Ecco perchè non farò il vaccino COVID

Christian Elliot
articles.mercola.com

Alcuni amici mi hanno chiesto quale fosse la mia opinione sui vaccini COVID, così ho pensato che fosse il momento di scrivere un articolo sull’argomento. Visto che la maggior parte di loro non era a conoscenza di quello che ho condiviso, ho pensato che anche voi avreste potuto apprezzare alcune delle cose che avevo detto. Sapendo quanto sia controverso l’argomento, una parte di me preferirebbe scrivere di qualcos’altro, ma le discussioni e la copertura mediatica sono talmente unilaterali che sento comunque il dovere di parlarne.

Com’è mia abitudine, prometto di fare del mio meglio per essere equilibrato e non farmi prendere dall’isteria. Non sono qui per litigare con nessuno, solo per riportare alcune delle cose che ho letto, le mie continue domande e per spiegare perché non riesco a dare un senso a questi vaccini COVID.

1. I produttori dei vaccini hanno lo scudo penale

L’unica industria al mondo che non ha alcuna responsabilità per le lesioni o le morti derivanti dai suoi prodotti è quella della produzione dei vaccini. In base ad una legge del 1986, il National Childhood Vaccine Injury Act [1], rafforzato poi dal PREP Act [2], i produttori di vaccini non possono essere citati in giudizio, anche se viene dimostrata una loro negligenza.

I produttori di vaccini COVID sono autorizzati a creare un prodotto che va bene per tutti, senza test su sottopopolazioni (cioè, persone con specifiche condizioni di salute) e tuttavia non sono disposti ad accettare alcuna responsabilità per eventuali eventi avversi o decessi causati dai loro prodotti.

Se un’azienda, per prima, non è disposta a sostenere che il suo prodotto è sicuro, specialmente se è stato immesso sul mercato in fretta e senza test sugli animali, non sono disposto a rischiare con il loro prodotto. Nessuna responsabilità. Nessuna fiducia.

2. Il dubbioso passato delle aziende dei vaccini

Le quattro principali aziende che producono questi vaccini COVID:

1. Non hanno mai immesso sul mercato un vaccino prima del COVID (Moderna e Johnson & Johnson).
2. Sono pluricondannate (Pfizer e AstraZeneca).
3. Sono entrambe le cose (Johnson & Johnson).

Moderna ha cercato di “Modernizzare il nostro RNA” [3] (da qui il nome della società) per anni, ma non è mai riuscita a portare sul mercato prodotti di successo, ed è stato molto bello per loro ottenere un grosso finanziamento governativo [4] per continuare a provarci.

Infatti, tutti i maggiori produttori di vaccini (tranne Moderna) avevano pagato decine di miliardi di dollari di danni per altri loro prodotti che avevano immesso sul mercato, pur sapendo che avrebbero causato lesioni e decessi, basta ricordare, per esempio Vioxx [5], Bextra [6], Celebrex [7], Thalidomide [8] e gli oppioidi [9].

Se le aziende farmaceutiche scelgono intenzionalmente di mettere sul mercato prodotti dannosi quando possono essere citate in giudizio, perché dovremmo fidarci di un prodotto su cui non hanno alcuna responsabilità? Nel caso in cui non mi fossi spiegato, permettetemi di ribadirlo: Tre dei quattro produttori di vaccini COVID erano stati citati in giudizio per prodotti che avevano immesso sul mercato, pur sapendo che avrebbero causato danni e decessi.

Johnson & Johnson ha perso cause importanti nel 1995, 1996, 2001, 2010, 2011, 2016 e 2019 [10]. (Per quel che vale, il vaccino della J&J contiene anche tessuti di cellule fetali abortite [11], forse un argomento per un’altra discussione)

* Pfizer ha il record del più grande risarcimento penale della storia. Hanno perso così tante cause che è difficile contarle. Potete controllare la loro fedina penale qui [12]. Forse è per questo che stanno chiedendo che i Paesi in cui non godono ancora dello scudo penale [13] mettano da parte fondi [14] per coprire le cause per danni da vaccino.

*Anche AstraZeneca ha perso così tante cause che è difficile contarle. Eccone una [15]. Eccone un’altra [16], tanto per farvi capire. E, nel caso vi sia sfuggito, l’azienda si è vista sospendere il suo vaccino COVID in almeno 18 paesi [17] per problemi di trombi ematici e hanno anche fatto un gran pasticcio nel corso di un meeting con la FDA [18], fornendo dati sbagliati riguardanti il loro studio.

*Oh, e, apparentemente, J&J (il cui vaccino è approvato per “l’uso di emergenza” [19] negli Stati Uniti) e AstraZeneca (il cui vaccino NON è approvato per “l’uso di emergenza” negli Stati Uniti) hanno fatto una piccola confusione con i loro ingredienti [20], in 15 milioni di dosi. Ops.

Permettetemi di ribadire questo punto: vista la mancanza di responsabilità penale e i dubbi trascorsi di queste aziende, perché dovremmo presumere che i loro vaccini siano sicuri e confezionati a regola d’arte? Perchè mai dovremmo fidarci di gente con questa reputazione?

Per me ha tanto senso quanto aspettarsi che un amante spietato, violento e infedele diventi una persona diversa solo perché un giudice ha detto che, in fondo, ha promesso di non farlo più. No, non mi fido di loro. Nessuna responsabilità. Nessuna fiducia. Ecco un’altra ragione per cui non ho fiducia in loro:

3. La brutta storia dei tentativi di realizzare vaccini contro il coronavirus

In passato ci sono stati molti tentativi di produrre vaccini antivirali che sono poi risultati un totale fallimento ed è per questo che, nel 2020, non avevamo un vaccino contro il coronavirus. Negli anni ’60, gli scienziati avevano tentato di mettere a punto un vaccino RSV (virus respiratorio sinciziale) per i bambini. In quello studio [21] avevano saltato i test sugli animali perché all’epoca non erano ritenuti necessari.

Alla fine, i bambini vaccinati, quando si erano trovati esposti al virus naturale si erano ammalati molto di più di quelli non vaccinati; l’80% dei soggetti vaccinati aveva dovuto essere ospedalizzato e due di loro erano morti [22].

Dal 2000 in poi, gli scienziati hanno fatto molti tentativi per sintetizzare vaccini contro il coronavirus. Quelli degli ultimi 20 anni erano tutti falliti, perché gli animali negli studi clinici si erano ammalati gravemente e molti erano morti, proprio come i bambini negli anni ’60. Potete leggere un riassunto di questi tentativi qui [23]. Oppure, se volete leggere i singoli studi, potete controllare questi link:

* Nel 2004, un tentativo di vaccinazione aveva causato l’epatite nei furetti [24].
* Nel 2005, topi [25] e zibetti [26] si erano ammalati ed erano diventati più suscettibili ai coronavirus dopo essere stati vaccinati.
* Nel 2012, i furetti [27] si erano ammalati ed erano morti. E, in questo studio [28], topi e furetti avevano sviluppato malattie polmonari.
* Nel 2016, anche in questo studio sui topi [29] si erano verificate patologie polmonari

La caratteristica comune degli studi sovramenzionati era che sia i bambini che gli animali avevano avuto un’ottima risposta anticorpale dopo essere stati vaccinati. I produttori avevano pensato di aver fatto centro. Il problema era sopraggiunto quando i bambini e gli animali erano stati esposti al ceppo naturale del virus.

In queste condizioni si verificava un fenomeno inspiegabile [30] chiamato antibody dependent enhancement (ADE), [potenziamento anticorpo-dipendente] noto anche come vaccine enhanced disease [31] (VED), [malattia potenziata dal vaccino] in cui il sistema immunitario produceva una “tempesta di citochine” [32] (attaccando in modo essessivo il suo stesso organismo) e i bambini e gli animali morivano. Ecco il problema di fondo.

I produttori di vaccini non hanno dati che suggeriscano che i loro vaccini, preparati in fretta e furia, abbiano superato questo problema. In altre parole, prima d’ora, nessun tentativo di produrre un vaccino contro il coronavirus aveva avuto successo, né la tecnologia genica alla base dei “vaccini”  mRNA era mai stata portata sul mercato in modo sicuro ma, ehi, visto che hanno avuto miliardi di dollari [33] di finanziamenti governativi, sono sicuro che avrebbero dovuto capirlo. Solo che non sanno se l’hanno capito.

4. Le “lacune dati” presentati alla FDA dai produttori di vaccini

Quando i produttori di vaccini avevano presentato la loro documentazione alla FDA per l’autorizzazione all’uso di emergenza [34] (Nota: una EUA non è la stessa cosa di una piena approvazione della FDA), tra le molte “carenze di dati” c’era il fatto che nei loro studi non esisteva nulla che indicasse il superamento del fastidioso problema della malattia potenziata dal vaccino.

Semplicemente non lo sanno, cioè non hanno la minima idea se anche i loro vaccini produrranno la stessa tempesta di citochine (e i morti) dei precedenti tentativi di realizzare prodotti del genere. Come sottolinea il dottor Joseph Mercola:

“I precedenti tentativi [35] di sviluppare un farmaco basato sull’mRNA usando nanoparticelle lipidiche erano falliti ed avevano dovuto essere abbandonati perché, quando la dose era troppo bassa, il farmaco non aveva effetto e, quando era troppo alta, diventava troppo tossico. Una domanda ovvia è: cos’è attualmente cambiato da rendere questa tecnologia sufficientemente sicura per l’uso di massa?”

Se questo non è abbastanza allarmante, ecco altre lacune nei dati – la mancanza, per esempio, di dati su sicurezza o efficacia riguardo:

Chiunque abbia meno di 18 o più di 55 anni
Donne incinte o madri in allattamento
Condizioni autoimmuni
Individui immunocompromessi
Nessun dato sulla trasmissione della COVID
Nessun dato sulla prevenzione della mortalità da COVID
Nessun dato sulla durata della protezione da COVID

Difficile da credere, vero? Nel caso pensiate che mi stia inventando tutto, o vogliate consultare la documentazione inviata alla FDA da Pfizer e Moderna per le loro richieste di autorizzazione all’uso di emergenza, potete controllare direttamente qui [36] o qui [37]. Le lacune nei dati possono essere trovate a partire da pagina 46 e 48 rispettivamente.

Per ora, diamo un’occhiata ai dati grezzi che i produttori di vaccini hanno usato per richiedere l’autorizzazione all’uso d’emergenza.

5. Nessun accesso ai dati grezzi delle sperimentazioni

Vi piacerebbe vedere i dati grezzi da cui sono scaturite le affermazioni del “90% e 95% di efficacia” pubblicizzate su tutti i media? Anche a me. Ma non ci permettono di vedere quei dati. Come aveva sottolineato il BMJ [38], c’è qualcosa di veramente strano nelle affermazioni  di Pfizer e Moderna sull’efficacia dei loro prodotti.

Ci sono stati “3.410 casi totali di sospetta, ma non confermata, COVID-19 nella popolazione complessiva dello studio, 1.594 si sono verificati nel gruppo vaccino e 1.816 nel gruppo placebo.”

Aspettate un momento, cosa? Si sono dimenticati che stavano facendo uno studio scientifico e non hanno verificato una variabile così importante? Non potevano testare quei casi “sospetti ma non confermati” per scoprire se avessero veramente la COVID? Apparentemente no. Perché poi non testare tutti i 3.410 partecipanti per ragioni di correttezza? Possiamo solo indovinare che non abbiano fatto i test perché così avrebbero invalidato le loro affermazioni del “90-95% di efficacia“? Dov’era la FDA?

Non sarebbe prudente per la FDA aspettarsi (esigere) che i produttori di vaccini testino le persone che hanno “sintomi simili alla COVID” e rilascino i loro dati grezzi, in modo che terze parti  possano esaminare come i produttori giustificano i loro dati? In fondo è solo tutta la popolazione mondiale che stiamo tentando di vaccinare con questi prodotti sperimentali.

Perché la FDA non l’ha richiesto? Non è questo il senso stesso dell’esistenza della FDA? Bella domanda. Volpi a guardia del pollaio? Sembrerebbe di sì. Nessuna responsabilità. Nessuna fiducia.

6. Nessun test di sicurezza a lungo termine

Ovviamente, con prodotti che sono sul mercato solo da pochi mesi, non abbiamo dati sulla sicurezza a lungo termine. In altre parole, non abbiamo idea di cosa farà questo prodotto, una volta entrato nell’organismo, tra mesi o anni, in QUALSIASI tipo di popolazione. Dati i rischi di cui sopra (rischi che hanno tutti i prodotti farmaceutici), non sarebbe prudente aspettare e vedere se gli scenari peggiori sono stati effettivamente evitati?

Non sarebbe sensato cercare di colmare quelle fastidiose “lacune dati” prima di provare a somministrare questi vaccini ad ogni uomo, donna e bambino sul pianeta? Beh, avrebbe senso, ma, per avere quei dati, devono essere testati sulle persone, il che mi porta al prossimo punto.

7. Nessun consenso informato

Quello che la maggior parte di coloro che stanno prendendo il vaccino non sa è che, poiché questi prodotti sono ancora in fase di sperimentazione clinica, chiunque accetti di farseli somministrare entra automaticamente a far parte della sperimentazione clinica. Sono parte dell’esperimento. Quelli (come me) che non lo prendono, fanno parte del gruppo di controllo.

Il tempo ci dirà come funziona questo esperimento. Ma, vi chiederete, se i vaccini stessero causando danni, non lo dovremmo vedere su tutti i giornali?

Sicuramente la FDA interverrebbe e ne sospenderebbe la distribuzione? Beh, se il sistema di segnalazione degli eventi avversi [39] funzionasse a dovere, forse le cose andrebbero diversamente.

8. Sottostima delle reazioni avverse e dei decessi

Secondo uno studio dell’Università di Harvard [40] (su commissione del nostro stesso governo), meno dell’1% di tutte le reazioni avverse ai vaccini vengono effettivamente riportate dal sistema nazionale di segnalazione, il Vaccine Adverse Events Reports System (VAERS), come si può leggere a pagina 6 dello studio di Harvard [41].

Mentre i problemi del VAERS non sono ancora stati risolti (come si può leggere in questa lettera al CDC [42]), al momento in cui scriviamo, il VAERS riporta [43] più 2.200 morti per gli attuali vaccini COVID, oltre a quasi 60.000 reazioni avverse.

I dati VAERS rilasciati oggi hanno mostrato 50.861 segnalazioni di eventi avversi in seguito ai vaccini COVID, compresi 2.249 decessi e 7.726 lesioni gravi tra il 14 dicembre 2020 e il 26 marzo 2021.”

E questi numeri non includono i 578 (finora) casi di paralisi di Bell [44]. Se questi numeri fossero anche solo l’1% del totale delle reazioni avverse (o lo 0,8-2% secondo questo studio [45] pubblicato recentemente su JAMA), potete fare i conti, ma, a tutt’oggi, questo equivale a circa 110.000-220.000 morti da vaccino e ad un numero enorme di reazioni avverse.

Scommetto che non ve l’hanno mai detto al telegiornale. Questo numero di morti sarebbe comunque ancora inferiore ai 424.000 decessi per errori medici che avvengono ogni anno (e anche di questi, probabilmente, non avete mai sentito parlare), ma non siamo nemmeno a sei mesi dal lancio di questi vaccini.

Se volete saperne di più dei problemi con il sistema di segnalazione VAERS, potete leggere qui [46], o qui [47].

9. I vaccini non bloccano la trasmissione o l’infezione

Aspettate, cosa? Questi vaccini non dovrebbero essere ciò che stiamo aspettando per “tornare alla normalità“? No. Perché pensate che ci stiano bombardando con tutti questi messaggi contrastanti [48] sulla necessità di praticare il distacco sociale e indossare la mascherina DOPO aver ricevuto il vaccino?

Il motivo è che questi vaccini non sono mai stati progettati per fermare la trasmissione O l’infezione. Se non mi credete, vi rimando di nuovo ai documenti presentati alla FDA a cui facevo riferimento sopra. L’endpoint primario della sperimentazione (la verifica di quello che dovrebbero fare questi vaccini) era la riduzione della sintomatologia.

In fondo è quello che dovrebbero fare tutti i farmaci immessi sul mercato, giusto? Ecco, ridurre i sintomi è la grande ricompensa che stavamo aspettando. È solo a me che sembra una cosa completamente inutile?

1. Non può impedirci di diffondere il virus.
2. Non può impedire al virus di infettarci, una volta penetrato nel nostro organismo.
3. Assumere il vaccino significa accettare tutti i rischi di questi prodotti sperimentali [49] e il meglio che potrebbero fare è ridurre i sintomi?

Diamine, ci sono un sacco di altre cose che posso fare per ridurre i miei sintomi che non implichino l’assunzione di quello che sembra essere un prodotto davvero rischioso. Ora la prossima domanda logica: se siamo preoccupati per i diffusori asintomatici, il vaccino non renderebbe più probabile proprio una diffusione asintomatica?

Se effettivamente riduce i sintomi, i vaccinati non saprebbero nemmeno di essere malati e quindi potrebbero diffondere il virus con più facilità, giusto? Per quello che vale, ho sentito molte persone dire che gli effetti collaterali del vaccino (specialmente la seconda dose) sono peggiori di quelli della COVID. Non riesco a dare un senso neanche a questo.

Assumersi il rischio. Non ottenere alcuna protezione. Soffrire per gli effetti collaterali del vaccino. Continuare ad indossare la mascherina e a mantenere il distanziamento sociale. E continuare a diffondere il virus. Ma c’è di peggio.

10. La gente si ammala di COVID dopo essere stata completamente vaccinata

A proposito di fregature. Ti fai vaccinare e ti becchi comunque la COVID.

Sta succedendo nello Stato di Washington [50]
Sta succedendo a New York [51]
Sta succedendo nel Michigan [52]
Sta succedendo nelle Hawaii [53]
Sta succedendo anche in molti altri stati [54]
Nel Kentucky era successo all’80% di 35 suore che erano state vaccinate [55]. Due di loro erano morte, tra l’altro.

In realtà, questo fenomeno sta probabilmente accadendo ovunque, ma questi sono i casi che, per ora, fanno notizia. Date le ragioni di cui sopra (e quello che c’è sotto), forse questo non vi sorprenderà, ma, che sfiga se pensavate che il vaccino fosse uno scudo per tenervi al sicuro. Non è così.

Non è mai stato questo il punto. Se il 66% degli operatori sanitari di Los Angeles [56] sta facendo carte false per ritardare o saltare il vaccino, significa che forse neanche loro sono entusiasti della scienza raffazzonata. Forse stanno osservando il modo losco in cui vengono riportati i casi e i decessi.

11. Il tasso di mortalità complessivo per la COVID

Secondo i dati dello stesso CDC, la COVID ha un tasso di sopravvivenza del 99,74% [57]. Perché dovrei correre dei rischi con un prodotto che non blocca l’infezione o la trasmissione e che dovrebbe aiutarmi a superare un forte raffreddore che ha lo 0,26% di possibilità di uccidermi (in realtà, nella mia fascia di età, ha circa lo 0,1% di possibilità di uccidermi e lo 0,01% di uccidere i miei figli), ma non spacchiamo il capello in quattro.

E, con un tasso di mortalità così basso, dovremmo stare in isolamento ogni anno, cioè per sempre? Ma aspettate, che mi dite degli oltre 500.000 morti, è allarmante, vero? Sono contento che me lo abbiate chiesto.

12. I numeri gonfiati delle morti da COVID

In questo caso c’è qualcosa che puzza davvero. Mai prima d’ora, nella storia dei certificati di morte, il nostro stesso governo aveva cambiato il modo in cui vengono riportati i decessi. Perché ora riportiamo tutti quelli che muoiono con COVID, come morti di COVID, invece di segnalare le comorbidità effettivamente responsabili della loro morte?

Prima della COVID, tutti i coronavirus (quelli del comune raffreddore) non erano mai stati elencati come causa primaria di morte quando qualcuno moriva di malattie cardiache, cancro, diabete, condizioni autoimmuni o di qualsiasi altra patologia importante. La patologia principale era elencata come causa di morte e una possibile condizione secondaria, come l’influenza o la polmonite, veniva menzionato a parte.

Per gonfiare ancora di più i numeri, sia l’OMS che il CDC hanno cambiato le proprie linee guida, in modo tale che i sospetti o probabili [58] (ma non confermati) decessi da COVID vengono direttamente inclusi nel conteggio delle morti. Seriamente?

Se abbiamo veramente intenzione di continuare con questa metodica, allora  dovremmo tornare indietro nel tempo e modificare le statistiche del raffreddore e dell’influenza per le passate stagioni, in modo da poter confrontare mele con mele quando si tratta di tassi di mortalità. Secondo i dati dello stesso CDC [59], (andate alla sezione “Comorbidità e altre condizioni“) solo il 6% delle morti attribuite alla COVID sono casi in cui la COVID sembrerebbe essere l’unico problema in questione.

In altre parole, diminuite del 94% il numero di morti che vedete al telegiornale e avrete quello che probabilmente è il numero reale dei decessi solo per la COVID. Anche se l’ex direttore del CDC [60] avesse ragione e la COVID-19 fosse un virus potenziato in laboratorio [61], (vedere il punto n. 14 più sotto), un tasso di mortalità dello 0,26% è ancora in linea con il tasso di mortalità virale che riappare sul pianeta ad ogni stagione.

Poi c’è questo signor Fauci [62]. Mi piacerebbe tanto fidarmi di lui, ma, a parte il fatto che non ha mai curato un solo paziente di COVID, probabilmente dovreste sapere che:

13. Fauci ed altri 6 al NIAID possiedono brevetti sul vaccino di Moderna

Grazie al Bayh-Dole Act [63], i dipendenti del governo sono autorizzati a depositare brevetti su qualsiasi ricerca che fanno utilizzando i fondi dei contribuenti. Tony Fauci possiede oltre 1.000 brevetti (vedere questo video per maggiori dettagli [64]), compresi quelli per il vaccino di Moderna, per il quale aveva approvato il finanziamento governativo.

Infatti, il NIH (di cui il NIAID fa parte) rivendica la proprietà congiunta [65] del vaccino di Moderna. C’è qualcuno che considera tutto questo come un MAGGIORE conflitto di interessi, o addirittura un fatto criminale? Dico criminale perché c’è anche quest’altro fastidioso problema che mi rende ancora più diffidente di Fauci, del NIAD e del NIH in generale.

14. Fauci è sotto indagine per ricerca illegale sulla Gain-of-Function

Cos’è la ricerca sull’acquisione di funzione, o gain-of-function [66]? È quando gli scienziati tentano di far acquisire ulteriori funzioni ai virus, rendendoli  più trasmissibili e più letali. Sembrerebbe un tantino immorale, vero? Come potrebbe mai essere utile una cosa del genere? Il nostro governo era d’accordo e aveva vietato la pratica [67].

Quindi, cosa avevano fatto al NIAID, sotto la guida di Fauci? Avevano fatto una giravolta e avevano esternalizzato la ricerca sulla gain-of-function [68] (sui coronavirus, nientemeno) in Cina, per un importo di 600.000 dollari. Potete vedere maggiori dettagli, compresa l’importante cronologia di questi eventi, in questo fantastico documentario [69].

Dr. Fauci, lei ha delle spiegazioni da dare e spero che le telecamere la inquadreranno quando dovrà difendersi dalle sue azioni. Per adesso, riportiamo la nostra attenzione sul virus.

15. Il virus continua a mutare

Non solo il virus (come tutti i virus) continua a mutare, ma, secondo lo sviluppatore di vaccini di fama mondiale Dr. Geert Vanden Bossche [70] (di cui parlerò ancora) muta circa ogni 10 ore. Come faremo a creare vaccini che stiano al passo con questa velocità di mutazione?

Non ci riusciremo. Potrebbe questo fenomeno spiegare perché persone completamente vaccinate continuano ad ammalarsi di COVID?  [71] Dal momento che, in definitiva, l’immunità naturale non ha mai tradito l’umanità, perchè, improvvisamente, non dovremmo più fidarci?

Perché, se faccio domande come queste, o pubblico link come quelli che trovate qui, le mie considerazioni vengono cancellate [72] da tutte le principali piattaforme di social media? Questo mi porta al prossimo, preoccupante problema di questi vaccini.

16. La censura e la completa assenza di dibattito scientifico

Ora non posso fare a meno di essere sarcastico, quindi assecondatemi. Quanto vi sono piaciuti tutti quegli accesi dibattiti a livello nazionale e mondiale tenuti da funzionari della sanità pubblica e trasmessi simultaneamente da tutti i maggiori network televisivi?

Non è stato fantastico ascoltare le migliori menti della medicina, della virologia, dell’epidemiologia, dell’economia e della vaccinologia mondiale discutere con passione e rispetto reciproco di cose come:

Lockdown
Obbligo di mascherina
Distanziamento sociale
Efficacia [73] dei vaccini e prove di sicurezza
Screening per la suscettibilità ai danni da vaccino
Possibilità terapeutiche (opzioni per un trattamento non vaccinale)

Non è stato bello vedere i funzionari della sanità pubblica (che non hanno mai curato nessuno con la COVID) mettere in discussione la loro “scienza“?

Non è stato bello vedere il comitato direttivo della FDA mettere pubblicamente alla gogna i produttori di vaccini in prima serata TV, facendo loro il terzo grado su prodotti di cui non hanno alcuna responsabilità? Oh, aspettate, non avete visto quei dibattiti?

No, non li avete visti, perché non sono mai accaduti. Quello che è successo invece è stata una pesante censura di tutte le narrative, tranne una.

Ironicamente, Mark Zuckerberg può mettere in discussione la sicurezza dei vaccini [74] ma io no. Ipocrita? Da quando il Primo Emendamento è diventato facoltativo?

È il PRIMO Emendamento signor Zuckerberg [75], quello che i nostri fondatori pensavano fosse il più importante. Con così tanto in gioco, perché ci viene data in pasto solo una narrativa, non dovrebbero essere ascoltati e discussi in modo professionale tutti i punti di vista?

Cos’è successo alla scienza? Cos’è successo al metodo scientifico, quello che dovrebbe sempre mettere in dubbio le nostre ipotesi? Che cosa è successo al libero dibattito in questo Paese, o nella società occidentale? Perché chiunque sia in disaccordo con l’OMS o il CDC viene censurato così pesantemente? La scienza della salute pubblica è diventata ormai una religione; o dobbiamo continuare a far finta che sia un dibattito?

Se qualcuno afferma che “la scienza ha detto l’ultima parola,” allora so di aver a che fare con una persona dalla mente ottenebrata. Per definizione la scienza (specialmente la scienza biologica) non ha mai l’ultima parola. Se così fosse, sarebbe dogma, non scienza. Ok, prima che mi agiti troppo, lasciatemi dire questo:

Voglio essere un buon cittadino. Davvero. Se i lockdown funzionassero vorrei fare la mia parte e stare a casa. Se le mascherine funzionassero le indosserei. Se il distanziamento sociale fosse efficace lo rispetterei. Ma, se ci sono prove che non funzionano (le mascherine, per esempio, [76]), voglio valutare anche queste prove.

Se scienziati altamente accreditati hanno opinioni diverse voglio sapere cosa pensano. Voglio avere la possibilità di ascoltare le loro argomentazioni e farmi una mia idea. Non credo di essere la persona più intelligente del mondo, ma so di essere in grado di pensare. Forse sono strano, ma se qualcuno viene censurato, allora voglio VERAMENTE sentire il suo punto di vista.

Non è così? A tutti i miei amici che non hanno problemi con la censura io dico: avrete la stessa opinione quando ciò che pensate sarà stato censurato?

La censura non è forse la tecnica dei dittatori, dei tiranni e delle persone avide e assetate di potere? Non è forse un segno che coloro che stanno operando la censura sanno che è l’unico modo in cui possono vincere?

E come mai un uomo che ha passato tutta la vita a sviluppare vaccini è disposto a mettere in gioco la sua intera reputazione e a chiedere a tutti i leader mondiali di fermare immediatamente i vaccini COVID, proprio perchè non rispettano i criteri della scienza?

E se quest’uomo chiedesse un dibattito scientifico aperto su un palcoscenico globale? Vorreste ascoltare quello che ha da dire? Assistereste al dibattito?

17. Uno dei più famosi vaccinologi mondiali sta lanciando l’allarme

Ecco quella che potrebbe essere la ragione più importante per cui ritengo che questo vaccino COVID  non abbia senso. Quando qualcuno assolutamente pro-vax, che ha trascorso la sua intera carriera professionale supervisionando lo sviluppo dei vaccini, inizia a gridare dalla cima della montagna che abbiamo un grosso problema, penso che quest’uomo dovrebbe essere ascoltato.

Nel caso ve lo siate perso, e nel caso vi interessi guardarlo, ecco il dottor Geert Vanden Bossche [77] che spiega:

1. Perché il vaccino COVID può sottoporre il virus a così tanta pressione selettiva da incrementare la sua capacità di mutazione, rendendolo più letale.
2. Perché i vaccini COVID possono creare virus resistenti al vaccino (simili ai batteri resistenti agli antibiotici).
3. Perché, a causa dei problemi già visti con il potenziamento anticorpale, nei prossimi mesi/anni potremmo trovarci di fronte ad una vera e propria strage.

Se volete vedere/leggere una seconda, e più lunga intervista con Vanden Bossche, dove risponde ad alcune domande difficili, potete guardare qui [78].

Se anche solo la metà di ciò che dice si avverasse, questi vaccini potrebbero essere la peggiore invenzione di tutti i tempi. Se non vi piace la sua scienza, prendetevela con lui. Io sono solo il messaggero. Ma posso anche parlare personalmente di COVID

18. Ho già fatto la COVID

Non mi è piaciuto. È stato un brutto raffreddore durato due giorni:
Dolori continui alla parte bassa della schiena
Sfinimento
Qualche linea di febbre

È stato curioso non essere in grado di sentire alcun odore per un paio di giorni. Una settimana dopo il caffè aveva ancora un sapore un po’ “strano.” Ma sono sopravvissuto. Ora sembra (come è sempre stato) che io abbia una bella, naturale, immunità permanente [79], non qualcosa che può svanire in pochi mesi come con il vaccino.

Nel mio corpo e nella mia casa, la COVID è finita. Infatti, ora che l’ho avuta, ci sono prove che il vaccino COVID potrebbe essere più pericoloso per me [80]. Non è un rischio che sono disposto a correre.

In sintesi

Queste sono solo le mie ragioni personali per non volere il vaccino. Forse hanno un senso anche per voi, forse no. Qualunque cosa abbia senso per voi, spero che possiamo ancora essere amici. Penso che abbiamo molte più cose in comune di quelle che ci separano.

Tutti vogliamo vivere in un mondo di libertà.
Tutti vogliamo fare la nostra parte per aiutare gli altri e vivere al meglio.
Tutti vogliamo il diritto di esprimere le nostre opinioni senza temere di essere censurati o attaccati ferocemente.
Tutti meritiamo di avere accesso ai fatti in modo tale da poter prendere decisioni informate.

Che siate d’accordo o no non vi tratterò in modo diverso. Siete esseri umani che meritano amore e rispetto, come chiunque altro. Per questo vi saluto e vi auguro veramente tutto il meglio. Spero che questo vi sia stato utile. Se è così, sentitevi liberi di condividere le vostre convinzioni. In caso contrario, fatemi pure sapere (gentilmente) cosa non ha senso per voi e quello che pensate. Siate curiosi, siate umili.

Christian Elliot

Per i riferimenti cliccare qui

Fonte: articles.mercola.com
Link: https://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2021/04/27/reasons-not-to-get-covid-vaccine.aspx
27.04.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

122 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
redfifer
3 Maggio 2021 3:03

Ottimo e circostanziato articolo che farebbe un “figurone” su qualsiasi giornale fosse riportato, peccato però che media e mass-media abbiano come prerogativa la stessa delle case farmaceutiche, ovvero sparare cazzate facendole passare per delucidazioni senza per questo pagare mai pegno.

Tipheus
Tipheus
3 Maggio 2021 3:08

Per i mass-media la censura è quella mai avvenuta sulla corazzata Ferragnez, mentre quella vera è occultata.
Noto però che la maggior parte dell’ex popolo-di-sinistra (sapete queste distinzioni novecentesche…), diciamo un buon 90%, al netto di un 10% circa di persone intelligenti, pentiti, etc. non solo non capisce nulla peggio dell’ex popolo-di-destra o dell’ex popolo-che-si-fa-i-c-suoi, ma proprio si fanatizza a telecomando secondo la programmazione dei miliardari. Una mutazione antropologica? Sono mediamente più cretini? Boh…
Gli hanno detto che se rifiuti i vaccini sei fascista, e ci credono. Gli hanno detto che il DDL Zan è una battaglia di libertà, e ci credono. Credono, obbediscono e combattono. Contro se stessi e tutti noi.

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  Tipheus
3 Maggio 2021 3:30

“Sono mediamente più cretini” ?

L’hai detto !!!
Esattamente.

Per i più giovani: andate a vedervi le vignette di Guareschi sui sinistrati, della serie “Contrordine compagni”. Con la terza narice per portare il cervello all’ammasso.
Anni ’50/’60.

Non sono mai cambiati.
Sono sempre degli imbecilli.

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  Cangrande65
3 Maggio 2021 3:51

Imbecilli con la tokarev però.

Filippo Candio
Filippo Candio
Risposta al commento di  Annibal61
3 Maggio 2021 4:14

i compagni di una volta.Questi manco sanno cos’è una tokarev. Però sono esperti in iphone xxx

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  Filippo Candio
3 Maggio 2021 4:27

“uccidere un fascista non è reato…” dicevano. Credimi, questi sono talmente fanatici ed ignoranti che a prendere una tokarev o una beretta ci mettono un attimo.

Quasar
Quasar
Risposta al commento di  Annibal61
3 Maggio 2021 16:18

si pero’ devono ancora capire come togliere la sicura

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  Tipheus
3 Maggio 2021 4:06

Fedex è di sinistra? Ah! Ah! Questa è la barzelletta più comica mai sentita.
E’ un milionario radical chic così come ce n’erano tanti anche ai tempi d’oro della sinistra.
Il mondo non è cambiato. Fanno sempre vedere quello che vogliono che si veda, per nascondere quello che non si vuol far vedere. E funziona benissimo perché ci cascano tutti. Destri compresi

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  LuxIgnis
3 Maggio 2021 9:03

Fedez chi? Quello che consegna i pacchi? (Bellissima questa la lessi qui tempo fa, se l’autore legge si manifesti!)

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  Bertozzi
3 Maggio 2021 10:40

Considerando poi che “pacco” in alcuni dialetti (toscano credo) vuol dire l’equivalente di “sòla” (fregatura) in romanesco, ed è perfetto. Nomen omen

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  LuxIgnis
3 Maggio 2021 12:02

Fedez e’un nulla che si dimostra tale solo guardandolo.Se parla e’ancora peggio.
Idem per chi ha in casa.

Tipheus
Tipheus
Risposta al commento di  LuxIgnis
3 Maggio 2021 11:03

Io non sono “destro”. Ci tengo a dirlo. E quelli che “si stava meglio quando c’era lui”, mi sono sempre stati sulle palle. Però credo nel nominalismo delle cose. Se un popolo si autodefinisce “di sinistra” non tocca a me etichettarlo. Poi, certo, mi si dirà che questa non è la sinistra vera. E qual è quella “vera”? Berlinguer o Togliatti? Potremmo discutere, ma sono morti. I centri sociali? Tipo quello “Anomalia” di Palermo che presta la sede per i vaccini? Che Guevara? Marco Rizzo? Brava persona ma quanto conta? Mi ricorda una diatriba degli anni ’80 quando i circoli marxisti-leninisti facevano a chi era più puro e a chi erano i veri “comunisti”.

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  Tipheus
3 Maggio 2021 13:09

Guarda non ce l’avevo prettamente con te, era solo per dire che sta polemica DX SX ha francamente scassato i gabbasisi. I cojoni stanno dappertutto, i radical chic come Fedez sono sempre esistiti a Sx come sono sempre esistiti i borghesi che si credono stocà con la puzza sotto il naso a Dx. Che ci dobbiamo fare?
Guardiamo chi ci sta in parlamento che la gente ha votato e voterà ancora. A fintaSx come a fintaDx.
E non mi si venga a dire qualcosa su Salvini o la Meloni che sono due cagnolini senza pelo che scodinzolano come chiama il padrone USA ed EU nella speranza di ricevere qualche briciola d’avanzo.

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  Tipheus
3 Maggio 2021 4:22

Esatto…e pensano pure di essere di sinistra e fare gli interessi delle categorie più deboli. Un capolavoro della propaganda.

MauritiusLio
MauritiusLio
Risposta al commento di  Annibal61
6 Maggio 2021 16:48

Narrazione già ben collaudata!! Vedi religione cristiana …. Diciamo che la sinistra è una religione atea

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Tipheus
3 Maggio 2021 12:08

Ma sono ignoranti.Ignorano che il ddl Zan e’morto e sepolto.

gix
gix
3 Maggio 2021 3:36

Si vero, è un buon compendio di valide ragioni non tanto per non vaccinarsi, quanto piuttosto per stimolare chi legge a chiedersi perchè non farlo. Ma se coloro che insistono da mattina a sera a proporre il vaccino come unica salvezza, non si pongono nemmeno più il problema di quanto l’ossessione ripetitiva e immotivata (anche e soprattutto dal punto di vista scientifico) possa screditare l’informazione ufficiale e la credibilità delle loro istituzioni, vuol dire che siamo effettivamente davanti ad una specie di giudizio universale. Forse è proprio questo che impedisce a molti, la maggioranza, di accettare o meno il vaccino in maniera consapevole. Molti di quellli che si vaccinano senza chiedersi il perchè, affidandosi ciecamente ad altri, non lo fanno per paura della morte, almeno non solo: hanno in realtà paura di guardarsi dentro e di giudicarsi per quello che sono, per ciò che fanno della propria vita, per non saper correttamente distinguere tra bene e male (ammesso che sia necessario), e soprattutto (in fondo), per timore di non essere graditi al supremo giudice universale

Filippo Candio
Filippo Candio
Risposta al commento di  gix
3 Maggio 2021 4:17

troppa considerazione del gregge. Con 2 neuroni non si possono avere queste elucubrazioni mentali

gix
gix
Risposta al commento di  Filippo Candio
3 Maggio 2021 4:36

Il “gregge” ha sicuramente molte limitazioni, ma, per come la vedo io, tutti hanno, prima o poi, la possibilità di guardare oltre. E’ una questione di tempo (o di percorso), prima o poi ci arriveranno tutti (magari non in questa vita).

IlContadino
IlContadino
3 Maggio 2021 4:18

Pochi giorni fa mia moglie è stata fuori per lavoro, ha dormito in albergo e ha sacrificato parte dei suoi frizzanti neuroni per guardare un po’ di TV. Il suo racconto è stato esilarante. In studio c’era l’esperto che spiegava per filo e per segno perché ci si deve vaccinare. Nella sua lunga disquisizione, pregna di linguaggio forbito, il dotto figuro esprimeva le sue argute teorie con l’ausilio di strumentazione scientifica: i soldatini. C’erano il soldatino rosso, il soldatino giallo e il soldatino neutro, quello verde. È questo il livello da adottare per spiegare i perché e i percome della questione vaccino. Un articolo come questo è davvero troppo difficile. Occorrono i soldatini!
Dopo aver resistito fino allo strenuo delle forze mia moglie ha ripreso tonicità cerebrale guardando un ottimo film vecchia scuola con protagonista Renato Pozzetto (storie di un’Italia che fu)

Pfefferminz
Pfefferminz
3 Maggio 2021 4:25

https://t.me/Prohom4you/2507
(trafiletto in inglese e tedesco)

Nuovo documento della CDC americana, un’indicazione a usare per i test PCR cui vengono sottoposti i vaccinati Covid, cicli di amplificazione inferiori o uguali a 28.
Nell’articolo si legge che la CDC è solita fare test PCR con più di 40 cicli, cosa che porterebbe al 97% di risultati falsi positivi.
Se per i vaccinati si faranno test PCR con meno di 28 cicli di amplificazione, si riuscirà a dimostrare che le vaccinazioni sono efficaci.
Molti lo avevano previsto.

Enrico Fila
Enrico Fila
Risposta al commento di  Pfefferminz
3 Maggio 2021 9:58

Sarebbe gravissimo. Non sono però riuscito a trovare il documento sul sito della CDC, per verificare l’informazione.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Enrico Fila
3 Maggio 2021 10:40

Hai ragione, avrei dovuto controllare io stessa la notizia prima di pubblicarla, cosa che non ho fatto. Comunque, se è un fake, lo vengo a sapere, perché notizie come questa vengono riprese di solito da tutti i canali alternativi che esamino. Non basta controllare il documento pubblicato, anche la prassi dei 40 cicli dovrebbe essere verificata. Scriverò un aggiornamento.

fabio
fabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
3 Maggio 2021 10:42

Se scrivi un aggiornamento mi “chioccioli” per piacere così lo leggo anche io? Grazie!

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  fabio
3 Maggio 2021 10:42

Ok.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  fabio
3 Maggio 2021 17:19

@fabio
Un altro utente, Domenico Cufalo, molto gentilmente, ha fornito il link che mancava.

fabio
fabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 9:15

Vado subito a leggere grazie mille!!!!!

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  fabio
4 Maggio 2021 9:56

Nel frattempo Domenico Cufalo ha cancellato il suo commento, link compreso. Ovviamente ho salvato il link e lo riposterò appena possibile, poi ti informo. Ciao.

fabio
fabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 12:09

Grazie infinite!!!!!

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  fabio
4 Maggio 2021 12:20

Ecco, non ringraziare perché è successa una serie di disguidi.
L’utente Domenico Cufalo, rivolgendosi al WM, ha ripubblicato il link in questione. Questo il testo:
“Chiedo scusa, ma non avevo trovato il regolamento.
Il link di cui si discute, che rimanda ad un documento del CDC in inglese e in formato PDF, è il seguente:
https://www.cdc.gov/vaccine

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Pfefferminz
3 Maggio 2021 17:10

Grazie infinite, questo è il link che mancava nel mio intervento e che conduce alla pagina che ho pubblicato.

Luigi Dodi
Luigi Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 2:54

Scusate, si può in qualche modo riavere il link? Sarebbe utile

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Luigi Dodi
4 Maggio 2021 9:58

Il link è stato ripubblicato.

WM
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 10:30

Guarda che Cufalo l’ha reinserito

christian
Risposta al commento di  Pfefferminz
7 Maggio 2021 6:12

ok link, touchè … se dimezzano i cicli di pcr dopo che raggiunta “immunità di gregge” è la prova provata della truffa.

Domenico Cufalo
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 4:11

@comedonchisciotte-eccbc87e4b5ce2fe28308fd9f2a7baf3:disqus
Chiedo scusa, ma non avevo trovato il regolamento.
Il link di cui si discute, che rimanda ad un documento del CDC in inglese e in formato PDF, è il seguente:
https://www.cdc.gov/vaccines/covid-19/downloads/Information-for-laboratories-COVID-vaccine-breakthrough-case-investigation.pdf

lurker
lurker
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 12:35

anche la prassi dei 40 cicli dovrebbe essere verificata

Come complemento al documento indicato da Domenico Cufalo, aggiungo questo link (dal sito CRC, in inglese):

https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/php/invest-criteria.html

relativo ai criteri di investigazione su casi sospetti di reinfezione, dove e’ indicato un numero di cicli < 33 (pagina aggiornata il 27 ottobre 2020). Piu' precisamente, il criterio e' un test positivo con numero di cicli < 33 o sconosciuto. In altre parole, sappiamo che un valore troppo alto e' privo di senso, ma se il valore e' sconosciuto almeno possiamo far finta di niente perche' potrebbe anche darsi che sia sufficientemente basso…

Poi c'e' questo articolo del 3 aprile 2020 (alcuni degli autori sono legati al CDC), sempre in inglese:

https://www.cdc.gov/mmwr/volumes/69/wr/mm6913e1.htm

dove viene esplicitamente indicato un valore < 40 cicli come criterio perche' il test sia positivo.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Enrico Fila
5 Maggio 2021 10:18

https://de.rt.com/international/117007-us-gesundheitsbehoerde-aendert-richtlinien-fuer-pcr-tests-bei-geimpften/

Adesso la notizia viene riportata anche dai media mainstream:
“L’autorità sanitaria degli Stati Uniti modifica gli standard per la diagnostica del coronavirus nelle persone vaccinate.”
Il ministro della salute tedesco Spahn ha fatto sapere che chi è vaccinato due volte e viaggia in aereo non dovrà più sottoporsi al tampone. Ma non dicevano che i vaccinati potrebbero contagiarsi con il SARS-CoV-2?

Kozjak
Kozjak
3 Maggio 2021 2:49

Ottimo riassunto di cose già note. Ciononostante non lo divulgherò, ho chiara evidenza che chi è attaccato alla narrazione rassicurante non vuole essere turbato. Preferiscono vaccinarsi, spesso con ansia o paura.
Ho smesso di discutere, dopo che ho collezionato risposte prive di senso e fuori contesto.
Sarebbe bello che ognuno facesse la sua strada, ma non sarà così…..la cosa avrà lunghe ripercussioni per tutti.

A IX century man
A IX century man
Risposta al commento di  Kozjak
3 Maggio 2021 4:28

“Ciononostante non lo divulgherò, ho chiara evidenza che chi è attaccato alla narrazione rassicurante non vuole essere turbato”. Effettivamente parlare col muro è un esperienza più educativa. Hai tutta la mia comprensione.

Kozjak
Kozjak
Risposta al commento di  A IX century man
3 Maggio 2021 9:24

Grazie, a 61 anni faccio fatica a reggere sto muro 🙂😉

christian
Risposta al commento di  Kozjak
7 Maggio 2021 5:52

Io ne ho 45 di anni, è da 20 che questo muro mi fà ombra, ma un poco protegge anche .. però stà sempre più marcendo dentro

R66
R66
Risposta al commento di  Kozjak
3 Maggio 2021 5:25

Ti consiglio di non smettere.
Per affinare la pazienza, un esercizio del genere non ha eguali.

Kozjak
Kozjak
Risposta al commento di  R66
3 Maggio 2021 9:22

Mamma mia…ho 61 anni e sono anche stanco di aver pazienza 😆…cmnq ci proverò 😉

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Kozjak
3 Maggio 2021 5:11

Capisco.
Anche io ho conoscenti che il giorno prima del vaccino o del richiamo hanno l’espressione di uno che va al patibolo… eppure lo fanno comunque.

E li senti gioire quando il giorno che lo fanno non hanno avuto sintomi di rilievo.

Cosa dire loro? Niente, sanno benissimo cosa stanno facendo. Probabilmente è gente che ama stare nel gregge e per rimanerci è disposta a fare di tutto.

Kozjak
Kozjak
Risposta al commento di  Holodoc
3 Maggio 2021 9:26

Già… è una ricerca del branco…li capisco ma non li approvo…il branco poi, a volte, si scatena e sbrana…

There is no Spoon
There is no Spoon
Risposta al commento di  Kozjak
3 Maggio 2021 11:47

Mi permetto di arricchire (?) la discussione on un autodelazione.
Quando tento di convincere qualcuno delle mie ottime ragioni a proposito di tutta questa incredibile storia non riesco a non provare un po’ di autocompiacimento per la logica ferrea che sostiene le mie posizioni.
Allo stesso tempo non riesco a sopprimere un profondo fastidio per chi decide di portami a fondo con lei/lui per la paura che, è evidente, governa la sua vita da molti anni.

Insomma alla fine guardo tutti queste povere anime alla deriva e non riesco a non provare pena per loro.. e per tutti noi, quelli che, profeti in patria pensano di essere quattro gatti e invece forse alla fine tanto pochi non sono…

Kozjak
Kozjak
Risposta al commento di  There is no Spoon
4 Maggio 2021 16:04

Lascerei ignorato il compiacimento, purtroppo non serve a nulla…forse a tracciare il solco profondo con chi non vuole avere responsabilità personali e si affida alla “maggioranza”…. Poi quando si scavano i solchi ( in teoria sono giusti) si crea una separazione insanabile e la “maggioranza” non aspetta altro che fartela pagare carissima.
Diventi il nemico, l’eretico l’elemento disturbante.
Soprattutto non lasci spazio ad un loro riavvicinamento…
L’ho imparato con l’età, anche se non mi piace sto discorso

Andrea Bresciani
Andrea Bresciani
Risposta al commento di  There is no Spoon
6 Maggio 2021 8:22

Hai tutta la mia comprensione. Sono nella tua stessa situazione. Ho anche fatto schemi tipo flow chart e disegni vari, proprio come si fa con i bambini (per non offendere altre categorie meno fortunate). Vuoto pneumatico. Nulla. Nemmeno un sussulto/commozione NIENTE. E’ il nulla della storia infinita

christian
Risposta al commento di  There is no Spoon
7 Maggio 2021 5:57

“per chi decide di portami a fondo”ti riferici

1) al livello della discussione?
2) oppure perchè hai dovuto assistere impotente ed inascoltato alla scellerata scelta di farsi vaccinare da parte dei propri cari (genitori, fratello, zii)? (come in mio caso)
3) oppure ti riferisci al fatto di chi viene quasi obbligato (pressioni psicologiche familiari, età anziana, alcune patologie pregresse etc… )dai suoi familiari a farsi vaccinare? (come in caso alcuni miei conoscenti)
o più spesso a tutte e tre insieme

Gv83
Gv83
Risposta al commento di  Kozjak
4 Maggio 2021 5:26

La gente ha bisogno di qualcosa in cui credere, che limiti la liberta’ in modo da sentirsi nel giusto…

Cruciverba
Cruciverba
Risposta al commento di  Kozjak
4 Maggio 2021 8:13

Fa bene , sono completamente d’accordo .
E’ inutile , anzi ti prendono in giro come tu fossi un idiota .
Bene che schiattino pure !
Alla fine rimarremo in vita e sani ben pochi , speriamo che non ci perseguitino oltremodo .

Andrea Bresciani
Andrea Bresciani
Risposta al commento di  Cruciverba
6 Maggio 2021 8:26

“speriamo che non ci perseguitino oltremodo”

Intorno a questa frase ora sono concentrati tutti i miei sforzi attuali. Dovremmo pretendere di sapere (su carta bollata come si suol dire) che fine faranno quelli che proprio non si vaccineranno nemmeno con il cappio al collo. Deportato? ok Esecuzione sommaria? ok Isolato a vita in casa? ok. ma credo almeno di avere il diritto di saperlo, ADESSO. Cosa ne pensi?

christian
Risposta al commento di  Cruciverba
7 Maggio 2021 6:02

è mesi che me lo dico e lo applico spesso … però chissà perchè il dubbio di non aver fatto l’ennesimo tentativo per convincere i covidioti, .. forse l’ennesima discussione con loro può servire a smuovere una singola coscienza, ne basta una … finire nel ridicolo è forse un prezzo che si paga volentieri … salvare un uomo per salvare l’umanità .. questo mi tormenta.

ton1957
ton1957
3 Maggio 2021 5:22

Ma del nuovo vaccino appena uscito che , pare, essere la soluzione a tutti i mali Italiani, nessuno ne parla?
Pare ci siano giá 35 milioni di Italiani in lista d’attesa per il vaccino Fedez che promette miracoli. é un vaccino NRN-CO (neuronico-coglio…..) in pratica agisce su quei pochi neuroni resistenti (pochi) alla D’Urso, la De Filippi ed alla cosa…. come si chiama? (la moglie di Totti).
Ma in un paese cosí che si vende per like,consensi e voti facili, un paese che ha piú del 50% di ebeti che seguono un quadro naif vivente con poche idee e pure confuse e che plaudono (come le scimmie) a tutto ció che esce da una TV surreale di stato….discutere serve ancora? o si salvi chi puó.
P.S.
Non toccate i bambini e gli adolescenti in nessun modo, ho una nipotina e per lei, se gli fate de lmale, posso diventare talmente cattivo da arrivare ad uccidere…..”uomo” avvisato mezzo salvato

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  ton1957
3 Maggio 2021 7:49

Vi è chi avvalla l’ipotesi che il caso fedez sia una azione di distrazione dell’informazione. Ho letto, forse su S. E., che è uscita una indiscrezione su una nuova loggia “riservata” a magistrati ed ovviamente rappresentanti di potentati economici, con fini, stranamente, molto poco leciti. Il tutto sul seguito palamara.

ton1957
ton1957
Risposta al commento di  giovanni
3 Maggio 2021 8:36

Tutto puó essere, la loggia si chiama Ungheria, sto cercando anch’io di capire, anche il caso Grillo é sospetto, tenuto in silenzio per anni,adesso é esploso. Da quel che ho capito, nella loggia, sono iscritti molti magistrati e molti giornalisti di spicco che uniti sono in grado di manipolare opinione pubblica e partiti, (hanno scoperto l’acqua calda) ma sembra una lotta tra potenti per il potere (controllo della TV e della magistratura)

MauritiusLio
MauritiusLio
Risposta al commento di  ton1957
6 Maggio 2021 17:12

Soprattutto è consolante che ci sia un potere antagonista che sta contrastando. Per quel che riguarda Grillo, è una manovra politica nuova. C’è un detto che dice: “Giuria che ride non condanna”. Un comico a capo di un movimento politico e una scelta nuova e vincente.

R66
R66
Risposta al commento di  ton1957
3 Maggio 2021 9:17

Vedendo il nome comparire in parte dei messaggi, incuriosito, sono andato a cercare la notizia.
Vi riferite alla telefonata con la RAI?
Se si, devo dire che la faccenda ha dell’eccezionale.
Sono riusciti a far passare gli interessi dell’agenda come ribelli, da difendere addirittura.
Oltre il genio!

MauritiusLio
MauritiusLio
Risposta al commento di  ton1957
6 Maggio 2021 17:03

Bravo, un forte applauso…… anc’hio farei così…

Cangrande65
Cangrande65
3 Maggio 2021 6:34

Il modo di pensare dei covidioti è lo stesso descritto in questo libro eccezionale e (per ovvie ragioni) introvabile:

https://www.google.com/amp/s/www.ilprimatonazionale.it/approfondimenti/il-comunismo-e-una-malattia-mentale-23582/%3famp

Maurizio
Maurizio
3 Maggio 2021 7:07

Il virus dell’imbecillità, di chiara origine artificiale, ha dovuto attendere diversi decenni prima di vedere una sua diffusione capillare nella popolazione.

I sintomi più comuni della variante più recente del virus sono:

– sguardo vitreo;
– paura della propria ombra;
– desiderio smodato di indossare una mutanda in viso ovunque e comunque;
– balbettìo confuso di numeri su contagi, morti e ospedalizzazioni.

I principali vettori di trasmissione del pericolosissimo patogeno sono la tv, l’informazione “ufficiale” e l’eccessivo numero di conversazioni con soggetti malati, senza aver prima messo in funzione il cervello.

Le uniche misure di prevenzione efficaci consistono nel mantenere il cervello allenato e nel “distanziamento sociale” da tutti i vettori di trasmissione.
NON si sono verificate guarigioni, se non in rarissimi casi dove ritengo vi sia stato un intervento divino.

L’autore, al contrario, sta portando avanti (vani) tentativi per guarire soggetti con malattia conclamata, cosa impossibile. Per capirlo basta leggere alcuni commenti al suo stesso articolo.

Toscano
Toscano
3 Maggio 2021 7:35

bellissimo articolo

Numa Pol
Numa Pol
3 Maggio 2021 8:08

Credo che la mafia statale, oggi capeggiata dal clan dei 5 stalle, sia felicissima di mantenere la situazione attuale fino alla fine del mandato e quindi alla agognata pensione parlamentare.

ndr60
ndr60
3 Maggio 2021 6:58

Sono tutte considerazioni ovvie, persino banali, per chi abbia un minimo approfondito l’argomento. Eppure, da lavoratore nel SSN, ho notato con sgomento che non è così, anzi. La “narrazione” sulla Covid19 ha colpito tutti, forse è questo il vero virus: infetta il cervello, e non lo lascia più. Tutti i principali sindacati del settore marciano come soldatini allineati, al suono della fanfara del generale, e chi dissente è un pazzo. Alle mie rimostranze (e richieste di chiarimenti) sulla vaccinazione coatta riservata ai lavoratori nella Sanità, mi è stato risposto: “Non ci occupiamo dei massimi sistemi”. Come se la prospettiva di trovarsi senza stipendio se si rifiuta il vaccino (cioè di fare da cavia) sia una materia meno degna di una battaglia per un aumento salariale. Senza parole. (però ho stracciato la tessera ANAAO).

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  ndr60
3 Maggio 2021 7:33

Direi che nel suo caso il covid ha avuto “effetto illuminante”.
Resista!

Pfefferminz
Pfefferminz
3 Maggio 2021 10:10

https://www.databaseitalia.it/astrazeneca-avverte-fino-al-10-dei-vaccinati-sviluppa-malattia-autoimmune/

Astrazeneca avverte: fino al 10% dei vaccinati sviluppa malattia autoimmune.

cachafaz
cachafaz
Risposta al commento di  Pfefferminz
3 Maggio 2021 11:33

Ed anche i vaccini a mRNA…lo giro subito nel blog di Gioia Locati.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Pfefferminz
3 Maggio 2021 12:22

https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1313724/2021.04.13_NII_VAXZEVRIA-COVID-19_AZ-vaccine_IT.pdf

Questa è la nota informativa AIFA di un paio di settimane fa che è uguale a quella in tedesco legata all’articolo che hai linkato.
Non si parla però di percentuali né dell’1% né del 10%.
Parla genericamente di “…Anche se tali reazioni avverse sono molto rare, hanno superato quanto atteso nella popolazione generale”.

Quello che non capisco è da dove tirano fuori certe affermazioni….
“Una lettera della Red Hand inviata da AstraZeneca avverte che la vaccinazione porta spesso a trombocitopenia indotta dal sistema immunitario. In un numero che varia dall’ 1% al 10% dei vaccinati, c’è un rischio per tutta la vita di sanguinamento ed emorragie. Gli esperti temono che questa lettera sia stata redatta per minimizzare il pericolo .”
– porta spesso dove? parlano di eventi molto rari
– dall’1 al 10% dei vaccinati….dove sono questi numeri nella lettera di Astra?
– rischio per tutta la vita….chi lo dice?
Va bene tutto ma sarebbe meglio non inventare cose per fare scalpore.

(non ce l’ho con te ma con chi ha redatto l’articolo).
(beh dai un pochino si…il 10%!!! su milioni di vaccinati, dovremmo essere invasi da questi eventi)

R66
R66
Risposta al commento di  Deheb
3 Maggio 2021 12:51

Hai ragione il numero non c’è, esso viene estrapolato dalle parole “frequenza
comune” in relazione alla possibilità di trombocitopenia, introdotte nell’aggiornamento delle caratteristiche del prodotto.
Nel settore che percentuale si intende con “frequenza comune”?

R66
R66
Risposta al commento di  Deheb
3 Maggio 2021 12:51

Hai ragione il numero non c’è, esso viene estrapolato dalle parole “frequenza
comune” in relazione alla possibilità di trombocitopenia, introdotte nell’aggiornamento delle caratteristiche del prodotto.
Nel settore che percentuale si intende con “frequenza comune”?

cachafaz
cachafaz
Risposta al commento di  R66
3 Maggio 2021 14:12

Ad ogni modo e’ bene che i vaccinati poveretti non leggano nulla, altrimenti sai che ansiolitici gli occorrono dopo aver letto termini come ” frequenza comune” o, peggio, “spesso” …e il tutto non si sa’ quanto, forse tutta la vita…e’ tutto un horror. Intanto sanitari giovani vaccinati a gennaio sono deceduti ad aprile….

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  R66
3 Maggio 2021 17:19

comune: almeno 1:10_ non comune: 1:100_ raro: 1:1000_ molto raro: 10.000
Dovrebbero essere questi le definizioni di frequenza in questo caso.

R66
R66
Risposta al commento di  Deheb
3 Maggio 2021 17:46

Quindi, anche se non specificato direttamente, ci siamo con il 10%, no?

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  R66
3 Maggio 2021 18:01

Guarda la risposta che ho dato a Pfeffer

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Deheb
3 Maggio 2021 13:27

1) Questa è la notizia, in tedesco, pubblicata sul canale del dott. Bodo Schiffmann:
https://t.me/AllesAusserMainstream/3830

2) questo l’articolo, in tedesco, riportato nella notizia del dott. Bodo Schiffmann :
https://tkp.at/2021/04/29/astrazeneca-warnt-per-rote-hand-brief-vor-haeufiger-autoimmunerkrankung-durch-impfung/

3) questo è un articolo, in tedesco, che era citato in un altro canale che aveva riportato la notizia dell’Astrazeneca. L’articolo è scritto da uno specialista di biochimica, dott. Christian Steidl.
https://1bis19.de/wissenschaft/toedliche-autoimmunerkrankung-bei-ca-10-der-mit-astrazeneca-geimpften/

In tutti compare la scritta “dall’1% al 10%”.

Nell’articolo al punto 2) si fa riferimento ad una precisazione del Paul Ehrlich Institut, l’istituto di farmacovigilanza tedesco, (“Aufklaerungsmerkblatt des PEI”), in cui, alla voce “effetti collaterali del vaccino Astrazeneca”, si legge “häufig” dall’1% al 10%.
Citazione: “Häufig wurde eine Verringerung der Blutplaettchenzahl beobachtet.” (spesso è stata osservata una diminuzione del numero delle piastrine).
Häufig significa “spesso” e penso sia una definizione standard contenuta anche nei foglietti illustrativi dei medicinali. Häufig significa per definizione “dall’1% al 10%.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Pfefferminz
3 Maggio 2021 17:48

L’articolo 2) di Schiffmann è più tecnico e spiega meglio. Gli altri riprendono lo stesso discorso.
Ci sarebbero alcune cose che non tornano:
-tra 1 e 10% è alto come valore (e devi dimostrarlo con analisi di laboratorio)
-In USA l’incidenza di Tromocitopenia immunitaria è di 3:100.000 adulti/anno (per dare un ordine di grandezza)
-Sempre nell’articolo di Bodo Schiffmann si fa riferimento a un PEI (Aufklärungsmerkblatt des PEI). Li si parla effettivamente di percentuale tra l’1% e il 10%, per una riduzione della conta delle piastrine nel sangue ma è riferito ad un discorso generale di effetti collaterali post-vaccino e si verifica non solo per Astra ma anche per J&J, non sullo specifico caso di Tromb. immunitaria.

Un pò diverso rispetto a: ASTRAZENECA AVVERTE: FINO AL 10% DEI VACCINATI SVILUPPA MALATTIA AUTOIMMUNE (che è il titolo dell’articolo linkato all’inizio).
Astrazeneca non l’ha proprio detto quello che afferma il titolo.

E’ comunque un altro potenziale problema che si somma ai precedenti, tra mesi o anni si avrà conferma o smentita ma al momento rimane un’ipotesi.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Deheb
4 Maggio 2021 13:39

https://www.salk.edu/news-release/the-novel-coronavirus-spike-protein-plays-additional-key-role-in-illness/?s=09

Deheb, questo articolo in inglese è apparso oggi sul canale Telegram del dott. Bodo Schiffmann. La malattia Covid non sarebbe una malattia delle vie respiratorie, ma sarebbe causata dalla proteina Spike che colpisce i vasi sanguigni, se ho capito bene. Il testo non contiene molti termini tecnici ed è breve.
Pensi che sia uno studio da tenere in considerazione?

L’articolo è tratto da questa notizia odierna del dott. Bodo Schiffmann :
https://t.me/AllesAusserMainstream/3927
(trafiletto in tedesco in cui si presentano i lavori del Dr. Thomas Bindner MD sulla pandemia)

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 17:10

Se vuoi parlare con me devi mostrare il pass vaccinale o un tampone negativo fatto nelle 48 ore precedenti….. 😁

Mah, è uno studio sperimentale con uno pseudo-virus, con una pseudo-proteina S in animali da laboratorio. A mio parere potrebbe essere indicativo del fenomeno descritto ma andrebbe comunque verificato in vivo (su esseri umani) e in condizioni reali.
A “sensazione” durante la lettura ho pensato che se la proteina S da sola può (potrebbe) causare un danno endoteliale (cellule dei vasi sanguigni), allora la produzione da parte dell’organismo della stessa non è una buona idea!! Ti porti il nemico in casa.

Invece l’articolo termina con una conclusione “paradossale”: TRAD. “Collettivamente, i nostri risultati suggeriscono che il danno EC (cell. endoteliali) esercitato dalla proteina S prevale sulla diminuzione dell’infettività del virus (vedi precedente). Questa conclusione suggerisce che l’anticorpo generato dalla vaccinazione e/o l’anticorpo esogeno contro la proteina S non solo protegge l’ospite dall’infettività della SARS-CoV-2 ma inibisce anche il danno endoteliale imposto dalla proteina S.”

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Deheb
5 Maggio 2021 5:33

Il pass vaccinale das nächste Mal… 😉
Intanto, mille grazie!

Solo a titolo di informazione ti faccio sapere che lo studio appena trattato viene diffuso:
https://mobile.twitter.com/PHockertz/status/1389832494510379011?s=09
Qui ne parla il Prof. Dr. Hockertz, il quale riporta il link del Frankfurter Rundschau che ha pubblicato ieri un articolo sull’argomento.
La notizia sensazionale è ovviamente “Covid 19 non è una malattia respiratoria”.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Pfefferminz
5 Maggio 2021 6:32

Grazie a te di tutto, tu metti sempre tutto ciò che ritieni interessante, poi vediamo.
Più che distinguere se è malattia vascolare o respiratoria mi sembra interessante il ruolo della proteina S. Funge da recettore o è anche di per sé patogeno? E poi se fosse, perché in pochi casi, inteso come sintomatici? E perché solo il SARS-COV-2 e gli altri corona niente? E le mutazioni allo spike modificheranno qualcosa se riferito a questo studio…Boh…vedremo tra qualche tempo…

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Deheb
4 Maggio 2021 13:09

Deheb, ti ringrazio di aver contribuito in modo decisivo a chiarire questa faccenda.
Hai perfettamente ragione: l’indicazione di effetti collaterali consistenti in una riduzione del numero delle piastrine è stata trasformata in una malattia autoimmune che invece è molto rara.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 12:50

Aggiungo, per chi fosse interessato a leggere un brano tratto dal prossimo libro del prof. Sukarit Bhakdi in inglese:
nell’articolo di cui al punto 2) del mio commento precedente, verso la fine, prima del video, c’è un link che porta al “Goldegg Verlag”, la casa editrice del prof. Bhakdi. L’ultimo dei tre link è per scaricare gratuitamente la versione in inglese di un brano tratto da “Corona unmasked”.

*Articolo con il link del Goldegg Verlag:
https://tkp.at/2021/04/29/astrazeneca-warnt-per-rote-hand-brief-vor-haeufiger-autoimmunerkrankung-durch-impfung/

MarioG
MarioG
Risposta al commento di  Pfefferminz
3 Maggio 2021 11:33

Allucinante

fabio
fabio
3 Maggio 2021 10:22

WOW! Raramente mi è capitato di leggere un’esposizione così chiara e corroborata da fonti giustificative e dimostrative circa la narrazione covid. La chiosa finale poi è una affermazione di quello che dovrebbe essere lo spirito umano: collaborativo, compassionevole, consapevole delle proprie convinzioni ma ugualmente rispettoso di quelle degli altri, sempre pronto a mantenere viva la curiosità intellettuale e lo scambio di opinioni ancorchè diverse…..Un applauso continuo che mi nasce dal cuore! Grazie. Lo sto già divulgando anche se purtroppo di fronte a me spesso ho i “muri”…..

XaMAS
XaMAS
3 Maggio 2021 12:08

faccio solo notare che su worldometers, il sito che conteggia i contaggi e morti sia a livello mondiale che di singola nazione, ho notato che il tasso di mortalità del famigerato virus “pandemico” è passato dal 5% dell’anno scorso al 3% di qualche settimana fa
ho scritto “qualche settimana fa” perchè ora noto, visto che hanno cambiato la grafica e non è più immediato come in precedenza, che ora il tasso è addirittura sceso al 2%
due percento signori

per la cronaca la spagnola ebbe un tasso di mortalità tra il 10 ed il 15%

LuxIgnis
LuxIgnis
3 Maggio 2021 12:57

Questa è troppo forte. La riporto qui che è in tema col COVID.
Dal sito di Simplicissimum
Pare sia apparso sul quotidiano La Stampa
Perù, i sanitari scalano per 3 ore le Ande per vaccinare un uomo di 121 anni.
https://ilsimplicissimus2.com/2021/05/03/il-circo-della-pandemia/
Ecco qui non basterebbero tutte le faccine che qui non ci sono. E dopo questo posso morire contento.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  LuxIgnis
3 Maggio 2021 15:17

no vabbè, oltre ogni immaginazione

Elric
Elric
Risposta al commento di  LuxIgnis
3 Maggio 2021 17:09

Ma non poteva lanciargli qualche pietra mentre erano appesi sulla parete? 😀

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  LuxIgnis
3 Maggio 2021 18:11

A me spaventa molto la dichiarazione del generale Figliuolo che da settembre cominceranno a vaccinare nelle scuole. Che significa? E poi, che cosa è diventato Figliuolo, il presidente dell’Aifa e dell’Ema e decide lui? E’ solo lui oggi che ha annunciato che per vaccinare di più da domani ricominceranno a somministrare l’astrazeneca o come diavolo si chiama ora anche a quelli sotto i 60 anni. Nessuna parola da parte di Speranza o di Palù. Se questo non apre gli occhi alla gente che vaccinarsi è una questione militare, non so che pensare.

SuperCiufffBG
SuperCiufffBG
Risposta al commento di  emilyever
4 Maggio 2021 15:10

Esatto. Draghi + Figliuolo = colpo di stato (l’ennesimo). Se non è chiaro adesso…

dom
dom
3 Maggio 2021 17:17

interessante, documentato, realistico, ma la vera ragione per cui si stanno vaccinando e si vaccineranno la maggior parte delle persone non riguarda minimamente la salute: vogliono tornare a spostarsi, viaggiare senza restrizioni, accomodarsi in trattoria, al cinema, questa è la situazione. Un vaso di Pandora colmo di ipocrisia incoerenza ignoranza
codardia e ignavia.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  dom
3 Maggio 2021 17:35

È verissimo quello che scrivi, dom, ma c’è anche gente che si vaccina perché ha paura, perché da un anno viene terrorizzata dalle immagini televisive di pazienti intubati e da notizie secondo cui i medici di terapia intensiva si troverebbero a dover scegliere fra chi curare e chi no. È tutto molto triste, fa pena vedere chi è impaurito ed è disgustoso vedere quelli il cui volto si illumina al pensiero di poter di nuovo viaggiare, dopo la vaccinazione, privi di ogni consapevolezza di avallare così l’apartheid vaccinale. E purtroppo non finisce qui, perché non è escluso che i non-vaccinati vengano stigmatizzati come i nuovi untori.

dom
dom
Risposta al commento di  Pfefferminz
4 Maggio 2021 1:36

ciao Pfefferminz, qui a Roma i “medici” di famiglia stanno convocando gli over 65 uno ad uno che vanno a vaccinarsi come pecorelle, loro hanno davvero paura di morire e vedono il vaccino come una salvezza, poi ci sono gli under 65 che fanno carte false per vaccinarsi non per paura ma perché hanno capito che la vaccinazione è una nuova tassa da pagare per restare in società.

Deheb
Deheb
3 Maggio 2021 18:17

Quando si parla di vaccini si pensa a Bill & Melinda Gates…..(per dire al WM che non è proprio OT…)
Sembra che i due si stiano separando dopo 27 anni di matrimonio. O raddoppieranno gli sforzi per vaccinare anche cani e gatti oppure bisogna sperare in un divorzio non consensuale così lei, per vendetta, svelerà tutti i segreti dell’ex marito!

Deheb
Deheb
3 Maggio 2021 18:17

Quando si parla di vaccini si pensa a Bill & Melinda Gates…..(per dire al WM che non è proprio OT…)
Sembra che i due si stiano separando dopo 27 anni di matrimonio. O raddoppieranno gli sforzi per vaccinare anche cani e gatti oppure bisogna sperare in un divorzio non consensuale così lei, per vendetta, svelerà tutti i segreti dell’ex marito!

Pfefferminz
Pfefferminz
4 Maggio 2021 14:09

https://t.me/AllesAusserMainstream/3918

(trafiletto in tedesco con il link di un sito in cui si confrontano gli effetti collaterali dei due vaccini Astrazeneca e Biontech/Pfizer mediante dei grafici colorati con didascalie in inglese)

Il dott. Bodo Schiffmann presenta un sito molto interessante. Sulla base dei dati ufficiali dell’EMA sulle reazioni avverse dei vaccini Astrazeneca e Biontech/Pfizer, sono stati creati dei grafici colorati, in modo che il confronto fra i due è immediato.

Pfefferminz
Pfefferminz
4 Maggio 2021 14:09

https://t.me/AllesAusserMainstream/3918

(trafiletto in tedesco con il link di un sito in cui si confrontano gli effetti collaterali dei due vaccini Astrazeneca e Biontech/Pfizer mediante dei grafici colorati con didascalie in inglese)

Il dott. Bodo Schiffmann presenta un sito molto interessante. Sulla base dei dati ufficiali dell’EMA sulle reazioni avverse dei vaccini Astrazeneca e Biontech/Pfizer, sono stati creati dei grafici colorati, in modo che il confronto fra i due è immediato.