzione era stato un breve articolo sul New York Times che iniziava così: Alla lista dei nemici che minacciano la sicurezza degli Stati Uniti, il Pentagono ha aggiunto WikiLeaks.org, una minuscola organizzazione online che divulga informazioni e documenti che i governi e le…

Mistero, che è successo a Francoforte?

da danielecapezzone.wordpress.com La Germania, e più precisamente Francoforte, teatro di uno scontro senza precedenti tra Forze speciali dell’esercito Usa e uomini della Cia nell’ambito di un sequestro di server e materiale informatico? In altri tempi, si sarebbe detto che nemmeno la più audace delle storie di spionaggio sarebbe arrivata a tanto. E invece questo clamoroso scenario è stato descritto da Thomas McInerney, lieutenant general (figura equiparabile al generale di corpo d’armata)…

Perchè la guerra contro l’Armenia?

Moon of Alabama moonofalabama.org Domenica scorsa, Ilham Aliyev, il dittatore di lunga data dell'Azerbaigian, ha lanciato un attacco  contro il territorio del Nagorno-Karabakh controllato dagli Armeni. Il fatto che abbia osato farlo ora, 27 anni dopo che un cessate il fuoco aveva posto fine ai combattimenti nella zona, è il segno che il quadro strategico generale è cambiato. Quando l'Unione Sovietica era crollata, l'area del Nagorno-Karabakh aveva una popolazione mista di Musulmani sciiti…

Dall’Armenia alla Bielorussia, la fine dell’Urss non finisce mai

Fulvio Scaglione Comedonchisciotte.org La guerra tra Azerbaigian e Armenia per il controllo del Nagorno Karabakh gode di poca attenzione dalle nostre parti. Ed è un errore, perché dietro questo conflitto si nascondono temi che stiamo rimuovendo e che, al contrario, dovremmo affrontare. Chi volesse andare alle origini del conflitto dovrebbe risalire almeno al 1921, quando per volere del già potente Stalin la provincia, allora popolata al 98% da armeni, venne assegnata alla giurisdizione…

Quel che Fiamma Nirenstein non vuol sapere dell’annessione della Palestina

DI PINO CABRAS facebook.com L’ha definita una «letterina»: era la nostra missiva a Conte sull’annessione israeliana di un altro pezzo di terre palestinesi. Fiamma Nirenstein, giornalista italo-israeliana, insigne esponente del pensatoio Jerusalem Center for Public Affairs (JCPA), gode evidentemente di standard molto più alti. Il suo think-tank neoconservatore infatti è finanziato da magnati del calibro di Sheldon Adelson, il miliardario che possiede casinò in mezzo mondo, giornali in USA e…

I tamburi di guerra USA continuano a battere, coperti dal lockdown

Philip Giraldi Unz.com Gli Stati Uniti hanno appena dichiarato guerra al coronavirus, con il presidente Donald Trump che si autoproclama "presidente in tempo di guerra". Se si ritiene che il virus debba essere affrontato con la massima aggressività chiudendo efficacemente il paese o che le misure già in atto siano già una reazione eccessiva, non sembra avere importanza, poiché gli sviluppi dei prossimi mesi dimostreranno probabilmente ciò che si sarebbe potuto/sarebbe dovuto fare. Ma nel…

Marzo in Grecia – manovra a tenaglia

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Marzo 2020 in Grecia sarà ricordato non solo per il Coronavirus, ma anche per i tentativi di pre-invasione da parte della Turchia, che ormai, di fronte alla reazione greca, hanno assunto i contorni di vera e propria azione millitare (altro che profughi…). Da metà del mese Atene è in quarantena e così il paese si trova ad affrontare – situazione senza precedenti in tempo di pace - tre minacce in contemporanea: il virus, i turchi al confine terrestre e…

Trump e il suo ‘riposizionamento’ delle truppe: abbiate almeno il coraggio di chiamarla ‘ritirata’

Robert Fisk independent.co.uk Pochi riescono dimenticare le parole di una collaboratrice laburista di Tony Blair, poche ore dopo la distruzione del World Trade Center l'11 settembre. "Oggi è il giorno buono per liberarci di tutto ciò che vogliamo seppellire", aveva scritto Jo Moore. Donald Trump, ovviamente, la pensa allo stesso modo. Mentre la pandemia di coronavirus imperversa in lungo e in largo per l'America, ha ordinato alle truppe statunitensi di abbandonare tre importanti basi…

Il Coronavirus ferma i soldati, non i bombardieri nucleari.

L'arte della guerra. A causa del Coronavirus American Airlines e altre compagnie aeree statunitensi hanno cancellato molti voli per l’Europa. C’è però una «compagnia» Usa che, viceversa, li ha aumentati: la US Air Force. Manlio Dinucci ilmanifesto.it A causa del Coronavirus American Airlines e altre compagnie aeree statunitensi hanno cancellato molti voli per l’Europa. C’è però una «compagnia» Usa che, viceversa, li ha aumentati: la US Air Force. In questi giorni essa ha «dispiegato in…

La resistenza irachena rivela come costringerà le truppe statunitensi a lasciare il paese

Moon of Alabama moonofalabama.org Ieri gli Stati Uniti hanno attaccato cinque siti in Iraq e hanno ucciso 3 soldati iracheni della 19a Divisione, due poliziotti ed un civile. Gli attacchi si sono verificati dopo che oltre 10 missili, lanciati da sconosciuti, avevano colpito la base congiunta di Camp Taji e avevano ucciso 2 soldati statunitensi ed uno britannico. Oggi gli Stati Uniti sono stati ripagati dei loro atttacchi. Il Comando Centrale degli Stati Uniti ha sostenuto che…

Cultura della Guerra

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La situazione al confine tra Grecia e Turchia si va polarizzando. Da un lato i greci sempre più convinti e compatti dietro alle proprie truppe nel difendere i confini, e dall'altro la Turchia di Erdogan che comincia apertamente ad adottare misure di tipo militare per sostenere l'avanzata dei profughi. La variabile ignota, al momento, è l'èlite greca, politici in testa. Di fronte all'ondata di sostegno popolare al respingimento, al momento Mitsotakis…