Home / Estremo Oriente

Estremo Oriente

Le centrali atomiche galleggianti della Russia riusciranno a modificare l’economia mondiale?

William Engdahl journal-neo.org Mentre l’UE e gli Stati Uniti hanno quasi abbandonato l’energia nucleare come futura fonte di energia, con quasi nessun nuovo reattore in costruzione e quelli esistenti in fase di disattivazione, la Russia è silenziosamente diventata il principale costruttore mondiale di centrali nucleari per usi civili. Ora, l’azienda statale russa per l’enegia atomica, Rosatom, ha completato la prima centrale nucleare galleggiante commerciale e l’ha rimorchiata con successo fino alla sua destinazione definitiva nell’Estremo Oriente russo, dove la produzione …

Leggi tutto »

La Cina ha appena annunciato la fine della supremazia statunitense nel Pacifico

Scott Ritter theamericanconservative.com La parata militare della scorsa settimana [a Pechino] ha mostrato al mondo una serie di armi rivoluzionarie che potrebbero neutralizzare la potenza navale americana. Per decenni, gli Stati Uniti hanno dato per scontata la capacità missilistica balistica della Cina, valutandola come una forza di bassa capacità con un impatto regionale limitato e priva praticamente di valore strategico. Ma, il 1° ottobre, durante una imponente parata militare in occasione del 70° anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese …

Leggi tutto »

Una superpotenza che sa solo mettere sanzioni è destinata a perdere il proprio status

  Moon of Alabama moonofalabama.org Il presidente russo Vladimir Putin ha parlato ieri alla riunione annuale del Valdai Discussion Club, a Sochi. Un video con la traduzione in inglese ed estratti della trascrizione sono qui. Per quanto riguarda il sistema globale, Putin ha fatto un interessante confronto storico: nel diciannovesimo secolo ci si riferiva ad un “concerto di poteri.” È giunto il momento di parlare in termini di un “concerto” globale di modelli di sviluppo, interessi, culture e tradizioni, dove …

Leggi tutto »

Il golpe anglo-americano che aveva messo fine all’indipendenza dell’Australia

  John Pilger theguardian.com Nel 1975, il Primo Ministro Gough Whitlam, che è mancato questa settimana [L’articolo è dell’ottobre 2014 ed era stato scritto subito dopo la morte dell’ex primo ministro, N.D.T.], aveva osato rivendicare l’autonomia del proprio paese. La CIA e il MI6 si erano assicurati che ne pagasse il prezzo. Sui media e nell’establishment politico australiano è calato il silenzio sulla memoria del grande Primo Ministro riformatore Gough Whitlam. I suoi successi sono riconosciuti, seppur a malincuore, i …

Leggi tutto »

Hong Kong ha paura – Dei manifestanti

  Andre Vltchek journal-neo.org Un tempo era una stazione di polizia britannica ed anche una struttura penitenziaria, con il Victoria Prison Compound. Gli abitanti di Hong Kong tremavano solo a sentirne pronunciarne il nome. Qui è dove le persone venivano arrestate, interrogate, umiliate, torturate e fatte sparire. Ora, dopo che Hong Kong “è ritornata in Cina,” il complesso è stato convertito nel Tai Kwun Center, una delle istituzioni d’arte più grandi e dinamiche dell’Asia. Questa trasformazione è stata simbolica, così …

Leggi tutto »

Hong Kong e i pericoli del nativismo

  SPANDRELL spandrell.com C’è il vecchio detto che Parigi sarebbe adorabile senza i Parigini. In realtà, non sono d’accordo. Possono essere un po’ arroganti, certo, ma, nel complesso, trovo i Parigini abbastanza civili e le Parigine eleganti e sexy. Quindi, spero che rimangano. C’è però un luogo dove questo detto si adatta alla perfezione. Hong Kong. HK è una città molto bella. È una città del Primo Mondo costruita in mezzo ad un paesaggio di alte montagne tropicali, dove si …

Leggi tutto »

Come far risorgere l’economia americana

  DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Donald Trump ha recentemente ordinato alle società statunitensi di spostare la produzione al di fuori dalla Cina e di farla rientrare negli Stati Uniti. Più facile a dirsi che a farsi! O piuttosto, a disfarsi. Il trasferimento della produzione in Cina (e, nel caso della tecnologia informatica, in India) ha consentito alle società statunitensi di beneficiare dell’ampio differenziale salariale e di un contesto normativo semplificato, tutto questo allo scopo di aumentare la redditività. [Le stesse aziende] …

Leggi tutto »

Hong Kong – L’ammutinamento dei negri di casa

  ISRAEL SHAMIR unz.com La schiavitù aveva alcuni aspetti positivi per chi si fosse trovato in posizione abbastanza favorevole. Una sistemazione coloniale è la cosa migliore per la schiavitù ed ha anche una certa attrazione per le persone che hanno saputo posizionarsi giusto al di sotto dei sahib e al di sopra dei comuni nativi. La rivolta di Hong Kong è l’ammutinamento di aspiranti negri domestici, che sentono che il divario tra loro e gli indigeni sta rapidamente colmandosi. Una …

Leggi tutto »

Autopsia della Rivoluzione Colorata – Mosca e Hong Kong

  DMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Nelle ultime settimane, due tentativi di rivoluzione colorata si sono svolti in parallelo, uno a Mosca e l’altro ad Hong Kong. Mentre un osservatore occasionale potrebbe pensare che il legame tra i due sia, nella migliore delle ipotesi, tenue, uno sguardo più attento fa capire che la metodologia è esattamente la stessa, utilizzata con successo in passato in vari esercizi di cambio di regime (più di una volta nel caso dell’Ucraina) anche se, recentemente, molti di …

Leggi tutto »

All along the watchtower – La guerra ibrida e le follie della storia

PEPE ESCOBAR asiatimes.com L’ultimo sogno imperiale americano è quello di costruirsi uno stato cinese vassallo There must be some kind of way outta here Said the joker to the thief There’s too much confusion I can’t get no relief Business men, they drink my wine Plowmen dig my earth None of them along the line Know what any of it is worth Dev’esserci un modo di uscire di qui Disse il giullare al ladro C’è troppa confusione Non riesco ad …

Leggi tutto »

Allarme nucleare in Kashmir

DI ERIC MARGOLIS globalresearch.ca Due delle potenze più importanti del mondo, India e Pakistan, si fronteggiano in uno scontro estremamente pericoloso per lo stato himalayano del Kashmir.  Entrambi dispongono di armi nucleari. Il Kashmir è diventato un punto critico da quando la Gran Bretagna imperiale ha diviso l’India nel 1947. India e Pakistan hanno combattuto numerose guerre e conflitti a causa della maggioranza musulmana del Kashmir. La Cina controlla un grosso pezzo del Kashmir settentrionale noto come Aksai Chin (vedi mappa). …

Leggi tutto »