Mascherine, falso senso di sicurezza e pericoli reali.

Nota di CDC, 20 febbraio 2021: Questo articolo è stato temporaneamente ritirato per motivi di cautela, mentre LifeSite fa ulteriori ricerche sul processo di revisione paritaria di questa rivista medica, che è stata fondata solo lo scorso autunno. Ci scusiamo per l’inconveniente e pubblicheremo un aggiornamento qui appena possibile

69 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Tipheus
Tipheus
18 Febbraio 2021 2:19

Segnalo da qualche giorno un giro di vite.
I maggiori giornali fanno vedere praticamente solo foto mascherate delle persone di cui parlano.
Deliberato disegno di deprimere il lettore?
Educazione di massa alla “nuova normalità”?
Rimedio contro la percezione del “segnale debole” che la gente comune sta iniziando a rompersi le palle?
Semplice “giro di vite” in più (sulla bara)?

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Tipheus
18 Febbraio 2021 2:41

Sanno che fra non molto si scoprirà la variante aliena 😉

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Tipheus
18 Febbraio 2021 6:50

Presto andare in giro senza sarà considerato scandaloso, come uscire senza mutande.

Già questa estate si vedeva l’assurdo spettacolo di ragazzine con le chiappe di fuori e la faccia coperta… La nuova morale in azione…

Diogene
Diogene
18 Febbraio 2021 3:11

Viviamo proprio in un’epoca di neobarbarie: nell’articolo si riscopre uno dei principi cardine dell’idraulica ovvero se riduci il buco d’uscita del getto questo andrà più lontano.

Notevole anche il discorso sulle ciglia: l’ossigeno è da sempre una primaria fonte energetica, non vi è da stupirsi quindi se che viene a mancare qualcosa smetterà di muoversi e di risultare reattivo nei modi e nei tempi che la natura prevede.

Pfefferminz
Pfefferminz
18 Febbraio 2021 2:37

Uno studio scientifico che utilizza il test PCR suscita una certa perplessità.
Importante invece quella parte che conferma che le mascherine danneggiano la salute di chi le indossa.

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 2:58

Danneggiano anche la salute di chi non le indossa. Trasmette una certa inquietudine vivere circondati da automi privi di espressione.
Inizio ad avere profonda nostalgia dei connotati delle persone

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  IlContadino
18 Febbraio 2021 3:15

Certo. Chi indossa la mascherina ha lo sguardo spaventato o lo si percepisce come tale, chi non la indossa, ne approfitta per sorridere.
Troppo spesso ci dimentichiamo del piano psicologico: vedendo gli altri con la mascherina, automaticamente si pensa che la situazione sia oltremodo pericolosa, agisce come rinforzo dell’ansia.
Un piano studiato nei minimi particolari.

colzani2
colzani2
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 5:49

Anch’essa si chiama ‘immunità di gregge’ non a caso.

Essex
Essex
18 Febbraio 2021 3:25

Dove dice: ”
“dall’obbligo di indossare le mascherine in tutto il mondo e negli
stati USA sono derivati tassi aumentati o aumenti insignificanti
nell’incidenza delle infezioni”, mi aspettavo invece che “aumenti insignificanti”, “aumenti significativi”; ma quasi sicuramente non ho capito il senso.

CptHook
CptHook
Risposta al commento di  Essex
18 Febbraio 2021 12:06

Purtroppo il testo di cui al link in fondo all’articolo è stato, ovviamente, fatto sparire. Volevo infatti verificare se non ci fosse scappato un errore di battitura. Spero che Markus abbia salvato una copia, altrimenti mi tocca andare attraverso la documentazione che l’autore ha esaminato e che, per buona sorte, ho salvato su un disco esterno, e questa è un’abitudine che deve diventare obbligatoria, ormai fanno sparire tutto.

Markus
Markus
Risposta al commento di  CptHook
18 Febbraio 2021 13:34

Questo è l’abstract del lavoro originale:AbstractMask “mandates”in 2020 have resulted in no reductions in incidence of COVID-19, as detected by positive polymerase chain reaction (PCR) tests among nations or US states. Increased rates or insignificant change in incidenceof SARS-CoV-2infections, as detected by PCR tests, have followed mask mandates throughout the world and in US states. Masks are therefore a possible risk factor for infection with SARS-CoV-2 and higher incidence of COVID-19 disease. This paper examines the known physical and chemical attributes of respiration through and involving the periphery ofand inside of masks that may lead to a better understanding of the reasons for this phenomenon of increased COVID-19 incidence following mask use.

Elric
Elric
18 Febbraio 2021 3:34

Da 40 anni uso regolarmente, causa lavoro, mascherine. Sono passato da quelle a dir poco banali alle cosidette FFP2. Premetto che, fino al anno scorso, manco sapevo cosa fosse questa sigla. 😀 Ho sempre usato DPI della 3M e ho sempre letto attentamente le istruzioni per sapere quale fosse quella più utile per me. Lavoro nel settore edile, perciò una mascherina deve proteggermi dalle polveri fini di cemento e legno. Io utilizzo da alcuni anni queste: https://www.3mitalia.it/3M/it_IT/azienda-it/tutti-prodotti-3m/~/3M-Aura-Respiratore-monouso-9322-FFP2-NR-D-con-valvola/?N=5002385+3292290419&preselect=8720539+8720542+3293786499&rt=rud Come potete notare, hanno una forma molto particolare. Vengono vendute in pacchi da 10 e sono tutte sigillate una a una. Quello che le rende uniche nel suo genere è la valvola anteriore. Vi assicuro che questa invenzione è a dir poco geniale. Quando espiri, l’80/90% del tuo fiato esce da lì e non intasa col vapore acqueo la trama del tessuto. Polvere esterna e l’umidità del respiro, tolgono a una mascherina la sua utilità in poche ore se la polvere non viene sbattuta via regolarmente. Per quanto tempo le uso giornalmente? Ci sono stati tempi in cui le usavo da mane a sera. Faccio un lavoro manuale e vi assicuro che, dopo 10/15 minuti, hai solo voglia di toglierla e respirare a… Leggi tutto »

Elric
Elric
18 Febbraio 2021 3:34

Da 40 anni uso regolarmente, causa lavoro, mascherine. Sono passato da quelle a dir poco banali alle cosidette FFP2. Premetto che, fino al anno scorso, manco sapevo cosa fosse questa sigla. 😀 Ho sempre usato DPI della 3M e ho sempre letto attentamente le istruzioni per sapere quale fosse quella più utile per me. Lavoro nel settore edile, perciò una mascherina deve proteggermi dalle polveri fini di cemento e legno. Io utilizzo da alcuni anni queste: https://www.3mitalia.it/3M/it_IT/azienda-it/tutti-prodotti-3m/~/3M-Aura-Respiratore-monouso-9322-FFP2-NR-D-con-valvola/?N=5002385+3292290419&preselect=8720539+8720542+3293786499&rt=rud Come potete notare, hanno una forma molto particolare. Vengono vendute in pacchi da 10 e sono tutte sigillate una a una. Quello che le rende uniche nel suo genere è la valvola anteriore. Vi assicuro che questa invenzione è a dir poco geniale. Quando espiri, l’80/90% del tuo fiato esce da lì e non intasa col vapore acqueo la trama del tessuto. Polvere esterna e l’umidità del respiro, tolgono a una mascherina la sua utilità in poche ore se la polvere non viene sbattuta via regolarmente. Per quanto tempo le uso giornalmente? Ci sono stati tempi in cui le usavo da mane a sera. Faccio un lavoro manuale e vi assicuro che, dopo 10/15 minuti, hai solo voglia di toglierla e respirare a… Leggi tutto »

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Elric
18 Febbraio 2021 4:34

Ma non ci sono delle regole da parte della Prevenzione Infortuni sul lavoro o da qualche altra istituzione che impongono che, ad esempio, dopo 2 ore di mascherina FFP2, devi fare mezz’ora di pausa? O che un dipendente deve andare dal medico, prima di iniziare a portare la mascherina, per constatarne l’idoneità (esclusione di certe malattie)?

Elric
Elric
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 4:41

Non saprei cosa risponderti. Ho fatto due anni fa un corso di sicurezza sul lavoro. L’unica cosa che dovevamo sapere era questa: compra i DPI necessari, dalli al tuo dipendente/collaboratore/socio, dagli le istruzioni necessarie e basta.

Noi partecipanti del corso eravamo stupiti dalla pochezza delle informazioni. Dovevamo sapere solo cosa rischiamo, cosa utilizzare ma, nessuna vera specificità. In parole povere ci diceva quello che già sapevamo! Però il corso lo devi fare se vuoi partecipare a un appalto pubblico o se hai un dipendente.
600€ buttati via…

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Elric
18 Febbraio 2021 5:20

“Per questo motivo, il legislatore richiede inizialmente una valutazione del rischio individuale per uso professionale. Il risultato determina le misure successive e ha in mente orari di lavoro senza maschera per il relax. Le attuali normative in materia di salute e sicurezza sul lavoro raccomandano di indossare semimaschere con filtro antiparticolato senza valvola di espirazione per 75 minuti, seguiti da un periodo di recupero di 30 minuti.”

Ho riportato un estratto delle disposizioni vigenti in Germania dell’Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni.
Non si possono portare le mascherine PPF2 ininterrottamente. Pensavo fosse così anche in Italia.
L’informazione è utile anche per i cittadini in generale: la mascherina PPF2 non può essere indossata da tutti senza previo esame medico e si devono fare delle pause di recupero dopo 75 minuti.

Se non sbaglio, in Baviera adesso è d’obbligo la mascherina PPF2.

Grazie delle preziose informazioni.

Alberto
Alberto
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 6:20

anche a Bolzano è obbligatoria l’FFP2 nei negozi e altro da una settimana, sai noi dobbiamo copiare dai teteski 😉

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Alberto
18 Febbraio 2021 6:38

A Bolzano i quotidiani parlano dell’avvocatessa Renate Holzeisen e della sua azione legale nei confronti della Commissione Europea per bloccare le vaccinazioni Covid della Biontech?

https://t.me/Frieden_Freiheit_keine_Diktatur/195442
(a partire dal minuto 1:48)
La dott.ssa Renate Holzeisen collabora con il Corona Ausschuss dell’avvocato Füllmich. Nel video l’intervista con il magistrato Angelo Giorgianni in italiano tradotto consecutivamente in tedesco, sulla “pandemia” Covid e sulle vaccinazioni.

Alberto
Alberto
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 7:42

ahahah, figurati se parlano di questa cosa.
Nuova ordinanza di ieri, chiudono tutte le scuole anche l’asilo nido da lunedì per una settimana (questa è già chiusa per il carnevale), mentre per alcuni comuni “sfigati” dove hanno trovato un’altra variante (non so più quale tipo) oltre a chiudere tutto [e le scuole per due settimane] le persone che pensano di uscire dal comune devono avere un tampone di non più di 72 ore.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Alberto
18 Febbraio 2021 8:34

Quell o che si capisce è che in Alto Adige fanno le ordinanze che vogliono indipendentemente da quello che decide roma.

Alberto
Alberto
Risposta al commento di  Astrolabio
18 Febbraio 2021 8:51

si questo non ci piove!

Elric
Elric
Risposta al commento di  Astrolabio
18 Febbraio 2021 11:17

Mah… non lo so. Fino ad ora hanno fatto quello che volevano perchè con i 3 voti in senato tenevano per le p… tutti i governi ballerini. Ma ora, con una maggioranza simile, diventano totlamente ininfluenti. E non vedo perchè il “trattamento” a loro riservato debba essere diverso dal resto del mondo.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Elric
18 Febbraio 2021 11:24

Li hanno fatti diventare diversi proprio quelli di roma.
Tutti i soldi che hanno mandato li non li hanno dati a nessuno in Italia, nemmeno ai terremotati.
Nel mentre in altoadige non vedono il momento di staccarsi dall’Italia. Ma i soldi dell’Italia non li restituiscono.

Elric
Elric
Risposta al commento di  Astrolabio
18 Febbraio 2021 12:54

Sui soldi sono pienamente d’accordo con te. Però, nonostante tutti gli sprechi, le spese folli e l’uso personale del denaro pubblico, i soldi sono stati usati per la popolazione (di lingua tedesca, per il 90%). E si vede.

Per quanto riguarda la secessione… mmmmm non ci farei la firma. Se vanno con l’Austria la manna è finita e i voti si disperderebbero in quelli già esistenti. Una SVP non avrebbe più nessun senso e valore.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Alberto
18 Febbraio 2021 6:32

Non si capisce perché in alto Adige ci sia questo contagio continuo.
Specialmente a
Bolzano.

Alberto
Alberto
Risposta al commento di  Astrolabio
18 Febbraio 2021 7:45

mah…per certi versi gli piace copiare quanto fanno gli austriaci e tedeschi. Poi qui c’è la politica dei tamponi a manetta, addirittura ti chiamano se vuoi farti un tampone, tipo lotteria (un vicino lo hanno chiamato e lui è andato tutto contento; un’altra vicina l’hanno chiamata e lei era già in quarantena). Quindi credo che la positività rimanga alta anche per quello, fanno un sacco di tamponi. Poi ormai da due settimane han chiuso bar/ristornati, anche da asporto, quindi ci sarà un calo credo.

Diogene
Diogene
Risposta al commento di  Elric
18 Febbraio 2021 4:08

Però pare che in certi posti siano vietate anche le mascherine con la valvola: ste muffe, sti batteri, te li devi proprio respirare al che viene la soluzione definitiva ovvero il sabotaggio della maschera stessa.
Si fanno dei tagli strategici, si grattano via un po’ di filtri e finita lì. Nessuno potrà, nessuno oserà controllare per paura e in attesa di una reazione di maggior portata si torna a respirare.

Elric
Elric
Risposta al commento di  Diogene
18 Febbraio 2021 4:35

La tua osservazione è più che giusta. Per ora non ho ancora trovato l’ipocondriaco che mi urla addosso. Nel caso mostrerò la scritta dove ci sono stampate tutte le certificazioni (vere, non cinesi).

Mi domando se, chiamando la polizia, daranno ragione a me o al imbecille di turno…

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Diogene
18 Febbraio 2021 6:42

Infatti. Le maschere con la valvola sono vivamente sconsigliate….

Alberto
Alberto
Risposta al commento di  Diogene
18 Febbraio 2021 7:45

confermo che non ti fanno neanche entrare nei negozi con quel tipo di mascherina

Elric
Elric
Risposta al commento di  Alberto
18 Febbraio 2021 11:09

Anche se sono mascherine FFP2? Oddio, ormai tutto è possibile…
Edit:
sono andato in un supermercato con questo tipo di mascherina e, indovina un po’? La cassiera ne aveva una pure lei.
Credo dipenda tutto dal livello di ipocondria di chi incontri…

Alberto
Alberto
Risposta al commento di  Elric
19 Febbraio 2021 2:03

le FFP2 “normali” sono obbligatorie nei supermercati e i pochi negozi aperti in Alto Adige. Intendo quelli con la valvola anteriore, quelle sono vietate.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Elric
18 Febbraio 2021 4:19

Preziosissima testimonianza. Grazie.

Nicola Morgantini
Nicola Morgantini
18 Febbraio 2021 3:36

Non capisco il senso di questi articoli. Dal punto di vista della prevenzione del virus è arcinoto che le mascherine non servono assolutamente a nulla (meno che mai quelle pezzoline di stoffa colorata) e sono semmai dannose alla salute, perché veicolano nelle vie respiratorie un’infinità di schifezze. Infatti sono state imposte per un altro scopo, anch’esso arcinoto: marchiare il gregge. Quindi, di che stiamo parlando?

Diogene
Diogene
Risposta al commento di  Nicola Morgantini
18 Febbraio 2021 4:11

Il problema è proprio il gregge.
Una pecora non risponde se la chiami col suo nome quindi qualsiasi discorso di marchiatura entra da un orecchio ed esce dall’altro.
Quanto descritto nell’articolo sono banalissime pillole di buon senso ma se le dice il tizio qualunque non valgono niente. Diversamente se escono dalla bocca di un “esperto” sembrano oro colato.

Maurizio
Maurizio
18 Febbraio 2021 4:39

… ma se sempre più idi0ti ne portano due, una sull’altra…

dechestamoaparlà…

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Maurizio
18 Febbraio 2021 6:18

Se vogliono proteggersi lo devono fare.Le mascherine in circolazione non trattengono nulla.
Due qualcosa fanno ma poc o circa i virus in circolazione.

MEDIA MAINSTREAM FALSI
MEDIA MAINSTREAM FALSI
18 Febbraio 2021 5:24

Quasi tutta l’ umanita fa veramente schifo, ma è stato cosi’ anche in epoche passate , si veda ad esempio il dominio della Chiesa Cattolica, quasi tutta la razza umana è fatta così

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  MEDIA MAINSTREAM FALSI
18 Febbraio 2021 5:43

“… si veda ad esempio il dominio della Chiesa Cattolica…”

Anche in quel caso, il dominio delle menti per mezzo della paura (dell’inferno) .
Per i buoni, l’assegno in bianco del paradiso.

MEDIA MAINSTREAM FALSI
MEDIA MAINSTREAM FALSI
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 6:29

Esatto, io vedo tante similitudini tra la religione cattolica e questa falsa pandemia , il fine è lo stesso

christian
Risposta al commento di  MEDIA MAINSTREAM FALSI
23 Febbraio 2021 3:50

certo, entrambe si basano sul concetto del morte, sul suo mistero

Simsim
Simsim
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 7:34

Un giorno, da non cattolico, e semmai arriverá un momento in cui sentiró forte l´impulso, magari mi esprimeró sul tema della religione in qualche forma. Ad oggi non ho ancora consolidato pienamente tutto il concetto in testa, e sebbene concordi ampiamente con chi critica anche brutalmente tanti fatti accaduti a causa della Chiesa, credo che in parallelo abbia avuto anche una sua funzione, nonostante i modi oscurantisti con cui si é sempre contraddistinta. Ma é un argomento troppo sensibile da trattare a cuor leggero.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Simsim
18 Febbraio 2021 7:57

Il fatto che anche le Chiese siano colpite dai lockdown, sta a significare che i potenti non ne hanno più bisogno. Il futuro è fatto di tecnologia e microchip impiantati.

Simsim
Simsim
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 9:50

Beh “noi” cristiani abbiamo sempre la spada di damocle sul collo del non andare in chiesa come peccato. Fino a qualche mese avevo un collega musulmano praticante, il quale non si faceva problemi a chiudersi ad orari alterni in qualche stanza vuota e a fare i suoi 10 minuti di pratica. Di fatto é un problema solo “nostro”.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 13:51

Fine ingloriosa dopo duemila anni.

MEDIA MAINSTREAM FALSI
MEDIA MAINSTREAM FALSI
18 Febbraio 2021 5:28

Se non se ne uscirà più da questa situazione preferisco la guerra vera….e forse arrivera’ ……..RUSSIA

Annibal61
Annibal61
18 Febbraio 2021 6:06

Credo che non servano tanti studi per capire che se il Padreterno ci ha fatto senza mascherine un motivo ci sarà no?

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Annibal61
18 Febbraio 2021 6:19

Ci fa anche capire che i virus ce li siamo voluti noi.

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Annibal61
18 Febbraio 2021 6:47

Per quello ci ha fatto anche senza pantaloni….

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  giovanni
18 Febbraio 2021 8:30

Ma infatti è solo dopo aver mangiato dall’albero della conoscenza che adamo è costretto a coprire le proprie vergogne perchè lui e eva non sono più ‘una sola carne’. Tradotto, se vuoi sapere devi coprirti e vergognarti, ignorante vai bene anche nudo.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Bertozzi
18 Febbraio 2021 8:43

Se sei nudo ignori tanto come chi è vestito.

danone
danone
Risposta al commento di  giovanni
18 Febbraio 2021 7:38

..e c’è un motivo anche per quello :-))

Maria Di Monti
Maria Di Monti
18 Febbraio 2021 6:57

E’ la nuova svastica ha scritto un giornalisto tedesco tempo fa. Scrive:… in realtà è un atto di obbedienza che costringe l’intera società nella direzione che gli approfittatori vogliono guidare, devo vaccinare il mio io interiore, è l’unico modo per sopravvivere, e imprimere una ferma convinzione nel sacro compito, il sacro dovere verso il gruppo. Uno crede nella causa superiore come il dovere più sacro e quindi addestra modelli di comportamento che costringono l’altro a fare lo stesso. Coloro che non indossano la fascia da braccio con la svastica vengono automaticamente osservati. Questo non è uno di noi, ora lo sappiamo per certo, è uno che infrange le regole, che vuole ostacolare il nostro benessere, che ci danneggia e su cui dobbiamo giudicare. Quando il Bayern Monaco di Baviera gioca a Dortmund nello stadio di calcio, valgono regole simili. Ora queste regole valgono per oltre ottanta milioni di persone. E c’è solo un club, non due. Il secondo non può essere! È così che va il gioco. Non sottovalutare mai il potere e il profondo effetto psicologico delle azioni simboliche. I simboli si uniscono e mettono il Noi davanti all’Io, perché d’ora in poi si tratta solo della cosa, dell’idea… Leggi tutto »

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Maria Di Monti
18 Febbraio 2021 12:28

È vero. Una volta ho anche sentito che le litanie ipnotizzano. Simboli, litanie…. com’è che su di me hanno solo un effetto soporifero?
Devo avere qualche ….antigene.
O forse diventa pro-scienza chi prima era molto religioso. Insomma chi ha bisogno di una guida .Per ciechi di cervice.
So che in Cina sono, o sono stati fatti raduni giganteschi dove tutti ripetevano le stesse cose e facevano gli stessi gesti e ho letto che è stata la prima forma di addomesticamento e che si è rivelata eccellente, anche se non era a sfondo religioso

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
18 Febbraio 2021 7:42

una delle cose che mi colpisce di più è che, girando per le strade perlomeno dove vivo io, i pochi senza mascherina sono tutti apparentemente della mia fascia d’età (48 anni), poco più, poco meno. I ragazzi tutti rigorosamente con museruola, tranne che per fumare. Ma i giovani, luoghi comuni a parte, non dovrebbero essere quelli più insofferenti alle restrizioni della libertà ecc. ecc.?

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Guido Bulgarelli
18 Febbraio 2021 8:24

Il sociologo di Basilea Oliver Nachtwey ha condotto un’indagine sociologica su 1.000 pensatori laterali (Querdenker):
– età media: 47 anni
– 31% con la maturità
– 34% titolo universitario
– il 23% aveva votato i Verdi (Die Gruenen)
– il 18% la Sinistra (die Linke)
– il 15% Alternative fuer Deutschland
– il 10% CDU/CSU
– il 7% FDP (i liberali)
– il 6% SPD

Il 61% voterà in futuro un “partitino” (“Splitterpartei)
Il 27% AfD

Secondo il sociologo, i pensatori laterali sono componenti della classe media istruita, molti professionisti ben integrati nel sistema.
E non sarebbero ” di destra”, ma con aperture verso destra”.
Dulcis in fundo: non gliene frega niente di scendere in piazza al fianco di “antidemocratici” (Nazi).

Sulla fascia di età ci hai visto giusto 🙂

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 9:10

Mi riconosco colpevole di pensiero laterale, ma non so se tornerò mai a votare, se prosegue questo andazzo…

Elric
Elric
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 11:30

Grazie Pffeferrminz!
Mi piace quel 61%. Il desiderio di votare c’è ma, non più per queli storici. Dovrebbe essere sempre così. Hai provato, hai visto che fanno pena, cambi.
Le possibilità di scelta ci sono. Sempre.

fuffolo
fuffolo
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 11:32

Ugualmente distribuiti tra Maschi e Femmine?

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  fuffolo
18 Febbraio 2021 15:51

No, i maschi erano in maggioranza e l’indagine non è rappresentativa, perché hanno cercato i partecipanti fra gli iscritti ai canali Telegram, i quali a loro volta hanno boicottato la ricerca.

gix
gix
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Febbraio 2021 12:49

Se si va a vedere la composizione media dei pensatori “centrali”, ovvero quelli conformisti, forse si potrebbe rimanere delusi dalla composizione culturale e dal livello di studi, che non esclude persone di classe abbastanza privilegiata e avvantaggiata. E’ possibile quindi che le percentuali rilevate dal sociologo per i “pensatori ribelli” alla fine non siano molto diverse da quelle dei “pensatori conformisti” che anzi, molto spesso, apparentemente in maniera sorprendente, si trovano fra gente che gode di livello sociale, culturale e di ricchezza abbastanza elevato. La vera discriminante forse sta nel fatto di avere una situazione sociale non troppo radicata e materialmente predisposta alla precarietà e al fatto di non aver nulla di particolare da perdere, ne bisogni indotti da perseguire, ed averne un minimo di coscienza al riguardo.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  gix
18 Febbraio 2021 16:19

Sono d’accordo con te sul fatto che ci debba essere un’altra discriminante fra i gruppi “laterali” e “centrali”, abbastanza omogenei per estrazione sociale e titolo di studio.
Il sociologo che ha condotto l’indagine parla di “rancore” (risentimento) di chi ha una posizione consolidata. Costoro vedrebbero in pericolo il proprio status sociale.
Secondo me, entrambe le spiegazioni, la tua e quella del sociologo, sono valide, probabilmente lungo un continuum, ma non è tutto.
Il 95% ha risposto che democrazia e libertà di opinione sono in pericolo.
L’ 80% ha risposto che non è più possibile esprimere liberamente la propria opinione senza andare incontro a grane.
A mio modesto avviso è l’istanza etica il comun denominatore di molti pensatori laterali, la profonda indignazione nei confronti delle diverse limitazioni delle libertà fondamentali.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  Guido Bulgarelli
18 Febbraio 2021 8:35

Sì, ma sono anche i primi a sentire il fascino della virtù, i ragazzi vogliono essere adulti e gli adulti quelli bravi bravi si proteggono e proteggono il prossimo con mascherina e distanziamento e quindi loro – che vogliono essere virtuosi, – li imitano e se possibile li superano. Specie i più piccoli, che vengono instradati da maestre criminali, fai fatica a fargliela togliere anche in casa o in macchina. Uno scempio. Non hanno ancora il disincanto dei 40-50enni che hanno imparato a non credere o quantomeno dubitare di ste fandonie. Il pensiero critico non è ancora sviluppato, e prendono tutto per buono.
“Se non bestemmio, guarda…”(Cit.)

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
Risposta al commento di  Bertozzi
18 Febbraio 2021 9:08

Ciao Bertoz, tutte osservazioni sensate. In effetti la mia non era una critica ai ragazzi, che per molti versi sono probabilmente la fascia ancora sana della società, foss’anche solo per il fatto di non essere rimbecilliti dalle dinamiche lavorative, ma solo una constatazione…ps ti aspetto sempre in cantina, un vignaiolo ha una sola parola

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  Guido Bulgarelli
18 Febbraio 2021 9:35

Prima o poi capito, tranquillo, non sai che piacere sarebbe… Grazie di avermelo ricordato.

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
Risposta al commento di  Bertozzi
18 Febbraio 2021 12:50

Anche per me sarebbe un piacere Bertoz, dai tuoi commenti ti sento come uno spirito affine. Poi magari ci si vede e ci si prende a manate sul muso, chi può dirlo…quando puoi/vuoi o quando hai sete [email protected]

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  Guido Bulgarelli
18 Febbraio 2021 15:09

Zona Valtellina giusto? Se capito ti scrivo, se non ci fosse sto carnevale nazionale potrei anche organizzare una gita a tema, ma per ora è un po’ un casino… Non credo ci prenderemmo a musate, per quanto asociale io sia, devo ammettere che bramo incredibilmente una bella bevuta serena in compagnia, per cui ci sarà tempo vedrai.

Guido Bulgarelli
Guido Bulgarelli
Risposta al commento di  Bertozzi
18 Febbraio 2021 16:19

Sì Valtellina. Quando si riesce, con piacere

gix
gix
Risposta al commento di  Guido Bulgarelli
18 Febbraio 2021 12:38

Interessante questo discorso della fascia di età della presunta ribellione, ne parlavo con un “conferenziere” abbastanza noto, e anche con esperienze di insegnamento ai giovani. Diciamo che i 50 enni sono già al limite, almeno come si nota in una grande città come Roma, ma è indubbiamente la fascia di eta dai 50 in su (con le dovute eccezioni ovviamente, che esistono in tutte le età) che conserva un pò di consapevolezza e raziocinio su ciò che vuol dire non uniformarsi a regole, specie se assurde e contraddittorie. I giovani infatti, sono molto conformisti e non danno importanza a valori come autodeterminazione e libertà, almeno non considerano questi come valori primari da difendere e per i quali lottare. La fascia di età adulta (50-60 più o meno) è l’ultima che è cresciuta senza la tv debordante e riduttiva che esiste oggi, senza i cellulari, i social e tutte le forme di distanziamento che già da qualche hanno operano per separare ancora di più le persone. Purtroppo questi giovani, non avendo esperienza di un mondo diverso e più rustico, come quello che abbiamo vissuto noi, difficilmente possono farsi un’idea differente rispetto all’esistenza attuale, possono persino trovare normale obbedire ad irrazionali obblighi… Leggi tutto »