Home / Attualità / L’incontro Orban-Salvini visto da Russia Today

L’incontro Orban-Salvini visto da Russia Today

RT

rt.com

Amici per sempre: Viktor Orban definisce Salvini “il suo eroe,” prima dell’incontro di martedi sull’immigrazione

Il Primo Ministro ungherese Viktor Orban si è rivelato un grande estimatore del Ministro degli Interni italiano Matteo Salvini, che ha definito il suo “eroe,” subito prima del loro incontro a Milano, martedi.

Orban non ha avuto peli sulla lingua parlando, all’uscita di un ristorante milanese, della sua ammirazione per Salvini, dicendo che l’uomo politico italiano è un “compagno del destino” e di essere “molto curioso” sulla sua personalità. “Sono un suo grande estimatore e ho avuto alcune esperienze che forse potrei condividere con lui. Ho questa sensazione,” ha detto.

Orban ha anche affermato di aver chiesto al suo amico personale, l’ex Primo Ministro Italiano Silvio Berlusconi, il permesso di incontrare Salvini nel corso della sua visita al paese. Fortunatamente per Orban, Berlusconi si è detto d’accordo e così i due sono determinati a discutere il problema dell’immigrazione nell’Unione Europea, un argomento su cui entrambi condividono opinioni abbastanza intransigenti.

Salvini è a capo dell’euroscettico e anti-immigrazionista Partito Lega Nord, che nel mese di marzo, dopo mesi di trattative, aveva formato una coalizione di governo con l’anti-establishment Movimento 5 Stelle.

Nel momento in cui, la settimana scorsa, un procuratore siciliano aveva aperto nei suoi confronti un’inchiesta per detenzione illegale e sequestro di persona, a causa del suo rifiuto a permettere lo sbarco di alcuni migranti da un battello ormeggiato nel porto di Catania, Salvini aveva affermato di essere pronto a farsi arrestare e di essere “fiero” di difendere i confini dell’Italia. I migranti a bordo del battello erano stati tratti in salvo dalla guardia costiera da una barca superaffollata al largo dell’isola di Lampedusa.

Orban è stato criticato per la sua retorica anti-immigrazionista e per il rifiuto nell’accettare la propria quota di rifugiati, ed ha mandato su tutte le furie Brussels con la costruzione, nel 2015, di un reticolato di filo spinato lungo confini dell’Ungheria con la Serbia e la Croazia.

Devono ritornare indietro: Orban chiede la deportazione in Africa dei migranti illegali

Il Primo Ministro ungherese Viktor Orban ha detto che i migranti illegali presenti in Italia dovrebbero essere nuovamente riportati in Africa e non ricollocati in altre località d’Europa e che l’Ungheria è disposta a dare una mano all’operazione.

Orban stava parlando durante la conferenza stampa successiva all’incontro con il Ministro degli Interni italiano Matteo Salvini, che è stato duramente criticato nei giorni scorsi per non aver permesso a più di 100 migranti africani di sbarcare da un battello ormeggiato nel porto di Catania.

Alla domanda se questi migranti dovessero essere trasferiti dall’Italia ad altre nazioni dell’UE, Orban ha risposto che dovrebbero essere rimandati a casa.

Dovremmo rimandarli a casa invece di ricollocarli,” ha detto, aggiungendo che qualsiasi altra soluzione significherebbe che “i trafficanti di esseri umani hanno vinto” e che ”i migranti continuerebbero ad arrivare sempre più numerosi.”

Orban ha affermato che l’immigrazione illegale è il problema più importante che l’Unione Europea si trova a dover affrontare e che l’Ungheria è stata “attaccata” da Brussels perché ha dimostrato che è possibile fermare i migranti sul terreno, riferendosi al reticolato costruito dall’Ungheria ai confini con la Serbia e la Croazia.

Per Salvini è stato possibile, ha continuato Orban, dimostrare che i migranti “possono essere fermati anche in mare.” Ha esortato Salvini a non “ritirarsi” e ha promesso che l’Ungheria aiuterà l’Italia a difendere i propri confini. “La sicurezza dell’Europa si basa sul suo successo,” ha detto.

Orban ha affermato che le politiche di Brussels sull’immigrazione, in modo particolare quelle portate avanti da Germania, Francia e Spagna sono indirizzate ad una “gestione migliore” del flusso migratorio, mentre il Gruppo di Visegrad, composto da Ungheria, Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca, vuole uno stop completo all’immigrazione illegale.

All’inizio di giornata, alcuni esponenti di spicco della coalizione di governo italiana avevano affermato che i fondi dell’UE destinati all’Ungheria avrebbero dovuto essere congelati perché [l’Ungheria] non aveva risposto alla “richiesta di aiuto” dell’Italia per la ricollocazione dei migranti.

Salvini ha descritto il meeting con Orban come il primo di “una lunga serie di incontri volti a cambiare il destino dell’Europa” e ha detto che le due nazioni sono “vicine ad una svolta storica a livello continentale.”

Orban e Salvini hanno fatto andare su tutte le furie Brussels con la loro retorica anti-immigrazionistica e con il loro rifiuto ad ottemperare alle richieste europee. Orban ha parlato dei migranti che arrivano in Europa definendoli “invasori mussulmani”, non veri rifugiati, secondo lui, mentre Salvini ha detto di essere pronto ad essere arrestato per la sua difesa dei confini italiani.

RT
Fonte: rt.com
Links: https://www.rt.com/news/437082-orban-salvini-hero-migrants/
https://www.rt.com/news/437085-orban-salvini-deportation-migrants/
28.08.2018
Tradotti da Markus per comedonchisciotte.org

Pubblicato da Markus

Un biologo, appassionato di montagna e di fotografia, che cerca, come può, di combattere contro i mulini a vento.