Una nuova ricerca rivela che i vaccini mRNA potrebbero essere ancora più pericolosi

Un preprint su Cell ha scoperto che il peccato antigenico originale indotto dal vaccino è assai potente. Inoltre la proteina spike generata dal vaccino circola nel sangue e l'mRNA del vaccino persiste per mesi nei linfonodi

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Alex Berenson
alexberenson.substack.com

L’mRNA dei vaccini Pfizer e Moderna può essere ritrovato nei linfonodi per almeno 60 giorni dopo la somministrazione.

Dopo la vaccinazione le proteine “spike” fluttuanti circolano nel sangue ad alte concentrazioni.

Le persone vaccinate infettate dalle varianti del Sars-Cov-2 producono anticorpi orientati verso il ceppo originale ed ora estinto – piuttosto che per quello che le ha effettivamente infettate.

Teorie della cospirazione del We Hate Vaxxxines Digest del Dr. Kennedy-Mercola?

No.

Sono i risultati di uno studio in preprint su Cell, una delle principali riviste scientifiche del mondo. Quasi 50 ricercatori in tutto il mondo hanno collaborato al lavoro, che Cell ha pubblicato online due settimane fa.

Il preprint ha ricevuto poca attenzione, forse perché discute le potenziali implicazioni dei suoi risultati in maniera obliqua. Nell’evidenziare il fatto che i vaccini mRNA ostacolano la risposta immunitaria alle nuove varianti, i ricercatori indicano dosi extra come una possibile soluzione, per esempio:

Ulteriori dosi di richiamo possono essere in grado di compensare il legame relativamente diminuito ai nuovi antigeni delle varianti virali, diminuendo potenzialmente l’impatto sulla salute pubblica dell’imprinting della risposta anticorpale.

Tuttavia, i risultati del preprint distruggono le confortanti finzioni sui vaccini mRNA, tra cui quella che l’organismo distruggerebbe rapidamente il materiale genetico che viene somministrato – come Reuters ed altri “fact-checker” hanno a lungo insistito.

Infatti, i ricercatori hanno trovato mRNA vaccinale nei centri germinali dei linfonodi ancora 60 giorni dopo le iniezioni (finché hanno controllato).

Rilevamento prolungato dell’mRNA del vaccino nelle LN GC e dell’antigene spike nelle LN GC e nel sangue dopo la vaccinazione con mRNA della SARS-CoV-2

La biodistribuzione, la quantità e la persistenza dell’mRNA del vaccino e dell’antigene spike dopo la vaccinazione e degli antigeni virali dopo l’infezione da SARS-CoV-2 sono incompletamente compresi, ma sono probabilmente i principali determinanti delle risposte immunitarie. Abbiamo eseguito l’ibridazione in situ con sonde RNAScope specifiche per l’mRNA del vaccino SARS-CoV-2 e di controllo nelle agobiopsie del nucleo dei LN ascellari omolaterali raccolte 7-60 giorni dopo la seconda dose di mRNA-1273 o BNT162b2 e abbiamo rilevato l’mRNA del vaccino raccolto nei GC dei LN nei giorni 7, 16 e 37 postvaccinazione, con un segnale specifico inferiore ma ancora apprezzabile al giorno 60 (Figure 7A-7E). Solo rari focolai di mRNA del vaccino sono stati visti al di fuori di GCs. Axillary LN core ago biopsie di nonvaccinees (n = 3) e COVID-19 campioni dei pazienti erano negativi per l’ibridazione sonda vaccino. La colorazione immunoistochimica per l’antigene spike nei LNs dei pazienti vaccinati con mRNA variava tra gli individui, ma ha mostrato un’abbondante proteina spike nei GCs 16 giorni dopo la seconda dose, con antigene spike ancora presente fino a 60 giorni dopo la seconda dose. Antigene spike localizzato in un modello reticolare intorno alle cellule GC, simile alla colorazione per i processi delle cellule dendritiche follicolari (Figura 7B). COVID-19 pazienti LNs mostrato quantità inferiori di antigene spike, ma una rara GC aveva colorazione positiva (Figura 7F). La colorazione immunoistochimica per l’antigene N nei follicoli peribronchiali LN secondari e primari dei pazienti COVID-19 (Figure 7F-7I) era positiva in cinque dei sette pazienti, con una percentuale media di follicoli nucleocapside-positivi di oltre il 25%.

I centri germinali svolgono un ruolo cruciale nel sistema immunitario, è qui dove le cellule B – che contribuiscono all’immunità a lungo termine – maturano e imparano a produrre in modo più efficiente gli anticorpi contro le infezioni.

I ricercatori hanno anche riferito di aver trovato l’mRNA del vaccino al di fuori dei centri germinali, anche se raramente.

I vaccini mRNA inducono l’organismo a produrre enormi quantità di proteine spike. I fautori del vaccino hanno sempre sostenuto che quelle proteine rimarrebbero legate alle cellule dove vengono prodotte.

Ma i ricercatori hanno anche detto di aver trovato alte concentrazioni di proteine spike nel sangue dopo le iniezioni di mRNA, come quelle prodotte dall’infezione del coronavirus stesso:

Almeno una parte dell’antigene spike generato dopo la somministrazione di BNT162b2 si distribuisce nel sangue. Abbiamo rilevato l’antigene spike nel 96% dei vaccinati nel plasma raccolto da uno a due giorni dopo l’iniezione primaria, con livelli di antigene che arrivavano fino a 174 pg/mL. La gamma di concentrazioni di antigene spike nel sangue dei vaccinati in questo primo momento si sovrappone in gran parte con la gamma di concentrazioni di antigene spike riportate nel plasma in uno studio di infezione acuta.

A parte questo, tutto va bene e non abbiamo nulla di cui preoccuparci.

Link al lavoro originale

Alex Berenson

Fonte: alexberenson.substack.com
Link: https://alexberenson.substack.com/p/urgent-new-research-turns-up-yet
08.02.2022
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
24 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
24
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x