Home / Estremo Oriente / Coronavirus: l’epidemia sembra rallentare

Coronavirus: l’epidemia sembra rallentare

Moon of Alabama
moonofalabama.org

La recente epidemia di Coronavirus (nCoV19) è un pericolo in fase calante, ma i suoi effetti si faranno sentire ancora per qualche tempo. Ecco un aggiornamento della situazione attuale.

Rapporto Caixin:

In generale, con un maggiore isolamento e un miglior trattamento medico, il numero di nuovi casi sospetti è diminuito a livello nazionale e il numero dei nuovi casi confermati, al di fuori della provincia di Hubei, è in diminuzione da 4 giorni consecutivi. La situazione della recente epidemia di Coronavirus potrebbe essere in miglioramento. Il 7 febbraio, i nuovi casi confermati si sono verificati solo in un’unica città e il numero dei pazienti guariti supera da 9 giorni consecutivi il numero dei nuovi decessi, un’indicazione questa che l’epidemia è sotto controllo.

Il grafico seguente mostra i nuovi casi sospetti al giorno (giallo) e il numero dei nuovi casi confermati al giorno (rosso).

Fonte: Dxy

 

I pazienti sospetti vengono testati e ci vuole circa un giorno prima che vengano “convertiti” a casi confermati oppure rimossi dal conteggio. Ha quindi senso combinare questi numeri e mostrare il totale dei nuovi casi giornalieri.
Grafico aggiornato con i dati dell’8 febbraio

Fonte: National Health Commission of China

 

In Cina il numero di nuovi casi si è stabilizzato a circa 8.000 al giorno ed è in diminuzione.

Il numero totale di casi confermati in Cina durante l’epidemia di nCov19 era, al 7 febbraio, di 34.546. 2.050 persone sono state ricoverate e dimesse dagli ospedali. Finora, sono morte 722 persone. Rimangono quindi confermate infette 31.774 persone, di cui 6.101 in gravi condizioni. Vi sono 27.657 casi sospetti, per un totale attuale di circa 60.000 casi sospetti e confermati.

Le autorità cinesi fanno di tutto per identificare coloro che avevano avuto contatti con persone risultate poi contagiate. Sono state identificate 345.498 persone che erano state a stretto contatto con pazienti infetti. 189.660 di loro sono ora sotto osservazione medica.

L’epidemia è ancora un problema interno cinese. Dei 34.956 casi globali, 34.664 sono in Cina. Dei 32.000 casi attualmente confermati, 25.000 si trovano nella provincia di Hubei. Nella sola capitale provinciale Wuhan si contano 13.600 casi.

Nel mese di gennaio, i servizi sanitari e sociali di Wuhan sono stati sottoposti ad un notevole stress. In città, tasso di mortalità (blu) aveva dapprima superato il 5% dei casi, per poi scendere al di sotto del 3%. Il tasso di mortalità dei casi di nCoV19 in tutta la Cina (giallo) è ora di circa il 2%. Il tasso nel resto del mondo (grigio), con probabilmente troppo pochi casi totali per essere significativo, è allo 0,17%.

Fonte: Dxy

 

Un certo numero di farmaci antivirali vengono attualmente testati sui pazienti infetti. Alcuni cocktail sembrano aiutare a ridurre ulteriormente il tasso di mortalità.

Wuhan sta finalmente ricevendo tutto l’aiuto possibile. Nella città è stato inviato il personale medico dell’esercito. I pazienti vengono classificati in categorie e, in base a queste, ricoverati in ospedali diversi:

L’8 febbraio, 1.600 posti letto saranno disponibili presso l’ospedale di Leishenshan (Thunder God Mountain), ha dichiarato Hu Yabo, vice sindaco di Wuhan in una conferenza stampa il 7 febbraio.

La città ha già 8.895 posti letto in 28 ospedali destinati a pazienti infetti dal nuovo Coronavirus e 1.000 letti nell’ospedale Huoshenshan, che vengono utilizzati per pazienti gravi e in condizioni critiche.

Ci sono 4.250 posti letto per pazienti con sintomi lievi in tre ospedali temporanei ricavati da strutture pubbliche della città, che, prossimamente, saliranno a 5.400.

Presto ci saranno 21000 posti letto per 13.600 casi confermati. Solo circa il 15% di questi diventeranno casi gravi.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato che l’88% dei pazienti deceduti aveva più di 60 anni. Il 76% dei morti erano maschi e il 70% dei pazienti deceduti soffriva di patologie concomitanti. Molto probabilmente erano forti fumatori.

Pochi bambini vengono infettati e, se lo sono, mostrano solo sintomi lievi:

L’età media dei pazienti è compresa tra 49 e 56 anni,” secondo un rapporto pubblicato mercoledì su JAMA. “I casi pediatrici sono rari.”

Allora, perché i bambini si ammalano di meno?

La mia opinione professionale è che i giovani vengano infettati, ma che il decorso della loro malattia sia relativamente più benigno,” ha dichiarato il dott. Malik Peiris, responsabile del reparto di virologia dell’Università di Hong Kong, che ha sviluppato un test diagnostico per il nuovo Coronavirus.

Non è ancora chiaro se il virus può essere diffuso anche prima della comparsa dei sintomi. Uno studio tedesco che lo affermava è risultato non valido e un nuovo studio giapponese favorevole a questa ipotesi sembra dubbio e non verificato.

In Cina, durante i festeggiamenti per il capodanno lunare, circa 400 milioni di persone si mettono in viaggio per riunirsi alle proprie famiglie. Molte fabbriche chiudono per due o tre settimane. Anche se questi trasferimenti di popolazione hanno aumentato la diffusione geografica dell’epidemia, la chiusura delle fabbriche ha probabilmente diminuito il numero dei potenziali contatti interpersonali.

L’economia cinese è stata gravemente colpita dall’epidemia.

Dopo il capodanno lunare, il 25 gennaio, le vendite di immobili sono rimaste a zero invece di risalire ai valori normali.

Fonte: Capital Economics

 

Il traffico stradale è al minimo assoluto.

Fonte: Capital Economics

 

Le autorità cinesi dovranno ben presto cercare di conciliare la sicurezza pubblica con la necessità di far ripartire la produzione industriale. È probabile che rimangano caute. Vorranno assicurarsi che l’epidemia sia totalmente sotto controllo prima di consentire un ritorno alla vita normale.

Ulteriori chiusure di fabbriche e coprifuoco interromperanno le catene di approvvigionamento e avranno un impatto negativo su tutta l’economia globale. Questo probabilmente accelererà il “disaccoppiamento” dalla Cina promosso dagli Stati Uniti di Trump.

Moon of Alabama

Fonte: moonofalabama.org
Link: https://www.moonofalabama.org/2020/02/good-news-on-the-novel-coronavirus-the-number-of-new-cases-declines.html#more
08.02.2020

Pubblicato da Markus

Un biologo, appassionato di montagna e di fotografia, che cerca, come può, di combattere contro i mulini a vento.
Precedente Primarie Dem USA: chi finanzia Joe Biden e Pete Buttigieg?
Prossimo Solo una TV tedesca ha avuto il coraggio di denunciare le menzogne che tengono segregato Julian Assange

18 Commenti

  1. Quando si finirà di parlarne sarà un sollievo per tutti.

  2. Ci mancherebbe che si finisse di parlarne! Non avremmo avuto questa bella notizia del rallentamento !

  3. (Non è ancora chiaro se il virus può essere diffuso anche prima della comparsa dei sintomi.)
    Ahi ahi ahi…è anche questo chiedevo con insistenza di sapere.
    Eccome se è importante!!!
    Speriamo comunque di no e che lo studio tedesco sia confermato e cioè niente diffusione in assenza di sintomi.

  4. dove non pote’ Greta pote’ il virus… a parte gli scherzi speriamo sia sotto controllo. confido nei cinesi e asiatici in genere che come le formiche hanno senso della comunita’. confido meno se sfuggisse al controllo in paesi dove c’e’ meno senso civico, controllo sociale e soprattutto la sanita’ e’ indietro: India, Pakistan, Bangladesh, e ovviamente tutta l’Africa. se va tutto bene ce la facciamo altrimenti paradossalmente uno dei paesi piu’ sicuri diventerebbe la cina stessa. per quanto riguarda l’economia gli effetti si dovrebbero (se si controllasse…) sentire per qualche mese, se sfuggisse al controllo sarebbe il disastro totale, anche se nessuno lo dice. niente piu’ produzione, trasporti e logistica fermi, pagamenti di affitti, mutui, prestiti, salari, pensioni congelati… si tornerebbe all’economia di guerra per cui tutti a vivere in campagna con galline e orti (chi puo’) e chi e’ bloccato in citta’ a fare la fame.

  5. se è realmente cosi’ sarà un fallimento per chi l’ha ideata..
    Ma tanto rumore per nulla?Uhm..

    pare che la Cina abbia anche diffuso Ebola e poi messo a disposizione il farmaco jk 05 noto come favipiravir che si voglia accreditare come salvator mundi..
    l’OMS a guida anglosassone ovviamente si oppone e non ordina l’acquisto agli stati del farmaco che potrebbe debellare Ebola.. che è appunto in mano ai cinesi..
    Pochi ricordano che l’OMS in caso di pandemia si sostituisce alle protezioni civili di tutte le nazioni,abbiamo visto le prove generali col virus della suina dove ordinl a tutte le nazioni di acquistare le scorte di vaccini e iniziando negli USA si iniziò a parlare di vaccinazione obbligatoria e divieto di circolare e lavorare senza essere vaccinati..
    Poi tutto si spense perchè la suina non si diffuse,siamo sicuri che hanno di nuovo fatto lo stesso errore..
    Ora che siano i cinesi gli untori ad avere usato questa arma contro il proprio popolo sempre piu riottoso nei confronti dell’elite o che sia una elite internazionale,non lo sappiamo..
    Sappiamo però che la settimana scorsa la Cina ha detto di aver trovato la cura per il corona virus..ma l’OMS di nuovo sapendo che sono loro che l’hanno diffuso ha detto che non ci sono prove che cura la malattia..

    Ma perchè mai i cinesi dovrebbero dire che hanno la cura e poi non è cosi’..si capirebbe subito se mentono..

    E mi viene il sospetto che finchè l’OMS non accetterà ad ordinare a tutto il mondo di acquistare il farmaco cinese,legittimando la Cina come salvator mundi,difficile che questa epidemia si spegnerà da sola o magari sperano che con le misure sanitarie si possano limitare i casi…
    una specie di braccio di ferro..
    In ogni caso pare che questo virus a cui lavoravano scienziati cinesi nei centri di ricerca canedesi per armi chimiche ,sia stato trafugato in Cina…che non potendo reggere un confronto mlitare con gli USA pensano di risolverla senza sangue ,coi virus..anche perchè la propaganda occidentale ha ormai infiltrato anche la Cina e rivoluzioni come quella di Hong Kong potrebbe estendersi all’intera Cina…quindi meglio iniziare a limitare i diritti ,le manifestazioni,e arrestare tutti quelli segnalati come attivisti(saranno milioni)con la scusa della pandemia..
    Solo che a giocar con fuoco ci si può scottare da apprendisti stregoni quali sono..
    d’altronde la Cina ha importato in nucleare dalla Russia,l’elettronica rubata dalla tencologia statunitense delocalizzata e con lo spionaggio dei suoi studenti e capi dipartimento negli USA,le armi biologiche e genetiche dai laboratori di ricerca canadesi..
    ma quando rubi tutto da anni poi diventi pericoloso perchè non hai maturato la consapevolezza del rischio e non riesci a garantire adeguate strutture di sicurezza dove si maneggiano tali armi biologiche…
    Qualcuno pensa sia andata cosi’ anche con la SARS..
    Ricordo che negli USA come in Cina ma pure in Iran il primo nemico dell’elite è il popolo che quindi va tenuto sempre strettamente sotto controllo mentale e quando rischia di prendere consapevolezza lo si deve potere controllare anche fisicamente..
    con armi di tipo militare o con armi sanitarie
    Cosi’ come l’elite massonica mondiale il famoso 1% deve poter controllare 6miliardi di persone…che potrebbero spazzarli via in un baleno ma che non lo fanno ed a loro si piegano da millenni…prima con la religione e la superstizione,oggi ancora con la religione,i bisogni,il cibo,le medicine,l’energia ,la paura..

  6. mi correggo il farmaco antiebola cinese è jk 05 diverso dal simile favipiravir dei giapponesi Toyama Chemical of Japan
    su vari articoli li si fa coincidere ma sono diversi ed appunto uno giapponese ed uno cinese..
    come a FDA ancora non lo certifica come farmaco antiebola..e difficile lo faccia preferisce far morire un altro pò di persone in africa finchè non si allarga l’epidemia..

  7. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    L’ unico virus letale che appesta il pianeta é diventato l’uomo tranne, per fortuna, le poche eccezioni rimaste. Questo esiziale virus é per la precisione “l’ homo stultus tecnologicus” (nonché liberal-borghese). Da quando é apparsa questo distruttivo organismo, incapace di vivere in armonia con ciò che lo circonda, sul pianeta si sta verificando un’estinzione di massa delle specie viventi mai verificatesi in passato. Ma madre Natura ha i suoi “anticorpi”… contro questo malefico organismo.

  8. L’epidemia sembra rallentare? No l’epidemia continua e moltiplicarsi.
    Se aspettiamo notizie dalla Cina e se pensiamo che sia vero quello che dicono, non abbiamo capito nulla.

  9. L’unica verità di questa vicenda è che non si capisce un caxxo. Si legge e si ascolta tutto e il contrario di tutto. Su questo blog è l’ennesima presa per i fondelli con panico ingiustificato eccetera eccetera, su altri canali è una ecatombe, considerando anche i provvedimenti da apocalisse (e queste non sono opinabili) presi dalla Cina. È impossibile leggerla per quello che veramente è, la verità su ciò che sta succedendo non la sapremo mai, siamo troppo in basso nella gerarchia sociale.

  10. Oh, che delusione per le Cassandre qui… E aspettavano pure che i negracci africani arrivassero a ungerci tutti con la malattia dell’apocalisse (di quest’anno) e invece niente. Vabbè da domani potrete magari ripartire con l’ennesima terza guerra mondiale.

    • forse sfugge che tutto quanto sopra ha una peculiarita’ specifica in comune: che la nazione sia in guerra quindi che una persona forte applichi lo stato di guerra con cio’ che ne consegue

      se la popolazione e’ disposta ad accettare cio’ (non conscia delle conseguenze a lungo termine), perche’ l’alternativa e’ peggiore (il che e’ tutto dire), forse qualcuno ai piani alti dovrebbe farsi qualche ca*** di domanda

  11. ma che cavolo sta a dire sto qui? le uniche notizie certe che arrivano da Wuhan è che non sanno più dove mettere i malati e li stanno ammassando dentro palazzetti dello sport e caserme, un letto affianco all’altro. Ci sono video che mostrano sospetti malati catturati dalla polizia per essere internati in questi centri che sono l’equivalente dei lebbrosari, con la differenza pare che che li dentro ci girino indisturbati oltre il coronavirus anche la Sars e la TBC, quindi equivalgono a morte certa. In questo scenario è ovvio che nessuno che abbia dei sintomi vada più spontaneamente a consegnarsi alle autorità, tant’è che gira notizia che la polizia cinese stia facendo rastrellamenti casa per casa per scovare chiunque abbia qualche linea di febbre. Ovvio anche che i più ricchi cerchino, corrompendo l’ufficiale di turno, di uscire dalla zona maledetta, contribuendo alla diffusione del virus. Di positivo c’è solo che da più di 20 giorni non si vede Xi Jimping, che aveva visitato Wuhan appena prima che venisse dichiarata l’epidemia. L’altra notizia buona per noi è che agli europei agli africani sembra che il virus si attacchi poco e abbia molto raramente esito mortale..

  12. Il numero di casi confermati in Cina durante l’epidemia di nCov19 era, al 7 febbraio, di 34.546. 2.050 persone sono state ricoverate e dimesse dagli ospedali. Finora, sono morte 722 persone. Rimangono quindi confermate infette 31.774 persone, di cui 6.101 in gravi condizioni. Vi sono 27.657 casi sospetti, per un totale attuale di circa 60.000 casi sospetti e confermati. (nota: enfasi mia).

    Quasi certamente sono portatore di Logica debole ma i dati che riportano sono palesementi senza senso perchè incompleti e quindi anche le conclusioni che ne traggono sono campate per aria.
    Infatti manca il numero di persone CONTROLLATE che è fondamentale.
    Se ne controllo , diciamo 10 milioni e ne trovo infetti 35.000 posso dedurre che la situazione non è grave, ma se ne controllo solo 40.000 e di questi ne trovo infettati 35.000 allora c’è da spararsi.
    Eppure il dato dei CONTROLLATI manca sistematicamente.

  13. Ogni mattina il PSC del CPC si riunisce e decide quanti nuovi casi annunciare la sera.

  14. Sadefenza racconta una realta’ allucinante in Cina ora.
    https://sadefenza.blogspot.com/2020/02/nuovo-coronavirus-2019-ncov-bio-arma.html

    Stanno sperimentando a Wuhan anche il 5G con conseguenti risultati..

    (Dall’articolo)

    Altre informazioni
    La Cina ha iniziato a giustiziare (sparare) gli infetti!
    Gli infetti vengono imprigionati nelle loro case, sigillati dalle autorità. Quindi i locali vengono e danno fuoco. 🎞️
    Odori fuoriescono dagli appartamenti, probabilmente deceduti nell’auto-quarantena.
    Il panico si diffonde, anche quando relativamente giovani iniziano a cadere morti per le strade.
    Le linee telefoniche fisse non danno una risposta.
    Immagini horror del pubblico sui social media, censurate dalle autorità cinesi. Wechat, weibo ecc. Sono censurati.
    I pochi decessi segnalati sono sui tram.
    Non sono state ricevute da molto tempo nuove informazioni su infetti e morti da fonti locali, ma dovrebbero esserci milioni di infetti e centinaia di migliaia di morti. Le immagini di morte venivano prima dai crematori.
    Gli ospedali non dispongono di test anti-virus, il che spiega le cifre ufficiali gravemente sottovalutate.
    I dati non ufficiali del personale ospedaliero descrivono uno sviluppo esplosivo, con un numero significativamente più alto di malati e morti rispetto a quanto dichiarato ufficialmente. La situazione si deteriora rapidamente.
    Non sono ammessi nuovi pazienti negli ospedali. A tutti, anche in condizioni critiche, viene detto di andare a casa e rimanere in casa fino alla fine. La Cina non ha alternative migliori che permettere alle persone di aspettare la morte in isolamento nelle loro case.
    Nuovi ospedali vengono costruiti al volo.

  15. Qualcuno crede veramente ai dati forniti dalle autorità cinesi? Il virus è comparso in una zona abitata da circa 60 milioni di persone. Il governo cinese ha controllato tutte queste persone? Ovviamente no. Si limita a fare la conta dei deceduti ‘ufficiali’ cioè di quelli morti in ospedale e degli infetti che sono riusciti a scoprire. Sono sicuro che molti casi di persone morte per il virus saranno state catalogate come morte per complicazioni respiratorie di una normale influenza. Se neanche il ridicolo governo italiano si fida a riaprire i voli da e per la Cina vuol dire che è ancora presto per dichiarare lo scampato pericolo.

  16. quattro turisti di Taiwan hanno viaggiato in tutta Italia.Erano contagiati dal coronavirus
    https://www.ilmessaggero.it/italia/coronavirus_taiwan_contagiati_cina_ultime_notizie_news-5039997.html

    Un pochino dovremo cominciare a preoccuparci anche noi. Restiamo sereni comunque che con Bon Hope alla sanita’ non possiamo preoccuparci piu di tanto.

    Intanto le agenzie russe e iraniane non parlano del coronavirus in Cina,come se non esistesse.
    Preoccupante.

  17. “Pochi bambini vengono infettati e, se lo sono, mostrano solo sintomi lievi”Per forza,a loro non danno da mangiare carne di pipistrello e di altri animali sui generis.:

Lascia un commento