Rifiutate il vaccino, ma siete pronti a farvi emarginare?

Mike Whitney
unz.com

Supponiamo per un minuto che questa campagna vaccinatoria sia guidata da persone che vogliono veramente porre fine alla crisi attuale e riportare il Paese alla “normalità.” Supponiamo anche che credano che la vaccinazione di massa sia il modo migliore per raggiungere questo obiettivo, impedendo la diffusione del virus e, quindi, riducendo il numero di morti. È questa una giustificazione sufficiente per mettere a tacere i critici dei vaccini e condurre un’operazione di lavaggio del cervello su scala nazionale per il controllo dell’opinione pubblica?

No, non la è. La gente ha bisogno di sentire entrambe le versioni della storia, perchè questo è l’unico modo in cui può prendere una decisione informata sul modo corretto di procedere. I media non hanno il diritto di saturare l’etere e controllare ciò che la gente vede e sente. E non hanno il diritto di escludere deliberatamente i professionisti medici e tutti gli altri esperti che hanno opinioni in conflitto con la narrativa ufficiale. L’unico modo in cui la gente può offrire il proprio consenso informato alla vaccinazione è se ha la possibilità di soppesare i rischi e i benefici che essa comporta. Ma questo è possibile solo se ha accesso a fonti di informazione numerose e diversificate, cosa che, al momento, non ha. Sempre più spesso, l’unico messaggio che la maggior parte delle persone sente è quello fornito dal governo, insieme a quello dei pezzi grossi dell’industria e delle altre élite. Tradizionalmente, questo tipo di messaggio statale è chiamato “propaganda,” un termine certamente applicabile anche al nostro caso.

Non ci vuole un genio per capire come questo abbia influenzato il dibattito sui vaccini, anzi, lo ha proprio impedito. Gli scettici sono stati liquidati come pazzi antivax, mentre vaccini completamente nuovi e sperimentali vengono lodati come “farmaci miracolosi.” Allo stesso tempo, il governo (che è completamente allineato con l’industria che dovrebbe regolamentare) sta facendo tutto ciò che è in suo potere per indurre la gente a farsi vaccinare. Quello a cui stiamo assistendo è il più stravagante “lancio commerciale di un prodotto” di tutti i 245 anni di storia dell’America, e il bombardamento arriva da tutte le direzioni. È praticamente impossibile accendere la TV o la radio senza essere sommersi da raffiche di slogan emotivi, tutti pro-vaccinazione. In che modo questo rispetta il diritto dell’individuo di prendere una propria decisione informata e libera dalla coercizione del governo?

Non lo rispetta. Questo è un palese indottrinamento, eppure nessuno ne parla. È scioccante. Avete notato come ai critici dei vaccini mRNA sia stato impedito di esprimere le loro opinioni sui media? Avete notato come i medici, gli scienziati, i virologi, gli epidemiologi e gli esperti di salute pubblica siano stati tutti esclusi dai canali di notizie via cavo o dai principali giornali della nazione? Avete notato come questi critici siano stati attaccati sui social media, censurati su FaceBook e rimossi da Twitter? Avete notato fino a che punto i media si sono spinti per eliminare ogni sfida alla “narrativa ufficiale” e per denunciare, ridicolizzare o mettere sulla lista nera chiunque osi offrire un’opinione contrastante?

Perché? Perché i media impediscono a questi esperti di esprimere di persona le loro riserve al popolo americano?

È ovvio, no? È perché quelli che gestiscono questa campagna non vogliono nulla che si discosti dalla “narrativa ufficiale.” Non vogliono che la gente pensi da sola, non vogliono che la gente cerchi siti web alternativi che sfidano la nuova dottrina ufficiale sui vaccini, non vogliono che la gente legga i dettagli delle sperimentazioni cliniche o le riviste mediche o i documenti di ricerca. Non vogliono che mettiate in dubbio le loro motivazioni, o che soppesiate i rischi e i benefici del farsi vaccinare. Non vogliono che notiate che il loro vaccino non ha mai completato gli studi a lungo termine o soddisfatto i normali standard di sicurezza merceologici. Non vogliono che consideriate il fatto che la tecnologia mRNA è relativamente nuova e che ha parecchie zone d’ombra nel suo passato, compresi alcuni inquietanti studi sugli animali in cui tutti i soggetti da esperimento erano morti. Non vogliono che pensiate a tutto questo. Vi vogliono zitti, in fila, con il cervello spento e la manica rimboccata. E chiunque non sia d’accordo viene censurato.

Sono forse ingiusto?

Non è mia intenzione. E, che ci crediate o no, la mia intenzione non è quella di criticare i vaccini in sé, ma il modo in cui ci vengono imposti. A questo mi oppongo con tutte le mie forze, perché una cosa del genere viola il diritto delle persone al consenso informato. Siamo di fronte ad un maldestro blitz di pubbliche relazioni a livello nazionale, che glorifica inesorabilmente i vaccini, mentre esclude deliberatamente anche la minima critica da parte di noti professionisti e che non rispetta i diritti della gente. È un lavaggio del cervello, puro e semplice.

E perché ci sono psicologi comportamentali pagati dal governo per promuovere la campagna di vaccinazione? Perché hanno architettato una strategia progettata “per cambiare le credenze e i sentimenti della gente sulla vaccinazione,” per informare “le persone sui benefici pro-sociali della vaccinazione” e per “intervenire direttamente sul comportamento,” e questo significa che vi viene dato un appuntamento e vi viene comunicato che verrete vaccinati alla fine della sessione. Gli psicologi la chiamano “raccomandazione presuntiva,” che, effettivamente, elimina il problema della scelta personale, creando uno scenario in cui farsi vaccinare è un fatto compiuto. Come fa tutto questo a non essere considerato coercizione?

Si tratta di coercizione, coercizione subliminale. Il medico forza il paziente a farsi vaccinare, facendola sembrare una procedura standard. Questo mette sotto pressione il paziente affinché segua il percorso di minor resistenza, che è la conformità. È una tattica intelligente, ma è anche trasparentemente manipolativa.

Gli psicologi comportamentali che hanno contribuito a plasmare la politica governativa, credono che l’enfasi andrebbe posta sulla “sicurezza e sull’efficacia” dei vaccini. Queste sono le basi su cui costruire il sostegno pubblico. Allo stesso tempo, non mostrano alcun interesse nel fornire prove a dimostrazione delle loro affermazioni, il che suggerisce che “sicurezza ed efficacia” altro non sono che termini assurdi e soporiferi, evocati per ingannare le pecore e indurle a farsi vaccinare.

Potreste anche aver sentito il termine “esitazione vaccinale,” usato per descrivere le persone che hanno deciso di non farsi vaccinare. L’appellativo è chiaramente volto a denigrare gli scettici dei vaccini, suggerendo che potrebbero soffrire di una qualche patologia mentale, come la schizofrenia paranoica. Questo è un modo efficace per screditare i propri nemici, ma mostra anche la evidente debolezza della posizione pro-vaccino. Se i sostenitori della vaccinazione avessero qualcosa di concreto da offrire, si baserebbero su fatti concreti,  piuttosto che su argomentazioni ad hominem.

Si dà il caso che i fatti non supportino la loro posizione. Inoltre, “l’esitazione vaccinale” non è un difetto caratteriale o una patologia mentale, è il segnale che qualcuno si è preso la responsabilità della propria salute e del proprio benessere. Chiedetevi questo: perché una persona normale e razionale dovrebbe essere ansiosa di farsi iniettare nel sangue un cocktail sperimentale che potrebbe provocare ogni sorta di disturbo a lungo termine o addirittura la morte? È questa la scelta che farebbe una persona normale?

Per quanto ne so, gli psicologi comportamentali stanno giocando un ruolo critico in questa campagna di vaccinazione di massa. Secondo un rapporto pubblicato dal National Institutes of Health, sembra che sia stata formata una squadra di risposta rapida con il compito attaccare le opinioni che sfidano la “narrativa ufficiale. Leggete questo trafiletto tratto da un articolo intitolato “Vaccination COVID-19: Comunication: Applying Behavioral and Social Science to Address Vaccine Hesitancy and Foster Vaccine Confidence“[Vaccinazione COVID-19: Comunicazione: Applicare le scienze comportamentali e sociali per affrontare l’esitazione vaccinale e promuovere la fiducia nel vaccino].

Mitigare l’impatto della disinformazione legata al COVID-19…

La diffusione della disinformazione sanitaria era già una preoccupazione significativa per la salute pubblica ben prima della pandemia di COVID-19. Durante l’ultimo decennio, il discorso sui vaccini, online e nei media, è stato caratterizzato dalla disinformazione. I gruppi antivax hanno fatto leva sulle divisioni politiche e sociali per diminuire la fiducia nei vaccini, hanno spinto false narrative che mettono in dubbio la sicurezza e l’efficacia dei vaccini, hanno diffuso false affermazioni sugli esiti avversi e hanno minimizzato i rischi delle malattie da cui i vaccini proteggono…..

Gli sforzi di comunicazione sul vaccino COVID-19 non possono ignorare questa disinformazione e devono intraprendere azioni, sulla base della ricerca sul comportamento e sulla comunicazione, per identificare le voci emergenti e rispondere nei modi dettati dalla scienza comportamentale. Un monitoraggio agile, scalabile e in tempo reale del discorso riguardante la vaccinazione COVID 19, comprese le teorie della cospirazione, le voci e i miti, può sostenere una risposta sviluppabile e implementabile in tempi rapidi. Le azioni di “sorveglianza della disinformazione” dovrebbero identificare le fonti più importanti di disinformazione, le tattiche utilizzate e i gruppi più a rischio ad essere esposti e influenzati dalle suddette voci. Queste informazioni, oltre ai dati riguardanti le dinamiche e i modelli di diffusione della disinformazione, potrebbero aiutare ad elaborare una risposta appropriata e a scegliere i migliori obiettivi su cui concentrare gli sforzi…

Correggere la falsa affermazione contenuta nel messaggio, esporre le tattiche usate dagli agenti della disinformazione e indurre scetticismo evidenziando i secondi fini di questi attori sono tutte strategie potenzialmente efficaci per mitigare l’impatto della disinformazione…” (“COVID-19 Vaccination* Communication: Applying Behavioral and Social Science to Address Vaccine Hesitancy and Foster Vaccine Confidence”, the National Institutes of Health)

Lo ripeto: sorveglianza della disinformazione“… “agenti della disinformazione“… “i secondi fini di questi attori.

Davvero? Ora chi è che sembra paranoico?

Questa è roba tremenda. Ricercatori pagati dallo stato che identificano i critici del vaccino Covid come loro nemici mortali. Come siamo arrivati a questo punto? E come siamo arrivati al punto in cui il governo prende di mira le persone che non sono d’accordo con le sue politiche? Questo va ben oltre Orwell. Siamo entrati in un inquietante universo alternativo.

Qui c’è di più sull’argomento, è un estratto da una dichiarazione di Arthur C. Evans Jr, PhD, CEO dell’American Psychological Association, in risposta all’approvazione da parte di un pannello consultivo della Food and Drug Administration di un vaccino contro il COVID-19:

“Riconosciamo che ci sono sacche di resistenza ai vaccini, di sfiducia nell’establishment medico e di disinformazione sui vaccini in generale….  Alcune popolazioni sono comprensibilmente meno propense ad accettare le vaccinazioni a causa di un retaggio di sfiducia radicato in pratiche di salute pubblica poco etiche.

È fondamentale che i leader di tutto lo spettro politico siano solidali nel trasmettere messaggi di sicurezza e trasparenza sui vaccini ..

Arruolate portavoce credibili che possano connettersi con comunità diverse, specialmente quelle dove la diffidenza e lo scetticismo sono più alti. Quando i leader parlano dei vaccini come pratiche standard, invece che come opzioni, le persone sono più propense ad accettarli. La ricerca suggerisce che costruire la fiducia e fornire informazioni chiare sui vaccini può migliorare i tassi di accettazione vaccinale. È fondamentale che i leader di tutto lo spettro politico siano solidali sulla sicurezza e sulla trasparenza dei vaccini, spiegando chiaramente cosa c’è in un vaccino e cosa fa e cosa non fa nell’organismo.

Considerate l’ampia varietà di fattori che motivano il comportamento umano. La scienza comportamentale insegna che le persone sono più propense ad aderire alle istanze vaccinatorie quando credono di essere suscettibili alla malattia, quando vogliono proteggere gli altri, quando credono che il vaccino è sicuro, o almeno più sicuro della malattia, e quando le loro preoccupazioni e le loro domande sono gestite con rispetto da medici ed esperti.” (“APA Welcomes Step Toward First U.S. Vaccine Approval”, American Psychological Association)

È veramente etico che l’APA sia coinvolta in una campagna di vaccinazione di massa? È questo il ruolo che un’organizzazione come questa dovrebbe svolgere in una società democratica? L’APA dovrebbe usare la sua profonda comprensione del comportamento umano per persuadere la gente a nome del governo e di Big Pharma? E, ancora più importante, se gli psicologi comportamentali hanno contribuito a plasmare la strategia del governo sulla vaccinazione di massa, in quali altre politiche potrebbero essere stati coinvolti? Erano questi i “professionisti” che avevano invocato le restrizioni per combattere la pandemia? Le mascherine, il distanziamento sociale e i lockdown erano stati promossi dagli “esperti” come modi per minare le normali relazioni umane e infliggere il massimo dolore psicologico al popolo americano? L’intenzione era quella di creare una popolazione debole e sottomessa, che avrebbe accettato volentieri lo smantellamento delle istituzioni democratiche, la drammatica ristrutturazione dell’economia e l’imposizione di un nuovo ordine politico?

Queste sono domande che attendono una risposta.

Sorprendentemente, la resistenza alla vaccinazione oggi è forte quasi come un anno fa. Secondo una ricerca PEW:

(Solo) il 69% del pubblico intende farsi vaccinare, o lo ha già fatto….

Coloro che attualmente non hanno intenzione di assumere un vaccino (30% del pubblico) elencano una serie di cause. La maggioranza cita la preoccupazione per gli effetti collaterali (72%), la sensazione che i vaccini siano stati sviluppati e testati troppo velocemente (67%) e il desiderio di saperne di più su come funzionano (61%) come motivi principali per cui non intendono farsi vaccinare.

Percentuali minori del campione interrogato dicono che gli errori del passato da parte del sistema di assistenza medica (46%) o la sensazione di non averne bisogno (42%) sono le ragioni principali per cui non hanno intenzione di farsi vaccinare; il 36% di questo gruppo (11% di tutti gli adulti statunitensi) dice che una ragione importante per cui rinuncerebbe a ricevere un vaccino contro il coronavirus è l’avversione alla vaccinazione in generale.

Il nuovo sondaggio nazionale del Pew Research Center, condotto dal 16 al 21 febbraio tra 10.121 adulti statunitensi. (“Growing Share of Americans Say They Plan To Get a COVID-19 Vaccine – or Already Have“, PEW Research)

Così, nonostante l’ininterrotto blitz propagandistico, una parte significativa della popolazione rimane non convinta, non impressionata e ferma sulla propria decisione. Capite? Naturalmente, questo è solo il primo round. Presto la persuasione si trasformerà in coercizione e dalla coercizione si passerà alla forza vera e propria. È già chiaro che i viaggi aerei richiederanno passaporti vaccinali e che i trasporti pubblici, i concerti, le biblioteche, i ristoranti e, forse, anche i negozi di alimentari potrebbero seguire l’esempio. La vaccinazione sarà probabilmente la questione determinante, almeno per i prossimi anni. E coloro che resisteranno agli editti dello stato si troveranno sempre più esclusi; emarginati nel loro stesso Paese.

Mike Whitney

Fonte: unz.com
Link: https://www.unz.com/mwhitney/you-refuse-to-get-vaccinated-but-are-you-ready-to-be-an-outcast/
25.03.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Notifica di
167 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
lallix
lallix
30 Marzo 2021 2:20

Sono socialista, credo che lo stato sia la colonna portante per istruzionee, ricerca e sanità.Reputo che le rendite finanziarie debbano essere tassate al 60% se investite in azioni private e al 35% se su titoli di stato

Lo sono già emarginato

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 2:28

Sono di destra e rispetto lo Stato. Credo persino che in quota , lo Stato sono io.
Quindi più emarginata di così…..
P.S. Le rendite finanziarie devono essere abolite.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 2:28

Sono di destra e rispetto lo Stato. Credo persino che in quota , lo Stato sono io.
Quindi più emarginata di così…..
P.S. Le rendite finanziarie devono essere abolite.

Ital Ucni
Ital Ucni
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 3:07

abolire rendite finanziarie = abolire la societa capitalistica = UNIONE SOVIETICA ,non mi pare che abbia avuto molto successo

lallix
lallix
Risposta al commento di  Ital Ucni
30 Marzo 2021 3:54

La faccio semplice. Non mi interessa se tu sei ricchissimo, nessuno te lo vieta, ma devi pagare di più punto e basta

poi c’è questo
https://www.ilsole24ore.com/art/da-amazon-google-tasse-pagate-italia-solo-14-milioni-ACpWERc

Se la paura della Russia ti chiude il cervello vai in america, e vedrai come starai nbene

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 4:53

Invece bisogna porre un limite alla ricchezza, secondo me. Perché a certi livelli trattasi di atti osceni in luogo pubblico.
Per il resto metti insieme troppe cose ed è evidente che siamo mondi inconciliabili.
Torno a combattere contro i vaccini fasulli.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 7:24

Sono d’accordo. Limite verso l’alto, anche molto ampio, e limite verso il basso.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 7:23

Se sai fare bene un mestiere in America stai meglio che in Europa, credimi. Se devi fare concorrenza agli ignoranti per spacciare nel parchetto probabilmente no…

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  Ital Ucni
30 Marzo 2021 7:08

L’ Unione Sovietica è quella di adesso.

Fabio Barbieri
Fabio Barbieri
Risposta al commento di  Ital Ucni
31 Marzo 2021 0:41

una equazione talmente superficiale che non merita neanche un commento. In molti qui siamo buoni e abbiamo gia perso troppo tempo nel risponderti

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 8:33

Sono d’accordo sull’abolizione delle rendite parassitarie.Sapessi di quanto farà aumentare i profitti l’affare su i vaccini, specialmente quelli di Bill Gates & Co.!

Ital Ucni
Ital Ucni
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 3:06

bravo ,le rendite finanziarie,(cioe i risparmi) devono essere investite se vuoi sviluppare il benessere generale, se investiti in azioni(capitale di rischio) e premi questo con una tassazione alta ,ottieni che i capitali vanno verso la tassazione piu bassa (titoli di stato ) che per definizione finanziano un debito creato dallo stato ,improduttivo e sprecone,quello che otterresti e` solamente un impoverimento della societa` e quando una societa si impoverisce ,ne soffrono di piu chi possiede di meno ,quindi stai facendo un ragionamento che ,con tutte le buone intenzioni ,fa solo un ulteriore danno a chi piu abbisogna.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Ital Ucni
30 Marzo 2021 3:57

Tu e lallix partite da presupposto che lo Stato abbia sempre e per sempre amministratori onesti, il che è illusorio.
Se lo Stato è troppo “grasso” prima o poi qualcuno ruba anche allo Stato.
Io direi che se l’ Unione sovietica ha abolito la Finanza, una giusta l’ha fatta.
La UE mi pare inoltre, peggio dell’Urss.

lallix
lallix
Risposta al commento di  Ital Ucni
30 Marzo 2021 3:57

Meglio uno stato sperecone che fa strade solide che un privato che per marginare non fa manuntenzione.

E dove li prenderesti i soldi dai dipendenti pubblici? dall’evasione terrificante del pizzicagnolo?

Dante Bertello
Dante Bertello
Risposta al commento di  Ital Ucni
30 Marzo 2021 3:58

Lasciare che siano quelli di sinistra a prendere decisioni economiche, sarebbe come dare a chi è di destra il ministero per le pari opportunità…

ckimax
ckimax
Risposta al commento di  Ital Ucni
30 Marzo 2021 11:54

Io l’ho fatto. Ho investito in una azienda privata italiana a cui credevo molto: azienda che costruiva ponti, metropolitane, infrastrutture in tutto il mondo con più di 10.000 dipendenti. Portafoglio ordini che non lasciava trasparire problemi o comunque… I soliti di ogni azienda di questa mole. In quattro e quattr’otto fallisce l’anno scorso e lascia gli obbligazionisti a zero: ripeto ZERO. Ci ho lasciato una piccola fortuna io come tutti quei compagni di sventura che ci avevano creduto nel “made in Italy”. Mai più.

oriundo2006
oriundo2006
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 4:47

Prenota un bel viaggio in Corea del Nord. Li’ condividerai le tue idee con Ciccio Kim e sua sorella. Poi vieni a dirci come e’ andata. Fra vent’anni pero’: quelli che trascorrerai in una bella fabbrica a ridosso della Corea del Sud ingrassando gli odiati capitalisti ma a beneficio del socialismo. Cosi’ ti farai un’ idea sul campo di quello che significa socialismo ‘realizzato’. Se poi non ti basta, c’e’ il Grande Fratello cinese con i suoi meravigliosi Laogai. Provare per credere.

lallix
lallix
Risposta al commento di  oriundo2006
30 Marzo 2021 5:33

Mi è bastato lavorare pe Just Eat, grazie

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 6:39

Basterebbe mandarli un po’ a lavorare per Amazon così saranno costretti a fare pipì nelle bottiglie e popò nelle borse. Dopo credo che la Corea del Nord diventa un paradiso.
Qui un link in inglese dove Dan Price che è un CEO di un azienda milionaria quindi una persona ricca anche se è una specie di Olivetti americano, spiega in una serie di tweet quello che aziende capitalistiche come Amazon – ma non è l’unica, forse la peggio ma non unica – compie ai danni dei suoi dipendenti ed altro negli USA:
https://www.boredpanda.com/amazon-treating-workers/?cexp_id=38246&cexp_var=5&_f=featured
Dategli una letta. E questo è il capitalismo, bellezza!

lallix
lallix
Risposta al commento di  LuxIgnis
30 Marzo 2021 6:59

visto terrificante.

Ma come si fa a parlare con chi reputa Bezos un modello invece che un emerito figlio di?

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 7:27

Si allucinante. I millenials sono perduti. Tempo fa un sondaggio che chiedeva agli studenti del liceo con chi avrebbero sognato di passare una gornata, vide al primo posto Elon Musk! Epilogo di una civiltà…

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 7:39

Effettivamente musk è molto quotato.
…….. io una quarantina di anni fa avrei scelto cicciolina.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  giovanni
30 Marzo 2021 7:54

Per la sua figura politica immagino…

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Bertozzi
30 Marzo 2021 8:08

No, no. Non era ancora scesa così in basso..

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  giovanni
30 Marzo 2021 8:11

Ahaha buona questa

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  giovanni
26 Aprile 2021 7:04

Fu il mio primo voto!!!

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 10:25

E chi è sto Musk? Magari per suonargliele, però.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  LuxIgnis
30 Marzo 2021 7:26

Sfruttamento spietato. Ma è evidente non conoscete le condizioni di vita nei paesi comunisti. C’è lo stesso sfruttamento, anche peggiore. Solo che si è contornati dallo squallore. Siete mai stati in Cina, in Vietnam, in Laos, in un qualsiasi paese che si professa ancora comunista? Non con avventure nel mondo, ma risiedendoci un bel po’?

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 7:37

Ineccepibile!
Peccato che il solo professarsi comunista significhi totale embargo dal blocco capitalista.
Ma forse è giusto così, cosa volevano di meglio le undicenni cubane di un bel dollaro per una “notte di amore”…..

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 8:13

Non ho mai viaggiato con Avventure nel Mondo ma chi lo ha fatto più volte mi ha assicurato che le strutture dove ti fanno alloggiare sono un record di squallore.

E comunque, prendi un turista a caso (anche cinese) e portalo a fare un giro nel centro di Cosenza, poi chiedili le impressioni che ne ha ricevuto…

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 10:33

Saranno andati a vedere la Grande Muraglia.
Io non sono stata in nessun posto (senza conoscere la lingua sarebbe tempo perso) ma in Cina durante il covid sono sparite ventun milioni di utenze telefoniche che è come dire ventun milioni di Carte d’identità.
E hanno dichiarato tremila morti. No, dove sono gli altri 20 milioni novecentonovantasettemila Cinesi?

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 10:34

Si anche se sono molti anni che non ci vado. Anche allora, prima dell’apertura della Cina all’economia capitalistica, c’erano persone che dicevano qui in occidente peste e corna della situazione cinese, un po’ come adesso. E no, non sono stato per turismo, anche se poi i luoghi turistici me li sono visitati. Quindi ho parlato con le persone, sono stato ospite a casa loro, li ho visti lavorare. Insomma ho vissuto il quotidiano. Ed ho visto tanta povertà anche se dignitosa.
Ma ho visto anche cose che mi sono piaciute
A me per vedere la desolazione di cui parli mi basta fare un giro per la stazione Termini di Roma, o sotto i ponti del Tevere. Cose che in Cina non ho visto.
Poi per carità ognuno vede quello che gli pare, ma io non ho visto questa apoteosi di cui parli, e mi sembra sempre la solita pagliuzza e trave nell’occhio. Ora tocca solo decidere chi ha la pagliuzza e chi ha la trave su per il *ò*ò. Del Laos o del Vietnam non ne so niente.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  LuxIgnis
30 Marzo 2021 10:49

Lo stesso ho visto io. Certo ci saranno delle zone in Cina dove hanno abitudini igieniche alquanto discutibili, ma non certo peggiori di quelle degli inglesi! In Cina non ho mai visto pulire i tavoli con la scopa per dare per terra come a Londra, e neanche i cessi pubblici dove la fai dentro una fossa come invece ho trovato nei Paesi Baltici!

E i nostri “salotti buoni” (Milano, Firenze, Venezia, Roma) se la sognano la pulizia, la manutenzione e l’ordine delle strade, dei sottopassi, delle metropolitane di Pechino e Shanghai…

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  Holodoc
30 Marzo 2021 10:57

Due cose che mi hanno stupito la prima volta che sono arrivato a Pechino è il fatto che praticamente avevi uno spazzino ogni 10 metri! Se buttavi una carta per terra, arrivava lui e la raccoglieva. Se non ricordo male anche i posaceneri per strada. I cinesi maschi fumano molto. E poi la presenza di bagni pubblici praticamente ovunque! Qui a Roma se ti scappa devi solo entrare in un bar e chiedere gentilmente se ti fanno andare al bagno, ed in zona rossa non è permesso! Vai con la bottiglia!!!

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  LuxIgnis
30 Marzo 2021 11:36

I bagni pubblici sono ovunque per un motivo: mancano quelli privati, sia per i lavoratori (ristoratori, negozianti) che per gli avventori.

Riguardo agli spazzini, è una cosa veramente assurda: ne ho visti alcuni alla ricerca delle cartacce IN MEZZO ALLA FOLLA: spazzavano letteralmente tra i piedi delle persone.

E nella metro ci sono addetti che in continuazione puliscono i corrimano, mentre nei treni ad alta velocità viene passato lo straccio nel corridoio tra una fermata e l’altra (anche in seconda classe). Ovviamente io parlo di epoca pre-Covid…

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  LuxIgnis
26 Aprile 2021 7:01

Bella esperienza, complimenti. Io dopo anni di matrimonio con una cinese e di vita in Asia in diversi paesi mi rendo conto di sapere molto poco… le mie (scarse) convinzioni sono basate su osservazione eprsonale, senza velleità di verità. Posso solo continuare ad osservare tenendo la mente aperta, pronto a cambiare idea su tutto, come sul comunismo, di cui sono stato fervente sostenitore per 3/4 della mia vita. Un abbraccio

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  Pino Rossi
26 Aprile 2021 12:28

Osservo anch’io e non ho mai avuto ed ho certezze, o velleità di verità.
E per la cronaca non sono un sostenitore del comunismo, anche se in passato sono stato vicino anch’io a quegli ambienti. Se proprio devo darmi un’etichetta, sono più anarchico che altro. E tu sai gli anarchici in che rapporto stanno coi comunisti…
Un abbraccio anche a te.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lallix
30 Marzo 2021 7:22

Io pure sono socialista, come lo intendevano Craxi e De Michelis… bei tempi gaudenti in discoteca…

Tizio
Tizio
Risposta al commento di  lallix
4 Aprile 2021 22:25

Stiamo diventando un paese iperstatalizzato, entro 10 anni spariranno e verranno abolite tutte le partite iva inoltre verrà abolita la proprietà privata, lavoreremo tutti per lo stato con una paga da 500 euro al mese e saremo finalmente super socialisti, per un governo coeso responsabile inclusivo e sostenibile, contento ?

lady Dodi
lady Dodi
30 Marzo 2021 2:27

Tiggi1 stamattina, chi ha avuto il covid, per un anno niente vaccino.
Alleluia alleluia ci sono arrivati! E un sacco di gente l’ha avuto asintomatico e pauci asintomatico.
Probabilmente è il caso di quelli morti a seguito, pardon, casualmente vicino alla ” vaccinazione”.
Da quanto lo dico? Che se non ci ha immunizzato l’averlo avuto non ci immunizza nessun “vaccino”?

manuel81
manuel81
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 3:37

Per un anno niente vaccino? E cosa cambia farlo ora o tra un anno?

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  manuel81
30 Marzo 2021 4:41

Si guadagna tempo. Vorrebbe dire che la frattura fra vaccinati e non e la conseguente apartheid sociale viene posticipata di un anno.
Sarebbe una bella notizia “chi ha avuto il Covid, niente vaccino per un anno”. Coloro che credono di averlo avuto, potrebbero fare esami del sangue per identificare eventuali anticorpi o esami più approfonditi sui linfociti*. Cosa non si farebbe per evitare di diventare una cavia per Big Pharma…
https://www.nature.com/articles/s41467-021-22036-z
(articolo in inglese)
*L’esposizione al SARS-CoV-2 genera memoria nelle cellule T del sistema immunitario, anche senza che sia verificabile un’infezione virale.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
30 Marzo 2021 4:45

Salve PFE, Blondet ha detto che le manifestazioni in Germania sono oceaniche. Complimenti.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 4:55

A dire il vero, la polizia adesso blocca i manifestanti all’uscita dell’autostrada e impedisce loro di raggiungere il luogo prestabilito dove c’è il palco. È successo domenica scorsa a Sinsheim, dove abitava il dott. Bodo Schiffmann.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Pfefferminz
30 Marzo 2021 6:11

Potresti farti una flebo di anticorpi e poi fare il test per trovare gli anticorpi…

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Pfefferminz
30 Marzo 2021 7:32

Quindi per capire se lo si è avuto non basta un test sierologico, che sono da mesi tentata di prenotarmi, dovrei fare una ricerca approfondita sui linfociti?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
30 Marzo 2021 8:06

Ti metteresti in un giro infernale . Di di no e basta.
E poi qui in Lombardia è passato più di un anno ormai dalla nostra ondata.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
31 Marzo 2021 5:42

Avevi ragione, solo per curiosità sono andata a vedere l’iter per un sierologico, ovviamente a pagamento, almeno qui in Lombardia, altrove non so. Dopo aver sentito che gli acufeni, di cui soffro da quasi un anno, potrebbero essere uno degli strascichi del covid mi era venuta la fantasia di verificare. Se ti trovano che hai gli anticorpi mi prenotano per un tampone il giorno dopo. Così, anche senza sintomi. No grazie

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  emilyever
30 Marzo 2021 11:05

È sufficiente il test sierologico…, ma se non trovi anticorpi, c’è sempre l’asso nella manica di far esaminare i linfociti.
O seguire l’idea geniale di Holodoc, “flebo di anticorpi” 😉

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  manuel81
30 Marzo 2021 4:41

Si guadagna tempo. Vorrebbe dire che la frattura fra vaccinati e non e la conseguente apartheid sociale viene posticipata di un anno.
Sarebbe una bella notizia “chi ha avuto il Covid, niente vaccino per un anno”. Coloro che credono di averlo avuto, potrebbero fare esami del sangue per identificare eventuali anticorpi o esami più approfonditi sui linfociti*. Cosa non si farebbe per evitare di diventare una cavia per Big Pharma…
https://www.nature.com/articles/s41467-021-22036-z
(articolo in inglese)
*L’esposizione al SARS-CoV-2 genera memoria nelle cellule T del sistema immunitario, anche senza che sia verificabile un’infezione virale.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  manuel81
30 Marzo 2021 4:42

Che i vaccinati avranno tanti e tali danni che Pregliasco che di mestiere fa l’igienista, smetterai di comparire in tivù.
E pure la Capua che è veterinaria.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 5:20

https://sciencefiles.org/2021/03/27/erste-vollstandige-impffolgen-zusammenstellung-2-500-tote-nach-impfung-mit-bnt162b2-comirnaty-nebenwirkungen-fullen-124-seiten/
(articolo in tedesco e inglese)
Banca dati dell’università di Uppsala.
Già ora, l’elenco degli effetti collaterali del vaccino di Biontech/Pfizer occupa 124 pagine.
I decessi sono più di 2.500.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
30 Marzo 2021 5:24

Fino a quando li potranno nascondere?
Forse per questo il tiggi1 ha detto che chi l’ha avuto ( e quindi è sopravvissuto), non si deve vaccinare prima di un anno. Cominciamo ad avere paura per quello che stanno facendo?

manuel81
manuel81
Risposta al commento di  Pfefferminz
30 Marzo 2021 8:02

2500 dove?

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  manuel81
30 Marzo 2021 11:12

Decessi totali in tutto il mondo dopo la vaccinazione con Biontech/Pfizer nei primi due mesi del 2021.
Reazioni avverse complessive: 331.718.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 6:09

Ma sul serio? A saperlo prima, quando ero positivo, lo avrei attaccato ai miei amici e parenti…

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Holodoc
30 Marzo 2021 6:17

Mi ha chiamato il mio partner a sentire.
“Avevi ragione”
” Sono stufa di avere ragione, senza di me ti avrebbero già vaccinato tre volte”
E giù una rissa.
Lui l’ ha avuto e l’ha attaccato a me, o viceversa.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  Holodoc
30 Marzo 2021 7:28

Ma infatti io me lo farei attaccare apposta!

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Holodoc
30 Marzo 2021 7:41

Gratis?

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  giovanni
30 Marzo 2021 8:08

Ad una bella figliola, sì… anche in più sessioni se necessario… 😇

gix
gix
30 Marzo 2021 2:58

Se un venditore di auto usate, in un mercato dove magari c’è scelta anche abbondante, ci vuole convincere ad ogni costo dell’acquisto di una determinata macchina e solo di quella, cosa fa la maggior parte delle persone? Si insospettisce oppure compra senza pensarci troppo? Molti hanno la naturale reazione di andare via e sentire qualcun altro, perchè la pressione eccessiva mette tutti, in maniera atavica e primordiale, inconsciamente in allerta. Difatti il venditore intelligente deve saper bilanciare la giusta esaltazione di un dato prodotto, nonchè saper gestire eventuali “esitazioni” del compratore. E’ vero, in questo caso, apparentemente, il compratore non ha alternative, ma rimane l’allerta inconscia (naturale e opportuna strategia di difesa) per la mancanza di vie di uscita alternative da una situazione sconosciuta (e quindi di potenziale pericolo), anche se non è fra le cause di esitazione chiaramente esplicitate nell’articolo. Questa sensazione di pericolo davanti all’ignoto presuppone l’esercizio di uno spirito di sopravvivenza cosciente e determinato, quindi forse si deve concludere che coloro che vanno incontro alla trappola senza problemi e, anzi, sopprimendo ogni naturale titubanza verso ciò che non si conosce abbastanza, hanno già perduto il loro spirito di sopravvivenza e sono piuttosto pronti al sacrificio in nome… Leggi tutto »

R66
R66
30 Marzo 2021 5:09

La devo fare lunga… L’argomento è delicato, molto, va ragionato e ben capito onde evitare di scambiare l’emarginazione con la mera resistenza. Leggo da abbastanza tempo CDC da conoscere il filo conduttore che lega la redazione, gli articolisti, i commentatori e i lettori, per quanto si possa usare lo spirito critico, il punto di vista principale sui più disparati argomenti resta quello terreno, materiale e tangibile. In poche parole l’interesse maggiore verte su soluzioni pratiche per l’uomo e nell’uomo. A mio avviso questa volta bisognerebbe andare oltre. Immaginando di poter resistere, la prima domanda da porsi non è quanto, ma perché? Suppongo che sul momento ci sia la speranza di un riscatto, l’ottica di ristabilire un diverso ordine o comunque di far cessare quello presente. La durata della vita media però la conosciamo tutti e, escludendo linee di pensiero bambinesche, dovremmo sapere ormai che la direzione che il mondo si sta apprestando a prendere, essendo appena iniziata e considerando l’effimera “potenza di fuoco” antagonista, non cesserà tanto presto. Potremmo vivere tutta la vita da emarginati e non solo noi, ma probabilmente anche i nostri figli e anche i nostri nipoti. Niente più programmi, niente obiettivi, niente “soddisfazioni” o riscatti, l’impostazione… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 5:22

Se non ti senti più forte del mondo allora hai ragione, lascia perdere, adeguati, torna nell’ombra.

Alla domanda “Rifiutate il vaccino, ma siete pronti a farvi emarginare?” si può rispondere in vari modi, ma il migliore è riformulare la domanda, che diventa un’esortazione di sapore 68ttino, ma col senno di poi:

“rifiutate il vaccino e continuate a combattere, questo non è che l’inizio!”

Il teatro della battaglia è sia dentro che fuori di noi, questa non è una novità, non lo è mai stata.

R66
R66
Risposta al commento di  AlbertoConti
30 Marzo 2021 5:38

Veramente ho scritto il contrario.
Se ti senti più forte del mondo, lascia stare, il mondo ti piegherà, “esci”, non farti buttare fuori.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 5:43

E come esci dal mondo, col suicidio? O ti dai all’eremitaggio ascetico?
Dai non scherziamo, qui sperimentano terapie geniche sui bambini sani, non è il momento di disertare.

R66
R66
Risposta al commento di  AlbertoConti
30 Marzo 2021 6:01

Ovviamente per “mondo” non intendo il pianeta chiamato Terra, di conseguenza l’uscita non va intesa come fisica.
Sono conscio che molti pensano di poter di entrare nel casinò e vincere il banco tramite le regole da esso create, io ritengo che perdere il vizio del gioco sia una via migliore anche se, e non lo è, la prima fosse un’opzione praticabile.

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 7:51

” col potere delle cose posso avere la tua vita controllata, e si chiama libertà,….”
Ma non dico chi fu…

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 11:23

Uscire dal mondo è facile per chi ha una certa età e l’ha a modo suo già vissuto..
Ma prima è stato giovane e si è sbizzarrito al casinò..
Se penso che io ..da giovane..stavo a giro tutte le sere fino alle tre di notte..facendo il giro dei locali o passeggiate chilometriche dopo cena per smaltire..mi rendo conto che se le misure di contenzione fossero state attuate tempo addietro me la sarei vista brutta..
Sarebbero stati necessari salti da acrobata per godere della solitudine e dell’eremitaggio..
Pochi saranno in grado di portarsi avanti col lavoro..e la massa si attorciglierà nei vizi consentiti..come depressione e alcolismo..
In fin dei conti alla fine del ciclo c’è un’accelerazione.. gli eletti e i dannati non hanno tempo per scegliere da che parte stare..il destino incombe..
Ma va bene così..chi sarà capace di fare il salto in gioventù avrà poi tutto il tempo per ricostruire un mondo normale senza l’idea del tempo che manca a indebolirne l’azione sociale..

Nicola Morgantini
Nicola Morgantini
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 5:22

Effettivamente la propaganda funziona alla grande.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Nicola Morgantini
30 Marzo 2021 6:22

Funziona su chi è già predisposto, ma quelli son vuoti a perdere. Il mio partner compreso, come ho appena risposto ad Holodoc.
I più quantomeno diffidano, altrimenti non ci sarebbe bisogno di tale e tanta propaganda.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 7:16

Sono convinto che la Lady riuscirà a portare il partner sulla retta via a suon di sganassoni…

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 8:09

Non ne vale la pena. A parte gli scherzi, farmi guardare con sufficienza e poi sentirmi dire che avevo ragione? Tutte le volte che ho fatto o cercato di fare del bene me ne sono amaramente pentita. Adesso, male no, ma bene neanche.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lady Dodi
26 Aprile 2021 7:03

Beh però un paio di sganassoni (a scopo ricreativo) si possono sempre dare…

danone
danone
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 6:24

Non bisogna credere al Maestro, bisogna praticare e verificare il suo insegnamento.
Quindi non serve credere in Cristo ma conoscere e praticare il suo insegnamento.
Ogni ricercatore di verità serio, sa quanto è fondamentale il sacro fare e nello specifico il suo sacro piccolo fare, senza quello nessuna crescita possibile, ma sa anche che prima di saper fare, bisogna imparare a non fare, nel senso di imparare ad osservare e conoscere tutta la parte di noi legata ai condizionamenti della vita, l’educazione ricevuta, le memorie raccolte, gli imput che ci hanno strutturato in un certo modo, gli automatismi acquisiti, le convinzioni e i pregiudizi, etc. Oggi è il momento di questo non-fare, un lavoro di revisione e pulitura di noi stessi e delle nostre credenze e convinzioni sbagliate. Non è oggi il tempo di fare, bisogna aspettare il riassestamento dei grandi scenari esterni, per vedere dove-come si ricollocano e si configurano davvero. Solo dopo questo riassestamento generale e un sana pratica di ripristino dell’onestà interiore, potremo riconoscerci meglio fra di noi e valutare il da farsi, anche insieme.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  danone
30 Marzo 2021 6:37

Concordo, scrissi le stesse cose mesi fa. Se la gente avesse cominciato a ‘smettere di fare’ a inizio pandemia oggi saremmo almeno un pezzo avanti (e per quel che mi riguarda si doveva cominciare molti anni fa…)

R66
R66
Risposta al commento di  Bertozzi
30 Marzo 2021 8:08

Qui la gente vuole di più, vuole fare, vuole migliorare e tu osi dire il contrario?
Emarginato che non sei altro, ma come ti permetti?!
Lottare, bisogna lottare…
Citazione.: “Si tolga l’uomo dalla scena e sarà tolta per sempre la causa della fame e della fatica.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 8:13

Non vorrà mica fare la figura del perdigiorno!

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  danone
30 Marzo 2021 7:13

Mi hai letto dentro, grazie di avere trovato le parole giuste

R66
R66
Risposta al commento di  danone
30 Marzo 2021 11:46

Non vorrei entrare nella prima parte, andremmo di molto fuori topic.
Riguardo alla seconda, quella sui condizionamenti, gli imput e il non-fare, sai anche tu che non è esattamente la posizione che va per la maggiore nella parte dissidente, figuriamoci nell’altra.
Molte volte mi chiedo come si intende il dissentire altrimenti, vorrei sbagliarmi, ma ho l’impressione che per i più il tutto si limiti ad un “no grazie”, riguardo invece alle scempiaggini alla Che Guevara, flashmob e compagnia bella, neanche le commento più. 🙂

danone
danone
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 11:58

Certo ma quando io mi emargino, lo faccio seriamente e mi emargino anche dalla parte dissidente se serve :-))

McBane
McBane
30 Marzo 2021 3:23

Non so se in America sia effettivamente così, ovvero che si ignori che il vaccino sia stato sviluppato e commercializzato in fretta e furia, d’altronde con mirabolanti 245 anni di storia, può anche essere che siano anche più rimbecilliti di quanto lo siamo qui, però è sotto gli occhi di tutti che si è sviluppato un farmaco in tempi più brevi di quelli necessari per sviluppare un prodotto alimentare. Così come lo sono gli effetti collaterali. Penso che più persone di quanto si pensi siano ben consapevoli dei rischi a cui vanno incontro, ma se senza vaccino non puoi avere accesso ad un lavoro o a beni e servizi primari, che alternative gli restano? La domanda non è: “Siete pronti ad essere emarginati?”, piuttosto ci si deve chiedere: “Potete permettervi di restare emarginati”? Sia chiaro che non intendo solo economicamente. Alla prima posso anche rispondere sì, senza esitazioni, alla seconda, beh, è più complicato

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  McBane
30 Marzo 2021 4:46

Ottimo e completo.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  McBane
30 Marzo 2021 6:57

Pensa allora alla montagna di incazzatura sociale quando il vaccino si dimostrerà controproducente nei fatti. Questi quisling di Bigpharma si stanno giocando la testa, e non intendo solo economicamente.

McBane
McBane
Risposta al commento di  AlbertoConti
30 Marzo 2021 7:40

La montagna per ora ha le dimensioni di una pietra, neanche troppo grande. Pensa al caso Astrazeneca: qualche tentennamemto e poi via, non ci sono stati altri casi, è tutto sicuro, chi può è gia in fila agli hub, gli altri a sperare che il proprio turno arrivi presto. Nonostante gli abbiano detto esplicitamente che anche se vaccinati dovranno comunque rispettare tutte le assurde regole. L’incazzatura c’è già, ma perchè mancano i vaccini, non perchè saranno resi di fatto obbligatori anche se inutili o dannosi per un buon 95% della popolazione mondiale.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  McBane
30 Marzo 2021 8:38

Tempo al tempo.
La folla è mobile, qual piuma al vento ….
muta d’accento …. e (soprattutto) di pensier

Seneca22
Seneca22
Risposta al commento di  AlbertoConti
30 Marzo 2021 10:20

A Parma, tempo fa, i cantanti andavano in barca sul PO e così rivedevano l’aria: la donna è un mobile di legno duro, bisogna batterla come un tamburo. (episodio raccontatomi da mia nonna). Altri tempi, oggi sarebbero stati lapidati da schiere di femministe con la benedizione di Bergoglio cuore di coniglio

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  AlbertoConti
30 Marzo 2021 10:41

Palma d’oro per la più bella …..aria lirica.
Molto appropriata.

IlContadino
IlContadino
30 Marzo 2021 3:47

Sì lo so ciò che dico sembrerà strano, anacronistico; vado un po’ contro tendenza.
Son certo che questa storia del vaccino prima o poi passerà, come passano le mode. Smetteranno di parlarne alla televisione e la questione uscirà dalla testa delle persone. Niente strascichi o ripercussioni per chi non avrà voluto punzecchiarsi. È una campagna mediatica a tutti gli effetti. Certo ci vorrà del tempo, forse un annetto o due, ma di certo chi ora viene visto come un pericolo pubblico perché non vuole il vaccino, più avanti sarà ignorato perché ci sarà altro di cui occuparsi, la televisione avrà cambiato il bersaglio.

IlContadino
IlContadino
30 Marzo 2021 3:47

Sì lo so ciò che dico sembrerà strano, anacronistico; vado un po’ contro tendenza.
Son certo che questa storia del vaccino prima o poi passerà, come passano le mode. Smetteranno di parlarne alla televisione e la questione uscirà dalla testa delle persone. Niente strascichi o ripercussioni per chi non avrà voluto punzecchiarsi. È una campagna mediatica a tutti gli effetti. Certo ci vorrà del tempo, forse un annetto o due, ma di certo chi ora viene visto come un pericolo pubblico perché non vuole il vaccino, più avanti sarà ignorato perché ci sarà altro di cui occuparsi, la televisione avrà cambiato il bersaglio.

Simsim
Simsim
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 4:37

c´é un punto che non dobbiamo mai dimenticare. La propaganda politica ormai si fa non per convincere i sostenitori dell´avversario, ma per convincere gli astenuti a prendere posizione. Su questa faccenda non c´é astensione, c´é una massa indistinta di addormentati pronti a fornire il braccio, e c´é una massa numericamente inferiore che potrebbe non vaccinarsi neppure sotto costrizione. La partita del sistema, non avendo elementi fattivi reali su cui basarsi e dovendo nascondere continuamente la veritá, non é una partita all´attacco, bensí in difesa. Possono solo prender goal, ovvero perdere parte dei loro adepti addormentati. E per giunta, con la storia di Astrazeneca e i ritardi della campagna, piú vanno avanti e piú ne perdono. Per giunta, anche legalmente hanno tutto da perdere. Se l´equilibrio si rovescia, chiunque sta oggi spingendo per questo intervento di eugenetica artificiale si é esposto alla propria cancellazione giudiziaria, oltre che secondo me al rischio di quella fisica prima o poi. Non dimentichiamolo.

gix
gix
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 6:46

Certo che la storia del vaccino cambierà, rispetto a come la vediamo ora, e probabilmente sarà molto prima del previsto, se è vero che da luglio la fizzer comincerà a vendere i propri a 156 euro, ovvero 10 volte di più rispetto ad ora. I numeri che sentiamo sono obiettivi simbolici, irrealizzabili e mai realizzati nella pratica da noi, 500.000 inoculazioni al giorno, una logistica da fantascienza, un pò come la storia degli 8 milioni di baionette…Ma ogni tanto scappa detto che aprono nuovi centri inoculatori e poi rimangono deserti (anche di ottantenni), qualche stupido servo mediatico non si rende conto di quello che dice…Hanno solo la magia a disposizione per ora, ma dovrà essere più forte della legge, del consenso informato, della responsabilità, delle reazioni avverse, dell’esitazione della gente. Gli serve un mago molto potente per andare avanti così, vedremo se ce l’hanno.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  gix
30 Marzo 2021 7:13

Non riescono neanche a far rispondere un URP al telefono negli orari giusti, figuriamoci 500k pere al giorno!

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 10:42

Ho manomesso i telefoni IO. 😃

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 4:58

Magari fosse solo una moda!
Per me è la Società degli Insetti in arrivo. Finiremo tutti in un alveare e non avremo neanche il distanziamento sociale che è l’unica cosa buona in quel che ci è toccato vedere.

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 5:12

L’organizzazione sociale degli insetti è perfetta, ma per gli insetti. È una componente che non si può scartare, l’insetto si organizza a modo suo, secondo natura, l’essere umano non è un insetto, è orribile anche solo pensarlo. La società degli insetti non può essere, è una distorsione mentale, è come l’uomo-macchina o il robot intelligente, non possono esistere, è un pensare fuori natura. Siamo bizzarri e imprevedibili, questo è vero, riusciamo a rendere le cose davvero complicate e tendiamo all’autolesionismo, ma organizzarci come insetti non è proprio possibile, non ci è permesso.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 5:27

Ripeto: la Specie Insetti ha centinaia di milioni di anni. La Specie umana quanti? Cinquantamila ad esser larghi. Purtroppo, sempre ai fini della Specie e non dell’individuo, la Specie Insetti è vincente in natura.

Amalia Iacoviello
Amalia Iacoviello
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 6:05

E allora i cinesi? Non sono organizzati in modo simile ad una società degli insetti?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Amalia Iacoviello
30 Marzo 2021 6:13

Grazie infinite! E solo un passo successivo fra poco, e non ce ne renderemo più nemmeno conto.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  Amalia Iacoviello
30 Marzo 2021 7:12

Non proprio. I cinesi sono tra i più anarchici, individualisti, egoisti popoli che ho mai conosciuto (bene). L’organizzazione perfetta deriva solo da un pugno di ferro che li costringe dentro regole rigidissime.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 7:27

Se queste regole rigidissime hanno piegato un popolo come lo descrivi, allora per noi non c’è speranza

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 6:03

Anch’io ho fatto all’inizio il tuo ragionamento, supponendo che l’obiettivo sia solo quello di big pharma di “farci pagare” con interesse i milioni di vaccini anti sars cov1 acquistati e buttati qualche anno fa. Soddisfatti loro, mi dicevo, saremo tranquilli. Ma se il vero obiettivo non fosse quello, ma ciò che invece dice la bambina all’inizio della serie tv La barriera , che si svolge nel 203? “Ci furono virus sempre più gravi, poi una guerra, e ora si proclama alla tv che la democrazia è finita”

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
30 Marzo 2021 6:07

Ciao. Ma solo rimedi per la tosse? Ti rispondo qui perché devo vedere un nipotino che mi insegni come risponderti lì. È un sacco di tempo che non uso l’email e adesso , grazie a lui, riesco a vedere ma non a rispondere. A prestissimo.
P.S. vedessi com’è orgoglioso il piccolo vedendo che adesso è lui che insegna qualcosa a me!

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 7:22

Ma no, devi aprire l’allegato. Solo rispetto allo sciroppo consigliato nel prospetto allegato, ho specificato che gli svizzeri ne usavano un altro, ma ci sono tutti gli altri farmaci

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
30 Marzo 2021 8:58

Sono con mio nipote. Adesso ci pensa lui all’allegato. Grazie ancora. A presto. —
Inviato da Libero Mail per Android martedì, 30 marzo 2021, 01:29PM +02:00 da Disqus [email protected] :
Ecco e finito su Disquis accidenti! Domani riproviamo.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
30 Marzo 2021 8:07

Grazie. Preziosissimo.

Primadellesabbie
Primadellesabbie
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 10:31

Altro scenario: chi ha ordito il complotto impone le regole (e questa è fatta), poi la marmaglia (tutti noi) se ne impossessa e le impone a sua volta, a modo suo (per es., pensi che i commessi e i guardiani che hanno imparato a dare ordini ai clienti smetteranno questo andazzo?) e a tempo indefinito (tendenzialmente per sempre).

PS – È andata storicamente così per tutto ciò che ci riguarda.

Bertozzi
Bertozzi
30 Marzo 2021 6:32

Bè qui da noi inventiamo enigmi, come Il famoso enigma dell’italico eremita: Non puoi uscire dalla regione, dal comune, ed è fortemente sconsigliato uscire di casa, però puoi andare nella seconda casa o in un paese straniero. Risolvi.

Solo in questo buco di gente scellerata e esistono queste abdicazioni alla logica e insulti alla povertà e all’onestà, altrove almeno un pò di chiasso lo fanno, noi crediamo tutti che non ci toccherà – vaccinati o no – che l’eremitismo al massimo sarà curare il giardino nella casetta al mare e fare la spesa nella bottega di uno fra i borghi più belli d’italia, una pensione arriva più o meno a casa di tutti, per cui tranquilli…

R66
R66
Risposta al commento di  Bertozzi
30 Marzo 2021 6:39

Beh, più o meno è questa la situazione. 🙂
Espandendola, qualcuno mi potrebbe raccontare la reazione della moglie o del marito alla notizia che i figli non diventeranno l’avvocato di grido o il biomegachirurgo della prossima pubblicità Tim auspicati fin dalla nascita, ma al massimo, seppur con tutta la cultura possibile, intrecceranno cesti di vimini e cambieranno i ferri ai cavalli?
Aspetto con ansia, in seguito potremo riparlare meglio del concetto di emarginazione e “dove” risiedono le vere difficoltà (non di certo sul cesto di vimini 🙂 )

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  Bertozzi
30 Marzo 2021 7:18

Se servisse a dividere tra chi può permettersi una seconda casa e un viaggio all’estero e tra chi è costretto a portare i figli al parco a giocare tra le siringhe?

McBane
McBane
Risposta al commento di  Bertozzi
30 Marzo 2021 8:35

Di fatto erano le grandi esperienze di vita alternativa che riportava fino a qualche settimana fa Moravagine. Persone, spesso ultracinquantenni o sessantenni che con grandi sacrifici e il quasi immancabile supporto della pensione di un vecchio parente, sono riuscite a comprare un pezzetto di terra vicino ad un antico e romantico borgo in Culandia, e lì si sono ritirati, felici e sereni. E vaccinati, probabilmente.

R66
R66
Risposta al commento di  McBane
30 Marzo 2021 8:48

Non li ho interpretati in quel modo.
Le esperienze elencate nella serie di articoli a cui fai riferimento, rappresentano un’introduzione ad una possibile via di sopravvivenza, ovvio che la realtà sarà meno fiabesca, comunque non togliendo il “grosso” dal cuore, quindi le attrazioni e le caramelle del sistema, non si può mica pensare di intraprenderla.
Mi concentrerei prima su quest’ultime e soltanto dopo sul resto.
Il concetto non è: “andiamo in campagna e saremo felici” – ma – “la campagna, la montagna e il baratto potrebbero essere le uniche alternative alla citta blindata (per gli ostinati)”.
Se poi non piace, come ho scritto sotto, non resta che farsi il vaccino e tornare agli aperitivi.
Credo sia ora di finirla con l’illusione che una manifestazione o un’altra boiata simile ci esonererà dalla presa di posizione, si perde solo tempo per la preparazione, principalmente sul piano psicologico.

McBane
McBane
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 9:15

La rinuncia al superfluo è tanto più facile quante sono state le esperienze che hai avuto con lui. Magari a vent’anni o meno non hai tutta questa smania di rinunciare alla birretta, ai viaggi, a tutte quelle esperienze che in un modo o nell’altro tutti abbiamo avuto. A cinquant’anni è più facile, hai un’altra maturità e altri obiettivi. Può essere che ti sia strafogato di caramelle, può essere che non ti abbiano mai attratto e sei ora consapevole di non averne bisogno, ma certe scelte le puoi maturare solo grazie all’esperienza, e questo significa vivere per un po’ anche dentro il sistema. Per citare un grande classico, pure il Siddartha di Hesse prima di andare a vivere in riva al fiume non si era fatto mancare nulla dei vizi e degli svaghi materiali.

R66
R66
Risposta al commento di  McBane
30 Marzo 2021 9:26

Non dico che sia facile, ma chi avesse davvero intenzione di dissentire, dovrebbe aver già iniziato ad entrare in altre ottiche.
Nel sistema ci viviamo tutti al momento, però c’è chi lo adora e chi lo disprezza, posizione che farà un gran differenza poi.
Gli eventi non aspettano una “maturazione”, il momento X, almeno per gente che tende ad informarsi dovrebbe essere ormai chiaro, arriverà e non saremo noi a decidere quando.

Papaconscio
Risposta al commento di  McBane
31 Marzo 2021 13:57

In un tripudio di luoghi comuni. Saluti da Culandia.

McBane
McBane
Risposta al commento di  Papaconscio
31 Marzo 2021 17:41

Sono arrivati i vaccini?

Papaconscio
Risposta al commento di  McBane
1 Aprile 2021 1:53

Sono già vaccinato contro i luoghi comuni.

McBane
McBane
Risposta al commento di  Papaconscio
1 Aprile 2021 2:55

Mi sembra le sfugga il punto. Visto che si sente chiamato in causa, anche se la mia era una constatazione generica, vorrei capire questo: lei se non sbaglio ha lavorato molti anni come dipendente, se in quegli anni le avessero detto: o si vaccina o non lavora, cosa avrebbe fatto? E non mi dica che avrebbe escogitato un barbatrucco, perchè poi le toccherebbe dimostrarci come ha funzionato. Altra domanda: mi pare sia anche padre, benissimo, se domani i suoi figli volessero viaggiare, o andare all’università, o fare qualcosa di diverso dall’agricoltore, ma per farlo fossero obbligati al vaccino e insieme a loro tutti i famigliari, che fa? Gli nega l’opportunità? Posto che avranno pure l’età per scegliere se vaccinarsi o meno. Per me sono queste le criticità che renderanno difficile evitare il vaccino, non la rinuncia all’aperitivo o al ristorante, o la scelta di coltivare i pomodori anzichè comprarli.

Papaconscio
Risposta al commento di  McBane
1 Aprile 2021 3:42

Che le devo dire, cosa le posso dire, ma soprattutto che glielo dico a fare?

AlbertoConti
AlbertoConti
30 Marzo 2021 4:36

All’inizio, leggendo, pensavo si stesse parlando dell’Italia. Invece erano gli USA, ma non c’è differenza nel peggio tra il centro dell’impero e la periferia colonizzata. Qui forse sono solo più sfacciati, consapevoli di avere a che fare con una maggioranza bue, o pecora visto l’anelito all’effetto gregge. Tuttavia i dati della mattanza vaccinale sono impietosi, già dall’inizio. Ai morti e agli offesi da vaccino fa da sfondo la recrudescenza della malattia, spacciata da ennesima ondata, più o meno fusa con la precedente, ma in realtà la prima vera ondata da vaccino. Le fosche profezie di un addetto ai lavori, poco considerate proprio perchè provenienti da un addetto ai lavori (fabbricanti e spacciatori di vaccini sperimentali), si stanno avverando, in Cile come in Italia, in Israele come negli USA, proiettando il “faro di civiltà” occidentale verso una covid-dipendenza che il resto del mondo ha già superato di fatto. Ma noi atlantici non ci arrendiamo neppure di fronte all’evidenza dei fatti, tanta è la cieca fiducia nel “liberatore” a stelle e strisce, una fiducia coadiuvata da ricatti e minacce economiche e militari, come è tipico dei bulli. Che più sono scemi e più sono opprimenti, fino a soffocare del tutto i bullizzati… Leggi tutto »

roberto321654
roberto321654
30 Marzo 2021 5:00
lady Dodi
lady Dodi
30 Marzo 2021 7:11

Qui. Un’insegnante.
Pfiter e 40 di febbre.
Va all’ospedale e le dicono che è normale. Adesso a casa ad imbottirsi di Tachipirina.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 7:21

Che come paracetamolo in Tailandia paghi 50 centesimi per 200 pasticche da 1000mg. Almeno è della Angelini, industria nazionale. Ma che ci aggiungeranno per venderti un principio attivo che costa meno del prezzemolo tritato a quel prezzo?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pino Rossi
30 Marzo 2021 8:12

Ci aggiungeranno un fiocco rosso e la boccettina di cristallo. Ho già visto addobbare così medicine di poco prezzo per vendertele come oro.
Ne parlavo giorni fa con Emilyever a proposito di una crema dermatologica che per fare in confezione lusso, hanno privato della giusta quantità di principio attivo. La Clearasil.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
30 Marzo 2021 8:30

Bisogna rifiutare il vaccino perchè non serve ad un ca##o contro questo genere di virus, perchè sotto c’è un gigantesco business e perché quello sul Covid è tutto un gigantesco inganno politico.

R66
R66
Risposta al commento di  VincenzoS1955
30 Marzo 2021 8:41

Tutto giusto, certo, però finora alla domanda: “e se rifiutando il vaccino ti togliessero la pensione?” – mi hanno sempre risposto: “a no…. no, no, no, no, no… mahh… ehmmm…. uhuuuu… quella non possono mica toglierla!”.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 9:20

Mi sposo prima e salvo la reversibilità.
Con un Russo che non è obbligato a vaccinarsi.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 8:41

Eh, bravo.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 11:18

Ci provino! E vedremo cosa succederà.

R66
R66
Risposta al commento di  VincenzoS1955
30 Marzo 2021 11:32

Ho sbagliato termine, togliere identifica che la cosa sottratta sia di proprietà, mi correggo, non versano più i soldi, semplicemente smettono, no vaccino, no pensione.
La situazione quindi non è in difesa, non si sta proteggendo qualche avere, ma si pretende qualcosa in ricezione, fin qui credo che ci siamo, no?
Ora, perdona la mia mancanza di fiducia, ma sinceramente nutro dei forti dubbi sul fatto che persone acquetate da un pezzo di stoffa possano aspirare a tanto.
Se poi parliamo del singolo caso, il tuo ad esempio, a meno che abbia dei superpoteri, la fiducia non aumenta di molto.
Comunque hai risposto in linea con quanto già ricevuto, l’opzione non è immaginabile, personalmente non credo che valga per tutti i fronti, sospetto che qualcuno sia in grado di avere un po’ più di “fantasia”.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 9:20

Certo che non possono toglierla, come il diritto di uscire di casa quando ci pare e piace…

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 11:34

Sarebbe il momento della prova..
E di lasciare il mondo morti di fame o di freddo davanti al supermercato con la coscienza di morire in grazia di Dio..col Paradiso assicurato..(ahhaha)
Se il gioco si fa duro i duri cominciano davvero a giocare ..e male che vada..avranno gustato il sapore della vita di fronte alla morte..che è intensissimo..

lady Dodi
lady Dodi
30 Marzo 2021 6:32

Prima o poi arriveranno anche sui blog. Blondet l’hanno chiuso per un po’. Se dovessi sparire sappiate che ci sono sempre e sempre più contro i vaccinatori.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 7:12

Intanto, prima di sparire, e speriamo di no, confermami se ti sia arrivato quello che ti ho spedito

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
30 Marzo 2021 7:14

Uno si. Ce n’è un altro?
Come ti ho detto devo vedere uno che mi sistema questo telef.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 16:31

tranquilla, una sola con allegato una bella sequela di indicazioni farmacologiche, giorno per giorno, quando riuscirai ad aprire l’allegato

R66
R66
30 Marzo 2021 9:47

In questi giorni mi è capitato di parlare con diverse persone già vaccinate e tutte hanno rispecchiato perfettamente le mie passate osservazioni riguardanti il concetto del “fatto 30 faccio anche 31”.
Si sentono sollevate, nel “giusto” direi, è come se avessero oltrepassato una linea e si siano avviate verso un percorso.
Questi ormai son persi, ho provato anche a forzare con paragoni su “altri” tipi di passaporti del passato, sul discorso del cittadino di serie A e di serie B, esempi di uguaglianza, diritti, nulla, nessuna breccia, ormai loro sono di categoria A e in malora tutti gli altri.
Che nessuno pensi di poter ritornare sui propri passi, che non pensi di dire: “facciamolo, che sarà mai, su altro ci ragioneremo in seguito…” – non sarà così facile, da scordarsi anche il supporto di chi ha già valicato, potendo, vi stiperanno nei vagoni.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 10:23

Penso di stamparmi un fac simile della tessera del Partito Fascista, da esibire al posto del patentino vaccinale se mai iniziassero a chiederlo… così, tanto per vedere l’effetto che fa…

R66
R66
Risposta al commento di  Holodoc
30 Marzo 2021 10:29

Una delle persone con cui ho parlato si è dimostrata anche abbastanza scocciata dal fatto che il “patentino” non fosse già disponibile.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Holodoc
30 Marzo 2021 10:25
Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Holodoc
30 Marzo 2021 13:41

https://youtu.be/D2A9UB90Bz4
(satira in tedesco: il controllore in treno chiede il certificato vaccinale al posto del biglietto)

Qui, al minuto 1:35 c’è anche lo “Schimpfausweis”, il patentino di chi non vuole farsi vaccinare 🙂
(da schimpfen = imprecare)

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 11:40

Il vaccino è una potentissima contro iniziazione..
Chi lo fa si consegna mani e piedi..e trascende la propria mente..ormai non più utile..
E’ come diventare santi all’incontrario..
Ma invece di affidarsi a Dio..ci si affida a Satanasso..e sappiamo che poi va a finire sempre male..
Pentirsi di avere fatto il vaccino è come il pentimento dell’Innominato..o del figliol prodigo..
La festa in Cielo sarà grande…!

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  R66
30 Marzo 2021 13:05

“… ormai loro sono di categoria A…”

Probabilmente, adesso si sentono di appartenere ad una razza superiore. Ci aspettano tempi bui, non c’è che dire.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Pfefferminz
30 Marzo 2021 15:15

A proposito di tempi bui, pfeffer, avevi scritto che il dottor Schiffman si era rifugiato in Africa, anche Raoult si trova attualmente in Senegal, ufficialmente per fare ricerche su eventuale origine animale di varianti africane.Il mondo sta cambiando, l’Africa è più sicura dell’Europa, dovremmo farci un pensiero.:)
Ha registrato prima il suo solito intervento dall’IHu di Marseille in cui denuncia l’uso dei nuovi farmaci, molto cari, che non funzionano neppure in vitro contro le nuove varianti, e loda invece le nuove tecniche di rianimazione non invasive, che chiama del piccolo flusso (ne parlava anche Galli, ma non ho capito ovviamente di che si tratti, ho visto però malati con solo tubicini nel naso).

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  emilyever
30 Marzo 2021 17:14

“… l’Africa è più sicura dell’Europa, dovremmo farci un pensiero :)”

Chi l’avrebbe mai detto, fino ad un anno fa.
Il dott. Bodo Schiffmann continua a trasmettere le sue trasmissioni dall’esilio africano, ma non si sa dove lui si trovi.
Nel suo ultimo messaggio, un attivista tedesco, certo Markus Lowien, la cui affidabilità è stata confermata dall’agente di polizia sospeso dall’incarico Michael Fritsch, ha detto che è questione di settimane, fino al crollo del sistema, non di mesi, ha ribadito, ma di settimane. Non ho la minima idea di cosa induca Markus Lowien ad essere così ottimista, ma lui è nella resistenza a tempo pieno e gira in lungo e in largo per la Germania, mantenendo i contatti con molta gente. Mi auguro che abbia ragione.

Seneca22
Seneca22
30 Marzo 2021 10:11

fonte lastampa .it Il Land di Berlino sospende il vaccino di AstraZeneca per le donne under 60 «Fino ad oggi 31 casi di trombosi cerebrale dopo vaccino» Il Land di Berlino sospende il vaccino di AstraZeneca per le donne under 60 15:03 Per “motivi precauzionali” la regione di Berlino blocca la somministrazione del vaccino di AstraZeneca per tutte le persone sotto i 60 anni. Lo ha reso noto la senatrice berlinese per la Sanità, Dilek Kalayici. A spingere le autorità della capitale tedesca a decidere questo provvedimento sono stati alcuni dati su ipotetici effetti collaterali. Gli appuntamenti nei vari centri vaccinali della capitale sono già stati sospesi, in attesa di un consulto con il Paul Ehrlich Institut, che funge anche da ente regolatore sui vaccini in Germania. L’annuncio arriva dopo che già le cliniche berlinesi della Charité del gruppo Vivantes avevano riferito di aver sospeso le somministrazioni AstraZeneca nei confronti delle donne sotto i 55 anni, dopo che in Nord-Reno Vestfalia si erano stato verificati due casi di trombosi – una con esito letale – seguite temporalmente alla vaccinazione Sugli episodi in questione sono in corso le necessarie valutazioni mediche per stabilire se via sia un’effettiva relazione. Una portavoce della… Leggi tutto »

lady Dodi
lady Dodi
30 Marzo 2021 10:23

Mi pare, ( riferito . Devo sentire io) che sarebbero esclusi dal ” vaccino” anche i diabetici.

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 10:31

Ah, non pensavo fosse un problema di zuccheri, ma di sale… in zucca

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 10:35

Non pretendiamo troppo.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
30 Marzo 2021 15:03

Da quel che so io, almeno da quel che mi ha riferito un’amica in Umbria, i diabetici sono esclusi dall’astrazeneca, attendono gli altri

oriundo2006
oriundo2006
30 Marzo 2021 10:27

Emarginati ? Ma lo siamo gia’. Non scriveremmo su questo blog se non avessimo un deficit di socialita’, se non altro per il tempo che spendiamo qui. Quanto al ragionamento politico, e’ giusto e sacrosanto seguire le proprie idee. E che poi il ‘vaccino’ sia uno spartiacque tra presente e passato, nonche’ futuro, e’ ovvio: hanno voluto questo, sedando le masse con la propaganda a senso unico e distogliendo i medici dalle cure domestiche quantomeno altrettanto efficaci. Dunque di cosa stiamo parlando ( e’ una frase ad effetto che mi piace ! ) ? L’emarginazione avviene gia’ nel momento in cui non ti e’ formalmente permessa la tua piena liberta’ di movimento, che e’ ( Hobbes ) il fulcro di tutte le tue altre liberta’. Tutt’al piu’ sono a compiangere gli uomini e le donne che vaccinandosi pensano di poter reintegrarsi nelle abitudini passate: non hanno capito cosa davvero e’ in programma.

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  oriundo2006
30 Marzo 2021 11:47

Io sono contrario pure alle medicine e quindi sono talmente emarginato da sfuggire ai radar..non saprebbero da che parte prendermi..visto che la minaccia di non curare i non vaccinati con me non attacca..

MM
MM
Risposta al commento di  uparishutrachoal
31 Marzo 2021 5:35

Figurati che io manco faccio gli screening…

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  MM
31 Marzo 2021 11:51

Cosa sono gli screening? (hahaha)
Per tornare a casa..dopo la spesa..usavo passare davanti a una postazione della croce verde..
Ecco..da un pezzo ho cambiato strada..perché la visone mi fa ombra..

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  oriundo2006
30 Marzo 2021 10:37

Applauso e stand ovation.
Se ho scritto bene. Sono tanto emarginata che non so nemmeno l’inglese.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  oriundo2006
30 Marzo 2021 10:45

Sottoscrivo.

Il problema è che sono veramente quasi tutti… oggi ho sentito persino dire: “Hai visto gli inglesi? Loro con la Brexit sono già fuori della pandemia, noi invece che siamo dentro l’Europa manco abbiamo i vaccini”…

danone
danone
30 Marzo 2021 11:27

Vi ricordate cosa diceva Socrate sull’emarginazione?
“Se il non negare la verità è il motivo della tua condizione di emarginato, abituati alla condizione e al limite apri un baretto per altri emarginati come te, almeno te la vivrai in buona compagnia”
Sante parole.
Io comunque ho risolto per tempo, ho emarginato la società prima che fosse lei a emarginare me :-))
Essere emarginati è un falso problema, a meno di non voler far parte della società falsificata di massa dei vaccinatori seriali.
Non seguire gli incantatori come la massa degli incantati è essere emarginati?
Emarginato è bello
Penso che oggi gli emarginati abbiano una prospettiva di vita più lunga dei vaccinati, vaccinarsi per credere, o emarginarsi per credere.

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  danone
30 Marzo 2021 11:29

Come disse Jiddu Khrisnamurti:
“Non è segno di salute mentale essere ben adattati ad una società profondamente malata.”

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  danone
30 Marzo 2021 11:56

Ok ok ok, aggiungo anche questa etichetta…ormai ho finito lo spazio;)

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  danone
30 Marzo 2021 13:26

Perchè Socrate alla fine era uno da movida.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  danone
30 Marzo 2021 13:26

Perchè Socrate alla fine era uno da movida.

IlContadino
IlContadino
30 Marzo 2021 11:53

L’estate scorsa abbiamo caricato le tende in macchina e siamo partiti per una due giorni d’arrampicata in provincia di Ascoli Piceno, una località montana, sperduta, dove finisce la strada. Si pensava di buttar la tenda in un prato e preparare qualcosa sul fornelletto, i bambini si divertono da matti. Quando siamo arrivati ci siamo accorti che qualcuno del luogo aveva allestito una sorta di campeggio, qualcosa di molto spartano, ma che dietro un piccolo compenso dava la possibilità di usare alcuni servizi e in più contribuire alla cura del luogo. Benissimo, abbiamo pensato, diamo il nostro contributo. Abbiamo chiesto informazioni ad un tizio che veniva dall’ufficetto. Ci dice che richiedono il tesserino vaccinale dei bambini, senza quello non si può campeggiare. Prima mi cade la mascella, poi le pelotas. Un po’ mi agito, ma mia moglie, an passant, mi dice:” Benissimo, volevamo campeggiare nel prato, nel prato andremo”. Così abbiamo fatto, e devo dire che non ci siamo sentiti emarginati, abbiamo goduto della nostra reciproca compagnia, come preventivato. Se il mondo segue una direzione non è assolutamente detto che tu debba accodarti, certo faranno di tutto per farti credere che quella sia l’unica direzione, ti guarderanno storto quando vorrai deviare,… Leggi tutto »

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  IlContadino
30 Marzo 2021 12:17

https://www.youtube.com/watch?v=YdGuQpTxedE
Qui sopra c’è un video di Capatonda che illustra la tua situazione in modo impeccabile..

lady Dodi
lady Dodi
30 Marzo 2021 14:31

Per far insospettire ( qui di direbbe far riflettere) un tizio circa i vaccini gli ho detto:
Lo sa che stanno preparando una Legge per dare lo scudo penale a chi lo somministra?’
E quello inaspettatamente sveglio mi ha risposto:
Ma a me se lo faccio, mi danno lo scudo anale?

lady Dodi
lady Dodi
30 Marzo 2021 14:31

Per far insospettire ( qui di direbbe far riflettere) un tizio circa i vaccini gli ho detto:
Lo sa che stanno preparando una Legge per dare lo scudo penale a chi lo somministra?’
E quello inaspettatamente sveglio mi ha risposto:
Ma a me se lo faccio, mi danno lo scudo anale?

emilyever
emilyever
30 Marzo 2021 17:28

Una cosa che mi ha spiegato quest’articolo: l’anno scorso, quando avevo sentito parlare del comitato scientifico che “ispirava” i nostri governanti, mi ero chiesta perchè non ci fosse neppure uno psicologo, o un sociologo. Invece gli psicologi ci sono eccome, ma a monte di tutto il progetto, e i comportamentisti, poi, che mi sono sempre chiesta a che cosa servissero, quando mi illudevo che non agissimo come il cane di Pavlov o un gregge. ..

Vlad
Vlad
30 Marzo 2021 15:28

Si sono pronto ad essere emarginato. Loro sono pronti a fare la funzione del coniglietto che corre nel bosco con il cacciatore alle spalle?

RenatoT
RenatoT
8 Aprile 2021 17:18

Sono nato e cresciuto nel paese dei balocchi. Sono da sempre abituato ed essere emarginato dai suoi abitanti.

167
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x