I media mainstream stanno scaricando Bill Gates?

Tyler Durden
zerohedge.com

Non molto tempo dopo aver segnalato un articolo del Daily Beast, che faceva risalire gli screzi nel matrimonio di Bill e Melinda Gates alla relazione di Bill con il pedofilo e pregiudicato Jeffrey Epstein, il Wall Street Journal era uscito con altri pezzi, a conferma del fatto che Melinda Gates aveva iniziato a consultare gli avvocati divorzisti già nel 2019, prima che la pandemia portasse il marito al centro dell’attenzione mediatica come  zar mondiale dei vaccini.

I documenti ottenuti dal WSJ mostrano che la coppia si era accordata sul divorzio già durante la pandemia.

La signora Gates si era consultata con alcuni avvocati divorzisti circa due anni prima di chiedere il divorzio dal signor Gates, asserendo che il loro matrimonio era “irrimediabilmente compromesso,” secondo persone che hanno familiarità con la questione e i documenti esaminati dal Wall Street Journal.

Come riportato anche dal Daily Beast, le tensioni nel loro matrimonio possono essere fatte risalire ad un articolo del New York Times, secondo cui Gates si sarebbe incontrato con Epstein diverse volte e, in un’occasione, sarebbe rimasto fino a tarda notte nella sua casa di Manhattan. I loro incontri, secondo persone vicine ai Gates, si sarebbero concentrati su questioni di filantropia. La coppia ha parlato per la prima volta della loro separazione una settimana fa e, da allora, il mondo è in attesa di sapere su come hanno intenzione di dividere il loro patrimonio, che ammonta a 130 miliardi di dollari.

Ma quello che è ancora più notevole dei dettagli riportati dal WSJ e dal Daily Beast, è il fatto che tutto il complesso dei media mainstream sembra volersi gettare sulla narrativa secondo cui sarebbe stata la relazione di Bill Gates con Jeffrey Epstein la causa principale della richiesta di divorzio.

Questa è veramente una notizia; come avevamo riportato più di un anno fa, Bill Gates e la Fondazione Gates hanno messo a punto una delle più formidabili macchine mondiali di manipolazione mediatica per mettere a tacere il crescente coro dei critici di Gates.

Ecco un frammento di un articolo della Columbia Journalism Review su come Gates manipola la stampa:

La generosità di Gates sembra aver contribuito a favorire un ambiente mediatico sempre più amichevole per l’ente filantropico più visibile al mondo. Vent’anni fa, i giornalisti avevano considerato quel primo excursus di Bill Gates nel mondo della filantropia come un veicolo per arricchire la propria società di software, oppure un esercizio di PR per ripristinare la propria reputazione, uscita malconcia dalla battaglia tra Microsoft e la commissione antitrust del Dipartimento di Giustizia. Oggi, la Fondazione Gates è spesso il soggetto di articoli ed editoriali favorevoli che lodano il suo buon operato.

Durante la pandemia, i notiziari hanno ampiamente guardato a Bill Gates come ad un esperto di salute pubblica sul covid, anche se Gates non ha una formazione medica e non è un funzionario pubblico. PolitiFact e USA Today (gestiti rispettivamente dal Poynter Institute e da Gannett, che ricevono fondi dalla Fondazione Gates) hanno persino usato le loro piattaforme di fact-checking per difendere Gates dalle teorie della cospirazione e dalla disinformazione, come l’idea che la fondazione abbia investimenti finanziari in aziende che sviluppano vaccini e terapie contro il covid. Anche se il sito web della fondazione e i moduli fiscali più recenti mostrano chiaramente investimenti in tali aziende, tra cui Gilead e CureVac.

Allo stesso modo in cui i media hanno dato a Gates una voce fuori misura nella pandemia, la fondazione ha a lungo usato le proprie donazioni caritatevoli per plasmare il discorso pubblico su tutta una serie di problematiche diverse, dalla salute globale, all’istruzione, all’agricoltura; un livello di influenza che ha portato Bill Gates sulla lista di Forbes delle persone più potenti del mondo. La Fondazione Gates, negli ultimi due decenni, può vantare importanti risultati caritatevoli, come la lotta contro la polio e nuovi finanziamenti per combattere la malaria, ma questi sforzi hanno anche attirato numerosi detrattori, secondo cui Gates potrebbe, a tutti gli effetti, creare danni, o distrarci da progetti di salute pubblica più importanti e salvifici.

Come abbiamo riportato, i legami di Gates con Epstein sono molto più profondi di qualche incontro sul tema della filantropia. Il Daily Mail aveva anche riferito che Gates era stato ospite a bordo dell’aereo di Epstein.

In risposta ad una domanda relativa a questo episodio, un portavoce di Gates aveva risposto che [il sig. Gates] non era a conoscenza del fatto che l’aereo appartenesse ad Epstein!

In ogni caso, alcuni collaboratori della fondazione Gates avevano visitato la villa di Epstein in diverse occasioni, mentre Epstein aveva anche “discusso con la Fondazione Bill e Melinda Gates e con JPMorgan Chase di una proposta per un fondo di beneficenza multimiliardario – un accordo che avrebbe avuto il potenziale di generare enormi commissioni per il signor Epstein“, secondo il Times.

Due dei più stretti collaboratori di Gates avevano avuto stretti rapporti con Epstein e, in seguito, lo avevano presentato a Gates.

Gates aveva scritto una volta in una e-mail che trovava lo “stile di vita” di Epstein “intrigante,” anche se aveva subito puntualizzato che non sarebbe stato adatto a lui.

Con tutto questa vicenda ancora una volta sulle prime pagine dei giornali, non possiamo fare a meno di chiederci: sta forse per farsi avanti un’accusatrice di Bill Gates?

Tyler Durden

Fonte: zerohedge.com
Link: https://www.zerohedge.com/technology/has-mainstream-media-finally-turned-against-bill-gates
10.05.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

5 2 voti
Valuta l'articolo
Sottoscrivi
Notifica di
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
emilyever
Trusted Member
11 Maggio 2021 , 11:00 11:00

Non ricordo più quale magistrato italiano, forse era lo stesso Davigo, disse che in Italia conviene più uccidere la moglie, che con un buon avvocato in due anni sei fuori, che divorziare. Chissà se negli Usa sia diverso

1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x