Vaccino Covid – Uno scenario da incubo

Mike Whitney
unz.com

Immaginate se, a tutti gli effetti, il vaccino Covid contribuisse alla diffusione dell’infezione invece che ad arrestarla. Riuscite ad immaginare che catastrofe sarebbe? Sfortunatamente, ci sono segnali che è proprio quello che sta succedendo nei paesi che hanno attuato i programmi di vaccinazione più aggressivi.

Prendiamo Israele, per esempio. Nelle ultime 6 settimane, Israele ha vaccinato circa il 40% della sua popolazione di 9 milioni di persone, compresa la quasi totalità di quelle nella fascia di età più vulnerabile, quella degli ultrasessantenni.

È un bel risultato. Inoltre, secondo il dottor Daniel Landsberger, medico capo del Maccabi Healthcare Services.

“Solo 1 su 10.000 di quelli che hanno ricevuto il vaccino si è infettato con il Covid e nessuno di loro è stato ricoverato. Speriamo che, per la metà di marzo, si possa tornare alla vita normale.” (NBC News)

Sembra tutto così bello, ma allora dobbiamo chiederci perché [in Israele] le vaccinazioni hanno di recente rallentato il passo e come mai il governo è alla ricerca di modi per costringere il pubblico a farsi vaccinare.

Perchè cosa del genere? Perché la gente esiterebbe a farsi vaccinare di fronte ad un successo così sorprendente? Leggete questo estratto da un articolo del Times of Israel intitolato “Mentre la domanda dei vaccini crolla, Israele può ricorrere a programmi di incentivazione.”

“Mentre lo sforzo vaccinatorio di Israele, leader mondiale, sta rallentando a causa di un crollo della domanda, il Ministero della Salute e alcune aziende private stanno cercando dei modi per incentivare gli Israeliani a farsi vaccinare…. È stato deciso che sarà presentato per l’approvazione del Ministero delle Finanze un piano che permetterebbe alle HMO [Health Maintenance Organizations] di dare un’incentivazione economica ai membri del personale che convinceranno i pazienti a farsi vaccinare.

Il comune di Givatayim offrirà una detrazione fiscale sulle tasse comunali ad ogni famiglia vaccinata.

Pelephone, Yes! e Bezeq International [aziende di telefonia] hanno annunciato una collaborazione con la società di beneficenza “Latet,” a cui doneranno un pasto caldo destinato ai bisognosi per ognuno dei loro 4.000 dipendenti che accetterà di farsi vaccinare

Ci sono stati anche segnali preoccupanti da parte di operatori medici che hanno rifiutato di farsi vaccinare… La domanda è scesa del 50% da quando, il 12 gennaio, era stato vaccinato il numero record di 240.000 Israeliani. Non abbiamo spiegazioni sul perché la gente non venga….” (“As demand for vaccines plummets, Israel may resort to incentive programs“, The Times of Israel)

Che ve ne pare? Pasti gratis, detrazioni fiscali e persino ricchi bonus in busta paga. Chi non coglierebbe l’opportunità di farsi iniettare un intruglio sperimentale che è stato sviluppato in soli 8 mesi, ha saltato i test critici sugli animali, non ha mai terminato la fase 3 della sperimentazione sugli esseri umani e che è stato commercializzato in modo molto più stravagante di qualsiasi altro presidio farmaceutico della storia?

Sono tutti pazzi cospirazionisti e anti-vax o sono solo persone comuni che seguono le notizie e traggono le loro conclusioni sull’efficacia e la sicurezza di questi “innovativi” vaccini mRNA? La scorsa settimana, lo scrittore Alex Berenson ha riassunto così la situazione sul suo account Twitter:

“In Israele la campagna vaccinale è crollata. Gli Israeliani NON sono anti-vax. I normali vaccini per l’infanzia vengono somministrati fino al 98% [della popolazione]. Ma sanno che i vaccini Covid sono diversi. E sono abbastanza intelligenti da chiedersi perché la loro epidemia non sia ancora terminata dopo quasi due mesi di vaccinazioni di massa.” Alex Berenson.

Il punto è proprio questo. Non c’è alcuna indicazione che la strategia vaccinale di Israele stia funzionando, anzi, il contrario. Guardate questo trafiletto da un articolo di Gilad Atzmon alla Unz Review:

“Ynet sottolinea che… dopo sei settimane di isolamento la situazione non è migliorata affatto. Nonostante Israele sia in testa all’esperimento mondiale di vaccinazione di massa, il suo tasso di trasmissione del COVID è tra i peggiori del mondo occidentale.

L’articolo di Ynet riporta che “domani alle 7:00 del mattino finirà il terzo lockdown, un mese e mezzo dopo il suo inizio, e i dati sul COVID sono oggi assai peggiori rispetto alla situazione iniziale… All’inizio del terzo lockdown, alla fine di dicembre, la percentuale dei test positivi era del 4,9%, i pazienti critici ricoverati erano 949, i casi verificati 4.010….. Martedì, il tasso di positività era dell’8,9%, i pazienti 1.101 e i casi verificati erano 7.183. Anche il numero R, che determina se l’epidemia si sta diffondendo, negli ultimi giorni è risalito nuovamente a 1.” (“Israel’s Third Lockdown- a Spectacle of Failure,” The Unz Review)

Ok, quindi, secondo ogni standard oggettivo, la situazione è peggio di prima. E ciò che è particolarmente preoccupante è che il vaccino potrebbe benissimo avere un ruolo nel perpetuarsi della crisi.

Come potrebbe essere? Ecco come continua l’autore:

“Il numero combinato di Israeliani vaccinati e di quelli che, in passato, erano guariti dal COVID avrebbe dovuto fornire ad Israele un’immunità di gregge relativamente forte, sufficiente a sconfiggere il virus o almeno a ridurre il suo tasso di riproduzione. Ma le esperienze sul campo suggeriscono l’esatto contrario. In Israele il tasso di trasmissione è più alto che in qualsiasi altro Paese. Infatti, la preoccupante correlazione tra vaccinazione di massa e aumento della patologia suggerisce che più si vaccina, più casi di COVID si trovano…

In breve, se dobbiamo imparare qualcosa dall'”esperimento israeliano,” si può concludere che, meno si vaccina, più l’intera comunità è sana.

Considerando il dato di fatto che i vaccinati si sono dimostrati relativamente immuni, almeno al momento attuale, l’unica spiegazione (che mi viene in mente) per il picco dei casi, dei decessi e dei mutanti negli stati dove viene praticata la vaccinazione di massa è  l’orribile possibilità che i vaccinati stiano effettivamente diffondendo il virus e, soprattutto, le sue forme mutanti (in particolare quella inglese). Questa possibilità deve essere indagata. E’ supportata da dati certi raccolti in paesi sottoposti a vaccinazione di massa, come gli Emirati Arabi, gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e il Portogallo. Subito dopo l’inizio di una campagna di vaccinazione di massa si rileva un aumento esponenziale dei casi e, tragicamente, anche delle morti….” (“Israel’s Third Lockdown- a Spectacle of Failure“, The Unz Review)

Questo è un punto importante che deve essere sottolineato: gli unici Paesi dove stiamo vedendo questo “aumento esponenziale dei casi” sono “quelli che vaccinano in massa, come gli Emirati Arabi, gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e il Portogallo.” È interessante notare che il forte aumento dei casi non segue il normale andamento delle infezioni respiratorie. L’analista dati britannico Joel Smalley, il 30 gennaio ha postato su questo argomento un video informativo in cui si documenta un improvviso picco di morti in tutta l’Inghilterra subito dopo il rilascio del vaccino; proprio così, i decessi sembrano corrispondere al lancio del vaccino. (England Mortality Analysis, Joel Smalley: vedi i minuti da 22 a 27)

Ancora da Atzmon:

“Da quando, a dicembre, Israele ha lanciato la sua vasta campagna di vaccinazione, abbiamo assistito ad un aumento esponenziale dei casi e dei decessi da COVID-19….le comunità ebraiche ortodosse, che erano state vaccinate in massa, hanno visto i casi di COVID aumentare di 16 volte, mentre gli Arabi israeliani, che si sono in larga parte astenuti dalla vaccinazione, hanno visto il numero di casi di COVID diminuire bruscamente….

Esaminando la situazione nei Paesi che erano impegnati nella vaccinazione di massa, come Israele, Gran Bretagna, Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti, si nota che questi paesi avevano avuto un netto calo dei casi e dei decessi da COVID durante la fine di novembre e l’inizio di dicembre. Tuttavia, solo pochi giorni dopo che questi Paesi avevano iniziato le loro campagne di vaccinazione, il numero di casi di COVID, e di conseguenza dei decessi, erano schizzati in alto….

Sarebbe fondamentale verificare, per esempio, se l’aumento delle mutazioni letali che abbiamo visto in Gran Bretagna è legato alla vaccinazione di massa e alle sperimentazioni sui vaccini in corso nel Paese fin dalla scorsa estate. Anche il rapido cambiamento dell’età dei casi di COVID-19 che vediamo in Israele e in Gran Bretagna sembra essere correlato alla vaccinazione di massa.”
(A Brief Examination of Some Facts Related to Mass Vaccination, The Unz Review)

Quindi, quale potrebbe essere la causa di questo fenomeno? C’è qualche sostanza nel vaccino che potrebbe essere neutralizzata, in modo che la gente possa essere inoculata in modo sicuro senza paura di subire danni o di tramettere il virus?

Non ne ho idea, ma, il mese scorso, c’era un interessante articolo su Children’s Health Defense che sembrava proprio prevedere questo genere di eventi. Purtroppo, l’autore non forniva alcun rimedio alla crisi generata dai vaccini che potrebbe potenzialmente causare la morte di molti milioni di persone. Ecco un estratto esteso dell’articolo intitolato “In Rush to Create Magic-Bullet COVID Vaccines, Have We Made Matters Worse? [Nella fretta di creare un vaccino magico per il COVID, abbiamo forse peggiorato le cose?]

“Lo studio ha scoperto che i vaccini che non impediscono la trasmissione virale possono accelerare l’evoluzione di ceppi più virulenti e questo implicherebbe che i principali vaccini candidati potrebbero addirittura peggiorare la crisi COVID….

Quando un virus infetta una popolazione umana, sopravvivono solo i virus che hanno un ospite umano vivo. Se un virus è così patogeno da uccidere l’ospite che ha infettato, muore anch’esso. Pertanto, la mortalità dell’ospite, nel tempo, fa sparire le forme più gravi di qualsiasi virus. I tassi di infezione possono salire, ma la mortalità scende.

In uno studio del 2015 pubblicato su PLOS Biology, i ricercatori avevano ipotizzato che la vaccinazione può sovvertire questo processo, permettendo ai ceppi virali più virulenti (cioè più patogeni e potenzialmente mortali) di vivere in ospiti vaccinati per periodi di tempo prolungati senza uccidere gli ospiti stessi. Questi ospiti vaccinati, mentre sono infetti, rilascerebbero e diffonderebbero il virus, causando un’ulteriore trasmissione della malattia.

I ricercatori avevano dimostrato questa ipotesi con esperimenti su polli vaccinati per una malattia chiamata malattia di Marek, una patologia virale nota per decimare le aziende avicole. I polli vaccinati messi a contatto con ceppi più virulenti del virus della malattia di Marek si erano infettati ed erano rimasti infetti per periodi di tempo più prolungati. Erano anche diventati “super diffusori” del virus e avevano trasmesso il virus ai polli non vaccinati alloggiati insieme a quelli che avevano ricevuto il vaccino.

A causa della maggiore virulenza della malattia di Marek diffusa dai polli vaccinati, i polli non vaccinati di solito morivano subito dopo l’infezione.

Tuttavia, la parziale immunità parziale raggiunta dai polli vaccinati prolungava la loro sopravvivenza ed estendeva il periodo in cui erano infettivi e potevano continuare a diffondere la malattia.

Senza la vaccinazione, questi ceppi più virulenti della malattia di Marek sarebbero morti con il loro ospite e non avrebbero più fatto circolare il virus nella popolazione. Invece, i polli vaccinati erano diventati l’ospite perfetto per il virus, permettendogli di moltiplicarsi e diffondersi.

Questo fa sorgere la domanda sull’uso dei vaccini che non impediscono la trasmissione del virus o che non sono noti per impedire la trasmissione del virus. Nessuno degli attuali vaccini COVID-19 in distribuzione (Pfizer e Moderna) ha dimostrato di prevenire la trasmissione. Infatti, nei loro affrettati studi clinici portati a termine alla velocità della luce, la prevenzione della trasmissione non era tra gli end point contemplati.

Entrambi i vaccini erano stati invece testati per la loro capacità di prevenire i sintomi più gravi. In entrambi i casi, alcuni pazienti vaccinati si erano dimostrati ancora infetti. Senza la prevenzione della trasmissione, questi individui hanno diffuso il virus che doveva essere eradicato. Come affermano gli autori della ricerca del 2015 nel loro riassunto:

“Quando i vaccini impediscono la trasmissione, come è il caso di quasi tutti i vaccini usati nell’uomo, questo tipo di evoluzione verso una minor virulenza è bloccata. Ma quando i vaccini ‘hanno delle perdite’, permettendo almeno una certa trasmissione del patogeno, potrebbero creare le condizioni ecologiche che consentirebbero ai ceppi attivi di emergere e persistere.”

Con l’emergere delle forme più infettive di COVID-19 in circolazione in Europa, sembra che abbiamo creato la tempesta perfetta per prolungare la pandemia, piuttosto che ridurla. Nella nostra fretta di creare vaccini magici, abbiamo invece creato uno scenario che sta causando più dolore e più sofferenza?” (“In Rush to Create Magic-Bullet COVID Vaccines, Have We Made Matters Worse Worse?“, Brian Hooker Ph.D, Children’s Health Defense)

Non ho nulla da aggiungere.

Mike Whitney

Fonte: unz.com
Link: https://www.unz.com/mwhitney/covid-vaccine-the-nightmare-scenario/
10.02.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

152 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Violetta
Violetta
12 Febbraio 2021 2:40

È sparito il tizio che sosteneva che non è vero che si sta lavorando per introdurre un “passaporto vaccinale”…..?

“Passaporto vaccinale europeo, a Bruxelles l’ipotesi di un certificato per gli immuni. ”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/02/12/passaporto-vaccinale-europeo-a-bruxelles-lipotesi-di-un-certificato-per-gli-immuni-dalla-spagna-alla-germania-le-posizioni-dei-paesi-ue/6098432/

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Violetta
12 Febbraio 2021 8:25

Non e’obbligatorio il vaccino quindi non e’obbligatorio il passaporto vaccinale.

Vogliamo vedere quale stato per primo obbliga al vaccino anticovid?
Quello va sul penale e diventa automaticamente nazista che fa sperimenti su cavie umane.
Non per nulla Israele ecc…ecc… E qui da non ad incensarlo…poveri

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Astrolabio
12 Febbraio 2021 9:06

non serve che sia obbligatorio.
E’ facoltativo.
E facoltativo è anche richiederlo per usufruire di un servizio.

(in ogni caso il “tizio” a cui mi riferisco negava che si parlasse di passaporto vaccinale a livello “istituzionale”, quale che fosse)

Victor
Victor
12 Febbraio 2021 2:43

Ho sempre apprezzato ComeDonChisciotte, ma questo articolo ho smesso di leggerlo arrivato a circa la metà. Sfortunatamente lo trovo impreciso ed avventato, principalmente su due punti: Se é vero che il vaccino, i suoi risultati ed effetti non siano stati testati a fondo e non ci sia stato il tempo sufficiente per poter dare risultati definitivi, vale lo stesso anche per i risultati in negativo. Dopo 6 settimane di vaccinazione, in un periodo di fisiologico aumento dei casi (ricordiamo che parliamo di una comunissima influenza ed, in quanto tale, nel periodo Dicembre-Maggio ha il suo picco), é impossibile attribuire valenza a dati statistici. Per correttezza, imprecisi i risultati benefici del vaccino fin ora, imprecisi quelli dannosi. Secondo e fondamentale punto, la psiche umana. Posso immaginare che una persona media, dopo essersi vaccinata da un minuto, si senta già invulnerabile. É inevitabile, dopo un anno di paura, che questo avvenga in persone medie. Ergo, una popolazione che si é vaccinata per il 40% crede che il peggio sia passato. Tuttavia, per esperienza diretta (seppur non personale per fortuna) soltanto alcuni dei vaccinati (come per comuni vaccini come Epatite B) sviluppano gli anticorpi. Questo purtroppo crea un grosso e pericoloso nuovo caso,… Leggi tutto »

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Victor
12 Febbraio 2021 3:00

“Se é vero che il vaccino, i suoi risultati ed effetti non siano stati testati a fondo e non ci sia stato il tempo sufficiente per poter dare risultati definitivi, vale lo stesso anche per i risultati in negativo.” Hai ragione! Però anche tu devi stare attento alle “imprecisioni” (con simpatia) “soltanto alcuni dei vaccinati (come per comuni vaccini come Epatite B) sviluppano gli anticorpi. Questo purtroppo crea un grosso e pericoloso nuovo caso, il vaccinato, convinto di essere immunizzato, ma senza anticorpi, che cammina libero, asintomatico come tutti e quindi non malato seppur contagioso, spargendo contagio ovunque.” Per ammissione delle case farmaceutiche, loro non hanno “testato” il fatto che il vaccinato possa essere “infettato” e quindi essere contagioso. Già questo dice direi assolutamente TUTTO. Perchè non lo hanno testato? Perchè non è stato richiesto e quindi perchè non li hanno obbligati a testarlo? Quindi non è una questione di anticorpi. Non è che se sviluppi gli anticorpi allora non sei contagioso. Il virus dovrebbe proteggere dai sintomi gravi stimolando l’organismo a produrre anticorpi che combattano l’infezione ma non è garantito che l’infezione non avvenga. Quindi sviluppi anticorpi o no se ti infetti sei contagioso. In sostanza non hanno volontariamente… Leggi tutto »

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Victor
12 Febbraio 2021 3:00

“Se é vero che il vaccino, i suoi risultati ed effetti non siano stati testati a fondo e non ci sia stato il tempo sufficiente per poter dare risultati definitivi, vale lo stesso anche per i risultati in negativo.” Hai ragione! Però anche tu devi stare attento alle “imprecisioni” (con simpatia) “soltanto alcuni dei vaccinati (come per comuni vaccini come Epatite B) sviluppano gli anticorpi. Questo purtroppo crea un grosso e pericoloso nuovo caso, il vaccinato, convinto di essere immunizzato, ma senza anticorpi, che cammina libero, asintomatico come tutti e quindi non malato seppur contagioso, spargendo contagio ovunque.” Per ammissione delle case farmaceutiche, loro non hanno “testato” il fatto che il vaccinato possa essere “infettato” e quindi essere contagioso. Già questo dice direi assolutamente TUTTO. Perchè non lo hanno testato? Perchè non è stato richiesto e quindi perchè non li hanno obbligati a testarlo? Quindi non è una questione di anticorpi. Non è che se sviluppi gli anticorpi allora non sei contagioso. Il virus dovrebbe proteggere dai sintomi gravi stimolando l’organismo a produrre anticorpi che combattano l’infezione ma non è garantito che l’infezione non avvenga. Quindi sviluppi anticorpi o no se ti infetti sei contagioso. In sostanza non hanno volontariamente… Leggi tutto »

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Violetta
12 Febbraio 2021 4:03

Dovremmo ricordare una cosa di fondo, il nome improprio di vaccino per questa terapia genica che avrebbe il compito di impedire il passaggio ad una forma più grave di malattia, ma solo in ultima istanza, dicono, se si raggiungesse l’immunità di gregge, potrebbe dare l’immunizzazione, tanto è vero che lo studio della Pfizer sulle cavie umane termina nel 2023, e poi si analizzeranno i dati. Sotto l’altro articolo sul vaccino ieri avevo postato il video del prof Raoult di Marsiglia che già ipotizzava che i vaccini, come gli anticorpi e il remdesivir, possano provocare una mutazione nel virus

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 4:30

Non c’è bisogno di scomodare Raoult, lo sanno tutti i medici con qualche neurone ancora funzionante che vaccinare TUTTI i cittadini DURANTE un’epidemia ha come conseguenza la selezione di ceppi più resistenti. E’ esattamente la stessa cosa che accadrebbe se, per fermare un’epidemia batterica, dessimo antibiotico A TUTTI indiscriminatamente e non solo a chi presenta sintomi seri.

Una dottoressa umbra lo ha detto anche al TG1, l’ho pure registrata per riascoltarla. Si diceva preoccupata perché le autorità non erano riuscite a contenere il contagio proprio nel momento in cui si stavano vaccinando più persone possibili. Ha usato queste parole: “questo può portare a sviluppare varianti più resistenti. Non lo dico io, lo dice Darwin!”

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 4:47

E io sono d’accordo con te.

Simsim
Simsim
Risposta al commento di  Violetta
12 Febbraio 2021 4:04

Il vero punto é che stiamo accettando pedissequamente la definizione di vaccino per un intruglio che protegge dai sintomi gravi. A me hanno insegnato da bambino che il vaccino immunizza, stop, fine della possibilitá di contagio. Se mi ammalo comunque, questo non é un vaccino, é una medicina pesante che nemmeno ti cura, ti previene FORSE una forma grave, che giá di per se viene nello 0 virgola dei casi e se non ti curi come dovresti fare. É talmente raro che accada e lo devi fare talmente apposta, che questa situazione non puó che essere voluta e cercata con forza.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Simsim
12 Febbraio 2021 4:12

si assolutamente!

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Simsim
12 Febbraio 2021 4:21

Che poi, anche per i bambini, ci sarebbe da riparlarne, perchè il mio figlioccio, pur vaccinato, si era preso la varicella e con febbre alta, e alle perplessità della madre il medico ha risposto che se non fosse stato vaccinato l’avvrebbe presa ancora più forte…mah

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 4:25

Insomma, hanno sempre ragione.

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 4:30

Medico del PD.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 4:50

La solita risposta Emilyever. Et successo anche alla figlia di una mia amica.
Lo scopo, evidentissimo di questa gente, è di pararsi il posteriore.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 5:00

La risposta data è sintomo di sfacciata inpunità, non di scaricabarile di responsabilità.

Non hanno bisogno di pararsi il didietro perché ce l’hanno già parato dalle ASL.

Se davvero temessero di poter essere incolpati di alcunché farebbero firmare il consenso informato per tutti i vaccini.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 5:00

La risposta data è sintomo di sfacciata inpunità, non di scaricabarile di responsabilità.

Non hanno bisogno di pararsi il didietro perché ce l’hanno già parato dalle ASL.

Se davvero temessero di poter essere incolpati di alcunché farebbero firmare il consenso informato per tutti i vaccini.

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 7:45

Questo è atipico.
Quelli obbligatori sono obbligatori e basta, chi li vuole in età adulta, fuori dal periodo dell’obbligo, li fa volontariamente e quindi sono tutti affari suoi.
L’erroneamente detto consenso informato per i vaccini covidi è in realtà una manleva di responsabilità al produttore, direi al pari dei contratti che firmano i volontari alla sperimentazione, unica differenza è che questi ultimi sono pagati.

lurisia
lurisia
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 7:30

Mia madre vaccinata per lo pneumococco, prende la polmonite 15 giorni dopo. Mia sorella “… eh ma in forma minore”. Figlio (vaccinato) del mio amico prende la rosolia. Il mio amico “… eh ma in forma minore”…

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 8:21

Sono morti molti bimbi di encefalite causa vaccino contro la varicella.
Il medico come mai non lo sa?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Simsim
12 Febbraio 2021 4:48

Assolutamente anche per me.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Victor
12 Febbraio 2021 3:00

“Se é vero che il vaccino, i suoi risultati ed effetti non siano stati testati a fondo e non ci sia stato il tempo sufficiente per poter dare risultati definitivi, vale lo stesso anche per i risultati in negativo.” Hai ragione! Però anche tu devi stare attento alle “imprecisioni” (con simpatia) “soltanto alcuni dei vaccinati (come per comuni vaccini come Epatite B) sviluppano gli anticorpi. Questo purtroppo crea un grosso e pericoloso nuovo caso, il vaccinato, convinto di essere immunizzato, ma senza anticorpi, che cammina libero, asintomatico come tutti e quindi non malato seppur contagioso, spargendo contagio ovunque.” Per ammissione delle case farmaceutiche, loro non hanno “testato” il fatto che il vaccinato possa essere “infettato” e quindi essere contagioso. Già questo dice direi assolutamente TUTTO. Perchè non lo hanno testato? Perchè non è stato richiesto e quindi perchè non li hanno obbligati a testarlo? Quindi non è una questione di anticorpi. Non è che se sviluppi gli anticorpi allora non sei contagioso. Il virus dovrebbe proteggere dai sintomi gravi stimolando l’organismo a produrre anticorpi che combattano l’infezione ma non è garantito che l’infezione non avvenga. Quindi sviluppi anticorpi o no se ti infetti sei contagioso. In sostanza non hanno volontariamente… Leggi tutto »

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Victor
12 Febbraio 2021 4:41

Allora quanto meno dovevano avvisarli che appena vaccinati succedeva questo, ti pare?
Invece temo che non sappia niente nessuno e, scusa se insisto, questo per me è un virus da laboratorio, tutt’altro che normale.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Victor
12 Febbraio 2021 8:20

La vaccinazione, che non e’ tale ma solo un trattamento genico che incide sul dna, serve solo a tener buono il gregge.
Il messaggio sbagliato e’ che non e’una vaccinazione.
Nessuno vede che non puo’ essere un vaccino questo visto. E non si e’mai visto nulla di simile,
Ma il gregge si tiene buono fino a data da destinarsi a forza fi invulcare nella mente che esiste solo il vacvino quando non e’ vero.
Ma la menzogna al gregge va bene.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Victor
12 Febbraio 2021 10:47

“Per correttezza, imprecisi i risultati benefici del vaccino fin ora, imprecisi quelli dannosi.”
Ottimo commento.

lady Dodi
lady Dodi
12 Febbraio 2021 3:02

La medicina non è una scienza esatta e, come per molte cose, la pratica val più della grammatica.
Per questo occorrono anni e anni di sperimentazione per i vaccini.
Succedono cose strane, dico qui della digitale ( si, è nome femminile), che data in dosi massicce stabilizza il cuore, in dosi ridotte lo squassa.
Non dovrebbe essere così ma l’hanno studiata a lungo e alla fine l’han preso per dato di fatto e basta.

Lux Ignis
Lux Ignis
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 11:47

Premessa, scienze esatte a parte la matematica non esistono, ed anche lì ci possono essere problemi quando si ha a che fare con la matematica superiore.
Ma in generale i vaccini li conoscono da almeno due secoli! E sanno benissimo quali problemi portano e di come i benefici tanto decantati siano in realtà scarsi. E questo lo dice la matematica. Nel senso che poi si guardano le statistiche e lì i vaccini non ne escono tanto bene.
Consiglio a tutti di leggersi “Dissolving illusion” di S. Humphries, tradotto in italiano come “malattie e vaccini la storia dimenticata”. Il più bel libro sull’argomento, pieno di statistiche, rimandi a giornali e pubblicazioni, ben documentato. E non ne escono bene le vaccinazioni. Per niente.
Tra l’altro l’imposizione vaccinale viene fatta già nell’800. Non credo che avranno problemi a farla oggi se vogliono. Cioè già lo fanno coi bambini, ma se vogliono lo faranno anche con gli adulti.
Parte da molto lontano la battaglia dei vaccini.
Il vaccino è il paradigma fondante della medicina allopatica moderna, se crolla quello crolla tutta la medicina. Oltre a portare molti soldi facili dove sappiamo.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Lux Ignis
12 Febbraio 2021 12:09

Niente da dire se non è esatta, molto da dire se vuol passare da esatta. Anzi da dogma di fede.

Lux Ignis
Lux Ignis
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 12:24

Esatto. Anche la scienza è purtroppo dominata dalle ideologie. E tutte le ideologie sono religioni con i lori dogmi, che in scienza si chiamano assiomi.
Quante cose che si danno per scontate e veritiere in realtà non lo sono per nulla.
Giusto per dire pensa che l’elemento fondante della vita cioè l’acqua, è anche l’elemento con più “anomalie scientifiche” che esista. Viola non so quanti principi…Difatti in scienza non se ne parla quasi mai, è quasi un argomento taboo lo studiare l’acqua.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Lux Ignis
12 Febbraio 2021 14:19

Immagino. In effetti nulla è più inafferrabile dell’acqua a chi osserva.
Questa cosa che hai detto per me è interessantissima.

Lux Ignis
Lux Ignis
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 14:31

Beh l’acqua è affascinante. e più la si cerca di conoscere più ne se rimane affascinati. Ora andremo un po’ OT ma ce ne sarebbero da dire sulle stranezze dell’acqua..

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Lux Ignis
12 Febbraio 2021 14:34

Si, alla prossima. L’acqua mi affascina da sempre. In tutte le sue forme infinite.

Nicolass
Nicolass
12 Febbraio 2021 3:04

Seguendo il ragionamento dell’autore le persone vaccinate in quanto potenziali diffusori di ceppi pericolosi del virus dovrebbero essere confinati in casa e muniti di un patentino che gli precluda la vita pubblica e l’accesso ad esercizi commerciali e quant’altro. E’ un cambio di paradigma che mi pare interessante…. e per chi rifiuta il vaccino??…. il libera tutti.

Nicolass
Nicolass
12 Febbraio 2021 3:04

Seguendo il ragionamento dell’autore le persone vaccinate in quanto potenziali diffusori di ceppi pericolosi del virus dovrebbero essere confinati in casa e muniti di un patentino che gli precluda la vita pubblica e l’accesso ad esercizi commerciali e quant’altro. E’ un cambio di paradigma che mi pare interessante…. e per chi rifiuta il vaccino??…. il libera tutti.

lady Dodi
lady Dodi
12 Febbraio 2021 3:06

Succederà una cosa molto brutta cui dovremo trovare rimedio.
Marito e moglie, lui si vaccina e lei no.
Lui la infetta e tutti diranno: ” E successo perché lei non si è vaccinata”.
Il danno e la beffa!
Che fare?

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 7:54

Ormai si è capito come funziona ed è facile prevedere le loro mosse:

Se hai un infarto e sei positivo: è stato il covid
Se hai un infarto e ti eri fatto il vaccino: avevi il cuore debole

Se con il lockdown i contagi calano: tutto merito del governo
Se con il lockdown i casi crescono: colpa di chi non porta la mascherina

Se non ti vaccini e muori: è perché non ti sei vaccinato
Se ti vaccini e muori: avevi una malattia pregressa

Se non ti vaccini e contagi gli altri: è perché non ti sei vaccinato
Se ti vaccini e contagi gli altri: è perché gli altri non si sono vaccinati

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 7:54

Ormai si è capito come funziona ed è facile prevedere le loro mosse:

Se hai un infarto e sei positivo: è stato il covid
Se hai un infarto e ti eri fatto il vaccino: avevi il cuore debole

Se con il lockdown i contagi calano: tutto merito del governo
Se con il lockdown i casi crescono: colpa di chi non porta la mascherina

Se non ti vaccini e contagi gli altri: è perché non ti sei vaccinato
Se ti vaccini e contagi gli altri: è perché gli altri non si sono vaccinati

P.s.:
Dovete stare a casa: perché i contagi sono alti
Dovete stare a casa: perché altrimenti i contagi tornano ad essere alti.

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 7:47

…. coniuge 1 e coniuge 2!

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  giovanni
12 Febbraio 2021 12:10

E chi ha introdotto nel menage il terzo incomodo?

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 8:16

Perche’ non ci sono malattie sessuali trasmissibili? C e solo il covid?
Bastardi e pure impuniti….

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Astrolabio
12 Febbraio 2021 12:11

Macché sessuale! Covidiale nel caso specifico.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 22:34

Semmai il Covid può essere definito una malattia conviviale… 😉

AlbertoConti
AlbertoConti
12 Febbraio 2021 3:19

Se così è questo ribalta completamente la questione dei “bravi cittadini”, quelli “politicamente corretti”, che stigmatizzano l’egoismo dei no-vax nell’impedire l’agognato e salvifico “effetto gregge”. L’idea era: tu, brutto e cattivo bastian contrario, col tuo comportamento metti a rischio la salute dei più fragili e dell’intera comunità. Vergognati, ma noi ti costringeremo a comportarti più “responsabilmente”, obbligandoti a vaccinarti, ad assumere l’elisir di lunga vita che con grande impegno e sacrificio la comunità ha messo a disposizione di tutti.

Ora l’idea diventa: tu, brutto e cattivo si-vax, col tuo egoismo cerchi di salvarti a spese dei più fragili e di tutta la comunità, esponendola a un flagello epidemico peggiore di prima, favorendo le varianti del virus che ne prolungheranno il ciclo naturale e lo renderanno più mortale. Tu vuoi essere un privilegiato secondo la logica “mors tua vita mea”, ma noi ti costringeremo a comportarti rettamente, negandoti il vaccino della salvezza esclusiva!

Fantastico, il “bravo cittadino conformista” deve cambiare rotta di 180 gradi. Ce la farà? Lo attendiamo al varco, al più grande “test ipocrisia” del secolo!

Annibal61
Annibal61
12 Febbraio 2021 3:19

Più che farmi il vaccino pregherei la Madonna. Sono sicuro che è più efficace.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Annibal61
12 Febbraio 2021 4:49

Ha anche meno effetti collaterali.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Annibal61
12 Febbraio 2021 4:52

Che ci protegga da questi ignoranti pieni di prosopopea che stan facendo più danni del covid.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Annibal61
12 Febbraio 2021 8:09

Il Vaccino NON E’ Obbligatorio.

Ma come bisogna scriverlo? Avete dei problemi di comprensione?
Perche’ non e’ obbligatorio?
Perche il codice di Norimberga espressamente esclude che si possano fare sperimntazione sugli umani e lo stato implicato deve risponderne penalmente.
Il vaccino sperimentale sui bambini anche.

Non credo che lo stato italiano se la cavi tanto facilmnte e infatti esclude che il vaccino diventi obbligatorio.

Ma questo lo sa circa un 20%della popolazione italiana.In compenso sa che Draghi era bravo buono e bello dopo che ci ha fottuti tutti.Per dire….

gix
gix
12 Febbraio 2021 3:29

Tralasciando la questione strettamente collegata al vaccino, se efficace o meno, visto che ci sarà tempo e modo per provare ad approfondire, in questo momento, almeno per me, sono più interessanti le reazioni della gente alla campagna vaccinale stessa. L’esempio di Israele per certi versi è motlo utile perchè è probabile che si tratti di un caso unico, in termini di grandezza della popolazione, di tempi e di verifica delle reazioni; si tratta di un paese piccolo, che ha affrontato la cosa in tempi sufficentemente brevi da poter causare delle reazioni nella popolazione stessa, come in effetti si sta verificando, e queste reazioni sono valutabili molto più velocemente di quanto sia possibile in paesi di media grandezza come la Gran Bretagna o anche l’Italia stessa. Ora, checchè se ne dica, benchè popolo eletto, non è che la media delle persone sia così più intelligente degli altri, per cui la circostanza che il governo debba iniziare a pensare ad incentivi per la vaccinazione non è certo cosa da poco. Aggiungerei, come impressione personale, che anche in Italia è così, solo che è più complicato verificarlo, oltre che difficile vista la propaganda a tappeto.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  gix
12 Febbraio 2021 4:57

Dici?

Primo paese a vaccinare = Gran Bretagna
Primo paese a rilevare varianti della proteina Spike = Gran Bretagna

1 + 1 = 2

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 5:21

Primo Paese per numero di morti, da dicembre scorso cioè da quando “vaccinano”, la Gran Bretagna. E il bello è che i dati li da il tiggi1 .
Viaggiano a oltre mille con punte di 1800 quando noi siamo a 300 circa.
Sempre tiggi1.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 5:34

E’ un “conclusione” un pò così…personalizzata diciamo

Primo paese a vaccinare = Gran Bretagna
Primo paese europeo per consumo di té caldo = Gran Bretagna

1 + 1 = 2

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 5:45

Forse prima di scrivere il tuo commento avresti potuto dare una lettura alla della seguente voce di Wikipedia, così almeno sarebbe stato attinente:

https://it.wikipedia.org/wiki/Correlazione_(statistica)

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 5:59

Perché la mia non è una correlazione?

Facciamo così:
Primo paese a vaccinare = Gran Bretagna
Primo paese a rilevare varianti della proteina Spike = Gran Bretagna
Primo paese europeo per consumo di té caldo = Gran Bretagna

1 + 1 + 1 = 3

Esiste una correlazione certa o regolare tra i due o tre fattori?
Forse che si o forse che no, andrebbe verificata.
Potresti aver ragione ma è presto per dirlo con certezza.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:08

Evabbè, togli l’1 + 1 = 2 finale ma il senso non cambia.

In tutta questa faccenda della pandemia le certezze sono poche, gli indizi a palate, e molti indizi sono una prova.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 6:16

indizi si, dipende dal peso che hanno e dovranno essere verificati.
Per Agatha va bene, non è così scontato in medicina o farmacologia

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:27

Credi che qualcuno farà davvero degli studi seri ed indipendenti per correlare le vaccinazioni con l’andamento dell’epidemia e delle varianti? E se qualcuno lo farà, pensi che il risultato verrà divulgato e i governanti agiscano di conseguenza, magari facendo mea culpa su lockdown e vaccinazioni?

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 6:38

“Credi che qualcuno farà davvero degli studi seri ed indipendenti per correlare le vaccinazioni con l’andamento dell’epidemia e delle varianti?”

Si, lo faranno. Dipendenti (case farmaceutiche) e Indipendenti (ricercatori).

“E se qualcuno lo farà, pensi che il risultato verrà divulgato”
Questo è già più difficile, qualcosa dovranno dire, magari non esplicitamente. Così potrebbe essere:
Risultati ampiamente positivi e oltre le nostre aspettative che ci portano ad un impegno ancora maggiore nella ricerca e sviluppo di nuovi farmaci o vaccini……Tenendo anche in considerazione le criticità emerse durante il primo periodo….non sottovalutando …..

“e i governanti agiscano di conseguenza, magari facendo mea culpa su lockdown e vaccinazioni?”
Maddechè????

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:53

Esatto. Quindi, se hai già capito tutto il loro piano fin dal principio e quali sono le loro intenzioni, cioè rendere le conseguenze dalla pandemia più gravi possibile, cosa cambia ad avere solo indizi ed avere le prove? Nulla!

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 10:41

Non so quale siano le reali intenzioni ma avere solo indizi ti può sviare, cosa che con prove concrete non è possibile. Anche seguendo la narrativa mainstream e le fonti ufficiali hai la possibilità di avere grossi dubbi e confutare dati alla mano, non hai bisogno di inventare nulla

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 8:21

Ma è proprio questo che è mancato nell’accorciamento dei tempi dei trial per arrivare all’approvazione dell’Ema e correlati: il controllo da parte di una commissione di terzi indipendenti di tutti i dati forniti dalle case farmaceutiche, come si è sempre fatto per i vaccini e credo anche per i farmaci: immaginate un po’ se le varie fonti tedesche e frances, irlandesi,americane ecc che qui citiamo, avessero potuto accedere e confrontarsi su questo materiale. Un sogno, lo so.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 10:37

Discorso lungo, te lo sintetizzo per punti:
-tutti pensavano fosse un virus banalissimo (lo hanno dichiarato apertamente molti)
-si è rivelato (PER QUALSIASI MOTIVO, QUALSIASI, NON IMPORTA QUA) un virus pericoloso per alcune fasce d’età e molto diffuso
-parte uno stato d’emergenza internazionale perché la diffusione è questa
-paura generalizzata (politica, medicina, persone)
-nessuna risposta efficace e concreta da applicare
CHE SI FA?

-La medicina vuole dati (e sperimentazioni per qualcosa di nuovo)
-La politica vuole risposte ora e subito

VINCE SEMPRE LA POLITICA
si tirano fuori dal cassetto terapie fai da te (ma ci sta nell’incertezza)

si tira fuori dal cassetto un vaccino di nuova concezione, con pochissima sperimentazione ma veloce da produrre.

La politica toglie ogni vincolo precedente e da l’OK, è la risposta che cercavano. La medicina si adegua e va in produzione.

Poi però i vari pezzi del discorso devono essere “armonizzati” e qui arrivano i cani da guardia del gregge (parlando di immunità…)

Credo abbiano messo in conto di “danni collaterali o fuoco amico”, 33% è utile, 33% è come acqua, 33% dannoso. Morale, hanno 2/3 delle probabilità di fare qualcosa col vaccino, sperando che il danno non oltrepassi una certa soglia.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:09

Paesi dove astrazenca ha fatto i suoi trial quest’estate, perchè il virus era ancora diffuso? Inghilterra, Brasile, Sudafrica… magari è solo un caso

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 6:13

o magari non è un caso, questa risposta la potremmo dare (se usciranno i dati veri) tra qualche tempo.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  emilyever
12 Febbraio 2021 6:15

«Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova»

Agatha Christie

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 7:55

……. indizio + indizio + indizio NON fa prova!
Processo di appello a Pacciani per omicidio.
Non me ne voglia, ma le galere reali, non quelle dei romanzi di cui nulla ci può importare, sono già piuttosto affollate di (cit.) “gente che non c’entra un cazzo”.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 8:08

Se gli indizi sono a due metri sottoterra non fanno prove.
Ma chi e’sottotera non e’ un criceto quindi a lungo andare so [email protected]@i. Ma anche prima.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 8:08

Se gli indizi sono a due metri sottoterra non fanno prove.
Ma chi e’sottotera non e’ un criceto quindi a lungo andare so [email protected]@i. Ma anche prima.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:16

Si, abbiamo capito che preferisci il caffè al the.
Anch’io, ciao , grazie.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 6:26

in realtà la preferenza dipende dal momento della giornata

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:39

Forse non hai capito che è proprio il tempo che NON ci danno.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 8:31

no no, ho capito benissimo invece.

gix
gix
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 6:34

Non è certo in dubbio questo, ma quanto ci metterà la gente in GB a realizzare che forse occorre porsi qualche domanda? Intendevo dire che, forse, in Israele la cosa è più veloce, non mi risulta che in Gran Bretagna siano già agli incentivi economici per convincere la gente a vaccinarsi.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  gix
12 Febbraio 2021 8:06

In israele la cosa veloce e’ stata la pfizer che ha pagato Per la sperimentazione.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Astrolabio
12 Febbraio 2021 14:20

Cooosa…..!!!

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  gix
12 Febbraio 2021 5:57

In Israele, le autorità sanitarie hanno messo a disposizione della Pfizer i dati anamnesici dei pazienti. Una sperimentazione a tutti gli effetti.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 8:01

Infatti e’ un vaccino sperimentale.
Si capisce che cosa vuole dire “sperimentale” o dobbiamo preoccuparci?

Si capisce ora perche i vaccini SPERIMENTALI ai bambini erano tanto contestati o dobbiamo ulteriormente preoccuparci che la lingua italiana non venga compresa dagli analfabeti funzionali e soci?

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 8:01

Infatti e’ un vaccino sperimentale.
Si capisce che cosa vuole dire “sperimentale” o dobbiamo preoccuparci?

Si capisce ora perche i vaccini SPERIMENTALI ai bambini erano tanto contestati o dobbiamo ulteriormente preoccuparci che la lingua italiana non venga compresa dagli analfabeti funzionali e soci?

Pfefferminz
Pfefferminz
12 Febbraio 2021 5:32

“… un intruglio sperimentale … ha saltato i test critici sugli animali…”

Questa informazione che circola con insistenza, è stata smentita dalla dott.ssa Schmidt-Krüger nel corso della trentottesima seduta del Corona Ausschuss. La Pfizer avrebbe fatto la sperimentazione su animali nella fase preclinica e i risultati sarebbero stati pubblicati con ritardo.

Anni fa, quando si fecero le prime sperimentazioni su animali con i vaccini mRNA, i gatti morirono tutti. Brutto inizio.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 6:03

anche i furetti morirono tutti nei trial l’aprile scorso, l’aveva pubblicato Robert kennedy jr, ora preso di mira dalla censura

docrikowski
docrikowski
12 Febbraio 2021 5:37

È citato il Portogallo come paese in cui si sta vaccinando in massa. Ma non è vero, anzi in Portogallo c’è un ritardo pazzesco sui vaccini. Ad oggi sono state vaccinate poco più di 400mila persone (su 11 milioni di abitanti). E i casi sono in calo già che da circa un mese il paese è in lockdown totale.

Pfefferminz
Pfefferminz
12 Febbraio 2021 5:10

“Nessuno degli attuali vaccini COVID-19 in distribuzione (Pfizer e Moderna) ha dimostrato di prevenire la trasmissione. Infatti, nei loro affrettati studi clinici portati a termine alla velocità della luce, la prevenzione della trasmissione non era tra gli end point contemplati.”

Il fatto che i vaccini Pfizer/Moderna NON prevedono la “prevenzione della trasmissione” del virus avrebbe dovuto essere portato alla conoscenza di tutti.
Invece i media continuano a parlare di “immunità di gregge” e di “ritorno alla normalità”, quando tutti saranno vaccinati.
In questo contesto, il “passaporto vaccinale” non ha senso. Allora a cosa serve? Semplicemente a creare una spaccatura all’interno della popolazione, è il “divide et impera” in una nuova veste.
Mentre “loro” hanno programmato ogni minimo particolare (la variante pericolosa del virus, auspicata da Bill Gates nel famoso video, viene prodotta e diffusa dai vaccinati!), noi non abbiamo nessuna strategia di difesa.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 5:25

Già, come ho detto fa qualche parte, il danno e la beffa.
I “vaccinati” ci infetteranno e sarà colpa nostra che non ci siamo voluti “vaccinare”. È ora di salutare amici e parenti “vaccinati”.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 6:41

Non ti preoccupare… se fai prevenzione in maniera corretta il nostro organismo ci proteggerà come ci ha protetto finora che non c’era il vaccino.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 7:19

Attenzione che adesso si sono inventati il virus che “elude” le difese immunitarie.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 7:46

E che ti uccide senza farti ammalare… il vero genio del male!!!

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 8:00

In realta’ ti uccide perche’ fortemente tossico.
Ovvio che non ti ammali, semplicemente ti avveleni.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 8:00

In realta’ ti uccide perche’ fortemente tossico.
Ovvio che non ti ammali, semplicemente ti avveleni.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 7:59

Le elude dopo che il sistema immunitario lo hai messo in tilt

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 5:46

Non è detta l’ultima parola, perché se la microbiologa irlandese Dolores Cahill ha visto giusto, i vaccinati nel giro di 14 mesi andranno incontro alla famosa “tempesta di citochine”, quando verranno in contatto con il virus selvatico e molti ci lasceranno le penne.
Non ci sarà motivo di rallegrarsene, perché chi si azzarderà ad ipotizzare che i decessi sono collegati alle vaccinazioni, verrà punito con la deportazione in un campo di detenzione. Niente paura, sono solo fantasie complottiste 😉

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 6:18

Dobbiamo resistere 14 mesi. Credo anch”io che ne vedremo delle belle.

oriundo2006
oriundo2006
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 9:44

…nei campi di detenzione e punzecchiato a sua volta. Il cerchio così si chiude…il 99% finalmente lascia il capo libero a quel famoso 1%, che a questo punto si dovrà dedicare al cannibalismo data la penuria di alimenti procuratigli in vita dai defunti.

Simsim
Simsim
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 5:44

Mi sfugge il passaggio su come i vaccinati diffonderebbero la malattia in maniera piú pericolosa. Mio limite di comprensione naturalmente.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Simsim
12 Febbraio 2021 5:47

Perché le vaccinazioni promuovono le mutazioni del virus, selezionando quelle più aggressive.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 5:56

O almeno più resistenti, come fanno gli antibiotici.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 6:08

Quando i batteri diventano resistenti, significa che gli antibiotici non hanno più effetto. Non so come sia nel caso dei virus, perché non sempre viene sviluppato un farmaco antivirale. Probabilmente i virus mutati in seguito alle vaccinazioni provocano malattie più gravi.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 6:09

Dipende dalla mutazione: può essere positiva oppure neutra o negativa

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:41

Della neutra o positiva ovviamente non ci importa. Il problema è la negativa, e persino il tiggi1 l’ha capito.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:44

Se è il vaccino ad indurla, sarà di sicuro una mutazione che lo rende inefficace. A me questo non interessa, anzi, è un motivo in più per ridere in faccia ai fanboy del vaccino!
Il problema è se le mutazioni riguarderanno anche altri aspetti della malattia, e questo non lo sappiamo, qundi forzare un virus a mutare è di sicuro più pericoloso che non farlo.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:44

Se è il vaccino ad indurla, sarà di sicuro una mutazione che lo rende inefficace. A me questo non interessa, anzi, è un motivo in più per ridere in faccia ai fanboy del vaccino!
Il problema è se le mutazioni riguarderanno anche altri aspetti della malattia, e questo non lo sappiamo, qundi forzare un virus a mutare è di sicuro più pericoloso che non farlo.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 7:05

A rigor di logica dovrebbe essere così, perché se il virus mutato si rivelerà pericoloso o no per un essere umano, lo si potrà vedere solo all’atto pratico, quando ci sarà il contagio.
Quello che io ovviamente non so, è se le mutazioni (puntiformi o no), ovvero il “luogo” in cui avvengono, siano del tutto casuali o dipendano da certi fattori.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 7:15

Altro fattore importante per stimolare le mutazioni: dividere le popolazioni.

Darwin ci insegna che le mutazioni avvengono in una specie quando gli esseri di quella specie vengono dicisi in più popolazioni isolate tra loro.
Ad esempio, gran parte delle specie marine sono diffuse in tutto il mondo e difficilmente tendono a mutare. Sgli squali ad esempio sono uguali a sé da centinaia di milioni di anni. Gli animali terrestri invece si suddividono in molte più specie e sottospecie proprio perché si trovano spesso ad essere isolate tra di loro.

Trasposto all’epandemia, poteva essere utile evitare gli spostamenti quando c’erano zone dove il virus non era ancoradiffuso, farlo ora serve solo ad aumentare la probailità che ci siano mutazioni!!!

oriundo2006
oriundo2006
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 9:42

Non escluderei a questo punto neppure l’ inquinamento elettromagnetico, dato che è accertato fragilizzi il sistema immunitario e provochi disturbi di vario genere.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 6:33

Di sicuro le mutazioni lo fanno essere resistente al vaccino.

Ad esempio, prima della vaccinazione non si erano notate mutazioni nella proteina Spike, che è quella contro cui il vaccino immunizza.

Il fatto è che se una epidemia segue il suo naturale decorso, il germe tende a mutare in maniera da non uccidere l’ospite. Se tu invece, oltre alle difese naturali, ci aggiungi l’attacco del vaccino non si sa come muta e potrebbe farlo anche in peggio.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 8:21

Mica vero, le mutazioni ci sono e ci sono state in precedenza e le hanno viste e registrate.
Se ti interessa, prendi questo come esempio:
http://cov-glue.cvr.gla.ac.uk/#/project/replacement/S:T:716:I

Tutte le varianti registrate per la proteina S in posizione 716 (S replacement T716I) con “l’albero genealogico” di quel ceppo caratteristico con data del riscontro e luogo.
Ce ne sono tantissime altre per la proteina S, per il nucleocapside, per l’RNA polimerasi etc etc

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 8:27

Sulla carta puo essere…
Il dna e’ un’altra cosa.
I tentativi sono solo sperimentali e nemmeno loro sanno a che cosa potrebbero portAre.
Per questo non dovrebbero farli e infatti non sono autorizzati quindi illegati.
Nessuno li ha autorizzati a farli su cavie umane.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 11:42

So benissimo che molte mutazioni sono state rilevate in anticipo nei laboratori dove vengono fatti test in vitro sottoponendo le colture ai trattamenti più disparati.

Ad esempio, la variante brasiliana era già stata scoperta all’Università di Siena durante i test per la sperimentazizone degli anticorpi monoclonali. Praticamente hanno sottoposto le cellule infette agli anticorpi, hanno poi ricoltivato i virus sopravvissuti per poi “riavvelenarli” di nuovo. Al 60esimo ciclo di stress è comparsa la mutazione.

Fatto sta che la stessa variante è comparsa “in vivo” solo dopo la sperimentazione del vaccino e pare si stia propagando meglio del virus originale. E logico supporre che questo accade proprio per la pressione selettiva del vaccino.

Non ho ben capito cosa riporti il sito da te linkato, se si tratta di dati in vitro o in vivo . Quello che salta all’occhio è che la stragnande maggiornaza delle segnalazioni proviene dalla GB ed è datata da dicembre in poi… indizio n. 3???

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 12:21

In questo caso non ci sono dati in vitro o vivo (se ho capito bene cosa intendi), sono mutazioni (ogni numero indica una posizione nella sequenza genomica) rispetto alla sequenza genica pilota che è stata assunta come quella di Wuhan.
Ti ho messo una mutazione a caso senza vedere da dove venisse il ritrovamento e la data del riscontro, era solo per dare l’idea di quante mutazioni possono avvenire nei virus, Covid in questo caso

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 18:30

I microbiologi di Marsiglia hanno monitorato il genoma del virus dall’inizio della pandemia, e pur avendo notato mutazioni, tuttavia furono veramente impercettibili fino all’estate, per questo dissero che si poteva parlare quasi di una stabilità dal punto di vista biologico del virus, poi notarono l’arrivo di un nuovo ceppo, diciamo così, dalla Tunisia, attraverso una nave, che non si diffuse però nel territorio, i marinai furono curati , tornarono in Africa e tutto finì. La prima variante significativa, che loro chiamarono 501 o Marsiglia 4, fu appunto individuata a settembre,e veniva dall’Inghilterra e dalla Danimarca, e la loro ipotesi, ma solo ipotesi che reponsabili possano essere gli anticorpi infusi, da vaccini, da plasma, da monoclonali, e il remdesivir. Il link, in francese, l’avevo postato ieri sera sotto un altro articolo

https://www.youtube.com/watch?v=wjgZOG8wkF0&list=RDCMUCFaPzuoXcACu7jplePDfXmA&start_radio=1

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  emilyever
13 Febbraio 2021 3:43

Ho visto il video e dato uno sguardo veloce al lavoro di Raoult.
Da importanza ad una specifica variante:
“In particular, we found one mutation leading to an amino acid change S477N in the receptor binding domain of the spike protein that is targeted by the current vaccine.”

Queste sono le conclusioni: (col traduttore automatico)
“…….Crediamo che la segregazione dei ceppi virali in aree geografiche isolate e nei serbatoi animali, possa effettivamente contribuire a spiegare le differenze osservate tra le curve epidemiche nel mondo. Questo aiuterebbe a capire il meccanismo del secondo episodio sviluppatosi a Marsiglia, inizialmente causato da una variante africana scomparsa, e poi da nuove varianti emergenti legate a diverse zone d’Europa, tra cui quelle che ospitano enormi allevamenti di visoni. Infine, il ruolo del trattamento di COVID-19 con remdesivir (22) o plasma iperimmune (19) nel generare e selezionare le varianti potrebbe anche aver contribuito ai nuovi focolai osservati nei paesi più sviluppati.”

Sono ipotesi che vanno verificate con il tempo e la sperimentazione, non detto che siano false.
Anche se fosse vero, cioè che alcune terapie possano selezionare ceppi resistenti, qualcosa devi fare, un trattamento lo devi mettere in atto, in questo caso velocemente.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 12:18

sempre in teoria, il vaccino non dovrebbe influire nella “spinta” selettiva verso ceppi piu aggressvi.

Come dici i virus naturalmente tendono a diventare meno aggressivi, cioè passare inosservati, con meno sintomi/problemi per l’ospite.
Con il vaccino questo non dovrebbe cambiare.

La cosa dipende da quali ceppi possono replicarsi di piu e si replicano di piu quelli immuni al vaccino ma che danno meno sintomi. quindi anche il vaccino dovrebbe spingere in quel senso.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Violetta
12 Febbraio 2021 12:59

Il vaccino si concentra su una sola proteina, l’immunità naturale no!
Ovvia conseguenza logica: le mutazioni di quella specifica proteina hanno un vantaggio darwiniano nella selezione delle varianti.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 13:21

si.
Ma le varianti che creano meno problemi all’ospite tendono a replicarsi di piu, a spargersi di piu, di quelle che ti provocano anche solo banalmente il raffreddore.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
13 Febbraio 2021 3:52

Arrivi a delle conclusioni che ti sembrano logiche ma fai confusione. Non è che “l’immunità naturale” è contro tutto il virus, e non è che dentro il virus ci sia l’omino ingeniere che coscientemente modifica la sequenza genica della proteina S perché ha visto il target vaccino.
Il virus all’interno della cellula viene degradato e solo alcuni frammenti vengono esposti (su MHC-I). E nel riconoscimento non conta solo la sequenza aminoacidica ma anche la loro forma tridimensionale, ad esempio, che poi determina l’affinità di legame. Mutazioni avverrebbero comunque ma sarebbero in equilibrio con il progenitore. Ovvio che con una terapia elimini alcuni “concorrenti”. Cosa faresti, che alternative avresti? niente terapia perché potresti provocare una selezione negativa per l’organismo?

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
13 Febbraio 2021 5:17

Scusa, una cosa è curare chi è malato, una curare TUTTI.
Se dai la cura solo a chi sta iniziando ad avere sintomi, la probabilità di avere mutazioni è bassa. Se tu vaccini tutti, il virus si troverà una pressione selettiva anomaka in OGNI suo ospite.
Non è che il vaccino stimoli la mutazione, seleziona solo quella che danneggia meno. È la stessa cosa che accade ad abusare degli antibiotici. Se non capisci questo non so quale altro argomento usare.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
13 Febbraio 2021 6:56

Scopo della vaccinazione non è curare ma prevenire.
Siccome hai milioni di contagi, anche al 2-3% di letalità (indipendentemente dalla fascia di età) ti ritrovi con migliaia di morti. Il vaccino previene (o dovrebbe farlo) o limita (dovrebbe) la diffusione perché rende l’ospite meno suscettibile. Questo vale per tutte le malattie, è una banalità.
Quello che tu dai per scontato è che un virus muta e il vaccino è un adiuvante alla mutazione (positiva per il virus).
Potrebbe essere, ma siccome di mutazioni ce ne sono e non tutte sono efficienti per un virus (e anche all’interno della sequenza genica ci sono zone stabili, altre variabili, altre ipervariabili), io, IO, parlo per me, non darei tutto per scontato. I fatti devono andare di pari passo con le idee.
Poi si può parlare di big-pharma, di vaccini che sono de facto sperimentali, dell’obbligatorietà di un vaccino……

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
13 Febbraio 2021 10:00

Appunto. Il vaccino serve a PREVENIRE una epidemia. Solo il fatto di somministrarlo durante il picco epidemico È CRIMINALE!

Se lo fai, o sei idiota patentato o hai l’intenzione di fare peggiorare il contagio oltre il suo decorso naturale. Tertium non datur.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
13 Febbraio 2021 11:02

Leggi bene ciò che ho scritto:
“Il vaccino previene (o dovrebbe farlo) o limita (dovrebbe) la diffusione perché rende l’ospite meno suscettibile.”
Limita la diffusione.

Ti metto la traduzione del pezzettino dei risultai che interessa:
“Per estinguere un’epidemia in corso, l’efficacia del vaccino deve essere almeno del 60% quando la copertura è del 100% e almeno dell’80% quando la copertura scende al 75% per ridurre il picco dell’85%-86%, 61%-62%, e 32% quando la vaccinazione avviene dopo che il 5%, 15%, e 30% della popolazione, rispettivamente, sono già stati esposti al coronavirus COVID-19. Una vaccinazione con un’efficacia tra il 60% e l’80% potrebbe ancora ovviare alla necessità di altre misure in determinate circostanze, come coperture vaccinali molto più alte e, in alcuni casi, potenzialmente irraggiungibili.”
E’ il risultato di uno studio di simulazione su popolazione USA quindi non tiene conto tutte le variabili ma può essere utile per rendere l’idea.

(aggiungo: potrebbe anche essere utilizzato per mettere in dubbio le “teorie” del Burrioni, all’epoca del picco del morbillo, lui dava la colpa alla riduzione della copertura vaccinale al di sotto del 92%. Prova a chiederglielo, se ti risponde)

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Deheb
13 Febbraio 2021 11:53

Simulazione = sega mentale di qualche SCENZIATO (senza la i)

Servono fatti, non pugnette.
E le simulazioni non sono “risultati”, ma, usando un linguaggio più forbito, sono onanismi cerebrali.

E comunque, come hai detto bene, il vaccino DOVREBBE limitare il contagio. Peccato che quello di Pfizer non sembra lo faccia e comunque nessuno si è preso la briga di capire se lo fa.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Holodoc
13 Febbraio 2021 12:51

E’ un preprin di uno studio israeliano su medrxiv: “Decreased SARS-CoV-2 viral load following vaccination” e va preso con tutti i se e ma del caso.

“I nostri risultati mostrano che le infezioni che si verificano 12 giorni o più dopo la vaccinazione (BNT162b2 COVID-19 mRNA vaccine) hanno significativamente ridotto la carica virale, potenzialmente influenzando lo spargimento virale e la contagiosità, nonché la gravità della malattia. Il nostro rapporto si basa su uno studio osservazionale, non uno studio controllato randomizzato, e ha diverse limitazioni associate…..”

Questo lo dico loro, col tempo si vedrà se è veritiero oppure no.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 12:16

in teoria i virus per selezione mutano verso ceppi meno “aggressivi” che provocano meno sintomi perchè quelli piu sintomatici sono piu combattuti mentre le mutazioni meno aggressive che passano piu “inosservate” sono piu libere di replicarsi e di conseguenza diventano predominanti.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 6:08

Promuovono non è il termine appropriato: le mutazioni per un virus (o batterio) avvengono anche senza la pressione selettiva di un farmaco (vaccino o antibiotico). Eliminandone alcuni (i bersagli sensibili) lasci gli altri liberi di replicarsi. Guardie e ladri alla fine.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 6:18

Prendo atto, Deheb, grazie.
Da qualche parte devo averlo letto, che le mutazioni del virus, in seguito alle vaccinazioni mRNA, sono particolarmente aggressive, ma non mi ricordo più dove.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 6:25

Ho precisato non per fare il saputello ma per quello che ci siamo detti nel thread di ieri inerente la valenza della parola mutazione (evoca negatività). Vaccino o meno le mutazioni avverrebbero comunque.

Strano quella affermazione, di solito precisano a caratteri cubitali che le vaccinazioni non c’entrano o non sono o non fanno o non sono correlate….”There is no evidence at the time of writing for this impacting on the efficacy of current vaccines or the immune response to natural SARS-CoV- 2 infection.”

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 7:07

So bene che non è per “fare il saputello”. Apprezzo molto i tuoi interventi, grazie.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 12:14

che significa con o senza vaccino le mutazioni avverrebbero comunque?

Il problema è un “””vaccino” che le crea, cioè risolve un problema (forse) e ne crea altri.

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  Violetta
12 Febbraio 2021 13:01

Significa che le mutazioni avvengono normalmente, con o senza farmaci, con o senza vaccini, spontaneamente e casualmente.
-Non si sa ancora se il vaccino “crea” mutazioni
-Non si sa ancora se il vaccino risolve un problema
-Non si sa ancora se il vaccino crea un problema

Poi ognuno la pensi come vuole ma dati alla mano non si sa ancora molto, tutto in teoria

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Deheb
12 Febbraio 2021 13:19

si certo., è solo una teoria. supportata al momento da nulla.

Ma, voglio dire, se fosse (che i vaccini tendono a creare mutazioni), è un problema.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 8:36

Le vaccinazioni non prevedono quello che va incontro il singolo essendo le stesse di massa mentre il dna e’ di ognuno a se stante mai di massa.
Non selezionano un bel nulla.
La medicina del dna sa pochissimo.Giustamente visto in che mani si trova.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 8:36

Le vaccinazioni non prevedono quello che va incontro il singolo essendo le stesse di massa mentre il dna e’ di ognuno a se stante mai di massa.
Non selezionano un bel nulla.
La medicina del dna sa pochissimo.Giustamente visto in che mani si trova.

lady Dodi
lady Dodi
12 Febbraio 2021 5:28

Cercasi rimedio urgente per NON avere a che fare coi “vaccinati”.
Io la visiera di plexiglas me la compro.
Mi chiameranno plexiglacsista invece di negazionista, almeno.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 12:13

ancora non l’hai comprata?
Ma ne parli da un bel po’…a chi aspetti?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Violetta
12 Febbraio 2021 12:15

Mi noterebbero troppo. Ma è pronta. 15 euro, lavabile, eterna.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 13:22

ma no, ormai ce l’hanno cani e porci.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Violetta
12 Febbraio 2021 14:26

Qua no. Sono tutti bravi bambini con mascherina d’ordinanza. Che gli importa a che serve? Basta che l’ha detto il sindaco.

orckrist
orckrist
12 Febbraio 2021 5:36

Un tampone per scovarli,

Un lockdown per domarli,

Un “vaccino” per ghermirli

e nel buio incatenarli.

orckrist
orckrist
12 Febbraio 2021 5:36

Un tampone per scovarli,

Un lockdown per domarli,

Un “vaccino” per ghermirli

e nel buio incatenarli.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  orckrist
12 Febbraio 2021 5:37

Gli altri, quelli che cercano di sottrarsi, nei campi di detenzione 🙂

orckrist
orckrist
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 11:21

“Il non-vaccinato sospetto sarà condotto davanti al sacerdote medico che lo esaminerà e dichiarerà se è mondo o immondo.

Colui che sarà dichiarato immondo porterà vesti strappate e il capo scoperto, si coprirà la barba e andrà gridando: Immondo! Immondo!

Sarà immondo finché non sarà purificato; è immondo, se ne starà solo, abiterà fuori dell’accampamento.”

DPCM del 01-04-2021

danone
danone
Risposta al commento di  orckrist
12 Febbraio 2021 12:12

Hai dimenticato di citare la lettera b) del 3 punto del 2 comma, del DPCM, che consente il reinserimento immediato in società dell’immondo, qualora si penta volontariamente davanti a testimoni, e richieda sempre volontariamente la purificazione immediata, che gli sarà inoculata, non prima di aver anche firmato una dichiarazione scritta, che recita..
io sottoscritto……dichiaro di essermi pentito, riconosco la colpa di aver rifiutato e bestemmiato nei confronti del sacro vaccino, e che ora accetto incondizionatamente e riconosco come…il mio tessssooro!!

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  orckrist
12 Febbraio 2021 6:02

The Lord of the siRINGe…

lady Dodi
lady Dodi
12 Febbraio 2021 6:07

L’ultima barzelletta sentita ieri sera,al tiggì 1: c’è gente che fa traffico in nero di vaccini e li vende a caro prezzo, 72 euro.
E poi come danno l’attestato? In bianco?
Fosse vero, varrebbe la pena di scovarli, pagare e farsi dare solo l’attestato.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
12 Febbraio 2021 6:35

Macché attestato!!! Quelli se li fanno di nascosto i covidioti sicuri di morire se non si vaccinano… e probabilmente il certificato vaccinale neanche sanno che esiste!!! Sono come quelli che comprano le assicurazioni false, se li becca la Polizia è peggio averla falsa che non averla!

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Holodoc
12 Febbraio 2021 14:27

Cose da pazzi!

Astrolabio
Astrolabio
12 Febbraio 2021 8:43

Lo scenario da incubo dei vaccini e’ questo

https://sadefenza.blogspot.com/2021/02/immunologo-i-vaccini-pfizer-moderna.html

Col tempo, non si sa nemmeno quando, i vaccini produrranno danni irreversibili.

“”””Sfortunatamente, non è insolito che la comunicazione dei rischi da parte dei ricercatori sia superficiale . A ottobre, i ricercatori della New York University e di Tulane hanno riferito che le informazioni comunicate ai partecipanti agli studi clinici sul coronavirus su un problema preoccupante noto come priming patogeno erano “sufficientemente oscurate” da rendere “improbabile” un’adeguata comprensione dei rischi da parte del paziente.

Sarebbe interessante sapere cosa direbbero quei ricercatori sulla conclusione schietta di Classen secondo cui “Approvare un vaccino, utilizzando una nuova tecnologia dell’RNA senza test approfonditi è estremamente pericoloso”.”””

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Astrolabio
12 Febbraio 2021 12:18

Sai che hai detto una cosa più sopra, che mi frulla in testa fa un po’ ma non ha ancora preso forma?
Io vorrei fosse interpellato un esperto di veleni. Perché questo virus e i suoi presunti vaccini, vorrei fossero analizzati da chi si intende di veleni. Detta così , un po’ ancora casual.

Pfefferminz
Pfefferminz
12 Febbraio 2021 12:54

https://t.me/Frieden_Freiheit_keine_Diktatur/194575 (articolo in tedesco pubblicato su uncut news/ch) Tragedia in Spagna: 761 anziani deceduti nel giro di una settimana nelle RSA, la maggior parte dopo essere stati vaccinati. Traduzione parziale: “Alcune delle situazioni più drammatiche si sono verificate nella residenza Novo Sancti Petri, nel comune di Chiclana, nella provincia di Cadice (nel sud del Paese). 22 persone anziane sono morte per un’epidemia di coronavirus che ha contagiato almeno 79 residenti e 24 lavoratori. I contagi sono iniziati pochi giorni dopo che stagisti e dipendenti hanno ricevuto la prima dose del vaccino contro il Covid-19. Qualcosa di simile è accaduto nel centro per anziani di El Salvador, a Lagartera, un comune di Toledo, a ben 150 chilometri da Madrid. Dopo aver ricevuto la prima dose di siero contro il coronavirus, tutti i residenti tranne uno sono stati infettati, nove dei quali sono morti, tutti con malattie precedenti. Un altro focolaio presso il centro anziani Vitalia Parque Alcosa di Siviglia ha provocato un totale di 62 casi confermati di infezione e la morte di 15 anziani. Ti rendi conto che questi eventi drammatici stanno accadendo con i vaccini e nessuno dice nulla, sì, tutti continuano a incoraggiare le persone a farsi vaccinare… Leggi tutto »

danone
danone
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 13:45

Lo dicevo che la gente avrebbe scambiato questi diavoli per gli angeli della salute. Sono le persone più fragili che perdono di più, perfino la vita, perchè sprovviste di adeguate protezioni immunitarie, sia fisiche che culturali, che spirituali. E’ detto che verrà un tempo in cui, a chi ha sarà dato, a chi non ha sarà tolto. Tempi finali, quando si capirà che anche la legge spirituale, prima di quella degli uomini, non ammette ignoranza.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  danone
12 Febbraio 2021 14:30

Condivido e per PFE: la pazzia regna ormai sovrana.

merolone
merolone
12 Febbraio 2021 12:07
Pfefferminz
Pfefferminz
12 Febbraio 2021 13:46

https://www.sueddeutsche.de/muenchen/starnberg/lk-starnberg-corona-aktuell-todesfaelle-fallzahlen-starnberger-see-seniorenheim-1.5175589

14 anziani deceduti in una residenza in Baviera, in riva al Starnberger See, dopo le vaccinazioni anti-Covid.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Febbraio 2021 14:33

Qualcuno dirà : ” Chissà cosa sarebbe successo se non si fossero vaccinati?! Meno male che lo hanno fatto! Avrebbero preso la morte in maniera più grave!’