Gender: Per la BBC esistono più di 150 generi

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Secondo quanto riportato sabato 25 giugno dal Telegraph, la BBC – l’emittente statale britannica – ha assunto consulenti per l'”inclusione trans e non binaria”, secondo i quali esistono più di 150 generi e per questo lo staff della BBC deve essere istruito e controllato affinchè vengano utilizzati in modo corretto i pronomi di genere.

Secondo il quotidiano, l’anno scorso la BBC ha inviato un’e-mail ai suoi produttori radiofonici e redattori di programmi invitandoli a partecipare a diverse sessioni di formazione organizzate da Global Butterflies, un gruppo che si descrive su LinkedIn come “formazione e consulenza aziendale sull’inclusione trans e non binaria”.

Durante le sessioni, al personale sarebbe stato detto che “le persone possono auto-identificarsi in oltre 150 modi”. Sono stati mostrati esempi di pronomi di genere di recente invenzione, come “xe, xem, xyrs”, ed è stato detto loro di includere i propri pronomi nelle firme delle e-mail per essere più “inclusivi e accoglienti” e per promuovere il loro “marchio trans”.

A coloro che hanno scelto i tradizionali pronomi “lui/lei” è stato detto che questi termini “possono creare disagio, stress e ansia” nei colleghi trans e non-binari, e che “l’uso di pronomi e nomi corretti riduce i rischi di depressione e suicidio”.

“Se sentite un collega che usa pronomi sbagliati per qualcuno, prendetelo da parte e ricordategli i pronomi corretti”, è stato detto ai partecipanti.

Le sessioni di formazione si sono tenute meno di un anno dopo che Tim Davie ha assunto la direzione della BBC. Dopo aver preso le redini, Davie ha istruito i dipendenti dell’emittente a rimanere imparziali e persino a prestare attenzione al linguaggio del corpo e al tono di voce quando sono ripresi, per evitare di rivelare “un’opinione personale o un pregiudizio”.

Secondo la fonte del Telegraph – un ex dipendente che ha recentemente lasciato l’azienda – “la BBC semplicemente non capisce cosa sta succedendo con l’ideologia dell’identità di genere” e sta assecondando “un contagio sociale tra i giovani piuttosto che essere l’adulto nella stanza”.

L’informatore ha detto che c’è una “cabala affiatata ai vertici di BBC News che dà una tacita approvazione all’ideologia di genere”. Questo gruppo avrebbe eliminato le storie critiche nei confronti dell’ideologia transgender, mentre le storie che la promuovono “vanno direttamente in produzione”.

Nonostante le dichiarazioni della fonte, la BBC non ha voluto dire al Telegraph quanto denaro dei contribuenti ha pagato a Global Butterflies per le sessioni di formazione, ma ha confessato che nel frattempo ha tagliato i legami con il gruppo. Le sessioni di formazione sono state comunque descritte da un portavoce della BBC come “volontarie” e non avrebbero avuto “alcun legame o influenza su alcun processo decisionale editoriale”.


Massimo A. Cascone, 27.06.2022

Fonte: https://www.telegraph.co.uk/news/2022/06/25/bbc-staff-told-150-genders-diversity-training-sessions/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
10 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
10
0
È il momento di condividere le tue opinionix