Bill Gates e i fenomenali profitti dei suoi vaccini

Joseph Mercola
childrenshealthdefense.org

Bill Gates – What You Were Not Told” [Bill Gates, quello che non vi è mai stato detto] passa in rassegna il background personale e professionale del magnate di Microsoft, inclusa una dichiarazione che rivela le vere motivazioni che lo hanno spinto ad investire nei vaccini: il margine di ricavo di 20 a 1 di questo genere di prodotti.

La storia in sintesi

Dopo anni passati a farsi una reputazione di “spietato monopolizzatore tecnologico,” il Bill Gates 2.0 è rinato con la creazione della Bill & Melinda Gates Foundation. Con questa fondazione, si è reinventato come uno dei filantropi più generosi del mondo.

In ogni caso, la filantropia di Gates crea nuovi problemi per ognuno che ne risolve e potrebbe essere meglio descritta come “filantrocapitalismo.”

Oggi, Gates monopolizza o esercita un’influenza sproporzionata sull‘industria tecnologica, sulla salute globale, sui vaccini, sull‘agricoltura e la politica alimentare (compresa la biopirateria e il cibo sintetico), sulla modificazione della meteorologia e altre tecnologie climatiche, sulla sorveglianza, sull’istruzione e sui media.

Secondo Gates, i vaccini sono fenomenali produttori di profitto, con un margine di ricavo di oltre 20 a 1.

Gates sta ora promuovendo un piano di “reset” tecnocratico, che include un’aggressiva agenda per il cambiamento climatico, anche se i  numerosi viaggi con il suo jet privato lo rendono uno dei principali inquinatori.

 

Bill Gates – What You Were Not Told, un estratto dal documentario Plandemic, passa in rassegna il background personale e professionale del magnate della Microsoft Bill Gates. Contrariamente al mito popolare, molti vedono in Gates più un opportunista che un geniale inventore e il video tocca diversi momenti poco onorevoli della sua carriera.

Dopo anni passati a farsi una reputazione di “spietato monopolizzatore tecnologico,” il Bill Gates 2.0 è rinato con la creazione della Bill & Melinda Gates Foundation. Con questa fondazione, si è reinventato come uno dei filantropi più generosi del mondo.

La beneficenza di Gates non è quella che sembra

Purtroppo, come è stato fatto notare da Shiva Vandana, Ph.D. di AGRA Watch e da altri, la filantropia di Gates crea nuovi problemi per ognuno che ne risolve e potrebbe essere meglio descritta come “filantrocapitalismo.” Come si può leggere nell’articolo di AGRA Watch, “Philanthrocapitalism: The Gates Foundation’s African Programs Are Not Charity” [Filantrocapitalismo: I programmi africani della Fondazione Gates non sono carità], pubblicato nel 2017, i sostenitori del filantrocapitalismo:

“… spesso si aspettano ritorni finanziari o benefici secondari a lungo termine dai loro investimenti in programmi sociali. La filantropia diventa un’altra parte del motore del profitto e del controllo aziendale. La strategia della Fondazione Gates per lo ‘sviluppo’, in realtà, promuove politiche economiche neoliberali e la globalizzazione tanto cara alle multinazionali.”

Infatti, nel corso degli anni, Gates è arrivato in posizione tale da monopolizzare o esercitare un’influenza sproporzionata non solo sull’industria tecnologica, ma anche sulla salute globale e i vaccini, l‘agricoltura e la politica alimentare (compresa la biopirateria e il cibo sintetico), la modificazione del clima e altre tecnologie climatiche, la sorveglianza, l’istruzione e i media.

Non sorprende che sia legato ad organizzazioni di fact checker online che strangolano la libertà di parola e che recentemente abbia detto nel corso del programma TV “60 Minutes” che, per combattere la sfiducia nella scienza, dobbiamo trovare il modo di “rallentare le cose folli.” Tuttavia, la distinzione fra follia e sanità raramente è così netta come i media mainstream vorrebbero farvi credere.

E, come un vero filantrocapitalista, la generosità di Gates finisce per beneficiare soprattutto se stesso. Come è stato discusso in “Bill Gates – Il filantropo più pericoloso della storia moderna?” la Fondazione Bill & Melinda Gates dona miliardi alle stesse aziende e società di cui la fondazione possiede azioni e obbligazioni.

Lo stesso Gates rivela nel video, di essersi reso conto che i vaccini sono fenomenali produttori di profitto e afferma che sono il miglior investimento che abbia mai fatto, con un ritorno di oltre 20 a 1. L’unica cosa che consente questo enorme margine di ricavo è lo scudo penale che i produttori di vaccini hanno ricevuto dal governo.

Gates, lo zar del clima globale

Come menzionato nel video, Gates, nel tentativo di combattere il riscaldamento globale, sta finanziando un programma per deviare i raggi solari dalla superficie terrestre, nel migliore dei casi un approccio irrazionale, considerando il rischio potenziale di devastare l’agricoltura mondiale.

Nel suo ultimo libro espone in dettaglio le sue raccomandazioni sul cambiamento climatico che, guarda caso, includono l’esortare i governi a sostenere le stesse aziende in cui ha investito e simili giochi di prestigio.

Nel frattempo, come ha fatto notare The Nation, lo stesso Gates è un grosso inquinatore, con una villa di oltre 6.000 metri quadrati, un jet privato, 98.000 ettari di terreno agricolo (che lo rende il più grande latifondista di tutti gli Stati Uniti) e investimenti in settori dipendenti dai combustibili fossili, come le compagnie aeree, i macchinari pesanti e l’industria dell’auto

“Secondo uno studio accademico del 2019 che ha analizzato le enormi emissioni di carbonio dei personaggi del jet-set, i numerosi viaggi di Bill Gates a bordo del suo jet privato lo rendono probabilmente uno dei maggiori produttori di carbonio del mondo, un vero e proprio super emettitore,” secondo The Nation.

“Nell’elenco delle 10 celebrità indagate, tra cui Jennifer Lopez, Paris Hilton e Oprah Winfrey, Gates era la fonte del maggior numero di emissioni. ‘Gli individui benestanti possono emettere diverse decine di migliaia di volte la quantità di gas serra attribuita ai poveri del mondo’, ha osservato il documento. Questo solleva la questione se la difesa del clima da parte delle celebrità sia anche solo auspicabile…”.

Gates guida la presa di potere tecnocratica

L’attenzione di Gates sul cambiamento climatico ha perfettamente senso una volta che ci si rende conto che lui fa parte dell’élite tecnocratica che, per decenni, ha lavorato a dilapidare le risorse del mondo in previsione del Grande Reset, precedentemente noto come Ordine Unico Mondiale.

Nell’ultimo anno, è stata annunciata dai capi di governo di tutto il mondo la necessità del Grande Reset, la parola d’ordine è che dobbiamo “resettare” l’economia globale e il modo in cui viviamo, lavoriamo, viaggiamo e socializziamo per renderlo più giusto e sostenibile. Affrontare il cambiamento climatico sotto la bandiera di un’emergenza globale è parte integrante di quella campagna di PR.

Se avevate prestato attenzione, avreste dovuto vederne i segni premonitori. Durante i primi lockdown, agli inizi del 2020, c’erano una sfilza di articoli che parlavano di come la natura e la fauna selvatica stessero prosperando in assenza di socializzazione e di viaggi turistici. In altre occasioni, la pandemia di COVID-19 era stata presentata come un avvertimento per tutti noi su cosa succede quando non si è in sintonia con la natura.

Niente vero cibo per voi

Gates, ovviamente, sente in dovere di fare la propria parte per realizzare questo sogno tecnocratico. Durante la trasmissione “60 Minutes” ha detto di essere ansioso di vedere le sue varie visioni realizzarsi nel corso della sua vita e immagina che potrebbe avere a disposizione ancora 20 o 30 anni.

Come riportato da ZeroHedge:

Gates sta spingendo per drastici e “fondamentali” cambiamenti nell’economia per bloccare il prima possibile il rilascio di gas serra, soprattutto anidride carbonica e “andare a emissioni zero” per salvare il pianeta dal disastro ambientale a lungo diagnosticato (e finora mai verificatosi). I cambiamenti che dovremmo attuare per realizzare la visione di Gates includono:

Stanziare 35 miliardi di dollari all’anno per la ricerca sul clima e l’energia pulita.

Tutto elettrico.

Consumo generalizzato di carne sintetica, visto che le mucche sarebbero responsabili del “4% di tutti i gas serra.”

Riorganizzazione delle industrie dell’acciaio e del cemento, che, secondo Gates, rappresentano il 16% di tutte le emissioni di anidride carbonica, in modo da sequestrare nel cemento fino al 30% della C02 catturata e creare un diverso tipo di acciaio.

Adozione diffusa dell’energia nucleare di nuova generazione per integrare l’eolico e il solare.

E, poiché anche la produzione di piante per la produzione di proteine sintetiche emette gas serra, Gates ha finanziato un’azienda che utilizza funghi per fare salsicce e yogurt, che il miliardario definisce “davvero incredibili” … “Il microbo è stato scoperto in un geyser nel Parco Nazionale di Yellowstone. Può essere coltivato senza suolo o fertilizzanti per produrre questa proteina nutrizionale, che può poi essere trasformata in una varietà di alimenti a bassa impronta di carbonio.

In effetti, Gates vorrebbe che le ricche nazioni occidentali passassero interamente alla carne sintetica coltivata in laboratorio e inveisce contro i legislatori che vorrebbero che le carni sintetiche fossero correttamente etichettate come tali, perchè una cosa del genere ne rallenterebbe l’accettazione da parte del pubblico.

Gates, ancora una volta, dimostra che il feudalesimo è un sistema fallimentare

Con le sue proprietà terriere, Gates è chiaramente in una posizione di monopolio (ancora una volta!), per guidare l’agricoltura e la produzione alimentare in qualsiasi direzione di suo gradimento e il suo desiderio è che tutti noi si mangi quanto più cibo sintetico possibile. Come si legge in un lungo e dettagliato articolo di The Defender sulle imprese filantrocapitalistiche di Gates:

“Thomas Jefferson credeva che il successo della nobile lotta dell’America per soppiantare il giogo del feudalesimo europeo con un esemplare esperimento di autogoverno dipendesse dal controllo perpetuo della base territoriale della nazione da parte di decine di migliaia di agricoltori indipendenti, ognuno con un interesse personale nella nostra democrazia.

“Così, nel migliore dei casi, Il tentativo di Gates di accaparrarsi il patrimonio immobiliare agricolo americano è un segnale che il feudalesimo può essere di nuovo in voga. Nel peggiore dei casi, la sua frenesia compratoria è foriera di qualcosa di molto più allarmante, il controllo delle forniture alimentari globali da parte di un megalomane con il complesso di Napoleone assetato di potere.”

L’articolo continua esaminando nei dettagli la “strategia a lungo termine di Gates per dominare l’agricoltura e la produzione alimentare a livello globale,” a partire dal suo sostegno agli OGM nel 1994. Da allora, gli approcci “filantropici” di Gates al problema della fame e alla produzione alimentare sono stati tagliati su misura per le esigenze dei suoi partner tecnologici, chimici, farmaceutici e dell’industria petrolifera, facendo in modo che, per ogni impresa di salvataggio fallita, lui diventasse comunque sempre più ricco.

Come con il progetto dei vaccini di Gates destinati all’Africa, non c’è stata né valutazione interna né responsabilità pubblica“, scrive The Defender:

“Lo studio del 2020 False Promises: The Alliance for a Green Revolution in Africa (AGRA) [False promesse: L’Alleanza per una rivoluzione verde in Africa (AGRA)] è la pagella dello sforzo durato 14 anni del cartello di Gates.

“L’indagine ha concluso che il numero di Africani che soffrono di fame estrema è aumentato del 30% nei 18 paesi presi di mira da Gates. La povertà rurale si è metastatizzata drammaticamente …

“Con il sistema delle piantagioni voluto da Gates, le popolazioni rurali dell’Africa sono diventate schiave, sulla loro stessa terra, di una tirannica servitù di input high-tech, meccanizzazione, rigida programmazione, condizioni onerose, crediti e sussidi … Le uniche entità che beneficiano del programma di Gates sono i suoi partner delle multinazionali …

“La storia dei suoi investimenti suggerisce che, per Gates e i suoi compari, la crisi climatica non è altro che un alibi per un controllo sociale invadente, una sorveglianza in scala da ‘Grande Reset’ e massicci esperimenti di geoingegneria fantascientifica, compresi i suoi dementi e terrificanti progetti di spruzzare la stratosfera con cloruro di calcio o acqua di mare per rallentare il riscaldamento, di impiegare giganteschi palloni per saturare l’atmosfera con particelle riflettenti che oscurino il sole, o la sua pericolosa mossa di rilasciare milioni di zanzare geneticamente modificate nel sud della Florida.

“Quando contestualizziamo questi schemi da incubo con la batteria di vaccini sperimentali che impone ogni anno a 161 milioni di bambini africani, è evidente che Gates ci considera tutti come cavie da laboratorio di sua proprietà.”

La Fondazione Gates è l’origine delle politiche catastrofiche del COVID-19

Gates, naturalmente, ha anche giocato un ruolo di primo piano nella risposta globale alla pandemia di COVID-19. Secondo il giornalista investigativo Jordan Schachtel, che ha un canale su Substack, Gates è responsabile delle “politiche di risposta al coronavirus criminalmente negligenti” che hanno ucciso un numero spropositato di anziani nelle case di riposo di New York, California, New Jersey, Pennsylvania e Michigan.

Schachtel sottolinea che ciò che accomuna questi casi è l’aver dato retta alle previsioni assolutamente sballate dell’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME), finanziato e controllato dalla Bill & Melinda Gates Foundation. Egli scrive:

“A marzo e all’inizio di aprile, i politici erano stati informati dagli ‘esperti’ di modellazione dell’IHME, finanziato da Gates, che i loro ospedali stavano per essere completamente saturati da pazienti affetti da coronavirus.

“I modellizzatori dell’IHME sostenevano che questa massiccia ondata avrebbe fatto sì che gli ospedali rimanessero senza attrezzature salvavita nel giro di pochi giorni, non settimane o mesi. Il tempo era essenziale, ed era il momento di prendere decisioni rapide, sostenevano i modellizzatori.

“In due distinte conferenze stampa, l’1 e il 2 aprile, [il governatore di New York] Cuomo aveva chiarito che le sue decisioni politiche erano basate sul modello IHME … In un briefing del 9 aprile, il governatore del Michigan, Gretchen Whitmer, nello stimare i decessi e le risorse DPI necessarie per far fronte alla presunta ondata di ricoveri, aveva fatto riferimento al modello IHME. Lo stesso era successo con il governatore della Pennsylvania.”

Anche i membri della Task Force per il Coronavirus della Casa Bianca, i dottori Anthony Fauci e Deborah Birx, entrambi strettamente legati a Gates, si erano affidati ai modelli di previsione IHME. Come aveva fatto notare Schachtel:

“Questi modelli, e le decisioni politiche che erano state prese basandosi su di essi, hanno innescato una catena di eventi che ha portato ai lockdown, alle chiusure complete delle piccole attività, ai coprifuoco in tutto lo stato e, cosa più infame, alle condanne a morte eseguite nelle case di riposo.”

Cancellare quello che non serve più

La Fondazione Gates ha anche co-sponsorizzato Event 201, un esercizio a tavolino tenuto pochi mesi prima dell’epidemia di COVID-19, simulazione risultata poi notevolmente profetica.

Stranamente, in un’intervista alla BBC dell’aprile 2020, Gates aveva negato che fosse mai stata fatta una tale simulazione, affermando che “non abbiamo simulato una cosa del genere, non ci siamo esercitati né per le politiche sanitarie né per quelle economiche, ci troviamo in territorio inesplorato.” In un articolo per il National Herald India, Norbert Häring sottolinea l’apparente smemoratezza di Gates, affermando:

“È vero che, se si fosse data un po’ meno enfasi alla manipolazione dell’opinione pubblica, si sarebbe potuto dedicare più attenzione alle politiche sanitarie ed economiche. Una delle quattro riunioni era stata interamente dedicata a questo. E, comunque,  si era veramente parlato di politiche sanitarie ed economiche. Gates difficilmente può averlo dimenticato.

“Il video sul controllo dell’opinione pubblica è il più interessante, perché aiuta a mettere in prospettiva gli sforzi attuati in questa direzione, quelli che stiamo vivendo attualmente. Un partecipante ci dice che Bill Gates sta finanziando un lavoro sugli algoritmi che setacciano le informazioni sulle piattaforme dei social media, per fare in modo che la gente possa fidarsi delle informazioni che vi trova.”

Gates ha anche cancellato altre prove, la cui evidenza sta tornando a perseguitarlo. Un caso emblematico: i fact checkers finanziati da Gates stanno negando con veemenza le affermazioni di Gates secondo cui avremo bisogno di passaporti digitali per i vaccini, facendola passare come un’altra folle teoria del complotto.

Ma Gates l’aveva detto al TED Talk, nel giugno 2020. Qualcuno ha rimosso quella specifica dichiarazione dal suo discorso, dopo che la citazione aveva iniziato a fare il giro dei social media. In un articolo dell’11 dicembre 2020, The Defender ne aveva presentato la prova.

I fact checker respingono anche le affermazioni che i microchip subdermici o i tatuaggi digitali saranno alla fine utilizzati per tracciarci e tenerci tutti sotto controllo, ma, come ha fatto notare The Defender, Gates ha commissionato al MIT lo sviluppo di un sistema iniettabile di marcatura a punti quantici per “tatuare” dati medici all’interno dell’organismo e ha brevettato una tecnologia che utilizza biosensori impiantati che monitorano l’attività organica e cerebrale, con la possibilità di effettuare pagamenti in criptovalute.

Ha anche investito decine di milioni in microchip controllati a distanza per il rilascio di farmaci, finanzia appaltatori militari che tracciano i contatti delle persone infette e i renitenti ai vaccini e ha investito oltre 1 miliardo di dollari in satelliti di videosorveglianza 5G e antenne 5G. Quando si mettono insieme tutte queste cose, i piani di Gates iniziano ad assumere un aspetto piuttosto minaccioso.

Gates è la figura più in vista della moderna tecnocrazia

Pre-pianificata o meno, la pandemia da COVID-19 è chiaramente usata per introdurre cambiamenti altamente controversi, inequivocabilmente di indole totalitaria, compresa l’acquisizione del governo da parte dei privati attraverso il parternariato pubblico-privato.

La sorveglianza è diventata la più grande industria a scopo di lucro del pianeta e la vostra intera esistenza è anch’essa presa di mira a scopo di lucro. Tra coloro che ne trarranno maggior profitto c’è lo stesso Gates.

Per una migliore comprensione di ciò a cui state rinunciando seguendo la narrativa mainstream secondo cui, per la nostra salvezza, avremo bisogno bisogno di Big Tech, vedete il mio articolo sulla professoressa e psicologa sociale di Harvard, Shoshana Zuboff, e il suo fantastico libro “The Age of Surveillance Capitalism” [L’era del capitalismo della sorveglianza].

Non sarebbe da perdere neanche la mia intervista con Patrick Wood, in “The Pressing Dangers of Technocracy” [I pericoli imminenti della tecnocrazia]. Vi si dipinge un quadro che può essere difficile da immaginare, specialmente se è la prima volta che si sentono concetti del genere, ma è davvero cruciale che tutti inizino a capire che cosa stiamo affrontando.

Il tempo sta per scadere. Per avere qualche possibilità di fermarlo, dobbiamo capire dove vogliono portarci e unirci per cambiare la rotta che Gates e gli altri come lui hanno già tracciato per noi.

Joseph Mercola

Fonte: childrenshealthdefense.org
Link: https://childrenshealthdefense.org/defender/gates-vaccines-phenomenal-profit-makers/
16.03.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Annibal61
Annibal61
24 Marzo 2021 4:10

Suvvia, io darei a Bill Gates una laurea honoris causa in quel di Bologna. ” Per aver difeso il clima dalle bestialità umane…”. Poi lo farei anche Santo in quel del Vaticano. Con i vaccini ha guarito milioni di persone, segnalatelo a Bergoglio… eddove lo trovate un filantropo buono e miracoloso come Lui? Infine gli farei dedicare dalla BCE un Quantitative Easing mensile solo per lui…Ama così tanto il pianeta Terra che lo vuole TUTTO per se…aiutatelo per favore.

Annibal61
Annibal61
24 Marzo 2021 4:10

Suvvia, io darei a Bill Gates una laurea honoris causa in quel di Bologna (ditelo al sig. Prodi) ” Per aver difeso il clima dalle bestialità umane…”. Poi lo farei anche Santo in quel del Vaticano. Con i vaccini ha guarito milioni di persone, segnalatelo a Bergoglio… eddove lo trovate un filantropo buono e miracoloso come Lui? Infine gli farei dedicare dalla BCE un Quantitative Easing mensile solo per lui…Ama così tanto il pianeta Terra che lo vuole TUTTO per se…aiutatelo per favore.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Annibal61
24 Marzo 2021 5:13

Da il film Ultimatum alla terra….Voi trattate il pianeta come vi trattate fra di voi.
Quindi si sa come si andrà a finire.

LuxIgnis
LuxIgnis
Risposta al commento di  Astrolabio
24 Marzo 2021 7:36

Quello è un gran film. Versione del 1951. Il remake è orribile. Ed indica l’unico modo, secondo me, per poterne uscire fuori. Ma ci manca Gort!

lady Dodi
lady Dodi
24 Marzo 2021 4:02

Di nome è Barbara, il cognome non l’ho colto. È sempre a Di Martedì ed è imparentata in qualche modo con Piero Angela. Ieri sera ha detto con voce suadente come suo solito;
” Ovviamente lavorando per noi devono avere i mezzi”, riferito alle Case Farmaceutiche.
Questo perché l’indignazione per i guadagni di questa gente ha colpito molto la pubblica opinione.
Lo riporto ma a me in verità i guadagni non interessano, ritengo infatti che abbiano ben peggiori mire verso l’umanità. Comunque va bene anche questa indignazione.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
24 Marzo 2021 9:01

neppure io ricordo il cognome, però so a chi ti riferisci, quella che aveva dimostrato che c’è un app per lo smartphone che riconosce il colpo di tosse se proviene da un contagiato di covid. Non è giovanissima, ma si presenta ancora come se incarnasse All’ombra delle fanciulle in fiore di Proust. La odio

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
24 Marzo 2021 9:41

È la persona più odiosa che abbia mai visto. La immagino con la divisa da Kapò ma di quelle che non urlano ma ti infilzano senza pietà per cuocerti a fuoco lento. Un Mengele perfetto

Astrolabio
Astrolabio
24 Marzo 2021 5:11

Il Gates non traccia proprio nulla ma mistifica.
Ma senza altri, peggio di lui, non potrebbe far nulla.
I guadagni realizzati in questa maniera non fanno altro che mettere le basi per il proprio fallimento in tempi rapidi.

lady Dodi
lady Dodi
24 Marzo 2021 5:01

” Attenti ai Buoni!”
Azzeccatissimo titolo del primo libro di Mario Giordano.
L’ho comprata per il titolo, forse quarant’anni fa.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
24 Marzo 2021 5:17

Allora: Bill Gates è uno str##zo qualsiasi, pieno di soldi ma sempre str##zo. Quelli che conta è il sistema putrefatto che sta dietro di lui. Il Deep State. Egli è solo lo specchietto per le allodole, ovvero per gli imbecilli che vorrebbero imitarlo, e negli USA ce ne sono a milioni…

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  VincenzoS1955
24 Marzo 2021 5:29

Perché qui no?

lady Dodi
lady Dodi
24 Marzo 2021 5:38

Tanto per non dire soltanto : ” Quant’è cattivo Bill Gates, quant’è brutto Bill Gates”, vorrei allargare il discorso ai ” benefattori” meno famosi. Ai “Volontari” ad esempio. Tranne poche eccezioni, di tratta di gente frustrata, che cerca di realizzarsi e di avere potere su chi è più sfortunato.
La persona normale, termine desueto e non political corretto, prova empatia verso il prossimo, agisce su richiesta per aiutare, e se ritiene che qualcuno abbia bisogno, lo aiuta in silenzio. Invece i “volontari del bene” cercano come iene di intromettersi nella vita altrui.
Certo, non sono plateali come il nostro dell’articolo ma il meccanismo è identico
Da chi è buono davvero, il bene scaturisce in automatico, chi non lo è non può che far male perché nemo dat quod non habet.

danone
danone
24 Marzo 2021 6:41

“..i microchip subdermici o i tatuaggi digitali saranno alla fine utilizzati per tracciarci e tenerci tutti sotto controllo, ma, come ha fatto notare The Defender, Gates ha commissionato al MIT lo sviluppo di un sistema iniettabile di marcatura a punti quantici per “tatuare” dati medici all’interno dell’organismo e ha brevettato una tecnologia che utilizza biosensori impiantati che monitorano l’attività organica e cerebrale, con la possibilità di effettuare pagamenti in criptovalute.” Come in alto così in basso.. Ci è sempre sfuggito, ma l’incarnazione stessa dell’anima dentro il corpo non è forse essa stessa una forma di sistema di tracciamento e pagamento esistenziale (per anime)? Uomo = Antropos Antro-poss Antro = buco nero della terra, contenitore argilloso Poss = sistema di tracciamento e pagamento (karmico) L’Antro-poss è il sistema di tracciamento che il Demiurgo ha implementato sul piano fisico-materiale (piano Terra), di sua invenzione e proprietà, per individuare le anime, di sostanza eterica-astrale, che lo utilizzavano, secondo lui impropriamente, come una libera e gratuita sala giochi. Essendo le anime bizzarre creature immateriali e a-temporali, dalla tipica natura non-locale, però col bruttissimo vizio del gioco (ahah), avevano preso la brutta abitudine di frequentare a scrocco e a sbaffo, il piano fisico del Demiurgo,… Leggi tutto »

merolone
merolone
24 Marzo 2021 13:42

Mentre gli squali come lui fanno i miliardi con i vaccini la gente continua a morie per i vaccini in giro per il mondo, a Latina https://www.latinaoggi.eu/news/cronaca/144306/trombosi-dopo-il-vaccino-35enne-ricoverata-al-goretti ad Ischia dove è morta una professoressa https://www.teleischia.com/267290/la-scuola-in-lutto-e-morta-la-prof-ilaria-pappa-31-anni-a-causa-di-una-tromboembolia/ e pure in Ucraina dove è morta sempre per trombosi da AstraZeneca una soldatessa https://www.reuters.com/article/health-coronavirus-ukraine-death/ukraines-army-says-a-servicewoman-died-after-covishield-vaccination-idUSL8N2LL6IX

Pentapiddechi
Pentapiddechi
24 Marzo 2021 16:26

Bill non é cattivo ma vuole fare CTRL ALT CANC con il mondo.

nadia
nadia
25 Marzo 2021 7:45

come sempre il potere senza saggezza è distruttivo e inutile.Un’umanità sana lo avrebbe rinchiuso da tempo e non certo nei 6000 mq di villa.Come ho sempre pensato e detto i problemi sono causati dai super ricchi che per mantenere il loro insano stile di vita vogliono sterminare il resto della popolazione. .Sicuramente possiamo vivere tutti benissimo e anche bene economicamente senza deliranti folli del genere.Rieducare ridistribuire ma soprattutto meno ego e più saggezza.L’unica nota positiva il fungo commestibile ma bisogna vedere se ha effettti collaterali vedi candida