Lo Zio Sam è davvero in stato di morte cerebrale: ecco l’intervista

The Saker
thesaker.is

Ormai l’avrete sentita tutti. Questa è la trascrizione ufficiale dell’intervista:

GEORGE STEPHANOPOULOS: Il direttore della National Intelligence è uscito oggi con un rapporto secondo cui Vladimir Putin avrebbe autorizzato operazioni durante le elezioni per denigrarvi, sostenere il presidente Trump, minare le nostre elezioni, dividere la nostra società. Qual’è prezzo che dovrà pagare?

PRESIDENTE JOE BIDEN: Pagherà un prezzo. Io, abbiamo avuto una lunga conversazione, io e lui, quando – lo conosco relativamente bene. E la conversazione è iniziata dicendo: “Io ti conosco e tu mi conosci. Se stabilisco che questo si è verificato, allora siate preparati.”

GEORGE STEPHANOPOULOS: Lei ha detto di sapere che [Putin] non ha un’anima.

PRESIDENTE JOE BIDEN: Gliel’ho detto, sì. E, e la sua risposta è stata: “Ci capiamo a vicenda.” Non stavo facendo il furbo. Ero solo con lui nel suo ufficio. Ed è così che è successo. È stato quando il presidente Bush aveva detto: “Ho guardato nei suoi occhi e ho visto la sua anima.” Io gli ho detto: “Ti ho guardato negli occhi e non credo che tu abbia un’anima.” E si era voltato e aveva detto: “Ci capiamo l’un l’altro.” Sentite, secondo la mia esperienza, la cosa più importante nel trattare con i leader stranieri, e nella mia carriera ho avuto a che fare con moltissimi di loro, è semplicemente conoscere l’altro. Non aspettatevi qualcosa che – non aspettatevi che lui – o lei – appaia volontariamente nelle ristampe di Ritratti del coraggio.

GEORGE STEPHANOPOULOS: Così lei conosce Vladimir Putin. Pensa che sia un assassino?

PRESIDENTE JOE BIDEN: Uh-huh. Lo penso.

GEORGE STEPHANOPOULOS: Allora, quale prezzo dovrà pagare?

PRESIDENTE JOE BIDEN: Il prezzo che pagherà lo vedremo presto.

Questa è davvero un’intervista storica, un vero e proprio momento di svolta nelle relazioni USA-Russia. Analizziamo passo dopo passo quello che è successo.

Il direttore dell’intelligence nazionale è uscito con un rapporto.” Fin dall’11 settembre, la comunità di intelligence degli Stati Uniti è stata sottoposta ad enormi pressioni per produrre non intelligence, ma per servire come una sorta di bocca della verità, un sostituto di qualsiasi regime probatorio. Per esempio, se domani i manovratori di Biden decidessero di accusare Putin di mangiare neonati per colazione, tutto quello che dovrebbero fare è assicurarsi che la comunità di intelligence degli Stati Uniti produca un rapporto che affermi con “grande fiducia” che è “altamente probabile” che a Putin, in effetti, piaccia iniziare la giornata con uno spuntino a base di bambini. La “logica” in questo caso funziona così: “poiché noi (l’Occidente) siamo i buoni, la nostra comunità di intelligence è obiettiva, apolitica e degna di fiducia.” CVD. E non ha importanza il fatto che la storia, sia della CIA che dell’FBI, dimostri, oltre ogni ragionevole dubbio, che entrambe queste agenzie sono totalmente politicizzate da decenni. Perché? Perché i media statunitensi, anch’essi “obiettivi, apolitici e degni di fiducia,” dicono che della comunità dell’intelligence ci si deve fidare perché è, avete indovinato, “obiettiva, apolitica e degna di fiducia.” Oh, la bellezza del ragionamento circolare ….

Il prossimo.

Quale prezzo dovrà pagare?” Questo è così importante che Stephanopoulos lo chiede due volte e Biden lo “rassicura” due volte. Il messaggio qui è che non è Stephanopoulos a chiedere una ritorsione, è la vox populi, il popolo indignato degli Stati Uniti. E perché il popolo degli Stati Uniti dovrebbe odiare Putin e la Russia e chiedere una ritorsione? Perché i media statunitensi, obiettivi, apolitici e degni di fiducia, approvano in pieno le affermazioni della comunità di intelligence statunitense, obiettiva, apolitica e degna di fiducia! Come si potrebbe dubitare di questi due pilastri di onestà? Solo un “agente di Putin” metterebbe in dubbio la loro parola, giusto?

Poi.

Putin non ha un’anima.” Questo è abbastanza patetico, visto che Stephanopoulos proviene da una famiglia greco-ortodossa e dovrebbe sapere che tutti gli esseri umani hanno un’anima e suggerire il contrario è, in realtà, un rifiuto totale e categorico di tutto ciò che il Cristianesimo rappresenta. È anche un chiaro caso di disumanizzazione, un qualcosa che tutti i politici fanno prima di passare alla violenza e alla guerra. È improbabile che Biden abbia anche una vaga idea di quello che aveva o non aveva detto a Putin quando si erano incontrati, ma, anche dando per scontato che Biden abbia effettivamente detto a Putin che non aveva un’anima, posso solo immaginare il vero stupore (e la risatina interiore) di Putin nel sentirsi dire una cosa del genere. A proposito, la risposta “ufficiale” di Putin sarebbe stata “ci capiamo,”  che non ha assolutamente senso logico. Quindi, quello che abbiamo è uno pseudo “presidente,” chiaramente in morte cerebrale, programmato dai suoi gestori per dire al pubblico statunitense che Putin non ha un’anima e che lui glielo aveva detto in faccia. Non viene però fatta la domanda più importante: quale sarebbe lo scopo effettivo di una dichiarazione del genere?

E infine.

Putin è un assassino?” Innanzitutto, questa è una cosa enormemente stupida da chiedere. Perché? Perché questa domanda non ha un significato oggettivo se non si specifica il contesto o l’ambito. Potrebbe significare “ha commesso un omicidio?“, cioè un omicidio colposo illegale, un crimine secondo la legge russa. Oppure potrebbe significare “lui, il presidente della Russia, ha forse ordinato ai servizi speciali russi di uccidere Litvinenko, Skripal, Navalnyii ed altri?” Questo sarebbe legale secondo la legge russa; infatti, i Russi non hanno mai negato di aver ordinato l’esecuzione di, per esempio, terroristi wahabiti (sia in Russia che all’estero). Sarebbe una decisione politica simile a quella presa dagli Stati Uniti per (apparentemente) giustiziare Osama Bin-Laden o il generale Soleimani. Infine, questa domanda potrebbe anche significare “Putin, come comandante in capo delle forze armate russe, ha ordinato operazioni militari che hanno portato alla perdita di vite umane, comprese quelle di possibili innocenti?” Anche questa sarebbe una decisione politica che qualsiasi comandante in capo potrebbe dover prendere. Queste sono domande tutte completamente diverse tra loro, ma, per microcefali come Stephanopoulos o Biden, lo scopo delle domande non è quello di ottenere risposte, è quello di impostare un tono emotivo, una sorta di “sfondo mentale,” quello che Orwell, molto a proposito, aveva definito i “due minuti di odio.”

Sì, tutto questo è assolutamente senza precedenti: nemmeno nelle ore più buie della Guerra Fredda i politici occidentali avevano usato questo tipo di linguaggio. Quello a cui assistiamo oggi non solo è davvero molto pericoloso, ma è anche la fine della diplomazia. Sì, lo so, fin dall’amministrazione Obama, i “diplomatici” statunitensi sono per lo più incaricati politici non di professione, con un livello di istruzione incredibilmente basso, pienamente compensato da un livello incredibilmente alto di arroganza e ipocrisia. Ma, mentre quelli come la Psaki vomitavano ogni genere immaginabile di idiozia, i presidenti degli Stati Uniti non erano mai scesi al livello di Biden.

Ci si potrebbe chiedere quale sarà la reazione russa a tutto questo?

In primo luogo, i media russi, così come l’Internet russo, hanno immediatamente ripreso la notizia e hanno pubblicato estratti chiave di questa intervista doppiandola in russo con una voce fuori campo. L’obiettivo qui è semplice: mostrare ad ogni singolo Russo quanto l’Occidente odi la Russia e tutto ciò che è russo. Inoltre, non ci vuole un genio per capire le implicazioni della combinazione di questi due fatti:

1. Putin è di gran lunga il politico russo più popolare, almeno dai tempi di Stalin.

2. L’Occidente vede Putin come una specie di diavolo incarnato.

3. Ergo: l’Occidente odia tutto il popolo russo perché vota regolarmente per Putin.

Semplice e innegabile. Infatti, un numero sempre crescente di Russi dice “siamo gli Ebrei del XXI secolo” e, francamente, non posso dar loro torto. La grande differenza qui è che gli Ebrei del 20° secolo non avevano migliaia di armi nucleari con cui difendersi. I Russi sì.

Quello che mi chiedo è se Stephanopoulos e gli altri lo capiscono. Non credo. Negli Stati Uniti c’è una cultura di totale impunità, che deriva dal fatto che gli Stati Uniti, in tutta la loro storia, non hanno mai combattuto una guerra in difesa del proprio territorio e che gli Stati Uniti sono sempre stati protetti da due oceani e da Paesi confinanti assolutamente pacifici.

Al contrario, la Russia non ha confini naturali e ha un’esperienza di 1000 anni di guerre, la maggior parte delle quali esistenziali e combattute sul suolo russo.

Aggiungerei anche che un altro commento fatto da molti funzionari russi è che Biden non ha neanche un minimo di educazione. Per essere chiari: non stanno solo dicendo che Biden non ha alcuna comprensione della diplomazia, stanno dicendo che Biden, semplicemente, non ha neanche quel minimo di educazione che qualsiasi persona semi-istruita dovrebbe avere. Oggi, sul principale canale televisivo russo, i giornalisti si chiedevano se la Russia dovesse rompere completamente le relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti! Questo sarebbe un errore molto pericoloso e non credo che il Cremlino arriverà a tanto, almeno ufficialmente, ma, tra i funzionari russi è ormai evidente che, anche se ufficialmente i due Paesi hanno ancora relazioni diplomatiche, in realtà gli Stati Uniti le hanno già praticamente terminate.

Devo davvero spiegarvi quanto estremamente pericolosa sia una situazione del genere?

Mentre è assolutamente normale per alcune tribù che vivono ancora nell’età del bronzo inscenare minacce rituali e dimostrazioni di prodezza virile per impressionare un avversario, vedere il leader (nominale) di una superpotenza nucleare comportarsi come un capo tribù dell’età del bronzo è, a dir poco, sconcertante.

E, proprio come gli uomini della tribù delle Sentinelle credono che i loro archi e le loro frecce possano spaventare le navi di metallo e persino gli elicotteri, così gli “uomini della tribù di Biden” (chiamiamoli così) sperano che le sanzioni o le capacità militari degli Stati Uniti possano terrorizzare la Russia fino alla completa sottomissione.

Inoltre, in nessun momento [dell’intervista] Stephanopoulos mette in discussione il diritto morale e legale del presidente degli Stati Uniti di “punire” la Russia e/o Putin. Infatti, ripetendo questa domanda, dà la chiara indicazione che punire la Russia e/o Putin non solo è un diritto del presidente degli Stati Uniti, ma un suo obbligo morale e, forse, anche legale. Questo è esattamente ciò che il dottor John Marciano chiama “l’impero come stile di vita” (vedere qui e qui per i dettagli). Questa è l’ignorante, arrogante, narcisistica, messianica e delirante convinzione che gli USA siano una sorta di “messia collettivo” incaricato dalla natura o da qualche dio di dominare su tutto il pianeta. I Sentinellesi cercano di “difendere” le proprie coste e la propria terra ma non hanno milioni di membri in un’organizzazione chiamata “Veterani delle guerre all’estero” (non hanno proprio nessuna vergogna?) e non spendono per la “difesa” più di tutto il resto del pianeta messo insieme.

Infine, possiamo stare tranquilli che chiunque sia al comando dei Sentinellesi (uomo o donna che sia) è un leader molto più intelligente e onesto del vegetale senza cervello che la frode elettorale del 2020 in USA ha messo al potere.

Nella meravigliosa favola di Hans Christian Andersen il momento di rottura arriva quando un bambino innocente grida che [il re] “non ha niente addosso,” mentre il resto del popolo è sotto l’incantesimo di quella che ora viene definita “ignoranza pluralistica.”

Per concludere, permettetemi di farvi una domanda: tra quanto tempo pensate che dichiarare, per esempio, che “Zio Shmuel è veramente in stato di morte cerebrale…” diventerà un reato penale nella cosiddetta “terra dei liberi e patria dei coraggiosi“?

The Saker

Aggiornamento: La Russia ha richiamato il proprio ambasciatore a Washington per consultazioni.

Fonte: thesaker.is
Link: http://thesaker.is/uncle-shmuel-is-truly-brain-dead/
17.03.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

40 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
PietroGE
PietroGE
18 Marzo 2021 15:03

Nel frattempo Putin ha risposto con un commento, tra le righe, velenoso e allusivo ma giusto :
(dal Fatto Quotidiano :…Come prima reazione Mosca ha richiamato in patria il suo ambasciatore negli Usa Anatoli Antonov per “consultazioni”, e arriverà sabato nella capitale. Per parte sua Putin ha prima apparentemente alleggerito le tensioni dichiarando: “Una risposta a Biden? Gli direi, ‘stia bene. Le auguro buona salute! …..
I problemi di salute mentale di Biden erano già sorti un anno fa. Durante la campagna si era chiuso nel bunker, ufficialmente per la pandemia, in realtà perché ad ogni uscita si vedeva chiaramente che soffriva dei primi sintomi di demenza senile. La responsabilità della sua candidatura e anche delle cose che ha detto su Putin, è la sua fino ad un certo punto. In realtà è il partito democratico americano che si deve assumere la responsabilità di aver portato alla presidenza di una superpotenza con migliaia di testate nucleari un personaggio del genere. C’è da dire inoltre che questa con Stephanopoulos è stata la prima uscita dove lui non ha letto quello che qualcun altro gli ha scritto. Più chiaro di così!

giovanni cordioli
giovanni cordioli
18 Marzo 2021 15:27

Intanto appena eletto, il bidè a capo della nazione più guerrafondaia della storia, ha subito provveduto a ricominciare i bombardamenti a destra e manca.
E poi da dell’assassino a Putin…

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
18 Marzo 2021 15:20

Speriamo trovino presto una cura per l’Alzheimer

Lupis Tana
Lupis Tana
Risposta al commento di  Guido Bulgarelli
18 Marzo 2021 19:07

la cura è questa Ak47,

una medicina speciale che si prende la mattina presto… il più presto possibile, prima che scoppi una guerra.

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  Guido Bulgarelli
19 Marzo 2021 7:00

Una cura definitiva.

gian
gian
18 Marzo 2021 16:21

Alcuni estratti da RT:
Putin risponde all’insinuazione di Biden che è un “assassino”: dice che il presidente degli Stati Uniti sta parlando di se stesso, ma “gli auguro buona salute”.

“Vorrei suggerire al presidente Biden di continuare la nostra discussione, ma a condizione che lo facciamo effettivamente dal vivo, senza ritardi, direttamente in una discussione aperta e in diretta”, ha detto Putin al canale televisivo Russia 24 giovedì. ” Penso che sarebbe interessante per il popolo russo e per il popolo degli Stati Uniti e di molti altri paesi “, ha aggiunto.
“Non lo rimanderei troppo a lungo. Voglio andare nella taiga [foresta] nel fine settimana per riposarmi un po’, ma potremmo farlo domani, o diciamo lunedì ”

Ciò che si può intravvedere in queste risposte di Putin è la sua triste constatazione della deriva irrazional-patologico-gruerrafondaia dell’establishment americano.
Ed in effetti, gli US non hanno, nel senso che non vedono, altre strade.
E non sono per niente in stato di morte cerebrale, magari lo fossero! Sarebbe il male minore.

giovanni cordioli
giovanni cordioli
18 Marzo 2021 15:27

Intanto appena eletto, il bidè a capo della nazione più guerrafondaia della storia, ha subito provveduto a ricominciare i bombardamenti a destra e manca.
E poi da dell’assassino a Putin…

lady Dodi
lady Dodi
18 Marzo 2021 15:44

Quindi ci siamo. Ok.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  lady Dodi
19 Marzo 2021 7:06

Contenta?

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
Risposta al commento di  Bertozzi
19 Marzo 2021 7:47

Eh, non aspettava altro…

Astrolabio
Astrolabio
18 Marzo 2021 17:34

Finalmente si sta parlando di quello che succede nel mondo che sembrava sospeso con una siringa del vaccino che pendeva sulla testa di tutti.
Ma tanto Putin non e’ l’originale e Biden parla su ordine della kammella. Sembra sia vivo ….

misc3
misc3
18 Marzo 2021 16:49

Putin gli ha risposto “chi lo dice lo e’, mille volte piu’ di me”, e non scherzo. Due grandi statisti, indubbiamente.

gian
gian
Risposta al commento di  misc3
18 Marzo 2021 16:58

Vedo che “e non scherzo” è fuori del virgolettato. Devo quindi pensare che sei tu che non scherzi.

maxjuve
maxjuve
Risposta al commento di  misc3
19 Marzo 2021 7:48

Putin di sicuro lo è anche se non ti farà piacere, l’altro è solo un patetico e vecchio bugiardo manigoldo sulla via della definitiva demenza senile; il fatto che con la truffa sia stato messo a capo degli Usa dice molto della deriva patologica degli Usa stessi.

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  misc3
19 Marzo 2021 8:56

Non ha risposto così, però. Ha detto:
“Noi nell’altra persona vediamo sempre proiettate le nostre proprie qualità e pensiamo che lui è come noi. Quando valutiamo gli altri, o persino gli altri Stati o popoli, è come se ci guardassimo allo specchio: vediamo noi stessi.
Mi viene in mente quando noi da bambini, giocando in cortile, ci raccontavamo una storiella di scherno, dicevamo che se uno affibbia all’altro un brutto nome, quel nome lì definisce proprio chi lo ha detto”
Qui il testo integrale della risposta tratto dall’Antidiplomatico.
https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-il_testo_integrale_della_risposta_di_putin_a_biden/8_40290/
Ho visto adesso che era già stata riportata da questo sito la risposta di Putin.
Scusate la ripetizione

ITALIA ENSEÑA
ITALIA ENSEÑA
18 Marzo 2021 17:01

Biden candidato manciuriano.

Mary Jones
Mary Jones
18 Marzo 2021 18:48

Il commento del giornalista di Asia Times Pepe Escobar, parlando di Putin: ”The only adult in the geopolitical room is also a gentleman.
“When I was a kid, when we were arguing with each other in the playground, we used to say, ‘Whatever you say [about others] is what you are yourself.”‘
It’s pointless to argue with a Crash Test Dummy. You just – politely – send him back to play in his senile sandbox.
“I wish him good health”.

WM
Risposta al commento di  Mary Jones
18 Marzo 2021 19:01

Bello, se poi lo traduci viene anche meglio.
Comunque lo abbiamo già pubblicato in italiano https://comedonchisciotte.org/la-prima-risposta-di-putin-alle-frasi-shock-di-biden/

Platypus
Platypus
19 Marzo 2021 1:38

XXII secolo. costa nord occidentale del continente mesooceanico.
Nella foto vediamo alcuni “marines”, elitè dell’esercito della confederazione mesooceanica intenti in una esercitazione militare.
In primissimo piano il comandante dell’operazione, colonnello Songo Bongo è intento a testare una nuovissima arma sperimentale, l’arco con la freccia appuntita; questa, a differenza della versione precedente senza punta, è capace di perforare persino uno scudo in cuoio da 5 mm.
L’operazione è perfettamente riuscita ed il presidente della confederazione, Obaba Looba, si è congratulato con i militari ed ha inviato al suo acerrimo nemico, il presidente dell’Unione Iperborea, Ivan il Terribile 33°, il messaggio di pace e fratellanza che riporto in video.

https://www.youtube.com/watch?v=BI851yJUQQw

PS: io ci scherzo ma il trend è questo.

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  Platypus
19 Marzo 2021 2:28

Notizie dal fronte, l’Unione Iperborea ha sviluppato una nuova tecnologia e progettato un nuovo scudo, rinforzato in doppia pelle, il Yoduro Lotengo. Il conflitto è lungi dal terminare

lady Dodi
lady Dodi
19 Marzo 2021 4:12

Dicono i telegiornali, quindi fonte da quattro soldi, che sono andati malissimo gli incontri Cina/usa.
Se fosse vero gli Usa, per mano di tale Blinken, sono davvero impazziti a mettersi contro simultaneamente a Russia e Cina.

Denisio
Denisio
19 Marzo 2021 4:37

L’occidente tutto sta andando con una specie di pilota automatico praticamente in tilt che sarebbe il deep state da sempre egemone ma più o meno ben nascosto, oggi nel patetico tentativo di nascondersi dietro ad un dito, sia esso biden, macron, merkel, il Dr.Aghi etc…credo che il presidente Russo abbia la piena consapevolezza di ciò e che troverà da ora in avanti e che non lesinerà ad agire quando gli antidemocratici inizieranno la loro caduta nelle fognature della storia.

Denisio
Denisio
Risposta al commento di  Denisio
19 Marzo 2021 8:30

Esattamente…si nascondono dietro un piccolissimo virus, tanto sono piccoli e insignificanti 😄
Una risata li seppellirà!

Dino79
Dino79
19 Marzo 2021 6:52

Si, e’ la risposta di un saggio adulto a un vecchio imbe-lle.

lady Dodi
lady Dodi
19 Marzo 2021 5:52

L’unica risposta degna sarebbe mandargli un’atomica in testa.

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  lady Dodi
19 Marzo 2021 6:55

Meglio un’AstraZeneca.

CanarisW
CanarisW
19 Marzo 2021 6:31

Qui corriamo il rischio di finire in un conflitto termonucleare globale… Scusate ma… a questo punto sono costretto ad augurarmi, per il bene del genere umano, che il super-vulcano di Yellowstone si risvegli quanto prima, così la facciamo finita con questi dementi guerrafondai che stanno corrompendo il mondo intero. Poi mi toglierei pure alcuni sassolini dalle scarpe… Ustica, Moby Prince, il Cermis e tante tante altre cosette ancora…

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  CanarisW
19 Marzo 2021 6:54

Dispiacerebbe, pero’, che per liberarci di pochi guerrafondai dementi si debbano veder morire anche tanti animali innocenti e qualche umano perbene.

RUteo
RUteo
19 Marzo 2021 6:46

Abbiamo bombe intelligenti !
Risposta di Putin :
Lanciante i Biden e fatevi governare dalle bombe

Dino79
Dino79
19 Marzo 2021 6:51

Come dialogo tra un giornalista e un presidente, mi sa che se ne possa trovare uno piu’ arguto tra Pippo e Topolino.

giovanni
giovanni
19 Marzo 2021 7:29

Rileggendo l’intervista di Biden ho ricordato i commenti dei compagni sul berlusca….

AlbertoConti
AlbertoConti
19 Marzo 2021 13:27

Putin ha esordito augurando a Biden ogni bene, che è un modo diplomatico per dire che è malato perso, demente, e va compatito. Durerà ancora poco, la camala conta i giorni, come un avvoltoio.
Probabilmente ha confuso Putin con Bil Salman.

oriundo2006
oriundo2006
Risposta al commento di  AlbertoConti
19 Marzo 2021 16:54

Si, è una risposta però che si presta a diverse interpretazioni, tutto sommato non esaustive. Mi pare sia, in ogni caso, un dialogo che si situi come epilogo di un prologo che non conosciamo. Cosa si sono detti prima ? Cosa è successo nel frattempo ? E’ bastato solo l’ ultimo episodio siriano a deteriorare la situazione o insieme a questo c’è dell’ altro, molto altro? Dare dell’assassino ad un presidente regolarmente eletto è di una gravità inaudita, davvero è incredibile l’accaduto, e c’è poco da scherzare sull’argomento. Per molto di meno nel passato partivano le dichiarazioni di guerra ed è inutile entrare nel merito di questa accusa, talmente evidente è il potere di vita e di morte che i capi di stato detengono attraverso i servizi segreti. Ma è più interessante forse vedere la cosa sotto l’aspetto teologico-politico… Gli USA hanno bisogno, un bisogno ‘teologico’ di destituire di morale i propri avversari per poi colpirli: hanno bisogno di una legittimazione ‘morale’, per chi della morale non si è mai fatto alcuno scrupolo, per giustificare l’aggressione e la guerra. E una guerra per esser ‘giusta’ richiede la demonizzazione dell’ avversario: dopo si colpisce, forti di questo ‘scudo’ ‘morale’ che è… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  oriundo2006
20 Marzo 2021 7:23

Se Biden ammazza Putin e se ne vanta si tira la zappa sul naso, ovvero condanna gli USA ad un olocausto nucleare, cosa che non vuole neppure il deep state che ha “eletto” il fantoccio Biden.
Semplicemente non succederà. Ci saranno però nuove “gaffe” dovute alla demenza senile di Biden. I dem aspettano solo che il vaso sia colmo per ricoverarlo in una RSA, e sappiamo dall’inizio chi lo sostituirà. Dopo il “diversamente abbronzato” una “diversamente abbronzata”. Il successivo sarà quasi certamente un prodotto LGBT, così la trilogia del “politicamente corretto” sarà completata.

oriundo2006
oriundo2006
Risposta al commento di  AlbertoConti
20 Marzo 2021 8:33

Guarda, vorrei darti ragione ma non posso. La demenza senile che dici spesso fa brutti scherzi, specie se si è manchurian candidate. La guerra è vicina…vicinissima. E se non lo è, lo sarà.

oriundo2006
oriundo2006
Risposta al commento di  AlbertoConti
20 Marzo 2021 8:33

Guarda, vorrei darti ragione ma non posso. La demenza senile che dici spesso fa brutti scherzi, specie se si è manchurian candidate. La guerra è vicina…vicinissima. E se non lo è, lo sarà.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  oriundo2006
20 Marzo 2021 8:59

Speriamo …così quando si dirà siamo in guerra vuol dire proprio quello è non le stupidate sulla guerra de l covid.E allora si capiranno le differenze fra la guerra vera e quella inventata per far business sulla pelle di tutti.
E finalmente non vedremo più virologi de sto ca…

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  oriundo2006
20 Marzo 2021 8:59

Speriamo …così quando si dirà siamo in guerra vuol dire proprio quello è non le stupidate sulla guerra de l covid.E allora si capiranno le differenze fra la guerra vera e quella inventata per far business sulla pelle di tutti.
E finalmente non vedremo più virologi de sto ca…

danone
danone
19 Marzo 2021 12:56

Tom Bosco e Nicola Bizzi dicono di essere in possesso di un video di un comizio del Bidone postale, dove letteralmente gli cadrebbe un occhio, o mezza faccia, che lui cerca di sistemarsi come può, con l’inquadratura che evidenzierebbe che indossa una maschera e un tipo della scorta che si metterebbe le mani in faccia, dando l’impressione che intenda..oddio qui ci beccano.
Io non l’ho ancora visto, anche se considero le fonti abbastanza attendibili.

Astrolabio
Astrolabio
19 Marzo 2021 16:42

Biden e’caduto tre volte sulla scaletta dell air force one
https://voxnews.info/2021/03/19/biden-cade-3-volte-su-scaletta-air-force-one-video-effetto-putin/
Effetto Putin?