Fauci dev’essere licenziato e arrestato

Dr. Joseph Mercola
articles.mercola.com

Da quando si è saputo dei suoi crudeli esperimenti sui cani, i crimini del Dr. Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), una divisione del National Institutes of Health (NIH), stanno nuovamente facendo notizia. È interessante notare che mentre molti fanno spallucce di fronte agli abusi sugli esseri umani, compresi gli anziani, pochi sono disposti a far passare sotto silenzio le torture sui cani.

Nel video in fondo all’articolo, Kim Iversen sostiene che Fauci dovrebbe dimettersi o essere licenziato per le sue ripetute bugie, la discutibile etica della sua ricerca e la cattiva gestione della pandemia.

Molti altri sono intervenuti sulla questione. In un articolo su Substack del 24 ottobre 2021 [1], Leighton Woodhouse sottolinea che “Fauci ha abusato degli animali per 40 anni” e che “le cose che avete visto sui social media sono solo una parte della storia.”

Gli esperimenti con i beagle

In un esperimento che ha scatenato l’ira del pubblico, alcuni beagle erano stati sedati e le loro teste imprigionate in gabbie a rete piene di mosche della sabbia che erano state intenzionalmente tenute a digiuno prima dell’esperimento per aumentarne la voracità.

Lo studio [2] in questione, “Enhanced Attraction of Sand Fly Vectors of Leishmania Infantum to Dogs Infected with Zoonotic Visceral Leishmaniasis” era stato pubblicato su PLOS Neglected Tropical Diseases nel luglio 2021. Alcune foto di questo studio erano circolate su Twitter e su altre piattaforme di social media. Secondo i ricercatori:

“La mosca della sabbia, Phlebotomus perniciosus, è il principale vettore della Leishmania infantum, agente eziologico della leishmaniosi viscerale zoonotica nel bacino del Mediterraneo occidentale. I cani sono il principale serbatoio ospite di questa malattia. L’obiettivo principale di questo studio è stato quello di determinare, sia in condizioni di laboratorio che sul campo, se i cani infettati con L. infantum, fossero più attraenti per le femmine di P. perniciosus rispetto ai cani non infetti.”

Riflettori puntati sulla sperimentazione animale

Nel Ron Paul Liberty Report qui sopra, Ron Paul parla delle proteste del pubblico per il crudele esperimento di Fauci sui beagle. Tuttavia, questa è solo la punta dell’iceberg. Secondo Woodhouse [3], “L’esperimento è stato solo uno degli innumerevoli test eseguiti sugli animali con il finanziamento del NIH, e del NIAID in particolare, nel corso di parecchi decenni.”

Secondo il White Coat Waste Project [4], negli Stati Uniti vengono annualmente sottoposti ad esperimenti decine di milioni di animali, probabilmente più di 100 milioni – tra cui più di 1.100 cani – e la maggior parte di questi esperimenti sono pagati dai contribuenti statunitensi.

Il NIH finanzia la ricerca medica per la bellezza di 40 miliardi di dollari l’anno e si stima che il 47% di questa ricerca coinvolga test sugli animali [5]. Il NIAID, da solo, ha un budget annuale di 6 miliardi di dollari, quasi tutti destinati al finanziamento della ricerca sugli animali.

Altre ricerche finanziate da Fauci sui cani includono un esperimento del 2020 condotto dall’Università della Georgia, in cui i beagle erano stati infettati con un parassita per poi essere sacrificati e sottoposti ad autopsia.

“Lo scopo dell’esperimento era testare un farmaco che, per ammissione degli stessi ricercatori, era già stato ‘ampiamente testato e confermato’ in numerose altre specie animali,” scrive Woodhouse [6].

Anche se l’Università della Georgia aveva sostenuto che questo e tutti gli altri esperimenti erano stati condotti in conformità con l’Animal Welfare Act, nel solo 2021, dopo le ispezioni del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti erano state presentate contro l’Università ben quattro segnalazioni di violazione “critiche” [7,8,9].

Nel 2019, il NIAID aveva speso 1,68 milioni di dollari per somministrare farmaci tossici ai cuccioli di beagle prima di sacrificarli. In questo caso, ai cuccioli erano state tagliate le corde vocali “in modo che i tecnici di laboratorio non li sentissero guaire e ululare per il dolore”[10].

Altri esperimenti finanziati dal NIAID sui cani includevano ricerche in cui i beagle erano stati fatti ammalare di polmonite per indurre shock settico ed emorragia acuta. I sopravvissuti erano stati eutanasizzati dopo 96 ore. In un altro esperimento, i beagle erano stati infettati con il Bacillus anthracis per testare l’efficacia di un vaccino contro l’antrace, per altro già approvato.

In un altro ancora, i ricercatori avevano provocato attacchi cardiaci nei cani, che poi erano stati sottoposti a risonanza magnetica prima di essere eutanasizzati e sottoposti ad autopsia. Cosa dovevano dimostare tutte queste torture? Molto poco, a quanto pare. Anche quando i farmaci sembrano promettenti negli studi sugli animali, il 90% finisce per fallire negli studi clinici umani, nota Woodhouse, tipicamente a causa delle differenze fisiologiche [fra le due specie].

Perché il NIAID finanzia una fabbrica di torture psicologiche?

Forse uno degli esperimenti più raccapriccianti finanziati da Fauci riguardava la tortura psicologica delle scimmie, per scopi che rimangono poco chiari. Nella prima parte dell’esperimento si era cercato di aumentare l’impressionabilità delle scimmie distruggendo con l’acido una parte del loro cervello [11].

Le scimmie erano state poi tormentate con ragni di plastica e serpenti meccanici, mentre i ricercatori registravano il loro comportamento. È assai strano che questi particolari esperimenti psicologici siano stati finanziati per 43 anni di seguito, con un costo per i contribuenti di quasi 100 milioni di dollari, pur non avendo portato alla realizzazione di un singolo farmaco o trattamento.

Come aveva notato il vicepresidente del White Coat Waste Project, Justin Goodman, “Alcune persone hanno fatto carriera torturando le scimmie” [12]. Alla fine di dicembre 2020, il White Coat Waste Project aveva riferito che [13]:

“Come risultato della nostra indagine, il Congresso ha incaricato il NIH di commissionare uno studio indipendente da parte delle Accademie Nazionali sui test intramurali sui primati del NIH e su come le moderne alternative possano ridurne l’uso. Questa indicazione è nella legge di finanziamento 2021 del NIH14 (vedi pagina 69).”

Una copertura per la ricerca sul guadagno di funzione?

Nelle notizie correlate, in una lettera del NIH [15,16,17], l’agenzia riconosce che Fauci aveva mentito al Congresso quando aveva enfaticamente asserito che il NIH/NIAID non aveva mai finanziato la ricerca GOF (gain-of-function – guadagno di funzione).

La lettera, datata 21 ottobre 2021, era stata inviata dal vice direttore principale del NIH, il Dr. Lawrence Tabak, a James Comer, membro del comitato per la supervisione e la riforma, “per fornire ulteriori informazioni e documenti riguardanti la sovvenzione del NIH ad EcoHealth Alliance Inc.”

“Prima di tutto, è importante chiarire che i dati genomici pubblicati dimostrano che i coronavirus di pipistrello studiati nell’ambito della sovvenzione NIH alla EcoHealth Alliance, Inc. e della sovvenzione al Wuhan Institute of Virology (WIV) non sono e non avrebbero potuto diventare SARS-CoV-2,” scrive Tabak.

“Sia la relazione sullo stato di avanzamento che l’analisi qui allegata riconfermano questa conclusione, poiché le sequenze dei virus sono geneticamente molto distanti … L’esperimento limitato, descritto nel rapporto finale fornito da EcoHealth Alliance, stava testando se le proteine spike dei coronavirus di pipistrello naturalmente circolanti in Cina fossero in grado di legarsi al recettore umano ACE2 in un modello murino.

Tutte le altre caratteristiche dei topi, compreso il sistema immunitario, erano rimaste invariate. In questo esperimento limitato, i topi di laboratorio infettati con il coronavirus del pipistrello SHC014 WIV1 si erano ammalati in modo più grave di quelli infettati con il coronavirus del pipistrello WIV1. Come a volte accade nella scienza, questo era stato un risultato inaspettato della ricerca, il contrario di quello che i ricercatori si erano prefissati di fare …

Il piano di ricerca era stato esaminato da NIH prima del finanziamento e il NIH era stato del parere che [l’esperimento] non rientrava nella definizione di ricerca di agenti patogeni potenziati con potenziale pandemico (enhanced pathogens of pandemic potential – ePPP) perché questi coronavirus di pipistrello non avevano dimostrato di  poter infettare l’uomo. Come tale, la ricerca non era stata soggetta a revisione dipartimentale sotto la normativa P3CO dell’HHS.

Tuttavia, per eccesso di cautela e come ulteriore livello di supervisione nei termini e nelle condizioni della concessione della sovvenzione a EcoHealth, era stata inclusa una clausola che evidenziava i criteri per una revisione secondaria, come, ad esempio, l’obbligo per il beneficiario della sovvenzione di riferire immediatamente un aumento logaritmico nella riproduzione [virale].

Questa clausola avrebbe comportato una revisione secondaria per determinare se gli obiettivi della ricerca avessero dovuto essere rivalutati o se si fossereo dovute adottare nuove misure di biosicurezza. EcoHealth non aveva immediatamente segnalato questa scoperta, come richiesto dai termini della sovvenzione.”

Cosa sapeva Fauci?

In sostanza, sembra che il NIH stia gettando EcoHealth Alliance sotto il proverbiale autobus. Sì, EcoHealth Alliance aveva condotto una ricerca sul GOF e con la sua manipolazione aveva prodotto un virus con una virulenza per gli esseri umani enormemente potenziata [18]. Anche se Tabak sostiene che la cosa non era stata intenzionale, sembra un po’ strano, considerando che l’esperimento in questione era stato fatto per verificare il “potenziale di emergenza” dei coronavirus di pipistrello nella popolazione umana.

In ogni caso, Tabak sostiene che EcoHealth non avrebbe segnalato correttamente questo risultato al NIH, e che quindi il NIH non può essere ritenuto responsabile per non aver preso provvedimenti adeguati. Secondo il NIH, i ricercatori devono presentare un rapporto ogni volta che un virus va incontro ad “un aumento logaritmico della crescita.”

L’esperimento di EcoHealth aveva effettivamente visto un aumento logaritmico della crescita virale e la cosa avrebbe dovuto far scattare una revisione del NIH, con relativa, possibile interruzione dell’esperimento.

EcoHealth, d’altra parte, sostiene che “Questi dati erano stati riportati, non appena ne eravamo venuti a conoscenza, nel nostro rapporto del quarto anno, nell’aprile 2018” [19,20]. Ora, se EcoHealth aveva riferito i risultati, allora Fauci doveva essere informato di questo studio sul guadagno di funzione e il NIH, per qualche motivo, lo aveva approvato senza richiederne la revisione.

Il NIH sta cercando un capro espiatorio?

Come notato da Jordan Schachtel in un articolo su Substack del 22 ottobre 2021 [21]:

“Se si legge l’intero testo della lettera, soprattutto alla luce delle improvvise ed inspiegabili dimissioni del capo del NIH, Francis Collins, sembra che si cerchi disperatamente un capro espiatorio per la ricerca sul guadagno di funzione, approvata dagli Stati Uniti.

Ci sono due importanti affermazioni, non provate, fatte dal NIH: in primo luogo, EcoHealth, da lunga data l’intermediario tra gli Stati Uniti e le reti “sanitarie” del partito comunista cinese, è stata accusata di aver violato i termini della sovvenzione che aveva ricevuto …

EcoHealth ha collaborato a lungo con il laboratorio di Wuhan, in Cina, da cui avrebbe avuto origine la COVID-19 … Ma la lettera sembra voler incastrare EcoHealth e tramutarla nel capro espiatorio di questa storia, facendo ricadere tutta la colpa sull’organizzazione, e questo per far sì che l’agenzia sanitaria del governo degli Stati Uniti non risulti coinvolta in un comportamento improprio.

Il secondo motivo di preoccupazione in questa lettera riguarda l’affermazione del NIH, secondo cui sarebbe assolutamente impossibile che la sua sovvenzione di ricerca possa aver contribuito all’epidemia … [Il NIH] sostiene che è scientificamente impossibile che la sua ricerca approvata sul guadagno di funzione abbia modificato questo particolare virus e, nel perorare la propria causa, fa anche uno strano paragone tra l’evoluzione umana e quella virale…

Gli scienziati sono intervenuti sui social media per chiarire che il NIH non ha nessuna prova a riguardo. Il celebre biologo molecolare Richard Ebright si è spinto fino a definirla una ‘ falsa affermazione'” [22].

La scienziata Alina Chan ha twittato [23]: “Come può questo tipo di lavoro non essere considerato come una pericolosa ricerca sul guadagno di funzione? Sapendo quello che sapevano nel 2018, era ragionevole prevedere che questo tipo di esperimento avrebbe potuto aumentare la patogenicità della MERS nei modelli animali umanizzati e quindi anche negli esseri umani.”

Jaime Yassif, ricercatore anziano per la politica e i programmi biologici globali alla Nuclear Threat Initiative, ha detto a CQ [24]: “Io avrei segnalato questo progetto. Dal livello di preoccupazione evidenziato nella lettera, è evidente che si trattava di un esperimento di guadagno di funzione, anche senza crescita logaritmica.”

Commentando la lettera, Comer ha dichiarato [25]:

“Il NIH ha confermato che EcoHealth aveva violato i termini della sovvenzione nascondendo i dati dei pericolosi esperimenti sui coronavirus fatti a Wuhan. Ancora peggio, il direttore del NIH, Collins, e il dottor Anthony Fauci  potrebbero  aver impedito al Comitato e al popolo americano di venire a conoscenza di questo insabbiamento.”

Altre prove incriminanti contro EcoHealth

Ma c’è di più. Come riportato da Vanity Fair [26]:

“… un’altra rivelazione, il mese scorso, ha chiarito che EcoHealth Alliance, in collaborazione con il Wuhan Institute of Virology, mirava a fare proprio il tipo di ricerca che avrebbe potuto, accidentalmente, causare la pandemia.

Il 20 settembre, un gruppo su internet che si fa chiamare DRASTIC (Decentralized Radical Autonomous Search Team Investigating COVID-19) ha rivelato al pubblico una proposta di sovvenzione da 14 milioni di dollari che EcoHealth Alliance aveva presentato nel 2018 alla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA).

La proposta era quella di collaborare con l’Istituto di virologia di Wuhan per produrre un coronavirus di pipistrello correlato alla SARS in cui avrebbero inserito “siti di scissione specifici per l’uomo” come modo per “valutare il potenziale di crescita” degli agenti patogeni. Forse non sorprende che la DARPA abbia respinto la proposta, valutandola non in grado di prevenire completamente i rischi connessi alla ricerca sul guadagno di funzione.

Questa proposta di sovvenzione fatta trapelare al pubblico è stata ritenuta assai significativa da un certo numero di scienziati e di ricercatori, e per un motivo ben preciso. Un segmento distintivo del codice genetico del SARS-CoV-2 riguarda proprio il sito di scissione della furina che rende il virus più infettivo, permettendogli di pentrare nelle cellule umane in modo molto efficace. Questa è proprio la caratteristica che, nella proposta di sovvenzione del 2018, EcoHealth Alliance e il Wuhan Institute of Virology avevano proposto di ingegnerizzare.”

Sorprendentemente, ora il NIH rivede improvvisamente la sua pagina web sulla Gain-of-Function

Ad esacerbare il sospetto che il NIH/NIAID stia cercando di coprire le proprie tracce è il fatto che il NIH, nella terza settimana di ottobre 2021, ha improvvisamente cancellato la definizione di guadagno di funzione dal suo sito web, sostituendola con una sezione sulla ricerca sui patogeni pandemici potenziali migliorati (ePPP) [27].

“Il National Institutes of Health sembra essere impegnato in una campagna di disinformazione e in un insabbiamento di proporzioni mai viste prima,” scrive Schachtel [28]. “Certo, Fauci ha mentito, ma questo potrebbe essere solo un piccolo graffio sulla superficie della attuale campagna di insabbiamento portata avanti dalle istituzioni sanitarie del governo degli Stati Uniti.”

La legge sugli stanziamenti impedisce il finanziamento federale degli studi sul guadagno di funzione

Come riportato da CQ, il Congresso degli Stati Uniti sta ora cercando di ridurre i finanziamenti sul guadagno di funzione in generale, e di EcoHealth Alliance in particolare [29]:

“I tentativi del Congresso per ridurre i finanziamenti a EcoHealth Alliance comprendono i voti della Camera per proibire il finanziamento del Dipartimento della Difesa attraverso la legge sulla difesa dell’anno fiscale 2022 (HR 4432) e la legge di autorizzazione della difesa nazionale (HR 4350).

La bozza del disegno di legge fiscale 2022 del Senato sugli stanziamenti per il lavoro e l’istruzione, a differenza di altri disegni di legge, non contiene alcuna clausola specifica riguardante la ricerca sul guadagno di funzione o l’Istituto di virologia di Wuhan.

La legge approvata dalla Camera sugli stanziamenti per il lavoro e l’istruzione (HR 4502) includeva una clausola che impediva il finanziamento federale dell’Istituto di virologia di Wuhan e la ricerca sul guadagno di funzione. L’emendamento era stato approvato con un votazione a risposta orale durante il processo di revisione.

Una legge sulla tecnologia approvata dal Senato (S 1260) includeva un emendamento per vietare a qualsiasi agenzia federale di finanziare la ricerca sul guadagno di funzione in Cina. L’emendamento era stato approvato a voce. La Camera non ha ancora preso in esame la legge.”

Una crisi di fiducia

Commentando le ultime rivelazioni, l’imprenditore sanitario e commentatore politico Vivek Ramaswamy ha twittato [30]:

“Un’altra ‘teoria della cospirazione’ diventa un fatto accettato … Quindi, per riassumere:

1. Gli Stati Uniti vietano la ricerca sul guadagno di funzione
2. I burocrati disonesti la finanziano invece all’estero
3. Il virus fuoriesce dal laboratorio. Segue una pandemia globale
4. I leader scientifici mentono e definiscono razzisti i dissidenti

Volete creare una crisi di fiducia nella scienza? Questo è sufficiente… I fatti sono evidenti da molto tempo. Il fatto che i media non l’abbiano notato la dice lunga sulla qualità del vero giornalismo negli Stati Uniti di oggi: è quasi del tutto assente.”

Dr. Joseph Mercola

Riferimenti:

Fonte: articles.mercola.com
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Notifica di
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ducadiGrumello
ducadiGrumello(@ducadigrumello)
Utente CDC
6 Novembre 2021 13:20

tortura psicologica sulle scimmie? ma parla di noi? Fauci che cade per la sperimentazione animale (che fa schifo anche a me, sia chiaro) mi ricorda il berlusca o al capone incastrati per beghe fiscali

lilithdea
lilithdea(@lilithdea)
Utente CDC
Risposta al commento di  ducadiGrumello
6 Novembre 2021 14:11

Prego, Berlusca anche per la sua attività di “utilizzatore finale”. Fauci più che davanti ai giudici, dovrebbe essere messo davanti un plotone di esecuzione…

Rama
Rama(@rama)
Utente CDC
Risposta al commento di  lilithdea
7 Novembre 2021 0:42

Sono d’accordo, perché sprecare soldi su di lui.

danone
danone(@danone)
Utente CDC
6 Novembre 2021 19:12

Ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
responsabili di piani anti-pandemici mondiali perseguitare scimmie e beagle per 40 anni, con ragni di plastica e mosche della sabbia..
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire…finalmente, per grazia ricevuta.

natascia
natascia(@natascia)
Utente CDC
6 Novembre 2021 21:53

Ultimamente tendo a notare caratteristiche simili su volti di persone di potere di entrambi i sessi. Persone che hanno in comune delle zone d’ombra estesa fino all’abisso. Assenza di rughe anche in attempata età’, malcelato sorriso quando dovrebbero esprimere tutt’altro. Pelle oltremodo splendente spia di uno stato di salute in netto contrasto con l’anagrafica. Espressioni di attesa ovazione quando dicono bestialità. Pura osservazione superficiale esterna che tuttavia mi genera un profondo disagio.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da natascia
danone
danone(@danone)
Utente CDC
Risposta al commento di  natascia
6 Novembre 2021 22:31

Adrenocromo?

sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  natascia
7 Novembre 2021 7:39

I vivi sanno che devono morire,
ma i morti non sanno NULLA.
Qoelet.Mia la gigantografia dell”ultimo lemma.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da sbregaverse
emilyever
emilyever(@emilyever)
Utente CDC
Risposta al commento di  natascia
7 Novembre 2021 9:45

Chirurgia estetica o c’è di più?

BrunoWald
BrunoWald(@brunowald)
Utente CDC
7 Novembre 2021 7:05

“È interessante notare che mentre molti fanno spallucce di fronte agli abusi sugli esseri umani, compresi gli anziani, pochi sono disposti a far passare sotto silenzio le torture sui cani.”

Forse perché gli umani, quando non fanno la fila davanti agli hub, sono quasi sempre in grado di difendersi, o denunciare, mentre gli animali torturati sono alla completa mercé degli psicopatici di mexda come Fauci, e i suoi complici e mandanti. I quali comunque non vedono troppe differenze tra noi e i beagles, come risulterà sempre più chiaro negli anni entusiasmanti che ci attendono.

sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
7 Novembre 2021 7:57

Eccellente Marcuse eccellente!
E per la scelta e per la traduzione,più poesia che prosa.
Voglio il Nobel come storpiatore d’eccellenza.

emilyever
emilyever(@emilyever)
Utente CDC
7 Novembre 2021 9:47

Per la cronaca, segnalo che a Montecarlo nei condominii è uso tagliare le corde vocali ai cani perchè non disturbino.

ducadiGrumello
ducadiGrumello(@ducadigrumello)
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
7 Novembre 2021 10:36

i ricchi hanno tutto, tranne la pazienza

sbregaverse
sbregaverse(@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
7 Novembre 2021 19:49

Mica male l’idea da applicare ai nostri governanti

13
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x