Home / Truman

Truman

Era meglio Berlusconi …

DI TRUMAN BURBANK Comedonchisciotte.org Alcune note sul convegno di Moneta positiva del 29-4-2017 a Modena. (L’immagine è presa da altro evento ma rende l’idea della partecipazione) Il 29 aprile si è tenuto con successo il convegno. Il pubblico era numeroso, intorno a 200 persone all’inizio (16.20 circa) e in seguito è cresciuto fino a saturare il locale (intorno a 300 posti seduti, ma c’era qualcuno in piedi). Erano presenti parecchi giovani, per quanto la maggioranza dei presenti fossero anziani. Va …

Leggi tutto »

E il mercato scende

DI GIACOMO SAVER Comedonchisciotte Per gentile concessione dell’autore, alcuni estratti del saggio “Entro io e il mercato scende” manuale indirizzato agli investitori, in vendita su Amazon. L’analisi ci appare convincente.   PERCHÉ LE BANCHE VOGLIONO CHE TU PERDA? La banca è un’azienda particolare che negli ultimi venti anni ha cambiato radicalmente modus operandi, trasformandosi da mediatore del credito a supermercato di prodotti finanziari. Questa rapida metamorfosi ha fatto sì che l’intero sistema bancario sia formato da aziende fortemente orientate al …

Leggi tutto »

Il dominio dei mezzi sui fini. Il credito bancario moderno non ha un problema, è il problema

DI DOMENICO CORTESE Comedonchisciotte (Un estratto di una tesi di Dottorato in filosofia, incentrata su temi economici e sociologici. I grassetti sono stati inseriti da Truman)   Una riflessione filosofica che istituisca se non un fondamento ontologico ma, almeno, una comprensione etica del concetto di credito finanziario sembra necessaria in questo periodo storico. Siamo nell’epoca in cui ogni tentativo di miglioramento del meccanismo del credito va nella direzione di una semplice modifica dei suoi limiti quantitativi piuttosto che della sua …

Leggi tutto »

L’EURO E’ DAVVERO IRREVERSIBILE ?

di Fabio Conditi Comedonchisciotte   Le dichiarazioni di Mario Draghi, in risposta a Marco Valli, da tutti riassunte con lo slogan “L’euro è irrevocabile” >>>QUI, sono identiche a quelle che pronunciò due anni fa, quando disse “L’euro è irreversibile” rispondendo a Marco Zanni, ma allora ne aveva spiegato meglio il motivo e la sua risposta conteneva alcuni elementi interessanti che vale la pena di approfondire. I media che, nella migliore delle ipotesi, non hanno ancora capito come funziona il sistema …

Leggi tutto »

ALLE PROSSIME ELEZIONI, VOGLIAMO PARLARE DI SOVRANITA’ MONETARIA ?

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Le elezioni politiche sono ormai alle porte, probabilmente ci saranno prima della loro scadenza naturale del 2018, e quindi probabilmente da oggi si comincerà a parlare di programmi elettorali e di proposte per uscire dalla crisi economica. Allora voglio chiarire a tutte le forze politiche un concetto chiaro e semplice: inutile che ci parliate di proposte come gli 80 euro o l’eliminazione dell’IMU sulla 1° casa, che sono come l’acqua calda per un tumore, noi vogliamo …

Leggi tutto »

Punto sul Campo. (Una strana storia tra le foreste della Papua dell’Ovest)

DI GEORGE MONBIOT The Guardian Questo racconto non vuole trasmettere nessun messaggio né ha uno scopo preciso. E’ una storia invernale – uno dei tanti strani episodi i quali hanno segnato la mia vita –che racconto sempre durante questo periodo dell’anno. Per una volta, non sto cercando di fare il punto della situazione. Nel 1987 lavoravo con il fotografo Adrian Arbib sul territorio, allora occupato, della Papua dell’Ovest. Annesso all’Indonesia nel 1963, era governato con brutalità dal regime di Suharto. …

Leggi tutto »

IL MONDO STA CAMBIANDO: BASTA CON LA DITTATURA DELL’FMI E DELLA TROIKA EUROPEA

DI ALEXANDER HARTMANN Neue Solidarität   Il chiaro rifiuto del popolo Italiano alla riforma costituzionale, col referendum del 4 Dicembre 2016, la quale avrebbe consegnato di fatto la sovranità dell’Italia nelle mani dell’Unione Europea, è stata, come già dichiarato da Helga Zepp-LaRouche nell’articolo del 7 Dicembre 2016 nel suo forum, un “clamoroso schiaffo in faccia all’oligarchia finanziaria internazionale” ed il terzo dopo il Brexit britannico e la vittoria elettorale di Donald Trump negli Stati Uniti. Ma questa oligarchia sembra incapace di …

Leggi tutto »

UNA MONETA PER LA RICOSTRUZIONE

di Stefano Di Francesco e Fabio Conditi Comedonchisciotte Sono trascorse appena poche settimane dalla devastante scossa che ha di fatto spaccato l’Appennino centrale, causando notevolissimi  danni a molti centri urbani ed il loro conseguente abbandono da parte della popolazione. Ma già oggi, questa tragedia epocale sembra essere scivolata nel dimenticatoio, superata dalle notizie  e dagli eventi che inesorabilmente  occupano i media nazionali. Sempre più va diffondendosi nelle popolazioni colpite dal sisma, il sentimento di essere state già abbandonate al loro …

Leggi tutto »

CONVEGNO “BANCHE E CREAZIONE DI MONETA”

DI FABIO CONDITI Comedonchisciotte Il 4 novembre 2016 alle ore 15,30, si è tenuto nell’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati a Roma, un convegno dal titolo “Banche e creazione di moneta. Un sistema insostenibile ?”. Questo è il video completo dell’evento https://www.youtube.com/watch?v=MDA6WFYVOfY Il convegno è stato organizzato da Alessio Villarosa e Daniele Pesco, membri M5S della commissione Finanze della Camera dei Deputati e da Carlo Sibilia, membro M5S della commissione Esteri della Camera dei Deputati, ed è stata …

Leggi tutto »

La crisi finanziaria globale e l’Italia

DI STEFANO DI FRANCESCO E FABIO CONDITI Comedonchisciotte.org Lo scopo di questo breve articolo è quello di evidenziare alcune falsità che troppo spesso sono state date in pasto all’opinione pubblica per spiegare l’origine della crisi finanziaria globale ed il suo meccanismo di propagazione al debito sovrano. La versione ufficiale, in buona sostanza, ci racconta che a partire dal 2007  : – l’origine della crisi è fondamentalmente da ricercarsi nel mancato pagamento delle rate dei mutui e prestiti subprime negli USA, …

Leggi tutto »

2017: FUGA DALL’EUROPA

DI FRANCESCO MAZZUOLI Conflitti e strategie Quando, per chi lo ricorda, uscì sugli schermi del nostro sventurato Paese 1997: fuga da New York  di John Carpenter, regista di horror e fantascienza a basso costo con al suo attivo alcuni titoli preveggenti, (oltre a quello testé citato, l’inquietante Essi vivono), le immagini di quella pellicola ci sembravano fantasie lontane, fantascienza appunto. Oggi, dopo decenni di sonno comatoso, anche l’italiano medio – quello che si agita per la sconfitta della propria squadra …

Leggi tutto »

PERCHÉ C’È LA CRISI ECONOMICA ?

DI FABIO CONDITI Comedonchisciotte.org Immaginiamo di essere naufragati su un’isola deserta con una nave da crociera su cui trascorrevamo le nostre vacanze insieme ad un altro migliaio di persone. Supponiamo anche di essere tutti molto fortunati perché non solo non ci sono state vittime, ma l’isola è grande abbastanza per tutti e ricca di risorse di ogni genere, tali da ricreare una sistema economico simile al nostro senza alcun problema. La prima necessità che si presenta è creare una sorta …

Leggi tutto »

MODELLI MONETARI IN 4 SCENARI

DI ALBERTO CONTI Comedonchisciotte Scenario 1 The day after, anno zero. Nella terra di mezzo una popolazione laboriosa cerca di rifarsi una vita sicura e dignitosa, e di consentire un futuro migliore ai propri figli. Nasce così la Banca Unica, che come prima azione unilaterale distribuisce cento soldi a fondo perduto a ciascun cittadino, creati lì per lì dal nulla. Il circolante iniziale è quindi di cento volte il numero dei cittadini, e alimenta i primi scambi commerciali tra di …

Leggi tutto »

THERESA MAY E IL CAMBIAMENTO DI PARADIGMA

DI Jacques Sapir Russeurope Un avvenimento di notevole importanza ha appena avuto luogo in Gran Bretagna, un avvenimento che potrebbe annunciare una svolta importante tanto per la politica interna britannica quanto, con le sue ripercussioni, per la Francia e numerosi altri paesi europei. Theresa May, il primo ministro britannico succeduto a David Cameron dopo il referendum sull’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea (il famoso Brexit), ha fatto un passo logico, eppure, nel contesto del suo Paese, quasi rivoluzionario. Presiedendo la …

Leggi tutto »

TRUMP FA INFURIARE IL PARTITO DELLA GUERRA

Sta mettendo in discussione 70 anni di politica estera USA, ed è per questo che lo odiano! di Justin Raimondo, Antiwar.com Questa stagione elettorale è particolarmente divertente perché Donald Trump, con un tempismo perfetto, continua a far infuriare tutte le persone giuste. Giusto al culmine della convention repubblicana, mentre il suo partner nella campagna sul podio sosteneva la presunta minaccia costituita da Vladimir Putin, ecco Donald rilasciare un’intervista al New York Times che ha fatto urlare come pazzi i fautori …

Leggi tutto »

TURCHIA: GOLPE ORGANIZZATO DAL GENERALE USA JOHN F. CAMPBELL?

Il golpe è stato organizzato dal generale statunitense John F. Campbell? DI STEFANO D’ANDREA appelloalpopolo.it La circostanza che, subito dopo il tentativo di golpe in Turchia, la stampa occidentale, anziché cercare di scoprire chi fossero i miserabili che avevano organizzato il golpe, avesse iniziato a scrivere un numero infinito di articoli contro la reazione di Erdogan, ignorando che tutti i partiti laici si erano immediatamente schierati contro i golpisti, scambiando provvedimenti amministrativi, giustificati, per il momento, dallo “Stato di emergenza” …

Leggi tutto »

IL BREXIT RIDISTRIBUISCE LA GEOPOLITICA GLOBALE

27 ANNI DOPO LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO DI THIERRY MEYSSAN Voltairenet Favorevole al Brexit, la regina Elisabetta sarà in grado di reindirizzare il paese verso lo yuan. Mentre la stampa internazionale cerca un qualche modo per rilanciare la costruzione europea, sempre senza la Russia e ora senza il Regno Unito, Thierry Meyssan è convinto che nulla ormai potrà più impedire il collasso del sistema. Tuttavia, sottolinea, ciò che è in gioco non è la stessa Unione Europea, ma …

Leggi tutto »

GRASSO “IMBOSCA” UN’INTERROGAZIONE SU NAPOLITANO

#GrassoImbosca DI CLAUDIO MESSORA www.byoblu.com Il confronto tra Alessio Grancagnolo e Maria Elena Boschi, avvenuto nel maggio scorso all’Università di Catania, aveva fatto notizia per il motivo sbagliato. Il Ministro per le riforme costituzionali si era infatti lasciata sfuggire che Giorgio Napolitano, nel conferire il suo mandato a Renzi, l’aveva fatto a condizione che il nuovo Governo avesse portato a termine la riforma del Senato e Dio solo sa chissà cos’altro. Un intervento a gamba tesa non previsto dalla Costituzione. …

Leggi tutto »

DONNE, IN CERCA DI CRACCO

DI FERDINANDO Comedonchisciotte Stavolta ero sicuro di avere ragione, in effetti non sbagliavo: basta accennare un “carl” sul motore di ricerca, e google instant ti scodella “Carlo Cracco” come suggerimento. “Ma che te ne fotte di Carlo Cracco”, si potrebbe dire. Me ne fotte, dal momento in cui mi sono accorto che quasi tutte le donne italiane di tutte le età adorano questo bel coglione. Dico: se fosse un acrobata di eccezionale abilità e bellezza, se fosse un Medico che …

Leggi tutto »

FANTACRONACA ROMANA

DI BOERO Comedonchisciotte C’è stata una manifestazione degli addetti del circo contro gli animalisti che gli rompono i coglioni da secoli e non li lasciano lavorare. Di fronte alla manifestazione c’era la contromanifestazione degli animalisti, subito sono scoppiati tafferugli e gli addetti del circo hanno approfittato degli stronzi giganti lasciati dagli elefanti nel gruppo circense, per tirare merda di elefante e di orango sugli animalisti. Fatto gravissimo, i vigili urbani che dovevano sorvegliare la manifestazione (la polizia non c’era perchè …

Leggi tutto »

GLI USA HANNO COSTRUITO LA LORO EUROPA E L’HANNO DATA IN GESTIONE ALLA GERMANIA

DI FERNANDO ROSSI nandorossi.wordpress.com Dietro il paravento ‘Spinelli’, gli USA hanno costruito la loro Europa e l’hanno affidata in gestione alla Germania (dall’intervento al Convegno su cambio £/€, Roma , Sindacato Nazionale Scrittori, 27-4-2016 ) Si fa spesso riferimento al 1999, attribuendo al Governo Prodi la fissazione del cambio Lira –Euro, da molti ritenuto la madre di tutte le successive sventure socio-economiche del nostro paese. Ma quel valore di scambio fu invece fissato nel 1996, per avere il rientro dell’Italia …

Leggi tutto »

STAR WARS EPISODIO VII: IL DECLINO DELL'IMPERO AMERICANO

DI FRANCESCO MAZZUOLI Accademiadellalibertà Il cinema hollywoodiano è – per chi non lo sapesse, cioè tutti – un cinema di Stato e di propaganda, anzi, oserei dire l’arma meglio padroneggiata dall’impero americano. L’intera produzione filmica è stata da sempre scrupolosamente supervisionata e presenta una straordinaria omogeneità: grandi autori e miti come John Wayne o John Ford hanno lavorato per tutta la vita in modo zelante per confezionare prodotti di intrattenimento che veicolassero i valori e l’immagine dell’America programmati dagli esperti …

Leggi tutto »

QUALE CULTURA NELLA DECADENZA

DI MARINO BADIALE badiale-tringali.it (Questo intervento è il mio contributo ad una pubblicazione curata dall’ARS. M.B.) Questo articolo parte dalla convinzione che la nostra organizzazione economica e sociale, ormai estesa all’intero pianeta, sia entrata in una fase di decadenza di civiltà, analoga a quella del tardo impero romano. Un indizio di questo declino è rappresentato dal convergere e dall’intrecciarsi di tre tipologie di crisi: la crisi economica dalla quale non sembra che si riesca ad uscire (tanto che alcuni autori …

Leggi tutto »

APPELLO DI CAPODANNO AL POPOLO ITALIANO

DI SIMONE BOEMIO ArticoloUno Viviamo tempi complicati, ma non difficili … questi devono ancora arrivare! Appello di capodanno al Popolo Italiano Cari Italiani, compatrioti Sta per iniziare un nuovo anno, il 2016, nel nostro Paese all’insegna della totale assenza di democrazia, giustizia sociale e rispetto per il bene comune. La democrazia è solo di facciata, mai come ora nella storia degli Stati moderni, votare è stato così inutile; i tre poteri dello Stato democratico progressivamente vengono smantellati o resi inefficaci; …

Leggi tutto »

IL QATAR SVELATO

DI GHASSAM KADI thesaker.is Quando nel 1971 il Qatar ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna, la sua popolazione era di sole 100.000 persone. Dopo quasi 50 anni la popolazione è lievitata a quasi 2,2 milioni, di cui però solo 275.000 sono realmente qatarioti. I restanti non sono immigrati, non è gente che sarà integrata nel resto della popolazione come cittadini a pieno titolo, si tratta semplicemente di lavoratori stranieri assoldati a contratto che svolgono le più varie mansioni, e alla fine …

Leggi tutto »

DISOBBEDIAMO!

DI LUDOVICO NOBILE Comedonchisciotte Intorno al 1549 Étienne de La Boétie scrisse il Discorso sulla servitù volontaria (Discours de la servitude volontaire o Contr’un) pubblicato clandestinamente nel 1576. Nel saggio si sostiene che qualunque tiranno detiene il potere fintanto che è consentito dai suoi sudditi. La libertà originaria concessa all’uomo per natura sarebbe stata abbandonata dalla società, che una volta corrotta dall’abitudine, preferirebbe la servitù del cortigiano alla condizione dell’uomo libero, che rifiuta di essere sottomesso e di obbedire. Vi …

Leggi tutto »

L’ASSE PACE-VIOLENZA

DI DMITRY ORLOV Club Orlov Il grafico dei pensatori di Albert ha suscitato alcune forti reazioni. L’asse verticale “Ecotopia”/ “Collapse” (“Ecotopia”/ “Collasso”) appare alquanto controverso: sembra che alcune persone siano più ottimiste, alcune meno, ma questa è una scelta personale che gli altri possono accettare facilmente. L’asse orizzontale invece, soprattutto nella sua versione iniziale, dove andava da “peaceful transformation” (“trasformazione pacifica”) a sinistra verso “violent revolution” (“rivoluzione violenta”) a destra, non è andato a genio a molte persone. La nuova …

Leggi tutto »

LA RABBIA DI UN PENSIONATO… GRANDE “EVASORE FISCALE”!

Una testimonianza delle sensazioni provate dalle migliaia di persone perseguitate in questi giorni dai cosiddetti “accertamenti fiscali” (CdC) DI UMBERTO TELARICO Comedonchisciotte Una volta, tra i vicoli di Napoli, per pubblicizzare l’apertura di un locale commerciale di generi alimentare, girava il così detto “pazzariello”, un tizio con sulla testa un cappello napoleonico, con addosso una giubba vistosamente colorata ed un lungo bastone che faceva roteare tra le mani il quale, preceduto dal suono assordante della grancassa, dello scetavajsse e del …

Leggi tutto »

GHOST SECURITY GROUP: “ANONYMOUS HA STRATEGIA INADATTA E OBSOLETA”

DI CHRIS BARLATI crudiezine.it WASHINGTON – Ghost Security Group è un nascente gruppo di hacker che ha sviluppato una strategia informatica del tutto innovativa per la lotta al cyber terrorismo, e che recentemente ha criticato le operazioni condotte fino a questo momento dall’organizzazione informatica Anonymous. A seguito degli attentati di Parigi, il gruppo di hacker Anonymous, il cui marchio distintivo è rappresentato dalla maschera di Guy Fawkes, ha dichiarato guerra allo Stato Islamico e ha fino a oggi, stando a …

Leggi tutto »

EVITIAMO DI DARE ALL’ISIS ESATTAMENTE QUELLO CHE VUOLE

DI STEPHEN WALT foreignpolicy.com Quando si verifica un evento sconvolgente come gli attentati di Parigi, sappiamo come reagirà il mondo. Ci sarà sgomento, espressioni di solidarietà e partecipazione, discorsi infiammati dei politici e frenesia mediatica. Purtroppo queste reazioni, peraltro prevedibili, danno ai responsabili, almeno in parte, quello che volevano ottenere: attenzione per la loro causa e la possibilità che i bersagli, pur involontariamente, facciano qualcosa che favorisca le mire radicali degli attentatori. È proprio in questi momenti che è maggiormente …

Leggi tutto »