Bisogna combattere il Globalismo dell’Ordine Unico Mondiale – L’ascesa e la caduta della Bestia

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Peter Koenig
globalresearch.ca

La leggenda narra che quando tutto va male e la gente spera in tempi migliori, le cose devono peggiorare, prima che possa emergere una nuova era di pace e di armonia.

Forse ora ci troviamo a questo bivio. La Bestia sta crescendo. Ma la sua caduta è in vista.

Dobbiamo capire che la Bestia è grande. È enorme. È così straordinariamente grande che l’umanità non ha mai affrontato qualcosa di simile nella storia conosciuta.

Quindi, è meglio essere ben preparati.

Immaginate che un piccolo fazzoletto o un fazzoletto da taschino (un minuscolo accessorio decorativo per il bavero della giacca) sia nel bel mezzo di un enorme lenzuolo, cinque volte le dimensioni normali, e che il suo obiettivo sia quello di controllare il lenzuolo. Questa è l’élite del culto globalista, che mira a convertire la popolazione mondiale in un Ordine Unico Mondiale (OWO). Non accadrà. È un’immagine così assurda che potrebbe essere stata concepita solo da un megalomane – che è ciò che sono il WEF, il suo padrone, Klaus Schwab e i suoi controllori, che elargiscono i soldi da dietro le quinte.

Non importa quanto potenti pensino di essere, e tiranneggino il mondo intero per renderlo loro schiavo, noi, il Popolo, faremo in modo che ciò non accada. Le fratture nei ranghi dell’OWO sono già chiaramente visibili.

Il nuovo motto è: ciao ciao all’OWO-Globalismo e benvenuto al nuovo mondo multipolare.

In realtà, è un mondo che sta gradualmente polarizzandosi in direzione est-ovest, con un Occidente che sta decadendo sempre più velocemente e in modi diversi – dal punto di vista monetario, in termini di etica politica, nel sostegno vacillante dei governi occidentali (e di quelli che finora si sono considerano occidentali) e con due terzi, almeno, dei cittadini occidentali, che si oppongono con veemenza ai loro governi.

Attenzione, non siamo ancora arrivati al punto di collasso dell’Occidente.

Tuttavia, la crepa nel muro, da cui traspare la luce [parafrasando una famosa canzone di Leonard Cohen], ci dà una grossa speranza che la luce prevalga.

Il Grande Quadro: cos’è?

Il Grande Quadro ha tre rami principali, tre obiettivi principali che la Bestia deve raggiungere. Immaginate la Bestia come una mostruosa piovra dai molteplici tentacoli. I punti non sono necessariamente elencati in ordine di priorità, ma piuttosto come un approccio simultaneo e comprendono:

i) Lo spopolamento generalizzato, un genocidio, in tutto il mondo; un’agenda eugenista su cui i Gates, i Rockefeller ed altri hanno già lavorato per decenni, tenendo presente che anche le generazioni precedenti erano ossessionate dall’eugenetica. Meno persone, meno “mangiatori inutili” – e consumatori di risorse scarse e non rinnovabili. Così lo presenta senza mezzi termini Yuval Noah Hariri, “intellettuale” israeliano e stretto consigliere di Klaus Schwab, l’eterno CEO del WEF.

ii) Il trasferimento di ricchezza dalle fasce basse e medie ai vertici – l’élite, i miliardari, gli individui, la finanza multinazionale, come BlackRock, Vanguard, State Street; altri attori possono includere Fidelity, City Bank, Bank of America ecc.

I primi tre gruppi, da soli, hanno un azionariato interconnesso e possono agire come un’unica entità, controllando in tutto il mondo una cifra stimata di 25 trilioni di dollari, il che conferisce loro un potere di leva finanziaria di gran lunga superiore ai 100 trilioni di dollari (come metro di paragone il PIL mondiale è di circa 90 trilioni di dollari), avendo così il controllo virtuale su ogni Paese del mondo.

iii) La digitalizzazione generale, per collegare tutto con tutto, con le potentissime onde ultracorte 5G e presto 6G. Attraverso queste onde elettromagnetiche, potrebbero accedere al nostro cervello. È il sogno proibito di Klaus Schwab. Include passaporti vaccinali digitali unificati a livello mondiale, gestiti attraverso il famigerato QR-code o simili, con una capacità di memorizzazione delle informazioni praticamente illimitata.

Attualmente [il QR-code] ha un potenziale di memorizzazione di oltre 30.000 informazioni per ciascuno di noi. Chi gestisce il QR-code vi conosce meglio di quanto vi conosciate voi stessi. È una versione aggiornata dell’Agenda ID2020 di Bill Gates.

La digitalizzazione potrebbe, come primo passo, includere un chip sotto la pelle di ogni cittadino sopravvissuto – attualmente su base volontaria in alcuni Paesi nordici, come  Svezia e Danimarca, che memorizza e monitora ogni informazione su di voi, comprese le cartelle cliniche, i conti bancari, con chi parlate, dove viaggiate, dove e cosa acquistate – e un sacco di altre cose, penso abbiate capito.

In seguito, sarà probabilmente solo un’impronta digitale elettronica nella forma o nella capacità di un codice QR o di un suo successore, che verrà inserita nei nostri corpi attraverso un campo elettromagnetico iniettato nel nostro flusso sanguigno – ad esempio con l’ossido di grafene – all’interno di un vaccino Covid o, eventualmente, di un qualsiasi vaccino inventato e imposto alla popolazione.

Il prossimo potrebbe essere il “nuovo” vaccino antinfluenzale, già annunciato come una novità, praticamente non testato, ma pronto per la stagione autunnale. Siate consapevoli e attenti!

Il denaro digitale, che già domina ampiamente il Nord globale, diventerà la norma entro la scadenza dell’Agenda 2030, o prima, se NOI, il Popolo, non lo fermeremo. – E sì, possiamo farlo. Il denaro digitale ci renderebbe schiavi digitali; il denaro digitale potrebbe essere bloccato a piacimento dalla Congrega del Culto, o addirittura rubato, a seconda del nostro comportamento.

Non c’è da preoccuparsi: secondo Klaus Schwab, alla fine non possederemo nulla ma saremo felici – questo è il finale parafrasato del Grande Reset. La nostra mente non penserà più in modo autonomo, ma il 5G e l’ossido di grafene iniettato dal vaccino Covid e da altri vaccini ancora da venire, trasformeranno gli esseri umani nei cosiddetti “transumani” (espressione usata da Klaus Schwab in un’intervista del 2016 alla TV svizzera francese), sostanzialmente degli schiavi inutili e sacrificabili, dal momento che i robot e l’intelligenza artificiale (IA) avranno sostituito gli esseri umani nei loro ruoli.

Questi obiettivi sono tutti affrontati in un modo o nell’altro nel Great Reset del WEF. Può valere la pena darci un’occhiata. La maggior parte delle biblioteche contattate ha risposto con un sorriso: non hanno il libro, preferiscono non associarsi a questo piano mostruoso.

Il programma globalista si sta gradualmente disintegrando. Si veda questo articolo sulla tendenza anti-globalista del WEF di Davos, maggio 2022.

Eppure, i globalisti continuano a combattere. Un gioco senza speranza. Potrebbero essere in grado di estendere la loro spinta globalista ancora per un po’, con continua menzogne, enormi ricchezze finanziarie acquisite immoralmente e, in gran parte, illegalmente, potrebbero causare milioni di vittime – e, Dio non voglia, portarci alla Terza Guerra Mondiale, che potrebbe trasformarsi in una guerra nucleare vera e propria.

La Bestia sta ancora crescendo. Questo però non significa che stia vincendo.

Molti di noi potrebbero non accorgersene. È discreta, ma letale. Nonostante tutta la sua discrezione, continua ad annunciare ciò che sta pianificando, ciò che ha in serbo per l’umanità. Il Culto, il Culto Luciferiano, a cui probabilmente appartiene la Bestia, per avere successo deve annunciare le sue azioni con largo anticipo. Per evitare che loro, quelli del Culto, possano non prosperare.

Gli avvertimenti del Culto

Negli ultimi 50 anni, il Culto ci aveva ripetutamente messo in guardia. Ci aveva sempre detto con largo anticipo cosa loro e i loro tirapiedi stavano progettando. E questo con crescente intensità negli ultimi due o tre decenni. Solo alcuni esempi. La maggior parte di noi ha convenientemente ignorato i loro avvertimenti.

Il Vertice della Terra di Rio del 1992 – nome ufficiale Conferenza delle Nazioni Unite sull’Ambiente e lo Sviluppo (UNCED) – si era tenuto a Rio de Janeiro, in Brasile, dal 3 al 14 giugno 1992. Si basava sulla famosa (e infame) pubblicazione del Club di Roma del 1971 “Limits to Growth, A Simulation Model of World Population, Environment and Economics.” Il modello prevedeva un disastro ambientale nei prossimi 50-100 anni, cioè a partire da adesso.

Il Club di Roma, alias il Vertice della Terra, aveva dato l’impulso a quella che oggi è nota come l’Agenda del Riscaldamento Globale e del Cambiamento Climatico, con il suo contorno commerciale, il Green New Deal.

Dovete sapere che il Club di Roma non era un’invenzione europea, come il nome potrebbe farvi credere. Era stata un’iniziativa dei Rockefeller.

L’11 settembre era stato l’evento mortale e violento che aveva annunciato una nuova era: un’era di aumento del controllo totale, di privazione delle libertà personali, di restrizioni con controlli di sicurezza aeroportuali spesso umilianti e imbarazzanti. Poche settimane dopo l’orrenda e ben organizzata devastazione dell’11 settembre, dal Congresso era stato approvato il Patriot Act. Era stato preparato molto prima dell’11 settembre. Privava i cittadini statunitensi di quasi il 90% dei loro diritti umani e di cittadinanza.

Leggi simili di tipo emergenziale sono state approvate con facilità in Europa e negli altri cosiddetti “Paesi occidentali,” e ci riferiamo ai Paesi che seguono la dottrina politica e monetaria statunitense. La maggior parte del Nord globale, o Occidente (che comprende anche Australia, Giappone, Corea del Sud e Nuova Zelanda), vive attualmente sotto una sorta di “legislazione d’emergenza,” che, in larga misura, scavalca i parlamenti nazionali per le questioni che riguardano il programma del Grande Reset.

La maggior parte delle loro popolazioni non ha la minima idea che i loro Parlamenti sono stati in gran parte esautorati.

Il Rapporto Rockefeller del 2010 suddivideva i contenuti dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite in quattro capitoli. Il primo descrive lo scenario Lockstep. Più o meno quello che il mondo, i 193 Paesi membri dell’ONU, hanno vissuto dopo il lockdown a livello mondiale per la plandemia di Covid-19. A passo di marcia, ogni governo ha seguito le stesse severe regole di distruzione dei diritti umani, dettate dall’OMS e inculcate e rese obbligatorie con la paura. Si veda il Rapporto Rockefeller 2010 – i capitoli “Il quadro dello scenario” e “Narrazioni dello scenario” sono di particolare interesse.

Bill Gates – TedTalk febbraio 2010 a San Diego – aveva sostenuto che:

“Se facciamo un buon lavoro (vaccinando), possiamo ridurre la popolazione mondiale del 10-15%.”

Si trattava solo di un test per valutare la reazione della gente.

Era però anche un annuncio di ciò che sarebbe accaduto in futuro. Come ormai sappiamo, il loro obiettivo finale per quel che riguarda popolazione mondiale è nell’ordine del mezzo miliardo di persone, come indicato sulle Georgia Guidestones, che sono state recentemente vandalizzate.  Non c’è da preoccuparsi, la cabala non arriverà mai a questo genocidio di massa. Ma ha già fatto danni immensi e, se non viene fermata, continuerà ad uccidere le persone, molte delle quali nei modi più atroci.

L’OMS aveva dichiarato nel 2014 il decennio delle vaccinazioni – riferendosi al decennio dal 2020 al 2030, cioè all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Qualcuno ha prestato attenzione? – Come faceva l’OMS a saperlo? Forse Bill Gates sussurrava gli ordini nelle “sale dell’OMS” dove si raccolgono le “donazioni.” Convenientemente, ogni riferimento a questo avvertimento dell’OMS è scomparso da Internet.

Giugno 2016 – inaugurazione del tunnel svizzero del Gottardo – una bizzarra e diabolica celebrazione, con danze sessuali luciferiane, strane uccisioni e morti – lontanamente collegate alla costruzione del tunnel. Pieno di simbolismo.

La spiegazione di Google – “Sebbene i tunnel simboleggino certamente i viaggi, essi rappresentano più spesso il passaggio da una fase all’altra della vita. Nel suo significato più primordiale, il tunnel simboleggia il canale del parto. Proprio come un feto si evolve e viaggia verso l’esterno, così fanno i personaggi di una storia.”

Si veda anche questo video di 6 min. video dell’inaugurazione del tunnel del Gottardo.

È certamente un passaggio attraverso le tenebre. Non c’è da sorprendersi. Né il male né Lucifero hanno mai progettato un mondo di luce per noi, la gente comune. Al contrario, più ci tengono nell’oscurità, più paura instillano, più controllo ottengono. E questo è ciò che sembra vogliano fare. Non avranno successo. Non ci riusciranno.

Event 201 del 18 ottobre 2019 a New York – Il 18 ottobre 2019 a New York, il Johns Hopkins Center for Health Security, in collaborazione con il World Economic Forum (WEF) e la Bill and Melinda Gates Foundation, aveva ospitato l’Event 201, un’esercitazione di alto livello contro le pandemie.

Il sito web dell’evento descrive l’esercitazione come “un evento in cui i partenariati pubblico/privato saranno necessari durante la risposta ad una grave pandemia, al fine di ridurne le conseguenze economiche e sociali su larga scala.” L’obiettivo reale dell’esercitazione era proprio l’opposto, tramite un coronavirus.

Per una strana coincidenza, poche settimane dopo, all’inizio del 2020, si era diffuso un coronavirus chiamato SARS-Cov-2, alias Covid-19. L’OMS lo aveva dichiarato pandemico l’11 marzo 2020, quando i decessi segnalati, a livello mondiale, erano meno di 5000. Sapendo ciò che sappiamo oggi, ci si può chiedere: quanto sono affidabili questi rapporti sui decessi – allora e oggi?

Confrontate questo dato con i 52.000 decessi legati all’influenza negli Stati Uniti durante la stagione influenzale 2017/2018. L’influenza comune non è mai stata dichiarata pandemia. Si veda questo.

Ora veniamo avvertiti dell’imminente scarsità di cibo e di energia che porterà ad un inverno freddo e ad una carestia; e poi ad una grossa recessione preceduta da un’orrenda inflazione a due cifre – che a sua volta scatenerà fallimenti, disoccupazione, povertà, miseria – e altre morti.

L’ascesa della Bestia non è indisturbata. Ci sono forze che spingono in altre direzioni, che tentano di farla crollare, di metterla di traverso e che la faranno a pezzi. L’enorme crepa nel muro, che lascia trasparire la Luce, diventa sempre più grande. Quando la luce raggiungerà un numero sufficiente di persone, una massa critica, il regno della Bestia potrebbe essere vicino alla fine.

Non siamo ancora a quel punto. Purtroppo. Ma dobbiamo pensare positivo. Ispirarci a vicenda spiritualmente. Creare un’unione mentale e spirituale. Noi, popolo risvegliato, possiamo porre fine a questa era diabolica.

Seguendo lo schema menzionato sopra, la Bestia può essere rappresentata come una mostruosa piovra dai molteplici tentacoli. Ogni tentacolo ha la sua missione mortale. Molti tentacoli hanno dei sottotentacoli. Nel caso in cui un tentacolo venga tagliato, gli altri continueranno la loro opera e e quello mozzato ricrescerà con ancora più vigore. Questo è il concetto.

Dobbiamo essere consapevoli e coscienti di questi scenari multipli e del quadro generale che costituiscono, in modo da non lasciare che la nostra attenzione venga deviata da un singolo scenario – ad esempio, la narrazione sulla plandemia e sul vaccino. Sebbene sia importante, deve essere collegata a tutti gli altri “scenari-tentacolo,” per non perdere di vista gli obiettivi generali dell’Agenda del Grande Reset, alias Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Vogliamo fermare questa criminale epidemia artificiale di miseria e morte nel suo complesso, nella sua interezza. Se lo facciamo a compartimenti stagni, le nostre possibilità di sconfiggere la Bestia diminuiscono notevolmente. La Congrega del Culto conta sul fatto che siamo distratti da uno o due tentacoli, mentre gli altri continuano a lavorare – quasi indisturbati – per raggiungere gradualmente i loro obiettivi.

È importantissimoe essere consapevoli che tutti i tentacoli sono collegati tra loro. In questa guerra non ci sono coincidenze e non c’è un solo fronte. L’intera umanità, indipendentemente da dove ci troviamo al mondo, è in prima linea. Questo significa anche che non c’è scampo.

A meno che, e questo è fondamentale, non ci svegliamo. Questa è la nostra via di fuga. Noi, il Popolo, dobbiamo vedere la luce e salire ad un altro livello, dove l’oscurità della Bestia non potrà più raggiungerci. Abbiamo bisogno di una massa critica perché il nostro Potere Popolare sia abbastanza forte da trascinare noi, e tutta l’umanità, su un piano diverso, più alto e illuminato.

Per fare questo, per coloro che sono già svegli, che vedono la Bestia, che vedono i tentacoli e le loro macchinazioni come strumenti per uccidere, è estremamente importante che non perdano di vista l’obiettivo generale del Grande Reset, l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e la Quarta Rivoluzione Industriale, cioè il Grande Quadro.

Quando combattiamo un tentacolo, ad esempio la narrazione Covid, che pure è importante, dobbiamo sempre ricordare che ce ne sono altri, e che la Covid è solo un dente della ruota, nell’ingranaggio distruttivo del Grande Reset.

Il tentacolo Covid ha molti sotto-tentacoli: Big Pharma è uno di questi; l’obbligo vaccinale è un altro; l’inutile e socialmente degradante mascheramento forzato, il distanziamento sociale e il lavoro a distanza sono tutti modi per umiliare, separare e isolare gli individui. E così via. Tutti questi sistemi si integrano perfettamente l’uno con l’altro, rafforzandosi a vicenda, psicologicamente con la paura, e, fisicamente, con varie malattie, diverse da quelle riconducibili alla Covid, cioè tutti i tipi di cancro, leucemie, insufficienze epatiche, renali e cardiache – e molto altro ancora; tutte patologie potenzialmente mortali. In effetti, hanno già causato un numero di morti esponenzialmente superiore a quello che si dice abbia causato la pandemia Covid.

Non sarebbe quindi saggio concentrare tutte le nostre conoscenze scientifiche nel dibattito sui vaccini o sull’infezione da coronavirus (è vero o non è vero?). Non ha importanza.

Perchè, così facendo, facciamo il gioco del diavolo.

Sebbene sia d’obbligo identificare la frode Covid – descrivendo scientificamente la truffa  da parte di medici, virologi e altri scienziati, questo non è di gran lunga sufficiente. Il grande pubblico deve capire l’imbroglio, in modo da potersi liberare dalla paura che distrugge il sistema immunitario.

Gli obiettivi generali del Reset sono sotto gli occhi di tutti. Pertanto, dobbiamo smascherare e collegare a tutti gli altri tentacoli della Piovra-Bestia la frode del Culto e la paura che essa provoca. Dobbiamo combattere l’intera Narrativa del GRANDE RESET nel suo insieme e in modo solidale.

Gli altri tentacoli della Piovra-Bestia

La paura, già menzionata in precedenza, è un altro tentacolo mortale. È ben noto in psicologia che la paura – la tensione costante causata dalla paura – abbassa le difese immunitarie. Ci rende sempre più vulnerabili a tutti i tipi di malattie, tra cui una miriade di tumori diversi e varie patologie degli organi vitali. Tutte queste malattie possono essere fatali, e, a quel punto, sarà quasi impossibile risalire alla causa della malattia e del decesso, che era stata causata dal tossico “vaccino Covid.”

La paura è una delle armi più potenti della Bestia. Non solo la paura distrugge la nostra immunità naturale, ma ci rende ciechi e obbedienti. Ciechi ai nostri diritti umani. Per paura, vi rinunciamo, sperando che la Bestia ci protegga. Invece, stiamo diventando schiavi – schiavi dei nostri governi, che, a loro volta, sono servi del WEF – e della Bestia.

Il cambiamento climatico – l’agenda sempre più ferocemente propagandata secondo cui il pianeta si riscalderà, e che noi esseri umani siamo i colpevoli, in quanto utilizziamo quantità eccessive di combustibili fossili, creando i cosiddetti gas serra e portando le temperature del pianeta alle stelle. Come già detto, questa è la continuazione dell’agenda del Club di Roma avviata dai Rockefeller per schiavizzare il mondo (occidentale) attraverso il senso di colpa.

Noi, del credo o della cultura giudaico-cristiana del Nord occidentale e globale, siamo preda del senso di colpa come parte della nostra educazione basata proprio sul senso di colpa. Fa parte della nostra eredità religiosa e culturale. Pertanto, siamo estremamente vulnerabili quando ci viene detto che noi, esseri umani, siamo colpevoli della morte e della distruzione causate dal cambiamento climatico.

La Bestia gioca su questa vulnerabilità. E con grande successo.

Come a rafforzare l’agenda verde, la narrazione del cambiamento climatico, i Paesi dell’Europa meridionale – Spagna, Grecia, Portogallo, Francia, Italia e gli Stati Uniti transatlantici – sono afflitti da ondate di caldo estremo, spesso interrotte da alluvioni improvvise e mortali. Nel frattempo, gli incendi boschivi provocati dall’uomo distruggono le foreste, quegli stessi polmoni che forniscono ossigeno alla vita sulla Terra. Lo scopo è quello di rafforzare l’agenda sul cambiamento climatico.

Guardate questo video di 1 minuto, ripreso da un vigile del fuoco, in cui un “elicottero di soccorso” appicca il fuoco alle foreste della Spagna meridionale. Il testo è in spagnolo, ma il video si spiega da solo; non c’è bisogno di un testo.

La verità ci viene nascosta o addirittura censurata. L’universo, compresa la nostra cara e generosa Madre Terra, non è mai fermo. È costantemente in movimento. Non solo fisicamente, ma anche dal punto di vista della temperatura.

Il nostro egocentrismo ci fa credere che noi, con la nostra breve vita – in media meno di 100 anni -, siamo al centro dell’universo, che tutto ciò che accade avviene nel corso della nostra vita, cioè i cambiamenti/modifiche climatiche estreme.

Negli ultimi due mesi il Nord del mondo ha vissuto ondate di calore mai viste prima e periodi record senza pioggia. Come riferito da Francia, Spagna, Germania, Svizzera e altri Paesi europei, nonché da alcune parti degli Stati Uniti, si tratta di periodi di caldo e siccità mai sperimentati da quando sono iniziate le misurazioni meteorologiche, in alcuni Paesi già nel XVII secolo. In altri all’inizio del XX secolo. Il caldo incessante in Europa, così come negli Stati Uniti, sta distruggendo le colture alimentari, contribuendo alla carenza di cibo a livello mondiale, che porterà alla carestia, alla disperazione e, infine, alla morte.

Come sotto-tentacolo della Bestia, ancora più paura, perdita dei raccolti, carestia – morte.

Sebbene non sia menzionato né dimostrato, questo fenomeno record (ancora da analizzare e accertare) sembrerebbe quasi un “clima ingegnerizzato.” Rientrerebbe tipicamente nel tipo di ricerca DARPA e nella tecnologia rilasciata dalla DARPA. La DARPA è un thinktank sponsorizzato dal Pentagono. I modelli meteorologici modificati sono armi potenti. Lavorano in silenzio, causando carenze alimentari, carestie e morte – e contribuendo in più modi all’agenda del Grande Reset. Vedere questo.

Riduzione dei terreni agricoli – Anche uno sforzo concertato di riduzione dei terreni agricoli fa parte dell’agenda del Grande Reset. Bill Gates sta acquistando terreni agricoli in tutti gli Stati Uniti e anche in altre parti del mondo. Si dice che possieda già un sacco di terreni agricoli in Ucraina. Si veda questo [in tedesco].

Ormai Gates possiede circa 300.000 ettari dei terreni agricoli più produttivi, soprattutto negli Stati Uniti ma anche in altre parti del mondo.

I terreni agricoli di proprietà di Gates non produrranno carne bovina, con il pretesto del gas metano che contribuirebbe all’allarme globale. Secondo il concetto di Gates di riduzione del cibo, i suoi terreni agricoli potrebbero non produrre affatto raccolti alimentari, accelerando gli Hunger Games.

Allo stesso modo, il governo olandese guidato da Mark Rutte, un discepolo dell’Accademia per giovani leader globali di Klaus Schwab, è deciso a ridurre del 30% i terreni agricoli olandesi. I Paesi Bassi sono il secondo esportatore mondiale di prodotti agricoli, dopo gli Stati Uniti. Vedere questo.

Gli agricoltori olandesi sono scesi in piazza da quasi due mesi per protestare contro la confisca forzata dei loro terreni da parte del governo per ridurre la produzione. Finora senza alcun risultato.

Vedere questo.

La riduzione dei trasporti internazionali

L’industria del trasporto aereo è gravemente colpita dalla riduzioni dei voli, a causa di carenze di personale, in gran parte artificiali, e di restrizioni Covid assai poco attraenti (obbligo vaccinale per il personale di molte compagnie aeree). Si dice che questo abbia portato a significative riduzioni dei voli, proprio durante le vacanze estive del Nord globale.

La situazione finanziaria di molte compagnie aeree occidentali è precaria e potrebbe diventarlo ancora di più, dato che i prezzi di kerosene, benzina ed energia continuano a salire.

I padroni del Grande Reset non vogliono persone che viaggiano. Non sono facili da controllare come chi non si muove.

Questo tentacolo ha almeno due scopi: i) mantiene le persone ferme, più isolate le une dalle altre e dai movimenti globali; e ii) le persone che non possono muoversi possono essere più timorose e meglio controllabili.

Energia – Gas, benzina, elettricità, carenza di energia

Le conseguenze sono molteplici. Come il cambiamento climatico, la scarsità di energia ha ripercussioni su tutto. La spinta alla crescita delle nostre economie si basa sull’energia. La carenza di energia porta alla recessione, alla diminuzione della produzione economica, alla riduzione della forza lavoro e alla povertà, miseria, malattie e, sì, alla morte.

Ma non siamo in una situazione di carenza energetica. La carenza di energia è stata creata artificialmente – con il pretesto della guerra tra Ucraina e Russia, che, a sua volta, è stata creata per servire l’agenda del Grande Reset: stragi, crolli economici, bancarotte, povertà – con conseguente spostamento di beni dal basso e dal centro verso la piccola élite in cima – e l’accelerazione dell’ascesa di una digitalizzazione totale – dal denaro al cervello umano.

Ma non c’è alcuna carenza di energia. È stato tutto creato artificialmente dai maestri del WEF e del Grande Reset. Vedere il video qui sotto.

Naturalmente ci sono molti altri “tentacoli,” sotto-tentacoli e motivazioni per ciò che stiamo vivendo nei mesi estivi caldi e senza pioggia del Nord globale. Ma il concetto è chiaro. Se vi chiedete costantemente: “Cui bono?” O “Chi ne beneficia?” – La risposta vi condurrà sempre alla stessa vile piovra con i suoi molteplici e mortali tentacoli, chiamata Grande Reset.

Questo modello di mondo desiderato e descritto da Klaus Schwab e da altri del WEF, è un mondo che va verso un sistema ultra-neoliberale, con gli esseri umani in gran parte ridotti di numero, mentre quelli che sopravviveranno saranno diventati “transumani” (termine di Schwab), manipolabili dal 5G e presto dal 6G, per essere felici di non possedere nulla.

Per riassumere il tutto, ricordiamoci dei pericoli legati al controllo digitale onnipresente:

Attenzione al QR-Code; Ricordate l’Agenda ID2020?

Come nota finale, un breve video (7 min. 6 agosto 2022) del Dr. Vernon Coleman, sul pericoloso vaccino per la nuova influenza, e, se avete a cuore i vostri bambini, leggete questo, come parte di un file pdf inserito nel video:

Queste sono le ultime parole del dottor Coleman:

“Siate consapevoli. Fate attenzione.
Non credete a ciò che dicono i governi. Mettete in guardia tutti. Ricordate che non siete soli. Sempre più persone si stanno svegliando. E, una volta sveglie, non torneranno a dormire. Siamo già una forza molto più grande di quanto i cospiratori vogliano far credere. Se vogliamo vincere questa guerra, dobbiamo combattere con passione, con la verità e con determinazione. Nessuna mascherina, nessun test, nessun vaccino. Non fidatevi del governo, dei mass media e ricordate: abbiamo Dio dalla nostra parte.”

Peter Koenig

Fonte: globalresearch.ca
Link: https://www.globalresearch.ca/rise-fall-beast/5789391
10.08.2022
Segnalato da Oldhunter e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
107 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
107
0
È il momento di condividere le tue opinionix