Home / Notizie dall’Italia

Notizie dall’Italia

DI MAIO, LA PLEBE E LE ÉLITE

DI CARLO FORMENTI blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it Prendendo spunto dall’ultima gaffe televisiva di Luigi Di Maio nella trasmissione di Fabio Fazio ha parlato dei suoi incontri all’estero con i propri “alter ego”, Goffredo Buccini —Di Maio re delle gaffe? Lo avvicinano alla gente, Corriere della Sera del 14 novembre (articolo qui) — svolge una riflessione sul modo in cui funzionano le relazioni fra plebe ed élite. Dopo avere stilato un impietoso elenco delle performance del nostro: congiuntivi massacrati, inglese approssimativo, Pinochet che diventa …

Leggi tutto »

Questioni di PIL

DI GEA CAVOLI comedonchisciotte.org E’ sempre una questione di Pil, quando si parla di ricchezza delle nazioni. Su questa premessa anche il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha basato e concluso il proprio discorso al festival ‘Economia Come’ che si è tenuto all’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 17 al 19 novembre. “Nei prossimi due anni – dichiara Padoan – andremo sotto il 130% del Pil, poi da quel momento decelereremo rapidamente sotto il 120% del Pil. Penso che …

Leggi tutto »

E quando è l’ora non c’è scuola più grande che pagare di persona un’obiezione di coscienza

DI EMANUELA LORENZI comedonchisciotte.org Il 20 novembre è la Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, le scuole “inclusive” dello stivale puzzolente di ipocrisia si riempiranno di iniziative fatte di maiuscole, dalle quali saranno però esclusi i bambini non vaccinati, quelli i cui genitori hanno commesso il peccato originale, letteralmente: cogliere la conoscenza, al cui albero l’accesso è vietato all’uomo comune serenamente asservito alle frittate precotte dal paradigma, suddito del dio Buri e compari somari. A pochi giorni dalla …

Leggi tutto »

Colpo di Stato anti-Trump in vista?

DI FINIAN CUNNINGHAM rt.com Questa settimana, in un’udienza straordinaria al Senato, legislatori e funzionari militari si sono coalizzati contro Trump, ritenendolo un pericolo per la pace mondiale a causa del suo potere di lancio di armi nucleari. Il momento clou è venuto quando è stato detto che gli ufficiali militari hanno il diritto costituzionale di disobbedire al presidente. Un palese appello all’ammutinamento contro l’autorità presidenziale. L’udienza al Senato rappresenta un momento eccezionale in un anno in cui la politica è stata …

Leggi tutto »

Rivoluzione e controrivoluzione dal 1789 ai giorni nostri

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org L’articolo prende in considerazione alcune spinte populiste presenti nella rivoluzione Francese e Russa, e dimostra come il processo controrivoluzionario di tali esperienze sia stato causato in larga misura da due uomini che hanno finito per concentrare il potere nelle proprie mani, sopprimendo le aspirazioni ed i bisogni reali del popolo: Napoleone Bonaparte e Joseph Stalin. Inoltre l’articolo analizza brevemente l’impulso populista del M5S e gli aspetti rivoluzionari e controrivoluzionari che sono emersi dal 2009 nella sua …

Leggi tutto »

LE FACCE DEL POTERE

DI GIANNI PETROSILLO conflittiestrategie.it E’ morto Totò Riina, lo chiamavano il Capo dei capi. Probabilmente, definirlo tale è troppo ma fu sicuramente uno dei leader della criminalità organizzata siciliana, con le sue ramificazioni nazionali e internazionali. I giudici lo hanno incriminato per quasi tutto, stragi, omicidi, traffici ed altre attività illecite con cui generalmente si sopravvive nel mondo della illegalità. E’ stato accusato dai pentiti di essere dietro ogni trama della mafia, dalla sua ascesa, negli anni ’70, fino alla …

Leggi tutto »

Reddito di cittadinanza, perché e come

DI ANDREA CAVALIERI Riceviamo e volentieri pubblichiamo L’argomento è chiacchierato, ma non mi risulta che sia mai stato analizzato in profondità. In particolare il Movimento 5 Stelle ha introdotto il tema del reddito di cittadinanza nel dibattito politico. Per questa ragione e per le circostanze che rendono l’argomento sempre più attuale (che verranno spiegate sotto) si intende qui illustrare come l’adozione di un simile provvedimento costituisca una rivoluzione copernicana dell’economia, con implicazioni che vanno ben oltre le conseguenze immediate solitamente …

Leggi tutto »

2018, Italia al bivio: commissariamento o uscita dall’euro ?

  DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Il futuro dell’Italia si fa sempre più minaccioso man mano che il 2018 si avvicina: all’incertezza derivante dalle elezioni politiche si somma un quadro europeo ostile, dove la Germania, disposta forse a sobbarcarsi la Francia per ragioni geopolitiche, non ha alcuna intenzione di concedere sconti al nostro Paese. Un commissariamento esplicito o subdolo, sulla falsariga del governo Monti, è tra le ipotesi sul tavolo e, se a Berlino dovesse prevalere una linea ancora più rigorista, …

Leggi tutto »

Italia sconfitta: non solo calcio, è il paese a non vincere più

FONTE: LIBREIDEE.ORG Campane a morto per l’Italia: «Personalmente vedo l’uscita dal girone finale dei mondiali di calcio come la Nemesi, la giusta punizione per un paese cantato da Dante quale regno dell’ignavia». Mai definizione fu più azzeccata, per Mitt Dolcino, che ricorda: nel 1996 la sconfitta con la Corea fermò l’invasione dei calciatori stranieri in Italia, concentrandosi sugli italiani e portando in dote il mondiale 15 anni dopo. Che farà l’Italia, ora che anche i giovani italiani scappano? Dettaglio: queste …

Leggi tutto »

COME UCCIDERCI UN PO’ ALLA VOLTA: IL GLIFOSATO È UN ERBICIDA O UN GENOCIDA?

DI WILLIAM ENGDAHL williamengdahl.com Una delle azioni più bizzarre in termini di salute e sicurezza dei cittadini dell’UE è la saga della Monsanto e del suo erbicida tossico o distruggi-infestanti, il Roundup, il più usato sul pianeta. Il 25 ottobre 2017 la Commissione dell’Unione europea ha annunciato nuovamente che mancava l’indispensabile voto degli Stati membri per l’approvazione di una proroga di dieci anni alla licenza per il killer glifosato. Ci proveranno di nuovo. Dietro questo apparente annuncio di routine c’è una delle battaglie …

Leggi tutto »

Il sonno, caro Chevalley, il sonno è ciò che i Siciliani vogliono, ed essi odieranno sempre chi li vorrà svegliare

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org P.P.Pasolini nella sua lungimiranza profetica disse che «Nessun centralismo fascista è riuscito a fare ciò che ha fatto il centralismo della civiltà dei consumi. Il fascismo proponeva un modello, reazionario e monumentale, che però restava lettera morta. Le varie culture particolari (contadine, sottoproletarie, operaie) continuavano imperturbabili a uniformarsi ai loro antichi modelli: la repressione si limitava ad ottenere la loro adesione a parole. Oggi, al contrario, l’adesione ai modelli imposti dal Centro, è tale e incondizionata. …

Leggi tutto »

Soros e il Mito della Democrazia Europea: Una Rivelazione Shock

DI ALEX GORKA Strategic Culture Foundation Ormai è un segreto di pulcinella che la “rete di Soros” abbia un’ampia sfera d’influenza sul Parlamento europeo e su altre istituzioni dell’Unione europea. La lista di Soros è stata resa pubblica recentemente. Il documento elenca 226 parlamentari europei provenienti da tutto lo spettro politico, tra cui l’ex Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, l’ex presidente del Belgio Guy Verhofstadt, sette vicepresidenti e un numero di commissari, coordinatori e questuanti vari. Queste persone portano …

Leggi tutto »

La Mogherini propone alla Polonia un baratto sulla questione ucraina

FONTE: FONDSK.RU Federica Mogherini, alto rappresentante dell’Unione Europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, ha scritto una lettera al Segretario di Stato per gli affari europei della Polonia Konrad Szymanski, dove invita le autorità polacche a riconsiderare la loro posizione per quanto riguarda la riforma del sistema d’istruzione intrapresa dal governo ucraino. (La riforma, approvata dal presidente Poroshenko e introdotta ai primi di settembre, di fatto, introduce il divieto di ricevere l’istruzione, in Ucraina, in una qualsiasi …

Leggi tutto »

Brucio, dunque esisto. Muoia la valle di Susa, Italia minore

FONTE: LIBREIDEE.ORG Duemila ettari in fiamme, case distrutte, centinaia di persone evacuate. E la gigantesca nube di fumo che invade le strade di Torino, la città che “riscopre” la sua minacciosa contiguità geografica con la valle di Susa, il territorio considerato ostile perché da vent’anni in rivolta contro la grande opera più inutile d’Europa, la linea Tav Torino-Lione. Un caso più unico che raro: l’agenda politica ha deciso semplicemente di non occuparsene, ignorando tutti gli allarmi, incluso l’appello rivolto alle …

Leggi tutto »

Il problema è Ignazio Visco? Ma mi faccia il piacere!

Da chi dipende la Banca d'Italia indipendente ?

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Il problema causato dalle banche è Ignazio Visco? Ma mi faccia il piacere! Direbbe Totò. Il problema è cercare di capire da chi dipende la Banca Centrale indipendente, perchè chi sostiene che è indipendente o è incompetente o è in malafede, visto che in realtà “dipende” dal sistema bancario privato. Dichiarare che la Banca d’Italia deve essere indipendente dal Governo dello Stato italiano, che siamo noi, equivale a essere quel marito che si sente dire dall’amante …

Leggi tutto »

Qualcosa su Anna Frank

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.it Il mio impegno antifascista dei bei giorni non si concretò mai nell’antifascismo verbale. Men che mai nell’antifascismo militante contro i fascisti, che ho sempre considerato una parte residuale della politica: al pari dei comunisti. C’erano milioni di persone che si richiamavano al comunismo e al fascismo, ma solo a chiacchiere. Che il fascista o il comunista fossero segnati antropologicamente dalle rispettive ideologie fu vero sin agli anni Cinquanta. Si può dire, col senno di poi, che tali …

Leggi tutto »

Una delle pagine più nere, umilianti e vergognose di questo paese

DI ANDREA SCANZI facebook.com Ma guarda un po’ che sorpresa: a Bolzaneto fu tortura. Chi l’avrebbe mai detto? Lo sapevano tutti, anche e soprattutto chi in quel maledetto 2001 era al governo, ma ora c’è l'”ufficialità”. Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani, che ha condannato l’Italia per le azioni dei membri delle forze dell’ordine e perché lo Stato non ha condotto un’indagine efficace. Durante il G8, alla Diaz e a Bolzaneto, accaddero cose inaudite. Per la cronaca, …

Leggi tutto »

IKEA

DI TONGUESSY comedonchisciotte.org Lo sguardo cade oltre l’enorme finestra, sulla balaustra con i colori aziendali della multinazionale: azzurro e giallo. Ormai anche nel Mediterraneo ci sono chiari segni di imminente glaciazione importata dal nord. Le dimensioni delle nostre finestre, una volta modeste in relazione al parallelo, oggi aumentano a dismisura come se l’effetto serra al suo interno fosse quello auspicato alle latitudini polari. I colori stessi sono slavati, spenti. Giallino e azzurrino, appunto. Siamo ben distanti dal bianco accecante delle …

Leggi tutto »

QUESTI SONO PRONTI A TUTTO PER “I SOLDI”. ANCHE ALLA GUERRA CIVILE

DI MAURIZIO BLONDET rischiocalcolato.it I titoli di questi giornali sono una cosa seria. Anzi grave. Mostrano che il blocco sociale meridionale, che vive sprecando denaro pubblico a miliardi, è pronto a tutto  contro il Nord, la sua vacca che munge.  E’ pronto a commissariare le Regioni che hanno votato il referendum. E’ pronto a mandare la polizia nei palazzi regionali. Stanno gridando infatti che è quella deghli italiani che li pagano è  “secessione”. Anzi, “indipendenza!”. Titoli irresponsabili.       …

Leggi tutto »

Orrore! Gentiloni ce l’ha quasi fatta: potrete essere censurati e schedati sul web

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo I lettori di questo blog ricordano la battaglia condotta, all’inizio del mese, contro l’approvazione del disegno di legge del premier Gentiloni che introduceva due provvedimenti gravissimi, all’articolo 2 e 24: – i dati internet e telefonici potranno essere conservati per 6 anni, il che significa autorizzare la schedatura di massa – l’Agcom, ovvero l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, avrà il potere di intervenire sulle comunicazioni elettroniche dei cittadini italiani a tutela del diritto di …

Leggi tutto »

Rosatellum Boldrinellum e l’audace colpo dei soliti noti

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Da un Porcellum all’altro, la questione non sembra suscitare allarmi democratici tra la gente, dato che tutto sommato i maestri templari del giornalismo italiano si sono naturalmente appiattiti sulla narrazione conformista  della sudditanza al pensiero unico. Non parliamo di democrazia, che si è ormai liquefatta nel liquame dei trattati europee, ma anche i nostri rosatelli stanno facendo la loro sporca figura. Infatti nel testo approvato alla Camera, come dice il bersaniano D’Attorre, c’è un errore materiale piuttosto …

Leggi tutto »

Essere naif, l’unica possibilità

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Rotolano sui giornali notizie a valanga: legge elettorale, Rosatellum (cos’è, un vino?), Italicum (beh, siamo tutti italiani…), “sbarramento” (beh, siamo abituati alle strade sbarrate…sono libere solo per i soliti noti…), Mattarellum (di pertinenza dell’inquilino del colle), alla francese, tedesca, spagnola (sono forse variazioni del kamasutra?), fino a proposte incomprensibili: “Verdinellum”, “Consultellum”…tutte figlie di una sola madre, detta Porcellum. Dichiarata illegale: tutte queste persone che blaterano ed occupano gli spazi televisivi, fra una pubblicità e l’altra, sono …

Leggi tutto »

Legge elettorale, un obbrobrio chiamato Rosatellum

DI ANDREA SCANZI ilfattoquotidiano.it Il Rosatellum Bis, che fa già schifo a partire dal nome, non garantisce governabilità: garantisce il renzusconismo. E’ un obbrobrioantidemocratico che riciccia, e riverbera, le immani brutture di Porcellum e Italicum. Nominati, pluricandidature. Ha uno sbarramento finto al 3%, aggirabile col giochino delle liste civetta (tipo il movimento della Brambilla, ma pure la sbroscia pavida di Pisapia, convinto di spostare il 20% quando al massimo sposterà stocazzo). Aiuta anzitutto Silvio Berlusconi, e quindi va benissimo a …

Leggi tutto »

LA CENSURA AVANZA: You Tube tappa la bocca ad Antonio Rinaldi. E’ gravissimo!

DI MARCELLO FOA Il Cuore De Mondo Qualcuno nei giorni scorsi ha accolto con incredulità la notizia del disegno di legge voluto dal piccolo Grande Fratello Paolo Gentiloni per imporre la sorveglianza di massa sul web – da oggi lo Stato italiano monitorerà per 6 anni tutta la vostra attività sul web, incluse le chat! – e la censura, impedendo ai singoli utenti di accedere a siti scomodi (leggi qui e qui). Il pretesto è quello della violazione del copyright, …

Leggi tutto »

IL SUICIDIO POLITICO DEI 5 STELLE

FONTE: COMIDAD Mentre i “suicidi” delle persone sono troppo spesso la conclusione di indagini non svolte, i suicidi politici costituiscono un dato costante della Storia. Una discreta parte della classe dirigente della cosiddetta “Prima Repubblica” (i Cagliari, i Gardini, i Mensorio, i Bisaglia) fu “suicidata”, o “incidentata”, per favorire il passaggio di consegne, dato che le inchieste giudiziarie sembravano non bastare. Sta di fatto che quei “suicidi” di persone furono preceduti da un vero suicidio politico del regime di allora. …

Leggi tutto »

Lombardo-veneti e catalani: trova tu la differenza

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Basterebbe ascoltare El Gato Montes, la musica che accompagna l’ingresso scalpitante del toro nell’arena, per capire che gli spagnoli, catalani e non, hanno un temperamento focoso. La partita fra Spagna e Catalogna, fra Madrid e Barcellona, fra Real e Barca, fra Sergio Ramos e Gerard Piqué, non si concluderà con un pareggio. L’indipendentismo catalano è stato bollato come un romanticismo puerile, fuor da ogni logica, ma nella vita degli uomini e dei popoli, a volte, emergono …

Leggi tutto »

Benvenuti nell’Italia della sorveglianza di massa. (Gentiloni sta per imporre la censura sul web )

DI FULVIO SARZANA ilfattoquotidiano.it Dati personali su web e telefono, il governo dà il via alla sorveglianza di massa Un’amara sorpresa attende gli italiani nei prossimi giorni. Il Senato, infatti, entro questo fine settimana darà il via definitivo a una norma che all’apparenza richiama l’esigenza di rispettare le norme europee. Si tratta delle Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2017. Il disegno di legge, che reca come primo firmatario il nome del presidente del Consiglio Paolo …

Leggi tutto »

I poco intelligenti se la spassano

DI EMANUELA LORENZI comedonchisciotte.org La frase del titolo, che riassume il dolore e il peso della consapevolezza e l’apparente elogio della famosa e ancora estesa “beata ignoranza”, è uscita dalla bocca di mio figlio seienne qualche giorno fa, fra un rap e l’altro inventato al momento che include sempre “quel Mattarella lì” che “non dove-va firma-re” e quella Lorenzin che “se ne dove-va anda-re” (forse non avrei dovuto parlargli di un altro Presidente, Pertini, perché adesso vuole un Presidente così, …

Leggi tutto »

UNA BELLA FAMIGLIA DI MERDA

DI NATALINO BALASSO facebook.com C’è una pubblicità di Fastweb segnalatami da Marco Dal Brollo. La mamma dice: “come faccio a trovare tempo per me? con la connessione sky-fastweb mia figlia chatta tutto il giorno e mio figlio gioca col tablet, così ho tempo di vedermi la mia serie preferita!”. Bella famiglia di merda.   Natalino Balasso Fonte: www.facebook.com Link: https://www.facebook.com/natalinobalasz/posts/1867419469942865 27.09.2017

Leggi tutto »

Referendum lombardo-veneto sull’autonomia: i poteri del 1992-1993 tornano all’attacco

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si respira una pessima aria in Spagna, dove la determinazione di Madrid di impedire il referendum sull’indipendenza della Catalogna si contrappone alla volontà dei secessionisti di svolgere comunque la consultazione. Benché Bruxelles sostenga formalmente il governo centrale iberico, sono molte le pressioni perché l’Unione Europea si proponga come “intermediario” tra le due parti, legittimando così i secessionisti: lo smembramento della Spagna e dell’Europa meridionale coincide, infatti, con l’ultimo stadio dell’eurocrisi. Collegati al voto catalano, sono i …

Leggi tutto »