I brevetti sono la prova delle frodi e delle pratiche illegali legate alla COVID-19

Dr. Joseph Mercola
articles.mercola.com

In questa intervista, continuiamo la nostra copertura della “plandemia” COVID parlando con David Martin, Ph.D., che ha fatto un lavoro fenomenale scoprendo la traccia cartacea dietro il virus ora conosciuto come SARS-CoV-2. Come si è scoperto, non si tratta affatto di un nuovo virus, perchè i brevetti e le sovvenzioni governative che ne descrivono le caratteristiche chiave risalgono a due decenni fa.

Martin aveva terminato il suo dottorato all’Università della Virginia nel 1995, in seguito era stato assunto alla facoltà di medicina radiologica e chirurgia ortopedica. Nel 2006, aveva creato, per l’Università della Virginia, la prima struttura di studi clinici sui dispositivi medici – una società chiamata IDEAmed – che aveva il compito di testare clinicamente i dispositivi medici, in vista una loro futura approvazione da parte della Food and Drug Administration degli Stati Uniti. Ha quindi un ampio background professionale sugli studi clinici della FDA.

Il monitoraggio sulle illegalità delle armi biologiche

Nel 1998, aveva fondato un’altra azienda, denominata M-CAM International, incentrata sul come portare la proprietà intellettuale nel circuito della finanza convenzionale. M-CAM, su richiesta del Congresso degli Stati Uniti, aveva anche iniziato a controllare il sistema brevettuale statunitense.

All’inizio degli anni 2000, M-CAM aveva collaborato con la Commissione Bancaria del Senato ed era stata subappaltata dal Ministero del Tesoro degli Stati Uniti per portare allo scoperto l’attività criminale dei colletti bianchi nel settore della proprietà intellettuale e della frode fiscale. Nel portare a termine l’incarico, Martin aveva scoperto anche qualcos’altro.

“Cosa abbastanza allarmante, avevamo trovato un numero enorme di brevetti [che esponevano in dettaglio] l’illegalità delle armi biologiche e chimiche,” dice Martin. “Non era qualcosa che stavamo cercando. Avevo fatto capire che non era questo che volevamo trovare. Era una cosa che ci era caduta letteralmente addosso.

Dieci anni prima avevo sviluppato una tecnologia chiamata genomica linguistica, una metodica con cui è possibile analizzare i dati non strutturati di un testo e trovare il significato metaforico all’interno di ciò che viene comunicato. Come potete immaginare, se persone con cattive intenzioni stanno cercando di fare qualcosa di poco pulito, spesso nascondono ciò che stanno facendo in bella vista, usando un linguaggio non convenzionale.

Così, quando si trova un brevetto, per esempio, su un patogeno resistente all’esplosione di una granata con propulsione a razzo – avete sentito cosa ho appena detto? ‘Un patogeno resistente all’esplosione di una granata con propulsione a razzo.’ Vi sembra un modo normale per inoculare una popolazione o vi sembra [un’arma biologica]?

E così, analizzando un certo numero di brevetti di armi biologiche, avevamo iniziato a prendere in considerazione alcuni aspetti molto seri. Una volta all’anno pubblicavo, alla lettera, l’elenco mondiale di tutte le illegalità relative alle armi biologiche e chimiche che avvenivano in tutto il mondo.

[Questo elenco dice] tutto, dove e chi sono i finanziatori del progetto, quali sono i loro indirizzi. È stato … usato dalle forze dell’ordine statunitensi, dalle comunità di intelligence e in tutto il mondo per rintracciare cose che erano state fatte in modo inappropriato. Ed era stato nel 1999 che avevamo iniziato a notare quella che sembrava essere una pericolosa attività intorno ai coronavirus, cosa di cui ci occuperemo.”

Il coronavirus identificato come un potenziale vettore vaccinale

Come spiegato da Martin, nel 1999, il National Institutes of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), diretto dal Dr. Anthony Fauci, aveva identificato il coronavirus come possibile vettore vaccinale.

All’epoca, il razionale divulgato era quello della ricerca di un vaccino contro l’HIV e, a tal fine, Fauci, nel 1999, aveva finanziato una ricerca per creare “un coronavirus ricombinante infettivo con difetto di replicazione.”

Nel 2002, Ralph Baric, Ph.D. e colleghi della University of North Carolina, Chapel Hill, avevano depositato un brevetto sul coronavirus ricombinante e, l’anno dopo, si era verificata la prima epidemia mondiale di SARS.

Il vero Tony Fauci

Per ulteriori informazioni su Fauci, non perdetevi il libro di Robert F. Kennedy Jr. “The Real Tony Fauci,” che spiega in dettaglio come la promozione dell’AZT da parte di Fauci, negli anni ’80, avesse causato la morte di centinaia di migliaia di persone. E il modello che stiamo vedendo con il coronavirus attuale è fondamentalmente una ripetizione dello schema precedente. Martin dice:

“È importante rendersi conto che all’epoca [nel 1984, quando Fauci era direttore del NIAID] eravamo in pieno clima STD, dove la sifilide, la gonorrea e vari tipi di malattie sessualmente trasmesse erano i problemi di cui ci preoccupavamo …

L’HIV era diventato una patata bollente politica e sociale perché, per molti aspetti, era associato ad un certo stile di vita e, di conseguenza, era diventato uno strumento politico per identificare una classe di popolazione che potesse essere la base di una ricerca [anche poco etica], senza che venissero sollevati problemi di tipo morale.

Il criterio di Fauci era che le persone con HIV avevano già preso decisioni che, in qualche modo, avevano contribuito a renderli cittadini di seconda classe. Di conseguenza, gli studi clinici per sviluppare sia le tecniche di gestione che i potenziali trattamenti … erano stati fatti in modo molto sconsiderato. Numerose persone erano morte in [quegli] studi clinici e, tra l’altro, continuano a morire….

[Fauci] era determinato ad usare questa condizione dell’HIV come una piattaforma per, in pratica, arruolare nei suoi studi clinici persone che, secondo lui, erano a livello sub-umano. È un’orribile piaga per l’establishment medico degli Stati Uniti l’aver permesso che tutto questo andasse avanti, dal 1984, nel nome della scienza e della promozione della salute, senza alcuna interruzione o controlli degni di nota.”

La prima epidemia di SARS

La prima epidemia di SARS si era verificata in Cina verso la fine del 2002 e l’inizio del 2003. Fatto curioso, prima che il team di Baric inventasse e brevettasse un coronavirus ricombinante infettivo con difetto di replicazione, nessuno aveva mai sentito parlare di SARS.

“Non sto evidenziando una relazione causale,” dice Martin. “Sto solo osservando che gli esseri umani e quello che chiamiamo coronavirus sembrano aver convissuto su questo pianeta per centinaia di migliaia di anni.

E poi, nel 1999, manipoliamo quel virus. Cominciamo a giocare, ad inocularlo in diversi animali e in svariati modelli di linee cellulari umane, e poi, nel 2003, abbiamo la SARS. Come molte altre, è una concomitanza degna di nota.

Ciò che rende l’osservazione ancora più problematica, ovviamente, è che questo stava accadendo durante gli sfortunati eventi dell’attacco all’antrace del 2001, che, come sapete, era uscito dai laboratori federali …

Era diventato evidente che questo attacco non era dovuto unicamente ad un unico, perfido attore. Si trattava di una ricerca medica nel settore della difesa fatta arrivare [intenzionalmente] a contatto con il pubblico ed era morta della gente. Ma il vero beneficio, se volete, dell’attacco all’antrace era stata l’approvazione del PREP Act.”

L’attacco con l’antrace aveva fornito la tanto desiderata esenzione da ogni responsabilità

All’interno del PREP Act abbiamo ora la rimozione totale della responsabilità per i produttori di presidi medici. Come notato da Martin, il PREP Act ha “reso le aziende farmaceutiche molto più capaci di instillare il terrore nella popolazione, di costringere la gente ad assumere un prodotto non testato e a farlo con assoluta impunità.”

È curioso che, mentre il rapporto annuale di Martin sui brevetti delle armi biologiche era stato, con poche eccezioni, apprezzato e utilizzato dalle agenzie di tutto il mondo, quando si era trattato delle informazioni raccolte sul coronavirus, non una singola agenzia in tutto il mondo era stata disposta a prenderlo in considerazione.

“Nessuno … sembrava essere disposto a considerare che, dall’inizio del 2016, avevamo iniziato a veder utilizzare un linguaggio assai allarmante, del tipo un ‘coronavirus pronto ad emergere nell’uomo.’ Questo lo si poteva leggere nei brevetti, ma anche nelle pubblicazioni scientifiche. E, quando si inizia a fare riferimento ad un coronavirus presumibilmente pronto ad emergere nell’uomo, dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità aveva dichiarato che la SARS era stata debellata, c’è qualcosa di drammaticamente sbagliato nel quadro.”

Racket e crimine organizzato

Il più grande campanello d’allarme era stata una pubblicazione, il 12 febbraio 2016, del presidente di EcoHealth Alliance Peter Daszak [1], che, secondo Martin, era “l’agente che si occupava del riciclaggio di denaro” per la ricerca sul guadagno di funzione nei coronavirus, dopo che gli Stati Uniti, nel 2014, avevano imposto una moratoria su quel tipo di ricerca. Invece di essere chiusa, questo genere di ricerca era stato semplicemente trasferito in Cina. Nel 2015, Daszak aveva dichiarato [2]:

“Per sostenere la base di finanziamento oltre la crisi, dobbiamo aumentare la comprensione pubblica sulla necessità di contromisure mediche, come un vaccino contro l’influenza o il coronavirus. Un fattore chiave è rappresentato dai media e l’economia seguirà il clamore. Dobbiamo usare questo clamore a nostro vantaggio per arrivare ai problemi reali. Gli investitori risponderanno se vedranno un profitto alla fine del processo.”

Questa dichiarazione era stata fatta da Daszak nel 2015 ed era stata pubblicata nella primavera del 2016. La dichiarazione “aveva subito fatto scattare il campanello d’allarme all’interno della mia organizzazione,” dice Martin, “perché quando c’è qualcuno che sta promuovendo la ricerca sul guadagno di funzione e, chiaramente, anche intorbidando le acque su ciò che è legale … dicendo che abbiamo bisogno dei ‘media per creare l’aspettativa … e che ‘gli investitori seguiranno se vedono il profitto’ … questo non sembra riguardare la salute pubblica.

Per me, questo suona come crimine organizzato. Suona come un racket, e dobbiamo assolutamente parlarne.”

Cosa mostrano i brevetti sul coronavirus

In tutto, dal 2002, sono stati depositati circa 4.000 brevetti riguardanti il genoma, i vaccini e l’identificazione del coronavirus. Secondo Martin, questo è allarmante, “perché non si depositano brevetti su qualcosa che non si intende commercializzare.” La prova della prevista commercializzazione può essere trovata anche guardando le date dei brevetti di alcune aziende.

Il 28 aprile 2003, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie avevano depositato un brevetto sul genoma del coronavirus della SARS. Cinque giorni dopo, la Sequoia Pharmaceuticals aveva ricevuto una sovvenzione di 935.000 dollari e aveva depositato il brevetto statunitense N° 7151163 per il trattamento di quello stesso virus. Come si può depositare un brevetto per il trattamento di un virus scoperto solo cinque giorni prima?

“Sembra un lavoro fatto dall’interno,” dice Martin. “Non si poteva avere un agente patogeno identificato e la relativa cura in cinque giorni, visto che tutte le informazioni erano state tenute nascoste al pubblico perché, quando il CDC aveva depositato il suo brevetto sul genoma del coronavirus, aveva pagato affinchè il brevetto rimanesse segreto.

Quindi, qualcuno da qualche parte sapeva che la cosa si sarebbe rivelata una macchina da soldi … I brevetti sul coronavirus della SARS  sono probabilmente il doppio o il triplo di quelli riguardanti altri agenti patogeni …

Dana Farber aveva una serie di brevetti sugli anticorpi monoclonali resi possibili da tre sovvenzioni del NIH. Il suo brevetto 7750123 su un anticorpo monoclonale per la cura del SARS-Cov era stato depositato nel 2003.”

Quindi, mentre ci è stato detto che il SARS-CoV-2 è qualcosa che non avevamo mai visto prima, ci sono 4.000 brevetti e domande di brevetto che affermano il contrario. Lo stesso si può dire per i test e i vaccini COVID. Per esempio, Pfizer aveva depositato il primo brevetto per un vaccino contro la proteina spike S1 del coronavirus nel 1990, 30 anni fa.

“Indipendentemente a quale parte della storia si guardi, il registro dei brevetti riporta migliaia di brevetti in cui gli interessi commerciali finanziati dal NIAID e dal National Institutes of Health hanno costruito la cabala economica intorno al coronavirus. Questa non è una cosa nuova. Non è stata una cosa nuova.

E, purtroppo, ci viene detto in continuazione che, in un modo o nell’altro, c’è qualcosa di nuovo in questa esperienza, nonostante il fatto che ogni singola parte di ciò che ci viene detto venga rilevata con la PCR … i vaccini, ognuna di queste cose è conosciuta e isolata da oltre 30 anni.”

Come siamo arrivati a questo punto?

Come siamo arrivati al punto in cui sono i contribuenti a finanziare la ricerca su agenti patogeni progettati per farci ammalare e ucciderci, solo per portare profitti all’industria farmaceutica e ai vari titolari di questi brevetti, che includono il governo stesso?

In gran parte, risale all’approvazione del Bayh-Dole Act del 1980, che permette ai beneficiari di sovvenzioni federali di depositare brevetti sul lavoro derivato da una ricerca finanziata a livello federale. L’idea era che l’economia ne avrebbe beneficiato, permettendo agli scienziati di diventare imprenditori, piuttosto che semplici editori delle loro ricerche.

Questo atto legislativo ha minato l’assistenza sanitaria unendo l’ufficio brevetti, la FDA e il CDC in un’empia trinità che serve e promuove le imprese farmaceutiche private. Quindi, quello che ora abbiamo è un insidioso ciclo di finanziamento. Martin spiega:

“Le multinazionali e Big Pharma fanno lobby per far eleggere certe persone. Una volta elette, i lobbisti fanno confluire un’enorme quantità di denaro nei vari programmi del NIH. Parlando di Fauci, da quando è arrivato al NIAID [nel 1984], gli sono passati tra le mani 191 miliardi di dollari. Forse perchè ha avuto successo?

No, in effetti, durante il suo mandato, le allergie e le malattie infettive sono aumentate di oltre 60 volte. Eppure, in un modo o nell’altro, è ancora il direttore di una [agenzia] fallita che ha ottenuto 191 miliardi di dollari per risolvere un problema che sta peggiorando ogni anno che passa.

Se fosse un’azienda, lo avrebbero già licenziato. Il problema è che non è un’azienda. È un’agenzia di riciclaggio di denaro. Si utilizza un’agenzia federale per trasferire fondi pubblici ai laboratori di ricerca che, alla fine, produrranno risultati che saranno poi concessi in licenza agli sponsor, cioè alle aziende farmaceutiche che avevano pagato per far eleggere quelle determinate persone.

Quindi, questo è un problema di porte girevoli, e il Bayh-Dole Act ha creato un insidioso incentivo, in base al quale l’unica ricerca che è possibile condurre è quella che, alla fine, torna a beneficio dell’industria farmaceutica e crea enormi e potenti conglomerati, dove i rischi connessi alla Ricerca & Sviluppo sono a carico del pubblico e i benefici tutti del settore privato. Questa è una cosa orribile, ed è esattamente ciò che ha fatto Fauci.”

Perché Fauci ha scelto Moderna come azienda capofila del vaccino?

Martin sottolinea che Fauci ha anche mentito al Congresso sugli interessi finanziari del NIAID in campo farmaceutico. Durante questa pandemia, il Congresso e il Congressional Budget Office avevano chiesto l’elenco dei brevetti di proprietà del NIH che avessero un potenziale interesse commerciale nei farmaci da essi derivati.

[Non solo] Fauci non ne aveva nominato neanche uno, aveva anche mentito dicendo che non ce n’erano.

“Le prove sono tantissime,” dice Martin. “Moderna è l’unico beneficiario di finanziamenti NIAID che non rispetta la legge e non rivela la partecipazione del governo federale nelle sue proprietà intellettuali.”

Nonostante il fatto che tutti sapessero che Moderna non aveva reso pubblico il coinvolgimento del governo federale nella propria ricerca, Fauci, nella primavera del 2020, aveva scelto Moderna come azienda capofila per una tecnologia vaccinale mRNA non testata, commercialmente fallimentare e assolutamente non provata.

Non c’era alcuna giustificazione razionale per una cosa del genere e ci sarebbe stata una giustificazione ancor meno razionale, visto che Moderna, nel momento in cui era stata scelta come azienda vincitrice, aveva già violato la legge federale, il Bayh-Dole Act, ben 141 volte.

Questo è un fatto noto, ma è stato completamente trascurato, e non un singolo funzionario delle forze dell’ordine in qualsiasi parte degli Stati Uniti ha pensato che incaricare un’organizzazione criminale di fornire un prodotto [del genere] potesse essere una cattiva idea.”

Violazioni della legge ovunque

Dall’inizio di questa pandemia, il numero di normative, leggi e regolamenti che sono stati infranti in nome della salute pubblica lascia senza parole. Sono state violate anche leggi chiare e assolutamente disambigue. Per esempio, secondo il Codice dei Regolamenti Federali Titolo 21, sezione 50, nessuno può essere forzato o costretto ad un test clinico di un prodotto medico sperimentale, anche se si tratta di una contromisura pandemica.

“È tutto nero su bianco e questa sperimentazione clinica non terminerà prima del 2023, nel migliore dei casi. Quindi, non esiste un uso approvato o anche autorizzato di un [vaccino COVID] che possa essere imposto alla popolazione,” dice Martin.

Eppure, stanno corrompendo, minacciando e costringendo la gente ovunque. Le aziende farmaceutiche hanno anche violato i principi di base eliminando i gruppi di controllo e somministrando il vaccino a tutti i partecipanti ai test, non lasciandoci nulla con cui confrontare gli effetti collaterali. Inoltre, non dispongono di un comitato indipendente di revisione investigativa o dei processi di approvazione richiesti dai protocolli.

Le aziende stesse hanno deciso di modificare i propri protocolli a sperimentazione ancora in corso, cosa assolutamente da non fare. Fondamentalmente, non abbiamo un vero e proprio studio clinico su questi vaccini COVID, perché molti dei principi fondamentali della ricerca medica clinica sono stati violati.

Un sistema giudiziario collassato ha messo Big Pharma al comando

Il governo federale viola anche il False Claims Act quando vi dice che i vaccini COVID sono sicuri ed efficaci, visto che gli studi sono ancora lontani anni dall’essere completati e sono stati invalidati con le modalità appena menzionate.

“Quella che abbiamo è una situazione in cui le morti sono effettivamente considerate accettabili,” dice Martin. “Non so da quale mondo si debba venire per trovare questo termine anche solo lontanamente pronunciabile. Penso che la stessa enunciazione di questa frase sia orribile… Stiamo volontariamente uccidendo delle persone e lo stiamo facendo impunemente, in nome di quello che chiamiamo amore per la scienza.”

L’unico problema è che, nel frattempo, abbiamo profanato la scienza, perché quando facevo studi randomizzati in doppio cieco e controllati con placebo, sai cosa dovevo fare? Dovevo tenere i partecipanti all’oscuro. Dovevo mantenere il gruppo di controllo con placebo per tutta la durata dello studio clinico. E la ragione per cui dovevo farlo era perché questo era ciò che richiedeva il protocollo.

L’intero processo è un dolo intenzionale nei confronti dell’umanità. E l’unica speranza che abbiamo è una piccolissima nota in una delibera del Dipartimento di Giustizia emessa durante l’amministrazione Trump, secondo cui, se tutto questo fosse basato su atti criminali, allora l’autorizzazione all’uso di emergenza [dei vaccini Covid] e tutti i relativi benefici verrebbero meno.

In altre parole, se potessimo dimostrare che si è verificato un reato, un’estorsione, false dichiarazioni al Congresso, una coercizione pubblica …e nel dossier Fauci [3] vedo decine di reati, sarebbe possibile bloccare l’intera faccenda, perché, nel momento in cui venisse meno la protezione del PREP Act per Pfizer, Moderna, Johnson & Johnson, AstraZeneca e altri, posso garantire che [Fauci] non promuoverebbe alcun vaccino.

Se fossero ritenuti responsabili di una singola lesione o di un singolo decesso, smetterebbero immediatamente di fare tutto ciò che sanno non essere sicuro. Questo richiede che le forze dell’ordine facciano il loro lavoro. E da qualche parte ci deve essere un procuratore disposto a fare il proprio lavoro … In questo momento, non credo davvero che abbiamo tre livelli di governo. Non credo esista un Dipartimento di Giustizia.

Il potere giudiziario è praticamente scomparso … Quando permettiamo al potere giudiziario di essere un braccio dell’esecutivo, questo significa che abbiamo, a tutti gli effetti, perso la struttura a tre livelli di governo. E, di conseguenza, il sistema crolla. Il potere giudiziario era l’unica cosa esplicitamente indipendente. Non permettiamo la sponsorizzazione delle campagne elettorali dei giudici. Non permettiamo che i giudici vengano eletti.

Li nominiamo, li sottoponiamo ad un processo di approvazione. Facciamo tutto il possibile per cercare di assicurarci una magistratura indipendente. Così, l’unico rischio per l’industria farmaceutica, l’unico rischio per un esecutivo fuori controllo, era il potere giudiziario.

Facendo crollare il sistema giudiziario degli Stati Uniti, abbiamo effettivamente reso il governo servo dei suoi benefattori, cioè dell’industria farmaceutica.”

Come andrà a finire?

Con quello che ha tutta l’apparenza di essere un collasso quasi totale del sistema giudiziario, siamo probabilmente su una strada che porta dritta alla tirannia globale, senza vie di fuga. Martin, tuttavia, crede che ci possa essere una via d’uscita, ma richiederà un’azione da parte di individui razionali dotati di lungimiranza. Egli spiega:

“Bisogna avere soldi per comprare i politici. Nel 2008, quando avevamo avuto la crisi finanziaria globale … avevamo istituito una politica che farà praticamente fallire i nostri programmi assistenziali (Social Security, Medicare e Medicaid) nel 2028…

Secondo gli ultimi calcoli, le rendite e i programmi pensionistici degli Stati Uniti, in pratica, esauriranno il loro fondo fiduciario nel 2028. Che cosa significa questo? Beh, una delle cose che la gente trascura è che c’è un’alleanza diabolica tra le compagnie di assicurazione e quella che chiamiamo assistenza sanitaria.

Le compagnie di assicurazione sono titolari di beni a lunga scadenza. Questi beni sono le persone che devono pagare oggi per coprire i problemi del futuro. Ecco cos’è un detentore di asset a lunga scadenza. Il problema è che la Federal Reserve e la Banca Centrale Europea e le altre banche centrali hanno soppresso il rendimento dei fondi, quindi i fondi stanno finendo i soldi più velocemente del previsto…

Lei sa bene come chiunque altro che per un politico farsi avanti e dire: ‘Ho intenzione di abolire o modificare significativamente la previdenza sociale’ è la campana a morto per qualsiasi aspirazione politica. Un piccolo problema. Ma che lo dicano o no, il fondo fiduciario finirà i soldi nel 2028.

Ora, ecco il colpo di scena: lo stesso vale per l’industria farmaceutica, perché si scopre che i soldi che vanno in quel sistema stanno effettivamente pagando la dipendenza da farmaci di questo Paese.

E, se andiamo indietro fino al 1604, all’epoca dell’istituzione della Compagnia Britannica delle Indie Orientali e della Compagnia della Virginia, ci renderemo conto che la nostra tradizione, vecchia di oltre 400 anni, l’aver costruito stati nazionali sul commercio della droga, sta arrivando alla fine.

La buona notizia per tutti noi è che finirà intorno al 2028, perché c’è una convergenza di problemi che non sanno come risolvere. La convergenza è che le persone con i soldi, le grandi aziende farmaceutiche, sono i beneficiari di un sistema che sta andando in bancarotta, unicamente in virtù delle loro azioni.

Questo è il brontosauro che ha mangiato troppo perché era il dinosauro più grande. E la bella notizia è che hanno il cervello grande come un pisello, proprio come il brontosauro. Non sono intelligenti. E la cosa migliore che abbiamo noi esseri umani pelosi è che siamo davvero versatili.

Ora, questo significa forse che non soffriremo neanche un po’ durante il processo? Assolutamente no. All’orizzonte, nel 2026, 2027 e 2028, si profila uno sconvolgimento sociale che non possiamo nemmeno immaginare, perché 86 milioni di persone perderanno quello che pensavano sarebbe stato il loro fondo pensione.

Quando vedremo quel numero di persone superare i 100 milioni, e questi 100 milioni saranno ancor più malati a causa di ciò che stiamo iniettando oggi… quelle persone, che avranno bisogno una maggiore assistenza sanitaria, si troveranno allora di fronte ad un sistema fallimentare, incapace di sostenere la loro vita e i loro mezzi di sussistenza. E questa è la campana a morto di questa storia.

La buona notizia è che abbiamo tempo, se le persone di buona coscienza si riuniranno e diranno: “Non lasceremo che arrivi l’apocalisse perché abbiamo il tempo per iniziare a costruire comunità che si prendano cura l’una dell’altra. Abbiamo il tempo per iniziare a costruire strutture di responsabilità.

Abbiamo il tempo per iniziare a fare cose che rinsaldino il nostro tessuto sociale, in modo che quando il sistema crollerà si possa tornare ad una visione razionale di ciò che è la vita, la libertà e la ricerca della felicità, perché, finché non potremo reclamare la sovranità della nostra salute, non potremo celebrare la sovranità della nostra vita.”

E l’Agenda 2030?

A questo punto, avrete probabilmente sentito parlare dell’agenda del Grande Reset del World Economic Forum, che include la transizione verso una valuta digitale emessa dalla Banca Centrale. Con questo, possono abolire il dollaro e “resettare” l’intera economia globale, che ora sta barcollando esausta. Tuttavia, anche qui, nel piano ci può essere un intoppo in grado di salvarci.

“Come il tipico cattivo di James Bond, [il Grande Reset], in realtà, non conosce la storia,” dice Martin. La ragione per cui Martin rimane ottimista sul fatto che il Grande Reset non ha alcuna possibilità di successo è perché non c’è modo che la popolazione mondiale abbracci un sistema completamente digitale, che può essere annientato da un impulso elettromagnetico o da una tempesta solare.

Solo quest’anno, abbiamo visto fallimenti di internet, interruzioni di corrente e hacking della finanza digitale che lascerebbero le persone a piedi e senza un solo centesimo se dipendessero da un sistema finanziario interamente digitale.

“L’illusione della moneta digitale è il più bizzarro e patetico piano da Dottor Male che qualcuno abbia mai architettato,” dice Martin. “Il nocciolo della questione è che la mania della moneta digitale è una di quelle fantastiche illusioni che, purtroppo, ha un grosso punto debole.

Viviamo in un mondo in cui sia attori di tendenze anarchiche che pirati molto, molto lodevoli sarebbero ben felici di fare in modo che la moneta digitale non veda mai la luce perché, in effetti, violeranno, crackeranno e distruggeranno ogni sistema [digitale] esistente.

E così, guardo a tutto il Grande Reset come ad un grande teatro … Ma l’intera illusione è in corso perché sono a corto di idee. E … quando chi è in carica è a corto di cattive idee, cerca disperatamente di costringerti ad un comportamento che altrimenti non accetteresti. Tutto quello che devi fare è dire semplicemente di no. Basta non stare al gioco.”

L’incentivo finanziario per lo spopolamento

È possibile che i vaccini COVID possano causare morte prematura ed essere una forma intenzionale di depopolamento? Beh, dato che stiamo seguendo i soldi, c’è certamente un incentivo finanziario per un simile scenario. Come notato da Martin, se hai fatto promesse finanziarie a persone che si stanno avvicinando alla pensione, meno ce ne sono e meglio è.

“L’interesse finanziario per il depopolamento è un argomento assolutamente convincente,” dice Martin. Recentemente ha discusso questo problema in una conferenza tenuta alla Chiesa della Glad Tidings a Yuba City (Cal), che potete vedere nel video qui sopra.

In breve, avere persone che vivono abbastanza a lungo da poter sfruttare le prestazioni della previdenza sociale e vivere fino alla piena maturazione delle proprie polizze di assicurazione sulla vita è sicuramente un problema, visto collasso finanziario che si sta profilando.

Sulla base di queste realtà finanziarie, che certamente non sono pubblicizzate o discusse sui media, c’è chiaramente un incentivo economico connesso alla riduzione della popolazione e all’eliminazione di quante più persone possibile prima del 2028. Sfortunatamente, sulla base di precedenti esperimenti con nanoparticelle lipidiche e vaccini mRNA, la possibilità di eventi mortali a livello di intere popolazioni è alta.

“Non c’è dubbio … hanno saltato le prove sugli animali per una ragione molto importante,” dice Martin. “Ci hanno detto che era per risparmiare tempo, ma non era per risparmiare tempo.

È stato per inoculare questo particolare agente patogeno a più gente possibile, in modo che molte persone soffrano e, alla fine, muoiano a causa di effetti collaterali che avremmo potuto scoprire se avessimo fatto le cose nel modo tradizionale, cioè sette-otto anni di studi sulla sicurezza, prima di decidere se siringarlo nel braccio di ogni essere umano.

Non è quello che abbiamo fatto. E, se guardiamo i dati di sicurezza degli studi sui vaccini mRNA e sulle nanoparticelle lipidiche eseguiti sugli animali, non c’è dubbio che ci sarà un aumento della mortalità a causa di tutto questo …

Ma sono preoccupato per una cosa che potrebbe essere più grave della morte … la morbilità esagerata, le persone che richiederanno cure mediche 24 ore su 24, questo sarà un drenaggio che intaccherà la nostra economia in modo così profondo che potremmo non recuperare.

Perché, se abbiamo persone che devono stare a casa con bambini malati, se abbiamo persone che devono prendersi cura di genitori anziani malati, se abbiamo persone che si prendono cura di un coniuge o di un membro della famiglia malato, questo significa che non avremo la possibilità di godere della vita e della libertà. E penso che avremo più morbilità che mortalità.”

Ora, come se tutto ciò non bastasse, Martin ha anche scoperto brevetti CRISPR che descrivono come sia possibile “personalizzare” gli effetti dei vaccini basati su mRNA/DNA. Crede che sarà possibile mettere a punto set di patogeni che verranno diffusi tra la popolazione, in modo da poter poi introdurre una tecnologia più costosa, in grado di riparare ciò che era stato rotto. Questo, purtroppo, potrebbe significare che la vostra sopravvivenza potrebbe essere basata sulla consistenza delle vostre finanze.

Ci sono state morti in eccesso dovute alla COVID-19?

Facendo per un attimo un passo indietro, anche se ci era stato detto che, nel 2020, la COVID-19 aveva causato un eccesso di morti, un modo per verificarlo è controllare il numero di polizze di assicurazione sulla vita che erano state pagate. E, nel 2020, erano state effettivamente saldate meno polizze di assicurazione sulla vita del normale, secondo Martin.

“A chi volete credere? Al CDC che sta cercando di pompare e gonfiare questa campagna di terrore sulla gente che muore, e quindi bisogna indossare la mascherina, distanziarsi socialmente e vaccinarsi?

O volete credere ai dati forniti dalle persone che, effettivamente, pagano i risarcimenti quando una vita umana termina realmente? Si scopre che se si guardano i bilanci certificati delle più grandi compagnie  mondiali di assicurazione sulla vita, non si trovano prove di un eccesso di mortalità. La COVID è così intelligente da uccidere solo i non assicurati? È questo che dovremmo credere?”

Vivere consapevolmente, in linea con la salute

Per concludere, come Martin, credo che possiamo sopravvivere a tutto questo e mantenere la nostra libertà. Ma dobbiamo agire. Individualmente, ogni singola persona ha bisogno di intraprendere azioni che siano in linea con la morale e l’etica pro-vita e la libertà. Come suggerito da Martin, spendete i vostri soldi in alimenti biologici certificati e in alimenti coltivati localmente per aiutare a costruire un sistema alimentare più sano.

Passate più tempo con amici e familiari e condividete le informazioni. Ricominciate a costruire un senso di comunità, in qualsiasi modo abbia senso per voi. Quando decidete di acquistare qualcosa, analizzate se state sostenendo il male che viene perpetrato o se state soffocando la sua fonte economica. Dobbiamo iniziare a costruire micro-economie che possano poi trasformarsi in economie alternative. Dobbiamo iniziare a costruire strutture di supporto per quando i sistemi finanziari e sanitari andranno in crisi.

“Il fatto è che siamo in un momento unico nella storia umana e, probabilmente, molto più vicini di quello che si crede alla storia di Giuseppe in Egitto. Avete presente i sette anni grassi e i sette anni magri? Beh, indovinate un po’? Ci restano un paio di anni grassi. Sapete cosa dovremmo fare?

Dovremmo investire nelle nostre reti di relazione. Dovremmo investire nelle nostre reti di comunità. Dovremmo instaurare legami resistenti che ci tengano insieme, perché sappiamo che c’è una carestia in arrivo. E siamo in una posizione unica in questo momento per fare davvero qualcosa al riguardo.

Quindi, iniziate da voi stessi. Assicuratevi che ciò che mettete nel vostro corpo sia in linea con la vostra salute. E poi, mentre lo fate, invitate altre persone a vivere una vita che, di fatto, si ispiri a quel comportamento, in modo da iniziare a costruire una comunità di coscienza.

Ci sono un sacco di modi in cui possiamo risolvere questi problemi, e possiamo farlo usando il mercato. Possiamo farlo usando la nostra coscienza, ma abbiamo bisogno della nostra coscienza, abbiamo bisogno della nostra comunità, e abbiamo bisogno che la nostra moneta sia di nuovo organicamente allineata all’umanità.”

Come rompere il ciclo della propaganda

Fare le cose menzionate sopra favorirà anche un altro compito a portata di mano, quello di rompere il ciclo della propaganda. La chiave, in realtà, è semplicemente quella di vivere la propria vita nel modo più sano e gioioso possibile, in modo che le persone intorno a voi possano vedere che ci sono altri là fuori che non vivono nella paura. Alla fine, cominceranno a vedere che hanno davvero una scelta.

“Ascoltate, la propaganda non può opporsi alla verità di una vita ben vissuta,” dice Martin. “Non potrà mai opporsi a quella verità. Quello che stiamo cercando di fare è l’energia sbagliata. Stiamo cercando di confrontare l’irrazionalità con la razionalità. Ma quello che dobbiamo fare è essere persistenti nel mostrarci e nel vivere in un modo che le persone possano vederlo e dire: ‘Avrò anch’io quello che ha lei’.

Questo è il vostro momento alla “Harry ti presento Sally.” Questa è la scena del ristorante. Questo è il vostro momento per essere una persona che supera l’emivita del riflesso della propaganda. E ho visto troppe persone cercare di impegnarsi energicamente nel dibattito, entrare in conflitto e veder distruggere il proprio benessere.

Non siate il miserabile arrabbiato. Siate quello che a tavola vale la pena di guardare e dire: ‘Prendo quello che prende lui. Avrò quello che ha lei.” Vivete una vita che sia desiderabile e vedrete la propaganda evirarsi istantaneamente …

Per tutto il tempo in cui, qui in Virginia, il governatore [Ralph] Northam ci diceva che non potevamo fare incontri, abbiamo continuato i nostri workshop. Avevamo il tavolo pieno con 15, 20, 25 persone e la nostra politica ufficiale era che, se ti iscrivevi al nostro workshop, per il tempo in cui eri a casa nostra ti adottavamo, come fossi di famiglia, perché secondo la normativa della Virginia, i membri familiari erano esclusi [dall’obbligo del distanziamento sociale].

Così, adottavamo tutti, per una settimana intera. Avevamo tutti i tipi di cugini, zii, zie, fratelli, sorelle, figli, nonne. Era tutta una famiglia. Abbiamo passato tutto il lockdown con tavolate piena di amici. E sapete una cosa? Tutti nel quartiere dicevano: ‘Mi piacerebbe fare come stanno facendo loro.'”

Dr. Joseph Mercola

Riferimenti:

Fonte: articles.mercola.com
17.10.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Notifica di
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Rnamessaggero
Rnamessaggero(@rnamessaggero)
Utente CDC
20 Ottobre 2021 11:07

Quindi abbiamo il morto, l’ assassino con la canna fumante e un giudice che sostiene che la canna della pistola è piccola come una siringa, il proiettile è talmente piccolo che lo si può vedere solo col microscopio elettronico quindi non può uccidere perché troppo piccolo, la vittima soffriva di attacchi di panico ed è morta perché con pavidità comorbilitante. Brevetto, per l’ 80% della popolazione pesa 90 grammi in quanto trattasi di ettogrammo breve, 90 fra l’ altro è il numero della paura, non a caso. Draghi è un brevetto.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Rnamessaggero
Primadellesabbie
Primadellesabbie(@primadellesabbie)
Utente CDC
20 Ottobre 2021 11:24

Siamo prigionieri nella fortezza degli assassini dopo aver scavato alacremente un bel fossato profondo tutto attorno e punito severamente chi si rifiutava di scavare.

Ora dobbiamo sentire il buontempone di turno che ci invita a dare l’esempio: “Sediamo a tavola in compagnia e diamo l’esempio, facciamo vedere che siamo allegri, li travolgeremo…..!”

FerroDaStiroMan
FerroDaStiroMan(@ferrodastiroman)
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
20 Ottobre 2021 15:25

“Stiamo vincendo”

Pfefferminz
Pfefferminz(@pfefferminz)
Utente CDC
20 Ottobre 2021 12:09

Come se ciò non bastasse…

“Un ex-dipendente della Pfizer rivela:
Questi sono i brevetti per monitorare chi è stato inoculato con i sieri mRNA.

Un ex dipendente del colosso farmaceutico Pfizer ha lanciato una notizia bomba: ha indicato un brevetto approvato quest’anno che offre la possibilità di collegare le persone che sono state vaccinate con l’intelligenza artificiale (AI) e di monitorare dove stanno andando e chi stanno stanno incontrando. Inoltre, un algoritmo fornisce un sistema a punti per la classificazione del rischio del perseguitato e un’istruzione automatizzata di vaccinazione o trattamento per le persone colpite su un’app per cellulare.”

[…]

https://www.wochenblick.at/das-sind-die-patentierten-plaene-zur-chip-ueberwachung-der-gen-gespritzten/
(articolo in tedesco)

ndr60
ndr60(@ndr60)
Utente CDC
20 Ottobre 2021 12:18

Secondo il dr. Fabio Franchi, nessun gruppo è finora riuscito a isolare il virus secondo le consuete metodiche, quindi tutti i test diagnostici sono inficiati, alla base, da questa carenza, poiché il non isolamento non permette l’allestimento di test sufficientemente specifici. Se però quello che riporta l’articolo è accertato (cioè che le sequenze di coronavirus erano ben conosciute, tanto è vero che sono coperte da brevetti), tutti gli sforzi – vani – di isolare il sars-cov2 erano del tutto inutili. Forse qualcuno dovrebbe avvertire i ricercatori (come quelli dell’ISS e dello Spallanzani) che, con fondi pubblici, sono impegnati in questi studi che basterebbe una telefonata per risolvere i loro problemi. A meno che, dopo la telefonata, non arrivasse un solerte funzionario dei Servizi deviati avvertendoli che non è il caso.

Rnamessaggero
Rnamessaggero(@rnamessaggero)
Utente CDC
Risposta al commento di  ndr60
20 Ottobre 2021 14:50

A questo punto mi chiedo come facciano ad avere uno schema per generare proteine spike equivalenti potenzialmente simili. In effetti si potrebbe risolvere tutto con una telefonata, al massimo un paio, la seconda a chi vende atomiche per uso privato.

Enomis
Enomis(@enomis)
Utente CDC
20 Ottobre 2021 21:46

Dallas Buyers Club. Mi ritorna in mente.

Divoll
Divoll(@divoll)
Utente CDC
20 Ottobre 2021 23:55

Sarei curioso di sentire i tecnici (per essere davvero scienziati dovrebbero possedere una coscienza e un’ETICA) che sviluppano agenti patogeni e armi biologiche, sapendo che serviranno a uccidere migliaia di persone. Come fanno a vivere con se stessi? Sono forse meno colpevoli di un CEO di una di queste multinazionali? Sono meno colpevoli di un Bill Gates, di un Rockefeller? No. Perche’ se non avessero prestato il proprio sapere a questi progetti, i signori del Male non avrebbero potuto fare nulla. In fondo, e’ lo stesso discorso che si puo’ fare per le grandi testate, definite in inglese, con azzeccata ironia, “presstitues”. Senza di esse, il potere avrebbe potuto fare ben poco.
Quindi, se un giorno venisse istituito un tribunale popolare per giudicare i grandi crimini premeditati compiuti contro l’umanita’ (e prego che ci sia), non bisognera’ lasciare fuori delle maglie i tecnici e i pennivendoli che hanno reso il crimine possibile.

ndr60
ndr60(@ndr60)
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
21 Ottobre 2021 10:10

Concordo: purtroppo molti scienziati, anche di valore, sono talmente ossessionati dall’idea di veder realizzate le loro teorie, che ne perdono di vista le conseguenze; salvo poi pentirsene, quando ci sbattono il muso. Altri, invece, sono semplicemente dei sociopatici. Esempi tipici: Oppenheimer e Teller.

lilithdea
lilithdea(@lilithdea)
Utente CDC
21 Ottobre 2021 18:47

https://notizie.virgilio.it/camilla-canepa-morta-dopo-astrazeneca-cosa-emerso-perizia-1505949
Sono dei CRIMINALI legalizzati da questo sistema para-nazista.

lilithdea
lilithdea(@lilithdea)
Utente CDC
21 Ottobre 2021 18:49

p.s. i Nazisti erano almeno meno ipocriti di questi “filantropi” che in nome del profitto usano la popolazione come cavie, pronte ad essere sacrificate. Una Norimberga 2 forse non ci sarà mai, ma spero che il Karma li punisca a dovere. Partendo da chi ha impostato questa campagna “vaccinale” che negli anni ’30 erano gli esperimenti dei “medici” nazisti. Chi mai ripagherà le famiglie che perdono i loro cari in questo modo?

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da lilithdea
11
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x