La normalizzazione del Reich Nuovo Normale

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

CJ Hopkins
consentfactory.org

Lo so, probabilmente siete stufi di sentire parlare dell’ascesa del Reich Nuovo Normale. Vorreste che fosse finita. Anch’io. Non è finita… per niente. Dove siete voi potrebbe sembrare che sia finita. Immagino che sia così se vivete in Florida, o in Texas, o nel Regno Unito, o in Svezia, o in Croazia, o in qualche altro Paese o Stato in cui la maggior parte delle “restrizioni Covid” sono state abolite, o forse non sono mai state introdotte. Se è così, sono felice per voi.

Si dà il caso che io viva nella Nuova Germania Normale, l’attuale punta di lancia della Nuova Normalità, o una delle punte di una delle sue lance (o aghi ipodermici contenenti mRNA), mentre gli altri sono Paesi e Stati come Canada, Cina, Australia, New York, California e altri focolai assortiti di Normalismo Nuovo Normale. Se, come me, vivete in una di queste roccaforti della Nuova Normalità, sapete perfettamente che non è finita.

Sì, il culto covidiano è kaput. L’incantesimo è stato spezzato. Solo i cultisti nuovi normali più follemente fanatici continuano ad andare in giro in pubblico con le loro mascherine anti-pestilenza e le tute anticontaminazione fatte in casa. Ma il Reich Nuovo Normale non è morto. Il Reich Nuovo Normale si sta… beh, normalizzando. Le masse vengono sistematicamente condizionate ad accettare lo stato di polizia biosanitario che le classi dirigenti global-capitaliste hanno instaurato negli ultimi tre anni. Nonostante le prove ormai inconfutabili che i “vaccini” non impediscono la trasmissione del virus, i “non vaccinati” continuano ad essere segregati, a non poter lavorare, frequentare la scuola, partecipare ai principali eventi sportivi e così via. Le persone sono ancora costrette a indossare la mascherina – il simbolo del Reich Nuovo Normale – su aerei, treni, trasporti pubblici, negli studi medici, negli ospedali, ecc. Qui, là e ovunque, i simboli e i rituali sociali della Nuova Normalità vengono integrati in modo permanente nella vita quotidiana.

Questi simboli e rituali sono molto di più che semplici specchietti per le allodole del Reich Nuovo Normale. Sono il modo in cui viene creata e mantenuta la nostra nuova “realtà.”

Le masse sono come attori costretti a partecipare emotivamente alla “realtà” di una assurda rappresentazione teatrale. Più si immedesimano nella rappresentazione, più la “realtà” fittizia diventa convincente, indipendentemente da quanto sia palesemente assurda… e sta diventando sempre più assurda.

Ad esempio, negli aeroporti del Canada Nuovo Normale, i cittadini che tentano di entrare nel loro Paese senza avere sui loro smartphone la cosiddetta applicazione “ArriveCAN” per fornire la prova del loro “stato di vaccinazione” (compresi gli ottuagenari che non possiedono smartphone) sono sottoposti a lunghe e assurde molestie da parte di stupidi pagliacci nuovi normali in gilet rosso. Qui, nella Germania Nuova Normale, il governo si sta preparando a costringere tutti ad indossare la mascherina in pubblico ogni autunno e inverno, non solo a causa della “peste apocalittica” ma anche per la normale influenza invernale. Il pretesto non ha più molta importanza. Il punto è la dimostrazione di uniformità ideologica.

Nel frattempo, il Ministero Federale della Sanità tedesco è stato costretto a pubblicare un comunicato limitato alle lesioni e ai decessi causati dalle “vaccinazioni.” Lo hanno fatto in modo classico, alla maniera goebbelsiana.

A quanto pare, al ministero non piacevano i dati reali sul numero di effetti avversi gravi, così hanno deciso di mentire su Twitter. (In realtà, gli effetti avversi gravi erano stati rilevati in circa 1 su 5.000 dosi, non in 1 su 5.000 persone “vaccinate.” In Germania sono state somministrate al pubblico circa 184.000.000 di dosi e… beh, fate voi i conti). Naturalmente, la corporazione di Twitter ha apposto il suo falso avviso “fuorviante” sui retweet che segnalavano la menzogna del Ministero della Salute, perché la verità è tutto ciò che dice la corporatocrazia e tutto il resto è “disinformazione.”

Se pensate che io sia duro o iperbolico nel definire una bugia la bugia del Ministero, tenete presente che il Ministro della Salute tedesco, Karl Lauterbach, ha mentito ripetutamente al pubblico tedesco per oltre due anni. Eccolo, nell’agosto 2021, mentire sui “vaccini privi di effetti collaterali,” proprio mentre ordinava la segregazione dei “non vaccinati” e fomentava l’odio verso chiunque si rifiutasse di conformarsi all’ideologia Nuova Normale…

E ora, in Germania, decine di migliaia di persone – come minimo, dato che gli effetti avversi dei vaccini sono sempre stati significativamente sotto-riportati – sono state gravemente danneggiate o… uccise, perché Karl e i suoi compari fascisti della Nuova Normalità hanno mentito a tutti, in continuazione, e i media tedeschi hanno ripetuto quelle bugie, e le masse della Nuova Normalità hanno ripetuto quelle bugie, e il governo e le corporazioni globali hanno censurato, espulso dai media e demonizzato quelli di noi che contestavano quelle bugie definendoli “estremisti di estrema destra,” “negazionisti della scienza,” “no-vax” e così via.

E questi sono solo alcuni esempi recenti. Non credo di dover fornire un elenco esaustivo. A questo punto, o siete ben consapevoli e capaci di affrontare ciò che sta accadendo, o non lo siete, nel qual caso vi state raccontando tutto ciò che vi serve per fingere che ciò che sta accadendo non stia accadendo.

Se è questo che state facendo, non posso aiutarvi. Nulla di ciò che scrivo o dico riuscirà a convincervi. I fatti non faranno alcuna differenza per voi. I funzionari del governo e della sanità e le teste parlanti dei media vi mentiranno in faccia, in continuazione, e verranno scoperti a mentire, e voi continuerete a ripetere con fermezza le loro bugie, non perché non capite che sono bugie, ma perché non vi interessa che siano bugie. Non vi interessa che state uccidendo e danneggiando un sacco di persone con le vostre bugie ufficialmente approvate, con la vostra codardia, con la vostra obbedienza insensata. Il vostro obiettivo è quello di rimanere entro i limiti della “normalità,” di non essere insultati e di non essere ostracizzati dalla vostra cerchia sociale, e, se molte persone dovranno morire e voi dovrete abbandonare qualsiasi parvenza di integrità e onestà intellettuale per raggiungere questo obiettivo, allora così sia.

Per quanto riguarda il resto di noi, quelli che sono consapevoli di ciò che sta accadendo e stanno facendo del loro meglio per affrontarlo, anche se non capiscono cosa sta accadendo o non sono d’accordo sul perché stia accadendo, vorrei avere qualcosa di intelligente da offrire in termini di come far sì che ciò smetta di accadere.

Non ce l’ho, a parte quello che ho sostenuto, cioè la disobbedienza civile organizzata e non violenta, come hanno fatto i camionisti canadesi a Ottawa, come stanno facendo gli agricoltori olandesi in Olanda. Articoli come questo, meme sui social media, sporadiche dimostrazioni di massa domenicali e atti individuali di non conformità non fermeranno il carrozzone della Nuova Normalità. La normalizzazione della Nuova Normalità continuerà, la patologizzazione della società continuerà, la destabilizzazione e la ristrutturazione dell’economia globale continueranno, a meno che non accada qualcosa di veramente storico e che i lavoratori del mondo si uniscano (o che gli individui sovrani del mondo si uniscano se il termine “lavoratori” vi sembra troppo comunista) e mettano i bastoni tra le ruote alla Nuova Normalità.

Le possibilità che ciò accada sono scarse. Nei miei 60 anni di esistenza corporea, non ho mai vissuto un periodo in cui le persone fossero talmente alienate, senza speranza e si scannassero a vicenda in questo modo. Non riesco a ricordare un periodo in cui le persone fossero così prive di umorismo, bigotte e cattive… e sto parlando delle persone che potrebbero fare la differenza, non delle masse nuove normali che eseguono gli ordini. Se c’è mai stato un momento in cui le classi lavoratrici dovevano mettere da parte le loro differenze politiche e mostrare i muscoli collettivi, era questo, ma la maggior parte di noi era troppo occupata a pisciarsi addosso a vicenda per ottenere punti a buon mercato su Twitter, o Gettr, o Telegram, o dovunque vi pare.

Mi dispiace concludere con una nota così pessimistica… Mi sto riprendendo dalla Peste Apocalittica, quindi forse sono solo un po’ troppo depresso. Probabilmente tutto andrà bene, e la gente alla fine rinsavirà, e le classi dirigenti capitaliste globali cancelleranno l’intera faccenda della Nuova Normalità, e nessuno avrà bisogno di organizzare alcun tipo di campagna internazionale di disobbedienza civile non violenta e, un giorno, ci sveglieremo, controlleremo i nostri telefoni e scopriremo che non c’è stato nessun Reich Nuovo Normale, e che nessuno è mai morto a causa di un vaccino, e controlleremo il nostro status di credito sociale, e diremo alle nostre cucine intelligenti di iniziare a cucinare i nostri grilli, e sintonizzaremo i nostri schermi sulla Guerra del Giorno, in modo da poter tifare per chiunque ci sia stato detto di tifare… e finalmente tutto sarà di nuovo “normale.”

CJ Hopkins

Fonte: consentfactory.org
Link: https://consentfactory.org/2022/07/22/the-normalization-of-the-new-normal-reich/
22.07.2022
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
10 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
10
0
È il momento di condividere le tue opinionix