Preparatevi per i farmaci antitumorali turboselettivi della Pfizer

"Una persona su tre al mondo si ammalerà di cancro", afferma Albert Bourla. E questa è un'ottima notizia per Pfizer.

DONA A COMEDONCHISCIOTTE.ORG PER SOSTENERE UN'INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE:
PAYPAL: Clicca qui

STRIPE: Clicca qui

Karen Hunt
off-guardian.org

I nostri impavidi leader  amano la guerra. Amano parlarne. Amano giocare ai giochi di guerra. Amano combattere in guerre vere. Questo perché ne traggono sempre vantaggio, in qualsiasi tipo di guerra.

“Combatteremo e vinceremo”, dicono.

“In questo siamo dentro tutti insieme”, dicono.

Solo che, qualunque sia “questo”, ciò che intendono veramente è che voi la combatterete e perderete le vostre vite, i vostri risparmi, le vostre case, la vostra terra, la vostra salute. Nel frattempo, loro vinceranno tutto ciò che avrete perso e si daranno medaglie al valore e premi per la pace per celebrare la loro vittoria. Dopo di che, ricominceranno da capo. La loro avidità e il loro desiderio di potere sono insaziabili.

È ora di dire BASTA al loro grido di guerra.

Ricordate la “guerra alla droga”? Era iniziata nel giugno del 1971, quando il presidente degli Stati Uniti Richard Nixon aveva dichiarato che l’abuso di droghe era il “nemico pubblico numero uno” e aveva aumentato i fondi federali per le agenzie dedite al controllo delle droghe e i servizi di disintossicazione. Chissà, forse non ci sarebbe stata la guerra alla droga se non ci fosse stata la guerra in Vietnam. Una guerra che aveva riportato in patria veterani mutilati e tossicodipendenti, disprezzati e abbandonati dall’opinione pubblica e dal sistema.

Queste guerre hanno forse risolto qualcosa? No. Hanno solo riempito le tasche dei potenti e danneggiato coloro che avevano promesso di aiutare.

Nel 2018, poco prima che la Covid-19 irrompesse sulla scena, Bill Gates aveva avvertito che il mondo doveva “prepararsi alle pandemie nello stesso modo serio in cui ci si prepara alla guerra”.

Prenderei “sul serio” il consiglio del caro Bill se il modo in cui ci siamo preparati alla guerra avesse mai portato ad una diminuzione delle guerre. Ma non è così. I nostri metodi non funzionano. Anzi, ora ci troviamo sull’orlo della Terza Guerra Mondiale. Questo ci dice due cose:

1. Dovremmo cambiare drasticamente il nostro approccio alla guerra, non ripetere strategie che hanno solo peggiorato le cose (non è questa la definizione di follia?).

2. I nostri leader mentono quando dicono di voler fermare le guerre. Ogni guerra li rende più ricchi e potenti, mentre i comuni cittadini diventano più deboli e dipendenti.

Albert Bourla sta ora usando lo stesso cliché di guerra per commercializzare il suo nuovo farmaco contro il cancro.

MISSILI GUIDATI CON TURBOCOMPRESSORE!

Si tratta solo di un’altra variante della stessa vecchia tattica volta a farci ammalare per poter poi creare “soluzioni” che ci facciano ammalare ancora di più. E poi ci fanno anche pagare per il piacere di seguire i consigli degli “esperti”. Esperti che stanno diventando ogni giorno più audaci nella loro corruzione e avidità.

Questa avidità è insaziabile. I miliardi che le élite di Big Pharma e il loro esercito di spacciatori guadagnano, dai funzionari governativi agli accademici e ai ricercatori, fino al vostro medico di famiglia, non sono sufficienti. I profitti della Covid sono in calo e loro questo non possono permetterlo. La posta in gioco è sempre più alta. Gli azionisti chiedono sempre di più. Tutti vogliono una fetta maggiore dell’affare. Una pletora di nuovi farmaci deve essere prodotta e venduta al pubblico che subisce il lavaggio del cervello per malattie che non migliorano mai, anzi peggiorano.

Nel mio ultimo saggio ho parlato del Circolo della Morte e di quanto stiamo diventando tutti malati, concentrandomi su un prodotto tossico, la plastica. Oggi troviamo la plastica nel sangue, negli organi e nel cervello. Durante la pandemia Covid, il nostro governo e i nostri esperti sanitari ci hanno obbligati ad indossare mascherine sature di plastica. Le mascherine erano più pericolose per la nostra salute, soprattutto per quella dei bambini e delle donne incinte, di quanto la Covid potesse mai essere. Ma questo non importava, e non importa tuttora. Le mascherine facevano parte del rituale che condizionava la popolazione ad obbedire ciecamente a qualsiasi follia venisse detta loro.

I nostri leader affermano di volerci al sicuro e in salute. In realtà vogliono dire:

“Vi faremo ammalare, vi terremo ammalati e vi daremo farmaci che vi faranno ammalare ancora di più e ci ringrazierete per questo privilegio. Non parleremo mai della radice del problema, di come stiamo distruggendo di proposito l’ordine naturale della creazione divina e il vostro prezioso sistema immunitario. Noi odiamo Dio. Odiamo l’umanità. Odiamo la natura. Vogliamo creare un nuovo ordine. Una nuova religione. Vogliamo che l’IA sia la nuova divinità da adorare e a cui inchinarsi. Divinità che possiamo manipolare dietro le quinte. Quindi state zitti, prendete le vostre medicine e lasciateci fare i nostri esperimenti su voi, deplorevoli umani, in modo da poterci elevare a nuove altezze e trascendere l’umanità”.

Non ci riusciranno mai, ovviamente. Ma di sicuro, mentre ci provano, stanno riducendo in schiavitù molte persone e uccidendo un numero sempre maggiore di noi. Ciò che è davvero folle è che i comuni cittadini assecondino le loro menzogne. In continuazione. Più le bugie diventano assurde, più la gente si trincera dietro le proprie illusioni, perché nel corso degli anni ha investito tantissimo nell’assunzione di farmaci e nell’obbedienza al sistema. Sì, potrebbe essere irrazionale. Potrebbe essere peggio di un film dell’orrore. Ma cosa dovrebbe fare a questo punto una società incentrata sui farmaci? Abbandonare tutto? È chiedere troppo.

Ora, il maestro manipolatore Albert Bourla promette la fine del cancro (di nuovo), sfregandosi le mani con gioia, con la bava alla bocca, e riesce a malapena a contenere l’eccitazione al pensiero di quanti soldi porterà il suo nuovo farmaco.

Da quanto tempo esiste il cancro? La prima menzione conosciuta del cancro è in un papiro dell’antico Egitto, datato 3000 a.C. Descriveva i tumori localizzati al seno. Il cancro veniva trattato distruggendo il tessuto con uno strumento caldo chiamato “trivella di fuoco”, una tecnica che oggi chiamiamo “cauterizzazione”.

Hmm. Mi chiedo quanti soldi abbia fatto l’industria farmaceutica con questa procedura nell’antico Egitto. Non molti, visto che si trattava di un trattamento unico. Per fare soldi veri, bisogna far sì che il paziente torni a chiederne altri. E ancora. E ancora.

Credo che il termine esatto sia “sostenibile“. Si usa sempre questa parola, ma nei modi sbagliati.

Le Nazioni Unite hanno 17 obiettivi sostenibili. Ecco i 3 principali:

1. Porre fine alla povertà in tutte le sue forme, ovunque.

2. Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare e una migliore nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile.

3. Garantire una vita sana e promuovere il benessere per tutti, a tutte le età.

Miliardi di dollari sono stati elargiti a organizzazioni, aziende e ONG per raggiungere questi obiettivi, con risultati terrificanti.

Grandi promesse significano grandi profitti, non grandi risultati.

Solo per dare un’idea di quanto siano redditizi i farmaci antitumorali:

Nel 2018 i farmaci antitumorali hanno conquistato il primo posto e, in tutto il mondo, hanno fruttato all’industria 123,8 miliardi di dollari. Il risultato è una quota di mercato mondiale del 14,3%.

Entro il 2024, Evaluate prevede che le vendite di farmaci oncologici raddoppieranno, arrivando quasi a 236,6 miliardi di dollari, portando la loro quota di mercato mondiale a quasi il 20% dei farmaci da prescrizione e da banco. Ciò fa sì che le terapie oncologiche valgano più delle cinque terapie successive messe insieme. In totale, nel 2024 le 15 principali aree terapeutiche frutteranno all’industria farmaceutica 1.200 miliardi di dollari.

E qual è il risultato di tutti questi farmaci? Più cancro.

Bourla, tutto contento, nel Tweet qui sotto ci dice che “una persona su tre nel mondo avrà il cancro nel corso della sua vita”. Che mercato fantastico!

Mai una parola su come le persone dovrebbero vivere in modo più sano. Mai una parola su come proprio le tossine prodotte dall’uomo ci facciano venire il cancro, quindi forse dovremmo smettere di promuovere la menzogna che le cose finte sono meglio di quelle vere.

Queste verità sono pericolose. Questo pensiero ferma il “progresso”.

Continuiamo a fare ciò che sappiamo funzionare, non per il paziente, ma per i pezzi grossi e i loro lacchè.

“Questo è qualcosa di simile all’mRNA dei vaccini, ma questo è per il cancro”, dice Bourla. Davvero? Considerando che i “vaccini” a base di mRNA non hanno fermato la trasmissione, né hanno impedito alle persone di ammalarsi, come si può essere impressionati da una cosa del genere?

E per dimostrare quanto siano sprovveduti alcuni di questi tizi, o forse solo bugiardi, ecco che Lord Twitter (Chief Twit) interviene con i suoi due centesimi di saggezza:

È tutto sintetico. Sì, stanno producendo anche farmaci a base di mRNA per il cancro. È tutto sintetico. Il sintetico non ci cura. Per un minuto può sembrare che lo faccia, ma si ritorce sempre contro. Il sintetico è tossico per il nostro stato naturale. Distrugge il nostro corpo e la nostra mente. Non è un salto logico irragionevole dedurre che il cancro sta aumentando proprio perché stiamo mettendo dentro di noi così tanti prodotti sintetici.

Proprio questa settimana l’amministrazione Biden ha dichiarato che l’emergenza sanitaria globale COVID è finita, mentre la direttrice dei CDC, Rochelle Walensky, ha annunciato le sue dimissioni.

Tutti i burattini che hanno recitato fedelmente la loro parte stanno sparendo, ricompensati profumatamente per il loro servizio. Lungi dal significare che la vita tornerà alla “normalità”, il cambio della guardia distoglie l’attenzione dal passato (Covid? Nessuno vuole più sentir parlare di quella vecchia e noiosa pandemia) e fa spazio ad un nuovo team che spinge nuovi prodotti per nuovi disastri. Questo è ciò che il pubblico si aspetta. La soglia di attenzione della maggior parte della gente è molto breve. Siamo condizionati dalle aziende di marketing a volere sempre qualcosa di “nuovo e migliorato”.

Il boom dei farmaci Covid è finito. Pfizer (PFE) prevede che quest’anno le vendite legate ai prodotti Covid scenderanno a 21,5 miliardi di dollari. Ecco allora la terapia antitumorale di Seagen. Bourla promette di distribuirla al mondo “su una scala mai vista prima”.

“Possiamo aggiungere valore a ciò che Seagen sta portando”, ha dichiarato Bourla in un’intervista alla CNBC. Proprio come aveva fatto Pfizer con il suo vaccino a base di mRNA. Se un crimine paga e nessuno ti ferma, fallo di nuovo.

Seagen è un’azienda leader nello sviluppo di farmaci chiamati anticorpo coniugati (ADC – antibody-drug conjugates), progettati per eliminare le cellule tumorali e risparmiare quelle sane. Secondo il sito web di Seagen, “gli ADC sono progettati per sfruttare la potenza di targeting degli anticorpi, veicolando al tumore farmaci costituiti da piccole molecole. Questo approccio innovativo alla terapia offre un’efficacia significativa, riducendo al contempo gli effetti collaterali per i pazienti”.

Altri anticorpi, eh? Sappiamo che gli anticorpi distruggono l’equilibrio naturale del nostro microbioma intestinale.

Il microbioma umano si sta estinguendo grazie al nostro stile di vita moderno. Oltre alle sostanze chimiche che assumiamo con il cibo, gli antibiotici uccidono non solo i batteri cattivi ma anche quelli buoni del nostro corpo. Circa un terzo degli antibiotici prescritti non è necessario. Più antibiotici vengono somministrati ad un bambino, più è probabile che sviluppi una serie di malattie.

Nel nostro corpo vivono circa 40 trilioni di microbi, la maggior parte dei quali si trova nell’intestino, e hanno un impatto su tutto, dal modo in cui digeriamo il cibo a quello in cui ci difendiamo dalle minacce esterne, come virus, tumori, parassiti e batteri. Quindi, ancora una volta, gli esperti pretendono di curarci dal cancro usando proprio ciò che lo causa. Guardate The Invisible Extinction per saperne di più.

Quali sono le sfide che si devono ancora affrontare nello sviluppo degli ADC? Quella più significativa è rappresentata dagli effetti tossici degli ADC, come leucopenia, trombocitopenia, neutropenia, anemia e, sì, effetti gastrointestinali.

Nonostante ciò, Bourla definisce gli ADC “una delle più grandi tecnologie per la lotta contro il cancro” perché, si sa, le bugie funzionano quando le persone sono già così intossicate dai farmaci da non riuscire più a ragionare.

Ma perché? Perché è una delle più grandi tecnologie per combattere il cancro? Ancora una volta, non perché funziona. Ma perché Seagen quest’anno prevede di generare un fatturato di circa 2,2 miliardi di dollari, con una crescita del 12% rispetto all’anno precedente. Pfizer ha aggiunto che Seagen potrebbe contribuire con oltre 10 miliardi di dollari di vendite corrette per il rischio entro il 2030, “con un potenziale di crescita significativo” oltre quell’anno.

Naturalmente, c’è un potenziale di crescita significativo. Pfizer ritiene che il cancro sarà il mercato in maggiore crescita del settore. Evviva! Lo scorso anno la divisione oncologica di Pfizer ha registrato un fatturato di 12,1 miliardi di dollari. L’azienda in questa divisione ha 24 trattamenti approvati, tra cui Ibrance, il trattamento per il cancro al seno, secondo il comunicato stampa. Dopo il cancro alla pelle, il cancro al seno è il tumore più comune diagnosticato alle donne negli Stati Uniti.

Se continuiamo su questa strada, il sistema immunitario di miliardi di persone sarà completamente distrutto, vivranno esistenze orribili, totalmente dipendenti da criminali come Bourla per la loro prossima dose.

Perché la gente accetta tutto questo? Marketing, lavaggio del cervello, condizionamento implacabile ad accettare la malattia come qualcosa che non si può curare se non si assume un farmaco. Anche se il più delle volte i farmaci li fanno ammalare di più. Non ha assolutamente senso, eppure la gente prende le pillole e fa le iniezioni. Guardate il video qui sotto per vedere come veniamo condizionati ad accettare terribili effetti collaterali, semplicemente sentendone parlare in continuazione nelle pubblicità dei farmaci.

Il cancro è solo una delle tante malattie in aumento. Il diabete è un’altra di quelle che sfuggono al controllo.

Secondo il CDC, [negli USA] il 73,6% degli adulti di età superiore ai 20 anni è in sovrappeso o obeso.

Si prevede che il diabete nei bambini statunitensi aumenterà a tassi “allarmanti”.

– Un aumento del 700% del diabete di tipo 2 nelle persone di età inferiore ai 20 anni entro il 2060.

– Un aumento del 65% del diabete di tipo 1 nelle persone di età inferiore ai 20 anni entro il 2060.

Perché? A causa dell’obesità. Qual è la risposta? Mangiare cibi naturali e fare esercizio fisico? Ma stiamo scherzando? Come potrebbero Pfizer o altri produttori di farmaci fare soldi se la gente vivesse in modo sano?

La risposta è un nuovo potente farmaco per porre fine all’obesità!

Gli Americani in sovrappeso consumano già quantità abbondanti di Ozempic e Wegovy, farmaci propagandati da celebrità e “influencer” di TikTok. Ma ora c’è una nuova medicina, la tirzepatide, che promette di essere ancora più potente.

Gli analisti del settore prevedono che la tirzepatide potrebbe diventare uno dei farmaci più venduti in assoluto, con fatturati annuali che supereranno i 50 miliardi di dollari. Si prevede che supererà Ozempic di Novo Nordisk – un farmaco per il diabete usato così comunemente per perdere chili che il comico Jimmy Kimmel ci ha scherzato sopra agli Oscar – e Wegovy, nel 2021 approvato per la perdita di peso. Insieme, questi farmaci hanno fruttato quasi 10 miliardi di dollari nel 2022, con prescrizioni in continua crescita.

E le malattie mentali? Gli esperti dicono che stiamo vivendo una pandemia di malattie mentali. Sapevate che ci sono “178 varianti geniche legate alla depressione maggiore, secondo un grosso studio di associazione genomica (GWAS)”. Con un numero così elevato di varianti è possibile che a tutti noi ne venga diagnosticata almeno una. E si può essere certi che esiste un farmaco per questo disturbo!

Questo “disturbo” colpirà ben una persona su cinque nel corso della sua vita.

1 su 3 avrà il cancro. 1 su 5 avrà problemi mentali. E, a quanto pare, quasi tutti avranno il diabete.

Stiamo diventando sempre più deboli nella mente e nel corpo. Invece di ribellarsi a questa debolezza e fare qualcosa al riguardo, il pubblico la sta abbracciando. Parliamo continuamente di quanto siamo “stressati”. Ci crogioliamo nella nostra infelicità. Ogni giorno vediamo sui social media come le persone alimentano le loro debolezze, le coccolano, se ne lamentano in continuazione, se ne vantano addirittura. E, se queste debolezze fanno parte del programma “woke”, ci si aspetta che gli altri si adattino e modifichino il loro stile di vita per loro.

Ecco la lamentela di una insegnante:

“Non sono di alcuna utilità per i miei studenti, per la mia famiglia o a me stessa se vengo rinchiusa per aver detto la cosa sbagliata, aggredita per essere entrata nel bagno sbagliato o ricoverata in ospedale per aver avuto un esaurimento nervoso per non essere in grado di essere me stessa in modo autentico”, ha detto Desiante.

Prima di tutto, nessuna persona che dichiara di essere trans verrà rinchiusa per questo. Se vengono aggredite, non dovrebbero esserlo. Ma sono nel bagno sbagliato. La loro è un’aggressione alle donne e alle ragazze di cui stanno invadendo lo spazio, non il contrario. E no, quello non è il loro “io autentico”. Sono le donne e le ragazze ad essere autentiche. Tutto il resto è un’illusione.

La risposta, ovviamente, è più farmaci. I farmaci risolveranno tutto.

Gli Stati Uniti sono l’orgoglioso leader di questa follia. Nel grafico sottostante si può vedere quanti farmaci consumano gli Stati Uniti rispetto al resto del mondo.

Secondo Statista:

Il 60% dei farmaci più venduti al mondo è consumato negli Stati Uniti.

Il farmaco più venduto al mondo per il trattamento dell’HIV, Biktarvy di Gilead Sciences, ha generato negli Stati Uniti un fatturato cinque volte superiore a quello nel resto del mondo. I farmaci più venduti per il trattamento delle malattie autoimmuni hanno generato 28,7 miliardi di dollari negli Stati Uniti e solo 9,2 miliardi di dollari in tutti gli altri Paesi.

Tutto questo mi frustra a morte. Posso dirvi che l’unica cosa che mi ha salvata dalla depressione (oltre alla mia fede di base, che è un dato di fatto) NON sono stati i farmaci, ma le sane abitudini. Come l’esercizio fisico. Come mangiare bene. Come aiutare gli altri. Provate a dare una mano a qualcuno meno fortunato di voi e vedrete come i vostri problemi perderanno il loro potere su di voi.

L’esercizio fisico è stato fondamentale per me, non perché mi ha reso più sana fisicamente, anche se questo è stato certamente un bene, ma perché mi ha resa più sana mentalmente. Una volta che la mia mente si è rafforzata seguendo i miei impegni invece di cedere alle tante scuse che avevo in testa, anche il mio corpo l’ha seguita e si è rafforzato. È l’unico modo in cui funziona. Per diventare più forti, bisogna superare le emozioni.

È per questo che le autorità vogliono che ci crogioliamo nelle emozioni invece di superarle. Mi sento così triste. Prendi un farmaco. Mi sento come se fossi un ragazzo e non una ragazza. Prendi un farmaco. Mi sento arrabbiata. Prendi un farmaco. Oh, sto avendo un attacco di panico. Prendi un farmaco.

So che a molte persone non piacerà questo tipo di discorso. I sentimenti sono validi. Spesso sono segnali di allarme a cui dovremmo prestare attenzione. Si, è vero. Ma ogni volta che scegliamo di cedere ai nostri sentimenti invece di cercare modi per superarli non risolviamo alcun problema, anzi lo perpetuiamo.

Le persone sono meno depresse grazie agli antidepressivi? No. Le persone sono meno ansiose grazie agli ansiolitici? No. Le persone hanno meno cancro grazie ai farmaci antitumorali? No.

Direi che gli antibiotici sono stati utili, ma anche quando i farmaci sono utili, finiamo per abusarne. Usare gli anticorpi per “curare” il cancro, quando sono proprio loro a distruggere i nostri microbi, che sono essenziali in ogni ecosistema, non solo negli esseri umani, negli animali o nelle piante, ma anche negli oceani, è solo un’altra cura che fa arricchire i signori del cartello farmaceutico e nessun altro.

Il nostro corpo combatte naturalmente contro le malattie, ma sta perdendo la capacità di farlo. Se non torniamo all’ordine naturale e alla pratica di abitudini sane, l’umanità non sopravviverà.

Non ascoltate le grida di guerra dei boss del farmaco. I farmaci non sono la risposta.

Karen Hunt

Fonte: off-guardian.org
Link: https://off-guardian.org/2023/05/11/get-ready-for-pfizers-turbo-charged-guided-missile-cancer-drugs/
11.05.2023
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Karen Hunt [alias KH Mesek] è autrice e illustratrice di 19 libri per bambini, della serie YA Night Angels Chronicles e del romanzo di fantascienza LUMINARIA: Tales of Earth & Oran, Love & Revenge.

 

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
44 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
44
0
È il momento di condividere le tue opinionix