La Russia attacca il fronte ovest dell’Ucraina

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Larry Johnson
sonar21.com

Gli attacchi dell’esercito russo in Ucraina occidentale durante la scorsa settimana hanno scioccato e allarmato i funzionari della NATO. Il primo colpo è arrivato domenica 13 marzo a Yavoriv, nell’Ucraina Occidentale. La Russia ha colpito la base con diversi missili, alcuni pare ipersonici. Più di 200 persone sono state uccise, tra cui militari americani e britannici e personale dell’intelligence, con centinaia di feriti. Molti hanno subito lesioni catastrofiche, come amputazioni, e sono in ospedale. Eppure, la NATO e i media occidentali hanno mostrato poco interesse nel riferire su questo disastro.

Yavoriv era un’importante base avanzata per la NATO (vedi qui). Fino a febbraio (prima dell’invasione russa dell’Ucraina), l’U.S. 7th Army Training Command operava da Yavoriv:

Joint Multinational Training Group-Ukraine è il nome dato alla missione di addestramento, equipaggiamento, sviluppo di centri di addestramento e assistenza dottrinale alle forze armate ucraine. Il 7th Army Training Command supervisiona la missione JMTG-U presso il Yavoriv Combat Training Center, recentemente presidiato da Task Force Gator, 53rd Infantry Brigade Combat Team e Florida Army National Guard.

Quanto segue è tratto da un briefing della NATO sulla struttura.

Come potete vedere, questa base militare si trova letteralmente al confine con la Polonia. Era (è?) un importante centro logistico per ricevere e distribuire le armi e le munizioni inviate dagli Stati Uniti e da altri membri della NATO. Era anche il luogo dove gli addestratori stranieri (per esempio, statunitensi e britannici principalmente) istruivano gli Ucraini su come utilizzare le nuove armi.

La base poteva ospitare 1790 tra militari e personale civile:

Secondo il briefing della NATO, le capacità di addestramento della base erano notevoli:

La Russia ha inviato alla NATO un messaggio inequivocabile: “Non permetteremo alla NATO di armare o addestrare gli Ucraini in Ucraina. Chiunque fornirà tale assistenza sarà considerato un combattente e verrà trattato di conseguenza.”

Ma la Russia non si è fermata qui. ASB Military news riferisce che la Russia ha colpito un altro sito, la base di Delyatyn, 60 miglia a sud-est di Yavoriv.

Come avvertimento alla NATO, la Russia ha usato per la prima volta in combattimento il missile ipersonico Kh-47M2 Kinzhal ‘Dagger’ per colpire obiettivi in Ucraina occidentale, neutralizzando un grande magazzino sotterraneo nel villaggio di Delyatyn nella regione ucraina di Ivano-Frankivsk, vicino al confine con la Polonia, un Paese NATO – da cui aveva ricevuto la maggior parte dei rifornimenti militari, e ha riferito di aver distrutto una grande quantità di munizioni. Questo è il primo e unico uso [bellico] conosciuto del missile ipersonico Kinzhal. Questo filmato non è confermato – non ci sono filmati confermati del missile al momento. – Tuttavia, l’uso del missile è stato ufficialmente confermato.

Questi mortali attacchi vogliono ricordare ai Paesi dell’Alleanza che la Russia è seriamente intenzionata a distruggere le forniture militari della NATO e, se presente in Ucraina, il personale militare e di intelligence che fornisce addestramento ai gruppi militari e paramilitari ucraini.

Ciò che è scioccante per i leader militari degli Stati Uniti in EUCOM è che, in questi due attacchi dei Russi, l’Ucraina non solo non è stata in grado di lanciare un allarme preventivo, ma neppure di abbattere i missili. Questo può spiegare la rinnovata esitazione della NATO ad inviare MIG-29 in Ucraina.

Larry Johnson

Fonte: sonar21.com
Link: https://sonar21.com/russia-exploits-ukraines-western-flank/
19.03.2022
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x