Quello che so (e che non so) sul SARS-CoV-2

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Edward Curtin
off-guardian.org

Dopo quindici mesi di assidua letture, studi, osservazioni e ricerche, sono giunto ad alcune conclusioni su quella che viene chiamata COVID-19.

Vorrei sottolineare che ho fatto questo lavoro in modo ossessivo e proprio perchè lo ritenevo importante.

Mi sono documentato su ogni genere di media, corporativi e alternativi, pubblicazioni accademiche, testi di medicina, libri, ecc. Mi sono consultato con ricercatori di tutto il mondo. Ho passato in rassegna i siti web del CDC, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e di organizzazioni sanitarie, governative e non.

In altre parole, non ho lasciato nulla di intentato, nonostante le agende politiche, sia palesi che nascoste, delle fonti. L’ho fatto come sociologo e scrittore, non come medico, anche se molte delle mie fonti sono state medici e lavori clinici.

Le mie succinte conclusioni sono esposte qui di seguito, senza link alle fonti, poiché non sto cercando di persuadere nessuno, vorrei solo far conoscere a tutti le mie conclusioni.

La vita è breve. Lo dirò ora…

So che un gran numero di persone sono state ipnotizzate dalla paura, minacciate o addirittura corrotte affinchè accettassero la versione dei media mainstream sulla COVID-19. Ho concluso che molti milioni di persone si muovono in uno stato di trance e non se ne rendono conto. Sono stati ridotti in questa condizione da una campagna propagandistica ben organizzata e molto sofisticata, che ha fatto leva sulla paura, tipica dell’uomo, della morte e della malattia.

Chi c’è dietro, senza dubbio, sa che nella popolazione generale vi è un’alta incidenza di ipocondria e che nelle società dove la fede in Dio e nell’invisibile spirituale è stata sostituita dalla fede nella scienza è facile far attecchire la paura di un “virus” invisibile. Conoscendo bene il loro pubblico, hanno architettato una campagna di paura e confusione per indurre all’obbedienza.

Non so, ma sospetto che quelli ad essere ipnotizzati siano stati soprattutto i membri delle classi medie e superiori, quelli che hanno più fede nel sistema. Questo include i più istruiti.

So che rinchiudere centinaia di milioni di persone sane, obbligarle ad indossare inutili mascherine, dire loro di evitare i contatti umani, distruggere le loro fonti di guadagno ha creato uno stato di notevole disagio, che ha il preciso scopo di far capire alla gente chi comanda veramente e che sarebbe opportuno essere più flessibili sul problema delle relazioni sociali e adattarsi meglio alla nuova irrealtà digitale con cui gli artefici di questa mascherata stanno cercando di sostituire la realtà umana, quella fatta di carne ed ossa e dove ci si guarda in faccia.

So che il test PCR inventato da Kary Mullis non può rivelare questo presunto virus, o qualsiasi virus, e che perciò tutti i dati sui casi e sui morti sono basati sul niente. Sono evocati dal nulla, in un enorme atto di magia.

So che la convinzione che si possa utilizzare il test in questo modo era iniziata con il protocollo non scientifico PCR Corona creato da Christian Drosten in Germania nel gennaio 2020, diventato poi il metodo standard per testare il SARS-CoV-2 in tutto il mondo. Sono sicuro che questa decisione era stata pre-pianificata e che faceva parte di una cospirazione di alto livello. Questo protocollo aveva fissato la soglia di ciclo (l’amplificazione) a 45, un livello che poteva solo portare a risultati falsi positivi. Questi sono stati poi chiamati casi: una frode su vasta scala.

Non so se il presunto virus sia mai stato isolato, nel senso di purificato o depurato da sostanze estranee, non parliamo poi di colture in laboratorio.

Pertanto, non so se il virus esista.

So che i “vaccini” mRNA sperimentali che vengono utilizzati su intere popolazioni non sono vaccini tradizionali ma pericolosi esperimenti con effetti avversi a lungo termine ancora sconosciuti. E so che Moderna afferma che il suo “vaccino” non-vaccino a RNA messaggero (mRNA) funziona “come il sistema operativo di un computer” e che il Dr. Robert Malone, inventore della tecnologia dei vaccini mRNA, sostiene che le nanoparticelle lipidiche, una volta iniettate, viaggiano in tutto il corpo e si depositano in grandi quantità in organi diversi, dove la proteina spike, essendo biologicamente attiva, può causare danni massicci e so che la FDA ne è sempre stata al corrente.

Inoltre, so che decine di migliaia di persone hanno subito effetti avversi da queste iniezioni e molte migliaia sono morte a causa di esse e che queste cifre sono molto sottostimate a causa dei sistemi [imperfetti] di segnalazione. So che in passato, con un simile numero di vittime, queste iniezioni sperimentali sarebbero state immediatamente interrotte o non sarebbero mai neanche iniziate. Quindi, il fatto che non le abbiano sospese, mi convince che quella che viene portata avanti è un’agenda assolutamente perversa, il cui obiettivo è il danno e non la salute, perché i responsabili sanno quello che so io e molto di più.

Non so dove questo presunto virus abbia avuto origine, se veramente esiste.

So che, fin dall’inizio di questa crisi, in tutto il mondo c’è stato uno sforzo concertato per negare l’accesso a trattamenti di provata efficacia, come l’idrossiclorochina, gli steroidi e l’ivermectina, in uno sforzo pianificato per vaccinare il più persone possibile. Questo fatto, da solo, rivela un’agenda incentrata, non sulla salute, ma sull’obbligare il maggior numero di persone ad essere vaccinate e controllate. Questo gioco mortale si chiama controllo sociale.

So che quelli che spingono questi vaccini, Il Forum Economico Mondiale, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Fondazione Gates, la Fondazione Rockefeller, ecc., hanno una lunga tradizione nel voler ridurre drasticamente la popolazione mondiale e che la loro promozione dell’eugenetica sotto mentite spoglie è nota da tempo. Sono convinto che questa “terapia genica” mRNA, assolutamente non testata, sia la chiave del loro piano di riduzione della popolazione.

Non so se avranno successo.

So che bisogna resistere.

Non so perché tante brave persone non riescano a vedere tutta questa malvagità. Posso solo pensare che siano state sedotte da una massiccia e ipnotica campagna di propaganda che fa appello alle loro paure più profonde e che avrà come risultato proprio la concretizzazione di queste paure, e questo perché pensavano di essere libere. È una grande tragedia.

So che tutte le statistiche sui casi e sulle morti “da” COVID-19 sono state manipolate per creare una falsa pandemia. Una delle prove più evidenti è la presunta scomparsa dell’influenza e delle morti per influenza. Solo qualcuno in stato catatonico potrebbe non capire l’assurda logica dell’argomentazione secondo cui questa scomparsa sarebbe dovuta all’uso delle mascherine, quando, allo stesso tempo, la COVID-19, a diffusione aerea, si era sparsa a macchia d’olio, per poi arrestarsi bruscamente nel gennaio 2021, quando solo un numero esiguo di persone era stato vaccinato.

So che in tutto questo periodo non c’è stato quasi nessun eccesso di mortalità.

Non so dove finirà tutto questo, ma, contro ogni speranza, spero che la crescente opposizione a questa frode cresca e la sconfigga, nonostante la censura nei confronti delle opinioni dissenzienti. So che, quando si arriva ad una censura organizzata di queste proporzioni, i manovratori hanno paura che la verità venga a galla. La storia passata lo conferma.

So che la tregua temporanea che le autorità hanno concesso ai loro sudditi sarà seguita da ulteriori restrizioni delle libertà fondamentali, i lockdown per il coronavirus probabilmente verranno ripristinati, saranno promossi i richiami del “vaccino” e la spinta del World Economic Forum per un Grande Reset e una Quarta Rivoluzione Industriale porterà al matrimonio tra intelligenza artificiale, cyborg, tecnologia digitale e biologia, mentre gli Stati Uniti, insieme ad altri Paesi, continueranno a scivolare verso una nuova forma di controllo fascista, a meno che la gente in tutto il mondo non si alzi e resista numerosa. Sono rincuorato perchè ci sono segnali che questa resistenza sta crescendo.

Infine, so che, se le forze autoritarie vinceranno l’imminente battaglia, qualcuno scriverà un libro con un titolo come quello del classico di Milton Mayer, They Thought They Were Free – The Germans, 1933-1945. Sarà censurato. Magari, all’inizio sarà condiviso via samizdat. Ma, alla fine, dopo molta sofferenza e morte, la verità su questa malefica agenda prevarrà e ci sarà molto pianto e stridor di denti.

Siamo in una guerra spirituale per l’anima del mondo.

Edward Curtin

Fonte: off-guardian.org
Link: https://off-guardian.org/2021/06/20/what-i-know-and-dont-know-about-sars-cov-2/
20.06.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
49 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
49
0
È il momento di condividere le tue opinionix