Ecco perchè non mi sottometterò

Addison Reeves
off-guardian.org

Sono solo due settimane. È solo stare ad un metro di distanza. È solo stare ad un metro e mezzo di distanza. È solo non poter uscire. È solo non poter stringere la mano. È solo lavorare da casa. Sono solo le attività non essenziali ad essere chiuse.

Sono solo i bar. Sono solo i ristoranti. Sono solo i teatri. Sono solo i concerti. È solo la danza. Sono solo gli sport indoor. È solo il non poter cantare in coro.

Sono solo servizi medici non essenziali a cui si deve rinunciare. Sono solo gli articoli non indispensabili che non si possono comprare. È solo dover rinunciare all’attività fisica. Sono solo le palestre. È solo la chiusura della tua attività per un po’. È solo non poter guadagnare per un po’. È solo non essere in grado di pagare le bollette per un po’.

È solo un piccolo inconveniente. È solo non avere il permesso di condividere l’auto con gli amici. È solo non socializzare per un po’. È solo una mascherina. È solo non viaggiare per un po’. È solo non abbracciare le persone per un po’. È solo il sesso nella posizione del missionario ad essere rischioso.

È solo non vedere la tua famiglia e i tuoi amici per un po’. È solo non poter andare a trovare i nonni per un po’. È solo un compleanno che devi sacrificare. È solo una Festa del Ringraziamento da passare in solitudine. È solo un Natale senza la tua famiglia. Sono solo due compleanni che hai dovuto sacrificare. È solo non festeggiare nessuna ricorrenza per un anno e mezzo.

È solo una cosa temporanea. È solo una misura di sicurezza. È solo la tua capacità di pagare in contanti. È solo un tracciamento dei contatti. È solo uno screening sanitario. È solo un controllo della temperatura. È solo una scansione del tuo viso. È solo una piccola perdita di privacy.

È solo un semestre. Sono solo due semestri. È solo un anno della vita di tuo figlio. È solo un altro semestre. È solo la consegna di un diploma di scuola superiore.

È solo la nascita di tuo nipote che ti sei perso. È solo non poter essere lì per i tuoi parenti quando sono malati o stanno morendo. È solo non avere un funerale. È solo non poter piangere insieme ai tuoi cari. È solo non poter partecipare ad un servizio religioso. È solo non poter praticare una parte della tua religione.

È solo la disinformazione che viene censurata. Sono solo i conservatori che vengono censurati. È solo una parte della scienza che viene censurata. Sono solo le persone che hanno opinioni opposte ad essere bandite online. È solo l’opposizione che la Casa Bianca prende di mira per la censura. Sono solo le cattive opinioni che vengono censurate.

È solo l’economia. Sono solo i piccoli imprenditori che soffrono finanziariamente. Sono solo i poveri che soffrono finanziariamente. Sono solo le persone di colore che soffrono finanziariamente. È solo sofferenza finanziaria. Sono solo alcune piccole imprese che hanno dovuto chiudere definitivamente. Sono solo alcune grandi imprese che hanno chiuso.

È solo non poter andare più lontano di qualche chilometro da casa tua. È solo un coprifuoco. È solo una questione di permessi. È solo essere soli per due settimane. È solo essere socialmente isolati per un anno.

È solo un vaccino. È solo una serie di richiami. Sono solo regolari richiami ogni sei mesi. Sono solo altre due settimane. È solo un’altro lockdown. È solo una volta alla settimana – due volte al massimo – che dovrete dimostrare di essere in grado di partecipare alla società. Sono solo i non vaccinati che saranno segregati dalla società. È solo un test medico.

Abbastanza semplice, no?

Fatelo e basta, cazzo.

Ma quando si sommano tutti i “solo,” si arriva a tutta la nostra vita.

Per oltre un anno e mezzo siamo stati derubati della capacità di vivere pienamente le nostre vite, di fare scelte significative per noi stessi e di esprimere i nostri valori nel modo che riteniamo opportuno.

È “solo” l’incapacità di esprimere la nostra umanità e la negazione totale del nostro stesso io. Tutte queste misure sono servite come un divieto di esprimere all’esterno la propria valida e complessa realtà interna. Questo tipo di soppressione è una violenza alla propria anima.

Tutti questi “solo,” presumibilmente piccoli e di breve durata, ci hanno messo in una condizione di totalitarismo di cui non si riesce a vedere la fine.

A New York, in California, in Australia, dappertutto, abbiamo permesso ai governi di prendere un tale controllo sulla nostra vita quotidiana che ora dobbiamo chiedere il permesso di gestire i nostri corpi, di muoverci liberamente, di praticare la religione, di educare da soli i nostri figli, di protestare, ecc.

Presto Biden, Trudeau e gli altri leader mondiali metteranno un freno alla nostra capacità di esprimerci e di associarci online, così che non potremo più discutere, obiettare o organizzarci contro le azioni del governo. È la distruzione della democrazia.

Mi stupisce che i miei amici progressisti, gli stessi che affermano di sostenere la “giustizia sociale,” stiano accogliendo a braccia aperte una società fascista, in cui il governo schiaccia qualsiasi opposizione e gli individui non possono fare scelte che riguardano la propria vita.

Io non mi adeguerò, perché non voglio vivere in una società plasmata da una straordinaria sottomissione al governo. Non voglio essere complice delle atrocità di quest’epoca.

Che senso ha vivere se si esiste solo per obbedire all’élite, e [per di più] a proprio danno? È vivere se non si ha la possibilità di controllare la propria vita? Mi sono già sottomesso, contraddicendo ai miei stessi valori, in misura vergognosa. Si potrebbe dire: “Beh, cos’è un altro compromesso,” ma non sarà solo un altro compromesso. Sarà solo il prossimo taglio, in una lenta morte per mille tagli.

Sottomettersi convalida solo queste tiranniche dimostrazioni di potere e assicura che ce ne saranno altre in futuro.

E cosa si ottiene scendendo a compromessi? Semplicemente l’appartenenza ad una società che ti accetterà solo se ti immolerai e diventerai un mero riflesso dei desideri della classe dirigente.

Se in una società non si può essere veramente se stessi, vale la pena aggrapparsi a quella società? Io penso di no. Per quanto lasciare la stabilità della mia zona di comfort mi terrorizzi, continuare a rimanervi significa continuare a tacere e a diventare sempre più insignificante, in cambio di un falso sentimento di accettazione. In questo modo, è soprattutto una zona di disagio.

Ogni volta che esprimevo le mie paure sulla direzione futura della società, i miei amici dicevano “non succederà.” Ogni volta che succedeva, alzavano le spalle e mi ricordavano che la conformità è un’opzione.

A questo punto, se il governo mi rinchiudesse in un campo di concentramento (e non è una cosa del tutto inverosimile, visto che è già successo in passato) per essere un pericoloso dissidente, sono certo che i miei amici e la mia famiglia non farebbero una piega e direbbero che è stata colpa mia per non essermi conformato.

Non sono più capaci di riconoscere l’umanità dell’opposizione o di mettere in discussione il governo.

Non mi sottometterò perché non voglio vivere in un mondo in cui i miei presunti alleati sarebbero felici di vedermi perseguitato dal governo.

Non mi sottometterò perché il clima politico è diventato così censorio, autoritario e comunque tossico che i miei punti di vista non saranno mai rappresentati nel processo politico attuale. Senza rappresentanza, i miei valori e le mie convinzioni verranno violati in continuazione da una politica che considera come non valida ogni deviazione dalla linea ufficiale. Così, la mia conformità non mi darà alcuna garanzia di un trattamento migliore in futuro.

Non mi piegherò perché non sono un conformista.

Non mi arrenderò perché non voglio premiare la manipolazione e la coercizione del governo.

Non mi arrenderò perché potrei morire in qualsiasi momento e non voglio che i miei ultimi ricordi siano quelli di una vile sottomissione ad una tirannia da cui deriverebbero solo miseria e odio per me stesso.

Non mi adeguerò perché non è la prima volta che il governo si intromette nel mio corpo, nella mia mente e nel mio spirito e, se ci adeguiamo, non sarà sicuramente l’ultima. Tutto ciò che otterrò con la mia sottomissione sarà convalidare le pretese del governo sul mio corpo e sulla mia vita.

Non mi sottometterò perché questa è una guerra e non regalerò la vittoria al nemico.

Non mi sottometterò perché la ricompensa per la conformità sarà ancora l’essere trattato dalla società come un cittadino di seconda classe.

Non mi arrenderò perché sono un obiettore di coscienza.

Non cederò perché le misure di contenimento sono inutili e l’unico effetto pratico sarà quello di aumentare il potere del governo.

Non mi adeguerò perché non voglio essere un semplice schiavo nel mondo futuro che stanno creando, facendo solo quello che mi viene ordinato e dovendo mendicare l’accesso alle necessità basilari della vita, a cui ho diritto come essere vivente su questa terra.

Non cederò perché la loro religione non è la mia religione e mi rifiuto di adorare un falso idolo.

Non capitolerò perché non voglio tradire i miei antenati e i miei predecessori che hanno lottato per la mia libertà.

Non mi arrenderò perché la libertà è più importante della convenienza e del quieto vivere.

Non mi adeguerò perché, se lo facessi, sarei pieno di rabbia contro la società, di risentimento verso i miei amici e la mia famiglia e di un odio verso me stesso che mi mangerebbe vivo. Diventerei amaro e dal cuore chiuso, e, per me stesso, non voglio una cosa del genere.

Tutto questo è il motivo per cui “non lo farò e basta.”

Addison Reeves

Fonte: off-guardian.org
Link: https://off-guardian.org/2021/08/07/its-just-why-i-wont-submit/
07.08.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Notifica di
94 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
jeints
Utente CDC
11 Agosto 2021 8:37

Qualche risposta che arrivera’ anche qui: «sara’ che puoi ribellarti perche’ il tuo lavoro te lo permette…», «bisogna scendere in piazza…», «il virus esiste ma lo si puo’ combattere con certe cure…», eccetera…

AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  jeints
11 Agosto 2021 9:54

Esiste l’attacco di Pearl Harbor, esiste l’incidente del Golfo del Tonchino, esiste l’11 settembre, esiste il fallimento di Lehman Brothers, e non dovrebbe esistere “il virus”? Certo che esiste, e se non esistesse ci vuol poco a procurarselo. E se finisse di nuocere “troppo presto” ci vuol poco a spargerne un altro, “migliorato” con la collaudata tecnica del “guadagno di funzione”.

La risposta giusta è allora un’altra, non che il virus non esiste.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
Predator.999
Utente CDC
11 Agosto 2021 8:52

Anche Hitler & Mussolini erano nazionalsocialista & socialista prima di essere nazista & fascista.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Predator.999
Mario Poillucci
Utente CDC
Risposta al commento di  Predator.999
11 Agosto 2021 11:05

Mi sembra di ricordare circa un incontro Mussolini e, credo, Nenni sulle rive di un lago in Svizzera e Benito spiegò, illustrò i motivi del suo ”cambiamento di rotta”!!!

Dante Bertello
Utente CDC
11 Agosto 2021 9:49

“Solo per…”

E’ il principio della rana bollita, piano piano ci hanno tolto un po’ di libertà poco alla volta, e adesso, assuefatti ad essere derubati delle nostre libertà, stanno dando la stretta finale.

Rnamessaggero
Utente CDC
11 Agosto 2021 9:53

Tante parole per descrivere ciò che lo scientismo zootecnico potrebbe esporre parlando di boa constrictor . Magari fosse un boa , ha più teste e neanche l’ entomologia può fornire paragoni . Ci resta la piazza e la protesta come unica via . Ieri mi lamentavo per il caldo , tutti i sabati sfilare sull’ asfalto con 35 gradi all’ ombra non è il massimo . Sul tema protesta nelle piazze gli intellettuali non forniscono lumi o indicazioni , le piazze sono piene di multistrati culturali , hanno bisogno di organizzazione . La protesta è una fase delicata , c’è chi sostiene che occorre bloccare le autostrade e via dicendo , sarebbe un errore grossolano , perché in men che non si dica o la protesta diventa scontro armato o non potrebbe persistere e poi le autostrade che centrano ? Ci sarebbe da circondare 24/24 il parlamento italiano per quanto ci riguarda , l’ assedio potrebbe innescare lo scontro armato ma avrebbe un senso ed un inevitabile punto di non ritorno . Per avvicinarsi al parlamento o meglio i palazzi del potere gestito in Italia occorrono soldi , leggi pure micro finanziatori e disoccupati con tempo libero . I presidi… Leggi tutto »

AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
11 Agosto 2021 10:28

Molto più facile, meno pericoloso e più efficace circondare le sedi RAI. Questo sarebbe la nostra “presa della Bastiglia”. Dopo il risultato è assicurato.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
Rigel21
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
11 Agosto 2021 11:54

VERISSIMO!

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
11 Agosto 2021 13:11

Londra: la folla assalta la BBC
https://www.youtube.com/watch?v=VoM5DUXjSfs

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
11 Agosto 2021 15:33

Non per nulla durante un golpe la prima cosa che fanno è prendere la tv di stato.
Ma sono da circondare anche le altre tv “libere” e il mainstream che si sono rivelate autentiche prostitute da quattro soldi.
Quando uscirà quanto successo veramente saranno tuti circondati da sbarre.

Simsim
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
14 Agosto 2021 18:51

Cioè dovremmo anche camparli alla fine? Anche no. La scena dovrebbe essere quella del finale di Spartacus. L’Aurelia è lunga abbastanza.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
11 Agosto 2021 15:52

Non basterebbe. Bisognerebbe anche fermare tutto nel Paese, tutte le fabbriche, le aziende,le strutture, con uno sciopero praticamente permanente. Crollerebbe davvero tutto il sistema. Sono state fatte rivoluzioni in questo modo. E senza violenza.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
11 Agosto 2021 15:49

Siamo solo agli inizi dell’opposizione. La storia insegna che tutto comincia con le piazze, con le proteste pacifiche (di cui al regime non interessa nulla, tanto non concede loro neanche il beneficio della notizia sui media). Quando quella parte di popolo che si rende conto che non funziona, puo’ prendere due strade: l’acquiescenza, il conformismo, l’accettazione per tirare a campare (non vivere, sopravvivere, che e’ ben diverso) oppure la resistenza organizzata.
JFK aveva forse ragione quando affermava che “chi rende impossibile la rivoluzione pacifica renderà inevitabile la rivoluzione violenta”?Non lo so, ma comincio a chiedermi perche’ il regime continui a far entrare nei nostri paesi migliaia di giovanotti forti e disperati che ci odiano e che imbracceranno volentieri un fucile contro di noi, se il regime dara’ loro uno stipendio, un’uniforme e una posizione. A rigor di logica, mi sembra l’unica spiegazione razionale del fenomeno. Spero di sbagliarmi.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
11 Agosto 2021 21:12

Non sbagli affatto.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
11 Agosto 2021 21:09

La Storia è una successione di scontri armati, il resto è fuffa. Ma andare allo scontro armato disarmati e impreparati sarebbe effettivamente da scemi.
Ci troviamo in questa situazione perché per decenni molti hanno creduto alla favola della democrazia, e festeggiavano il 25 aprile con le loro bandierine, come se ci fosse stato qualcosa da festeggiare… Anche l’opposta fazione aveva le sue bandierine, ma tutti eravamo accomunati dal fatto che si aveva il lavoretto, la ragazza, le ferie pagate, e il nemico ti lasciava pure sfogarti ogni tanto facendo il pugno o il saluto romano… Poi da “comunista” ti rassegni a diventare piddino, da “nazional-rivoluzionario” finisci galoppino di Berlusconi…
Adesso che la ricreazione è finita, non sappiamo più cosa significhi fare sul serio. L’unica speranza è che, nella morsa della tirannia, alcuni di noi ritrovino in sé quella forza interiore che permette all’uomo di superare le prove. Questi avranno almeno l’opportunità di combattere.

Dante Bertello
Utente CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
12 Agosto 2021 12:05

“…per decenni molti hanno creduto alla favola della democrazia, e festeggiavano il 25 aprile con le loro bandierine, come se ci fosse stato qualcosa da festeggiare…”

Si arrivava da un ventennio di dittatura, quella che abbiamo visto dal 1945 in poi non la si potrà chiamare democrazia con la “D” maiuscola, ma certamente è stato un passo in avanti rispetto agli anni del fascismo.

Quella dell’uomo è una lenta evoluzione, sia a livello fisico-psichico, che sociale.

Così come ci sono voluti milioni di anni per evolverci da Homo Ergaster a Homo Sapiens, non possiamo pretendere che si passi dal totalitarismo, alla Democrazia, nell’arco di pochi anni.                                                                                                          
Bisogna dare il tempo necessario affinché il popolo migliori eticamente e moralmente.                                                                                                                                                           Noi siamo più sensibili rispetto ai nostri avi rispetto alle tematiche sociali, ecologiche ecc., e questo è dovuto al fatto che siamo nati e vissuti in epoche diverse, facendo esperienze diverse.

Il problema grosso è che coloro i quali ci governano ai più alti livelli, tentano di farci regredire, e questo va contro le leggi della natura.                                                                  

La mia speranza è che, chi si scontra con la natura, di solito viene sconfitto. 

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Dante Bertello
BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Dante Bertello
12 Agosto 2021 20:20

“La mia speranza è che, chi si scontra con la natura, di solito viene sconfitto.”

Lo spero anch’io, anche se è triste ridursi a fare il tifo per la natura, o per qualche salvatore esterno, mentre noi assistiamo impotenti.
Per il resto, rispetto la sua visione evoluzionista, ma personalmente non credo che siamo migliori dei Greci, o dell’umanità medievale, anzi: al pari del misantropo Alceste, ritengo che la traiettoria della civiltà occidentale sia quella che porta dal Vir all’homunculus. L’Ultimo Uomo di Nietzsche, se vogliamo.
Penso inoltre che la democrazia sia un inganno in teoria e nella pratica, per cui preferisco un potere esplicito, che puoi guardare in faccia, ad uno occulto: in questo senso, ritengo che il post 1945 rappresenti un’involuzione, non il contrario – e infatti adesso i nodi stanno venendo al pattine.
Ma la mia è solo un’opinione ultra-minoritaria…
Un saluto cordiale.

Dante Bertello
Utente CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
12 Agosto 2021 22:00

Nella Grecia antica era normale che vi fossero gli schiavi, oggi per fortuna, in occidente, nessuno lo tollererebbe più.
Anche del medioevo, in realtà sappiamo poco, e quel poco è rappresentato dagli scritti degli umanisti, che erano una piccolissima percentuale della popolazione, la maggior parte era rappresentata da zotici ignoranti che vivevano più come le bestie.
Si facevano guerra tra paesi vicini…

Io penso invece che come massa-popolo siamo più avanti dei nostri progenitori.

Apparteniamo però sempre alla specie homo (animali), pertanto non possiamo pretendere di essere perfetti.

Gio
Utente CDC
Risposta al commento di  Rnamessaggero
12 Agosto 2021 8:10

proprio non ce la fate proprio, non arrivate a capire che la risposta deve essere una e solo una, e non contempla che poi la sera si torna a casa a cucinare gli spaghetti.

IlContadino
Utente CDC
11 Agosto 2021 10:40

L’articolo mi ha portato alla mente questo sketch con Lino Banfi: “la sua soddisfazione è il nostro miglior premio”.
Ogni tanto due risate, seppur amare, ce le possiamo concedere;-) E comunque c’è di che riflettere su quegli scorci italici
https://youtu.be/QoBcX8MCu3E

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da IlContadino
danone
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
11 Agosto 2021 12:58

Banfi è bravo, ma l’altro attore è un gigante :-))

ducadiGrumello
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
11 Agosto 2021 13:41

vieni avanti vaccino

Essex
Utente CDC
11 Agosto 2021 11:03

“Mi stupisce che i miei amici progressisti, gli stessi che affermano di sostenere la “giustizia sociale,” stiano accogliendo a braccia aperte una società fascista, in cui il governo schiaccia qualsiasi opposizione e gli individui non possono fare scelte che riguardano la propria vita.”
Quindi si stupisce che siano proprio i Progressisti, quelli che…
Di fronte a simili affermazioni c’è da rimanere allibiti; completamente con le braccia a terra.

Violetto
Utente CDC
11 Agosto 2021 11:22

Al “potere” non interessa l’eroismo del “non mi sottometterò”.

Allora proviamo a riflettere in maniera libera per un secondo:
Mi sto sottomettendo se a causa del mio “non sottomettermi” sono costretto dal potere a vivere in un campo per dissidenti (estremizzazione) o se invece per non essere imprigionato faccio ciò che mi si impone ma sono fuori dal campo?

C’è da notare che il potere ha vinto in ogni caso!

La personale “soddisfazione” del “sono in un campo ma non mi sono sottomesso” è una fallacia. Ti sei sottomesso! TI hanno preso con la forza e messo dietro delle sbarre! Hai perso! Sei stato sottomesso a forza!
Conservi la tua dignità personale? Ottimo. Ancora il potere ha vinto e ti ha tolto la libertà con la forza!

L’altra strada è sottomettersi restando libero e conservando la propria dignità che risiede nella propria “coscienza” che nessuno mai potrà toccare né ingabbiare.

Mi pare che l’ostentare questa forma di “dignità” serva a per dimostrare di averla ma non agli altri, a se stessi.

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 11:42

Il livello di coscienza di tutti noi è molto, molto relazionato e condizionato dal corpo. Non abbiamo mica trasceso (ancora);-)
Se inietti nel corpo quella diavoleria secondo me arrivi a stravolgere non solo i meccanismi fisico-biologici della persona, ma arrivi anche oltre, a toccare appunto la coscienza. Meglio recluso o morto che geneticamente modificato. Proprio ieri mia moglie ha scaricato i bugiardini dei vari vaccini (non per feticcio, per lavoro), c’è da spararsi in fronte piuttosto che farsi iniettare quegli intrugli, secondo mio modesto parere logicamente;)

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
11 Agosto 2021 21:19

Esatto!

R66
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 12:29

Dovete sapere che oltre alla Covid19 esiste un’altra malattia di cui raramente si parla, questo per via del suo impatto infinitesimale sulla popolazione.

Il primo sintomo che presenta va ad incidere sull’apparato muscolo-scheletrico, pian piano subentra un irrigidimento che tende a rendere sempre più complicato fare il movimento, del tutto naturale per i “sani”, di andare giù con la testa.
Il secondo sintomo va a colpire il sistema nervoso.
Gli individui che ne sono soggetti perdono la facoltà di vivere una vita da “commercialista” valutando i pro e i contro secondo parametri terzi.

Infine, quando il male si è ormai incistato seriamente, subentrano altre curiose proprietà che sfociano in veri e propri deliri.
Iniziano a pensare che non sia la vittoria l’obiettivo, anzi, a dirla tutta l’idea di obiettivo scompare in loro, blaterano su un qualcosa di inaccettabile, di non considerabile e, contro ogni logica, la sconfitta cede il passo alla non resa.
Sottigliezze si dirà fuori dal mondo accademico.

In ogni modo, per i non addetti ai lavori ogni tentativo di comprensione è del tutto inutile, rivolgendosi a loro non ha senso ragionare secondo convenienza o soddisfazione, non bisogna perdere tempo, sono malati.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da R66
BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  R66
11 Agosto 2021 21:21

Chapeau!

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 14:55

Non è il caparbio “io non mi sottometto” in primo piano, ma semplicemente la difesa della propria integrità fisica. I dati sui decessi postvaccinali e sulle gravi reazioni avverse sono fatti, e siamo solo all’inizio, non si sa cosa ci riserva il futuro. Come non tenerne conto?

Non si tratta di “provare soddisfazione personale” perché non ci si è sottomessi. Se percorro l'”altra strada” sarò veramente libero, nella consapevolezza di avere nel corpo molecole dagli effetti sconosciuti?

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
11 Agosto 2021 15:29

questo è tutto un altro discorso.
Ma dipendendo dall’età e dallo stato di salute incorri in rischi anche se ti contagi col virus.

Al momento, dipendendo sempre dall’età diciamo che sopra i 40 rischi sempre più con il contagio che non con il virus.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 16:01

“… sopra i 40 rischi sempre più con il contagio…”

Sono gli adepti del mainstream a fare queste considerazioni. Dopo tutti gli articoli che abbiamo letto su ComeDonChisciotte, penso si possa concludere che non c’è niente di più pericoloso e inutile della vaccinazione anti-Covid su base mRNA. Ci sono dei batteri molto più pericolosi del Sars-CoV-2 che si trovano abitualmente sulle nostre mucose senza nuocere, fintanto che il sistema immunitario è in equilibrio.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
11 Agosto 2021 17:38

Caro Pfeffermnz, io non mi attengo a ciò che dice il main stream da ormai molto tempo. Mi attengo ai numeri che riesco a reperire, alle curve e ai dati e alla mia esperienza personale diretta. Le reazioni avverse gravi come si evince dagli stessi numeri pubblicato su come CdC sono comunque più rare della complicazione da Covid. Certo gli effetti a lungo termine del vaccino genico non sono ancora noti e possono essere potenzialmente gravi. Ma è potenzialmente anche grave il decorrere di una infezione. Conosco personalmente alcuni casi di reazioni al vaccino, qualcuna che può essere considerata grave, qualcuna meno, conosco personalmente gente dai 40 anni in su normalmente sani che sono finiti in ospedale in condizioni gravi, con caschi e intubazioni. Da ciò che riesco a reperire, mi sembra una infezione da evitare non essendo più un ventenne. Più frequento persone vaccinate, più queste più libere di muoversi, di prender arei etc mantenendo una alta contagiosità comportano un rischio per me, mentre fino a ieri eravamo tutti nella stessa barca/quarantena. Se la cosa si spinge oltre in questo modo, discriminando il vaccinato dal non vaccinato più non a causa dei non vaccinati ma a causa dei vaccinati… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 18:31

Porca miseria Violetto, cosa mi fai leggere! Sobbalzo sulla sedia! Consiglio spassionato, invece di soppesare i pro e i contro prova a fare un test: ti prendi cinque minuti, da solo, ti siedi tranquillo e cerchi di rilassarti, poi ti chiedi se vuoi vaccinarti. Non aspettare la risposta, nella testa intendo, nel momento stesso in cui ti fai la domanda la risposta è già dentro di te, è lì che ti aspetta. Se trovi un sì bene, se trovi un no lascia da parte i pro e i contro, segui quella indicazione, non potrà mai portarti dove non volevi andare, quella è la strada giusta. Lascia stare le bilance, siamo mica in bottega!
P.S. Pfe è femmina, e di gran classe aggiungo;-)

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da IlContadino
Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
11 Agosto 2021 18:46

 la risposta è già dentro di te…è però è sbajata!!! (cit)

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 19:11

La risposta che è dentro di te è quella giusta e se non l’ascolti, tradisci te stesso. Lo dice anche Freud che “non siamo padroni a casa nostra”: bisogna quindi ascoltare la voce che viene direttamente dall’inconscio, senza intermediari. Quello è il nostro essere più autentico.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Pfefferminz
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 18:48

So bene che non ti attieni al mainstream, ma il ragionamento che hai fatto, dal mio punto di vista, è tipico di quell’abito mentale e mi ha stupito assai. Ora hai spiegato i motivi, concludendo che “la bilancia dalla parte del vaccino si fa sempre più pesante”. Non credo che i danni da vaccino siano inferiori a quelli causati dalla Covid, ma che il contrario sia vero. Occorre infatti tenere presente che le reazioni avverse conosciute sono soltanto una minima parte di quelle reali e che una parziale immunità grazie al vaccino, è limitata nel tempo. Si sta progettando un richiamo per iniettare la terza dose di vaccino, moltiplicando i rischi. Inoltre esistono le cure precoci per la Covid. Il numero dei decessi a causa della Covid è con ogni probabilità gonfiato o addirittura sottratto ad altre patologie. Per il momento non c’è nessun indizio a favore del fatto che le varianti siano più pericolose del virus originario, e se lo diventassero, ce ne accorgeremo alla svelta. Sulle attese e discriminazioni nei confronti dei non vaccinati che necessitano di cure urgenti, hai ragione. Ma siamo in guerra ed è necessario difendere i diritti inalienabili, tanto più che non siamo soli.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 19:08

Violetto, getta per cortesia uno sguardo allo specchietto riportato nel link. Vengono elencati i seguenti paesi: Gibilterra, Islanda, Israele, Spagna, poi Germania, Repubblica Ceca e Polonia.
Impfquote = tasso di vaccinazione
Inzidenz = incidenza (numero dei contagiati ogni 100.000 abitanti)
Il numero dei contagiati Covid aumenta di pari passo con il tasso di vaccinazione.
La vaccinazione quindi non può essere la soluzione.

https://t.me/martinsichertinfo/493
(in tedesco)

Inoltre… la Danimarca ha abolito tutte le restrizioni contro il Covid…

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Agosto 2021 10:19

no, non è la soluzione

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 19:41

https://uncutnews.ch/krankenhaeuser-auf-der-ganzen-welt-werden-jetzt-mit-vollstaendig-geimpften-patienten-gefuellt-da-die-injektionen-die-neuen-varianten-schnell-verbreiten/
(articolo in tedesco)

“Gli ospedali di tutto il mondo si riempiono di pazienti “completamente vaccinati” mentre le iniezioni diffondono rapidamente le nuove “varianti””

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
11 Agosto 2021 15:41

Quanto vaccini sono stati fatti finora, prima di quello covid?

nessuno si è mai posto la domanda di quanti molecole virus contagi i vaccini facevano a chi entrava in contatto?
tipo l antinfluenzale e gli 11 vaccini ai bambini. Perché anche quelli miravano l integrità fisica de i non vaccinati.
Se non altro il vaccino covid ha portato ad una “leggera” consapevolezza della pericolosità di TUTTI i vaccini.
Meditate.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
11 Agosto 2021 16:06

Sono d’accordo. Si sta facendo strada anche la consapevolezza che, se certe malattie non compaiono più, il merito non è dei vaccini iniettati a suo tempo per la prevenzione.

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
11 Agosto 2021 16:35

La medicina dice che grazie ai vaccini si sono debellate malattie. Ma non dice che la poliomielite è nata dai vaccini che causarono la febbre spagnola, trasmessa ai figli dai sopravvissuti. Vale a dire dalla medicina stessa.
In ogni caso la medicina si auto incensa ma non spiega mai le cause delle malattie come non spiega che cosa mette negli intrugli magici dei vaccini.
Perché chi tanto si spertica nel lodare a’scienza fa finta o ignora che la medicina attuale deriva dalla magia e dagli stregoni che, con pentolami diversi, mette a punto una pozione che ci inietta nel corpo che non conoscono, un intruglio che loro SPERANO faccia effetto. Ma non danno le conseguenze.
La differenza è che gli stregoni non facevano affari miliardari e se qualcuno moriva per le loro cure li seppellivano con il paziente.
Una pratica che dovrebbe essere usata tutt’ ora prima che rovinano l umanità come un diverso sterminio,restando impuniti.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
11 Agosto 2021 16:54

“Il Premio Nobel Prof. Michael Levitt: È una scienza che dovrebbe essere assicurata alla giustizia

Una tavola rotonda Zoom organizzata a Lindau, alla quale hanno partecipato anche altri due vincitori del Premio Nobel, ha fornito al biofisico di Stanford e vincitore del Premio Nobel Michael Levitt una piattaforma per esprimere la sua rabbia per quella che ritiene essere una risposta insufficiente da parte della comunità scientifica globale alla pandemia di Covid-19. ”

Fonte: https://uncutnews.ch/nobelpreistraeger-prof-michael-levitt-das-ist-eine-wissenschaft-die-vor-gericht-gestellt-werden-sollte/
(articolo in tedesco)

MarioG
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 16:16

Al Potere interessa, eccome, “il non mi sottometterò”.
E deve valutare con estrema attenzione i confini della platea del “non mi sottometterò”. Perchè non è vero “che ha vinto in ogni caso”.
Il “sottomesso a forza” è sottomesso di fatto (eviterei il riflessivo, non si è sottomesso), ma a qualcosa di diverso rispetto al “sottomesso volontario” (volontario, anche se non di buon grado).
La differenza è palesemente chiara nel caso limite in cui il ribelle è ucciso: da morto è stato sicuramente “sottomesso”, ma non si è sottomesso.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  MarioG
11 Agosto 2021 18:50

non concordo.
Morire per i propri principi non serve a niente.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 21:26

Se disponi di alternative migliori, senza dubbio.
In caso contrario, serve a non permettere a qualche figlio di putxxna di metterti i piedi in testa. Se poi te ne ne porti via qualcuno con te, è pure divertente.

Quasar
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 23:21

c’e’ qualcosa che sicuramente non le e’ sfuggito

si chiama morire in pace insieme alla propria integrita’ morale

perche’ la scelta’ e’ tra rimanere fedele a se’ stesso e a quello in cui si crede oppure rinnegare cio’ per salvarsi la vita

ed e’ la cosa che il nemico detesta e teme di piu’

in assoluto

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Quasar
12 Agosto 2021 9:14

sei fuori strada

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
12 Agosto 2021 0:36

“Non capitolerò perché non voglio tradire i miei antenati e i miei predecessori che hanno lottato per la mia libertà.”

Abbiamo dei debiti di riconoscenza verso le generazioni che ci hanno preceduti

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Agosto 2021 8:49

credo sia pura retorica.
Fa molto effetto ma non serve a nulla.

Il “potere” non è diventato il “potere” in questo modo ma essendo subdolo e intelligente.

Fino a che il “contro potere” vuole battere il potere costituito opponendogli principi, sana moralità, alti ideali etc. soccomberà.

Bisogna restare vivi, non emarginati e continuare a giocare la propria parte da dento se è necessario dissimulando, nascondendosi, dare l’impressione di tradire i propri principi e possibilmente elevarsi dal “rango” di “massa”.

Il popolo che ha seguito questi principi fottendosene di dover dimostrare di mantenere i propri ideali fino alla morte, adesso comanda il mondo.

Chi ha orecchie per intendere intenda

E questo è il motivo per cui il potere resta potere mentre noi (e intendo la contro informazione)continuiamo a raccontarci le cazzzate su un forum e al massimo andiamo in piazza a urlare come i ragazzini adolescenti “libertà libertà”…. o vogliamo “resistere” alle leggi liberticide al costo di essere emarginati dalla società, persino in campi di concentramento ma fieri dei nostri ideali del caxxo.

Manca una strategia alta, altissima, intelligente, machiavellica dove l’etica non esiste se non come unico fine: quello di raggiungere il risultato.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
12 Agosto 2021 12:10

“Bisogna restare vivi, non emarginati e continuare a giocare la propria parte da dento se è necessario dissimulando…”

Nella fase storica attuale, non ti è concessa questa possibilità. Prova a far finta di non avere nelle vene l’intruglio mRNA…
Poi arriverà l’impianto di microchip, che non è roba da complottisti, ma che viene già sperimentato.

“Manca una strategia alta, altissima, intelligente,…”

La strategia esiste e si basa sulla constatazione che “loro” hanno bisogno di noi, ma non viceversa. Una delle soluzioni possibili è voltare le spalle al sistema e creare le proprie strutture di sostentamento. Da quel poco che ho capito, in Germania lo stanno già facendo. Stanno cercando, ad esempio, di mettere in contatto datori di lavoro e lavoratori che non si sottomettono, disposti quindi a collaborare seguendo principi di solidarietà reciproca e non di sfruttamento, creando anche le fonti dei finanziamenti. Il dott. Heiko Schoening cerca di diffondere questo modo di convivenza civile. Heiko Schoening è anche l’organizzatore della prossima grande manifestazione anti-restrizioni di Berlino, il 28 agosto 2021.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Agosto 2021 12:18

Vedo che non hai colto.

Il potere si è costituito per via di associazioni segrete e massonerie.
Si è sempre mosso “sotto traccia” con la consapevolezza della vera natura della “massa”.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
12 Agosto 2021 12:28

Il potere di cui parli agisce da diversi secoli, per noi umani la soluzione deve avvenire qui e ora, pena la scomparsa dell’essere umano nelle sembianze che conosciamo. La “strategia alta, altissima, intelligente” può esplicarsi eventualmente in parallelo.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
13 Agosto 2021 7:53

non capisco cosa intendi quando dici :

 scomparsa dell’essere umano nelle sembianze che conosciamo”

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
13 Agosto 2021 18:33

È un’allusione al transumanesimo, alla fusione uomo-macchina, nient’altro che “complottismi di basso livello”.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
12 Agosto 2021 19:49

“Manca una strategia alta, altissima, intelligente, machiavellica dove l’etica non esiste se non come unico fine: quello di raggiungere il risultato.” Sottoscrivo l’intero commento, nonché il tema essenziale della necessità di espandere la consapevolezza e riinunciare a dottrine consolatorie. Ma converrà che è cosa riservata a pochi, un pò come la casta dei filosofi platonici. Forse una contro-elite di questo tipo esiste già e sta operando silenziosamente, ma non possiamo saperlo e dunque non ci riguarda. Ha ragione, non ha senso farsi schiacciare per amore del bel gesto. Ma qui non si tratta di fingere una conversione religiosa, o dell’adesione formale al regime di turno: qui si tratta di farsi inoculare qualcosa che non è affatto quello che dicono, sul presupposto ipotetico che il rischio sia accettabile. E ha perfettamente ragione Pfefferminz: dopo non puoi più far finta di non avere questa cosa nel sangue. A volte mi chiedo se sto diventando paranoico, poi sento il presidente cileno Pinhera esaltare le tecnologie legate al 5G, che permetteranno di “inserirci” pensieri ed emozioni: sono pazzi loro o siamo pazzi noi? Nel dubbio, mi astengo. Evitare lo scontro è saggio, finché ti restano alternative gestibili: ma se finisci con le spalle al… Leggi tutto »

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
13 Agosto 2021 7:52

Si è una cosa riservata a pochi.
E per questo che parlo di salvezza personale perché la “contro elite” (ottima definizione, mi piace) è una cosa utopica.

Sul problema “medico” del vaccino, si non conosciamo gli effetti a lungo termine, ma tutto il resto della “contro narrazione”, dal grafene, al 5g, ma anche il “non è affatto quello che dicono”, la trovo estrema.

È un vaccino genico, sostanzialmente la terapia genica applicata all’idea di “vaccinazione”, è la più grande sperimentazione di massa della storia, certamente, ma non spingiamoci in complottismi di basso livello.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
13 Agosto 2021 20:22

Perfetto, non scendiamo al livello del complottismo: non c’è nessun grafene, nessuna connessione tra vaccini e 5G, il transumanesimo è una bufala e i potenti che ne parlano semplici millantatori.
Si tratta solo di un vaccino genico di recente creazione, che vogliono sperimentare gratis su di noi, il rischio è relativo. Ma tuttavia esiste: della gente è morta, altri stanno male sul serio, e non sai mai se un giorno o l’altro succederà anche a te. Chi me lo fa fare? Perchè dovrei fare da cavia? Perchè qualcuno che sta bene dovrebbe farsi iniettare quella merxa nell’organismo? Perché il governo ci ricatta e i media cercano di spaventarci?
Chi vuole s’accomodi, ma non mi venga a raccontare che tale decisione ha qualcosa a che fare con una consapevolezza superiore.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
13 Agosto 2021 18:23

“credo sia pura retorica.
Fa molto effetto ma non serve a nulla.”

Una valutazione non generalizzabile. È un sentire individuale, puoi non essere d’accordo, ma non puoi negare a priori che altre persone si sentano parte del divenire storico.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
13 Agosto 2021 18:31

“Fino a che il “contro potere” vuole battere il potere costituito opponendogli principi, sana moralità, alti ideali etc. soccomberà.”

In tutta amicizia e rispetto: ho l’impressione che frasi apodittiche di questo tipo provengano da qualcuno che si è già rassegnato a farsi inoculare l’intruglio tossico…

Rigel21
Utente CDC
11 Agosto 2021 11:57

Quesfi battono anche hitler. I nazisti perseguitavano un’etnia , non il popolo tedesco, anzi. Questi con un siero sperimentale stanno facendo di peggio a tutto il popolo, eccetto, loro eletti. E’un’enorme differenza!

Holodoc
Utente CDC
Risposta al commento di  Rigel21
11 Agosto 2021 13:15

E soprattutto fascisti e nazisti non fingevano ipocritamente di essere buoni.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Holodoc
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Rigel21
12 Agosto 2021 2:01

“I nazisti perseguitavano un’etnia , non il popolo tedesco…”

Il 20 dicembre 1933, il regime nazista emanò un’ordinanza che vietava la propaganda antivaccinale. Le associazioni critiche furono sciolte, espropiate e ogni attività resa punibile. Sono documentate critiche antivaccinali: queste furono punite con multe e reclusioni, compresa la vaccinazione forzata da parte della polizia.

Vi furono poi l’eutanasia di “vita” riconosciuta come “senza valore” e i terribili esperimenti anche con vaccini sui detenuti nei campi di concentramento.

Per ultimo, i nazisti non perseguitarono solo un’etnia, ma anche chi la pensava diversamente.

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Agosto 2021 8:54

Perché, la BRD non perseguita chi la pensa diversamente? Non infligge anni di carcere per reati d’opinione?
Con la differenza che oggi si definiscono “democratici”, mentre i nazionalsocialisti volevano apertamente imporre la loro Weltanschauung, creare una società nuova, come del resto i comunisti, cosa che dall’alba dei tempi richiede anche la violenza. La rivoluzione francese non ha fatto scorrere fiumi di sangue per la stessa ragione? Eppure molti, anche su questo sito, la vedono con grande favore.
Per i nazionalsocialisti erano “senza valore” i malati di mente e gli incurabili; per il potere attuale lo siamo tutti, indistintamente, al di sotto di un certo reddito. Non parliamo di chi ci considera “animali parlanti”.
Da settant’anni subiamo esperimenti di ogni tipo, il discorso sarebbe lungo; e non dimentichiamo il narcotraffico, gestito al più alto livello dal deep state: per avidità, ma anche come arma nella guerra contro i giovani, resi in tal modo inoffensivi. Se guardiamo ad esempio il video di una maratona rave nell’Unter den Linden, nei Novanta, e la confrontiamo con qualche video di ragazzini degli anni Trenta, si comprendono molte cose.
Poi ovviamente ognuno trae le sue conclusioni.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da BrunoWald
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
12 Agosto 2021 12:32

Lei ha ragione, ma deve essere pur lecito descrivere alcuni aspetti del nazionalsocialismo, altrimenti questo viene portato a modello e si dimentica il corollario di atrocità che lo hanno contrassegnato.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Pfefferminz
BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Agosto 2021 20:07

Ogni riflessione personale è lecita e preziosa. Ma credo che il concetto di “atrocità” sia una difesa psicologica che usiamo per proteggerci dalla realtà: per non dover guardare il volto della Gorgone, diciamo così…
Riflettendo su quel periodo, ritengo che i nazionalsocialisti furono plasmati dall’esperienza delle trincee: al contrario di noi, viziati da una pace prolungata, “osservarono a lungo le Gorgoni”, giungendo alla conclusione che per poter rimanere sulla scena della storia bisogna esserne all’altezza: ossia, forti e spietati, e che tutto il resto è meramente decorativo. Secondo me, hanno perso non tanto per la mancanza di materie prime o per errori strategici, ma perché non avevano imparato bene la lezione, nel fondo rimanevano dei romantici ottocenteschi i quali affrontarono gente che spietata lo era per natura, senza bisogno di sforzarsi.
Un saluto cordiale.

cesca
Utente CDC
11 Agosto 2021 12:02

Vivendo giorni non semplici in famiglia, solo ora mi sto rendendo conto del clima che respirano i sanitari.
Quello che ho capito è che devo stare vicina ai miei famigliari, conoscenti ed alle persone con cui mi fermo a parlare.
Ricaricarmi di serenità, energia, positività, con una passeggiata nella natura o con ciò che mi lega fin da bambina a sorridere, riversandola poi sugli altri.
Cerco, anche se vado a momenti alterni, di mantenete la calma, informando i famigliari a piccole dosi.
Ai colleghi di lavoro impiccioni e negativi e alle ultime disposizioni degli infiniti dl occorre adoperarci per riequilibrare il nostro stato aiutando i nostri cari e la possibilità di avere un supporto legale tranquillizza emotivamente.
Ciò che noto, magari mi sbaglierò, è una maggior unione fra le persone; si sta prendendo coscienza dell’avvenuto scollamento fra emergenza sanitaria e nuova dittatura italiana.

clausneghe
Utente CDC
11 Agosto 2021 12:26

Pecora bianca, non darai la tua lana..
E’ solo che.. li mandiamo al n°100 e disubbidiamo, sabotiamo, deridiamo le pecore nere che formano un gregge nero e stiamo attenti ai Lupi in specie quando si travestono e belano..

Hospiton
Utente CDC
11 Agosto 2021 12:31

“Mi stupisce che i miei amici progressisti…”
significa che sei un ingenuo caro Reeves, personalmente mi sarei stupito del contrario.
Ho sempre evitato i progressisti professionisti – soprattutto se manifestavano le loro idee con arroganza – fiutandone l’ipocrisia salottiera, “viva i migranti purché li si spedisca nei casermoni di periferia, lontani dai nostri accoglienti quartierini borghesi!”
(qualche decennio fa al posto dei migranti c’erano gli operai, di cui oggi si parla per due minuti solo se ne crepa qualcuno schiacciato da una lastra da due tonnellate, un’esperienza che meriterebbero molti esperti di “durezza della vita” a Montecitorio e dintorni)

Tanta retorica ma per i radical chic, nella pratica, c’è solo la massima attenzione per: conto in banca, proprietà immobiliari, posizione sociale, accozzi per la prole ecc ecc, l’hanno dimostrato per l’ennesima volta durante la faccenda covid.
Li ritengo tra i maggiori responsabili di quanto accade oggi in Italia, il bello è che molti neanche si rendono conto dei danni incommensurabili che hanno causato, poveri imbec.lli.

Holodoc
Utente CDC
Risposta al commento di  Hospiton
11 Agosto 2021 12:39

Beh se ne accorgeranno quando prenderanno loro il conto in banca o la casa che pensavano di proteggere conformandosi. O forse, rincoglioniti dall’ ennesima inoculazione, non si accorgeranno più di niente.

Eugiorso
Utente CDC
11 Agosto 2021 12:47

Siamo tutti prigionieri della demmmokrazzia, delle libertà occidentaoidi, false e propagandistiche, dei diritti umani genocidi, della “complessità” del presente che ci impedisce di capire le cose, dei mercati finanziari di ispirazione giudaica e usuraria …
Che volete farci?
Speriamo almeno che i Liberatori (senza voler far nomi, Russia-Cina-Iran) non siano così lontani come oggi ci sembra …

Cari saluti

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Eugiorso
11 Agosto 2021 13:04

Il problema è avere bisogno di liberatori, amico Eugiorso, non chi ci libera.
Stesso discorso per chi crede che bisogna aspettare la venuta del Cristo per essere liberati dal Male.
Pia illusione, o impariamo una buona volta a crescere e a tornarci a casa da soli, o ci daranno la badante e non è delle più affettuose e simpatiche, peggio della signorina Rottermeier.

Eugiorso
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
11 Agosto 2021 15:58

Non volevo dire che io aspetto i Liberatori sul bagnasciuga …
Intendevo dire che in Italia non ci sarà mai una reazione a tutto questo e, quindi, solo grandi eventi esterni di natura geopolitica, se positivi ovviamente (grande vittoria russa contro gli usa-ebrei-elitisti), potranno cambiare la situazione disperante in atto nella penisola.

Cari saluti

danone
Utente CDC
11 Agosto 2021 13:39

Da wikipedia non da Aristotele..

La celebre terzina “Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza” ..è la sintesi del profondo pensiero di Dante, il quale considerava la ricerca e il conseguimento delle virtù e della conoscenza, cioè del sapere trascendente, la vera ragione dell’esistenza umana.

Ecco perchè non mi sottometterò.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da danone
Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
11 Agosto 2021 15:26

veramente quella è la “retorica” con cui Ulisse convinse il suoi compagni di viaggio ad andare oltre le Colonne d’Ercole e li condannò a morte. Uno dei motivi per cui Dante lo mette all’inferno.

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
11 Agosto 2021 16:26

Se hai una retorica migliore da condividere proponi, sono una spugna in questo periodo.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
12 Agosto 2021 7:31

no niente retorica.

Posso dirti che c’è un momento (ci può essere) in cui si comprende che ciò che ha davvero e unicamente importanza è la “salvezza” personale.

Per salvezza personale intendo il raggiungere una “comprensione” più alta, una consapevolezza più ampia di tutta la realtà.

Quella di Ulisse è una ricerca ancora “esterna”, dunque con un fine, con una “presunzione” di conoscenza di ciò che c’è “oltre” (le Colonne d’Ercole) ma ancora materiale e dunque con la speranza di ottenere qualcosa in cambio implicitamente.

La tua “salvezza personale” non passa per gli altri, non passa per la società, per le lotte sociali o le rivendicazioni di diritti.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
12 Agosto 2021 10:16

Quindi tu non credi alle scuole di consapevolezza?

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
12 Agosto 2021 12:01

No.
La maggior parte delle “scuole di consapevolezza” che vedo danno alla gente ciò che la gente vuole: del conforto di qualche tipo che è l’opposto di ciò che serve per avvicinarsi alla verità

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
12 Agosto 2021 11:43

Ho la netta impressione, e mi scuso, che non capirò mai questo concetto di “salvezza personale”, perché penso che sia quasi impossibile per te spiegarlo e per me capirlo.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
12 Agosto 2021 11:59

la salvezza personale di cui parlo non è pratica.
Non è una salvezza dalle iniquità del mondo, è una salvezza dal “condizionamento” che ti fa vedere le iniquità del mondo la dove, in assoluto, esiste la assoluta perfezione.

In altre parole: la salvezza personale è un rimettere a fuoco le lenti con cui si guarda il mondo e ridare la giusta prospettiva a ciò che si giudica “grossolanamente” come giusto e sbagliato.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
12 Agosto 2021 12:17

Grazie, Violetto, di aver provato a spiegare questo difficile concetto.

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
11 Agosto 2021 16:38

….cioè del sapere TRASCENDENTE…La vera ragione dell’ esistenza UMANA.

non c è altro da dire.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
11 Agosto 2021 19:35

Cos’è per te il “sapere trascendente”?

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
11 Agosto 2021 21:23

Il sapere trascendente riguarda un sapere che ha a che fare con Dio.
E li si trova la vera ragione dell’ esistenza umana.

nicolass
Utente CDC
11 Agosto 2021 14:14

Non sarà sfuggito ai più la strage di artisti, cantanti, commediografi e direttori d’orchestra a cui stiamo assistendo nell’ultimo periodo… probabilmente non basta chiudere i cinema e i teatri, interdire i luoghi di cultura, ostacolare l’accesso all’istruzione… il nuovo totalitarismo del terrore richiede un tributo di sangue tangibile per seppellire definitivamente tutto ciò che da sollievo all’anima… che il vaccino vi sia lieve.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da nicolass
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
11 Agosto 2021 14:59

Io ho notato che ci sono artisti che non si sottomettono, come Xavier Naidoo e la cantante Nena.

Nena: “Non indietreggerò di un millimetro”

“Ad un concerto, Nena invita i suoi fan a infrangere le regole della corona. I concerti vengono quindi annullati. Ora reagisce ai rimproveri:

Aggiornamento dell’8 agosto, 12:45: in un concerto di domenica (8 agosto) sull’isola di Rügen, Nena ha nuovamente messo a segno un colpo contro le misure della corona. “Ditemi gente, ho in qualche modo detto che dovreste stare tutti molto vicini e uniti qui? Non l’ho detto io, ma sono felice che lo facciate voi ragazzi”, afferma la cantante… ”

Fonte: https://www.mannheim24.de/promi-show/nena-corona-skandal-konzert-absage-ruegen-besucher-querdenker-90883214.html
(articolo in tedesco)

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Pfefferminz
Il Rimuginatore
Utente CDC
11 Agosto 2021 15:12

Personalmente, mi trovo sempre più in crisi. Non ho dubbi sul mantenere la mia linea, almeno finché riuscirò a far campare me e la famiglia. Ma ho paura che, nonostante qualunque resistenza noi possiamo fare, non ci sia la minima via d’uscita. Forse Cypher in matrix aveva ragione, i beoti vivono così bene… hanno la testa libera per riempirla di idiozie, senza dover perdere il sonno la notte.

Astronauta
Utente CDC
11 Agosto 2021 15:49

E’ un un virus karmico, detta tout court ” ce la siamo voluta”.
È evidente che non finisce qui.
Non si tratta di fare gli eroi ma di restare umani.

Tito
Tito
11 Agosto 2021 19:05

Per l’autore dell’articolo e per tutti i lettori/lettrici del sito: Avete intenzione di creare gruppi di resistenza? e con questo si intende vedersi e conoscersi per discutere su come organizzare una possibile forma di resistenza in vista di ciò che potrebbe accadere. Spero di ottenere qualche risposta, perchè da solo non posso farcela.
Grazie a tutti
Tito

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Tito
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Tito
11 Agosto 2021 19:33

Non so se fa al caso tuo, ma prova a dare uno sguardo nel forum, “spazio aperto, rubrica ” ci incontriamo? “.
Benvenuto nel club!

Tito
Tito
Risposta al commento di  Pfefferminz
11 Agosto 2021 19:39

Grazie lo farò!

natascia
Utente CDC
11 Agosto 2021 21:13

Non mi sottometterò perché non ho paura di morire.

Bertozzi
Utente CDC
11 Agosto 2021 22:37

Oggi più che mai un bel ‘no, grazie’ non guasterebbe, non è così difficile. Qui c’è tutto, in questo monologo scritto 100 e passa anni fa. La conclusione è fondamentale “salir anche basso, ma salir senza aiuto”. Il problema è che da troppo tempo ci si è abituati all’aiutino e ai prodigi di ‘agilitá dorsale’. CYRANO DE BERGERAC di Edmond Rostand Atto II, Scena 8 “Orsù che dovrei fare?…. Cercarmi un protettore, eleggermi un signore, e come l’edera, che dell’olmo tutore accarezza il gran tronco e ne lecca la scorza, arrampicarmi, invece di salire per forza? No, Grazie! Dedicare, com’usa ogni ghiottone, dei versi ai finanzieri? Far l’arte del buffone pur di vedere alfine le labbra di un potente, schiudersi ad un sorriso benigno e promettente? No, Grazie! Saziarsi di rospi? Digerire lo stomaco per forza dell’andare e venire? Consumar le ginocchia? Misurar le altrui scale? Far continui prodigi di agilità dorsale? No, grazie! Accarezzare con mano abile e scaltra la capra, e intanto il cavolo innaffiare con l’altra? E aver sempre il turibolo sotto dell’altrui mento, per la divina gioia del mutuo incensamento? No, grazie! Progredire di girone in girone, diventare un grand’uomo tra cinquanta persone, e navigar con remi… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Bertozzi
94
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x