Sempre più prove di un’elezione fraudolenta

Paul Craig Roberts
paulcraigroberts.org

Il tenente generale dell’Aeronautica degli Stati Uniti, Thomas McInerney, parla di un software speciale sviluppato dalla National Security Agency che può essere utilizzato per modificare il conteggio dei voti elettorali. Illustra il software e il suo utilizzo in questo video di 7 minuti.

In questo articolo su Off-Guardian viene spiegato com’è stato possibile modificare con questo software l’esito del voto in Wisconsin e nel Michigan.

In questo articolo della CNN, il sito per eccellenza di fake news, si tenta di giustificare una votazione palesemente manomessa.

Il voto per corrispondenza facilita enormemente l’uso di software per modificare il voto e il fenomeno del ‘ballot dump‘ [l’improvvisa apparizione di grossi quantitivi di schede elettorali]. Una delle ragioni dell’obbligo di indossare la mascherina e del panico da Covid era giustificare una votazione per corrispondenza per gran parte della popolazione.

I media parlano con una sola voce. La stampa, la TV, la National Public Radio, i social media e i siti Internet anti-Trump censurano e controllano la narrativa.

Stiamo vivendo un ben progettato e ben riuscito colpo di stato contro la democrazia americana e il governo in carica.

No, questa non è una teoria del complotto. È una rivoluzione contro l’America repubblicana.

I Repubblicani sono troppo istituzionali per reagire efficacemente. Temono che smascherare e resistere ad un’elezione fraudolenta screditerebbe la democrazia americana. In effetti, è proprio il patriottismo che li rende impotenti.

I Repubblicani dovrebbero invece pensare cosa significhi essere governati da un presidente alle prese con uno scandalo giudiziario, che sembra soffrire di confusione mentale e che probabilmente verrà estromesso per uno (o entrambi) di questi motivi. Se Kamala Harris diventerà presidente, avremo nello Studio Ovale una donna di colore che odia i bianchi, oltre che vendicativa nei loro confronti.

Il Partito Democratico è ora nelle mani di gente di sinistra indottrinata, che disprezza la classe operaia e che difende le “minoranze oppresse.” Le porte dell’immigrazione verranno spalancate. Agli stati repubblicani verranno tagliati i fondi del bilancio federale. Repubblicani coraggiosi, come Devin Nunes e Jim Jorden, saranno oggetto di false accuse e anche Trump verrà ingiustamente perseguito. Quelli che oseranno protestare saranno messi a tacere, in un modo o nell’altro.

Pensate a quanto improbabile fosse un successo dell’accoppiata Biden/Harris. Tutti sanno che Biden soffre di confusione mentale. Ai suoi comizi elettorali non aveva partecipato praticamente nessuno. La Harris aveva avuto talmente poco sostegno alle primarie democratiche [per la candidatura alla presidenza] che era stata la prima ad abbandonare. Neanche i Democratici la volevano; eppure ce la ritroviamo come candidata democratica alla vicepresidenza. Gli Americani hanno visto come le amministrazioni democratiche di Minneapolis, Seattle, Portland, Chicago, New York, Filadelfia, Atlanta e di altre città hanno risposto alle rivolte e ai saccheggi: ostacolando e tagliando i fondi alla polizia.

Come può un partito così poco attraente, i cui funzionari eletti si rifiutano di far rispettare la legge e l’ordine, vincere le elezioni presidenziali?

La risposta è: con la frode.

Indipendentemente dal fatto che crediate o no a questa denuncia di un dipendente del servizio postale degli Stati Uniti del Michigan, a cui era stato stato ordinato di retrodatare le schede elettorali imbucate in ritardo, essa serve da esempio di quanto facilmente con il voto postale si possa alterare un risultato elettorale.

La minaccia per la democrazia rappresentata dal software descritto dal generale McInerney è devastante. Con un software del genere nelle mani dei servizi di intelligence, ogni elezione, in ogni paese, può essere decisa da dietro le quinte.

Questo facilita alle élite il compito di governare. Il software per alterare il voto trasforma la democrazia in una copertura per un governo autoreferente. Certo, le élite hanno sempre cercato di comprarsi le elezioni, ma ora possono anche programmarle.

Ho scritto molte volte che la rivoluzione digitale è la più grande minaccia per l’umanità. Ogni giorno ne arrivano sempre nuove prove.

Sullo stesso tema:

Trump Legal Adviser Jenna Ellis Discusses Magical 138,000 Michigan Biden Votes that Appeared Out of Nowhere in the Middle of the Night (VIDEO)

BREAKING: Michigan County Discovered Omitting Votes for Trump

 

What is Going On? Minnesota and Wisconsin BOTH had 89%-90% Turnout — Something That Is Highly Unlikely

Paul Craig Roberts

Fonte: paulcraigroberts.org
Link: https://www.paulcraigroberts.org/2020/11/05/evidence-mounts-of-a-stolen-election/
05.11.2020
Tradotto da Markus per comedonchisciotte.org