Home / Attualità / Quasi 50.000 animali sono stati uccisi in sette anni nel centro ricerche top secret del Ministero della Difesa inglese di Porton Down

Quasi 50.000 animali sono stati uccisi in sette anni nel centro ricerche top secret del Ministero della Difesa inglese di Porton Down

 

WILLIAM COLE
dailymail.co.uk

E’ stato reso noto che migliaia di animali sono stati torturati e uccisi in esperimenti scientifici in una base di ricerca governativa top secret.

Circa 48.400 animali sono stati fatti saltare in aria, gasati o avvelenati dal Ministero della Difesa nel suo Laboratorio di Scienza e Tecnologia a Porton Down, nel Wiltshire.

I dati ufficiali rivelano che la sequenza dei test mortali ha avuto luogo tra il 2010 e il 2017.

Gli animali sono stati utilizzati in una varietà di test per mettere a punto nuovi agenti chimici e biologici sperimentali per un programma di ricerca del Ministero della Difesa sulle armi, come riferisce Sunday Mirror.

Gli scienziati avrebbero ‘vestito’ i maiali con giubbotti antiproiettile, prima di colpirli con ordigni esplosivi, causando loro gravi ferite o addirittura la morte.

Si ritiene che i test siano serviti a sviluppare giubbotti antiproiettile più efficaci per le truppe che prestano servizio all’estero in paesi come l’Iraq, dove c’è un grosso rischio che vengano utilizzati contro di loro ordigni esplosivi improvvisati (IED).

Ci sono state anche segnalazioni di scimmie testate con armi biologiche e cavie avvelenate con gas nervino nel laboratorio segreto del Wiltshire.

La base è anche il luogo dove erano stati condotti i test per scoprire cosa era stato usato per avvelenare le ‘vittime del Novichok’ di Salisbury, Sergei e Yulia Skripal e che cosa aveva ucciso Dawn Sturgess.

Ma gli attivisti per i diritti degli animali affermano che gli esperimenti sono inutili e che il numero dei soggetti uccisi è “allarmante”.

“Gli animali soffrono e muoiono in moltissimi e diversi tipi di esperimenti praticati su di loro, ma c’è qualcosa di particolarmente sinistro e preoccupante in tutto ciò che riguarda gli esperimenti bellici”, ha detto al Sunday Mirror Jessamy Korotoga di Animal Aid.

“Esporre deliberatamente animali vivi a sostanze chimiche, esplosioni di prova e agenti patogeni biologici, di cui si conoscono e si ricercano gli effetti per causare estrema sofferenza e morte, è moralmente inconcepibile”.

Il Ministero della Difesa difende la pratica, affermando che fornisce ai chirurghi e ai medici un addestramento indispensabile, che ha contribuito a salvare la vita dei soldati britannici feriti in battaglia.

Un portavoce del ministero ha affermato che: “Il Laboratorio di Scienza e Tecnologia della Difesa è responsabile dello sviluppo e della creazione di tecnologie e attrezzature indispensabili per proteggere il Regno Unito e le sue forze armate. Questo risultato non potrebbe, al momento, essere raggiunto senza l’utilizzo degli animali nella ricerca.”

William Cole

 

Fonte: dailymail.co.uk
Link: https://www.dailymail.co.uk/news/article-6969127/Nearly-50-000-animals-killed-secret-Ministry-Defence-site-Porton-Down.html
28.04.2019
Tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Pubblicato da Markus

Un biologo, appassionato di montagna e di fotografia, che cerca, come può, di combattere contro i mulini a vento.

9 Commenti

  1. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    Raccapricciante! E lo è ancor di più se consideriamo che negli ultimi 40 anni l’uomo ha causato l’estinzione del 60% delle specie viventi…… Ma c’è anche lui, “l’Homo Stultus Tecnologicus” nell’elenco delle prossime che si estingueranno.
    “Quando spariranno le api all’umanità resteranno quattro anni di vita”. Chi l’ha detto non era mica scemo….. ha previsto cose strabilianti e le sue teorie si son dimostrate sempre esatte, perciò……..
    Che vi credete? Che siamo onnipotenti? Per la Vita siamo diventati un “batterio” pestilenziale da eliminare.

  2. Tra il 2010 e 2017 quanti esseri umani sono stati uccisi?
    E’moralmente inconcepibile pensare che sul pianeta ci siano uomini che sterminano altri uomini.
    E non pare che il trend stia cambiando.

  3. Porton Down e il famoso avvelenamento da Novichok verso la famiglia Skripal. Che strano che siano sopravvissuti a un così potente nervino. Ancora più strano che (gli Skripal) siano scomparsi dai media e dal resto del mondo. Poi putacaso in quel postaccio dove si sacrificano animali per testare armi ancora più micidiali per l’uomo ( come qualcuno ha ben detto su questo blog) sia relativamente vicino al luogo del presunto avvelenamento di cui sopra. Quando finiranno, loro e i loro discendenti d’oltre oceano, di ammorbare il pianeta?

  4. Delinquenti, ri-segnalo una realtà raccapricciante correlata alle ossessioni umane ovvero sacrificio di animali sgozzati per celebrare dei riti di un inutilità palese ovvero le 3 esse di successo soldi sesso, i giornali italiani informano da anni e l’indifferenza della collettività genera altrettanto sdegno e distanze, ci sono molte inchieste anche su queste violenze e sono tutte correlate alla presenza di sette. Non so quale sia la posizione del ministero della difesa italiano, non ho mai trovato informazioni a riguardo esattamente come per il ministero della salute perché sono fortemente correlati, trovai un report dell’intelligence italiana che affronta minuziosamente ed intelligentemente la questione complessa ed inquietante. Gli inglesi Inventano di addestrare usando violenze sugli animali, sono idiozie perché ci sono dei mala-affari coperti esattamente come per l’Italia.

  5. Hitler e Mengele non avrebbero mai fatto esperimenti sugli animali…

  6. Ok,ma quante persone sono state uccise nelle guerre per portare la democrazia,fatte dagli ameriCANI,inglesi,francesi,italiani,israeliani,altri vari paesi u.e.Diversi milioni,ma a nessuno sembra importarne niente.

  7. Questa genia malefica degli “scemenziati militari” non ha un’anima, a differenza degli anima-li che essi torturano e uccidono da sempre direi, basta guardare alle guerre passate quando milioni di animali furono massacrati assieme a milioni di umani, essi, i militari e affini, sono satanici e bestiali, non anima-li.
    Disprezzateli e allontanateli da voi.

  8. Equiparare gli animali all’uomo è indubbiamente parte dell’agenda globalista.