CDC, FDA hanno falsificato il protocollo del test PCR usando cellule umane e frammenti del virus del comune raffreddore

Mike Adams
naturalnews.com

In una scioccante rivelazione, riportata per la prima volta da Dan Dicks di Press for Truth (Canada), un documento della FDA ammette che il CDC e la FDA hanno cospirato per mettere a punto un protocollo di test per la Covid-19 usando cellule umane combinate con frammenti di virus del comune raffreddore perché non avevano a disposizione campioni fisici del virus SARS-CoV-2 .

Senza un campione fisico di riferimento da usare per la calibrazione e la conferma, il test non ha alcuna base scientifica reale. E tutte le analisi PCR basate su questo protocollo sono assolutamente fraudolente, in quanto segnalano come “positive” per la Covid persone che semplicemente hanno piccole quantità di frammenti di RNA di altri ceppi di coronavirus che circolano nel loro sangue.

Il documento della FDA, disponibile sul sito FDA.gov, è intitolato “CDC 2019-Novel Coronavirus (2019-nCoV) Real-Time RT-PCR Diagnostic Panel.”

Il documento, sorprendentemente, ammette: (grassetto aggiunto)

Poiché nessun virus isolato quantificato del 2019-nCoV era disponibile per l’uso da parte del CDC al momento in cui era stato sviluppato il test ed era stato condotto questo studio, le metodiche per la rilevazione dell’RNA del 2019-nCoV erano state testate con stock caratterizzati di RNA completo trascritto in vitro (gene N; accesso GenBank: MN908947.2) di titolo noto (copie RNA/µL) inserito in un diluente costituito da una sospensione di cellule umane A549 e mezzo di trasporto virale (VTM) per imitare il campione clinico.

In altre parole, non avevano nessun virus per la Covid con cui sviluppare e calibrare il test, così avevano preparato un cocktail di cellule umane e frammenti di RNA provenienti da un virus del comune raffreddore e poi lo avevano chiamato “Covid.” La sequenza GenBank a cui si fa riferimento in questo paragrafo è semplicemente una definizione della biblioteca digitale che è etichettata come “Covid,” ma che non ha materiale fisico di riferimento.

Questo perché nessun medico o ricercatore ha mai isolato il virus della “Covid” da qualche paziente infetto e sintomatico. Di conseguenza, nessun strumento di laboratorio può essere calibrato rispetto al vero virus Covid e i test si basano semplicemente su librerie digitali diffuse dal CDC e dall’OMS, che usano il termine “Covid” come etichetta.

I test PCR sono poi calibrati per evidenziare queste sequenze genetiche ottenute da biblioteche digitali appositamente precostituite, il che significa che l’intero schema è basato su una logica circolare, una pseudoscienza senza alcun riferimento alla realtà fisica.

Perché, apparentemente, non ci sono materiali di riferimento certificati per la Covid a disposizione dei laboratori per la calibrazione degli strumenti?

Sono fondatore e proprietario di un laboratorio di analisi che conduce abitualmente analisi quantitative di contaminanti alimentari, producendo risultati analitici di alta precisione per pesticidi, erbicidi e metalli pesanti. Ogni volta che eseguiamo un’analisi di laboratorio, calibriamo gli strumenti con campioni fisici noti, denominati “standard esterni” o “materiali di riferimento certificati” (CRM).

Qualsiasi laboratorio può acquistare CRM per il mercurio, l’arsenico, il glifosato e persino la salmonella. Per esempio, questo link a Biosisto elenca i CRM per vari ceppi di salmonella. I laboratori possono acquistare questi materiali di riferimento e usarli per calibrare i loro strumenti, facendo in modo che la loro analisi sia riconducibile a campioni fisici e reali di un materiale purificato. Questi CRM, a loro volta, devono essere validati dal NIST (National Institute of Standards and Technology) a conferma della loro origine e della loro autenticità. Tutti i CRM sono quindi etichettati con numeri di lotto e date di scadenza.

Mentre i laboratori possono acquistare materiali di riferimento per microbi, metalli pesanti, pesticidi, ecc.,  tutti materiali fisici, ho cercato in lungo e in largo e non sono riuscito a trovare alcun materiale di riferimento certificato per il SARS-CoV-2 o anche per una sua una versione indebolita e non vitale. Per quanto posso dire, non sembrano esserci campioni fisici di virus della Covid isolati e disponibili per le calibrazioni degli strumenti e il controllo di qualità dei protocolli di test.

Per essere chiari, non sto dicendo che i virus non esistono, ed è abbastanza chiaro che il Wuhan Institute of Virology era colluso con Fauci, Daszak, il NIH, Baric e altri per sviluppare una proteina spike usabile come arma. Ma la proteina spike non è un virus in sé. È semplicemente una nanoparticella tossica che può essere sintetizzata in quantità e poi scaricata sulle città o aggiunta ai vaccini e iniettata nelle persone attraverso protocolli di immunizzazione.

Pongo la grande domanda su tutto questo nel mio video della serie laboratory whistleblower, che presenta ulteriori e incredibili dettagli sulla questione. In sostanza, se il “Sars-Cov-2” è un vero virus che può essere isolato, perché, apparentemente, non ci sono materiali fisici di riferimento per calibrare gli strumenti di laboratorio per la diagnosi della Covid? E perché non sono stati utilizzati tali materiali nello sviluppo dei protocolli di test PCR approvati dalla FDA e promossi dal CDC?

Il CDC ritira il suo stesso fraudolento protocollo del test PCR per la Covid, ammettendo che non può differenziare tra Covid e influenza

Un ulteriore mistero in tutta questa vicenda è il fatto che il CDC ha appena emesso un “avviso ai laboratori,” annunciando la sua intenzione di ritirare il protocollo del test PCR difettoso entro la fine di quest’anno. Nel suo annuncio, [il CDC] ha lasciato intendere che l’attuale test PCR – lo stesso che la FDA ha menzionato sopra e che è stato sviluppato senza alcun campione fisico di virus Covid per la calibrazione – non è in grado di rilevare la differenza tra influenza e Covid.

Dal documento del CDC:

In preparazione a questo cambiamento, il CDC raccomanda ai laboratori clinici e alle postazioni  mobili che hanno usato il test CDC 2019-nCoV RT-PCR di selezionare e iniziare la loro transizione verso un altro test COVID-19 autorizzato dalla FDA. Il CDC incoraggia i laboratori a prendere in considerazione l’adozione di un metodo multiplex che possa facilitare il rilevamento e la differenziazione dei virus della SARS-CoV-2 e dell’influenza.

Perché potrebbe essere importante differenziare la Covid dall’influenza?

Perché, come sembra, nel 2020 i casi di influenza erano quasi scomparsi, quando l’influenza era stata rietichettata come “Covid” a causa dei test difettosi.

“La percentuale di positività all’influenza è diminuita del 64% (p = 0,001) e il numero giornaliero stimato di casi di influenza è diminuito del 76% (p = 0,002) nelle settimane epidemiologiche 5-9 del 2020 rispetto agli anni precedenti”, aveva riportato il CDC nel 2020.

In sostanza, l’establishment medico ha semplicemente preso tutte le persone che normalmente sarebbero state diagnosticate per raffreddore e influenza e le ha spostate nella categoria “Covid” al fine di fomentare un’isteria di massa che avrebbe spinto la gente a vaccinarsi. I vaccini, poi, sono stati formulati con nanoparticelle tossiche di proteine spike per causare l’ondata di panico “Delta,” che si sta verificando, in gran parte, tra gli individui vaccinati.

Ora, questa truffa plandemica procede alla perfezione: la gente si ammala a causa dei vaccini, quindi vengono imposti ulteriore richiami dei vaccini, che perpetuano la malattia. Sciacquare e ripetere. Non finirà mai finché i colpevoli non verranno arrestati e la gente non si renderà conto della truffa.

Il CDC ha appena pubblicato un documento scientifico che conferma l’intera truffa. Cliccate  qui per visionare il PDF sui nostri server.

Si intitola “Outbreak of SARS-CoV-2 Infections, Including COVID-19 Vaccine Breakthrough Infections, Associated with Large Public Gatherings – Barnstable County, Massachusetts, July 2021” e, incredibilmente, ammette che il 74% delle infezioni si è verificato in persone completamente vaccinate (doppia dose):

Durante il luglio 2021, 469 casi di COVID-19 associati a diversi eventi estivi e grandi raduni pubblici in una città della contea di Barnstable, Massachusetts, sono stati identificati tra i residenti del Massachusetts; la copertura vaccinale tra i residenti permanenti del Massachusetts era del 69%. Circa tre quarti (346; 74%) dei casi si sono verificati in persone completamente vaccinate (soggetti che avevano completato il trattamento di 2 dosi di vaccino mRNA [Pfizer-BioNTech o Moderna] o avevano ricevuto una singola dose di vaccino Janssen [Johnson & Johnson] 14 giorni prima dell’esposizione).

Vedete, il vaccino è la pandemia. Il vaccino sta diffondendo la proteina spike e i falsi test PCR forniscono il carburante per alimentare l’isteria di massa.

Ne parlo anche nel podcastdi oggi via Brighteon.com:

Date un’occhiata a questo video di Dan Dicks, che tratta anche dei falsi test PCR:

Mike Adams

Fonte: naturalnews.com
Link: https://naturalnews.com/2021-07-30-cdc-fda-faked-covid-testing-protocol-by-using-human-cells-mixed-with-common-cold-virus.html#
30.07.2021
Scelto e tradotto da Markus per comedonchisciotte.org

Notifica di
17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Rama
Utente CDC
8 Agosto 2021 20:44

La mia paura e che non ci salviamo così facile.

clausneghe
Utente CDC
8 Agosto 2021 20:56

In un mondo normale le truffe dovrebbero essere perseguite e i complici arrestati.
Invece nel mondo rovesciato dove ci ha precipitato la narrazione dei media gran cassa del regime sanitario, abbiamo dei dementi al governo che, per dirne una, pretenderebbero che i gestori dei locali a “luce verde” si improvvisino poliziotti per chiedere i documenti sanitari al cliente, cosa che non possono fare, lo capirebbe anche un ritardato mentale, ma non lo capisce il nostro ineffabile Draghi, fenomeno a sangue freddo..
E’ tutta una truffa messa in piedi dalla banda internazionale del covid della quale fanno parte a pieno titolo i nostri politicanti-governanti.
Quando crollerà questa colossale truffa i malfattori dovrebbero essere puniti pubblicamente e in modo esemplare e definitivo.
Aspettando quel giorno intanto non resta che non ascotarli, come non si ascoltano gli imbroglioni e i malintenzionati.

MarioG
Utente CDC
8 Agosto 2021 20:56

E quel ‘Muratorone’ di Magaldi ci spiega, con maestria retorica innegabile e senso della realtà ridicolo (per noi ‘profani’, si intende) che Draghi ha adottato il Green Pass per scongiurare le chiusure e “far ripartire l’Italia” (Lui…).

https://comedonchisciotte.org/forum/opinioni/magaldi-sul-green-pass-di-draghi/#post-350555

(Link “interno”, dove L’Imbonitore espone questo ‘suo’ pensiero, o meglio il suo raggiro per i profani boccaloni. Vedere minuto 17).
Basterebbe ben più modestamente ed efficacemente non usare test farlocchi! (Oppure fare il green pass per il raffreddore?)

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da MarioG
IlContadino
Utente CDC
8 Agosto 2021 21:10

Il test PCR è falso, si inventa una pandemia che non c’è, la soluzione sembra essere il vaccino, che però non è un vaccino. Chissà davvero cosa c’è di reale, dal pipistrello in poi?!

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
8 Agosto 2021 21:33

Solo il pipistrello. Che, poi, non c’entra nulla.

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
9 Agosto 2021 8:06

Ieri ho guardato un film suggerito nel forum: “L’ombra dello scorpione -La peste-” Film dei primi anni novanta, credo. Una super influenza contagiosa uccide tutti, c’è lo zampino dell’esercito. Scienziati, mascherine, quarantene… Sembrava di guardare un tg. Mi ha fatto pensare che a volte diamo per sicure delle cose che forse non lo sono, un po’ come fanno coloro che credono alla pandemia e relativo vaccino. Perché bene o male siamo stati tutti educati in un certo modo, il nostro pensiero è figlio del periodo in cui viviamo, la possiamo anche chiamare propaganda invece di educazione, cambia poco. La domanda che mi sono posto ieri sera è stata questa: ho sempre preso l’influenza, fino a che ero ragazzo, poi ho smesso di mangiare animali e non mi è più capitato, perché? C’è di sicuro una correlazione tra il cambio alimentare e l’assenza di influenza, non può essere una coincidenza, ma tutti i perché che riesco a darmi sono figli della mia educazione, e sento che non vanno nella giusta direzione.

Pfefferminz
Utente CDC
8 Agosto 2021 21:13

https://t.me/AllesAusserMainstream/2385
(video in inglese del dott. Bodo Schiffmann dal titolo “Save the Flu”)

Il dott. Bodo Schiffmann l’aveva intuito, quando sosteneva che “l’influenza era morta di Covid”.

E Samuel Eckert ha dimostrato sulla base di dati statistici che la categoria di decessi “Covid” era stata creata ex novo, sottraendo “casi” alle altre patologie.

I nodi vengono al pettine, ma riusciremo a fermare lo tsunami del green pass e delle terapie geniche ad oltranza?

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
8 Agosto 2021 21:35

Riusciremo, se ci daremo da fare perche’ avvenga, ognuno come puo’. Anche solo resistendo. La verita’ ha l’abitudine di venire sempre a galla, specie in un inganno di questa portata. Lo schianto sara’ monumentale. Io resto positivo.

Gino
Utente CDC
8 Agosto 2021 22:45

sì, lo so … che esista o non esista, almeno in relazione alla pandemica farsa non fa poi tanta differenza. eppure, almeno in relazione alla reputazione della scienz[ah!], la differenza c’è … ed è evidente … ed anche è tanto e tanta … in ogni caso, ovvio anche per me è che sarebbe più che inutile, e verosimilmente perfino controproducente, tentare di far svanire d’un colpo solo tutto l’insieme dell’intero teatrino della propaganda, oramai metabolizzata nel corso di multipli decenni, sicuramente ormai sedimentata e, in generale, perfino pietrificata, nei fondali di ciascun normale animo umano, nell’arco intero di un’intera vita … vorresti forse tentare di farli rinsavire con un solo colpo? No, non ci spero … citazione: « Poiché nessun virus isolato quantificato del 2019-nCoV era disponibile » ma era forse altrimenti disponibile un isolato quantificato di un qualsiasi altro coronavirus? tant’è che i ‘frammenti’ utilizzati nella PCR consistettero in un banalissimo e sintetico artefatto, ed oltretutto di origine virtuale (sic!): « le metodiche per la rilevazione dell’RNA del 2019-nCoV erano state testate con stock caratterizzati di RNA completo trascritto in vitro (gene N; accesso GenBank: MN908947.2) di titolo noto (copie RNA/µL) (in molti casi si deve constatare d’aver guardato… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Gino
Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Gino
8 Agosto 2021 23:31

Non dimentichiamo però che il prof. Raoult, come ci ha raccontato Emilyever più volte, ha creato un proprio test RT-PCR, per cui si può presumere che lui avesse un campione fisico del virus, prelevato e isolato dai suoi pazienti, che fungesse da “standard”.

Gino
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
8 Agosto 2021 23:49

il tuo commento l’ho appena letto.
al tuo “presumibilmente” … non ho niente da poter aggiungere.

Gino
Utente CDC
Risposta al commento di  Gino
8 Agosto 2021 23:46

ma il raffreddore, allora, cosa mai lo causa? mah, chissà chi lo sa! quello che è certo è solamente che quegli ignorantoni dei nonni nostri credevano che addirittura fosse il freddo …
ma per fortuna a rimediare poi arrivò Pasteur … sfortuna volle che però poi divenne anche evidente che i criminali non potessero essere batterici … ovviamente, e giustamente, a quel punto rimaneva in piedi la sola ipotesi che dovessero essere invisibili, ‘sti criminali (ovvero i “virus”, il cui significato in latino è equivalente a quello di “veleno”) … poi infine, con la nascita della genetica, perfino de La Palisse poté a quel punto intervenire … strano però che ancora oggi in virologia non si riesca ad ‘isolarli’ (si badi bene agli apici utilizzati, poiché nella neolingua virologica “isolarli” ha tutt’altro significato, rispetto al significato che lo stesso termine ha in batteriologia)
… ancor più strano è però che invece gli esosomi (ai così detti ‘”virus” in tutto identici) possano venire invece ‘isolati’ abbastanza facilmente
… strani ‘sti misteri, neh?

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Gino
9 Agosto 2021 0:17

Ok, Gino, ma non tenerci sulle spine. Cos’è allora che causa l’herpes labiale, l’herpes zoster, l’influenza stagionale che esiste da millenni, ecc.? Ci sveli la tua ipotesi e/o teoria? Basta un accenno. O si brancola ancora nel buio, perché i fenomeni sono ancora inspiegabili? Ti riferisci alla teoria del dott. Stefan Lanka?

Gino
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
9 Agosto 2021 0:25

purtroppo devo confessare di non poter dire di sapere chi dalla sua parte abbia qualche valida ragione: non sono all’altezza di una tale questione. devo pertanto limitarmi ad evidenziare chi abbia evidentemente torto.
circa le tesi di Lanka, finora nel loro insieme, per quel poco che di esse io abbia potuto apprendere (il tedesco mi è tremendamente ostico) non ho potuto riscontrare alcun difetto (nessuna contraddizione …). Peraltro, nel caso della biologia sono e mi considero un neofita
(ed anche sono vecchio e stanco … purtroppo)

GioCo
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
9 Agosto 2021 0:57

…e magari sarebbe anche più interessante capire cosa NON la causa anche in (o nonostante la) presenza del “patogeno“.
Comunque, qui non c’è la negazione dell’esistente, ma della domanda più che legittima…

ducadiGrumello
Utente CDC
9 Agosto 2021 9:05

c’è della terra smossa intorno alla tomba di Kary Mullis

PinoRossi
Utente CDC
9 Agosto 2021 9:22

Mi sorprende come, in coloro che si fanno pungere (in primis nei miei familiari) non esista il minimo interesse nel documentarsi su cosa si stanno facendo iniettare nel corpo. Totale fiducia nei messaggi emotivi lanciati dalla stampa e da molti medici curanti, essi stessi completamente ignoranti. Bizzarro. Fosse questa la selezione?

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da PinoRossi
17
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x