Categoria

Guerra

Darya Platonova: Cronache dal Donbass – 130 giorni di Operazione Militare Speciale [VIDEO]

L'Operazione Militare Speciale nelle terre di Donbass e Ucraina prosegue da 130 giorni. Molti i territori liberati dai russi, altri ancor immersi nel conflitto a fuoco. Ne abbiamo parlato con Darya Platonova filosofo e analista geopolitico del Movimento Internazionale Eurasiatista, che è da poco tornata dal fronte. Moderano Francesco Pannilini e Fabio De Maio. L’evento è stato trasmesso in diretta video sul canale di ComeDonChisciotte, di seguito ecco la registrazione. Buona…

Il Grande Occidente Bianco mira a schiacciare slavi e cinesi

Di John Stanton, pravda.ru E la cosa degna di nota è che, mentre l'America ha avidamente alimentato la guerra con la sua industria ed è avidamente intervenuta per contribuire a schiacciare un probabile e pericoloso concorrente, ha comunque mantenuto una reputazione di pacifismo. Questo è uno dei paradossi più interessanti, uno degli scherzi più curiosi della Storia, da cui non abbiamo tratto e non traiamo molta allegria. L'imperialismo americano è in sostanza spietatamente rude, predatorio,…

Dalla ritirata alla sconfitta

Di Erwan Castel, ideeazione.com È fatta: le forze ucraine hanno pietosamente abbandonato Severodonetsk, attraversando su zattere di fortuna e gommoni da spiaggia il fiume Donetsk che separa la città liberata da quella di Lisichansk, minacciata di rapido accerchiamento da parte delle forze russo-repubblicane provenienti dal saliente di Popasnaya (vedi su questo argomento l’ultimo SITREP su questo settore). I pochi soldati ucraini già accerchiati sulla sponda sinistra del Donetsk sono dunque…

Ritorno dell’Intermarium?

Katehon.com Vertice di Trimorya Il 20 giugno, il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha affermato che l’Ucraina dovrebbe aderire al progetto Trimorya (Three Seas Initiative). «L’Ucraina dovrebbe essere membro della Three Seas Initiative. È sbagliato che il nostro Stato sia lasciato al di fuori di questa meravigliosa iniziativa», ha sottolineato il capo del regime di Kiev, parlando al vertice di unificazione del 20 giugno. Il vertice dell’iniziativa Three Seas si è svolto dal 20 al…

Confindustria va alla guerra

Di ConiareRivolta.org - Collettivo di economisti indipendenti Sono ormai quattro mesi che la guerra infuria alla soglia dell’Europa, con un portato drammatico di morte e devastazione che non accenna a diminuire. Di fronte a questo orrore, la reazione più comune è di sgomento e l’opinione pubblica del nostro Paese, in maniera maggioritaria, non si è fatta avviluppare dalle sirene belliciste che risuonano a reti unificate, su tutti i giornali e in Parlamento dalla mattina alla sera, mantenendo…

Ucraina: la necessità di un’informazione accurata

Di Timothy Bancroft-Hinchey, pravda.ru La mia opinione sull'operazione militare speciale in Ucraina è stata la stessa che ho avuto sulle campagne militari in Iraq, in Libia, in Siria e altrove. Questo significa leggere e ascoltare più che scrivere e parlare finché non so di cosa sto parlando. Speranza russofobica e clamore Confrontate tutto ciò con l'Unione Europea e il suo ex Stato membro, il Regno Unito e i suoi alleati ex-coloniali oltreoceano, negli Stati Uniti, in Canada e in…

Russia e UE entrano in una guerra del gas di logoramento e sopravvivenza

Di Andrey Mihayloff, pravda.ru La notizia di una notevole riduzione delle forniture di combustibile alla Germania attraverso il gasdotto Nord Stream 1 ha destato serie preoccupazioni sia a Berlino che a Bruxelles. Il motivo ufficialmente annunciato è l'incapacità della Siemens di riparare le turbine dei compressori di gas. Pertanto, Gazprom, su istruzioni di Rostekhnadzor (Servizio federale per la supervisione ambientale, tecnologica e nucleare della Russia - ndr), ha temporaneamente…

L’ELITE DI POTERE ANGLOSASSONE GIOCA LA CARTA DEL CONFLITTO NUCLEARE

Di Luciano Lago, controinformazione.info Le oligarchie anglosassoni non si rassegnano alla sconfitta dei loro proxi in Ucraina e dell’apparato della Nato che li sostiene. Troppo importante la posta in gioco: il nuovo assetto mondiale dominato da loro o dagli antagonisti del potere anglosassone (Russia e Cina). Per evitare il collasso delle forze ucraine/Nato, gli esponenti dei governi di Londra e Washington prospettano non solo l’invio di ancora più armi offensive ma anche l’utilizzo di…

La libertà di parola europea: blogger filorusso arrestato in Lettonia

southfront.org Nei Paesi dell’Unione Europea, dichiarano sempre apertamente che essi si oppongono alla violazione dei diritti umani e delle libertà che avvengono in qualsiasi altro Paese. Gli Europei sono orgogliosi di vivere in Paesi dove ognuno può apertamente esprimere la propria opinione. Tuttavia, c’era un piccolo Paese nell’Unione Europea le cui autorità gridano al mondo intero della libera Europa, ma in realtà violano gravemente i diritti e le libertà dei loro…

La Polonia e l’Ucraina

Polonia e Ucraina hanno una storia complessa di reciproci massacri. Ciononostante, da otto anni fanno fronte comune contro la Russia. Dopo aver accarezzato l’idea di annettersi una porzione di territorio russo in caso di sconfitta di Mosca, ora Varsavia intravede la possibilità di annettere una parte del territorio ucraino, qualora fosse Kiev a perdere la guerra

Ucraina: equivoci, malintesi e incomprensioni

All’origine della guerra in Ucraina ci sono innanzitutto l’ignoranza degli Occidentali di quanto stava accadendo in quel Paese, poi una serie di equivoci e malintesi. Gli Occidentali, concentrati su loro stessi e incapaci d’immedesimarsi nella mentalità della controparte, perseverano a commettere errori. Alla fine, quando le operazioni militari cesseranno e i russi avranno raggiunto i loro obiettivi, enunciati pubblicamente sin dal primo giorno, potranno persino convincersi di avere vinto. In…

Aiuti non sicuri

I massicci aiuti militari occidentali all’Ucraina hanno messo a repentaglio il futuro del controllo degli armamenti. Dopo tre mesi dell’operazione speciale russa, gli esperti hanno lanciato l’allarme, poiché alcune delle armi mortali potrebbero cadere nelle mani sbagliate.

“Giornalismo di guerra” Vs “Giornalismo di pace”

Di Fabio Massimo Parenti, ideeazione.com La ragione è la facoltà umana per comprendere il mondo attraverso il pensiero, in contrasto all’intelligenza, che è l’abilità umana per manipolare il mondo con l’aiuto del pensiero. La ragione è lo strumento dell’uomo per arrivare alla verità, l’intelligenza è lo strumento dell’uomo per manipolare il mondo con più successo; la prima è essenzialmente umana, la seconda appartiene alla parte animale dell’uomo. Erich Fromm, 1955 Sulla…

CONSEGUENZE DELL’INVASIONE USA-NATO DELLA LIBIA

Di Shane Quinn, geopolitika.ru L'intervento militare USA-NATO contro la Libia, iniziato il 19 marzo 2011, è servito a screditare ulteriormente il potere americano e quello del suo braccio militare, la NATO. Tra il 31 marzo e il 22 ottobre 2011, gli aerei della NATO hanno effettuato 26.281 sortite sul territorio libico, con l'intento principale di rovesciare il governo di Muammar Gheddafi, al potere da 42 anni. Nel periodo di 7 mesi, da marzo a ottobre 2011, i raid aerei della…

Il Vertice delle Americhe tra unipolarismo e multipolarismo

Di Alessandro Fanetti per ComeDonChisciotte.org Il IX Vertice delle Americhe è terminato pochi giorni fa a Los Angeles (USA) con una coda infinita di polemiche. Polemiche, a dire il vero, iniziate ben prima dell’apertura ufficiale dell’incontro e dovute alla scelta unilaterale di Biden di escludere dagli invitati tre Paesi: Cuba, Nicaragua e Venezuela. I tre “Paesi del Male” secondo Washington, antidemocratici e pericolosi anche per la stessa sicurezza nazionale statunitense. Tre…

L’ascesa della Nato in Africa

Di Vijay Prashad, independentmediainstitute.org L'allarme generato dall'espansione dell'Organizzazione del Trattato Nord Atlantico (NATO) verso il confine russo è una delle cause dell'attuale guerra in Ucraina. Ma questo non è l'unico tentativo di espansione della NATO, un'organizzazione creata nel 1949 dagli Stati Uniti per proiettare il proprio potere militare e politico sull'Europa. Nel 2001, la NATO ha condotto un'operazione militare "fuori area" in Afghanistan, durata 20 anni, e nel…

Quante altre linee rosse possono essere superate prima che arrivi l’Armageddon?

di Paul Craig Roberts paulcraigroberts.org Il 15 aprile 2016, più di sei anni fa, l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa ha pubblicato un rapporto sulle torture subite dai russi del Donbass da parte delle forze militari e di polizia ucraine. Il rapporto documenta torture orrende, perpetrate per odio razziale nei confronti dei russi. Potete leggere il rapporto qui: https://www.osce.org/files/f/documents/e/7/233896.pdf Pochi occidentali, essendo così poco istruiti,…

Fase Tre in Ucraina

di Scott Ritter consortiumnews.com Dopo più di novanta giorni di incessante propaganda ucraina, riecheggiata senza sosta da dei complici media mainstream media occidentali che esaltano i successi sul campo di battaglia delle forze armate ucraine e la presunta incompetenza delle forze armate russe, i russi sono ora sul punto di raggiungere l'obiettivo dichiarato della loro operazione, ovvero la liberazione delle repubbliche del Donbass di Lugansk e Donetsk, da poco indipendenti, che la Russia…

Geopolitica della Conoscenza

Da Katehon La fuga dei cervelli e il degrado generale del sistema educativo restano seri problemi per la Russia. Oggi, il fattore più importante che determina lo status di uno Stato nell’arena internazionale è il potenziale scientifico e tecnico del paese. I problemi di migrazione legati alla “fuga di cervelli” hanno attirato per la prima volta un’attenzione significativa all’inizio degli anni ’90. Ora il deflusso di personale altamente qualificato dalla Russia supera l’afflusso. La migrazione…

DRAGHI: “ESSENZIALE CHE PUTIN NON VINCA”. ALLORA SIAMO IN GUERRA!

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani), ComeDonChisciotte.org Oggi non parlerò di economia, dove molto spesso due più due fa quattro e le risposte ai quesiti che ci facciamo arrivano da sole. Vorrei invece invitarvi a riflettere tutti insieme su quello che è accaduto e sta accadendo dall'inizio del conflitto in Ucraina, questo per vedere, se unendo i nostri intelletti, possiamo avvicinarci il più possibile alle risposte esatte, stante le molteplici contraddizioni che caratterizzano…