Il disarmo dell’Ucraina – Giorno 3 – la PSYOP occidentale mette il turbo

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

The Saker
thesaker.is

Ho avvertito i miei lettori ma, ahimè, molti hanno ignorato il mio avvertimento.

Così, per tutto il giorno sono stato inondato da domande stupide che mi chiedevano di rispondere a tutte le fake news diffuse dagli Occidentali. E devo ammettere che questa volta hanno messo insieme tutte le loro forze: i media sionisti occidentali, gli Euroroditori, la “campagna di solidarietà mondiale,” la vodka ritirata dai negozi americani, ecc. ecc. L’esempio qui sotto è di oggi, preso da un sito britannico, ho solo messo insieme i tre titoli, guardate voi stessi cosa proclamano:

Devo ammettere che sono usciti in forze anche gli integralisti atlantici russi e gli editorialisti della quinta e sesta colonna. Oh certo, solo qualche centinaio di persone qua e là, ma l’obiettivo principale delle loro manifestazioni è stato raggiunto: le PSYOP occidentali vi diranno ora che la maggior parte dei Russi sono totalmente contrari a questa operazione militare o addirittura a Putin. Membri autodichiarati della presunta “intellighenzia” si sono uniti e stanno pubblicando nei media russi lettere aperte di protesta. Bravi! Avete scelto un momento cruciale per fare la vostra mossa e il popolo russo non vi dimenticherà o vi perdonerà per questo. Mi aspetto che inizi presto un’ondata di “emigrazione politica” dalla Russia verso l’UE. Bene! Il Cremlino dovrebbe pagare i loro biglietti aerei e le spese di trasloco se sono disposti a restituire il passaporto russo prima del decollo.

Poi, ecco come stanno più o meno le cose:

Non c’è molto di nuovo da questa mattina. Permettetemi di riformulare – ci sono molti sviluppi, ma non grandi cambiamenti nella mappa. L’unica eccezione è che le forze delle LDNR e quelle russe partite dalla Crimea si sono unite proprio a nord di Mariupol. La città sarà presa d’assalto e i combattimenti saranno molto violenti perché Mariupol è per gli Ucraini duri e puri quello che l’aeroporto di Donetsk era stato nella prima e nella seconda guerra del Donbass.

L’altra notizia importante è che i sistemi pesanti russi (MLRS, TOS-1) sono stati visti in numerose località, potrebbero essere usati per impedire una fuga delle forze ucraine dal calderone operativo nel Donbass.

Nel frattempo, la gloriosa Marina francese ha intercettato un cargo battente bandiera russa con automobili destinate a San Pietroburgo con il pretesto che la banca proprietaria era sotto “sanzioni” (promemoria: solo il Consiglio di sicurezza dell’ONU può imporre sanzioni, tutti gli altri sono ladri). Questo atto di pirateria d’alto mare ha avuto il sostegno entusiasta delle PSYOP occidentali (vedi qui e qui).

Per quanto riguarda i nostri amici ucraini, sono per lo più fuggiti a Lvov e dichiarano che negozieranno con la Russia “da una posizione di forza.” Come la NATO. E l’UE. E gli USA.

Buona fortuna!

Devo aggiungere che, personalmente, sono profondamente ferito e offeso dal “consenso russofobico” in Occidente. Ho sempre saputo che in Occidente c’era uno zoccolo duro persone che odiano la Russia, ma pensavo che nel pubblico fosse presente anche una buona percentuale di filorussi. Oggi il loro silenzio è assordante. Il poeta Yehuda Bower una volta aveva scritto questi versi:

Non sarai una vittima.
Non sarai un carnefice.
E, soprattutto,
Non sarai uno spettatore.

Per me, si tratta dell’Europa moderna che preferisce glorificare i nazisti piuttosto che smettere di odiare i Russi per i nostri due grandi peccati: primo, di esistere, e, secondo, di vivere delle nostre risorse naturali. Se non è così, abbiamo a che fare con la fredda indifferenza di una società che non ha più altri valori che un rabbioso consumismo e l’odio dell’altro.

Chiaramente, la stragrande maggioranza delle persone in Occidente vede noi, i Russi, come negri delle nevi che hanno avuto il coraggio di bruciare la piantagione del loro padrone e che ora meritano di essere linciati da “alcuni uomini risoluti.”

A tutti quelli che ci odiano, e molti di loro leggono questo blog, ho questo da dire: il vostro odio e la vostra ipocrisia non dicono nulla di noi, ma dicono molto di voi: ci odiate persino più di quanto avete (finto) di odiare i nazisti.

Tutta la zona A del mondo sta dichiarando la sua simpatia, il suo totale, incrollabile e categorico sostegno agli sterminatori ucraini. Persino gli ebrei occidentali preferiscono schierarsi con i Banderiti piuttosto che lasciare in pace la Russia. Così stasera posso dirlo in tutta franchezza: il mio disgusto per l’Occidente non conosce limiti.

Il che lascia una grande domanda: Kiev. Un osservatore ucraino, Iurii Podoliaka, la cui mappa ho usato sopra, pensa che i Russi potrebbero prendere d’assalto la città e stabilire una sorta di governo ucraino provvisorio. Francamente, potrebbe avere ragione, ma la cosa non mi piace. Neanche un po’.

Preferirei di gran lunga che le forze russe rimanessero appena fuori dalle città che hanno bloccato/circondato. Lasciare gli Ucraini a cuocere nel loro brodo nelle loro città per, diciamo, una settimana. POI vedere quali sono le opzioni. Ogni volta che scoppia una guerra tutti gli ipocriti doppiogiochisti sfoggia virtù versano sempre lacrime di coccodrillo per i “civili innocenti.” A meno che, naturalmente, i civili non siano Russi, Serbi o Iracheni (“cattivi”). Ma, in questo caso, penso che i Russi dovrebbero fare il possibile per minimizzare le perdite di TUTTE le parti, compresa quella ucraina. Ecco perché:

Gli ucraini-nazisti hanno praticamente ricreato il Volkssturm di Hitler e hanno distribuito tutte le armi che avevano a chiunque fosse disposto a prenderne una. E questo significa che, in un futuro molto prossimo, nel Paese assisteremo alla versione ucraina dell’Interahamwe ruandese. Lungi dall’assomigliare alla Somalia o allo Yemen, il Banderastan assomiglierà presto ad una delle regioni più pericolose del Congo.

E voglio che sia il popolo ucraino a fare pulizia, non i Russi, mi dispiace.

Non voglio che il mio Paese sia coinvolto nel Banderastan, né economicamente, né politicamente, né socialmente. Anche se approvo TOTALMENTE il doppio obiettivo del disarmo e della denazificazione e spero vivamente che i Russi eliminino la maggior parte dei nazisti e distruggano i sistemi di armi e le capacità che minacciano la Russia. Ma non più di questo!

Mi dispiace molto, ma sono stati gli Ucraini a creare questo orribile e sanguinoso casino e spetta a loro ripulirlo. Noi non dobbiamo loro assolutamente *nulla*.

Quindi NON è nell’interesse della Russia uccidere o addirittura disarmare tutte le forze dell’ordine ucraine o anche i militari. E, se questo significa rallentare e parlamentare, spero che lo facciano.

Per darvi un assaggio del caos attuale, vi lascio con uno screenshot di un annuncio apparso in una grande stazione ferroviaria ucraina (che non identificherò). Eccolo qui, insieme alla mia traduzione:

Attenzione
Si prega di diffondere quanto segue tra i vostri contatti. Sabotatori Rashist (Nota: “rashist” è termine offensivo per indicare i Russi) si sono travestiti con le uniformi della polizia ucraina. Capiscono l’ucraino ma possono essere riconosciuti perché portano un auricolare!!!!!!! Quindi se vedete un poliziotto con un auricolare non è un poliziotto ucraino. State super attenti o, semplicemente, sparategli a vista.

Carino, no?

E, prevedibilmente, ci sono numerose segnalazioni provenienti da città circondate o anche solo parzialmente occupate di bande pesantemente armate che si stanno sparando a vicenda.

Ieri, un gruppo di Ukie Volkssturm ha persino attaccato alcuni agenti della SBU (il KGB ucraino) e li ha disarmati (grazie ragazzi, questo ha aiutato la Russia di sicuro!).

Volete un altro evento folle?

“Ze” ha annunciato che 80 membri delle forze speciali ucraine erano morti per difendere una piccola isola da un assalto russo. Secondo “Ze” erano tutti caduti eroicamente. Problema: in realtà, si erano arresi ai Russi, erano stati evacuati, nutriti (acqua e razioni d’emergenza) e alloggiati in dormitori fino alla loro evacuazione verso casa.

Ma a chi interessa la verità?

In una Zona A trasformata in una “massiccia orgia per completi imbecilli,” dove la verità semplicemente non conta, nemmeno concettualmente!

Dove al posto dei missili e delle granate vengono sparate bugie e, come dicono gli anglosassoni “all is fair in love and war.”

Andrei

PS: cercate di ricordare che questo è solo il terzo giorno di guerra, anche la relativamente piccola guerra del 08.08.08 era durata 5 giorni (di cui solo tre di combattimento reale). Questa dovrebbe durare una settimana o giù di lì, a seconda degli obiettivi del Cremlino (di cui non sono ancora del tutto sicuro).

The Saker

Fonte: thesaker.is
Link: https://thesaker.is/day-3-western-psyops-in-full-overdrive/
26.02.2022
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
63 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
63
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x