Vaccini Covid: due decessi ogni tre vite salvate

Will Jones
conservativewoman.co.uk

Una revisione dei dati di efficacia e sicurezza per i vaccini Covid-19 giunge all’inquietante conclusione che, per ogni tre decessi prevenuti dai vaccini, due persone muoiono per una reazione avversa, mentre altre quattro subiscono gravi effetti collaterali. Gli autori concludono: ‘Questa mancanza di chiari benefici dovrebbe indurre i governi a ripensare la loro politica vaccinatoria.’

Ecco l’abstract dell’articolo peer-reviewed di tre scienziati pubblicato sulla rivista Vaccines:

Background: I vaccini Covid-19 sono stati approvati con procedure accelerate senza sufficienti dati sulla sicurezza. Abbiamo voluto confrontare rischi e benefici.

Metodo: Abbiamo calcolato il numero necessario per vaccinare (NNTV), estrapolato da un grande studio sul campo israeliano, necessario a prevenire un decesso. Siamo entrati nel database Adverse Drug Reactions (ADR) dell’Agenzia Europea del Farmaco e del Registro Nazionale Olandese (lareb.nl) per estrarre il numero di casi che riportano effetti collaterali gravi e il numero di casi con effetti collaterali fatali.

Risultato: Il NNTV per prevenire un caso di COVID-19 per il vaccino mRNA commercializzato da Pfizer è tra 200-700, mentre il NNTV per prevenire un decesso è tra 9.000 e 50.000 (intervallo di confidenza del 95%), con 16.000 come punto mediano stimato. Il numero riportato di reazioni avverse è stato di 700 per 100.000 vaccinazioni. Attualmente, vediamo 16 effetti collaterali gravi per 100.000 vaccinazioni e il numero di effetti collaterali mortali è di 4,11 per 100.000 vaccinazioni. Per tre morti evitate dalla vaccinazione, ne abbiamo due causate dalla vaccinazione.

Conclusioni: Questa mancanza di chiari benefici dovrebbe indurre i governi a ripensare la loro politica vaccinatoria.

Gli autori notano che questa conclusione è basata sulle reazioni avverse riportate, mentre il numero reale di reazioni avverse potrebbe essere considerevolmente maggiore:

“Infine, dall’esperienza derivante dalla segnalazione degli effetti collaterali di altri farmaci è noto che solo una piccola frazione degli effetti collaterali viene riportata nei database degli eventi avversi. La sottostima mediana può arrivare fino al 95%. Dato questo fatto e l’alto numero di gravi effetti collaterali già riportati, l’attuale tendenza politica a vaccinare i bambini, che, in primo luogo, hanno un bassissimo rischio di soffrire di Covid-19 deve essere riconsiderata.”

Gli autori fanno notare che “i rischi e i benefici” dei vaccini sono “sullo stesso ordine di grandezza” e suggeriscono: “Forse potrebbe essere necessario smorzare l’entusiasmo con dati reali?”

“La presente valutazione solleva la questione se sia necessario ripensare le politiche e utilizzare i vaccini Covid-19 con più parsimonia e con una certa discrezione solo in coloro che sono disposti ad accettarne il rischio perché si sentono più a rischio per l’infezione vera che per quella finta. Forse potrebbe essere necessario smorzare l’entusiasmo con dati reali? Dal nostro punto di vista, l’EMA [Agenzia Europea del Farmaco] e le autorità nazionali dovrebbero avviare una revisione della sicurezza nel database della sicurezza dei vaccini Covid-19 e i governi dovrebbero considerare attentamente le loro politiche alla luce di questi dati. Idealmente, scienziati indipendenti dovrebbero effettuare una revisione approfondita dei casi molto gravi, in modo che ci possano essere raccomandazioni basate sull’evidenza su chi può trarre beneficio da una vaccinazione contro il SARS-CoV-2 e chi rischia di soffrire di effetti collaterali. Attualmente, le nostre stime mostrano che dobbiamo accettare quattro effetti collaterali fatali e 16 gravi ogni 100.000 vaccinazioni per salvare la vita di 2-11 individui ogni 100.000 vaccinazioni, mettendo rischi e benefici sullo stesso ordine di grandezza.”

Lo studio completo può essere trovato qui.

Will Jones

Fonte: conservativewoman.co.uk
Link: https://www.conservativewoman.co.uk/the-vaccines-kill-two-people-for-every-three-lives-they-save-says-peer-reviewed-vaccine-study/
26.06.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciottte.org

Notifica di
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
meno
Utente CDC
26 Giugno 2021 9:09

In italia si parla di vaccinazione di massa, ma nessuno parla di vaccinare anche gli extra comunitari, forse  loro non contraggono il virus per cui  non contagiano?
 Il nostro regime non ne tiene conto minimamente si preoccupa  solo di vessare i liberi cittadini, forse per il semplice motivo che probabilmente in qualche modo li temono. Se se ne sono dimenticati è una grave omissione, denotando che poi non ci tengono per niente alla nostra salute, come vorrebbero fare intendere, e gli scopi sono ben altri. Se poi lo fanno di proposito appunto come dicevo prima perché li temono, questo è ancora più grave, correggetemi se mi sbaglio.

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  meno
26 Giugno 2021 10:54

Li vaccinano, avevo visto un servizio a tagadà sulla 7, su interventi genici su extracomunitari che non hanno il permesso di soggiorno, e con un mediatore culturale che cercava di spiegargli il consenso informato, e un medico che aveva fretta e incalzava:- Allora, mi autorizzi a vaccinarti?- . Anche se, durante tutto l’anno scorso, da testimonianze di un medico in prima linea al pronto soccorso in una città lombarda molto colpita, non c’è stato quasi nessuno infettato, quindi non credo proprio siano un pericolo per noi, caso mai, forse, il contrario. Io stessa vivo in un quartiere abitato prevalentemente da stranieri (nordafricani in maggioranza), e non ho mai sentito o visto un’ambulanza fermarsi dalle nostre parti, tanto che scherzosamente o meno ho sempre detto che nel mio quartiere mi sento protetta.Un amico marocchino, poi, mi confessò che il padre, come profilassi, prendeva l’idrossiclorochina a colazione. In Marocco, per esempio, hanno seguito fedelmente la biterapia di Raoult, e il loro protocollo terapeutico del ministero della salute era come quello dei nostri medici di terapiadomiciliarecovid , altro che vigile attesa e paracetamolo

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da emilyever
Rama
Utente CDC
27 Giugno 2021 22:09

Io ho avuto covid, ho presso solo il paracetamolo visto che i medici non mi hanno prescritto niente.

3
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x