Lettera aperta al Presidente Putin

Paul Craig Roberts
paulcraigroberts.org

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha risposto all’inaccettabile caratterizzazione del presidente russo da parte di Biden come un assassino, affermando che Biden, così facendo, ha chiarito di “non voler normalizzare le relazioni [con Mosca].” Al Cremlino la speranza brucia forse in eterno? Da molti anni penso sia evidente che Washington non vuole relazioni normali con la Russia o con qualsiasi altro paese. Washington vuole esclusivamente relazioni di tipo egemonico, con Washington come egemone e la Russia come obbediente burattino, così come lo era la Russia durante il decennio di Eltsin.

Basta considerare gli ultimi quattro anni della presidenza Trump. Trump aveva dichiarato che era sua intenzione normalizzare le relazioni con la Russia e per questo la sua presidenza è stata distrutta dall’establishment americano.

Non c’è alcuna possibilità per la Russia di avere relazioni normali con gli Stati Uniti e il suo Impero. La distruzione della presidenza Trump e la frode che ne ha impedito la rielezione è la prova che l’establishment americano non tollererà un presidente che intende avere un normale rapporto diplomatico con una Russia sovrana. Quest’unica intenzione è bastata per distruggere la presidenza Trump. Trump si è subito trovato di fronte ad un “Russiagate” accuratamente messo in scena e durato tre anni, seguito da due tentativi di impeachment su false accuse, per terminare con una rielezione sottrattagli con la frode. La magistratura americana si è persino rifiutata di prendere in considerazione le prove schiaccianti della frode elettorale. Il Cremlino credeva davvero che Biden avrebbe ripetuto l’autodistruttivo percorso di Trump e fatto amicizia con la Russia?

Nonostante la chiarezza dell’accusa di Biden, sostenuta dalla portavoce della Casa Bianca Jen Psaki, secondo cui “i Russi saranno ritenuti responsabili,” la portavoce del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha riaffermato l’interesse della Russia a “prevenire il degrado irreversibile” dei legami bilaterali fra Russia e Stati Uniti.

Incredibile. Sembra che il Cremlino sia incapace di riconoscere la realtà. Nel 2016 Hillary Clinton, che tutti pensavano sarebbe stata il prossimo presidente degli Stati Uniti, aveva definito Putin il “nuovo Hitler.” Che differenza c’è con Biden che chiama Putin un assassino? La politica ufficiale dell’Occidente è la demonizzazione di Putin e della Russia. La demonizzazione di Putin e della Russia è in corso da anni.

La pazienza di Putin è incredibile. Tratta questi insulti calcolati come se fossero acqua passata. Ma la risposta di Putin non serve alla pace o agli interessi russi.

Egregio Presidente Putin, mi permetta di offrirle una spiegazione della minaccia che lei e il mondo intero vi trovate ora ad affrontare. Washington e l’establishment della politica estera americana la odiano a morte. La odiano perché lei ha ripristinato la sovranità della Russia e ha quindi messo un Paese potente sulla strada dell’egemonia americana. Si ricordi della Dottrina Wolfowitz (1992):

“Il nostro primo obiettivo è quello di prevenire il riemergere di un nuovo rivale, sia sul territorio dell’ex Unione Sovietica o altrove, che ponga una minaccia dell’ordine di quella posta in precedenza dall’Unione Sovietica. Questa è la considerazione principale alla base della nuova strategia di difesa regionale e richiede che ci sforziamo di impedire a qualsiasi potenza ostile di dominare una regione le cui risorse, sotto un controllo consolidato, siano sufficienti a generare una potenza globale.”

Lei, Presidente Putin e solo lei, è responsabile del “riemergere di un nuovo rivale. . sufficiente a generare una potenza globale.” Pertanto, lei è un vincolo imperdonabile all’egemonia americana e “il nostro primo obiettivo” è quello di rimuovere il vincolo che lei pone all’egemonia americana.

Questa politica neoconservatrice è sempre in vigore. Non si è presentata nessuna alternativa. Recentemente, due analisti russi dell’egemonico Consiglio Atlantico hanno suggerito che Washington dovrebbe perseguire un approccio meno ostile alla Russia. Sono stati immediatamente denunciati dagli altri 22 membri che si occupano della politica estera del Consiglio.

Non si potrebbe affermare in modo più chiaro che la Russia intralcia la strada di Washington. Al Cremlino mancano forse persone che comprendono l’inglese?

Chiunque stia consigliando il Cremlino è un idiota. Ogni volta che il Cremlino risponde agli insulti e alle false accuse di Washington, il Cremlino dà a tutti i media occidentali (un vero e proprio ministero della propaganda, che non era mai esistito prima sulla Terra e che ha analoghi solo nella fantascienza, come in 1984 di George Orwell) l’opportunità di ripetere l’accusa: “Oggi il portavoce del Cremlino ha negato che Putin sia un assassino.”

Se posso darle un consiglio, Presidente Putin, spieghi a Peskov e alla signora Zakharova che non bisogna rispondere alle accuse e agli insulti. Ignorateli. Non dite nulla. Smettetela di cercare di fare appello a Washington e ai suoi burattini della NATO. Il fatto che la Russia creda che i fatti siano rilevanti è visto dall’Occidente come un segno di grande debolezza. In Occidente i fatti non contano. Il Russiagate dovrebbe avervelo dimostrato.

Allacciate rapporti economici con Paesi dove siete accolti e considerati come un potenziale protettore dalla prepotenza di Washington, come l’Iran. Stringete un esplicito patto di difesa reciproca con la Cina. Nemmeno una criminalmente folle Washington oserebbe affrontare Russia e Cina insieme. Aggiungeteci l’Iran e i Talebani. Il modo migliore per tenere il terrorismo islamico lontano dalla Federazione Russa è fare amicizia con loro e metterli contro Washington. Battete Washington al suo stesso gioco. E impedite con tutti i mezzi ad Israele e a Washington di attaccare il territorio siriano. Finché non mostrerete la potenza della Russia, non sarete mai presi sul serio. Più a lungo non sarete presi sul serio, maggiore sarà la probabilità che le minacce contro la Russia montino, fino ad arrivare alla guerra nucleare. Ovviamente, la Russia non viene presa sul serio quando i leader democratici americani descrivono il Presidente della Russia come un “nuovo Hitler” e un “assassino.” Nessun presidente americano aveva mai osato parlare in questi termini di un leader sovietico, anche quando questa accusa sarebbe stata effettivamente giustificata.

Offro questo consiglio non perché sono filorusso o antiamericano, ma perché avevo lavorato con il presidente Reagan all’obiettivo di porre fine alla Guerra Fredda e alla sua minaccia di un Armageddon nucleare. Si può discutere quanto si vuole di cambiamento climatico e di Covid, ma la guerra nucleare è un’eventualità da fine del mondo.

L’intento dei neoconservatori americani di acquisire l’egemonia mondiale porterà alla guerra nucleare, a meno che lei non volti le spalle della Russia all’Occidente decadente, corrotto e agonizzante e protegga con forza e decisione gli interessi della Russia e dei suoi alleati. Washington vi nega amici in Europa. Trovateli altrove. È in gioco la pace del mondo.

Paul Craig Roberts
Fonte: paulcraigroberts.org
Link: https://www.paulcraigroberts.org/2021/03/18/an-open-letter-to-president-putin/
18.03.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

56 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
VincenzoS1955
VincenzoS1955
22 Marzo 2021 7:24

Anche il cambiamento climatico è un’eventualità, ancor più terribile, da fine del mondo. Comunque e in linea di massima sono d’accordo con l’articolo.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
22 Marzo 2021 7:24

Anche il cambiamento climatico è un’eventualità, ancor più terribile da fine del mondo (e questo, purtroppo, potrebbe favorire una “contesa” con le nuove armi nucleari come le bombe a neutroni). Comunque e in linea di massima sono d’accordo con l’articolo.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  VincenzoS1955
22 Marzo 2021 9:46

Mi pare che l’inverno nucleare sia leggermente peggiore di 1-2 gradi al secolo di oscillazione climatica ciclica…

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Holodoc
22 Marzo 2021 10:52

Dubito fortemente che le bombe “N” provochino un inverno nucleare!

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  VincenzoS1955
22 Marzo 2021 11:22

Dubito fortemente che siano in uso bombe strategiche nucleari a neutroni. E le tattiche hanno poca utilità dato che i carri armati di oggi sono schermati.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Holodoc
22 Marzo 2021 15:16

La Francia Holodoc, la Francia.
Già da almeno dieci anni.
Con le atomiche tradizionali, causa radiazioni, non si potrebbe poi “entrare” in nessun posto per un bel po’.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Marzo 2021 16:39

Oh la guerra nucleare ora è diventata ecologica, stanotte dormirò sono tranquilli…

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  VincenzoS1955
22 Marzo 2021 15:16

Uccidono ogni forma di vita nel raggio che si vuole, ma LASCIANDO intatto l’ambiente che, dopo brevissimo tempo torna bucolico, abitabile e depredabile. È l’ultima trovata ed è in possesso di sicuro, la Francia, di codeste bombe ecologiche.
Contento? Non rovinano la Terra, sai?

La zona colpita poi è depredabile a piacimento. Ho corretto la parola depredabile che mi era uscita sbagliata.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Marzo 2021 15:31

Non rovinano la Terra? Questa è una buona notizia 😉!

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  VincenzoS1955
22 Marzo 2021 15:33

Ma tu difficilmente la vedresti…..

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Dino79
22 Marzo 2021 15:37

Con un paio d’occhiali si.

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  VincenzoS1955
22 Marzo 2021 17:03

Caro Vincenzo, se fossimo tutti morti per una guerra nucleare, gli occhiali ci servirebbero solo a contare gli angeli in paradiso ;-))

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Dino79
23 Marzo 2021 5:15

Vedi, mio caro, che una guerra di sterminio la stanno già preparando e la possono fare anche senza l’uso delle armi atomiche. Allora la Storia, maestra di Vita, non ti ha insegnato proprio niente? Non ti ha insegnato che le guerre servono (alla casta al potere di qualsiasi sistema) a risolvere (deficit pubblico, problemi sociali ecc,ecc) tutte le fatali, inevitabili contraddizoni insite in un sistema ingiusto? E alla fine delle guerre a rimetterci tra i vinti sarà sempre la gente povera e tra i vincitori la povera gente.
Ma questo succederà solo se prima non interverrà madre Natura a debellare quello che per essa è diventato un virus: la razza umana degenerata.

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  VincenzoS1955
23 Marzo 2021 5:55

Se chiami degenerata quella parte di razza umana che sta spingendo per l’eugenetica, le guerre, le epidemie fabbricate a tavolino, ecc. sono d’accordo. Ma dissento sul definire degenerata l’umanita’ in generale. Nell’essere umano convivono l’infernale e il sublime, il buono e il cattivo, con tutte le nuance intermedie. Tra gli umani c’e’ una minoranza di sub-umani convertiti al parassitismo piu’ feroce ed e’ quella che va combattuta, anche perche’ piega una parte degli uomini (e delle donne) a dare il peggio di se’, quando in altre condizioni potrebbero invece dare il meglio. Spesso, e’ l’ambiente morale e (in)civile a determinare se una persona diventera’ utile a se stessa e al mondo, o nociva. Ed e’ anche questo che va combattuto. Poi c’e’ anche la stupidita’, ma quella, purtroppo, non si puo’ eliminare, solo arginare.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  VincenzoS1955
22 Marzo 2021 16:03

E noi saremo una nuvola d’oro nel cielo a guardarla dall’alto.

danone
danone
22 Marzo 2021 7:55

In quest’articolo Roberts pecca di grande ingenuità.
Consigliare la Russia e Putin sulla strategia migliore da adottare contro l’isteria psicopatica americano-occidentale è da ingenui, lo sanno benissimo da soli a Mosca, come gestire le relazioni diplomatiche o l’interruzione delle stesse, per ottenere i massimi vantaggi strategici dalle situazioni di crisi, vere e presunte. In diplomazia e strategia i cervelli russi sono di un livello evolutivo superiore ai colleghi Homo erectus statunitensis.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  danone
22 Marzo 2021 8:44

E a giudicare da come sale una scala il loro leader direi neanche troppo ‘erectus’!

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  Bertozzi
22 Marzo 2021 17:07

Homo Caduceus

Luca VFR
Luca VFR
Risposta al commento di  danone
22 Marzo 2021 18:09

Pithecanthropus Herectus, per gli amici Uomo di Giava.

lady Dodi
lady Dodi
22 Marzo 2021 8:27

Dare consigli a Putin è cosa improba.
Io gli dico solo che sto con lui.
Per parlare bisognerebbe sapere quel che sa lui.
Certo è l’unico capo di Stato rimasto normopensante.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Marzo 2021 8:35

Che dice Vlad della Palombelli?

Papaconscio
Risposta al commento di  Bertozzi
22 Marzo 2021 8:40

Putin e Biden al ristorante. La cameriera chiede “cosa prendete?” e Putin “Una bella bistecca”. “E per vegetali?” e Putin: “Lo stesso”.

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  Bertozzi
22 Marzo 2021 15:31

Dubito che ne conosca l’esistenza…

Luca VFR
Luca VFR
Risposta al commento di  Bertozzi
22 Marzo 2021 18:10

La Palombelli chi?

PietroGE
PietroGE
22 Marzo 2021 7:40

Mah, nonostante le buone intenzioni di PCR condivido i suoi consigli a Putin fino ad un certo punto. -La Dottrina Wolfowitz non riguarda solo la Russia, è valida ad esempio anche per la Germania e in realtà è solo uno dei punti di attrito con chi dirige la politica estera americana. Con Eltsin le lobby americane si erano illuse di poter mettere le mani sul petrolio e sulle materie prime che costituiscono una gran parte dell’economia russa . Putin gli ha chiuso la porta in faccia e questo le lobby non lo dimenticano. Non solo, ha ricostruito dal punto di vista militare e ideale la nazione russa tenendola lontana dalla decadenza occidentale. -L’ostilità americana di questi giorni, a parte l’epiteto di ‘killer senz’anima’ di Biden (anche chi non è repubblicano ora comincia ad ammettere che Biden soffre di demenza senile) è più che altro rivolta ad impedire che in Europa si saldi un asse economico commerciale tra Germania e Russia. Alla alleanza strategica con la Cina ci credono in pochi, anche perché la Russia ne sarebbe il junior partner. -L’alleanza con l’Iran sarebbe importante per stabilizzare la Siria e buona parte del MO. Non garantisce di ” tenere il terrorismo… Leggi tutto »

Tashtego
Tashtego
22 Marzo 2021 7:50

Direi che fino ad ora la Russia ha dimostrato di saper da sola come comportarsi

Bertozzi
Bertozzi
22 Marzo 2021 8:41

Ecco, ci manca pure un Americano che dice a Putin come rispondere a un Americano che nemmeno riesce a salire una scala.

Americano: miscela di vermut, bitter e soda nato sul finire dell’800 inizio 900 a Milano probabilmente, come Americanizzazione del nostro Milano-Torino (vermut-bitter) a cui gli yankee aggiungevano soda o selz e come tutte le cose all’americana anche questa risultava più lunga e fresca ma molto meno saporita gustosa (stesso dicasi per il caffè espresso e quello americano).

lady Dodi
lady Dodi
22 Marzo 2021 8:49

Putin ha avuto l’insperata fortuna di quattro anni di Presidenza Trump. Uno che non era nemico della Russia. Adesso è tornato il Deep e spero Putin abbia usato quattro anni per armarsi.
Tanto piu, se è vero , che Blinken si è messo anche contro la Cina in un delirio di onnipotenza.

Cruciverba
Cruciverba
22 Marzo 2021 9:03

I Russi giocano a scacchi . E difficile prevederne le mosse finchè non ti danno il matto . All’ interno della Russia esistono realtà ed interessi ben diversi .
Sion è ancora apparentemente saldamente in controllo del paese .
E’ difficile interpretare la stessa figura di Putin ed il suo vero ruolo all’interno del sistema di potere Russo , figuriamoci pretendere di dargli consigli .

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Cruciverba
22 Marzo 2021 11:59

Anch’io gioco a scacchi e non c’è da prevedere mosse. L’avversario SEMPRE cerca di darti scacco. E bisogna fare altrettanto.

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Cruciverba
22 Marzo 2021 14:55

Sion sta perdendo, o forse ha già perso, il saldo controllo del paese, o per lo meno le svolte in politica interna ed estera lo fanno pensare.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Cruciverba
22 Marzo 2021 14:13

scacchi….ma se lasci che l’avversario prenda possesso di tutte le caselle, hai perso.
La Russia ha lasciato entrare nell’orbita UE quasi tutte le ex repubbliche sovietiche, In medio oriente comanda Israele con gli USA, stanno perdendo anche la Siria.
piu che non reagire, lascia fare.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Violetta
22 Marzo 2021 15:27

Anch’io la penso così.
Speriamo.

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  Violetta
22 Marzo 2021 15:29

Che doveva fare la Russia? Far entrare i carriarmati, come aveva fatto quel poco lungimirante di Krusciov? In modo da inimicarsi tutti quei paesi, le loro popolazioni e dare ragione a chi punta il dito e li chiama dittatori?

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Dino79
22 Marzo 2021 18:30

boh,
che fa un giocatore di scacchi?

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  Violetta
22 Marzo 2021 15:30

Scusami, ma hai informazione un po’ strane. Chi ti ha detto che stiano perdendo la Siria? Repubblica? Il Fatto Quotidiano? Mentana?

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Dino79
22 Marzo 2021 18:29

le bombe

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  Cruciverba
22 Marzo 2021 15:27

Putin quel sistema lo ha pazientemente srotolato un po’ per volta, un personaggetto alla volta (sbattuto fuori dal governo). Se avesse fatto tutto in un botto a finire sbattuto fuori sarebbe stato lui. Non e’ facile avere a che fare con quel sistema, non solo pieno di soldi, ma anche sostenuto dall’esterno in tutti i modi.

AlbertoConti
AlbertoConti
22 Marzo 2021 10:12

“burattini della NATO”

Italia e Germania fanno parte del cast, le uniche 2 in Europa che hanno perso l’ultima guerra mondiale, le uniche 2 al mondo invase da più di 70 anni da basi militari USA “alleate”. Tuttavia vi è un enorme differenza tra Italia e Germania nell’interpretare i rispettivi ruoli di burattini della NATO. Il north stream c’è, anche se gli yankee non lo vogliono, il south stream non c’è, visto che gli stessi yankee non lo vogliono. La Germania fa paura agli yankee, rimanendo la principale minaccia di unione euroasiatica, l’Italia no, basta farle “bu!” per tenerla piegata a 90° e ormai non serve neanche più il bu!

C’è poi uno speciale burattino della NATO che ha le sue bombe atomiche, i suoi rafale, le sue colonie africane, che vorrebbe quasi uscire dalla NATO, stanco di fare il burattino, sia pur privilegiato.

Non è passato molto tempo da quando Putin andava in vacanza in Sardegna da Berlusconi. Non è improbabile che ci torni alla faccia del deep state USA, che ormai inciampa sulle scalette come il suo stesso burattino.

giggi251
giggi251
22 Marzo 2021 10:54

Putin sta facendo la cosa migliore. Incassa senza mai reagire, non dando la possibilità alla NATO di compattarsi contro un nemico comune. l’Europa è sempre più divisa e gli Usa sono alla corda economicamente.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  giggi251
22 Marzo 2021 12:03

È seduto sulla sponda del fiume e aspetta che passi l’eurocadavere. Sull altra riva c’è Xi che aspetta il cadavere Usa-to.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  giggi251
22 Marzo 2021 14:08

incassa e perde territori.
Chiaro che fa parte anche lui del “disegno”.

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  Violetta
22 Marzo 2021 15:22

Scusa, quali territori perde?! Se intendi le ex-repubbliche sovietiche, quelle erano andate perse gia’ durante l’amicone dei neocons americani Eltsin (e non e’ ancora detta l’ultima parola, qualcuna potrebbe anche ritornare). In compenso hanno riguadagnato il territorio importantissimo della Crimea e presto passera’ con loro anche una buona fetta dell’Ucraina orientale (come la Crimea, abitata per l’80% da russi).

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Dino79
22 Marzo 2021 18:33

cosa stai dicendo di diverso?
Appena si parla di Putin si dice subito che è uno scacchista.
Ma perché?
Boh

lady Dodi
lady Dodi
22 Marzo 2021 11:58

Si, abbondante mio Zar.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Marzo 2021 15:24

Non abbiamo più Vodka caro Tzar? Manda giù l’aglio che è una meraviglia.

giovanni
giovanni
22 Marzo 2021 14:59

Chissà se non sia proprio intenzione della regia occulta usa spingere sempre più vicino Russia e Cina?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  giovanni
22 Marzo 2021 15:28

No dai. Non avrebbero speranza i registi occulti.
Una ha i quattrini, l’altra le atomiche.
E loro Biden e le truppe cammellate.

Luca VFR
Luca VFR
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Marzo 2021 18:13

Più che cammellate arcobaleno il che sul campo di battaglia sai che comiche?

Dino79
Dino79
22 Marzo 2021 15:18

Non c’e’ niente da fare, gli americani, anche i meglio intenzionati come P.C.Roberts (che per altro stimo e seguo), restano gli arrogantelli saputelli di sempre. Ma davvero Roberts crede che a capo della Russia siedano degli ingenui sprovveduti che non capiscono cosa stia avvenendo? La verita’ e’ che lo sanno meglio di lui. E’ Roberts che, dall’alto (o dal basso?) della sua americanita’ non comprende la tattica diplomatica e geopolitica della Russia, per non parlare degli insegnamenti sull’arte della guerra e dello spirito ortodosso che, insieme, formano il carattere del popolo russo in generale e di Putin in particolare.
Se gli americani incedono verso la guerra come elefanti minorenni in una cristalleria, i russi cercano, al contrario, di evitare la guerra. Non solo per la Russia, ma per l’intera Europa. Perche’ hanno pagato un prezzo troppo alto per la vittoria della IIGM e sanno cosa vuol dire perdere circa 26 milioni di persone tra militari e civili. Gli americani (dem) non lo capiscono, per questo continuano a comportarsi da cowboys miopi. Fino a quando prenderanno una tramvata dalla quale non si rialzeranno piu’.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Dino79
22 Marzo 2021 15:21

27 milioni di morti la Russia che, per lungo tempo è stata chiamata la Nazione femmina per i Soldati persi.
Io ad ogni modo, io non ho la pazienza di Putin che se può esorterei a …….

Dino79
Dino79
Risposta al commento di  lady Dodi
22 Marzo 2021 15:23

… a dare agli yankees quel che attendono con la bava alla bocca?

Luca VFR
Luca VFR
22 Marzo 2021 18:17

Gli americani, dopo aver perso il lume della ragione, sono convintissimi di sottomettere la Russia come Grenada nel 1985. Solo che la storia insegna, vedi Napoleone prima e Hitler dopo, che la Russia è un’osso duro. Ok adesso lanci due missili, nuclearizzi Mosca, San Pietroburgo, Volgograd, Novosibirs etc. etc. ma la Russia è così estesa che la gente si salverebbe andando in campagna che, non sarà ospitalissima dato il clima ma è abbastanza lontana dalle città bombardate da permetterti di sopravvivere. E vorrei proprio vedere il fighettame newyorchese o della Silicon Valley fare lo stesso nei boschi degli Appalachi o sulla Sierra Nevada.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Luca VFR
23 Marzo 2021 3:35

Ho sentito dire che Mosca ha preparato da tempo bunker sotterranei per la popolazione in caso di un eventuale attacco nucleare.

lady Dodi
lady Dodi
23 Marzo 2021 4:05

Lavrov, il Ministro degli Esteri Russo, ha dichiarato che i rapporti con l’Eu sono interrotti. Fine.
Doveva farlo all’inizio dell’inverno, North Stream due, compreso.
Mi pare che anche la Cina abbia ritirato i Diplomatici dagli Usa e dalla UE.
Perfetta sintonia in questo momento fra Lavrov e Ministro degli Esteri cinese.

RUteo
RUteo
23 Marzo 2021 9:45

Pare che ogni alcune decine di anni i russi abbiano bisogno di concimare i propri territori , quindi una domanda , perché usano cadaveri europei per concime ?