Ribellione NoVax: resistere, rifiutare, respingere

 

Mike Whitney
unz.com

Non tutto è perduto, la volontà inespugnabile… e il coraggio di non sottomettersi o cedere mai.” – John Milton

Avete riflettuto sugli strani eventi degli ultimi 15 mesi?

Vi siete chiesti perché così tanti Paesi hanno adottato le stesse politiche, che non erano mai state usate prima e che non hanno alcun fondamento scientifico? Vi siete chiesti perché medicine efficaci e terapie ‘salvavita’ sono state attivamente e aggressivamente soppresse? Vi siete chiesti perché scienziati di fama mondiale, virologi ed epidemiologi sono stati banditi da Twitter e rimossi da Facebook? Vi siete chiesti perché tutti i canali di notizie via cavo e la stampa hanno coperto gli sviluppi quotidiani con la stessa isteria dei loro concorrenti?

È molto difficile guardare agli eventi degli ultimi 15 mesi e non sospettare che sotto questa storia del Covid ci possa essere di più di quanto non appaia; che, anche se l’infezione, in effetti, uccide soprattutto persone anziane con molteplici comorbilità, forse, il virus potrebbe esssere stato usato per promuovere un’agenda politica di cui sappiamo ancora molto poco. Anche così, ci sono cose di cui possiamo essere ragionevolmente certi, come ad esempio che tutta la paura e l’isteria sono state sospettosamente manipolate per promuovere la vaccinazione universale. Questo sembra abbastanza ovvio. Infatti, gli attori che tirano le fila di questa operazione Covid hanno apertamente ammesso che il loro obiettivo è quello di inoculare “tutti i 7 miliardi di persone” sul pianeta Terra. Caspita. Hanno lasciato molto poco all’immaginazione, vero?

E, se questo è il caso, possiamo tranquillamente dare per scontato che gran parte dell’isteria è stata volutamente esagerata proprio per raggiungere l’obiettivo dichiarato. È una formula piuttosto semplice: “Spaventare tutti a morte e poi spingerli alla vaccinazione.” Almeno, questa sembra essere la teoria operativa. E non sono certo il solo a pensarla così. C’è anche il dottor Peter McCullough, un medico di medicina interna specializzato in cardiologia. Ecco come ha riassunto la situazione in una recente intervista su Rumble:

Penso che tutta questa pandemia, fin dall’inizio, riguardasse il vaccino. Tutte le strade portano al vaccino. Ci sono già posti nel sud-est asiatico e in Europa dove stanno gettando le basi per la vaccinazione obbligatoria. Obbligatoria! Significa che qualcuno ti inchioda a terra e ti infila un ago. Ecco quanto desiderano la vaccinazione“. (16-minute Interview with Dr Peter McCullough, Mercola. )

Lo ripeto: “È tutto incentrato sul vaccino.”

Questo significa che tutto il clamore dell’ultimo anno, comprese le mascherine, il distanziamento sociale, i lockdown, la sospensione dell’attività scolastica, le attività commerciali mandate in rovina, le chiese vuote, la conta quotidiana dei morti e gli interminabili servizi giornalistici negli ambulatori di pronto soccorso, dove medici dall’aria ansiosa spingevano in fretta e furia barelle con pazienti in stato comatoso verso i reparti di terapia intensiva, era stato tutto architettato con un chiaro obiettivo in mente; preparare le pecore ad essere inoculate su scala industriale con un intruglio che non è stato approvato dalla FDA, non ha concluso la Fase 3 degli studi clinici e i cui effetti avversi a lungo termine rimangono completamente sconosciuti. Potrebbe diventare più inquietante di così?

Probabilmente sì.

Naturalmente, ora l’attenzione si è spostata sulla Cina. Cina, Cina, Cina. È sempre e solo la Cina. I Cinesi stavano presumibilmente giocando con agenti patogeni letali all’Istituto di Virologia di Wuhan. La sicurezza non sarebbe stata delle migliori e questo lascerebbe capiree che il virus – che ha infettato il mondo e fatto crollare l’economia globale – potrebbe essere fuoriuscito da un laboratorio cinese. Quindi, diamo la colpa ai Cinesi.

Tutto questo ha senso fino a quando non si scava un po’ più a fondo e si scopre che il National Institutes of Health degli Stati Uniti, “aveva finanziato il controverso Wuhan Institute of Virology” per un “progetto da 3,7 milioni di dollari per la raccolta e lo studio dei coronavirus di pipistrello” (dal 2014 al 2019) e, poco dopo, con “altri 3,7 milioni di dollari” (per un) “progetto che sembra includesse studi sul gain-of-function,’ la ricerca che studia come un virus può acquisire la capacità di infettare una nuova specie animale.”

Questo finanziamento da parte del NIH sembra molto simile ad un subappalto, anche se abbiamo bisogno di maggiori dettagli. Ma come minimo, l’accordo suggerisce che ci potrebbe essere qualche responsabilità condivisa per la presunta fuga del virus dal laboratorio.

Forse mi sfugge qualcosa, ma a me sembra che tutti quelli che “incolpano la Cina” potrebbero essere stati un po’ troppo frettolosi nel loro giudizio. Dopo tutto, il meme “incolpare la Cina” potrebbe essere solo un altro diversivo escogitato per nascondere il coinvolgimento degli Stati Uniti. Non siamo in grado di saperlo con sicurezza. In secondo luogo, non c’è motivo di credere che la presunta “fuga virale” sia stata un “incidente,” infatti, c’è una montagna di prove circostanziali che suggeriscono il contrario. Per esempio, come spieghiamo il fatto che, nell’ottobre 2019, le élite della Fondazione Gates, della Banca Mondiale, dei grandi media, delle grandi aziende farmaceutiche, dell’ONU, del CDC, della CIA, del Centro cinese per il controllo delle malattie e della John Hopkins University, avevano condotto un “esercizio di simulazione dal vivo per preparare i leader pubblici e privati a rispondere ad una pandemia“?

Ecco una coincidenza interessante. Qualche fanatico cospirazionista potrebbe pensare che questi pezzi grossi sapessero davvero cosa stava per succedere. Che idea folle, eh?

La riunione era stata chiamata “Event 201” e vi avevano partecipato i rappresentanti dei principali centri di potere globale per mettere a punto i dettagli del piano operativo che sarebbe stato usato per raggiungere il risultato che tutti volevano. Ecco come la Johns Hopkins aveva cercato di mitigare i sospetti suscitati dall’evento. Avevano detto:

Per lo scenario, abbiamo modellato una pandemia fittizia di coronavirus, ma abbiamo esplicitamente dichiarato che non si trattava di una previsione. Al contrario, l’esercizio è servito per evidenziare il grado di preparazione e il tipo di risposta che sarebbero probabilmente necessari per fronteggiare una pandemia molto grave. Anche se il nostro esercizio a tavolino includeva un nuovo e fittizio coronavirus, gli input che abbiamo usato per modellare il potenziale impatto di quel virus fittizio differiscono dal nCoV-2019“. (Armstrong Economics)

Non è la scusa più stupida che abbiate mai sentito?

Infatti. Dovremmo credere che nessuna di queste élite abbia avuto il minimo sentore che, pochi mesi dopo, il mondo sarebbe stato spinto in una pandemia globale in cui le indicazioni dei loro “esperti di salute pubblica” avrebbero scavalcato ovunque i parlamenti e le assemblee legilslative, e che questi esperti non eletti si sarebbero autoconferiti poteri politici e l’autorità di imporre di tutto, dall’uso generalizzato della mascherina a dei veri e propri arresti domiciliari? Non l’avevano previsto? Non l’avevano pianificato? Si era trattato solo di un’innocente riunione informale tra amici potenti?

Sciocchezze. (Guardatevi questo video suYouTube dove il preveggente dottor Fauci predice una pandemia globale. Il video è datato 2017).

Perdonate il mio scetticismo, ma penso che la Johns Hopkins stia stiracchiando un po’ la verità. Certamente, i pezzi grossi della finanza e dell’intelligence non avevano partecipato alla riunione semplicemente per “fare quattro chiacchiere” o per esprimere il loro amore per l’umanità. No, erano indubbiamente concentrati su questioni più pratiche, come dare gli ultimi ritocchi ad un piano per la ristrutturazione dell’economia globale e del sistema politico, in modo che potesse servire meglio gli interessi della loro élite. Un piano del genere avrebbe richiesto una crisi di una certa entità, uno sconvolgimento davvero notevole, come una pandemia globale con annessi e connessi. E, in questo caso, sarebbe stato necessario un comitato direttivo competente e pieno di risorse, un piano operativo dettagliato per mobilitare funzionari della sanità pubblica, capi di stato, gigantesche aziende di marketing, governatori statali, Big Tech, Big Pharma, una schiera di psicologi comportamentali e un piccolo esercito di personalità dei social media.

Non c’è dubbio, è un’impresa gigantesca che richiederebbe molto tempo ed energia. Ed è per questo che, secondo me, è  inconcepibile che qualcuno spenda così tanto tempo e denaro nel complotto, nella pianificazione, nel coordinamento logistico, nelle esercitazioni a tavolino, e in tutto il duro lavoro burocratico occorrente, se poi fosse unicamente interessato a salvare vite o ad alleviare la sofferenza delle masse infette. Non è per questo che le élite avevano organizzato Event 201. Avevano altri obiettivi in mente e, in cima alla loro lista, c’era la vaccinazione di massa. Vogliono vaccinare tutti, ovunque, il prima possibile, e tutti gli sviluppi degli ultimi 15 mesi sono stati finalizzati al raggiungimento di questo unico obiettivo.

Ma questo cosa ci dice?

Se credete, come me, che la pandemia sia gestita da potenti che operano dietro la foglia di fico di leader politici, medici compromessi e loschi funzionari della sanità pubblica, allora cosa dovremmo pensare del vaccino?

Risposta: sanno cosa c’è dentro. E sanno cosa fa.

Vedete, nessuno di noi lo sa veramente, non fino in fondo almeno. Tutto quello che sappiamo è che il vaccino è stato fatto passare in fretta e furia attraverso l’iter normativo senza l’approvazione della FDA, che gli studi clinici di fase 3 non sono mai stati completati e che gli studi sugli animali [di vaccini simili] – che erano stati condotti anni prima – erano terminati con un mucchio di furetti morti. Questo è tutto quello che sappiamo, MA possiamo ragionevolmente presumere che i dirigenti di questa operazione sappiano cosa c’è nei vaccini, perché non avrebbero mai impegnato così tanto tempo e denaro in questo grandioso progetto se non lo sapessero. Giusto?

Quindi, qui abbiamo a che fare con una conoscenza asimmetrica. Una delle due parti ha un chiaro vantaggio, perché è al corrente di qualcosa di molto importante che l’altra parte non sa. ANCORA. Ma lo sapremo (alla fine), perché i ricercatori indipendenti stanno gradualmente mettendo insieme un mosaico di informazioni sugli effetti che questo cosiddetto “vaccino” provoca nelle persone a cui viene iniettato. Ma questo richiede tempo ed è il motivo per cui le parti interessate useranno ogni trucco a loro disposizione per vaccinare quante più persone possibile prima che la verità salti fuori e il loro castello di carte crolli inesorabilmente. Sfortunatamente, per allora gran parte del danno sarà già stato fatto.

Quindi, cosa sappiamo effettivamente di questi vaccini?

Cominciamo con il dottor McCullough, dato che ha testimoniato davanti al Congresso ed è chiaramente un esperto in materia. Ecco cosa ha detto nella stessa intervista che abbiamo linkato prima:

“La gente sta morendo per questo vaccino – internet è pieno di questi casi – quindi perché viene spinto così?… Vogliono un ago in ogni braccio… Ma perché, soprattutto quando sono noti gravi effetti collaterali?

Non cadete nella trappola, perché non farà che peggiorare le cose.

Questa è un’arma biologica, ben oltre qualsiasi cosa che abbiamo mai visto … Il vaccino non è sicuro“. (Mercola.com)

Questo è un buon riassunto, ma cerchiamo qualche dettaglio in più, qualcosa che indichi gli elementi del vaccino che lo rendono così controverso. Ecco una citazione del Prof. Byram Bridle, della facoltà di Immunologia dell’Università di Guelph, che aiuta a capire le problematiche di questi vaccini in relazione ai numerosissimi e gravi effetti avversi che si stanno manifestando.

“La conclusione è: abbiamo fatto un grosso errore… non ce ne siamo resi conto fino ad ora… abbiamo pensato che la proteina spike fosse un antigene bersaglio perfetto… Non sapevamo che la stessa proteina spike fosse una tossina, una proteina patogena… Quindi, vaccinando le persone, le stiamo inavvertitamente inoculando con una tossina, che entra in circolazione e, quando questo accade, può causare danni, soprattutto nel sistema cardio-vascolare. E ci sono molte altre domande legittime sulla sicurezza a lungo termine di questo vaccino. Per esempio, visto che si concentra nelle ovaie, la mia domanda è: renderemo le giovani sterili?” (@DrPeterMoloney, Prof. Byram Bridle, Viral Immunology University of Guelph)

Quindi ora stiamo iniziando a capirci qualcosa. La proteina spike indotta dal vaccino non è diversa dalla proteina spike della Covid; entrambe distruggono il sistema vascolare. Tenete a mente che i vaccini “basati sui geni” sono un intruglio ibrido che non assomiglia ai vaccini tradizionali, che fanno uso di virus vivi o inattivati per innescare una risposta immunitaria. I nuovi vaccini non lo fanno, infatti, non funzionano affatto come un vaccino. (Nota – “Vaccino” è solo un termine di pubbliche relazioni che le aziende farmaceutiche hanno scelto per accaparrarsi la fiducia del pubblico e sottrarsi alle responsabilità legali. Il termine NON si applica a questi nuovi prodotti). Quello che fanno è entrare in circolo e poi indurre le cellule del rivestimento dei vasi sanguigni (endotelio) a produrre le proteine spike che, a loro volta, dovrebbero stimolare una risposta immunitaria. Ma ecco il problema: c’è una grande differenza tra una “risposta immunitaria” e il riconvertire il proprio sistema endocellulare in modo che produca tossine che si accumulano poi ovunque il sangue le trasporti.

La proteina spike, prodotta dalle cellule colonizzate dal vaccino, è stata identificata come la vera “colpevole,” responsabile di gravi fenomeni trombotici, emorragici e autoimmuni. I vaccini, essenzialmente, scaricano nel torrente ematico [le istruzioni per la sintesi di] milioni e milioni di queste proteine potenzialmente letali, aumentando notevolmente le probabilità che i destinatari soffrano delle condizioni pericolose per la vita menzionate nella frase precedente.

Fatevi una domanda: sapete cosa stanno introducendo nel vostro corpo quando acconsentite alla vaccinazione? Ecco come la dottoressa Stephanie Seneff, Ph.D ha risposto a questa domanda:

I vaccini COVID-19 sono istruzioni che ordinano al vostro corpo di produrre una proteina tossica che finirà per concentrarsi nella vostra milza, da dove gli effetti di questa proteina simile ad un prione si diffonderanno in tutto l’organismo, provocando malattie neurodegenerative.” (“Interview with Dr. Stephanie Seneff, Ph.D”, Mercola.com)

Il punto è che questo non è un vaccino. Come ha detto uno scienziato: “È un benevolo esproprio del sistema immunitario.” Riuscite a vedere la differenza?

La maggior parte delle persone pensa di prendere un farmaco che aiuterà il loro corpo a combattere il virus. Sbagliato. Si tratta di una riprogrammazione del sistema immunitario. Le cellule ora producono una proteina spike che prima non producevano. In teoria, questa proteina dovrebbe indurre una risposta immunitaria che metterà il sistema in grado di combattere le infezioni future. Ma è tutta teoria. Nessuno sa veramente cosa succederà perché questi vaccini sono sperimentali e le prove cliniche non sono state concluse e perciò gli effetti a lungo termine rimangono completamente sconosciuti. Quindi, quando diciamo che l’intera faccenda è un disastro, non stiamo esagerando. È una procedura ad alto rischio e non ci sono garanzie. Ecco di più da un articolo intitolato “57 scienziati di alto livello… chiedono lo stop immediato a tutte le vaccinazioni“:

Non sono mai stati approvati vaccini umani per altri coronavirus e i dati ricavati dagli studi per i precedenti [e mai approvati] vaccini contro i coronavirus… mostrano che potrebbero peggiorare la malattia della COVID-19 attraverso il potenziamento anticorpo-dipendente (ADE)… Negli animali vaccinati contro il SARS-CoV il potenziamento della malattia indotto dal vaccino… si verificava dopo esposizione al virus naturale ed era dovuto ai complessi immunitari….che aumentavano… l’infiammazione…

La capacità identificata di recente della proteina spike di indurre il danno endoteliale caratteristico della COVID-19, anche in assenza di infezione, è estremamente rilevante, visto che la maggior parte dei vaccini autorizzati induce proprio la produzione di glicoproteina spike nei riceventi. Dato l’alto tasso di insorgenza di effetti avversi, e la vasta gamma di effetti avversi che sono stati segnalati fino ad oggi, così come il potenziale miglioramento della malattia indotto dal vaccino….

La glicoproteina spike, da sola, causa danni endoteliali e ipertensione in vitro e in vivo nei criceti siriani abbassando la regolazione dell’enzima di conversione dell’angiotensina 2 (ACE2) e compromettendo la funzione mitocondriale. Anche se nell’uomo questi risultati devono essere confermati, le implicazioni di questa scoperta sono sconcertanti, poiché tutti i vaccini autorizzati per l’uso di emergenza sono basati sulla consegna o l’induzione della sintesi delle glicoproteine spike. Nel caso dei vaccini mRNA e dei vaccini adenovirus-vettorializzati, non uno di questi studi ha esaminato la durata della produzione di proteine spike nell’uomo dopo vaccinazione. In base al principio della cautela, sarebbe d’uopo considerare che la sintesi della proteina spike indotta dal vaccino potrebbe causare casi clinici simili a quelli della COVID-19 che potrebbero essere erroneamente conteggiati come nuovi casi di infezioni da SARS-CoV-2. Se così fosse, i veri effetti avversi dell’attuale strategia di vaccinazione globale potrebbero non essere mai riconosciuti, a meno che gli studi non esaminino specificamente questo problema. In alcuni Paesi ci sono già prove non causali di aumenti temporanei o sostenuti dei decessi da COVID-19 dopo l’inizio delle campagne di vaccinazione e, alla luce della patogenicità della proteina spike, questi decessi devono essere studiati a fondo per determinare se sono legati alla vaccinazione…” (“57 Top Scientists… Demand Immediate Stop to ALL Vaccinations”, en-volve.com)

Ok, proviamo allora a dirlo in parole povere.

1- Non erano mai stati approvati vaccini per altri Coronavirus perché [in tutti i test clinici] avevano peggiorato la malattia, soprattutto perché creavano condizioni tali da indurre il sistema immunitario ad attaccare i propri vasi sanguigni e gli organi vitali. (ADE)

2- La proteina “spike” può devastare i vasi sanguigni e gli organi vitali anche in assenza di infezione virale. Quindi, iniettare  vaccini che costringono le cellule a produrre proteine spike comporta gravi rischi per la  salute.

3-Gli effetti avversi dei vaccini sono talmente simili ai sintomi della Covid, che potrebbero essere “erroneamente conteggiati come nuovi casi di Covid.” In altre parole, i media e Fauci potrebbero incolpare le “varianti” per effetti avversi che dovrebbero essere attribuiti ai vaccini.

4-Nessuno ha idea di quanto tempo le proteine spike rimarranno nel rivestimento dei vasi sanguigni (non un singolo studio ha esaminato la durata della produzione di proteine spike nell’uomo dopo la vaccinazione.) o in altri distretti organici. Inoltre, nessuno sa quanto mortali o distruttivi saranno gli effetti a lungo termine.

Ecco di più da un articolo di Conservative Woman:

Cresce l’evidenza che i vaccini Covid-19 possono peggiorare la malattia in alcuni destinatari. Il pericolo insorge quando una persona vaccinata incontra il virus vero e proprio. Gli anticorpi sviluppati dalla vaccinazione possono causare un peggioramento malattia piuttosto che proteggere dall’infezione.

Fatti simili accaduti in precedenza e dovuti a questo effetto anche letale, noto come potenziamento anticorpo-dipendente (ADE), sono stati minimizzati o liquidati come teorici dai produttori. Il fenomeno era già stato evidenziato con i vaccini contro altri virus, ma è considerato molto raro.

Tuttavia, dopo aver esaminato le prove pubblicate riguardanti proprio questo effetto, due esperti statunitensi hanno concluso che [la possibilità] “non è teorica ma consistente.” Ricevere il vaccino potrebbe  aggravare le condizioni un soggetto che, senza di esso, avrebbe sofferto della malattia in forma lieve, provocandogli invece  un peggioramento della sintomatologia, una morbilità duratura o addirittura il decesso.” (“How the vaccine can make Covid worse”, Conservative Woman)

Naturalmente, i virologi sapevano che l’ADE era una possibilità anche prima dell’inizio della campagna di vaccinazione , ma erano stati messi nella lista nera dei media mainstream, censurati sui social media e rimossi da Twitter. Ecco perché così poche persone conoscono questa condizione. Molta gente non sa nemmeno che esiste.

Non vi sembra strano? Non vi sembra qualcosa di cui avreste dovuto essere informati prima di accettare di farvi fare l’iniezione? Non vorremmo credere che il nostro governo autorizzi consapevolmente programmi che potrebbero portarci alla sofferenza o alla morte. Ma come spiegare altrimenti quello che sta succedendo? Qui c’è di più:

“… un gruppo internazionale di medici e scienziati ha pubblicato un appello ai governi, ai regolatori e agli sviluppatori di vaccini in tutto il mondo affinchè blocchino i programmi di vaccinazione di massa fino a quando i problemi di sicurezza, in particolare quello dell’ADE, non saranno stati risolti. Dicono che, dato l’alto tasso di effetti avversi, c’è bisogno di una migliore comprensione dei benefici e dei rischi, in particolare per quei settori della comunità che erano stati stati esclusi dalla maggior parte degli studi clinici.

Questi includevano gli anziani e le persone con precedente esposizione al SARS-CoV-2, il virus che causa la Covid-19.
L’esclusione di questi ultimi, secondo il gruppo, è particolarmente spiacevole “in quanto ha negato l’opportunità di ottenere informazioni estremamente rilevanti riguardanti l’ADE post-vaccinale in persone che avevano già anticorpi anti-SARS-CoV-2.” Senza un attento monitoraggio, i casi di ADE o gli effetti avversi causati dal vaccino sarebbero indistinguibili dalla Covid-19 grave.” (“How the vaccine can make Covid worse”, Conservative Woman)

Leggete bene l’ultima parte: “i casi di ADE o gli effetti avversi causati dal vaccino sarebbero indistinguibili dalla Covid-19 grave.”

Questo è il genio (malvagio) del vaccino Covid, perchè quando la gente inizierà a morire, la loro morte sarà attribuita alle “varianti” del Covid piuttosto che al vaccino. Come mai questo?

Perché i sintomi sono quasi identici. Come ha dimostrato un recente studio del Salk Institute, la Covid è principalmente una malattia vascolare. In altre parole, è tutto quello che succede nel flusso sanguigno (infiammazione, ADE, coaguli di sangue ed emorragie) che uccide le persone, non il virus respiratorio. Sfortunatamente, il principio attivo dei vaccini entra nelle cellule del rivestimento dei vasi sanguigni e produce proteine spike in tutto e per tutto simili alle proteine spike della malattia Covid. Le proteine spike attivano le piastrine con conseguente formazione di coaguli di sangue o causano emorragie (dopo l’esaurimento delle piastrine) o accumulano rifiuti metabolici che vengono attaccati dai linfociti killer che, a loro volta, danneggiano i vasi sanguigni e gli organi irrorati. Emorragie, coaguli di sangue o malattie autoimmuni; ognuna di queste condizioni è possibile dopo la vaccinazione, forse, anche probabile.

Finora, nessuno nel campo pro-Vaxx ha riconosciuto i potenziali pericoli dell’ADE. Perché? Perché Fauci è rimasto in silenzio su una questione di così vitale importanza? Ecco di più:

Lo stesso può essere vero per i danni causati da una tossina, la cosiddetta proteina ‘spike’, la cui produzione è innescata dal vaccino nelle cellule del nostro corpo. La proteina è la parte veramente pericolosa del virus, e lo scopo del vaccino è di concentrare su di essa l’attenzione del sistema immunitario, in modo da bloccare l’infezione.

Ma nessuno studio ha esaminato per quanto tempo la tossina continua ad essere prodotta dall’organismo dopo la vaccinazione, dicono i medici. Potrebbe essere lo stesso vaccino a causare i sintomi da cui dovrebbe proteggere, sintomi erroneamente diagnosticati come casi “coincidenti” di infezione. Se fosse così, i veri effetti negativi dell’attuale strategia di vaccinazione globale potrebbero non essere mai riconosciuti, a meno che gli studi non esaminino specificamente questa questione.” (“How the vaccine can make Covid worse”, Conservative Woman)

Vedete? Come abbiamo detto, le morti causate dal vaccino saranno attribuite alla Covid, il che significa che i media continueranno a promuovere la stupida teoria delle “varianti,” anche se la verità è sotto gli occhi di tutti. Non ci vuole una sfera di cristallo per capire come si svolgerà questo gioco delle tre carte. Moltissime persone moriranno, ma i produttori di vaccini e i loro sodali sfuggiranno alla colpa deviando l’attenzione sulla favola delle varianti. È una strategia intelligente e sembra già funzionare. C’è stato un picco di vittime in quasi tutti i Paesi che hanno lanciato una campagna di vaccinazione di massa, ma nessuno ha dato la colpa a chi di dovere: agli stessi vaccini. Chi immaginava che uccidere potesse essere così facile?

Quindi, la domanda che tutti dovremmo porci è questa: gli autori dell’operazione Covid sapevano che i vaccini erano pericolosi prima dell’inizio della campagna?

Sì, lo sapevano, devono averlo saputo. Ma si sono affrettati a prescindere. Vogliono vaccinare il mondo, qualunque sia il costo in termini di vite perse.

Qui c’è di più da UK Column: “ora censurata“:

“Ci sono prove schiaccianti che la proteina spike del SARS-CoV-2 (che è anche prodotta sinteticamente dai vaccini Covid) giochi un ruolo fondamentale nei meccanismi di morbilità e mortalità del SARS-CoV-2, e quindi è anche un rischio del vaccino. Per quanto riguarda la coagulazione, questo rischio è maggiore se si riceve un vaccino.

I dati dimostrano chiaramente che l’ultima cosa che si vorrebbe è un vaccino che produce una proteina spike. Come la letteratura ha chiaramente dimostrato, [una cosa del genere] causerebbe danni importanti, inclusi coaguli cerebrali e morte. E quella letteratura, per la maggior parte, era disponibile anche prima del rilascio dei vaccini Covid al pubblico.” (“Clotting and Covid Vaccine Science”, Dr Mike Williams, UKColumn)

“Prove schiaccianti”?

Sì, eppure la campagna di vaccinazione prosegue anche mentre la montagna di prove continua a crescere. Come si spiega questo?
Qui c’è di più:

“...Gli studi autoptici non hanno ancora trovato prove chiare dell’invasione virale distruttiva nel cervello dei pazienti, e la cosa ha spinto i ricercatori a prendere in considerazione spiegazioni alternative su come il SARS-CoV-2 possa causare sintomi neurologici…. Se non è un’infezione virale, cos’altro potrebbe causare ad organi distanti danni associati alla COVID-19?

Il colpevole più probabile è la proteina spike COVID-19 rilasciata dal guscio esterno del virus in circolazione. La ricerca qui citata ha documentato che, nei pazienti COVID-19, la proteina spike virale è in grado di avviare una cascata di eventi che provoca danni ad organi distanti.

Cosa ancor più preoccupante, diversi studi hanno scoperto che le proteine spike, da sole, hanno la capacità di causare lesioni diffuse in tutto il corpo, anche senza la presenza del virus.” (“Could Spike Protein in Moderna, Pfizer Vaccines Cause Blood Clots, Brain Inflammation and Heart Attacks?” Children’s Health Defense)

Vi siete fatti il quadro della situazione?

In altre parole, i ricercatori sanno da molto tempo che queste proteine causano problemi di coagulazione, emorragia e autoimmunità, potenzialmente mortali. Volete dirmi che gli scienziati che hanno creato questi vaccini e i responsabili di questa campagna non conoscevano i rischi connessi?

Sciocchezze. Non è credibile. Dovevano saperlo e, anche se non lo sapevano, adesso lo sanno. Allora, perché non stanno facendo qualcosa per fermare la loro campagna o per informare i candidati al vaccino dei pericoli che comporta? Finora non hanno nemmeno messo un’etichetta di avvertimento. Non hanno fatto niente, niente di niente.

Non la chiamereste malvagità?

Per me la è, proprio come è malvagità ritirare farmaci salvavita nel bel mezzo di una pandemia. Non c’è assolutamente altro termine per definirlo. Il male è il male. Leggete il passaggio finale della lettera dei Medici per l’Etica Covid all’Agenzia Europea del farmaco (EMA):

“Le nostre preoccupazioni derivano da molteplici evidenze, compreso il fatto che la “proteina spike” del SARS-CoV-2 non è una proteina di aggancio passivo, e che la sua produzione potrebbe provocare la coagulazione del sangue attraverso molteplici meccanismi…..CSVT, la trombosi venosa cerebrale, è sempre una condizione pericolosa per la vita che richiede attenzione medica immediata. Il numero di casi che, per vostra stessa ammissione, si sono verificati può rappresentare solo la punta di un enorme iceberg….

Dato che esiste una spiegazione meccanicamente plausibile per queste reazioni avverse di tipo tromboembolico, vale a dire il fatto che queste terapie geniche inducono le cellule umane a produrre proteine spike potenzialmente pro-trombotiche, è doveroso e logico concludere che questo può essere un effetto di classe. In altre parole, i pericoli devono essere esclusi per tutti i vaccini con autorizzazione di emergenza basati sui geni, non solo per il prodotto AZ“. (“Open Letter to the EMA from Doctors for Covid Ethics”, Doctors for Covid Ethics)

Ecco qui, alcuni trafiletti da tre articoli che affermano che la proteina spike generata dai vaccini crea una miriade di problemi. E stiamo solo grattando la superficie di questo argomento; ci sono molte altre ricerche disponibili se sapete dove cercare. Ma ci fermiamo qui perché pensiamo di aver dimostrato che i promotori di questa vaccinazione di massa sanno quali sono i rischi ma hanno scelto di nasconderli al pubblico.

Ma perché? E perché ora stanno cercando di vaccinare anche bambini, che hanno una probabilità di morire di Covid praticamente uguale a zero, ma con un rischio significativo di effetti avversi da vaccinazione?

È perché c’è qualcos’altro sotto. Quello che stiamo vedendo è l’attuazione di un programma strategico più ampio, di cui la vaccinazione di massa è una parte essenziale. Cosa significhi tutto questo per l’umanità, non lo sappiamo ancora. Ma siamo abbastanza sicuri che, se la gente non aprirà gli occhi e non capirà in fretta cosa sta succedendo, saremo in un mare di guai.

Mike Whitney

Fonte: unz.com
Link: https://www.unz.com/mwhitney/novaxx-rebellion-resist-refuse-reject/
01.06.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Notifica di
48 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
AlbertoConti
Redazione CDC
3 Giugno 2021 13:12

“La proteina spike indotta dal vaccino non è diversa dalla proteina spike della Covid”. Qui il nostro Mike ha preso una cantonata. Basta leggere il precedente articolo di Mercola: “…. la cosa più inquietante è che hanno modificato il codice [RNA] in modo da non fargli produrre una versione normale della proteina spike. Produce invece una versione che contiene una coppia di proline [amminoacidi] affiancate, proprio nel punto critico in cui questa proteina spike normalmente si fonderebbe con la cellula che sta infettando.Quindi, la proteina spike, una volta sintetizzata dalla cellula umana, si lega al recettore ACE2 … ma questa è una versione modificata della proteina spike. Ha queste due proline che la rendono molto rigida e che le impediscono di rimodellarsi. Normalmente si legherebbe al recettore ACE2, si rimodellerebbe e quindi penetrerebbe direttamente attraverso la membrana cellulare, come una punta di lancia. A causa di questa riprogettazione, non può farlo, quindi rimane lì, sul recettore ACE, esposta [sulla parete esterna della membrana cellulare]… Questo permette alle cellule immunitarie di produrre anticorpi specifici per il sito con cui [la proteina spike] dovrebbe fondersi con la membrana cellulare, il dominio di fusione. [Questa reazione anticorpale] interferisce con il dominio di fusione,… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da AlbertoConti
nicolass
Utente CDC
3 Giugno 2021 13:14

Riguardo alla domanda su quanto tempo le cellule umane saranno riprogrammate dal vaccino a produrre la tossina virale Spike nessuno al momento è in grado di dare una risposta definitiva… la cosa che mi sembra più probabile è che l’RNA messaggero inoculato col vaccino proprio perché di sintesi sia destinato a persistere a lungo nell’organismo continuando a essere tradotto dai ribosomi per un tempo indefinito… quindi tutte le rassicurazioni degli scienziati mainstream sul fatto che questo mRNA fosse destinato a dissolversi in breve tempo vanno a farsi benedire. Ma il problema vero è un altro… proprio perché questo mRNA di sintesi inoculato col vaccino persiste a lungo nell’organismo nessuno può ragionevolmente escludere che la sequenza virale codificante la Spike si integri nel genoma umano delle cellule per l’intervento di un enzima.. la trascrittasi inversa. A quel punto il DNA umano verrebbe irrimediabilmente modificato attraverso l’integrazione di sequenze geniche virali esogene e tale modifica in quanto irreversibile comporterebbe una produzione della proteina Spike potenzialmente sine die .. con tutto ciò che questo potrebbe comportare. A questo punto la specie umana per come l’abbiamo conosciuta e intesa ovvero come composta da materiale genetico originario devierebbe in qualcos’altro per effetto della mutazione genica… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Enrico Fila
Utente CDC
3 Giugno 2021 14:25

È perché c’è qualcos’altro sotto. Quello che stiamo vedendo è l’attuazione di un programma strategico più ampio, di cui la vaccinazione di massa è una parte essenziale. Cosa significhi tutto questo per l’umanità, non lo sappiamo ancora. Ma siamo abbastanza sicuri che, se la gente non aprirà gli occhi e non capirà in fretta cosa sta succedendo, saremo in un mare di guai. A questo quesito e ad altri, ho cercato di dare una risposta, in una lettera che ho indirizzato a Maurizio Blondet, che ripropongo integralmente. Buongiorno Buongiorno Sig. Maurizio, mi chiamo Fila Enrico. Sono un informatico esperto di Reverse Engineering a di Machine Learning. Come molte altre persone in Italia e nel Mondo intero, è più di un anno che cerco di dare una spiegazione logica all’attuale situazione internazionale riguardante la pandemia. Questo clima di profonda omertà che permea tutti gli strati sociali, mi spaventa. Questa narrazione della pandemia e del vaccino, proposta da ogni canale di informazione ufficiale, ha creato un ambiente surreale che mi inquieta e mi obbliga a pensare, mi obbliga a cercare la verità se non altro per onestà intellettuale verso me stesso. Sono passato, come molti di noi, dalle teorie della semplice speculazione… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Enrico Fila
danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
3 Giugno 2021 15:06

Grazie della condivisione Enrico.
Posso anche concordare con questa ipotesi, niente ormai è troppo esotico od esoterico per non essere possibile.
Quello che non mi torna come necessario, per la realizzazione della tua ipotesi, sebbene sotto gli aspetti sanitari ci sta tutta, è la demolizione controllata dell’economia mondiale.
Non era necessaria per l’immortalità, almeno non in tempi così rapidi.
Ancora qualcos’altro non torna, a mio avviso.

AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  danone
3 Giugno 2021 15:34

Quanto a questo la spiegazione è nella demografia: la nuova economia richiede pochi lavoratori e consumatori molto ricchi. Niente di meglio che distruggere la vecchia economia per ottenere il duplice scopo.
A questo servono le nuove tecnologie: 5G + A.I. + automazione spinta = IV rivoluzione industriale.
Le elite finanziarie hanno prosperato scommettendo sui cavalli sottostanti, fino a indebitarli oltre ogni ragionevole sostenibilità. Meglio cambiare i cavalli che la sala giochi.

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  danone
7 Giugno 2021 16:27

Grazie Enrico, è un’ipotesi che anche io mi sono proposto da tempo, ed ha una logica molto forte…

albertos
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
3 Giugno 2021 16:37

Grazie della tua testimonianza, io sono Software Developer ed ho appena finito un master in AI che mi ha fatto riflettere molto a che livello tecnologico siamo arrivati, con finalità potenzialmente inquietanti.

nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
3 Giugno 2021 16:55

aspetta un attimo…. allora secondo te l’esperimento planetario di vaccinazione di massa sottenderebbe alla volontà di un manipolo di uomini di approdare all’eterna giovinezza?? c’è profumo di filantropia nell’aria ma non è chanell N.5 fidati. Beata ingenuità… a parte che se i riccastri avessero scoperto il segreto dell’eterna giovinezza allungando i telomeri dei cromosomi se lo terrebbero per loro e non lo condividerebbero certo col popolino. Questo per dire che la tua ipotesi mi sembra alquanto campata in aria.. mi sembra uno che cerca di vedere un barlume di speranza anche dove c’è la notta più buia. Mi dispiace ma qualcuno deve riportarti con i piedi per terra e se Blondet non si è abbassato a tanto mi trovo costretto a farlo io. Ti sembra abbastanza inverosimile che se fossi uno dei 3000 riccastri del pianeta potresti considerare il resto dell’umanità una minaccia alla tua stessa sopravvivenza in termini di consumo delle risorse disponibili del pianeta? Una sottospecie di blatte ammorba il pianeta inquinando e insozzando con la loro pusillanime esistenza ogni anfratto del globo terrestre ostinandosi a riprodursi come conigli e vivendo alla giornata fottendosene allegramente del bene comune. Se fossi uno di quei 3000 con tutta la tua… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
3 Giugno 2021 20:50

Ritengo che la tua idea sia veramente geniale, in particolare perché spiega come sia stato possibile corrompere un così grande numero di persone. Probabilmente loro sono già avanti nella ricerca sull’immortalità. Se ci sono studi a proposito, certamente non vengono divulgati. Io avrei pensato al transumanesimo come obiettivo finale delle élite, ma questa ipotesi è complementare alla tua. Una casta di semidei in cima alla piramide e una massa di esseri disumanizzati e privati di consapevolezza alla base. Non mi è mai piaciuta la fantascienza, ma quello che accade costringe a fare discorsi di questo tipo, purtroppo. Tutti gli altri aspetti, come l’introduzione della moneta digitale e la digitalizzazione possono coesistere con la tua ipotesi, la quale ha il vantaggio di rispondere a più domande. Tutto sembra avere un senso. Bravo!

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
7 Giugno 2021 16:29

Non mi è mai piaciuta la fantascienza, ma quello che accade costringe a fare discorsi di questo tipo, purtroppo. 

Nemmeno a me è mai piaciuta troppo, ma ormai vedo cose che mi portano ad essere d’accordo con te…

nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
3 Giugno 2021 21:51

perdonami ma non ho mai letto una teoria più astrusa e campata in aria…. che motivo avrebbe l’elite’ di sperimentare l’elisir di lunga vita sull’intera popolazione umana col rischio che più di qualcuno diventi immortale veramente?.. scherzi a parte qui si va oltre l’assurdo. Da sempre l’uomo sperimenta su altri uomini le cose piu’ assurde ma seguendo il tuo discorso non si capisce l’esigenza si farę una sperimentazione su scala planetaria. A che pro visto l’alta probabilità che a giocare all’apprendista stregone il risultato potrebbe essere catastrofico? Che senso avrebbe una sperimentazione sulla longevità basata su pochi anni di sperimentazione? Nessuna evidentemente perché il successo di questa sperimentazione potrebbe essere avvalorato per forza nel lungo periodo e allora quale sarebbe l’urgenza di in(o)culare l’intera popolazione umana nel più breve tempo possibile? Naaa perdonami ma la tua supposta teoria fa acqua da tutte le parti. Anche quelli che hanno commentato positivamente la tua ipotesi farebbero meglio a restare concentrati sui risultati di ricercatori indipendenti piuttosto che fare voli pindarici su astruse pseudo teorie balenghe.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
3 Giugno 2021 23:56

“Anche quelli che hanno commentato positivamente la tua ipotesi farebbero meglio a restare concentrati sui risultati di ricercatori indipendenti piuttosto che fare voli pindarici su astruse pseudo teorie balenghe.” Nicolass, l’uno non esclude l’altro. Si può “restare concentrati sui risultati di ricercatori indipendenti” e nello stesso tempo tener presente in un angolino della mente l’ipotesi di Enrico Fila. Mi spiego meglio. Ora osserviamo tanti fatti dissonanti e inspiegabili, potrebbe però esserci una interpretazione in cui tutti i singoli elementi acquisiscono un significato all’interno di un determinato contesto. Ricordo di aver letto che le ricerche sull’immortalità esistono, anche se noi comuni mortali non ne sappiamo nulla. Ad esempio, si è avanzata l’ipotesi che con i tamponi venisse prelevato del materiale in base al quale stabilire il DNA di ognuno. Potrebbero essere dati che servono alle loro ricerche. Puoi definire l’ipotesi di Enrico Fila astrusa, però è indubbiamente intrigante. Poi, per me sono assurdi anche i microchip e il transumanesimo, ma chi è dentro alla materia, ad esempio gli informatici che studiano l’AI, ha un’idea di tutto quello che è possibile. p. s. : Se poi nel corso della sperimentazione molti ci lasciano le penne, per loro è come prendere due piccioni… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Pfefferminz
Enrico Fila
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 8:58

Buongiorno, non capisco la critica che rivolge a quanto ho scritto. Si tratta di una teoria giustamente attaccabile in più punti, ma non su quanto sostiene lei. Vorrei avere proprio un dibattito con qualche esperto di biologia molecolare e di nanotecnologia sul tema, ma sinora non mi è stato possibile. Lei si chiede perché mai dovrebbero allungare l’aspettativa di vita delle popolazioni ignare del grande esperimento. Questo infatti non avverrebbe mai. Trattasi semplicemente di un bacino di raccolta dati enorme, mai accaduto nella storia umana. Le spiego brevemente come dovrebbero funzionare i telomeri basandomi sulle conoscenze odierne. Le cellule del corpo umano hanno al concepimento una media di 15000 basi TTAGGG. Alla nascita il numero medio è di 10000 basi. All’età di 20 anni all’incirca di 8000 basi. Si consideri inoltre che a seconda di uno stile di vita sano e da alcune predisposizioni genetiche, possiamo passare ad una stima di perdita dalle 35 alle 150 coppie all’anno in età adulta. In alcuni studi si indica come al raggiungimento di circa i 4000 telomeri, le cellule inizino a diventare instabili ed ad essere soggette a morte prematura, alla creazione di malattie degenerative o cancerose. Sotto a questa soglia si instaura… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Enrico Fila
nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
4 Giugno 2021 12:00

ripeto la sua teoria non è attaccabile su più punti ma è proprio campata in aria in quanto non basata sul nulla se non la sua fervida immaginazione … ora uno può raccontarsela come vuole ma il rischio è solo quello di fare disinformazione sviando i lettori da quelli che sono i termini verosimili della questione…. legga quest’articolo di Blondet (visto che lo cita) sugli effetti dannosi delle proteine Spike virali inoculate col vaccino e torni con i piedi per terra. Saluti. https://www.maurizioblondet.it/chi-e-lo-scopritore-che-la-spike-e-tossica/

Rugge
Admin CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 12:04

Una teoria è campata in aria quando non ci sono basi che la sostengano. In questo caso le basi ci sono eccome, e il sig. Fila le ha argomentate molto bene. Questo non significa che il solo e unico scopo di questo gigantesco inganno sia solo ed esclusivamente per la aperimentazione di un elisir di lunga vita. Gli scopi politici sono chiari, l’instaurazione di un regime totalitario su scala globale, per l’occidente quantomeno. Ma una cosa non esclude l’altra…

nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Rugge
4 Giugno 2021 14:45

allora mi piacerebbe capire come si concilia l’in(o)culazione di una proteina Spike virale sicuramente tossica e potenzialmente letale con la sperimentazione per l’allungamento della vita? .. è evidentemente un controsenso in termini.. perché sarebbe come dire di voler morire di vecchiaia facendo di mestiere il kamikaze .. mhaaa!!!! ..se riuscite a spiegarmi però questo mi accodo anch’io alla vulgata che vorrebbe il Signor Enrico Fila prossimo candidato al premio Nobel per la medicina

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Enrico Fila
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 14:53

Deve pur sempre sembrare un vaccino e distogliere l’attenzione dalla realtà dei fatti. Inoltre la proteina spike è la modalità più efficace attualmente conosciuta per legarsi al maggior numero di cellule possibili. Nella versione finale del prodotto ci sarà produzione di proteine spike? Si noti bene, sto rispondendo utilizzando come chiave di lettura sempre l’ipotesi che ho fatto. Perchè di questo si tratta, di ipotesi.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Enrico Fila
nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
4 Giugno 2021 14:59

se sperimenti un modo per aumentare la longevità non lo fai in(o)culando una proteina tossica che accorcia la vita… a volte basterebbe la logica mi pare. Il suo mi sembra un goffo tentativo di ammantare di nobiltà una sperimentazione di massa che invece mira molto volgarmente al depopolamento del pianeta. Lo so che è dura da accettare ma meglio guardare in faccia la realtà che rischiare di prendersi in giro da solo…. poi se le piace si accomodi pure

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Enrico Fila
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 15:11

Ad essere sincero, mi spaventa molto meno la sua ipotesi sul depopolamento (le ricordo che trattasi di una semplice supposizione non dimostrabile). Ci sarebbe parità dei diritti, almeno durante il trapasso a miglior vita.

nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
4 Giugno 2021 15:25

mi spiace per lei ma l’ipotesi sul depopolamento non è meno inverosimile della sua ipotesi che dietro la campagna di vaccinazione di massa ci sia una sperimentazione volta ad attenere in realtà l’allungamento della vita.. se può esserle di aiuto le consiglierei di andarsi a leggere la teoria del rasoio di Occam che è un modello di pensiero secondo il quale, a parità di tutte le altre condizioni, è sempre da preferire la spiegazione più semplice di un fenomeno o la soluzione più immediata di un problema.

nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 15:25

..e mi creda la sua ipotesi è sicuramente quella meno probabile. Poi possiamo credere a tutto anche che le élite dominanti alla Bill Gates per intenderci siano realmente ammantate di filantropia tanto da non ricercare altro che il bene del pianeta e la longevità dell’umanità, ma mi creda a tutto c’è un limite.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Enrico Fila
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 15:37

Non saprei, come spiega il fatto che il Sars-Cov2 di origine artificiale, come ammesso anche da Fauci, accorci proprio i telomeri?
Lo studio citato è:

COVID-19 e DNA, il collegamento tra telomeri e terapia intensiva: lo studio di Saint-Luc University Clinics e dell’UCLouvain

Al depopolamento ci pensavo l’anno scorso, ma poi non mi è parso plausibile.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Enrico Fila
nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
4 Giugno 2021 15:34

che poi se l’intento della vaccinazione di massa fosse stato quello di sperimentare un modo per approdare alla longevità perché tenero nascosto o celarlo alle masse?… visto il nobile intento sarebbe bastato spiegare alla gente che fare da cavia sarebbe servito per ottenere il premio di una insperata longevità…. e che visto il nobile fine sarebbe pur valsa la pena correre qualche rischio o rischiare qualche effetto collaterale indesiderato invece che inventarsi sta manfrina della pandemia infinita.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Enrico Fila
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 15:41

Ma perchè lei è convinto che il vaccino, secondo la mia tesi, allunghi la vita? o che questa fantomatica terapia genica sulla trascrittasi inversa dei telomeri verrà proposta alla gente? Se si, mi scuso nei suoi confronti, non sono stato abbastanza chiaro nel tentativo di comunicare ciò che pensavo.

Molto probabilmente la sperimentazione di massa porterà alla morte collaterale di un numero ancora imprecisato di persone a medio e lungo termine. Semplicemente perchè lo scopo ultimo è ben altro. Da un certo punto di vista, gli effetti avversi sono fondamentali per comprendere meglio quale formulazione sia la più idonea.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Enrico Fila
Rugge
Admin CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 18:06

ma infatti l’elisir di lunga vita sarebbe solo per loro. noi serviamo da cavie, e anzi, più deboli grazie ai vaccini. mentre noi moriamo in massa loro si allungano la vita.

nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  Rugge
4 Giugno 2021 22:29

per me vi siete sciroppati tutti il cervello e francamente l’argomento comincia a venirmi a noia… la longevità tramite allungamento dei telomeri ammesso che sia fattibile è alquanto anacronistica. Non è in quella direzione che sta andando l’umanità… infatti la ricerca della longevità o dell’immortalità procede in una direzione molto diversa da quella che preconizzate. Il desiderio dell’uomo di superare i propri limiti si realizza e trova compimento attraverso il transumanesimo ovvero attraverso la fusione uomo macchina. Nano tecnologie, IA, microchip da impiantare nel cervello, reti neruronali artificiali che simulano i processi cognitivi del cervello umano e quant’altro è questa la strada maestra che abbiamo intrapreso. Certo l’idea romantica di allungare la propria esistenza tramite un intervento “mini invasivo” come brevettare una formula per allungare i telomeri dei cromosomi mantenendo intatta possibilmente l’impalcatura genomica del materiale genetico umano può apparire affascinante, ma poco concreta allo stato attuale e forse nemmeno così fattibile. Ci sono flotte di scienziati nel mondo che hanno speso la loro intera esistenza nel tentativo di super i limiti spazio temporali dell’uomo attraverso una compenetrazione uomo macchina che nelle previsioni lascerà sempre meno spazio alla componente umana e sempre più a quella robotica fino al punto che… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da nicolass
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
5 Giugno 2021 0:59

L’intuizione fondamentale di Enrico Fila è che sia in corso una sperimentazione in cui le masse fanno da cavia, mentre i benefici sono esclusivamente a vantaggio delle élite e di coloro che si sono fatti corrompere. Può essere la longevità, ma forse ci sono altri obiettivi che non riusciamo ancora ad individuare. Leggi per favore l’aberrante articolo che ho postato a Enrico poco fa: la Pfizer vuole inoculare la dose tripla di vaccino a bambini gravemente malati. Se questo non pone inquietanti interrogativi!
Ad ogni modo, tieni presente che non necessariamente si procede su un binario solo. È corretto quello che dici sulla fusione uomo-macchina, ma forse i registi dietro le quinte procedono su più binari, chi lo può sapere?

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  nicolass
7 Giugno 2021 16:43

Scusa, ma chi ti dice che l’obiettivo sia quello di allungare la “nostra” vita? Il pianeta ha comunque risorse non infinite e, conseguentemente, semmai è vero il contrario: sperimentare su cavie sacrificabili come raggiungere la propria immortalità liberandosi di consumatori di risorse.
E’ ovvio che su questo pianeta si vivrebbe molto meglio se fossimo solo un miliardo invece che otto.

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  nicolass
7 Giugno 2021 16:38

Secondo me hanno bisogno di cavie, e l’ipotesi di Enrico è quella che presenta la logica massima.
Ma scusa, hai tutto dalla vita ma ritieni di non aver abbastanza vita per goderti questo tutto quanto vorresti. Hai un potere immenso e allora che fai?
Semplice, organizzi un’immane sperimentazione su cavie che ti costano poco o nulla; è uno dei passaggi fondamentali della tua ricerca.
C’è da tenere presente una cosa: un tumore, un cancro, altro non sono che la “ribellione” della cellula al destino che la attende ed è per questo che “impazzisce” e comincia a replicarsi a dismisura.
Quello che la cellula non sa è che, a furia di tendere alla “propria” immortalità, ucciderà l’organismo di cui fa parte, provocando la propria fine.
L’esperimento che ipotizza Enrico è proprio questo: verificare quanto a lungo la cellula tumorale (o, se vogliamo, l’organo/organismo ormai canceroso) riuscirà a sopravvivere. In questo modo verranno raccolti dati che consentiranno di affinare la ricerca ed il farmaco miracoloso…

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da CptHook
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 17:49

Scusa se mi intrometto. Cito una frase di Enrico Fila:

“Lei si chiede perché mai dovrebbero allungare l’aspettativa di vita delle popolazioni ignare del grande esperimento. Questo infatti non avverrebbe mai.”

Una eventuale maggiore longevità o immortalità riguarderebbe, nell’ipotesi di Enrico Fila, solo le élite e il loro entourage.
Alle élite non importa nulla del gregge, che serve solo come cavia e raccolta dati.

Enrico Fila
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
4 Giugno 2021 14:30

Mi scusi, siamo tutti d’accordo che la proteina spike sia tossica, nessuno lo mette in discussione, sono informazioni che chi si documenta in modo alternativo conosce già da tempo. Cercavo semplicemente di rispondere al perchè tutto sia stato progettato in modo così perfetto e maniacale già a partire dal 2014. Sono mesi che cerco di fare ipotesi su ipotesi di ipotesi. Tutte falliscono e finiscono per essere ad un certo punto illogiche. L’unica tesi rimasta era quella più insensata…. Lascio ai lettori il tempo di ricercare la veridicità di quanto scriverò in seguito. Attualmente il mio tempo è limitato e le mie conoscienze sono frutto di mesi di lettura e ricerca a cui non potrei sintetizzare se non scrivendo un intero saggio. Pensiamo al 2021. 0) Esiste la possibilità di studiare nel dettaglio ciò che contengono i vaccini? No, sono protetti da brevetti. 1) Esiste un modo per allungare i telomeri? Si molteplici. 2) Esistono grandi finanziamenti al riguardo? Si innumerevoli a partire dal 2014. 3) Esistono prove di sperimentazione ufficiale di queste tecniche? Si innumerevoli, alcune le ho elencate. 4) Esiste un modo per raccogliere dati specifici di porzioni di dna tramite nanotecnologie? Si, la letteratura scientiifica al riguardo… Leggi tutto »

Hospiton
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
4 Giugno 2021 18:14

L’ipotesi è interessante e credo vada esplorata, dato che le elites hanno da tempo immemore una passione per la tematica dell’elisir di lunga vita, dall’antichità a Ponce de Leon per arrivare ai giorni nostri (questi argomenti a certi livelli sono molto più considerati di quanto non creda l’ingenuo popolino, cui viene raccontata la favola dei complottisti cattivi a mo’ di ninna nanna, con risultati notevoli). Pensavo però che l’esperimento, affinché proceda nel migliore dei modi, avrebbe bisogno di un monitoraggio costante sulle centinaia di milioni di cavie adoperate, operazione penso impossibile da realizzare: come monitorare senza un controllo continuo in laboratorio, tramite macchinari, dispositivi, test di ogni genere? A meno che il vaccino non contenga i famigerati chip ma qui andiamo oltre la fantascienza, per quel che ne so…ed inoltre servirebbero centinaia di migliaia di tecnici e scienziati impegnati in un lavoro indefesso, la raccolta dati su un miliardo di esseri umani (in breve tempo) sembra al di là delle possibilità della scienza attuale, per un puro fatto di risorse.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Hospiton
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
4 Giugno 2021 12:19

Molto interessante. Non sapevo nulla dei telomeri, ma ricordo di aver ascoltato una relazione del Prof. Christian Schubert dell’Università di Innsbruck. La disciplina che insegna e su cui fa ricerche è la psiconeuroimmunologia. Disse che di pari passo con il processo di invecchiamento sarebbero misurabili nell’organismo delle infiammazioni e che vi sarebbe una correlazione fra queste e l’aspettativa di vita.
Leggendo il tuo discorso sui telomeri, ne deduco quasi che le infiammazioni siano il correlato, ad un diverso livello, dello stato dei telomeri.

Pataclo
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
5 Giugno 2021 0:04

Salve, trovo la sua ipotesi interessante, però non mi spiego la sorveglianza sugli eventi avversi passiva, raccogliere questi dati dovrebbe essere un aspetto fondamentale per la riuscita della “ricerca”… oppure è sufficiente osservare solo chi sopravvive e chi muore?

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
5 Giugno 2021 0:42

Salve, le comunico il seguente articolo, perché il contenuto del tutto insolito potrebbe in qualche modo fornire spunti di riflessione alla sua ipotesi. https://report24.news/bizarr-biontech-sucht-schwerkranke-deutsche-kinder-ab-2-jahren-fuer-dreifach-impfstudie/ Traduzione parziale: “Bizzarro: Biontech sta cercando bambini tedeschi gravemente malati di età pari o superiore a 2 anni per uno studio sulla tripla vaccinazione Con questa storia, ci siamo sentiti come Tucker Carlson in vista del disgustoso disegno dello studio negli Stati Uniti (” Scuoio fetale cucito su ratti: esperimenti del papa della corona USA Dr. Fauci “). Non vuoi crederci. Scuoti la testa. Si dubita dell’umanità. Ma è vero. I documenti sono sul tavolo: Biontech e Pfizer vogliono somministrare tre dosi della vaccinazione sperimentale mRNA ai bambini dai due anni in su che sono sopravvissuti a un trapianto di organi, per esempio. Qual è il punto di tali esperimenti eticamente più che discutibili, qual è il vantaggio per la società? Nello studio NCT04895982, aggiornato l’ultima volta il 24 maggio 2021, Biontech/Pfizer vorrebbe determinare se i vaccini Covid-19 sono sicuri ed efficaci per le persone immunocompromesse di età pari o superiore a 2 anni. Cerchiamo 180 adulti e 180 bambini negli Stati Uniti, Brasile e Germania, persone con cancro grave o dopo trapianti di organi. A… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Pfefferminz
RenatoT
Utente CDC
Risposta al commento di  Enrico Fila
5 Giugno 2021 7:02

Interessante 🙂
Sa di sceneggiatura di un film.
Io all’uso dell’allevamento intensivo umano per testare una cura genica per raggiungere l’immortalitá, non ci avevo proprio pensato ma non si sa mai.
Sul fatto che abbiano le conoscenze per fare una pozione dell’immortalitá… dubito molto… che poi vengano investiti miliardi nella ricerca, beh, è un businnes ma faranno la fine degli alchimisti.

gix
Utente CDC
3 Giugno 2021 15:42

Il sospetto che la pandemia sia in realtà uno strumento per l’attuazione della campagna vaccinale in tuto il mondo, è forte, e lo è dal primo momento. In sostanza il vaccino potrebbe esistere da prima dello scoppio della pandemia, e hanno potuto dare il via all’intera operazione solamente nel momento in cui sono arrivati ad avere sufficenti basi scientifiche riguardo agli esiti da attendersi per i vari tipi di vaccino. Così si spiegherebbero le varie previsioni pandemiche esistenti negli anni precedenti. Ho letto l’ipotesi del sig. Fila, che, allo stato delle conoscenze attuali, non si può escludere, ma tendo ad avere idee diverse riguardo i cosidetti 3000 potenti esistenti sulla terra. Molte delle loro azioni , delle politiche, delle rivoluzioni, delle nuove tendenze di volta in volta imposte all’umanità intera si basano su progetti e ideologie che vanno bel oltre la durata della vita umana, il che presuppone che l’obiettivo di costoro non sia tanto il raggiungimento della vita eterna, che in qualche modo potrebbero quindi aver già ottenuto, o almeno non si tratta dell’immortalità come la intendiamo noi. Mi convince di più l’esistenza plurimillenaria (almeno 12.000 anni e più) della “struttura” sovranazionale che governerebbe il mondo, secondo la descrizione… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da gix
Tipheus
Utente CDC
3 Giugno 2021 16:25

C’è una cosa che non torna in questa strategia. Perché funzioni, anche con il controllo del 100% dei media, deve essere mondiale. I vaccinati devono essere 7/8 miliardi due volte l’anno. Se ti sfugge un pezzo di mondo, anche piccolo, e si vede che in quel pezzo di mondo non c’è più Covid, mentre i vaccinati sono sommersi da continue varianti e continui vaccini, alla fine ci arriveranno pure le capre. Anche perché nel frattempo i danni da effetti collaterali non saranno più fatti statistici, ma ognuno di noi avrà congiunti persi sul campo. Ora, se continua così, i responsabili finiscono nel tritacarne della rabbia sociale, non in senso metaforico. Prima o poi li vanno a prendere. L’incantesimo si spezza. A meno che…. a meno che … questa strategia non abbia un corollario: la guerra mondiale contro i pochi paesi dissidenti dal vaccino. Ma ci sono questi paesi? Qualche giorno fa Sputnik, come se niente fosse, diceva che il governatore della Yacuzia lo sta rendendo obbligatorio per insegnanti e sanitari e che, legge russa alla mano, nei singoli Oblast o Repubbliche decide il boss locale… Finora la Russia si era defilata, con un atteggiamento ambiguo: qualche restrizione, lo Sputnik, niente… Leggi tutto »

albertos
Utente CDC
Risposta al commento di  Tipheus
3 Giugno 2021 16:29

io credo che anche se sfuggiranno x-milioni di persone non cambierà molto. Lo si può notare anche ora con Svezia, Russia e metà stati negli USA che non hanno più restrizioni, qualcuno si fa domande a riguardo in Italia? No. Io credo che invece quando quest’inverno riprenderanno le morti o peggio ancora ci saranno decessi tra i super-vaccinati daranno la colpa a chi non si è vaccinato o a qualche paese che si è vaccinato poco [tipo Svezia o i brutti e mangia bambini dei russi].

VincenzoS1955
Utente CDC
3 Giugno 2021 17:25

Dopo aver letto l’articolo e alcuni commenti ad esso riferiti, e di qualsiasi genere siano le considerazioni, quello chi mi viene da pensare è che ci troviamo di fronte ad un… non so come definirlo… ad un qualcosa di diabolico, aberrante, mostruoso che va contro il corso naturale delle cose. Ragion per cui l’unica cosa che resta da fare è quello descritto nel titolo cioè R.R.R.R. (ribellarsi, resistere rifiutare, respingere per l’appunto). Aggiungerei anche lottare e organizzarsi per riproporre l’alternativa al sistema che ha creato questa aberrazione. Senza una valida alternativa, senza nuove idee e valori, ogni genere di discorso saranno solo parole al vento e una tragedia per l’ umanità. È chiaro, per concludere, che ci troviamo ad un punto cruciale per l’uomo, ad un bivio dove una delle vie porta all’ annichilimento dell’ uomo. Come è altrettanto chiaro che tutto quello che sta accadendo non è altro che la logica conseguenza delle aberrazioni insite nella natura del sistema liberal-capitalistico ma non nella natura umana cioè nell’ uomo evoluto dotato di ragione che persegue giusti ideali.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da VincenzoS1955
danone
Utente CDC
3 Giugno 2021 18:54

Che cosa manca si chiede l’autore? Manca l’anima, esattamente ciò che può inquadrare la situazione come una vera e propria guerra spirituale, tra forze animiche e non animiche. Non può che essere questo ciò che stiamo vivendo ed osservando oggi attorno a noi, ormai è evidente a chi sa vedere. Anni fa approcciandomi agli insegnamenti di Gurdijeff, incontrai una frase che mi colpì molto, che recita..l’indispensabile è invisibile agli occhi. Ora, cosa c’è di più indispensabile ed invisibile dell’anima? Molti maestri nel tempo ci hanno lasciato il consiglio di connetterci con la nostra interiorità, anch’essa invisibile agli occhi, come unico mezzo di crescita e trasformazione, perfino del mondo fisico esteriore. I 3000 della cabbala mondiale, se davvero sono a caccia di metodi genetici per rendersi immortali, vuol dire che non sono esseri animici come l’uomo (non guscio vuoto ovviamente), se no sarebbero già eterni e lo saprebbero, e cercherebbero l’evoluzione nella verità, come noi. Se questo è vero, l’animico diventa necessariamente il nemico N°1 della cabbala mondiale, l’unico in grado di far saltare in aria i loro piani occulti di governo mondiale, perchè, fino a prova contraria, è l’Anima che, prima o poi, erediterà la Terra, essendo già eterna, non… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da danone
Hospiton
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
4 Giugno 2021 18:31

E sai una cosa Danone? Credo che le nostre anime, almeno quelle di non pochi esseri umani, siano troppo forti per loro, impossibili da conquistare, non c’è cabbala o magia nera che tenga. E’ una sensazione che provo con forza pur senza poterla spiegare razionalmente, proprio quest’ultimo aspetto me la fa ritenere ancora più valida.

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Hospiton
4 Giugno 2021 21:35

Stessa identica sensazione :-))

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  danone
7 Giugno 2021 16:51

Possibile, auspicabile…, mi associo…

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da CptHook
uomospeciale
Utente CDC
4 Giugno 2021 13:43

Che cosa farete quando questa epidemia sarà solo un ricordo?
Di che cosa parlerete?
Come riempirete le vostre giornate?

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  uomospeciale
4 Giugno 2021 14:19

Chiedi e ti sarà dato.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  uomospeciale
4 Giugno 2021 19:09

Non so se te ne rendi conto. Non è un tema come gli altri. Molti di noi hanno familiari, amici e conoscenti che hanno voluto vaccinarsi a tutti i costi e si preoccupano di quello che potrà accadere. Oggi l’avvocato Füllmich al Corona-Ausschuss ha detto che un direttore di ospedale parla di una catastrofe, riferendosi ai pazienti con reazioni avverse al vaccino, e che in Scozia le autorità si aspettano un’ecatombe per l’autunno e stanno già preparando le bags per metterci dentro le salme. In Germania molti attivisti sono impegnati nel cercare di stabilire le connessioni certe fra vaccini e decessi, cercano parenti di deceduti o pazienti che testimoniano sugli effetti collaterali subiti. Intanto le vaccinazioni continuano come se niente fosse. In una situazione drammatica come questa, tu di cosa vorresti parlare?

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  uomospeciale
7 Giugno 2021 16:53

Verremo a chiederti come mai non sei riuscito ad indovinare tutte le lotterie del mondo…, per quanto mi riguarda, quando (se pure) questa epidemia finirà, io non ci sarò a vederlo…

48
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x