Variante Delta, test PCR e dissonanza cognitiva

F. William Engdahl
journal-neo.org

Per parafrasare una famosa battuta dell’allora candidato presidenziale Bill Clinton durante un dibattito con il suo avversario repubblicano nel 1992, “È il vaccino, stupido!” La narrativa quotidiana dei media mainstream e del governo da cui siamo inondati a livello globale è, per usare un eufemismo, per la maggior parte confusa. Ci viene detto che la cosiddetta variante Delta o “indiana” si sta diffondendo come la varicella, ma non una parola su cosa significhi questo “diffondersi.” I non vaccinati vengono accusati di contagiare con la COVID-19 anche chi dovrebbe essere vaccinato [e protetto]. Gli Stati Uniti, il Regno Unito e l’Unione Europea sono ai primi posti in questa narrativa confusa e deleteria.

Esponenti della politica dicono che ai bambini dovrebbe essere somministarto il vaccino, nonostante le raccomandazioni ufficiali dell’OMS e delle autorità sanitarie nazionali, come la STIKO tedesca, di aspettare. I test PCR, che sono alla base di tutta questa politica, ma che non dicono nulla sul fatto che una persona sia infetta o meno da un virus specifico, sono considerati il “Gold Standard” dell’infettivologia. Eppure, al momento in cui scriviamo, nessun laboratorio ha isolato con successo campioni purificati del presunto virus SARS-CoV-2 che si dice causi la malattia COVID-19. Come possono essere calibrati i test PCR se il presunto patogeno non è conosciuto? Se facciamo un passo indietro, diventa chiaro che siamo stati sottoposti ad una deliberata operazione mondiale di dissonanza cognitiva, le cui conseguenze per il futuro della nostra civiltà ci vengono tenute nascoste.

Risolvere la dissonanza

La dissonanza cognitiva è un termine usato in psicologia per indicare l’esperienza di una persona che si trova di fronte a due realtà contraddittorie o conflittuali e che, a causa di questa incoerenza, è sottoposta ad un enorme stress. Questo stress viene superato a livello emotivo utilizzando trucchi inconsci per risolvere la contraddizione. Viene in mente la sindrome di Stoccolma. In questo caso, si tratta della tradizionale fiducia nelle autorità: governi, OMS, CDC, RKI, Bill Gates e altri sedicenti esperti epidemiologi, in molti casi senza una laurea in medicina. Queste autorità stanno imponendo lockdown draconiani,  con l’obbligo di indossare la mascherina e restrizioni di viaggio e stanno rapidamente imponendo [alla popolazione] una vaccinazione forzata utilizzando vaccini non testati, i cui effetti avversi si contano ormai a milioni nell’UE e negli USA.

L’uomo comune direbbe: “Perché le autorità dovrebbero volerci fare del male? Non vogliono il meglio per noi, per il Paese o per il mondo?” Le esperienze reali degli ultimi 18 mesi, da quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità aveva dichiarato una pandemia per un presunto virus scoperto per la prima volta a Wuhan, in Cina, suggeriscono che o i politici e i funzionari sanitari di tutto il mondo hanno perso la testa o sono deliberatamente malvagi e intenzionalmente distruttivi o semplicemente corrotti. Per risolvere questa spaventosa contraddizione, milioni di noi si fanno iniettare un intruglio sperimentale a base di mRNA, una sostanza geneticamente modificata, dando per scontato che saranno protetti contro l’infezione o la malattia grave causata da un presunto agente patogeno mortale chiamato Sars-Cov-2. Alcuni di loro attaccano persino quelli che vivono la dissonanza in modo diverso e che rifiutano il vaccino per sfiducia o per cautela. Eppure, anche il dr. Fauci, sempre presente a  Washington, ammette che i nuovi vaccini mRNA non impediscono di contrarre la presunta malattia o di essere infettivi, forse aiutano solo a diminuirne la gravità. Questo non è un vaccino, ma piuttosto qualcos’altro.

Variante Delta?

A questo punto è utile concentrarsi su alcuni fatti dimostrati riguardo a questo coronavirus e alle sue apparentemente illimitate “varianti.” L’uomo nero del momento nel Regno Unito e nell’UE, così come negli Stati Uniti, è la cosiddetta variante Delta del coronavirus. L’unico problema è che le autorità competenti non ci dicono nulla di utile su questa variante.

Dal momento che la presunta variante Delta di un presunto, ma mai scientificamente provato Wuhan novel coronavirus, viene utilizzata per giustificare una nuova tornata di draconiani lockdown e per forzare gli “esitanti” a farsi vaccinare, vale la pena dare un’occhiata al tipo di tecnica di laboratorio che dovrebbe determinare se è presente o meno la variante Delta in una persona sottoposta al test PCR standard raccomandato dall’OMS.

Nel mese di maggio, la variante Delta veniva originariamente chiamata variante indiana. Era stata subito accusata di essere la causa del 90% dei nuovi test COVID-19 positivi nel Regno Unito, che ha anche una significativa percentuale di popolazione indiana. Quello che non viene detto è che in India, in soli due mesi, i presunti casi Delta positivi sono scesi drasticamente da 400.000 al giorno in maggio a 40.000 in luglio. Dal momento che i sintomi erano sospettosamente simili a quelli della febbre da fieno ordinaria, l’OMS l’aveva rapidamente ribattezzata variante Delta, secondo l’alfabeto greco, solo per confondere ulteriormente le acque. Simili diminuzioni dei casi Delta erano avvenute anche nel Regno Unito.[Nel caso dell’India] gli “esperti” avevano sostenuto che era perché gli Indiani, terrorizzati, erano rimasti a casa, dato che [all’epoca, in India] solo un minuscolo 1-3% della popolazione era stato vaccinato. Nel Regno Unito gli esperti avevano invece detto che i casi di Delta erano crollati perché moltissime persone erano state vaccinate. Se avete l’impressione che stiano solo inventando spiegazioni per alimentare la narrativa sui vaccini, non siete i soli.

E c’è di peggio. Praticamente nel Regno Unito, in India, nell’Unione Europea o negli Stati Uniti, nessuno dei cosiddetti positivi alla Delta, è mai stato sottoposto ad un test specifico per la variante Delta, e questo perchè un test specifico per la variante non esiste. Si sostiene che esistano test complessi e molto costosi, ma non viene offerta alcuna prova che vengano usati per giustificare affermazioni come “il 90% dei casi del Regno Unito è costituito da Delta…” I laboratori di tutto il mondo fanno semplicemente i test PCR standard, altamente imprecisi, e le autorità sanitarie semplicemente dichiarano che si tratta della “Delta.” Non esiste un test rapido per la Delta o per qualsiasi altra variante. Se così fosse, il CDC o l’OMS o altri istituti sanitari dovrebbero illustrare in dettaglio quei test. Non l’hanno mai fatto. Chiedete agli “esperti” sanitari del settore come determinano la presenza di una variante virale Delta. Vi diranno che non possono. I laboratori di analisi negli USA ammettono che i test non ricercano alcuna variante.

I test PCR sono inutili

Anche lo stesso test PCR non è un esame che serve ad identificare un virus o fare diagnosi di malattia. Lo scienziato che aveva vinto il premio Nobel per averlo inventato, il dottor Kary Mullis, era andato in TV e aveva dato dell’incompetente al capo del NIAID Tony Fauci, che aveva affermato che i test PCR erano in grado rilevare patogeni e malattie. [Il test] non era stato progettato per questo, ma come strumento analitico di laboratorio esclusivamente per la ricerca. I test PCR non possono determinare un’infezione acuta, un’infettività in corso, né la malattia vera e propria. Il test PCR non è progettato per identificare una malattia infettiva in corso, serve invece ad identificare il materiale genetico, di qualunque genere parziale, vivo o anche morto.

Per calibrare il test PCR adottato dall’OMS come standard mondiale per il rilevamento dei casi del nuovo coronavirus di Wuhan, era stato utilizzato un documento pubblicato il 21 gennaio 2020 da due ricercatori tedeschi, Corman e Drosten. All’epoca erano state identificate solo sei persone con questo nuovo coronavirus. Nel novembre 2020 un gruppo di scienziati esterni aveva sottoposto a revisione paritaria il documento di Drosten e vi aveva trovato un numero incredibile di gravi carenze scientifiche, nonché uno sfacciato conflitto di interessi da parte di Drosten e colleghi. Gli scienziati avevano notato che il progetto PCR di Drosten e l’articolo stesso soffrivano di “numerosi errori tecnici e scientifici, tra cui un progetto di primer insufficiente, un protocollo RT-qPCR problematico e insufficiente e l’assenza di una convalida accurata del test. Né il test presentato né il manoscritto stesso soddisfano i requisiti per una pubblicazione scientifica accettabile. Inoltre, i gravi conflitti di interesse degli autori non sono menzionati. Infine… un processo sistematico di revisione paritaria non è stato eseguito o è di qualità problematicamente scarsa.” Nonostante questo, il progetto PCR di Drosten era stato immediatamente raccomandato dall’OMS come test mondiale per il coronavirus.

La PCR consente di analizzare il materiale genetico utilizzando cicli di amplificazione [raddoppio] fino a raggiungere quella che viene chiamata soglia di ciclo (Ct), il numero di amplificazioni necessario per rilevare [otticamente] il materiale genetico prima che il campione diventi inutilizzabile. Mullis aveva affermato che, se si amplifica [il campione] con un numero abbastanza elevato di cicli, si può trovare praticamente qualsiasi cosa in chiunque, dato che il nostro organismo contiene un numero enorme di virus e batteri diversi, la maggior parte innocui. Anche il Dr. Fauci in un’intervista del 2020 aveva dichiarato che un Ct di 35 o più è inutile. Eppure, si ritiene che il CDC raccomandi ai laboratori analisi di usare una CT da 37 a 40! A quel livello è assai probabile il 97% dei COVID positivi siano dei falsi.

Né il CDC né l’OMS rendono pubbliche le loro raccomandazioni sul Ct da utilizzare, ma sembra che il CDC ora raccomandi una soglia di Ct più bassa per testare i vaccinati, in modo da minimizzare i positivi COVID in questa categoria, mentre raccomanda un Ct superiore a 35 per i non vaccinati, una manipolazione criminale vera e propria.

Coloro che sono interessati alla perversa evoluzione dei test PCR che li ha portati ad essere utilizzati a scopo diagnostico, dovrebbero ricordare la sordida storia, iniziata negli anni ’80, di Fauci e del suo subalterno di allora al NIAID, il dottor Robert Gallo, quando avevano usato la tecnologia PCR di Mullis per diagnosticare erroneamente la positività all’HIV, un’impresa criminale che aveva inutilmente causato la morte di decine o forse anche di centinaia di migliaia di persone.

In particolare, quasi tutti i principali sostenitori del vaccino COVID, da Fauci al capo dell’OMS Tedros, escono dalla palude dell’HIV/AIDS e dei suoi falsi test PCR. Tutte le misure da panico imposte dal 2020 in poi al mondo intero sono basate sulla falsa premessa che un test RT-PCR “positivo” significhi essere malati o infetti dalla COVID. L’allarme COVID-19 partito da Wuhan, in Cina, nel dicembre del 2019 è, in realtà, una pandemia da test, come hanno sottolineato molti medici. Non c’è alcuna prova che un virus patogeno venga rilevato dal test. Né esiste un valore di riferimento provato o “gold standard” per determinare la positività. È un dato puramente arbitrario. Fate le vostre ricerche e lo scoprirete da soli.

La promozione di vaccini sperimentali

Se è vero che, dall’inizio del 2020, abbiamo distrutto trilioni di dollari dell’economia mondiale e rovinato innumerevoli vite basandoci su test PCR senza valore e che ora la stessa frode estende la follia ad una presunta variante Delta, l’ovvia conclusione è che alcuni attori molto influenti stanno usando questa paura per spingere vaccini genetici sperimentali mai testati sugli esseri umani né, estensivamente, sugli animali.

Eppure, il numero di morti ufficiali legate ai vaccini nell’UE e negli USA continua a battere tutti i record. Al momento in cui scriviamo, secondo il database ufficiale dell’UE per la registrazione delle lesioni da vaccino, EduraVigilance, al 2 agosto era stato segnalato un totale di 20.595 morti di persone che avevano precedentemente ricevuto i vaccini genetici sperimentali mRNA! Numeri del genere non si erano mai visti. Inoltre sono state segnalate 1.960.607 lesioni, di cui il 50% gravi, tra cui tromboembolie, infarti, irregolarità mestruali, paralisi, tutte in seguito alle iniezioni di mRNA COVID-19. I dati USA del database CDC VAERS vengono apertamente manipolati, ma anche loro mostrano più di 11.000 morti post vaccino mRNA. I principali mezzi d’informazione non ne parlano mai.

Le autorità e i politici rispondono che non ci sono prove che le morti o le lesioni siano legate al vaccino. Ma non possono provare che non lo siano perché proibiscono ai medici di fare qualsiasi autopsia. Se ci viene detto di seguire la scienza, perché ai medici viene ordinato dai funzionari sanitari di non fare autopsie sui pazienti deceduti DOPO aver ricevuto due dosi di vaccino mRNA? Dopo migliaia di morti legate al vaccino, si è a conoscenza solo di un’autopsia, effettuata in Germania, e i risultati erano stati orribili. La proteina spike si era diffusa in tutto il corpo. Il CDC, dal mese di maggio, ha smesso di monitorare i casi non gravi di COVID-19 tra le persone vaccinate. Questo nasconde il numero allarmante di vaccinati che si ammalano [ma che non necessitano di ricovero ospedaliero].

C’è qualcosa di terribilmente sbagliato quando rispettati esperti medici vengono banditi per aver suggerito ipotesi alternative all’intero dramma della COVID. Quando gli scienziati che [non] aderiscono alla linea ufficiale osano criticare Tony Fauci o gli altri medici COVID mainstream, [i loro discorsi] vengono etichettati come “crimine d’odio.” O quando rimedi economici e provati sono proibiti a favore dei costosi e mortali vaccini mRNA, in cui il NIAID di Fauci ha un diretto interesse finanziario.

I sostenitori dei vaccini come Fauci stanno già parlando della necessità di richiami di mRNA e avvertono che si sta profilando una nuova “variante Lambda.” Come faranno a testarla? O dobbiamo prenderlo come un atto fede perché [questi sostenitori dei vaccini], secondo la CNN o la BBC, sarebbero “autorità rispettate”?

Fino a che punto i cittadini sani di mente permetteranno a questa dissonanza cognitiva di distruggere le nostre vite?

F. William Engdahl

Fonte: journal-neo.org
Link: https://journal-neo.org/2021/08/11/delta-variants-pcr-tests-and-cognitive-dissonance/
11.08.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Notifica di
34 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
IlContadino
Utente CDC
15 Agosto 2021 8:52

Non lasciamoci infinocchiare! Lasciamo il vaccino agli infinocchiati, noi siamo più svegli: giusto?!.
Se avete paura del virus tenetevi in ordine con uno stile di vita decente, nessun virus vi romperà le scatole, quindi eventualmente cambiate qualche vecchia abitudine in funzione di qualcosa di meglio appropriato. Se temete per le limitazioni o il lavoro magari significa che è arrivato il momento di cambiare, voglio dire: se l’alternativa è modificarsi geneticamente meglio modificare la situazione esterna, giusto?! Cambio lavoro piuttosto che cambiare i geni e diventare un OGM. Non facciamoci ogiemmizzare. Dai cribbio portiamo rispetto a mamma e papà, al buon Dio, a Madre Natura, non a Fauci, Bill Gates o Big Pharma!
Buona domenica, Buon Ferragosto, Buona Vita!

halak
Utente CDC
15 Agosto 2021 9:51

Sarà che le notizie da Kabul ricordano molto la caduta di Saigon del 75, sarà la sorprendente accelerazione degli eventi, sarà il dramma mediatico contrapposto alla commedia della realtà, ma stamani mi sono svegliato con un’idea peregrina e priva di qualsiasi prova:stiamo davvero assistendo ad una pandemia, o si tratta del crollo dell’impero?

jeints
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
15 Agosto 2021 10:11

A nessuno dei due eventi. Solo una tappa della storia, in cui il sistema occidentale si libera del ramo secco afgano e intanto si concentra sulla truffa mediatica che ci conduce alla dittatura sanitaria, a cui, masochisticamente, pare che la maggioranza si stia adattando, preoccupandosi piu’ di additare i dissenzienti, i quali a loro volta, invece di fare autocritica sull’aver sostanzialmente aderito al sistema stesso, includendo il voto al comico, sfilano in piazza senza speranze di variare un piano programmato da decenni. Solo alcuni hanno il coraggio di ammettere che tutto cio’ deve essere considerato una giusta prova di purificazione dell’umanita’.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  jeints
15 Agosto 2021 21:59

Limitandoci all’Italia, parliamo di milioni di persone che per decenni hanno creduto di vivere “in democrazia”, malgrado l’occupazione americana, il Vaticano, mafia, massoneria, l'”arco costituzionale” ecc., perché gli permettevano di fare una crocetta su un pezzo di carta; persone che mai si sono prese il disturbo di riflettere sul concetto stesso di “democrazia”, ravvisandone la natura illusoria e mistificatrice; persone che festeggiavano una ignominiosa disfatta e la conquista della patria ad opera di uno spietato nemico, chiamandola “Liberazione”; persone che quando ormai la barca stava colando a picco hanno creduto seriamente di poter risolvere qualcosa votando per un improvvisato movimento privo di qualsiasi Idea forte, non subalterna e antagonista alla narrativa nemica, basato unicamente su concetti vaghi e impolitici come “onestà” e “uno vale uno”, e per giunta organizzato in “meet up”, come se non esistesse qualche straccio di parola italiana equivalente…
Nessuna sorpresa che la consapevolezza continui a scarseggiare tra i viventi.

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  halak
15 Agosto 2021 10:43

Bella domanda, ma la risposta è ovvia…, è la pandemia, sciocchino!

:-))) :-))) :-)))

catgarfield
Utente CDC
15 Agosto 2021 10:10

E se qualcuno teme di perdere il lavoro potrebbe forse provare a fare un esperimento. Fare provviste per un mese. Comperare 2-3 kiwi e frullarli. Con il succo fare un lavaggio delle cavità nasali e qualche gargarismo. Andrare a fare il tampone: dovrebbe risultare positivo. Chiamare il medico di base e farsi mettere in malattia. Se poi viene visitato dalle unità domiciliari la diagnosi è comunque a loro carico, può solo esibire il tampone 🙂 . Dopo un paio di settimane un successivo tampone dovrebbe risultare negativo, a questo punto credo abbia il diritto ad avere il green-pass per 6 mesi!. O no?

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  catgarfield
15 Agosto 2021 10:44

no.

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  catgarfield
15 Agosto 2021 10:44

Italianamente diabbbolico…

Rnamessaggero
Utente CDC
Risposta al commento di  catgarfield
15 Agosto 2021 10:50

Geniale . Una conoscente insegnante che percepisce 1700 euro al mese , ha deciso di giocarsi parte dello stipendio in tamponi per evitare di fare da cavia . Credo che questo consiglio verrà preso in seria considerazione .

BastianContrario
Utente CDC
Risposta al commento di  catgarfield
15 Agosto 2021 11:30

Quando si tratta di fare i furbi, i furbi al comando sono, purtroppo, sempre un passo avanti. Questa notizia è apparsa ieri sul portale del TgCom
Inps: per il 2021 nessuna indennità di malattia per i lavoratori in quarantena Covid
Bisognerà studiare qualcos’altro.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da BastianContrario
Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  BastianContrario
15 Agosto 2021 18:23

Per primo bisognerebbe studiare a fondo perché lasciano Tridico all’ Inps, magari fargli un test del quoziente intellettivo così per capire quale è il suggeritore di simili baggianate.

Violetto
Utente CDC
15 Agosto 2021 10:25

Le varianti inizialmente erano solo “sequenziate” facendo dunque una statistica per campione.

la UK, per esempio, si diceva, sequenzia più dell’Italia.

Adesso dovrebbero esserci anche in Italia test specifici per identificare una particolare proteina che caratterizza la variante Delta.

Come sempre, per quanto le incongruenze della narrazione siano evidenti, tipo i casi India e UK di calo di “contagi” e le relative spiegazioni, articoli come questo spargono disinformazione e bisogna tenersi alla larga da questa roba proprio perché è questo che getta discredito sulla informazione non main stream che non deve essere grossolana, disattenta, “polverosa” per acquistare un certo credito.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
15 Agosto 2021 16:37

Ricordo di aver visto un video, che avevo postato anche qui, in cui un microbiologo dell’IHu di Marsiglia, mostrava proprio la struttura molecolare della proteina spike per come si presentava nella variante delta e in altre, per cui, se nel pcr non è possibile identificare la variante, vi sono poi altri mezzi, ipotizzo la messa a coltura delle secrezioni, che riescono a farlo.
Vorrei chiedervi riscontro se anche voi avete notizie tipo quelle che ho ricevute stamattina da due sanitari: una dice che nel suo ospedale gira una circolare interna che raccomanda di ricoverare i vaccinati che presentano sintomi da covid nel reparto non covid, e un’altra , in una regione turistica, che il governatore ha raccomandato di rimandare a casa i pazienti con sintomi e non ricoverarli, per non sforare poi i limiti e passare di colore come regione.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
15 Agosto 2021 19:46

Ci risiamo. Di nuovo notizie che, se confermate, mostrano che la salute dei cittadini non è in primo piano. Anche i vaccinati sono contagiosi! Anzi, pare che abbiano sulle mucose il doppio di carica virale dei non vaccinati.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
15 Agosto 2021 19:40

“… articoli come questo spargono disinformazione…”

Non sono d’accordo. Penso che tutti i discorsi sulle varianti del virus servano solo all’istupidimento della popolazione. Ci sono già state migliaia di mutazioni del SARS-Cov-2 che differiscono dalla “sequenza di riferimento”, e cercare di individuarle ha senso come “contare i fili d’erba” (Bhakdi). Se una variante dovesse diventare veramente pericolosa, ce se ne accorgerebbe alla svelta (Bhakdi).

– Anche se si avesse un test RT-PCR che individua la variante Delta, saremmo punto e a capo, perché il test rileva appunto solo acidi nucleici e non dice se questi appartengono ad un virus che può riprodursi oppure ad un virus morto, residuo di una infezione vecchia di sei mesi.

– Il sequenziamento non è stato fatto neanche durante la sperimentazione del vaccino della Biontech, in cui infatti hanno usato i test RT-PCR. In quell’occasione avrebbero avuto un senso.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
16 Agosto 2021 7:10

questa non è informazione.

se le fonti ufficiali parlano di sequenziamento da mesi e di uno specifico test per la variante delta, o si portano prove a supporto che niente di questo è vero oppure scrivere un articolo dove si dice “non esiste nessun test specifico e non è mai stato fatto sequenziamento” è disinformazione o fakenews.

la delta è diventata prevalente ma non risulta essere piu pericolosa

e continuo a ripeterlo: tutto ciò getta discredito e abbassa il livello.
intervengo sempre meno proprio perché spesso articoli e discussioni relative prescindono da dati di realtà, buonsenso, e informazioni verificate.

questo articolo da notizie false e/o non verificate nè verificabili ma non interrssa a nessuno perché sono ” da un lato”.

fossero dall’ altro lato gli si farebbe le pulci.
io non ragiono così. non è un modo corretto o utile dì ragionare,

spiacente

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
16 Agosto 2021 16:11

“Le fonti ufficiali” buahahahhaahaaahahahhahahahahahhahahahahahhahahhahahahahahhahahahahahahahhahhhhahhahaaahhahahahhah che ridere

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
16 Agosto 2021 16:32

l’unica cosa su cui c’è davvero da ridere è l’ottusità che in particolare a te, ma a tanti altri, ti impedisce di capire ciò che scrivo.

È davvero disarmante il livello di analfabetismo funzionale che ogni volta non perdi occasione di dimostrare

contento tu….

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
19 Agosto 2021 19:31

Guarda che fare ridere è un talento, dovresti sfruttarlo anziché inalberarti.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Stefano Boraso
16 Agosto 2021 16:50

Perdonami, mi fermo qui

La teoria dei germi propugnata nel XIX secolo dal farmacista Louis Pasteur è completamente falsa e ne stiamo pagando ancora lo scotto dopo oltre un secolo. E’ una teoria che va a nozze con la cupidigia dell’industria chimico-farmaceutica. Se infatti la causa della malattia è un germe che arriva dall’esterno, solo i farmaci possono annientarlo e i vaccini prevenirlo.”

Conosco comunque già queste “toerie”per cui i virus non esistono e i batteri “I batteri sono la squadra di pulizia con il compito di digerire e sbarazzarsi dei tessuti morti e putrefatti, esattamente come i vermi che si trovano nel cadavere per ripulire i tessuti.”

Se volete farvi trattare da terrapiattisti fate pure.

MI sembrate troll che non vogliono fare altro che buttarla in vacca portando le discussioni su fesserie come queste in modo da porgere il fianco a chi poi fa di tutta l’erba un fascio

Grazie. bel lavoro

JA
Utente CDC
15 Agosto 2021 10:31

Al di là delle fake news governative politicamente corrette, resta il fatto che qualcosa è successo in Cina. Dimostrato dalle balle cinesi per coprire la faccenda e la inusuale moria di anziani.
Resta da capire cosa sia successo in Cina che coinvolgeva anche i suoi generali e che poi si è diffuso in tutto il mondo anche se solo come forte (e atipica) influenza.
Anche quest’articolo, seppur ottimo, più che dare spiegazioni aumenta la confusione e le domande non risolte moltiplicate dallo sfruttamento dell’evento per il grande reset neocomunista del capitalismo globalizzato. 🙁

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
15 Agosto 2021 15:33

Vorrei solo insinuare un piccolo dubbio. Se la finta pandemia era già programmata da decenni, come sembrerebbero confermare diversi documenti, perché dovrebbero aspettare che si verifichi un evento in modo del tutto causale, come un virus sfuggito da un laboratorio, per dare il via? Molto più probabile, secondo me, che anche l’inizio della falsa pandemia sia stato programmato e che gli eventi di Wuhan servano solo come copertura.

JA
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
15 Agosto 2021 16:59

Da decenni non so ma, avendo letto anche gli altri articoli a cui rimanda questo e che in parte già conoscevo, pare sia qualcosa (non si sa cosa) creato da test PCR inadatti allo scopo e VOLUTAMENTE farlocchi che, appunto per questo, hanno portato a morti prodotte da terapie sbagliate. Ma dato pare non esistano neanche virus: “CDC ammette nessun ‘Gold Standard’ per l’isolamento di QUALSIASI virus!”
https://www.vocidallastrada.org/2021/06/cdc-ammette-nessun-gold-standard-per.html
si resta interdetti non sapendo più se si vive un sogno o la realtà o forse un incubo nel “velo di Maya”.
Giunti a questo punto tutto è possibile: che questa “metafisica sanitaria” (dato non si sa più come chiamarla) sia stata programmata o iniziata per errore e poi sfruttata.
L’unica cosa certa è la dittatura sanitaria e il vaccinazionismo talebano in atto. A cui, per l’Italia, si aggiunge che tutta questa oscena sceneggiata avviene con dcpm d’un sinistro governo abusivo che agli italiani pare la più normale delle democrazie. Di cosa allora stiamo parlando se siamo già fottuti in partenza?

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da JA
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
15 Agosto 2021 18:43

Condivido quello che scrivi, ma non siamo “fottuti in partenza”. La mia, d’altro canto, è solo una congettura. La falsa pandemia pare sia stata implementata come copertura di giganteschi cambiamenti che stanno avvenendo dietro le quinte, come ad esempio l’introduzione della moneta digitale e di un reddito universale, insieme all’abolizione del contante, cose possibili solo se la popolazione è spaventata e impegnata a risolvere altri gravi problemi. Certamente l’uso del test RT-PCR è servito come supporto della finta pandemia, ma non è che un tassello in un piano più ampio molto ben congegnato.

RenatoT
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
16 Agosto 2021 1:21

Dei ricercatori italiani hanno trovato sostanze come ossido di grafene, silicio, ferro giallo (brevetto Fauci) e altro negli additivi usati per allungare i vaccini. Quando l’hanno comunicato, hanno ricevuto come risposta “lo sappiamo gia´” infatti è pubblicato sul sito Oms Koreano… in coreano che gli adiuvanti contengono ossido di grafene. Secondo me ci stanno grafenando da qualche anno visto che in giro si dice che questo ossido, presente e dichiarato nelle mascherine poi ritirate, nei tamponi negli adiuvanti dei vaccini covid ma anche negli anti-influenzali del 2019.. forse prima. Come ho sempre detto, centinaia di migliaia di vaccinazioni poche settimane prima, nella zona piú colpita del mondo, hanno scatenato il panico non solo in Italia. Potevano far scatenare una pandemia di cancro se avessero voluto e avrebbero dato la colpa al solito virus, rendendo il cancro contagiabile e prevenibile solo col vaccino (che stanno tentando di fare da decenni insieme alla ricerca della correlazione virus-cancro)… ma probabilmente sarebbe stato piu’ difficile farlo credere. Ci stanno avvelenando in tutti i modi da decenni, hanno stabilito quote sicure di veleni nel cibo, nell’acqua, nell’aria facendo credere che siano sicuri…

Rnamessaggero
Utente CDC
15 Agosto 2021 10:32

Quindi , I ricercatori dell’Inmi Spallanzani di Roma hanno isolato il virus Sars-CoV-2 nelle lacrime di una paziente . «Il virus è quindi attivo anche nelle secrezioni oculari dei pazienti positivi al virus e potenzialmente infettivo nelle lacrime anche quando i campioni respiratori della paziente, a tre settimane dal ricovero, risultavano ormai negativi». È la conclusione a cui sono arrivati i ricercatori dello Spallanzani in un ricerca pubblicata su ‘Annals of Internal Medicine’ . Mi chiedo , isolato in che senso ?
Se quanto dicono è vero , dovessero chiedermi il nazi pass , posso minacciarli di mettermi a piangere .

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Rnamessaggero
CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
15 Agosto 2021 10:46

Anche qui ottima domanda…,

Per me isolato nel senso che serve una nuova balla da dare in pasto al pubblico…, ma non hai notato l’accelerazione di balle di tutti i generi? Ormai fanno a chi la spara più grossa…

Giovanni01
Utente CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
15 Agosto 2021 12:55

…. non ci resta che piangere.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
15 Agosto 2021 15:36

“Mi chiedo , isolato in che senso ?”

Se veramente hanno isolato il virus in modo scientificamente corretto, dovrebbero affrettarsi a dimostrarlo, vincendo il milioncino di euro messo in palio dal gruppo di Samuel Eckert.

http://igienenaturaleortopatia.altervista.org/blog/coronavirus/342-samuel-eckert-ricompensa-di-1-milione-di-euro-a-chi-sara-in-grado-di-dimostrare-lesistenza-del-sars-cov-2/

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Pfefferminz
JA
Utente CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
15 Agosto 2021 17:14

“I test PCR COVID19 sono scientificamente privi di significato Sebbene il mondo intero si basi sulla RT-PCR per “diagnosticare” l’infezione da Sars-Cov-2, la scienza è chiara: non sono adatti allo scopo
In questo contesto, va notato che alcuni ricercatori usano il termine “isolamento” nei loro articoli, ma le procedure ivi descritte non rappresentano un vero e proprio processo di isolamento (purificazione). Di conseguenza, in questo contesto il termine “isolamento” è usato impropriamente”
https://off-guardian.org/2020/06/27/covid19-pcr-tests-are-scientifically-meaningless/

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
15 Agosto 2021 21:36

Presto obbligatori occhialoni da motociclista in tutti gli spazi pubblici…

Pfefferminz
Utente CDC
15 Agosto 2021 15:48

“Dopo migliaia di morti legate al vaccino, si è a conoscenza solo di un’autopsia…”

Recentemente un patologo dell’Università di Heidelberg in Germania, il Prof. Schirmacher, ha eseguito 40 autopsie di persone decedute fino a due settimane dopo la vaccinazione, e ha stabilito che nel 30%-40% dei casi la causa di morte era il vaccino. Secondo il Prof. Schirmacher è assolutamente necessario fare più autopsie di deceduti dopo la vaccinazione Covid.

Fonte: https://www.echo24.de/baden-wuerttemberg/tod-corona-impfung-dunkelziffer-experte-covid-19-forderung-pathologe-zusammenhang-heidelberg-90898300.html
(articolo in tedesco)

Pfefferminz
Utente CDC
15 Agosto 2021 16:04

“…si è a conoscenza solo di un’autopsia, effettuata in Germania, e i risultati erano stati orribili.”

La prima autopsia di un vaccinato deceduto è stata oggetto di discussione nel Forum di ComeDonChisciotte (pagina 2, post del 15 giugno 2021):
https://comedonchisciotte.org/forum/notizie-dal-mondo/un-grave-errore-sulla-spike/paged/2/

34
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x