La vendetta dei nazi-putiniani

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

CJ Hopkins
consentfactory.org

Ecco che sono tornati! È come una di quelle serie di film horror della Hammer Film Productions del 1960 con Peter Cushing e Christopher Lee… Il ritorno dei nazi-putiniani! La vendetta dei nazi-putiniani! Il ritorno della vendetta della sposa dei nazi-putiniani! E questa volta non stanno giocando a rubare le elezioni ad Hillary Clinton con annunci anti-masturbazione su Facebook. Stanno andando dritti alla giugulare della “Democrazia”!

Sì, proprio così, gente, Vladimir Putin, leader dei nazi-putiniani e ufficialmente “Dittatore Cattivo del Giorno,” ha lanciato un attacco kamikaze contro le Forze Unite della Bontà (e della Libertà) per farci perdere la calma e scatenare una guerra termonucleare globale che spazzerà via l’intera specie umana e la maggior parte delle altre forme di vita sulla Terra!

Mi riferisco, naturalmente, all’inspiegabile e totalmente immotivata invasione di Putin dell’Ucraina, un paese assolutamente pacifico e senza neanche un nazista, che se ne stava lì a pensare ai suoi affari non nazisti, a cantare Kumbaya, ecc. e che in nessun modo collaborava o veniva cinicamente usato da GloboCap per minacciare e destabilizzare la Russia, in modo che quelli di GloboCap potessero ritornarvi e riprendere la caligolesca orgia di “privatizzazioni” di cui avevano goduto negli anni ’90.

No, chiaramente, Putin ha solo perso la testa e non ha alcun obiettivo strategico (se non lo sterminio totale dell’umanità) e sta solo correndo intorno al Cremlino gridando “Bombardateli! Sterminate quei bruti!” con gli occhi da pazzo e la faccia dipinta di verde come il colonnello Kurtz di Apocalypse Now … Perché c’è forse qualche altra spiegazione?

O … OK, certo, ci sono altre spiegazioni, ma sono tutte solo “disinformazione russa” e “propaganda nazista di Putin” diffusa da “razzisti che sostengono Putin, che amano Trump, che seminano discordia,” “transfobici, teorici della cospirazione no-vax,” “estremisti interni che negano la Covid” e altri blasfemi ed eretici traditori, pagati da Putin per infettarci con il dubbio, la conoscenza storica e il pensiero critico, perché ci odiano per la nostra libertà … o quello che è.

Diamo una rapida occhiata ad un po’ di questa”propaganda” e “disinformazione russa,” solo per vaccinarci contro di essa ovviamente. Abbiamo bisogno di conoscerla bene, in modo da poter spegnere le nostre menti e gridare luoghi comuni e banalità ufficiali ogni volta che la incontreremo su Internet. Potrebbe essere un po’ scomodo fare una cosa del genere, ma consideratelo come un “vaccino” contro la propaganda russa, come un richiamo ideologico a base di mRNA supercontrollato (garantito “sicuro ed efficace”)!

OK, la prima cosa che dobbiamo guardare, e respingere, e negare, e fingere di non aver mai saputo, è questa sciocchezza sui “nazisti ucraini.” Solo perché l’Ucraina è piena di neonazisti, e i rappresentanti dei suoi ultimi governi sono neonazisti, e il suo esercito ha unità neonaziste (ad es, il famigerato Battaglione Azov), e ha una festa nazionale che celebra un nazista, e i funzionari del governo appendono il suo ritratto nei loro uffici, e i militari e le milizie neonaziste hanno terrorizzato e ucciso i Russi etnici da quando gli Stati Uniti e le Forze della Bontà hanno sostenuto e gestito una “rivoluzione” (cioè, un colpo di stato) nel 2014 con l’assistenza di un sacco di neonazisti … questo non significa che l’Ucraina abbia un “problema nazista.” Dopo tutto, il suo attuale presidente è ebreo!

Se un traditore menziona i nazisti ucraini, spegnete la vostra mente il più velocemente possibile e rispondetegli con una qualsiasi frase fatta che termini con … “IL PRESIDENTE DELL’UCRAINA È UN GIUDEO!” oppure “OGNI PAESE HA I SUOI NAZISTI!” Anche la seconda non è male.

L’altra cosa che dobbiamo guardare, liquidare e non pensarci più, è il ruolo che le Forze Unite della Bontà avevano giocato nell’orchestrare questo casino, a partire da come i membri del governo degli Stati Uniti avevano preparato il colpo di stato nel 2014 e come avevano finanziato e lavorato con noti neonazisti (non nazisti sotto copertura, che comunicano in codice, o nazisti di mezza tacca, ma nazisti grossi e grassi, che odiano gli Ebrei e che fanno il Sieg-Heil) per fomentarlo ed infine eseguirlo. Tutto questo, naturalmente, è solo “propaganda russa,” nonostante il fatto che sia stato accuratamente documentato, non solo dai soliti “mezzi di informazione dei teorici della cospirazione,” ma dai portavoce ufficiali delle Forze del Bene, come la BBC, The Nation, e persino The Guardian.

Se qualche traditore nazi-putiniano menziona questi fatti (o vi manda i link ai numerosi articoli che documentano il golpe del 2014), di nuovo, spegnete immediatamente la mente e gridate “STORIA ANTICA! STORIA ANTICA!” e poi sparatevi un potente richiamo a base di Verità Verificata dai media delle Forze della Bontà. Vi consiglio il Guardian e il New York Times, ma, se volete andare direttamente alla fonte, basta seguire su Twitter Illia Ponomarenko del Kyiv Independent. Sono sicuro che Illia e i suoi “fratelli d’armi” neonazisti del Battaglione Azov vi ripuliranno da tutta la “disinformazione” e “propaganda nazi-putiniana.”

Ok, per ora basta con le “inoculazioni.” È meglio non esporsi troppo a quella roba o si rischia di sostenere i nazisti sbagliati.

Fortunatamente, le Forze Unite della Bontà (e della Libertà) ne stanno comunque censurando la maggior parte, dandoci invece in pasto storie sentimentali, come quella, completamente inventata , del “Fantasma di Kiev,” un pilota di un caccia ucraino che avrebbe abbattuto l’intera aviazione nazista di Putin pronunciando battute come Bruce Willis in Die Hard!

Come ha spiegato il New York Times, storie false come questa, o quella dei martiri dell’Isola del Serpente, che avevano detto ai Russi di “andare a farsi fottere” prima di essere massacrati da una squadra di assassini nazisti di Putin, ma che erano stati ritrovati vivi e vegeti pochi giorni dopo, non sono disinformazione e, anche se lo fossero, non importa, perché fanno bene al morale!

E questa è la cosa importante, dopo tutto. Se vogliamo sconfiggere questi nazi-putiniani, e l’immaginaria peste apocalittica, e Trump, e il terrorismo, e l’estremismo interno, e il cambiamento climatico, e il razzismo, e qualsiasi altra cosa, abbiamo bisogno di mantenere le masse occidentali in uno stato perpetuo di totale insensatezza e isteria da odio, come in un eterno episodio dei Due Minuti di Odio, da 1984 di Orwell.

Non ha molta importanza chi le masse siano chiamate ad odiare questa settimana … i Russi, i non vaccinati, i terroristi, i populisti, i sostenitori di Assad, i teorici della cospirazione, i no-vax, i disinformatori … o chiunque altro. Alla fine, c’è solo un nemico, il nemico delle Forze Unite della Bontà, il nemico dell’irresponsabile impero sovranazionale global-capitalista (o “GloboCap”, come mi piace chiamarlo).

Questo molteplice nemico di GloboCap, simile a Goldstein [il cattivo di 1984], è un nemico interno. GloboCap non ha nemici esterni. Domina l’intero pianeta. È un unico grande mondo global-capitalista. Lo è stato per tutti gli ultimi 30 anni circa. La maggior parte di noi non riesce ancora a capire questa realtà, quindi vediamo ancora il mondo come una competizione tra stati nazionali sovrani, come gli USA e la Russia. Non è così. Sì, ci sono ancora stati nazionali, e competono tra loro (come le grandi aziende competono all’interno del mercato in cui operano), ma il conflitto fondamentale della nostra epoca è un’operazione di contro-insurrezione globale.

Quello che abbiamo sperimentato negli ultimi 30 anni, più e più volte, in molte forme diverse, è un sistema di potere egemonico globale che porta avanti un’operazione “Clear and Hold.” Dopo la Guerra Fredda, GloboCap ha gradualmente destabilizzato, ristrutturato e privatizzato il mondo, prima nell’Europa dell’Est e nel Grande Medio Oriente e, più di recente, qui da noi, nelle nazioni occidentali. Per coloro che non hanno familiarità con il termine “Clear and Hold” …

“Clear and hold è una strategia di contro-insurrezione in cui il personale militare libera un’area dai guerriglieri o da altri combattenti e poi mantiene l’area libera dagli insorti, mentre conquista il sostegno della popolazione a favore del governo e delle sue politiche.”

Fate una pausa e pensateci. Pensate agli ultimi due anni. Pensate agli ultimi 30 anni. Seriamente, solo come esercizio, immaginate GloboCap come un esercito di occupazione e il mondo intero come il territorio che sta occupando. Immaginate GloboCap che stabilisce il controllo, prende di mira e neutralizza una varietà di insurrezioni … qualsiasi insurrezione, indipendentemente dalla sua natura, qualsiasi resistenza alla sua occupazione, o mancanza di sostegno al suo “governo e alle sue politiche.” Non importa chi siano gli insorti … comunisti irriducibili, fondamentalisti islamici, nazionalisti, populisti … non fa differenza. All’occupazione non potrebbe importare di meno in cosa credono o perché stanno resistendo. L’obiettivo dell’operazione è controllare il territorio e far accettare alla popolazione la nuova “realtà.”

Benvenuti nella nuova realtà… una “realtà” in cui “la storia si è fermata e non esiste nulla tranne un presente senza fine in cui il partito ha sempre ragione.” Sì, so che vi siete stufati delle mie citazioni Orwell, ma, date le circostanze, non posso farci niente. Basta che riflettiate su come GloboCap sia tranquillamente passato dalla narrativa su una pandemia apocalittica a quella di Putin-nazista (che era poi la narrativa che, nell’estate del 2016, aveva sostituito senza soluzione di continuità la narrazione della Guerra al Terrore) e su come i Nuovi Normali siano istantaneamente passati dall’odiare “i non vaccinati” allo scagliarsi contro i Russi, e poi pensateci due volte prima di rimproverarmi per aver citato Orwell.

Guardate, odio deludere Edward Norton e milioni di altri liberali fanatici, ma gli Stati Uniti non stanno andando in guerra con la Russia, non intenzionalmente in ogni caso. La Russia ha missili balistici con testate termonucleari. Questa non è una replica della Seconda Guerra Mondiale. E non è la Terza Guerra Mondiale, o la Guerra Fredda 2.0. Non è quello che sta succedendo in Ucraina.

Quello che sta succedendo in Ucraina è che la Russia non sta giocando a palla. Per tutta una serie di ragioni non vuole essere destabilizzata, ristrutturata e privatizzata da GloboCap. Si sta comportando come uno stato nazionale sovrano… che è, e non è; un fatto paradossale che GloboCap sta cercando di imporre alla Russia, proprio come i Paesi di tutto l’impero capitalista globale lo hanno imposto a noi negli ultimi due anni, come Trudeau lo ha imposto ai manifestanti di Ottawa, quando ha cancellato i loro diritti ed è diventato completamente fascista.

Quello che sta succedendo è che la Russia si sta ribellando contro GloboCap, e, a differenza degli altri partiti ribelli con cui GloboCap ha sempre avuto a che fare, la Russia ha le armi termonucleari.

Non sto cercando di dirvi per chi fare il tifo. Tifate per GloboCap se volete. Sto solo esortandovi, prima di volare a “Kiev” e unirvi alla lotta contro i nazisti di Putin o fare la figura dell’idiota su Internet gridando all’Armageddon nucleare o far saltare in aria il ristorante russo della vostra città o picchiare a sangue qualche persona dall’aspetto russo, a fare una pausa e cercare di capire cosa sta realmente accadendo, chi sono i principali attori e dove ci stanno inesorabilmente portando gli sforzi di GloboCap di “liberare e tenere” l’intero pianeta.

Lo so, di questi tempi è chiedere molto, ma non posso fare a meno di pensare a tutte quelle armi nucleari, alla fallacia degli esseri umani, e sì, a tutti gli Ucraini non nazisti che soffriranno e moriranno inutilmente mentre noi guardiamo l’azione in TV e tifiamo per la vittoria dei nostri personaggi preferiti, e così via… come se fosse un cazzo di film.

CJ Hopkins

Fonte: consentfactory.org
Link: https://consentfactory.org/2022/03/07/revenge-of-the-putin-nazis/
07.03.2022
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
52 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
52
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x