Home / Europa

Europa

Draghi invoca spesa pubblica e cancellazione del debito privato! Sul Financial Times.

draghi se la ride

Maurizio Blondet Maurizioblondet.it Intervento di Mario Draghi sul Financial Times. Stronzissimo, dice il contrario di quel che ha fatto contro l’Italia. “Il debito pubblico non è un problema. Fate distribuire i soldi dello Stato alle banche”. Siamo di fronte a una guerra contro il coronavirus e dobbiamo mobilitarci di conseguenza   Mario Draghi interviene sul Financial Times con un articolo che  ha l’effetto di una bomba sui burocrati di Bruxelles e sulla esitante e tremebonda politica del governo italiano. I debiti pubblici aumenteranno e …

Leggi tutto »

Coronavirus bond: richiesta di aiuto dell’Italia al MES drammatica e pericolosa

Coronavirus bond: richiesta di aiuto dell’Italia al MES drammatica e pericolosa

Giuseppe Timpone Investireoggi.it L’ex ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, l’ha definita una “partita di raggiro”, sintetizzando con l’efficacia rara che gli è proprio il pericolo che l’Italia sta correndo con la richiesta di aiuto al Meccanismo Europeo di Stabilità (MES). Facciamo una premessa: tra crollo in corso del gettito fiscale per la crisi economica patita a causa dell’emergenza Coronavirus e misure di sostegno a famiglie e imprese già varate con il Decreto “Cura Italia”, quest’anno il deficit dello stato schizzerà a …

Leggi tutto »

Nemmeno il Coronavirus riesce a fare l’Europa

il coronavirus e l unione europea

Riccardo Donat-Cattin Comedonchisciotte.org I ministri di Berlino e L’Aja si oppongono a misure straordinarie come gli eurobond che non contemplino in cambio l’impegno su pacchetti di riforme e misure extra rispetto a quelle necessarie per fronteggiare il coronavirus. Conte: “Condizioni non accettabili” Italia e Spagna sono contemporaneamente i due paesi più colpiti dal virus e tra quelli con i conti meno in linea con le richieste UE. L’assenza di flessibilità di Germania e Olanda mostra l’assenza di solidarietà tra i …

Leggi tutto »

La Corte costituzionale tedesca deciderà il futuro di euro e UE il 5 maggio

di Antonio Di Siena La notizia sta passando sotto silenzio praticamente in tutta Europa (specialmente in Italia) per questo parlarne è di fondamentale importanza. Il 5 maggio la Corte Costituzionale tedesca si pronuncerà definitivamente sulla compatibilità del quantitative easing dell’era Mario Draghi con i principi fondamentali dello stato tedesco. Una sentenza già prevista per il 24 marzo e rinviata (con molte resistenze) solo a causa dell’emergenza coronavirus a cui i tedeschi tengono molto e che potrebbe decidere una volta per …

Leggi tutto »

Lo Stato dichiara che “Non c’è nessun morto ‘per’ Coronavirus”

borrelli protezione civile - conferenza

Riccardo Donat-Cattin Comedonchisciotte.org Mentre il contatore ufficiale dei morti per Coronavirus continua ad aumentare giorno dopo giorno, Angelo Borrelli, commissario straordinario per l’emergenza coronavirus, dichiara: “Abbiamo avuto 250 decessi, voglio sempre ricordare che sono persone decedute ‘con’ coronavirus e non ‘per’ il coronavirus, l’Iss sta facendo tutta una serie di indagini epidemiologiche e cliniche”. La massima autorità italiana per la gestione della crisi coronavirus dichiara quindi che nessun italiano è morto per gli effetti diretti del Covid19. Durante la stessa …

Leggi tutto »

Alle frontiere dell’apocalisse

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr I Greci sembrano avere respinto il primo assalto alle proprie frontiere e respirano. La popolazione applaude l’esercito, non c’è sostegno alle posizioni degli antifa Sorosiani pro-migranti e Mitsotakis abbozza, mentre qualcuno giustamente si chiede come mai nessun migrante abbia tentato di passare il confine con l’UE attraverso l’adiacente (e intonsa) frontiera bulgara. Sarà merito del cartello che dice “non ci sono soldi, non c’è futuro, tornate da dove siete venuti” affisso sopra al confine? O sarà …

Leggi tutto »

La Germania si consente tutto ciò che la UE vieta

di Maurizio Blondet La Germania ci fa passare di meraviglia in meraviglia. Di colpo, stanzia  550 miliardi di euro (MILIARDI)  per il sostegno della sua economia. Lo fa attraverso la banca pubblica KfW – Kreditanstalt für Wiederaufbau: ossia con “aiuti di Stato”, demonizzati se anche solo li prospettiamo noi, e puniti con multe se  proviamo a realizzarli. Lo fa con estrema rapidità, senza passare per le lungaggini i dubbi e le regole che a noi impone la UE. “Stiamo mettendo tutte le nostre …

Leggi tutto »

Laboratorio Grecia: così è nata la nostra crisi

Laboratorio Grecia così è nata la nostra crisi

“LABORATORIO GRECIA” è un viaggio che attraversa la Storia greca ed europea passata e recente: dalla seconda guerra mondiale alla crisi che viviamo. Un documentario di Storia e di tante storie. Il seguente articolo (pubblicato anche sulla stampa greca) anticipa una parte del lavoro di inchiesta realizzato per il docufilm, uscito nelle sale greche nel dicembre 2019. In Italia, lo vedremo molto presto gratuitamente online.   Laboratorio Grecia: così è nata la nostra crisi di Jacopo Brogi – freelance United …

Leggi tutto »

Cultura della Guerra

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La situazione al confine tra Grecia e Turchia si va polarizzando. Da un lato i greci sempre più convinti e compatti dietro alle proprie truppe nel difendere i confini, e dall’altro la Turchia di Erdogan che comincia apertamente ad adottare misure di tipo militare per sostenere l’avanzata dei profughi. La variabile ignota, al momento, è l’èlite greca, politici in testa. Di fronte all’ondata di sostegno popolare al respingimento, al momento Mitsotakis ha adottato la linea dura, …

Leggi tutto »

Putin ha salvato Erdogan da se stesso

Pepe Escobar asiatimes.com Giovedi scorso, all’inizio del colloquio-maratona di Mosca, il presidente russo Vladimir Putin si è rivolto al presidente turco Recep Tayyip Erdogan con quella che probabilmente è la più straordinaria mossa diplomatica di questo giovanissimo 21° secolo. Putin ha detto: “All’inizio del nostro incontro, vorrei esprimere ancora una volta le mie sincere condoglianze per la morte dei vostri militari in Siria. Sfortunatamente, come vi avevo già riferito durante la nostra telefonata, nessuno, comprese le truppe siriane, conosceva i …

Leggi tutto »

Chi esce dall’euro muore?

di coniarerivolta.org Spesso e volentieri nel dibattito sul ruolo e il destino dell’Unione europea il sistema mediatico dominante lancia anatemi sugli enormi rischi derivanti da un’eventuale uscita. Si tratta di una strategia preventiva volta a chiudere il dibattito sul nascere presentando ogni opzione di eventuale rottura, o anche solo ogni voce critica, come un’irresponsabile e puerile fuga in avanti irrealizzabile o terribilmente dannosa. Di recente ci ha pensato Floris, noto presentatore “Di martedì”, a terrorizzarci con un elenco dei costi che …

Leggi tutto »

DALLE CESSIONI DI SOVRANITÀ ALLE CESSIONI DELLA LIBERTÀ – UNA CRISI PIANIFICATA A TAVOLINO ?

di Luciano Lago Non è più possibile fare finta di niente e non accorgersi di quello che le centrali di potere transnazionale stanno preparando per la disgraziata Italia, divenuta in breve tempo la pecora nera appestata dell’Europa. La crisi delle epidemia del Coronavirus sembra l’occasione che l’elite finanziaria stava aspettando per commissariare l’Italia ed imporre tutte quelle misure che in situazione normale sarebbe stato difficile imporre. Ritorna all’orecchio il detto di Mario Monti “Abbiamo bisogno delle crisi per arrivare alle …

Leggi tutto »

Guerra civile. In Europa. Ora

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr In Grecia la situazione dei migranti sta precipitando, e non da ieri, come sembrano far intendere i media mainstream. Già ad inizio febbraio sulle isole la situazione era pronta ad esplodere, con i migranti che attaccavano bancomat e perfino ospedali, appiccando incendi in zone pericolose per la sopravvivenza stessa delle isole che li ospitano. Fin dall’inizio del mese, gli abitanti delle isole si andavano organizzando in squadre di autodifesa, anche armate. I politici locali si sono …

Leggi tutto »

Coronavirus, l’economista: “Quest’allarmismo è funzionale alla speculazione finanziaria”.

corona virus speculazione finanziaria

Fanpage.it Negli studi degli analisti economici e tra i professori delle università c’è una domanda ricorrente: “Quali saranno le ricadute del Coronavirus sul sistema economico?”. I primi segnali arrivano dalla borsa di Milano che nel primo lunedì dopo la diffusione del Coronavirus nel Nord Italia ha fatto registrare un calo del 5,4%, ma si aspettano ricadute in molti settori: dal turismo alla ristorazione, dai trasporti all’export. Per provare ad analizzare la situazione ci siamo rivolti ad un esperto, Andrea Fumagalli, …

Leggi tutto »

Helicopter Money comincia a Hong Kong

di Maurizio Blondet Il governo di Hong Kong ha deciso: regalerà  10.000 dollari di HK  (equivalenti a US$ 1,280) a residenti permanenti del territorio le cui finanze sono state colpite dalla diffusione del virus e dalle proteste di strada prolungate dell’anno scorso. La Cina, dove è iniziato il virus, ha già offerto denaro extra e trasporto gratuito ai lavoratori nel tentativo di riavviare la sua economia in discesa” Così il Financial Times. Il regalo sarà “cash”. E’ apparentemente  il primo …

Leggi tutto »

Paesi isolati militarmente. Contro il coronavirus c’è solo la sanità pubblica

contropiano.org Nulla come le emergenze vere, quelle che mettono a rischio reale un’intera popolazione, dimostrano l’ottusità criminale di un sistema basato sull’interesse e il profitto privato. E il Coronavirus arriva a portare il suo contributo, al momento più sulla base della paura che della riflessione. Andiamo con ordine. Il governo Conte, di fronte al moltiplicarsi dei focolai di infezione nel nord Italia, ha preso misure drastiche ma logiche, fondate sulle conoscenze scientifiche e centralizzando il comando sulle operazioni. Isolamento completo per i comuni in cui …

Leggi tutto »

Se Roma non ride, Berlino piange.

Angela Merkel carica wolkswagen golf elettrica

Coniarerivolta.org Europa, Anno Domini 2020. Gli ultimi dati diramati dagli istituti di statistica delle principali economie europee forniscono un quadro allarmante sullo stato di salute del vecchio continente. Partiamo dall’orticello di casa nostra. Nel 2019 l’Italia ha fatto registrare una diminuzione della produzione industriale dell’1,3% su base annua (il primo segno meno dal 2014), a fronte di un PIL sostanzialmente al palo (+0,2%) e con una previsione di crescita per il 2020 recentemente rivista al ribasso dalla Commissione europea (+0,3%). …

Leggi tutto »

Questa è roba che scotta. The Varoufakis Files

Questa è roba che scotta. Yanis Varoufakis ha deciso di fare l’Assange della situazione rendendo pubbliche le sue registrazioni (clandestine) delle drammatiche riunioni Eurogruppo a cui partecipò nel 2015. Come forse sapete, l’Eurogruppo non redige verbali né pubblica alcunché, salvo far trapelare quello che fa comodo. Insieme al Trilogo (di cui ha appena parlato Alberto Bagnai sul suo blog, e che non esiste neppure nei trattati), è uno dei vertici opachi e non eletti della UE dove si prendono le …

Leggi tutto »

Dalla Grecia alla Spagna: non alzare la testa, non alzare i salari

Centro impiego bandiera unione europea

Coniarerivolta.org Puntuale come le sciagure, cieca e premonitrice come Tiresia, è arrivata l’ammonizione della Banca Centrale Spagnola al neo insediato governo progressista di Spagna. Il nuovo esecutivo una settimana fa, circa, ha varato l’aumento del salario minimo e si appresta, nelle intenzioni, a modificare almeno in parte le contro-misure del lavoro varate dai precedenti governi dopo la drammatica crisi che ha coinvolto la Spagna e l’Europa intera. Noi stessi abbiamo appena fatto in tempo a sottolineare l’ostilità istituzionale nel quale …

Leggi tutto »

Grecia, spese militari al 2,3% del Pil ma la troika non obietta perché Atene concede le basi militari agli Usa in funzione anti-Turchia

La Grecia ha recentemente rafforzato le intese nel settore della difesa con i suoi alleati americani nel Mediterraneo, sperando di ottenere il loro sostegno contro la vicina Turchia neo-ottomana di Erdogan sempre più destabilizzante e cercare di attirare i loro investimenti, preziosi per far ripartire il paese dopo la crisi dei debiti sovrani del 2010. In un contesto di forti tensioni nel Mediterraneo orientale, il governo conservatore di Kyriakos Mitsotakis, ha rafforzato la sua cooperazione strategica con Parigi, ha rilanciato un accordo militare …

Leggi tutto »

Chi si era arricchito con Auschwitz

Yury Gorodnenko stalkerzone.org La ricorrenza del 27 gennaio, una data commemorativa stabilita dalle Nazioni Unite per la Giornata della Memoria dell’Olocausto, è stata celebrata in tutto il mondo. In questo giorno, 75 anni fa, le truppe sovietiche avevano liberato i prigionieri del campo di concentramento di Auschwitz. Secondo i calcoli effettuati dagli storici sovietici, qui erano state uccise oltre 4 milioni di persone, di cui almeno 1,1 milioni di Ebrei. Non ci sono state tragedie simili nella storia. Così tanti …

Leggi tutto »

Gli Stati Uniti condurranno le più grandi manovre in Europa degli ultimi 25 anni

DI VIKTOR SOKIRKO svpressa.ru È presumibile che a marzo in Europa inizieranno le esercitazioni militari su larga scala della NATO “Defender Europe 2020”, ma i preparativi e lo spiegamento delle truppe inizieranno già da gennaio. L’Alleanza conduce regolarmente tali esercitazioni, ma quelle attuali saranno le più grandi degli ultimi 25 anni, come se fossero un copia dei tempi della Guerra Fredda. Alle manovre, che si terranno sul territorio di 10 paesi, prenderanno parte 18 paesi della NATO, solo da parte …

Leggi tutto »

Fine 2019 in Grecia: l’assedio

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Tra il generale disinteresse dei media, nel Mediterraneo stanno cambiando gli equilibri. La Turchia conclude un accordo con la Libia, nel quale stabilisce unilateralmente una sua zona di influenza che attraversa il Mediterraneo, comprendendo spazi attualmente in controllo (e sfruttamento) da parte della Grecia, incluse interessanti e promettenti zone di trivellazione al largo di Cipro. Le trivellazioni sarebbero illegali e le navi turche dovrebbero essere respinte a cannonate dalla Marina Greca: sarà così? Intanto i restanti …

Leggi tutto »

Atomiche da Erdogan: perché la notizia è credibile e fondata

DI ALBERTO NEGRI ilmanifesto.it L’Italia finisce l’anno con la possibile opzione di diventare una delle maggiori potenze atomiche europee. Senza volerlo e a sua insaputa, come quasi tutta la nostra politica estera. Che si esprime in Libia con geometrica inconsistenza, esposta nella conferenza stampa di fine anno da uno smarrito premier Conte che di questo passo stanotte confonderà i colpi d’artiglieria di Tripoli e i raid aerei del generale a Haftar con i tradizionali botti di Capodanno. Gli americani, dunque, …

Leggi tutto »

Buffoni e no

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Nel 1982 quando Margaret Thatcher decise di dichiarare guerra all’Argentina in seguito all’invasione delle isole Falklands, il mondo rimase incredulo. La Gran Bretagna aveva dato un ultimatum al governo di Buenos Aires, ma molti commentatori e politici europei non avevano preso la cosa sul serio, per cui quando nell’Aprile di quell’anno il governo Inglese dichiarò guerra, coloro che non credevano alla gravità delle intenzioni di Londra arrivarono al punto di parlare di “dichiarazione di guerra indotta …

Leggi tutto »

Ursula scopre la luna

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Nell’era di Greta Thunberg, affrontare i cambiamenti climatici è diventato l’imperativo categorico per le élites globaliste ed europeiste. Ha iniziato Alexandria Ocasio-Cortez, la superstar dei democratici Usa, nel febbraio scorso, col suo “Green New Deal”. In un unico sottoparagrafo veniva promesso “assistenza sanitaria di alta qualità; alloggi accessibili, sicuri e adeguati; sicurezza economica; acqua e aria pulite, cibo sano e accessibile.” E poi ancora “un lavoro consistente, un adeguato congedo medico e familiare, ferie pagate e …

Leggi tutto »

Il Vaticano usa le donazioni caritatevoli per coprire i buchi del proprio bilancio

Tyler Durden zerohedge.com Mentre Papa Francesco predica contro mali della disuguaglianza economica e i peccati del capitalismo, la Chiesa Cattolica sottrae all’Obolo di San Pietro oltre 50 milioni di dollari l’anno per tappare i buchi del proprio bilancio ormai fuori controllo, tutto questo dopo aver pagato, in diversi decenni, oltre 3 miliardi di dollari di risarcimenti nei processi contro i preti pedofili in tutto il mondo. Secondo il Wall Street Journal, la maggior parte dei circa 55 milioni di dollari …

Leggi tutto »

Grecia invasa… è solo l’inizio?

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La fine dell’autunno in Grecia è caratterizzata dall’intensificarsi dei flussi migratori in ingresso, non più solo nelle isole, ormai sature, ma direttamente sul continente. Sono giovani, in forze, dotati di cellulare, spesso inviati direttamente dalla Turchia, con evidenti finalità di destabilizzazione del mai amato vicino ellenico. La propaganda dilagante non ferma le reazioni popolari, che si fanno sentire un po’ ovunque, anche perché le disposizioni (ufficiali e non) dicono in sostanza che i nuovi arrivati devono …

Leggi tutto »

Per amore degli Ebrei

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Inghilterra e Francia, due antagonisti, due pilastri della civiltà europea, sono entrambe dominate dal parossismo della giudeofilia. Il risultato delle imminenti e molto importanti elezioni parlamentari in Gran Bretagna è imperniato su questo tema, con i Laburisti e i Conservatori che fanno a gara a chi professa in modo più profuso l’amore per gli Ebrei, mentre gli Ebrei non riescono a decidere chi detestare di meno. La Francia, dopo un anno di manifestazioni della classe media …

Leggi tutto »

A tutt’oggi, sono il solo vincitore delle elezioni del 12 dicembre

DI GILAD ATZMON gilad.online Negli ultimi 15 anni, ho continuato a mettere in guardia sia gli Inglesi che gli Ebrei sulla possibilità delle gravi conseguenze che potrebbero derivare dalla continua attività della lobby ebraica in Gran Bretagna ed oltre. Sull’argomento ho scritto migliaia di articoli, ho tenuto discorsi, interminabili interviste e ho pubblicato dei best seller sulla politica dell’identità ebraica e, in cambio di ciò, ho ricevuto una serie infinita di insulti. Tuttavia, sopravvivo e, con un po ‘di fortuna, …

Leggi tutto »