Moni Ovadia: la propaganda bellica “è una spaventosa presa per il culo”

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Video" su Telegram.

Dopo due anni di torpore, l’arte torna finalmente a gridare contro il regime. “Pace proibita” è lo spettacolo organizzato da Michele Santoro al teatro Ghione di Roma che mette a nudo tutte le contraddizioni della nuova “corsa alle armi” intonata a una voce dalla propaganda atlantista. Condividiamo con voi il bellissimo intervento di Moni Ovadia, che legge e interpreta un intervento della giornalista americana Lara Logan sul battaglione Azov.

MDM 03/05/2022

Fonte Coordinamento Ucraina Antifascista

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
7 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
7
0
È il momento di condividere le tue opinionix