A Berlino migliaia di persone manifestano contro le restrizioni COVID-19

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

rt.com

Migliaia di dimostranti si sono riuniti nella capitale tedesca mentre il parlamento della nazione discute se dare al governo Merkel più poteri per imporre lockdown nelle aree con alte percentuali di casi di Covid-19.

I manifestanti, molti dei quali senza mascherina, sono arrivati a Berlino mercoledì mattina per dimostrare la loro opposizione alla proposta della cancelliera Angela Merkel, che darebbe al governo nazionale il potere di attuare nuove restrizioni se i tassi regionali di Covid-19 dovessero superare determinate soglie.

Si sentiva la musica mentre i manifestanti riuniti vicino alla Porta di Brandeburgo sventolavano bandiere e striscioni con con le scritte “Basta con l’allarmismo,” oppure “Pace, libertà, nessuna dittatura” e “Democrazia.”

La polizia ha detto di aver impegnato 2.200 agenti per rendere sicura l’area e assicurare il rispetto delle regole sul Covid-19. Il Reichstag e la Porta di Brandeburgo sono stati isolati. Un portavoce della polizia ha detto che gli idranti sono pronti e potrebbero essere usati in caso di necessità. La polizia di Berlino è stata rinforzata dalla polizia federale e da agenti provenienti da diversi stati federali.

Il parlamento voterà mercoledì la nuova legge sulla protezione dalle infezioni, che darebbe alla Merkel il potere di introdurre lockdown nazionali e restrizioni regionali. Le misure includerebbero il coprifuoco notturno, la chiusura delle scuole e nuovi limiti alle riunioni private, allo sport e alle aperture delle attività commerciali.

La Germania aveva già visto proteste di massa a novembre, quando la seconda ondata aveva colpito il Paese e nuove restrizioni erano state introdotte dalla cancelliera. La nazione sta ora affrontando una terza ondata, insieme a gran parte dell’Europa, mentre le nuove varianti, tra cui il più contagioso ceppo britannico, sono sempre più diffuse. Il tasso di infezione a sette giorni è attualmente di 176 casi per 100.000 persone, più basso della Francia ma nettamente superiore a quello del Regno Unito.

Fonte: rt.com
Link: https://www.rt.com/news/521683-berlin-protest-covid-restrictions/
21.04.2021
Tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
66 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
66
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x